Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Mondo Mobile > Portatili > Portatili - Discussioni generali

Samsung Galaxy S21, S21+ S21 Ultra: eccoli nella nostra video anteprima!
Samsung Galaxy S21, S21+ S21 Ultra: eccoli nella nostra video anteprima!
Siamo riusciti ad andare al quartier generale di Milano dove Samsung ci ha permesso di mettere le mani su tutte e tre le versioni dei nuovi smartphone Galaxy S21, S21+ e S21 Ultra. Tre diverse versioni proprio come tre erano gli smartphone lo scorso anno con la serie Galaxy S20. Ecco come sono fatti.
ASUS ZenBook Duo UX482: due schermi e tanta autonomia
ASUS ZenBook Duo UX482: due schermi e tanta autonomia
La nuova gamma di notebook ASUS per il 2021 vede il ritorno di modelli con due schermi, capaci di offrire un livello di produttività ancora più elevato dello standard. ZenBook Duo UX482 abbina uno schermo da 14 pollici Full HD al nuovo ScreenPad +, tutto su piattaforma Intel EVO con processore Core i7 Tiger Lake. Tanta potenza, dimensioni contenute e autonomia con batteria da vendere
Sony FE 35mm F1.4 GMaster, grande risoluzione e sfocato eccellente. La recensione
Sony FE 35mm F1.4 GMaster, grande risoluzione e sfocato eccellente. La recensione
Sony introduce per le sue mirrorless full frame un 35mm della famiglia GMaster, che si distingue per l'elevatissimo potere risolvente e l'eccellente resa dello sfocato.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Discussione Chiusa
 
Strumenti
Old 20-03-2006, 22:17   #201
gillu
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2001
Messaggi: 328
Purtroppo l'art. 1519-sexies che ti ho citato parla chiaro: due anni di garanzia.

Il consumatore, pertanto, ha diritto a far valere la garanzia per due anni (attenzione, non già dall'acquisto, bensì dalla consegna del bene).
Questo è un dato di fatto incontrovertibile su cui proprio non c'è nulla da discutere: non lo dice gillu, ma un articolo del codice (fate nuovamente attenzione: gli art. 1519-bis e ss. sono stati abrogati poiché trasfusi in un testo seperato, detto "codice del consumo" promulgato recentemente).

Ora, come ho già scritto, la disciplina di cui stiamo parlando sarebbe stata certamente più incisiva se l'inversione dell'onere della prova fosse stato previsto per i 24 mesi complessivi. Si tratta comunque di un passo avanti rispetto a prima.

Tra l'altro, come immagino saprai, la stessa normativa si applica anche alle automobili.
Mio padre proprio oggi ha portato l'auto (immatricolata nell'aprile del 2004) in concessionaria perchè ha la frizione che slitta (e già un precedente intervento, effettuato pochi mesi fa, non ha risolto il problema).
Consulto via email fra concessionario e costruttore: sostituiranno il cambio in garanzia senza alcuna spesa a nostro carico.
Come vedi, nessuna perizia, nessuna causa, nessuna minaccia del giudice di pace: ci vorrà tempo, ma prima o poi capiterà la stessa cosa anche per l'elettronica. Noi consumatori, da parte nostra, non dobbiamo mollare e darci per vinti di fronte ai colossi della distribuzione.
gillu è offline  
Old 20-03-2006, 22:43   #202
piufigo
Senior Member
 
L'Avatar di piufigo
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Omegna
Messaggi: 806
La legge è piena di cavilli, piena di ma e di se, se fosse veramente presa alla lettera, forse ci sarebbe da dubitare non del secondo ma addirittura del primo anno !!! Per legge il venditore dovrebbe ritirare il pezzo, e ripararlo o sostituirlo in un tempo "congruo" e questo congruo sarebbero 40 giorni, figurarsi un po' .... e se passano i 6 mesi sarebbe l'acquirente a dover provare che è guasto per vizi originali ... fortuna vuole che nella realtà dei fatti, anche per rendere le cose più semplici, ognuno in pratica fa come vuole, certo che trattare bene la clientela dà anche i suoi frutti, e trattarla a pesci in faccia significa perderla.

Lo dico io che sono negoziante, e non chiedo certo la prova o la "perizia", anzi tanti ci provano anche, e anche io ci provo dal produttore, per notebook magari bruciati da un fulmine o che hanno preso un urto, se riesco a farmeli cambiare ben venga, un cliente contento è un cliente che ritorna !!! Ci tengo a precisare che i supermercati e i super centri commerciali di solito dicono 2 anni ma poi di devi rivolgere al produttore direttametne, senza passare da loro, o se preferisci passare un calvario, hp per esempio offre 1 anno di garanzia e il secondo anno è una incognita che sta al buon cuore e al buon senso di ognuno di noi, e non alla legge che è fatta per essere gabbata.

C'e' addirittura un altra legge che OBBLIGA a fornire una garanzia minima di 1 anno sui beni usati, figuratevi voi, mi compero una Panda usata di 15 anni a 200 euro e me la dovrebbero per legge garantire 1 anno, ma c'e' anche li una postilla, che sarebbe "GARANZIA DI ANNI UNO, TENENDO CONTO ALL'USURA DEL BENE IN RAPPORTO AL PERIODO DI UTILIZZO". Ora ditemi voi cosa significa quel "tenendo conto dell'usura" ... significa tutto e niente, significa che tutto sta all'onestà di colui che ti ha venduto la cosa ... siamo non per niente in Italia ....
__________________

AthlonBE2400@2500-EE45W - Artic Freezer 64pro ASUS M2N32SLI DELUXE Wireless Ed. 2xDDR2-2Gb PC800 Kit OCZ Platinum - Raptor36Gb+ WD500Gb - 2xSparkle 8800gt512 Passiva in SLI - AsusDRW1814 - Aerocool Extreme Engine - Tagan 530W - Samsung SyncMaster 203B
piufigo è offline  
Old 20-03-2006, 22:54   #203
nickyride
Member
 
L'Avatar di nickyride
 
Iscritto dal: Mar 2005
Messaggi: 216
Quote:
Originariamente inviato da gillu
Purtroppo l'art. 1519-sexies che ti ho citato parla chiaro: due anni di garanzia.

Il consumatore, pertanto, ha diritto a far valere la garanzia per due anni (attenzione, non già dall'acquisto, bensì dalla consegna del bene).
Questo è un dato di fatto incontrovertibile su cui proprio non c'è nulla da discutere: non lo dice gillu, ma un articolo del codice (fate nuovamente attenzione: gli art. 1519-bis e ss. sono stati abrogati poiché trasfusi in un testo seperato, detto "codice del consumo" promulgato recentemente).

Ora, come ho già scritto, la disciplina di cui stiamo parlando sarebbe stata certamente più incisiva se l'inversione dell'onere della prova fosse stato previsto per i 24 mesi complessivi. Si tratta comunque di un passo avanti rispetto a prima.

Tra l'altro, come immagino saprai, la stessa normativa si applica anche alle automobili.
Mio padre proprio oggi ha portato l'auto (immatricolata nell'aprile del 2004) in concessionaria perchè ha la frizione che slitta (e già un precedente intervento, effettuato pochi mesi fa, non ha risolto il problema).
Consulto via email fra concessionario e costruttore: sostituiranno il cambio in garanzia senza alcuna spesa a nostro carico.
Come vedi, nessuna perizia, nessuna causa, nessuna minaccia del giudice di pace: ci vorrà tempo, ma prima o poi capiterà la stessa cosa anche per l'elettronica. Noi consumatori, da parte nostra, non dobbiamo mollare e darci per vinti di fronte ai colossi della distribuzione.

Senti nessuno nega che la garanzia sia valida per 24 mesi dalla consegna del bene, se leggi ciò che ho scritto nei post precedenti e nei link che ho postato noterai che ho analizzato il COME questa garanzia si esplichi nell'arco dei 24 mesi. Lascia stare il caso specifico di tuo padre (come tu stesso hai detto concessionario e costruttore si sono ACCORDATI, ciò cosa vuol dire secondo te?), questo non toglie il fatto che ho già ribadito che il venditore DOPO il periodo di garanzia e DOPO i 6 mesi e nell'arco dei 24 mesi della normativa possa RIFIUTARE di ripararti il danno e che sarai TU a dover provare (con tutte le conseguenze economiche che ne deriveranno) che il danno è derivato da un qualcosa che sussisteva già all'origine. Ovvio che se il venditore decide COMUNQUE di ripararti il danno (o perchè non vuole perdere un cliente, o perchè magari ha stipulato un'assicurazione che lo tutela in questo specifico caso o perchè abbia preso accordi con il costruttore) tu non dovrai provare un bel niente, ma sarà comunque una decisione sua personale e discrezionale. Poi come ti ho detto prima pensa quello che vuoi, sei libero di farlo!!
__________________
FERMA IL TC
nickyride è offline  
Old 24-04-2006, 23:28   #204
CapodelMondo
Senior Member
 
L'Avatar di CapodelMondo
 
Iscritto dal: Feb 2004
Messaggi: 6112
sono in fase di acquisto e l amico commerciante mi fa:" i toshiba 1 anno di garanzia se prendi l asus ne hai 2" (visto che ero incerto tra 2 modelli delle suddette case.

1) quindi nel caso toshiba lui dovrebbe fornirmi la garanzia per il 2° anno perchè la toshiba stessa non ne da? se mi si guasta la mobo la cambia lui perdendoci una ciffra inumana ?? ma poveretti sti negozietti e chi lo vende + un notebook se poi vivi per il 2° anno con l ansia che i guadagni dell anno prima vadano a farsi friggere causa garanzie che lo stato ti costringe a sobbarcarti al posto del costruttore? potrebbe rifiutarsi di farmi il 2° anno a patto di avvisarmi prima dell acquisto?

Ora all inizio della discussione capivo che era il consumatore a dover dimostrare (sempre dopo i 12 mesi, prima ho capito che son tranquillo) il difetto di fabbrica (chiamatelo come volete, io direi qualsiasi difetto non causato dall esterno, utente pirla o sbalzo di tensione che sia) adesso sembra che l utente non debba dimostrare una cippa ? ho letto tutto ma mi sono perso l inversione di tendenza.
qualsiasi cosa arrivi alla toshiba dopo il 12° mese loro manco la guardano vero? è sicuramente un fuori garanzia e se lo piglia nelle reni il negozietto..giusto?
__________________
Un videogioco all'anno in meno, una scheda grafica un po' più lenta, un cellulare un po' meno touch....per qualche sorriso in più.

AISM - AIRC -
CapodelMondo è offline  
Old 25-04-2006, 19:44   #205
piufigo
Senior Member
 
L'Avatar di piufigo
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Omegna
Messaggi: 806
Quote:
Originariamente inviato da CapodelMondo
sono in fase di acquisto e l amico commerciante mi fa:" i toshiba 1 anno di garanzia se prendi l asus ne hai 2" (visto che ero incerto tra 2 modelli delle suddette case.

1) quindi nel caso toshiba lui dovrebbe fornirmi la garanzia per il 2° anno perchè la toshiba stessa non ne da? se mi si guasta la mobo la cambia lui perdendoci una ciffra inumana ?? ma poveretti sti negozietti e chi lo vende + un notebook se poi vivi per il 2° anno con l ansia che i guadagni dell anno prima vadano a farsi friggere causa garanzie che lo stato ti costringe a sobbarcarti al posto del costruttore? potrebbe rifiutarsi di farmi il 2° anno a patto di avvisarmi prima dell acquisto?

Ora all inizio della discussione capivo che era il consumatore a dover dimostrare (sempre dopo i 12 mesi, prima ho capito che son tranquillo) il difetto di fabbrica (chiamatelo come volete, io direi qualsiasi difetto non causato dall esterno, utente pirla o sbalzo di tensione che sia) adesso sembra che l utente non debba dimostrare una cippa ? ho letto tutto ma mi sono perso l inversione di tendenza.
qualsiasi cosa arrivi alla toshiba dopo il 12° mese loro manco la guardano vero? è sicuramente un fuori garanzia e se lo piglia nelle reni il negozietto..giusto?

Dunque ... premetto che io sono negoziante quindi mi sono studiato la questione abbastanza approfonditamente visto che ne va dei miei soldi ... Toshiba effettivamente offre 1 anno di garanzia COMMERCIALE mentre Asus offre 2 anni di garanzia COMMERCIALE. Tuttavia la garanzia legale, in Italia, è di 2 anni per vendite effettuate verso privati. Oramai tutte le case produttrici stanno spostando la loro garanzia a 2 anni, per esempio anche Acer, da me contattata, mi ha comunicato che basta allegare allo scontrino fiscale un foglio in cui l'utente dichiara di fare un uso non professionale del notebook per avere la garanzia valida di 2 anni. Come fare per Toshiba?

Orbene, non me la sentirei di guadagnare circa 50-100 euro sulla vendita di un notebook per poi spenderne 300 un anno e 6 mesi dopo per cambiare una mainboard non in garanzia, sono un commerciante, non un pazzo !!! A questo punto io mi comporto in questo modo: avviso il cliente che Toshiba ha solo 1 anno di garanzia, e che il secondo anno di garanzia, non essendo coperto dalla casa madre, è solo legale, e la legge è molto vaga, infatti dice "solo danni presenti all'orgine o vizi di conformità" e che quindi non copre qualsiasi tipo di danno, ma solo rare eventualità.

Se il cliente lo vuole intendere, compera Asus o comunque è ben conscio di cosa va in contro, se non lo vuole intendere e arriva a farmi causa nel secondo anno, probabilmente avrebbe anche ragione, ma basta far saltar fuori una perizia tecnica in cui si dice che il notebook è guasto a causa di un urto, o di uno sbalzo di tensione, e sarei aposto. Infatti nel secondo anno è il cliente che deve DIMOSTRARE che il danno era presente all'origine ... a questo punto, la vera garanzia è solo quella commerciale, infatti Asus non guarda se è il primo anno o il secondo, cambia e basta.

Voi direte che sono disonesto ... io dico che faccio i miei interessi, come fanno i loro interessi le case che non danno 2 anni di garanzia su un prodotto, facendo ricadere questa responsabilità su un povero negoziante ... alla toshiba costa molto poco cambiare una mainboard (la produce lei) e ci guadagnerebbe anche molto in immagine e clientela ....
__________________

AthlonBE2400@2500-EE45W - Artic Freezer 64pro ASUS M2N32SLI DELUXE Wireless Ed. 2xDDR2-2Gb PC800 Kit OCZ Platinum - Raptor36Gb+ WD500Gb - 2xSparkle 8800gt512 Passiva in SLI - AsusDRW1814 - Aerocool Extreme Engine - Tagan 530W - Samsung SyncMaster 203B
piufigo è offline  
Old 25-04-2006, 20:24   #206
CapodelMondo
Senior Member
 
L'Avatar di CapodelMondo
 
Iscritto dal: Feb 2004
Messaggi: 6112
grazie mille era quello che avevo percepito

io. ora non lavoro più in un negozio ma mi spiace cmq perchè conosco quelle realtà e questa è una legge che di fatto tutela tutti tranne che il piccolo commercinate nel quale spesso si va proprio perchè si riceve un trattamento più "personale" ma che a fronte di una cosa del genere parte svantaggiato.

come hai detto tu anke io ho fatto la scelta più liscia, non voglio nemmeno pormelo il problema del 2° anno e mi fa piacere premiare un azienda che ne da 2 anzichè 1.

va poi detto che il 2° anno è solo una questione statistica nel senso che le ditte fanno i loro bei conticini e decidono di quanto devono aumentare il prezzo di un pc se intendono includere il 2° anno. anche asus ha fatto così, se ne desse uno pure lei i suoi pc costerebero meno ma l immagine non ne gioverebbe altrettanto..
__________________
Un videogioco all'anno in meno, una scheda grafica un po' più lenta, un cellulare un po' meno touch....per qualche sorriso in più.

AISM - AIRC -
CapodelMondo è offline  
Old 26-04-2006, 09:17   #207
eureka63
Senior Member
 
L'Avatar di eureka63
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Torino
Messaggi: 1868
Quote:
Originariamente inviato da piufigo
...Voi direte che sono disonesto ... io dico che faccio i miei interessi...
Ben detto, e appunto perchè ognuno fa i propri interessi, io non mi esimerei dal far causa ad un negoziante che non vuole intervenire nel secondo anno di garanzia, per il semplice motivo che così dice la legge, giusta o sbagliata che sia (non è mica la prima e non l'abbiano scritta noi!).

A questo punto, fatevi furbi e tramite le vostre associazioni - che pure pagate - spingete affinchè le case costruttrici si prendano carico del problema.

Le case costruche non si adeguano, semplicamente non vendono in Italia.

Tanto alla fine chi ce l'ha nel son sempre gli ultimi - cioè noi - che dovremo pagare un po' di più TUTTE le macchine. Questo dovrebbe essere ovvio. Però, spalmato su tutte le macchine, il costo diventa irrisorio.

Il meccanismo funziona finché non c'è nessuno cha fa il furbo, e che vuol far passare una martellata sul bene di consumo per un difetto da riparare in garanzia.

Per me un hard disk che non funge dopo un anno e mezzo - e senza martellate di mezzo - vuol solo dire che è nato male e che siamo in presenza di un difetto di conformità da evadere nei termini della garanzia legale. Da li non mi schiodo! Gli altri componenti elettronici, se han da guastarsi, lo fanno DI SOLITO entro l'anno, se uno la macchina la usa un po (certo se la lascia nell'armadio ad ammuffire ...)

Per fortuna gli hard disk sono spesso dotati di una garanzia più ampia data dai costruttori (almeno questo vale per il mio disco Fujistu che ha 3 anni di garanzia, anche se il note ne ha solo 1). Controllate i vostri!

PS Se la legge in questione non garba ai negoziani perchè la ritengono profondamente ingiusta, non hanno che da fare una raccolta di firme per l'abolizione della stessa. Attività permessa, almeno sin ora, dalla legislazione italiana.

[OT]Una questione simile si ha con gli esercizi pubblici che pretendono di esser pagati se uno deve andare in bagno, dimenticando che hanno comprato una licenza che, fra gli altri obblighi, li impone di mettere a disposizione di TUTTI, clienti e non, i propri servizi igienici.[/OT]

Ultima modifica di eureka63 : 26-04-2006 alle 10:01.
eureka63 è offline  
Old 26-04-2006, 14:46   #208
piufigo
Senior Member
 
L'Avatar di piufigo
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Omegna
Messaggi: 806
Quote:
Originariamente inviato da eureka63
Ben detto, e appunto perchè ognuno fa i propri interessi, io non mi esimerei dal far causa ad un negoziante che non vuole intervenire nel secondo anno di garanzia, per il semplice motivo che così dice la legge, giusta o sbagliata che sia (non è mica la prima e non l'abbiano scritta noi!).

A questo punto, fatevi furbi e tramite le vostre associazioni - che pure pagate - spingete affinchè le case costruttrici si prendano carico del problema.

Le case costruche non si adeguano, semplicamente non vendono in Italia.

Tanto alla fine chi ce l'ha nel son sempre gli ultimi - cioè noi - che dovremo pagare un po' di più TUTTE le macchine. Questo dovrebbe essere ovvio. Però, spalmato su tutte le macchine, il costo diventa irrisorio.

Il meccanismo funziona finché non c'è nessuno cha fa il furbo, e che vuol far passare una martellata sul bene di consumo per un difetto da riparare in garanzia.

Per me un hard disk che non funge dopo un anno e mezzo - e senza martellate di mezzo - vuol solo dire che è nato male e che siamo in presenza di un difetto di conformità da evadere nei termini della garanzia legale. Da li non mi schiodo! Gli altri componenti elettronici, se han da guastarsi, lo fanno DI SOLITO entro l'anno, se uno la macchina la usa un po (certo se la lascia nell'armadio ad ammuffire ...)

Per fortuna gli hard disk sono spesso dotati di una garanzia più ampia data dai costruttori (almeno questo vale per il mio disco Fujistu che ha 3 anni di garanzia, anche se il note ne ha solo 1). Controllate i vostri!

PS Se la legge in questione non garba ai negoziani perchè la ritengono profondamente ingiusta, non hanno che da fare una raccolta di firme per l'abolizione della stessa. Attività permessa, almeno sin ora, dalla legislazione italiana.

[OT]Una questione simile si ha con gli esercizi pubblici che pretendono di esser pagati se uno deve andare in bagno, dimenticando che hanno comprato una licenza che, fra gli altri obblighi, li impone di mettere a disposizione di TUTTI, clienti e non, i propri servizi igienici.[/OT]
A me la legge garba, credo che un consumatore sia più portato all'acquisto di un bene costoso se è più tutelato ! Il problema è che se io offro 2 anni di garanzia, anche il produttore deve offrirmeli, perchè io non sono nemmeno in grado di ripararlo un notebook, il produttore si !!!

E poi si tratta sempre di buon senso, io dopo i primi 6 mesi mica chiedo ai miei clienti di fare una perizia che dimostri che il danno era presente all'origine, insomma delle volte ho fatto passare roba in garanzia che magari aveva preso dei fulmini ma cio ho rimesso anche la faccia giurando e spergiurando al produttore che il danno era assolutamente casuale ed improvviso ... io i miei clienti li tutelo in tutti i modi ! Certo che se ad un mio cliente dico "guarda che su toshiba posso darti 1 solo anno di garanzia" e costui compera lo stesso il notebook, pensando "tanto tra 1 anno e mezzo al max gli faccio causa", questo cliente parte già male per 2 motivi: primo perchè le cause in Italia costano molto e portano a poco, secondo perchè volgio vedere se riesce a dimostrare qualcosa e anticipare magari 1000 euro di spese legali per un hard disk ...
__________________

AthlonBE2400@2500-EE45W - Artic Freezer 64pro ASUS M2N32SLI DELUXE Wireless Ed. 2xDDR2-2Gb PC800 Kit OCZ Platinum - Raptor36Gb+ WD500Gb - 2xSparkle 8800gt512 Passiva in SLI - AsusDRW1814 - Aerocool Extreme Engine - Tagan 530W - Samsung SyncMaster 203B
piufigo è offline  
Old 26-04-2006, 16:01   #209
eureka63
Senior Member
 
L'Avatar di eureka63
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Torino
Messaggi: 1868
Ho invertito due frasi.

Quote:
Originariamente inviato da piufigo
... costui compera lo stesso il notebook, pensando "tanto tra 1 anno e mezzo al max gli faccio causa", questo cliente parte già male per 2 motivi...
Si potrebbe dire lo stesso del negoziante: "tanto se tra un anno e mezzo ritorna, non gli do retta". Non credi?

Quote:
Originariamente inviato da piufigo
...Il problema è che se io offro 2 anni di garanzia, anche il produttore deve offrirmeli, perchè io non sono nemmeno in grado di ripararlo un notebook, il produttore si !!!...
Per questo dicevo che è un argomento che va affrontato e discusso fra associazione commercianti ed industriali, mica voglio mandare in fallimento tutti gli onesti commercianti d'Italia? (Quelli disonesti però SI).

Adesso però la legge è quella li e vale così e com'è, cause civili incluse (ma ci sono anche gli arbitrati dei difensori civici), tempo perso per tutti, facce caduta a terra, sputtanamenti vari, e chi ne ha più ne metta. Dipende solo dalla pazienza e voglia di lottare per i propri diritti - sarà la legge a dire quali solo - che hanno le due parti.

Euronic "on line" non voleva restituirmi i soldi di un aquisto cui avevo fatto recesso solo perchè avevo aperto la scatola, provato il prodotto e verificato che non mi andava bene. Fatto assolutamente previsto dalla legge sulle vendite fuori dai locali commerciali (solo per il materiale audiovisivo non è ammessa l'apertura dell'imballo). È bastato solo menzionare una associazione consumatori, che hanno subito fatto marcia indietro e restituito fino all'' ultimo centesimo.

Se non ci fosse la legge sul diritto di recesso, mai e poi mai avrei comprato on-line.

Chi è che voleva fare il furbo? Io o loro? E quanti ce ne sono di casi simili in Italia, perchè ognuno pensa solo ai propri interessi? Alla faccia delle leggi.

Se il bun senso, giustamente invocato, non prevale, allora non restano che le vie legali.

Il buon senso si chiama anche semplicemente "accordo tra le parti" ed ha pieno valore legale, non è una scorciatoia o una mancata presa di posizione da parte di uno dei due contendenti (leggasi "calata di braghe"); sarebbe una cosa da auspicare sempre!!! Sai quante cause legali in meno!!!

Ultima modifica di eureka63 : 26-04-2006 alle 16:18.
eureka63 è offline  
Old 26-04-2006, 20:36   #210
piufigo
Senior Member
 
L'Avatar di piufigo
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Omegna
Messaggi: 806
Quello che dici tu è sacrosanto, solo che visto che ora un accordo tra commercianti e Sony per esempio non riesco a farlo, perchè sono loro a fare "orecchie da mercante", e parlano dall'oriente dove le leggi sono diverse da quelle italiane, io non so come comportarmi.

Posso rifiutarmi di vendere una buona parte di marche (se facessero cosi tutti, vedresti come si svegliano quelli che non danno 2 anni di garanzia) oppure potrei rischiare capra e cavoli e poi pagare di tasca mia ... io ho optato per una terza, ovvero avviso i miei clienti sul fatto che "ci potrebbero essere difficoltà nella gestione della garanzia dal primo anno al secondo" "perchè non è una garanzia commerciale ma solo legale" .. e non direi nulla di falso.

Se mi chiedono la differenza tra legale e commerciale, spiego, in poche parole, che quella legale è definita dalla legge quindi molto vaga (in effetti è vaga) perchè prevede che la prova sia data dal consumatore, perchè copre solo vizi di fabbricazione o di conformità e non altri problemi, per esempio, dovuti all'usura (se compero una stampante da 50 euro e dopo 1 anno e mezzo facendo 100 copie al giorno mi si guasta, quella è usura, non difetto !), mentre la garanzia COMMERCIALE copre QUALSIASI TIPO DI PROBLEMA (a meno che sia causato direttamente dal consumatore). Il più delle volte i miei clienti capiscono ...
__________________

AthlonBE2400@2500-EE45W - Artic Freezer 64pro ASUS M2N32SLI DELUXE Wireless Ed. 2xDDR2-2Gb PC800 Kit OCZ Platinum - Raptor36Gb+ WD500Gb - 2xSparkle 8800gt512 Passiva in SLI - AsusDRW1814 - Aerocool Extreme Engine - Tagan 530W - Samsung SyncMaster 203B
piufigo è offline  
Old 27-04-2006, 22:36   #211
CapodelMondo
Senior Member
 
L'Avatar di CapodelMondo
 
Iscritto dal: Feb 2004
Messaggi: 6112
diciamoche se io fossi un negoziante e dovesse rientrarmi un pc dopo i famigerati 12 mesi farei di tutto per non sborsare di tasca mia. la legge lascia un dubbio su questo visto che non è detto che il cliente abbia per forza ragione se on funziona..

un disonesto potrebbe prendere e versare due gocce d acqua sul pc. vai poi a spiegare tu da cliente quale sei che non sei stato tu. quando hai contro la perizia di un tecnico che dice il contrario e tu a dire "io non ci ho versato niete" e loro "e allora perchè è ossidato" e tu "è stato il negoziante" ed ecco partire una battaglia pure contro il negoziante oltre che contro la ditta.

. io ho detto la strunzata dell acqua perchè mi è venuta in mente ma era per dire che se uno vuole c'è la maniera per togliere ogni dubbio su di chi sia la colpa del danno.

alla fine penso che la soluzione sia una sola: boicottare le ditte che non danno il 2° anno. un po per far in modo che i produttori capiscano e un po per i ns interessi.

diciamocelo chiaro, diritto mio o non diritto mio quando mi si guasta il pc voglio solo che venga messo a posto gratis e nel più breve tempo possibile. conviene davvero correre il rischio di entrare in una trafila burocratica e legale(che è dove si va a finire per forza quando un cliente e un negoziante dicono 2 cose diverse) anche se si è certi di aver ragione? sappiamo bene che qualsiasi negoziante piuttosto che metterli di tasca sua i soldi di una riparazione cercherà la maniera di farla pagare qualcun altro (noi??) il danno...

solo che lui intanto continua a vendere, la ditta continua a produrre (e vendere) e chi sono i pirla senza pc che si devono sbattere tra denunce, perizie, mail, telefonate..?? noi utenti...
__________________
Un videogioco all'anno in meno, una scheda grafica un po' più lenta, un cellulare un po' meno touch....per qualche sorriso in più.

AISM - AIRC -
CapodelMondo è offline  
Old 27-04-2006, 23:41   #212
nevione
Senior Member
 
L'Avatar di nevione
 
Iscritto dal: Aug 2005
Città: Barcelona (Catalunya) ma Omegna e' sempre Omegna
Messaggi: 8343
Quote:
Originariamente inviato da piufigo
Quello che dici tu è sacrosanto, solo che visto che ora un accordo tra commercianti e Sony per esempio non riesco a farlo, perchè sono loro a fare "orecchie da mercante", e parlano dall'oriente dove le leggi sono diverse da quelle italiane, io non so come comportarmi.

Posso rifiutarmi di vendere una buona parte di marche (se facessero cosi tutti, vedresti come si svegliano quelli che non danno 2 anni di garanzia) oppure potrei rischiare capra e cavoli e poi pagare di tasca mia ... io ho optato per una terza, ovvero avviso i miei clienti sul fatto che "ci potrebbero essere difficoltà nella gestione della garanzia dal primo anno al secondo" "perchè non è una garanzia commerciale ma solo legale" .. e non direi nulla di falso.

Se mi chiedono la differenza tra legale e commerciale, spiego, in poche parole, che quella legale è definita dalla legge quindi molto vaga (in effetti è vaga) perchè prevede che la prova sia data dal consumatore, perchè copre solo vizi di fabbricazione o di conformità e non altri problemi, per esempio, dovuti all'usura (se compero una stampante da 50 euro e dopo 1 anno e mezzo facendo 100 copie al giorno mi si guasta, quella è usura, non difetto !), mentre la garanzia COMMERCIALE copre QUALSIASI TIPO DI PROBLEMA (a meno che sia causato direttamente dal consumatore). Il più delle volte i miei clienti capiscono ...
ehm shappire da due anni tondi?
__________________
cm 690II, ryzen 5 3600x, cryorig r1 universal, asus tuf b550 plus, zotac rtx 2070 mini, 16gb corsair vengance 3200, corsair hx850, samsung 850 pro 512gb, creative sounblaster z, corsair k70 red, steelseries sensei 310, steelseries sx, pad xbox one, asus mx 279h, logitech z623, logitech c920, logitech g433, 15tb storage, nvidia shield tv 2019, ps4 500gb, xiaomi mi10 lite, kobo aura h20 edition 2, samsung 40f6400&hw-k450.
nevione è offline  
Old 09-05-2006, 15:37   #213
generalenero
Senior Member
 
L'Avatar di generalenero
 
Iscritto dal: May 2006
Città: Vercelli
Messaggi: 325
Il discorso è che questa legge è stata creata per tutelare nel miglior modo possibile i consumatori, spesso alle prese con negozianti ed assistenza ufficiali poco disponibili e pronti ad inventare chissà che trighi per non riparare un oggetto.
Per esempio lo scorso mese ad una mia amica è "morto" il cellulare, acquistato poco più di 1 anno fa in un negozio diciamo "di fiducia". Il negoziante non voleva prenderlo in carico, sosteneva che la garanzia sui Nokia è solo di 1 anno. L'ho accompagnata una seconda volta, e ho sottolineato che se non rispettava i suoi compiti gli facevo scrivere da un legale (ho un caro amico che due righe non me le fa mica pagare ).
Alla fine accetta, ma, sentite bene... lui stesso, per errore, ha pinzato nel libretto del telefono non lo scontrino vero e proprio, ma la ricevuta del bancomat, in base a quella sosteneva che non poteva prenderlo in carico. Peccato che la legge dice chiaramente che, se non c'è lo scontrino, basta anche la ricevuta del bancomat... alla fine, il caro negoziante di fiducia, convinto delle sue ragioni (sosteneva che se l'errore era suo la mia amica doveva verificare lo scontrino comunque...), non lo ha voluto prendere in carico. Solo con una lettera da un avvocato si è deciso... ma pensate se la mia amica avesse dovuto pagare questa lettera, erano almeno 80-100 euro di spesa (credo) per far rispettare un proprio diritto!
Il discorso è che ci sono comunque, secondo me, 3 categorie di commercianti:
1) coloro che conoscono la legge in materia e la applicano, magari anche rimettendoci qualcosa, per tutelare l'acuirente
2) coloro che la conoscono ma cercano ogni cavillo per ostacolare i diritti dei clienti
3) coloro che non la conoscono e quindi si comportano un po' a muzzo.

E che dire dei commercianti che chiedono il contributo di spese per spedire i prodotti in assistenza? non vi è mai capitato? pensate a quante donne (non sono maschilista, è che generalmente non si interessano troppo di queste cose e lasciano perdere...) hanno ingiustamente pagato 10, 15 euro di spedizione che il negoziante si è intascato ingiustamente!

C'è sicuro ancora da lavorare nel settore, soprattutto, oltre ad obbligare i commercianti a conoscere e rispettare la legge, andrebbero obbligati i produttori (vedi quelli del Sol Levante che pretendono di essere i migliori in ogni cosa che fanno) a rispettare non le loro condizioni private, ma quelle europee. Magari qualche sanzione di esempio sarebbe utile
generalenero è offline  
Old 09-05-2006, 15:59   #214
eureka63
Senior Member
 
L'Avatar di eureka63
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Torino
Messaggi: 1868
L'associazione consumatori Altroconsumo ha appena pubblicato un articolo sull'argomento dal titolo

"I negozianti e la garanzia di conformità dei prodotti. Indagine Altroconsumo in otto città italiane".

http://www.altroconsumo.it/map/show/...src/105732.htm
eureka63 è offline  
Old 09-05-2006, 21:46   #215
piufigo
Senior Member
 
L'Avatar di piufigo
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Omegna
Messaggi: 806
Quote:
Originariamente inviato da generalenero
Il discorso è che questa legge è stata creata per tutelare nel miglior modo possibile i consumatori, spesso alle prese con negozianti ed assistenza ufficiali poco disponibili e pronti ad inventare chissà che trighi per non riparare un oggetto.
Per esempio lo scorso mese ad una mia amica è "morto" il cellulare, acquistato poco più di 1 anno fa in un negozio diciamo "di fiducia". Il negoziante non voleva prenderlo in carico, sosteneva che la garanzia sui Nokia è solo di 1 anno. L'ho accompagnata una seconda volta, e ho sottolineato che se non rispettava i suoi compiti gli facevo scrivere da un legale (ho un caro amico che due righe non me le fa mica pagare ).
Alla fine accetta, ma, sentite bene... lui stesso, per errore, ha pinzato nel libretto del telefono non lo scontrino vero e proprio, ma la ricevuta del bancomat, in base a quella sosteneva che non poteva prenderlo in carico. Peccato che la legge dice chiaramente che, se non c'è lo scontrino, basta anche la ricevuta del bancomat... alla fine, il caro negoziante di fiducia, convinto delle sue ragioni (sosteneva che se l'errore era suo la mia amica doveva verificare lo scontrino comunque...), non lo ha voluto prendere in carico. Solo con una lettera da un avvocato si è deciso... ma pensate se la mia amica avesse dovuto pagare questa lettera, erano almeno 80-100 euro di spesa (credo) per far rispettare un proprio diritto!
Il discorso è che ci sono comunque, secondo me, 3 categorie di commercianti:
1) coloro che conoscono la legge in materia e la applicano, magari anche rimettendoci qualcosa, per tutelare l'acuirente
2) coloro che la conoscono ma cercano ogni cavillo per ostacolare i diritti dei clienti
3) coloro che non la conoscono e quindi si comportano un po' a muzzo.

E che dire dei commercianti che chiedono il contributo di spese per spedire i prodotti in assistenza? non vi è mai capitato? pensate a quante donne (non sono maschilista, è che generalmente non si interessano troppo di queste cose e lasciano perdere...) hanno ingiustamente pagato 10, 15 euro di spedizione che il negoziante si è intascato ingiustamente!

C'è sicuro ancora da lavorare nel settore, soprattutto, oltre ad obbligare i commercianti a conoscere e rispettare la legge, andrebbero obbligati i produttori (vedi quelli del Sol Levante che pretendono di essere i migliori in ogni cosa che fanno) a rispettare non le loro condizioni private, ma quelle europee. Magari qualche sanzione di esempio sarebbe utile

E' importante far valere i diritti dei consumatori, che ovviamente sono in gran numero, rispetto magari ai negozianti. Dico negozianti perchè non voglio parlare della grande distribuzione, che il più delle volte NON applica assolutamente la legge. Per esempio io stesso ho comperato un Televisore in un centro commerciale, ma non mi sognerei mai di andare da loro se avessi un guasto, perchè saprei già la risposta, ovvero "oltre la prima settimana, si rivolga al centro di assistenza della tal marca ....". Dovrebbero invece preoccuparsi loro di tutto !!!

Ora aprire un negozio, non è facile, reggere alla concorrenza dei centri commerciali che puntano solo sul prezzo e sul tasso zero, nemmeno, quindi permettetemi di spezzare una lancia a favore anzi a protezione di quei tanti piccoli imprenditori, come me, che credono ancora che il rapporto con il cliente e l'assistenza siano parte integrante del commercio !!!

E allora vorrei dire che se molte volte sono calpestati i diritti del consumatore, altre volte lo sono quelli del commerciante, io ho a che fare tutti i giorni con i centri di assistenza anche perchè non vendo mattoni e cemento, e ho la sfortuna che i componenti dei computer abbiano anche una frequenza di guasti non proprio bassa ... mi sento dire per esempio da Toshiba che loro danno 1 ANNO di garanzia sui notebook (a meno che si paghi l'estensione, a parte) e che devo addirittura portare io stesso il notebook presso il centro assistenza oppure pagare io le spese di spedizione (sarebbe il meno ...).

Ora ditemi voi come posso sperare di guadagnare 50-80 euro per ogni notebook venduto se poi tutte le volte che si guasta oltre il primo anno devo magari smenarci 300 o 400 euro di spese per ripararlo, sarebbe da suicidio !!! Andrei in perdita dopo 1 anno ... e allora sapete come faccio? Semplice, APPLICO LA LEGGE, ALLA LETTERA.

E la legge dice chiaramente che i primi 6 mesi c'e' un tipo di garanzia (si presume che il guasto sia di fabbrica), negli altri 6 mesi c'e' un altra garanzia (si presume che il guasto NON sia di fabbrica), e nell'altro anno c'e' ancora un altra garanzia (copre solo VIZI di fabbricazione, o di conformità). Quindi se posso faccio di tutto per venire incontro al cliente, quindi se il produttore mi da 2 anni, anche io offro i 2 anni, ma se devo perderci, no grazie ! Fatemi pure causa !! Anche io ho i miei amici avvocati, ma vi assicuro che non ce nè stato mai bisogno ... nessuno mi ha fatto causa perchè basta usare un po' di buon senso, secondo voi la Toshiba vende una estensione di garanzia IN ITALIA per portarla da 1 anno a 2 anni quando la garanzia dello stesso tipo esiste già di legge? Ma quelli della toshiba allora sono stupidi? Sono fuorilegge ? Fategli causa !!! Io ho occupo il mio tempo in modi migliori !!!
__________________

AthlonBE2400@2500-EE45W - Artic Freezer 64pro ASUS M2N32SLI DELUXE Wireless Ed. 2xDDR2-2Gb PC800 Kit OCZ Platinum - Raptor36Gb+ WD500Gb - 2xSparkle 8800gt512 Passiva in SLI - AsusDRW1814 - Aerocool Extreme Engine - Tagan 530W - Samsung SyncMaster 203B
piufigo è offline  
Old 10-05-2006, 08:54   #216
generalenero
Senior Member
 
L'Avatar di generalenero
 
Iscritto dal: May 2006
Città: Vercelli
Messaggi: 325
Quote:
Originariamente inviato da piufigo
E' importante far valere i diritti dei consumatori, che ovviamente sono in gran numero, rispetto magari ai negozianti. Dico negozianti perchè non voglio parlare della grande distribuzione, che il più delle volte NON applica assolutamente la legge. Per esempio io stesso ho comperato un Televisore in un centro commerciale, ma non mi sognerei mai di andare da loro se avessi un guasto, perchè saprei già la risposta, ovvero "oltre la prima settimana, si rivolga al centro di assistenza della tal marca ....". Dovrebbero invece preoccuparsi loro di tutto !!!

Ora aprire un negozio, non è facile, reggere alla concorrenza dei centri commerciali che puntano solo sul prezzo e sul tasso zero, nemmeno, quindi permettetemi di spezzare una lancia a favore anzi a protezione di quei tanti piccoli imprenditori, come me, che credono ancora che il rapporto con il cliente e l'assistenza siano parte integrante del commercio !!!

E allora vorrei dire che se molte volte sono calpestati i diritti del consumatore, altre volte lo sono quelli del commerciante, io ho a che fare tutti i giorni con i centri di assistenza anche perchè non vendo mattoni e cemento, e ho la sfortuna che i componenti dei computer abbiano anche una frequenza di guasti non proprio bassa ... mi sento dire per esempio da Toshiba che loro danno 1 ANNO di garanzia sui notebook (a meno che si paghi l'estensione, a parte) e che devo addirittura portare io stesso il notebook presso il centro assistenza oppure pagare io le spese di spedizione (sarebbe il meno ...).

Ora ditemi voi come posso sperare di guadagnare 50-80 euro per ogni notebook venduto se poi tutte le volte che si guasta oltre il primo anno devo magari smenarci 300 o 400 euro di spese per ripararlo, sarebbe da suicidio !!! Andrei in perdita dopo 1 anno ... e allora sapete come faccio? Semplice, APPLICO LA LEGGE, ALLA LETTERA.

E la legge dice chiaramente che i primi 6 mesi c'e' un tipo di garanzia (si presume che il guasto sia di fabbrica), negli altri 6 mesi c'e' un altra garanzia (si presume che il guasto NON sia di fabbrica), e nell'altro anno c'e' ancora un altra garanzia (copre solo VIZI di fabbricazione, o di conformità). Quindi se posso faccio di tutto per venire incontro al cliente, quindi se il produttore mi da 2 anni, anche io offro i 2 anni, ma se devo perderci, no grazie ! Fatemi pure causa !! Anche io ho i miei amici avvocati, ma vi assicuro che non ce nè stato mai bisogno ... nessuno mi ha fatto causa perchè basta usare un po' di buon senso, secondo voi la Toshiba vende una estensione di garanzia IN ITALIA per portarla da 1 anno a 2 anni quando la garanzia dello stesso tipo esiste già di legge? Ma quelli della toshiba allora sono stupidi? Sono fuorilegge ? Fategli causa !!! Io ho occupo il mio tempo in modi migliori !!!

Ti capisco in pieno, infatti io non farei mai il commerciante per questi motivi!
Tu che, da quanto capisco, sei un commerciante, conosci meglio di me i problemi legati alla garanzia, ed esponi sicuramente un punto di vista "pratico" dalla parte di chi vende e deve, chiaramente, cercare di guadagnarci qualcosa.. sennò che vendi a fà??
La normativa, purtroppo per voi, tende a mio avviso a tutelare solo ed esclusivamente i consumatori che riescono a farsi rispettare, ma non tutela il commerciante, specie il "piccolo" che ha volumi di vendita ridotti rispetto ad un Unieuro od un Euronics, che deve suo malgrado vedersela con le case produttrici che, sicuramente, non vanno spesso loro incontro e ragionano ognuno con la propria testa. La legge non parla di come le case produttrici devono tutelare i rivenditori... e non sarebbe sbagliato, a livello di principio, implementare la legge affinchè, se il consumatore ha diritto alla riparazione/sostituzione, il commerciante sia inquadrato solo ed esclusivamente come un "tramite" per questa operazione. In questo modo tutte le case, da Sony, a Toshiba, a Samsung, per dirne qualcuna del Sol Levante che ragiona a modo suo, per vendere da noi dovrebbero iniziare a ragionare come ragioniamo noi, come è giusto, perchè se noi andiamo a vendere da loro dobbiamo essere noi ad adattarci alle loro normative.. perchè loro non dovrebbero obbligatoriamente adattarsi alle nostre?
Che dire... io da consumatore, essendo oltretutto una persona che si impunta molto quando i suoi diritti vengono calpestati, cerco di far applicare la legge in modo da tutelarmi, mi spiace chiaramente che spesso siano i commercianti, quelli "buoni" intendo, a rimetterci.

Ultima modifica di generalenero : 10-05-2006 alle 08:59.
generalenero è offline  
Old 15-05-2006, 16:14   #217
eureka63
Senior Member
 
L'Avatar di eureka63
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Torino
Messaggi: 1868
Quote:
Originariamente inviato da gillu
... gli art. 1519-bis e ss. sono stati abrogati poiché trasfusi in un testo seperato, detto "codice del consumo" promulgato recentemente)....
Visto che se ne parla, ecco il testo completo del codice del consumo che, a quanto ne capisco, sostituisce (e/o completa) tutte le leggi precedenti compresa la garanzia di conformità di due anni ed il diritto di recesso.

Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206

"Codice del consumo, a norma dell'articolo 7 della legge 29 luglio 2003, n. 229"

pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 235 del 8 ottobre 2005 - Supplemento Ordinario n. 162

(link http://www.parlamento.it/leggi/deleghe/05206dl.htm)

Attenzione a stamparlo. Sono 65 pagine A4 !!!

L'argomento "garanzia" è al "TITOLO III - GARANZIA LEGALE DI CONFORMITÀ E GARANZIE COMMERCIALI PER I BENI DI CONSUMO" e più precisamente all'Art. 130.
eureka63 è offline  
Old 28-05-2006, 18:15   #218
Dott.Wisem
Senior Member
 
L'Avatar di Dott.Wisem
 
Iscritto dal: Mar 2005
Messaggi: 4959
Facciamo l'ipotesi seguente:
notebook con lcd che improvvisamente non mostra più nulla sullo schermo, dopo 1 anno e mezzo dall'acquisto, senza che lo stesso abbia subito urti o che vi siano stati versati liquidi o che abbia funzionato in condizioni ambientali proibitive (temperature eccessive o troppo basse, ecc.).

In questo caso, andando a leggere il Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, Art. 129, si scopre che il prodotto non può essere considerato conforme al contratto di vendita, in quanto il comma 2c di tale articolo afferma che i prodotti venduti sono conformi al contratto (e quindi non presentano difetto di conformità) se:

"2.[...]
c) presentano la qualità e le prestazioni abituali di un bene dello stesso tipo, che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi, tenuto conto della natura del bene e, se del caso, delle dichiarazioni pubbliche sulle caratteristiche specifiche dei beni fatte al riguardo dal venditore, dal produttore o dal suo agente o rappresentante, in particolare nella pubblicità o sull'etichettatura;"

Ora, evidentemente, non ci si aspetta che un pannello lcd smetta di funzionare dopo appena 1 anno e mezzo di normale utilizzo. Tuttavia il punto è: come fare a dimostrare che il pannello si è rotto per motivi non imputabili ad un cattivo utilizzo da parte del consumatore? O meglio, a chi spetta provarlo dopo 1 anno e mezzo dall'acquisto?

Secondariamente, ammesso che l'articolo di quella legge sia applicabile in questo caso, è giusto che il venditore debba rimetterci di tasca sua la riparazione del pannello lcd (e son tanti soldini per le riparazioni dei pannelli) visto che, per il produttore, la garanzia di 1 anno è scaduta e quindi interventi gratuiti non ne fa?
Dott.Wisem è offline  
Old 28-05-2006, 19:51   #219
piufigo
Senior Member
 
L'Avatar di piufigo
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Omegna
Messaggi: 806
Quote:
Originariamente inviato da Dott.Wisem
Facciamo l'ipotesi seguente:
notebook con lcd che improvvisamente non mostra più nulla sullo schermo, dopo 1 anno e mezzo dall'acquisto, senza che lo stesso abbia subito urti o che vi siano stati versati liquidi o che abbia funzionato in condizioni ambientali proibitive (temperature eccessive o troppo basse, ecc.).

In questo caso, andando a leggere il Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, Art. 129, si scopre che il prodotto non può essere considerato conforme al contratto di vendita, in quanto il comma 2c di tale articolo afferma che i prodotti venduti sono conformi al contratto (e quindi non presentano difetto di conformità) se:

"2.[...]
c) presentano la qualità e le prestazioni abituali di un bene dello stesso tipo, che il consumatore può ragionevolmente aspettarsi, tenuto conto della natura del bene e, se del caso, delle dichiarazioni pubbliche sulle caratteristiche specifiche dei beni fatte al riguardo dal venditore, dal produttore o dal suo agente o rappresentante, in particolare nella pubblicità o sull'etichettatura;"

Ora, evidentemente, non ci si aspetta che un pannello lcd smetta di funzionare dopo appena 1 anno e mezzo di normale utilizzo. Tuttavia il punto è: come fare a dimostrare che il pannello si è rotto per motivi non imputabili ad un cattivo utilizzo da parte del consumatore? O meglio, a chi spetta provarlo dopo 1 anno e mezzo dall'acquisto?

Secondariamente, ammesso che l'articolo di quella legge sia applicabile in questo caso, è giusto che il venditore debba rimetterci di tasca sua la riparazione del pannello lcd (e son tanti soldini per le riparazioni dei pannelli) visto che, per il produttore, la garanzia di 1 anno è scaduta e quindi interventi gratuiti non ne fa?
Dunque, ti posso dare la mia risposta da commerciante ! Innanzitutto io quando vendo un prodotto per il quale il produttore offre una "garanzia commerciale" di 2 anni, lo dico (ASUS, BENQ, e pochi altri sui notebook tra cui ultimamente anche ACER). Se invece vendo un prodotto per il quale la garanzia del produttore è di 1 solo anno cerco di informare il cliente che per il secondo anno la garanzia è "solo" legale e comunque offre una copertura solo a termini di legge, quindi prima di tutto consiglio i prodotti con 2 anni di garanzia.

Secondariamente, se il cliente compera da me un bene per il quale è stato avvisato sui termini di garanzia, legale e commerciale, e poi dopo un anno e mezzo torna in negozio, la procedura è la seguente:

- nel caso di un bene con 2 anni di garanzia fornita dal produttore, io non chiedo assolutamente nessuna prova o perizia, niente di niente, per me potrebbe anche esserci passato sopra un carrarmato anzi, sono pronto a "coprire" il mio cliente anche su palesi danni causati da lui stesso (per esempio liquidi, che poi asciugano e non si vedono ...) oppure fulmini o altro. Insomma nessun problema !!! Cambio il prodotto, o lo mando in assistenza, ben conscio che nessuno ci rimetterà nulla !

- nel caso in cui il bene è coperto da 1 anno di garanzia da parte del produttore, ovviamente, rischierei di andare incontro ad una perdita di denaro. Ovviamente a nessuno piace perdere del denaro, quindi valuto la questione di volta in volta, ma solitamente applico la legge, che dice che oltre il primo anno (oltre i primi 6 mesi addirittura !!!) è il cliente che deve dimostrare che il danno era presente all'origine, o è comunque un vizio non dovuto a nient'altro che un difetto di fabbricazione o di conformità del prodotto.

Ovviamente sarei pronto a risarcire e rimetterci dei soldi per conservare un buon cliente, ma a tutto c'e' un limite, ovvero se devo far fronte a una spesa cospiqua, sarò anche pronto a fare di tutto per non affrontare questa spesa, visto che non mi sembra giusto che io debba rimetterci, ma nemmeno che il cliente debba rimetterci !!! Cercherei comunque di assisterlo in tutto e per tutto, per esempio ultimamente mi sono incaponito contro Acer, che alla fine, a fronte della spedizione di un Fax in cui certificavo che il mio cliente era un privato, ottenevo un prolungamento della garanzia fino ai 2 anni tanto ambiti.

In ogni caso ricordiamo che dal primo al secondo anno, o in qualsiasi caso in cui la garanzia commerciale (quella fornita dalla casa) cessa, e si attiva quella legale, la copertura è sicuramente inferiore, e meno completa, visto che qualsiasi cavillo può essere tirato fuori per dimostrare che un difetto non era presente in origine, e sarebbe comunque difficoltoso dimostrare il contrario, ovvero nel caso di un monitor LCD guasto, potrei anche dire che le lampade LCD sono comunque soggette ad un consumo e ad un logorio, e che è normale che dopo 1 anno e mezzo possano guastarsi, o anche dire che ci sono stati dei microurti che ne hanno compromesso la funzionalità, pur essendo perfettamente esenti da difetti di produzione ... insomma sarebbe bene che siano tutelati tutti, in fondo la colpa se si guasta qualcosa è di chi ha prodotto questa cosa, e non dell'utente finale, o di un semplice commerciante ... altrimenti, ognuno ha diritto di difendere i propri diritti come può, anche ai limiti della legalità, rischiando forse una azione legale che comunque quasi mai viene portata avanti, visto che i risultati sarebbero comunque incerti ...
__________________

AthlonBE2400@2500-EE45W - Artic Freezer 64pro ASUS M2N32SLI DELUXE Wireless Ed. 2xDDR2-2Gb PC800 Kit OCZ Platinum - Raptor36Gb+ WD500Gb - 2xSparkle 8800gt512 Passiva in SLI - AsusDRW1814 - Aerocool Extreme Engine - Tagan 530W - Samsung SyncMaster 203B

Ultima modifica di piufigo : 28-05-2006 alle 19:55.
piufigo è offline  
Old 28-05-2006, 20:36   #220
Dott.Wisem
Senior Member
 
L'Avatar di Dott.Wisem
 
Iscritto dal: Mar 2005
Messaggi: 4959
Insomma, mi pare di aver capito che quando il produttore offre 1 anno di garanzia, se succede qualcosa nel secondo anno, dovrebbe essere il consumatore a dimostrare che il difetto non è imputabile ad un cattivo utilizzo del prodotto (e come fa? Chiede una perizia tecnica da un centro specializzato? Chi lo fa? Quanto si spende?). Se così stanno le cose, allora, per come la vedo io, tutto ciò si traduce nell'impossibilità concreta, da parte del consumatore, di poter pretendere dal venditore la riparazione gratuita del bene acquistato, se questo si rompe nel secondo anno di garanzia (a meno che, ovviamente, non sia il produttore stesso ad offrire due anni di garanzia, come fa Asus). Sbaglio?

Ad ogni modo, questa mancanza di chiarezza nelle leggi sulle garanzie dei prodotti è una cosa semplicemente assurda e ridicola.

P.S.: sapevate che Asus garantisce il buon funzionamento delle batterie dei notebook solo per 6 mesi? Ma vi pare possibile? Ma allora non si ha più neanche la certezza di 1 anno di garanzia?
Dott.Wisem è offline  
 Discussione Chiusa


Samsung Galaxy S21, S21+ S21 Ultra: eccoli nella nostra video anteprima! Samsung Galaxy S21, S21+ S21 Ultra: eccoli nella...
ASUS ZenBook Duo UX482: due schermi e tanta autonomia ASUS ZenBook Duo UX482: due schermi e tanta auto...
Sony FE 35mm F1.4 GMaster, grande risoluzione e sfocato eccellente. La recensione Sony FE 35mm F1.4 GMaster, grande risoluzione e ...
Motorola moto g 5G: vincente per l’autonomia incredibile! La recensione Motorola moto g 5G: vincente per l’autonomia inc...
Elgato 4K60 Pro: come registrare gameplay di qualità su PS5 e Xbox Series X Elgato 4K60 Pro: come registrare gameplay di qua...
Il test di NASA SLS non va come previsto...
Apple investe nei progetti degli imprend...
Tesla, arriva l'inverter per impianti fo...
Enel X, colonnine di ricarica ultra rapi...
Aorus Gen4 7000s, i nuovi SSD PCI Expres...
La 'talpa' fallisce: la NASA rinuncia a ...
2020, uno degli anni più caldi mai regis...
Samsung Galaxy Fit2, è un'ottima ...
Nasce Stellantis, da oggi effettiva la f...
Corsair 5000, ancora più spazio p...
OneDrive, nuovo limite per il caricament...
Cyberpunk 2077: lavori a pieno regime so...
The Medium: nuovo trailer live action, a...
Il MIT ha ideato un aereo ibrido-elettri...
Audi, BMW, Ford: lo smartphone sar&agrav...
BurnAware Premium
BurnAware Free
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
IObit Uninstaller
IObit Smart Defrag
Opera Portable
3DMark
Opera 73
Prime95
CCleaner Portable
CCleaner Standard
Advanced SystemCare
IrfanView
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 23:32.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www1v