Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Periferiche e accessori > Case, alimentatori e sistemi di raffreddamento > Modding

Un viaggio in Tesla dal nord alla Sicilia, senza Supercharger e spendendo 50 euro
Un viaggio in Tesla dal nord alla Sicilia, senza Supercharger e spendendo 50 euro
Percorrere l'Italia da nord a sud in 11 giorni, usando una Tesla Model 3 Long Range senza mai ricaricare ad un Supercharger? E' possibile, nonostante la diffusione delle soluzioni di ricarica pubbliche non così capillari come vorremmo. Ecco il racconto delle mie vacanze: 4.000km in elettrico
Ghost of Tsushima: Director's Cut, le meraviglie di Iki su PS5 - Recensione
Ghost of Tsushima: Director's Cut, le meraviglie di Iki su PS5 - Recensione
Dopo il clamoroso successo riscontrato su PS4, Ghost of Tsushima approda su PlayStation 5 con la Director's Cut, riedizione che introduce diverse migliorie - non solo tecniche - e un'espansione nuova di zecca. Un pacchetto che farà gola a molti utenti che non hanno ancora vestito i panni di Jin Sakai, ma anche a chi ha già sviscerato, e amato, l'avventura dello Spettro.
Xiaomi 11T Pro, la ricarica da 120W è pazzesca ma non basta. La recensione
Xiaomi 11T Pro, la ricarica da 120W è pazzesca ma non basta. La recensione
Ha diverse peculiarità, Xiaomi 11T Pro, ma fatica a fare breccia in chi lo usa. Potenza da vendere e ricarica fulminea sono due doti molto interessanti, ma la tendenza al surriscaldamento rappresenta un sensibile compromesso per chi vuole un'esperienza d'uso senza sacrifici. Il prezzo di acquisto, specie al day-one, è interessante, ma in seguito il listino diventa troppo elevato per quello che offre lo smartphone. Eppure la stessa Xiaomi offre già proposte più convenienti a un prezzo più accattivante. Ecco la nostra recensione
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 28-04-2008, 12:11   #1
Ignorante Informatico
Senior Member
 
L'Avatar di Ignorante Informatico
 
Iscritto dal: Apr 2008
Messaggi: 1279
ASUS EEE PC: usi alternativi?

Nonostante le possibili critiche (condivisibili o meno), l'ASUS Eee PC ha aperto la strada alla commercializzazione di subnotebook a basso costo, diventandone (probabilmente) il prodotto di punta, anche in proiezione futura (benché la concorrenza si stia 'attrezzando' e non manchino le alternative).



(cliccate sulle immagini per consultare le specifiche dei modelli raffigurati)


Questo thread si propone di raccogliere le più svariate idee creative, con relative istruzioni, sui diversi usi che si potrebbero fare dell'Eee PC. Eccone alcune:
  • in attesa della prossima idea: vi va di contribuire?


(la lista verrà aggiornata man mano che saranno proposti nuovi mod)



Per maggiori informazioni riguardanti l'installazione del pannello touch screen, l'aumento della capacità di storage e l'aggiunta di ulteriori porte USB, si consiglia di dare una lettura a questo post dell'utente costel.


---------------
Il sottoscritto, non essendo esperto in materia (purtroppo), si occuperà solo della gestione del presente topic, ma confida nella creatività dei meravigliosi Utenti attivi nel Forum di Hardware Upgrage (troppo parac**o? ).

Ultima modifica di Ignorante Informatico : 24-02-2009 alle 12:30.
Ignorante Informatico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2008, 12:31   #2
lucusta
Bannato
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 6246
Quote:
Originariamente inviato da Ignorante Informatico Guarda i messaggi
Questo thread si propone di raccogliere le più svariate idee creative, con relative istruzioni, sui diversi usi che si potrebbero fare dell'Eee PC. Eccone alcune:
  • in attesa della prossima idea: vi va di contribuire?

(la lista verrà aggiornata, man mano che saranno proposti nuovi mod)
2° idea:
creazione di un videoproiettore DIY attingendo dal gia' ricco thread dedicato.
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2008, 12:35   #3
lucusta
Bannato
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 6246
oggi linko i prodotti da utilizzare per l'integrazione nel cruscotto, e alcune idee gia' realizzate da altri.
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2008, 12:36   #4
Ignorante Informatico
Senior Member
 
L'Avatar di Ignorante Informatico
 
Iscritto dal: Apr 2008
Messaggi: 1279
Quote:
Originariamente inviato da lucusta Guarda i messaggi
2° idea:
creazione di un videoproiettore DIY attingendo dal gia' ricco thread dedicato.
Grande!
Aggiunto in lista

Quote:
Originariamente inviato da lucusta Guarda i messaggi
oggi linko i prodotti da utilizzare per l'integrazione nel cruscotto, e alcune idee gia' realizzate da altri.
Perfetto... rimango in attesa
Ignorante Informatico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2008, 16:40   #5
lucusta
Bannato
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 6246
perche' adottare l'eeePC per integrarlo su un'auto?

facile, l'eeePC risolve diversi problemi per una simile applicazione:
ha uno schermo piccolo, ma con buona risoluzione;
ha un processore a bassissimo consumo energetico, ma abbastanza potente.
e' decisamente piccolo;
e' gia' un PC completo, ed e' facile aggiungere funzionalita' tramite le pratiche porte USB;
e' resistente, perche' dotato di un, seppur piccolo, disco integrato a stato solido, invece di un grande, ma delicato, hard disk meccanico;
ha una scheda madre decisamente piccola, e percio' di facile sistemazione;
e soprattutto perche' tutte le sue doti hanno un COSTO BASSISSIMO, in confronto alle possibilita' che da'!
si, perche' gia' esistono sistemi che si possono integrare in auto in modo semplice, ma usano HW particolare, e dal costo elevato, riuscendo a raggiungere facilmente i 1000 euro per un sistema con poche funzionalita' e potenza; l'eeePC invece consente di avere gia' tutto il PC a soli 299 euro, di essere funzionalizzato economicamente, e di ottenere comunque un bel risparmio.
alcune volte il costo della sola scheda madre con processore supera la cifra di tutto l'eeePC.

vediamo i materiali occorrenti per fare questo modding:

1) un eeePC (il modello lo vedremmo in seguito)

2) un inverter 12v continua/220v alternata

3) un piccolo gruppo di continuita'

4) un alimentatore adatto all'eeePC

5) accessori vari per aumentare le funzionalita' dell'eeePC

cominciamo a descrivere il materiale:

2) inverter: e' un apparecchio elettrico che consente di produrre corrente a 220v alternata a 50hz dall'alimentazione della batteria; ce ne sono di varie potenze, ma a noi ne servira' uno abbastanza piccolo, in modo da non mettere in crisi la batteria dell'auto.
ne cercheremo uno da circa 150W PWM (pulse wave modulation), molto meglio di quelli ad onda sinuosoidale ricreata a gradini.
il costo di questi apparecchi vari a dai 40/50 euro per i piccoli 150W, ai 100/110 euro per quelli da 600W (che ricordo essere solo nominali; mai spingersi ai limiti di specifica).
le loro dimensioni rientrano generalmente in 20cm di lunghezza, per 10cm di spessore e 6cm di altezza, e, di solito, sono serviti da una ventola abbastanza silenziosa (se sono alti meno di 4cm utilizzeranno ventole da 40mm, che girano tanto e sono poco efficaci, causando anche un discreto rumore).
ne cercheremo uno con interruttore di attivazione, in modo d'avere la possibilita' di staccarlo dalla batteria.
il collegamento conviene effettuarlo direttamente dalla scatola dei fusibili dell'auto, portando positivo e negativo dalla batteria uno dei tanti collegamenti non sfruttati nella scatola dei fusibili, e mettendo un fusibile di adeguata resistenza. considerando il wattaggio finale di 150W, dovremmo usare un fusibile da 10A, se usiamo un 600W ne metteremmo uno da 30W.
la sistemazione dell'inverter deve essere fatta in un posto asciutto (possibilmente appeso, e non poggiato sul pianale), ed aereato, visto che scaldano parecchio.
io ne ho messo uno sul lato passeggero, sotto la plancia, dove generalmente si mettono gli amplificatori, posizione otimale, visto che di solito c'e' la presa d'aria dei piedi del passeggero.

ecco un esempio:



3) gruppo di continuita':
preche serve il gruppo di continuita'?
perche' la batteria dell'auto e' sottoposta a diversi carichi improvvisi ( ad esempio l'avviamento), e non e' sempre stabile (puo' variare il voltaggio se e' scarica, se e' sottoposta a carichi eccessivi, se e' caricata da alternatore/dinamo), quindi, per preservare l'hardware usiamo uno stabilizzatore, e che c'e' di meglio se non un gruppo di continuita?
in piu' abbiamo una riserva di energia per poter alimentare l'hardware anche se non siamo direttamente collegati alla batteria (interruttore inverter in off).

maa l'eeePC, essendo un portatile, ce l'ha gia' la batteria, perche' spendere per metterne un'altra?

si, ce l'ha, ma la tecnologia della batteria dell'eeePC e' al litio, che la rende si leggera e con molta carica da sfruttare, ma per l'uso che stiamo considerando il peso della batteria e' ininfluente, e il rude trattamento a cui la sottoporremmo la rovinerebbe in pochissimo tempo (molto meno di 6 mesi).
in piu' caricheremmo troppo la sezione di alimentazione sulla scheda dell'eeePC, visto che e' questa che si occupa di dare la giusta alimentazione (e nel modo giusto) alla batteria; perche' scaldare la scheda madre che gia' dovra' affrontare anche altri tipi di stress?
considerando che l'eeePC consuma meno di 15W un piccolo gruppo di continuita' da 400VA ci consentirebbe di tenerlo acceso 24 ore consecutive, a pieno regime!
i normali UPS sono serviti da normali batterie al piombo/gel, che sono decisamente sicure (non versano liquidi), e sopportano scariche e ricariche per centinaia e centinaia di cicli, anche a meta'. come ricambi, poi, costano decisamente poco.
questo e' uno dei piu' semplici, ma si possono scegliere anche altri modelli piu' capaci, o di forma diversa...
l'importante e' che siano dei buoni sistemi, interfacciabili al PC tramite USB (alcuni sono con com, e visto che l'eeePC non ha una porta com si dovrebbe prendere un adattatore USBtoCOM, e sperare che non dia troppi problemi, mentre generalmente li danno).



4) alimentatore per eeePC:
conviene cambiare l'alimentatore di serie dell'eeePC, in quanto si scalda parecchio quando si usa (non e' imperativo!).
l'importante e di NON prendere un alimentatore switching con RISPARMIO ENERGETICO, senno' l'eeePC, come anche gli altri portatili, non si potra' accendere. Se questi alimentatori non sentono un certo carico in servizio, non forniscono energia, ma se il portatile non sente una giusta alimentazione non si avviera', quindi non dara' carico all'alimentatore!
l'alimentatore di serie dell'eeePC e' da 9.5V/2.5A, e non sembra facile reperirlo sul mercato, in quanto e' 9.5v, contro i piu' usuali 9v; conviene prenderlo con maggior amperaggio, e piu' grande come forma, magari con raffreddamento attivo.

5) accessori e funzionalita':
qui dipende tutto da come volete sfruttare il PC car; indispensabile pero' e' di dotarsi di un HUB USB autoalimentato, e un adattatore USBtoBluthoot 2.1 (risultera' utile per alcuni accessori).
altro accessorio utile e' di dotare lo schermo di un touchscreen, in modo da interaggire direttamente con questo.
l'accessorio e' facilmente reperibile (ed integrabile anche su qualsiasi eeePC, volendo); basta farsi un giretto su google per trovare dove prenderlo.


GPS:
basta un modulo GPS USB (costo sui 60 euro) ed un programma di navigazione per PC, e le mappe aggiornate compatibili per questo.
in alternativa si puo' usare un piu' costoso, ma pratico modulo GPS bluthoot.
per quanto riguarda questa funzione, esistono delle antenne remote, da posizionare in posti con una piu' ampia apertura verso il cielo; questi apparecchi piu' porzione di cielo vedono meno segnale perdono; non vi lasciate abbindolare dal numero di canali che hanno (oggi arrivano tranquillamente a 64 satelliti simultanei), perche' e' tanto se ne vedete 6-8 alla volta; e' importante solo che l'antenna vera e propria riesca a vedere la massima apertura di cielo. da dentro un'auto, un 64 canali, difficilmente ne riesce a vedere anche solo 1... solo se ben esposto sul parabrezza avra' la possibilita' di ricevere i segnali dai satelliti.
ottilame e' dotarli di antenna separata da posizionare all'esterno della macchina.

Mediaplayer:
e' un PC, quindi la scelta e' vasta sia per vedere film in DivX, che DVD, che ascoltare MP3, in qualsiasi OS volete implementare il tutto.
accessorio utile e' un DVD portatile USB, reperibile al costo di 30-40 euro, mentre uno stick flash USB di grande capacita' vi permettera' di portarveli sempre dietro.

TV:
si, si puo' fare, ma e' necessario un sintonizzatore esterno USB ed un'antenna adatta; per il sintonizzatore, andate su marche buone (terratek, hauppauge, pinnacle), e cercate un dual standard, per digitale e analogica.
il costo e' di circa 60 euro per uno stick USB (io ho un hauppauge HD900 e funziona egregiamente anche con i 630mhz dell'eeePC).
per l'antenna bisogna andare a cercare quelle particolari per l'impiego in macchina. antenne sotto i 25dB di amplificazione, secondo me, sono da scartare; il costo di queste antenne e' generalmente dai 30 euro in su'.

connessione internet:
sempre utile, si puo' fare sia con i moduli USB all-in-one, ma piu' semplicemente con un telefonino, tramite collegamento USB o BT;
se adatto, potreste utilizzare direttamente il vostro cellulare, magari sfruttando un abbonamento GPRS o UMTS con il vostro provider telefonico (li hanno tutti); dipende dal costo...
altra funzione implementabile e' il vivavoce, tramite i programmi d'interfaccia tra' il cellulare e il PC.
possiamo sfruttare questa funzione anche in altri modi, che potremmo vedere poi (allarme tramite SMS o MMS).

telecamera per specchietto retrovisore:
le vendono gia' fatte, adatte ad esterno, con illuminazione a raggi infrarossi (cosi' si vede anche di notte), e ne potete mettere quante ne volete, poi, con i software di gestione delle cam, potete scegliere come visualizzarle e quali usare.
utile nei parcheggi e come specchietto retrovisore.
piazzandole internamente potete sfruttarle come sistema di allarme.
si possono usare sia quelle con USB, ricordandosi pero' che oltre 1,5mt bisogna usare un HUB particolare, alimentato, visto che le specifiche USB consentono massimo questa lunghezza.
in alternativa si possono usare con uscita RGB, ma bisogna dotarsi di un sistema di acquisizione del segnale, e relativa conversione, con collegamento USB; la cosa e' facilitata se si usa una scheda TV, la quale consente anche acquisizioni di questo genere (ma non in simultanea).
esistono comunque hardware fatto apposta per la connessione di piu' telecamere RGB.

interfaccia OBD:
utile gadget per i piu' esigenti (tipo F&F)
molte delle auto moderne possono interfacciarsi ad un PC tramite un bus di connessione, e quindi il Pc puo' visualizzare le informazioni in tempo reale che provengono dalla centralina.
tutto dipende dalla centralina che monta l'auto, o meglio dal modo in cui si puo' interfacciare, in quanto tutte le auto, da una decina di anni fa' ad oggi, permettono la diagnosi da PC; bisogna solo sperare in un'interfaccia open e non closed.
in effetti la diagnosi che vi fanno all'auto nelle officine meccaniche richiede un'apparecchiatura "sofisticata": un semplice PC, un modulo d'interfaccia e il software d'interfacciamento con le chiavi di decodifica, con le sue PESANTI LICENZE.
c'e' comunque chi si diverte su questo campo, e un tuning spinto puo' portare all'adozione di una centralina d'ingnezione OPEN su auto ormai storiche, come e' l'esempio di questa 2CV ad ignezione.
come si vede tutte le funzioni dell'auto possono essere ripilotate e diagnosticate tramite PC.

altri gadget:
volendo, ma devo fare delle ricerche appropiate, si possono integrare nuovi gadget:
sensori parcheggio
sensore pressione e temperatura gomme (tramite modulo RFID)
attuatori vari (tramite interfaccia con modulo attuatori)

l'importante e' comunque che gli apparecchi siano interfacciabili al PC in modo semplice (preferibilmente con USB), e che abbiano software per interfaccia compatibili con il sistema operativo scelto per l'eeePC.

approposito di sistemi operativi:
qui potete vedere un OS adatto ad un CAR PC; una distro linux ottimizzata per questo scopo.

non e' da oggi che si parla e si integrano PC in auto (e' solo che con l'eeePC e' piu' facile farli ), quindi una ricerca con le parole "CAR PC", "CARUTER" o similare, puo' aprirvi un mondo di idee gia' realizzate.

per l'integrazione fisica del sistema, ci vuole una buona manualita', ed un certo gusto estetico (immaginate di trovarvi un obbrobbrio mezzo smontato con grovigli di cavi in giro, ed un buco sulla plancia dell'auto!!), ma non e' impossibile!

quindi giu' con nuove feature che desiderate, m'impegnero' a trovare il modo d'integrarle facilmente.
e soprattutto esponete perplessita' e problematiche, in quanto l'applicazione non e' standardizzata, visto che ogni macchina e' diversa l'una dall'altra; cercheremo insieme di risolverle.

Ultima modifica di lucusta : 28-04-2008 alle 16:49.
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2008, 17:38   #6
Ignorante Informatico
Senior Member
 
L'Avatar di Ignorante Informatico
 
Iscritto dal: Apr 2008
Messaggi: 1279
Aggiornato, nel post iniziale, il link alle istruzioni su come integrare l'Eee PC in un'autovettura.

Gran bel lavoro, lucusta

Ultima modifica di Ignorante Informatico : 28-04-2008 alle 17:50.
Ignorante Informatico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2008, 19:01   #7
lucusta
Bannato
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 6246
grazie, ora ci serve lo startup...

tu su che auto lo vorresti integrare, questo sistema?
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2008, 19:10   #8
Ignorante Informatico
Senior Member
 
L'Avatar di Ignorante Informatico
 
Iscritto dal: Apr 2008
Messaggi: 1279
Quote:
Originariamente inviato da lucusta Guarda i messaggi
..tu su che auto lo vorresti integrare, questo sistema?
Su una Opel Meriva

Tu, invece, in quale auto avevi supposto un'eventuale installazione?
Ignorante Informatico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2008, 20:05   #9
lucusta
Bannato
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 6246
in effetti io faccio davvero pochi km con la macchina (al massimo 5000 l'anno), e quindi non ho tale esigenza, per ora...

ho una barchetta, e non ci sento nemmeno la radio, ed avendo gia' un GPS portatile non ho altre esigenze;
ho una cinquecento del '70, ma essendo tutta originale mi dispiacerebbe rovinarla con la tecnologia...
l'auto della mia donna e' molto meglio che non la tocco...

non so', ma comunque ho sempre in mente di prendere un'altro cinquino e stravolgerlo tecnologicamente da paraurti a paraurti... probabilmente lo farei su un'auto del genere...
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 29-04-2008, 06:46   #10
manga81
Senior Member
 
L'Avatar di manga81
 
Iscritto dal: Jan 2006
Città: messina-milano
Messaggi: 15918
mi iscrivo
__________________
compro: 1 - 2 - 3 -- vendo: 1 - 2 - 3 - Per impegni personali sarò assente o poco presente sul forum per un po di tempo, chi vuole mi contatti tramite mail e su telegram @Manga81
manga81 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 29-04-2008, 17:16   #11
Ignorante Informatico
Senior Member
 
L'Avatar di Ignorante Informatico
 
Iscritto dal: Apr 2008
Messaggi: 1279
Quote:
Originariamente inviato da lucusta Guarda i messaggi
..non so', ma comunque ho sempre in mente di prendere un'altro cinquino e stravolgerlo tecnologicamente da paraurti a paraurti... probabilmente lo farei su un'auto del genere...
Come darti torto... in effetti, è l'auto (IMHO) che meglio si presterebbe (lo dico a naso) a questo genere di modifiche (ovvio, una tutta originale del '70 è un pezzo da collezione)

Quote:
Originariamente inviato da manga81 Guarda i messaggi
mi iscrivo
Benvenuto, manga81!
(il tuo avatar mi fa sbellicare)
Ignorante Informatico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 29-04-2008, 17:47   #12
manga81
Senior Member
 
L'Avatar di manga81
 
Iscritto dal: Jan 2006
Città: messina-milano
Messaggi: 15918
Quote:
Originariamente inviato da Ignorante Informatico Guarda i messaggi
Come darti torto... in effetti, è l'auto (IMHO) che meglio si presterebbe (lo dico a naso) a questo genere di modifiche (ovvio, una tutta originale del '70 è un pezzo da collezione)


Benvenuto, manga81!
(il tuo avatar mi fa sbellicare)
lo so è bellissimo
__________________
compro: 1 - 2 - 3 -- vendo: 1 - 2 - 3 - Per impegni personali sarò assente o poco presente sul forum per un po di tempo, chi vuole mi contatti tramite mail e su telegram @Manga81
manga81 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 30-04-2008, 18:44   #13
Ignorante Informatico
Senior Member
 
L'Avatar di Ignorante Informatico
 
Iscritto dal: Apr 2008
Messaggi: 1279
Ciao, lucusta

Potresti approfondire, per favore, il discorso su come rendere l'Eee PC un videoproiettore?


TIA
Ignorante Informatico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 30-04-2008, 20:06   #14
canoM
Senior Member
 
L'Avatar di canoM
 
Iscritto dal: Jun 2007
Città: RoveretoTN - Clio 3 PhaseA
Messaggi: 2640
seguo
__________________
PC: CM 690II, corsair hx650w, i7 2600k, asus p8p67evo, Corsair CMZ8GX3M2A1600C9 Vengeance, GeForce GTX 580, noctua nh-d14,
canoM è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-05-2008, 12:31   #15
lucusta
Bannato
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 6246
he.. qui le cose diventano un pochino piu' complicate...
bisogne avere dei rudimenti di ottica, ma volendo si puo fare con le dovute accortezze.

per prima ccosa vi rimando al thread dedicato a questo tipo di modding, linkato nel primo post di questo.

come nasce questo tipo di DIY?
tempo fa' su tomshw fu' messo un articolo per costruirsi un semplicissimo videoproiettore con 300 euro di spesa; rudimentale ma efficace.
consisteva nell'usare una lavagna luminosa (quelle per proiettare i fogli lucidi) ed un monitor LCD da 15".
smontando il monitor e applicandolo sulla lavagna, si otteneva la proiezione del video; semplice, no?
la cosa e' evoluta smontando poi la lavagna luminosa e usando i pezzi primari di questa:
una sorgente luminosa puntiforme e la sua alimentazione
una lente convergente piatta (fresnel)
un ulteriore lente convergente
e un obbiettivo (lente tripla).
tra le due lampade un LCD sposgliato di filtri, lampade e altro, solo il silicio e la scheda pilota.

perche' farsi un videoproiettore quando i prodotti commerciali sono ottime macchine ed anche relativamente economiche?

perche' e' bello farselo!
ma oltre a questo perche' c'e un reale risparmio economico per ottenere prestazioni realmente elevate:
un fullHD al prezzo di 1/4 di quelli commerciali (si spende un miliaio di euro contro 4-5000), e la consapevolezza di ottenere anche un cospicuo risparmio nel mantenerlo.
e si, perche' il problema maggiore di un VPR e' la lampada;
quelli commerciali usano lampade piccole ad alto rendimento, che durano al massimo 4000 ore operative (ma la vita ottimale e' di 2/3, poi la luminosita' diminuisce), contro l'uso di lampade che, si consumano di piu', ma sono piu' luminose e molto, ma molto piu' economiche.
una lampada di ricambio puo' arrivare a costare 500 euro contro i 900 dell'intera macchina, e si possonoacquistare solo dal produttore, perche' sono particolari; le lampade che si usano in un VPR-DIY sono quelle dei fari da giardino, da max 50 euro per una luminosita' anche del doppio, ed una vita minima utile di 10.000 ore!

perche' usare l'eeePC per un VPR-DIY?
bhe', per farlo molto piccolo, un VPR, si usavano dei TV LCD 7", per un ingombro totale come una case midi tower di un PC, ma poi bisognava mettere anche la sorgente video (il PC).
l'eeePC ha un costo di poco superiore rispetto ai monitor LCD 7" di pari caratteristiche, ma ha gia' un ottimo PC collecato, quindi c'e' un ottimale risparmio.

il negozio piu' fornito per reperire i pezzi e' www.izzotek.com (dove ora vendono anche monitor e schede d'interfaccia di ottima fattura a prezzi adeguati), mentre esempi di costruzione si trovano in in rete su forum dedicati.

...ora non posso finire, riprendero al prossimo post...
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-05-2008, 18:11   #16
fabri00
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2004
Città: Forlì (FC)
Messaggi: 9856
Lucusta, scusa ma non è un po' caotica la fase dell'alimentazione?

Dai 12 v. fai i 220 con un inverter.
Poi usi un gruppo di continuità per stabilizzare la tensione
Poi usi un alimentatore per tornare dai 220 v. a 9,5 v.

A mio avviso, prima cosa hai 3 circuiti in cascata, tutti pwm, che possono avere seri problemi proprio perchè regolano tensione e corrente in pwm, e a lorovolta sono alimentati da un circuito che regola in pwm.

Secondo, ti mangi circa il 20% di efficienza dall'uno all'altro.

Terzo generi un sacco di calore inutile, occupi dello spazio e spendi dei soldi a mio avviso inutilmente.

Non ti conviene farti i tuoi 9,5 v. partendo dai 12, con un semplicissimo regolatore di tensione?
Le correnti in gioco sono molto basse, come anche la caduta di tensione che ti serve, e il regolatore di tensione ti tiene al riparo da tutti i picchi dell'alimentazione a 12 v. in sù.
Se poi vuoi eliminare anche i picchi in giù dai 12 v. (nelle mie auto non ne ho mai visti), al limite ci metti una bateria tampone.

A mio avviso risparmi molti soldi, spazio, calore, e eviti incompatibilità (che sono facilissime) fra inverter, ups e alimentatore, che sarebbero tutti pwm, ottenendo lo stesso risultato.
__________________
Ho concluso con piacere con più di 100 utenti.
PC1: E8500, 2 x 30 Gb SSD MLC HD in raid 0, 500 Gb storage; PC2: Q9400 liquid cooled @ 3,1 Ghz, GeForce 8800 GT, velociraptor 140 Gb, 1 Tb storage SILENT PC QUASI FANLESS: link
fabri00 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-05-2008, 23:22   #17
lucusta
Bannato
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 6246
Quote:
Originariamente inviato da fabri00 Guarda i messaggi
Lucusta, scusa ma non è un po' caotica la fase dell'alimentazione?

Dai 12 v. fai i 220 con un inverter.
Poi usi un gruppo di continuità per stabilizzare la tensione
Poi usi un alimentatore per tornare dai 220 v. a 9,5 v.

A mio avviso, prima cosa hai 3 circuiti in cascata, tutti pwm, che possono avere seri problemi proprio perchè regolano tensione e corrente in pwm, e a lorovolta sono alimentati da un circuito che regola in pwm.

Secondo, ti mangi circa il 20% di efficienza dall'uno all'altro.

Terzo generi un sacco di calore inutile, occupi dello spazio e spendi dei soldi a mio avviso inutilmente.

Non ti conviene farti i tuoi 9,5 v. partendo dai 12, con un semplicissimo regolatore di tensione?
Le correnti in gioco sono molto basse, come anche la caduta di tensione che ti serve, e il regolatore di tensione ti tiene al riparo da tutti i picchi dell'alimentazione a 12 v. in sù.
Se poi vuoi eliminare anche i picchi in giù dai 12 v. (nelle mie auto non ne ho mai visti), al limite ci metti una bateria tampone.

A mio avviso risparmi molti soldi, spazio, calore, e eviti incompatibilità (che sono facilissime) fra inverter, ups e alimentatore, che sarebbero tutti pwm, ottenendo lo stesso risultato.
solitamente, in un car PC, le cose vengono fatte cosi', alimentando con un regolatore a 12V (e alcuni pezzi sono reperibili su www.mini-itx.it), ma a mio avviso conviene seguire quella circuitazione per i seguenti motivi:
1) un inverter in auto e' un accessorio sempre ottimo; avere la 220V alternata in auto ti permette di caricare telefonini, antenne gps wireless, mp3, piccoli aspirapolveri e utensili con il loro caricabbatterie standard, evitando di riempire l'auto con diversi trasformatori da presa accendisigari al voltaggio dell'apparecchio (ultimamente lo mettono come optional su alcune vetture alto di gamma);
2) i PC non sono elettroniche robuste ed adatte ad un uso in automobile, nel senso che sono molto diverese da un'autoradio, molto piu' delicati, e anche l'uso di un regolatore non li protegge; hanno range di alimentazione molto ristretti, e minimi picchi possono danneggiarli; regolatori di bassa qualita' potrebbero risultare insufficenti e sottoalimentare o sovralimentare la sezione di alimentazione della scheda dell'eeePC, anche solo per qualche istante, causando danni irreparabili;
3) con un gruppo di continuita' hai un ottimo regolatore e una batteria ausiliaria per l'alimentazione separata dalla batteria primaria dell'auto, e visto che e'sconsigliabile usare la batteria del pc, conviene usarne una esterna;
4) un buon regolatore o te lo fai, perche' a 9.5v e' difficile trovarli, o lo paghi parecchio...

sui camper si usa proprio questo tipo di sistema per l'alimentazione, con alcune grandi batterie, evitando di metttere in carico quella di bordo.

poi il mio e' un suggerimento dettato dall'esperienza: l'inverter mi da' piu' sicurezza, ed un UPS mi da' ulteriori garanzie.

comunque, esistono regolatori diretti, ed e' solo una scelta tecnica.
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2008, 19:52   #18
manga81
Senior Member
 
L'Avatar di manga81
 
Iscritto dal: Jan 2006
Città: messina-milano
Messaggi: 15918
tenete d'occhio anche il nuovo msi per gli usi alternativi dei pc a basso costo...verrà commercializzato a giugno a 399euro e la batteria dovrebbe durare anche 7 ore
__________________
compro: 1 - 2 - 3 -- vendo: 1 - 2 - 3 - Per impegni personali sarò assente o poco presente sul forum per un po di tempo, chi vuole mi contatti tramite mail e su telegram @Manga81
manga81 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 11:27   #19
lucusta
Bannato
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 6246
si, l'MSI wind non e' male, avendo tra' l'altro il processore Atom, ma il costo si dovrebbe riferire a quello con una configurazione base, forse non importato in italia...
staremo a vedere.
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 09-06-2008, 22:55   #20
Rei & Asuka
Senior Member
 
L'Avatar di Rei & Asuka
 
Iscritto dal: Dec 2001
Città: Asti
Messaggi: 13002
L'eee PC come ottimo emulatore di viggì arcade verticali, in particolare gli shooters.
Ricordate Raiden? Tipico esempio di shoot'em up a scorrimento verticale... Una volta per giocare a questi giochi si doveva girare il monitor o avere le bande nere.
Io ho messo il MAME sul mio eee900, l'ho appoggiato sul lato dell'uscita VGA aperto a libro e collegato all'USB sull'altro lato un adattatore della Smart Joy SNES che mi aveva regalato ai tempi Play-Asia.

Cosi posso finalmente giocare agli shooter QUASI nelle giuste proporzioni, senza ribaltare altri monitor

Se capisco come funziona youtube lo uppo o metto una foto che faccio prima
__________________
I Pc:Ryzen 7 1700/48GB DDR4/Gigabyte Gaming 3 AB350/GTX 1070 8 GB/Zalman T5 - II Pc: Athlon 7650K/12GB/mITX - III Pc: ASUS VivoBook Pro N580VD-DM039T - IV Pc: Aopen DE7000 T9800/Ion -V Pc:Phenom X4 955/8GBDDR3/R9 270X/Batocera Linux -Mac: iMac 20" m.y. 2010 - iMac G3 @ Raspberry - iCade - Qnap TS-219 Turbo / TS-228 LAN GIGABIT| Epoche Passate Automobilismo di Ieri | [Topic Ufficiale] HW Operazione Nostalgia Motoristica| Elenco Trattive Hwupgrade
Rei & Asuka è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Un viaggio in Tesla dal nord alla Sicilia, senza Supercharger e spendendo 50 euro Un viaggio in Tesla dal nord alla Sicilia, senza...
Ghost of Tsushima: Director's Cut, le meraviglie di Iki su PS5 - Recensione Ghost of Tsushima: Director's Cut, le meraviglie...
Xiaomi 11T Pro, la ricarica da 120W è pazzesca ma non basta. La recensione Xiaomi 11T Pro, la ricarica da 120W è paz...
Anteprima! Canon EOS R3 dal vivo, la mirrorless che mette a fuoco con lo sguardo Anteprima! Canon EOS R3 dal vivo, la mirrorless ...
Nuova Opel Grandland, primo contatto e test drive: l'ibrido plug-in di Stellantis non delude Nuova Opel Grandland, primo contatto e test driv...
La missione Inspiration4 si è con...
Il taglio delle emissioni del trasporto ...
Lightyear ha raccolto nuovi fondi: arriv...
Operazione 'Nostalgia' per Cosina: ecco ...
Spot, il robot a quattro zampe, è...
iPhone 13 vs. iPhone 12: la batteria cre...
Ford F-150 Lightning, parte la pre-produ...
Ultime ore in orbita per i turisti spazi...
NVIDIA DLAA: non solo DLSS, sta arrivand...
Tamron mostra l'apertura reale lungo l'e...
Tesla chiude il programma referral: addi...
GA104, le GPU fallate della RTX 3070 Ti ...
Google Cloud: sguardo rivolto al gaming
Schermi cinesi su iPhone 13: BOE ha rice...
600 marchi cinesi rimossi per sempre da ...
LibreOffice 7.2.1
Avast! Free Antivirus
AVG Antivirus Free
The GIMP
Dropbox
Windows 10 Manager
Chromium
Advanced SystemCare Ultimate
NTLite
CCleaner Portable
CCleaner Standard
Trillian
PassMark BurnInTest Windows Edition
Opera Portable
K-Lite Codec Pack Update
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 04:26.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v