Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > News

MacBook Pro 16: è davvero una workstation mobile
MacBook Pro 16: è davvero una workstation mobile
Il nuovo portatile di Apple mostra i muscoli e non sfigura: non solo le prestazioni sono elevate, ma portabilità ed autonomia non sono state messe in secondo piano. Una macchina riuscita, ma dal costo elevato
Radeon Software Adrenalin: tutte le novità dell'edizione 2020
Radeon Software Adrenalin: tutte le novità dell'edizione 2020
AMD ha presentato la suite AMD Radeon Software Adrenalin 2020 Edition, il centro nevralgico dell'esperienza Radeon studiata per esaltare il potenziale delle schede video Radeon
BenQ PhotoVue SW270C: un monitor fedele per il fotografo
BenQ PhotoVue SW270C: un monitor fedele per il fotografo
Fedeltà cromatica al top con questo monitor BenQ destinato ai fotografi. Ma non solo: versatilità di impiego e palpebra paraluce in dotazione per il massimo comfort visivo
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 15-11-2019, 20:52   #21
elgabro.
Senior Member
 
Iscritto dal: Nov 2006
Città: Torino
Messaggi: 3586
https://youtu.be/xprdaiJfbKE
elgabro. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-11-2019, 21:30   #22
Yakkuz
Senior Member
 
L'Avatar di Yakkuz
 
Iscritto dal: Dec 2004
Città: Tenochtitlán Trattative:6
Messaggi: 939
Pure la luce è un'onda elettromagnetica.

Accendi un lampada a LED e morrai.

"Dose", "Potenza", "Tempo di esposizione" ecc. ecc. tutti concetti sconosciuti o ignorati.

Vergognatevi.

Alcuni commenti sono di un pressapochismo fazioso e di un'ignoranza (o forse è solo malafede?) spaventosa.

Signore, pietà.
__________________
Ho fatto affari con: JediMburgo, kekkus, MAXX71, XalienX,Andre_Jump, tisico
Yakkuz è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-11-2019, 23:05   #23
386DX40
Member
 
Iscritto dal: Aug 2019
Messaggi: 44
Premettendo che non sottovaluto il discorso delle emissioni su elettromagnetismo/radiofrequenze certo interessante, ma se le innovazioni diventano cosi' complesse, globali e inesorabili posso solo aspettarmi ci siano quell'insieme di strutture previste, avendone titolo, atte a verificarne questioni tecniche/salute. E nel frattempo per quanto a noi umani possibile, intanto chiedersi come effettivamente migliorare la propria quotidianita'.
Ad esempio la vita di citta' sarebbe salutare se non fossero mai esistite radiofrequenze e tutto il resto del nostro quotidiano invariato?
Ritmi stressanti, orari di lavoro assurdi, precarieta' e ansie continuamente fomentate, stress a casa, stress matrimoniale, stress alla tv, stress in auto che se non si parte col verde entro qualche secondo si rischia di esser tirati fuori dall' abitacolo, una moltitudine di unici e indispensabili, stress mentre mangi in piedi, cibo freddo, precotto, si legge sempre meno, tante opinioni, poche riflessioni, sempre meno interazioni sociali, frustrazioni crescenti, una totale assenza di momenti di silenzio-costruttivo pur in presenza di una crescente solitudine generalizzata ma ehi migliaia di amici sui social tutti che giudicano tutti, nessuno ha tempo per un caffe' e (chi puo') compensa con qualche giorno di ferie il piu' lontano possibile per far finta di dimenticare, se no un'altra bella domenica con smartphones, tv e via dicendo, mai un momento per qualche domanda a se stesso. E con questo non vorrei troppo generalizzare solo riflettere un secondo su quel che si puo' percepire nel quotidiano.
Non dico di andare a vivere in cima al monte (forse coperto comunque da onde radio), ne tantomeno dico che la questione sia facile da un lato o dall'altro, ma nei decenni se ne sono accumulate talmente di cose da "migliorare" del nostro quotidiano che sarebbe utile, ammesso e non concesso che si possa fare o poi serva, provare a migliorare almeno altri aspetti della propria vita. E poi certo si spera che ci siano coloro abbiano titolo a certificare cosa faccia bene e cosa faccia male.

Ultima modifica di 386DX40 : 16-11-2019 alle 00:20.
386DX40 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-11-2019, 09:31   #24
nickname88
Senior Member
 
L'Avatar di nickname88
 
Iscritto dal: Apr 2016
Messaggi: 9924
Di quale 5G parlano ?
E' uscito dopo anni e le infrastrutture non solo non sono pronte ma forse mai lo saranno

Dal 5G vogliamo in primis la famigerata latenza ultra bassa fino addirittura a 1ms come quanto promesso e al momento siamo lontani anni luce ( ma tanti ). Il che rende il tutto inutile e non permette di fruire appieno di servizi online sia attuali che futuri.
La fibra straccia questa soluzione a 360° e la mobilità poco importa con queste performance.

Il fatto che usino le stesse frequenze del 4G / 4.5G perchè non hanno un numero sufficienti di ripetitori ed infrastrutture adeguate è ridicolo e imbarazzante, se non volevano spendere soldi per realizzarne di nuovi in tutti questi anni vuol dire che di certo non ci sarà la volontà per molto tempo ancora.

Ultima modifica di nickname88 : 16-11-2019 alle 09:33.
nickname88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-11-2019, 15:52   #25
canislupus
Senior Member
 
L'Avatar di canislupus
 
Iscritto dal: Aug 2002
Messaggi: 3777
Quote:
Originariamente inviato da 386DX40 Guarda i messaggi
Premettendo che non sottovaluto il discorso delle emissioni su elettromagnetismo/radiofrequenze certo interessante, ma se le innovazioni diventano cosi' complesse, globali e inesorabili posso solo aspettarmi ci siano quell'insieme di strutture previste, avendone titolo, atte a verificarne questioni tecniche/salute. E nel frattempo per quanto a noi umani possibile, intanto chiedersi come effettivamente migliorare la propria quotidianita'.
Ad esempio la vita di citta' sarebbe salutare se non fossero mai esistite radiofrequenze e tutto il resto del nostro quotidiano invariato?
Ritmi stressanti, orari di lavoro assurdi, precarieta' e ansie continuamente fomentate, stress a casa, stress matrimoniale, stress alla tv, stress in auto che se non si parte col verde entro qualche secondo si rischia di esser tirati fuori dall' abitacolo, una moltitudine di unici e indispensabili, stress mentre mangi in piedi, cibo freddo, precotto, si legge sempre meno, tante opinioni, poche riflessioni, sempre meno interazioni sociali, frustrazioni crescenti, una totale assenza di momenti di silenzio-costruttivo pur in presenza di una crescente solitudine generalizzata ma ehi migliaia di amici sui social tutti che giudicano tutti, nessuno ha tempo per un caffe' e (chi puo') compensa con qualche giorno di ferie il piu' lontano possibile per far finta di dimenticare, se no un'altra bella domenica con smartphones, tv e via dicendo, mai un momento per qualche domanda a se stesso. E con questo non vorrei troppo generalizzare solo riflettere un secondo su quel che si puo' percepire nel quotidiano.
Non dico di andare a vivere in cima al monte (forse coperto comunque da onde radio), ne tantomeno dico che la questione sia facile da un lato o dall'altro, ma nei decenni se ne sono accumulate talmente di cose da "migliorare" del nostro quotidiano che sarebbe utile, ammesso e non concesso che si possa fare o poi serva, provare a migliorare almeno altri aspetti della propria vita. E poi certo si spera che ci siano coloro abbiano titolo a certificare cosa faccia bene e cosa faccia male.
Bellissima riflessione, però un paio di invii potevi anche darli e avremmo già risolto uno dei tanti problemi della vita moderna

Si fa per sdrammatizzare un po'... altrimenti questa discussione diventa pesantissima.

Le onde elettromagnetiche non saranno l'unico male del nostro tempo, ma pensare che tutto sia a costo zero, credo sia anche più pericoloso che essere un po' paranoici (un po', senza esagerare).

Probabilmente non avremo mai studi certi e inequivocabili sul rischio direttamente connesso in quanto è abbastanza difficile riprodurre l'effetto cercando di incentrarlo esclusivamente su quel tipo di onde.

In laboratorio si possono fare mille prove, ma non sappiamo se queste onde interagendo con altri elementi di "disturbo" presenti nella nostra quotidianità vengano amplificate.

Così come non possiamo dire che nel nostro mondo ciò che accade, sia sempre e solo direttamente connesso a questo o quel tipo di inquinamento.

Forse è proprio per le osservazioni fatte sopra che abbiamo spesso studi che smentiscono e confermano le nostre paure.
__________________
Il mondo è la mia nazione e il cielo i suoi confini
canislupus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-11-2019, 16:01   #26
macs311
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2014
Messaggi: 460
qualcuno potrebbe spiegarmi cosa si può fare con il 5G che non si può fare con un 4G di portata medio bassa (diciamo 30mbps)?
macs311 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-11-2019, 16:29   #27
maxsin72
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2004
Messaggi: 1812
Quote:
Originariamente inviato da macs311 Guarda i messaggi
qualcuno potrebbe spiegarmi cosa si può fare con il 5G che non si può fare con un 4G di portata medio bassa (diciamo 30mbps)?
Più che la velocità per singolo utente credo che l'aspetto importante sia l'ampiezza della banda che dovrebbe poter permettere di vedere le prime offerte commerciali flat sul mercato anche per il mobile.
__________________
4790K 4500mhz -MSI Z97 GAMING 7 - 1080TI MSI GAMING X - 2X8GB Kingston HyperX Savage 2400MHZ - SAMSUNG 850 EVO 500GB - HGST 6TB
maxsin72 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-11-2019, 16:31   #28
386DX40
Member
 
Iscritto dal: Aug 2019
Messaggi: 44
Quote:
Originariamente inviato da canislupus Guarda i messaggi
Bellissima riflessione, però un paio di invii potevi anche darli e avremmo già risolto uno dei tanti problemi della vita moderna

Si fa per sdrammatizzare un po'... altrimenti questa discussione diventa pesantissima.

Le onde elettromagnetiche non saranno l'unico male del nostro tempo, ma pensare che tutto sia a costo zero, credo sia anche più pericoloso che essere un po' paranoici (un po', senza esagerare).

Probabilmente non avremo mai studi certi e inequivocabili sul rischio direttamente connesso in quanto è abbastanza difficile riprodurre l'effetto cercando di incentrarlo esclusivamente su quel tipo di onde.

In laboratorio si possono fare mille prove, ma non sappiamo se queste onde interagendo con altri elementi di "disturbo" presenti nella nostra quotidianità vengano amplificate.

Così come non possiamo dire che nel nostro mondo ciò che accade, sia sempre e solo direttamente connesso a questo o quel tipo di inquinamento.

Forse è proprio per le osservazioni fatte sopra che abbiamo spesso studi che smentiscono e confermano le nostre paure.

[Citazione cinematografica]:
Frodo: Vorrei che l'Anello non fosse mai venuto da me. Vorrei che non fosse accaduto nulla.

Gandalf: Vale per tutti quelli che vivono in tempi come questi, ma non spetta a loro decidere; possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso. Ci sono altre forze che agiscono in questo mondo, Frodo, a parte la volontà del Male; Bilbo era destinato a trovare l'Anello. Nel qual caso anche tu eri destinato ad averlo; e questo è un pensiero incoraggiante!
[/Citazione cinematografica]


Posso credere anche io che come accennavi "nulla sia a costo zero" ma in qualsiasi forma di societa' l'armonia tra "pro" e "contro" e' un difficile equilibrio; nella questione in oggetto imho posso e devo credere che chi abbia titolo a decidere (e con titolo intendo i migliori strumenti tecnici/filosofici/etici) per poterne valutare gli effetti, ci dira' cosa appunto e' buono o cosa lo e' meno; effetti che poi comunque vanno contestualizzati nel periodo storico-tecnico che gia' viviamo e soprattutto con la variabile tempo nel breve, lungo e lunghissimo termine.
Come nella citazione cinematografica, possiamo solo decidere cosa fare con il nostro tempo, che a prescindere dagli innumerevoli fattori esterni (e perche' no quelli interni) e' comunque per natura limitato.
Se, per esempio solamente, spostarsi dalla citta' alla campagna, accontentarsi di un lavoretto stagionale locale, rallentare la vita e dedicarsi alla lettura, al silenzio, al rendersi magari anche utile ad altri se gia' non lo si fa, passare giornate per lo piu' senza alcune necessita' di vita digitale, possa far vivere una persona meglio per i prossimi vent'anni, non sara' meglio che rovinarsi il sistema nervoso per cose che comunque verranno introdotte e non dipenderanno dalle nostre scelte?
In ambito tecnologia l'unica scelta che si ha e nessuno sembra avere il coraggio di fare, e' decidere se si e' obbligati a comprare questo o quello strumento oppure no. Ci sono tante scelte che si possono fare se si vuole migliorare quel poco che si puo' provare a migliorare del proprio stile di vita ma spesso sento solo dirmi "come si fa a vivere senza questo o quello strumento oggigiorno"... come si fa a vivere? cioe' seriamente, come si fa a vivere?
Se mi si dice che per lavoro mi "obbligano" potrei anche capire e anche li bisognerebbe discutere sul fatto assurdo dell'esserne "obbligati", ma almeno nel proprio quotidiano al di fuori del lavoro quello che molti criticano non riescono taluni piu' farne a meno e anzi ho il dubbio che in fondo non vorrebbero.

Ultima modifica di 386DX40 : 16-11-2019 alle 17:29.
386DX40 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-11-2019, 18:18   #29
macs311
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2014
Messaggi: 460
Quote:
Originariamente inviato da maxsin72 Guarda i messaggi
Più che la velocità per singolo utente credo che l'aspetto importante sia l'ampiezza della banda che dovrebbe poter permettere di vedere le prime offerte commerciali flat sul mercato anche per il mobile.
e poi come faranno a venderci gli abbonamenti casalinghi se si iniziano a fare concorrenza sulle flat mobile?
macs311 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-11-2019, 18:31   #30
maxsin72
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2004
Messaggi: 1812
Quote:
Originariamente inviato da macs311 Guarda i messaggi
e poi come faranno a venderci gli abbonamenti casalinghi se si iniziano a fare concorrenza sulle flat mobile?
Il 5g verrà utilizzato per le flat casalinghe nelle aree bianche https://www.t5g.it/124364-fixed-wire...on-la-rete-5g/
__________________
4790K 4500mhz -MSI Z97 GAMING 7 - 1080TI MSI GAMING X - 2X8GB Kingston HyperX Savage 2400MHZ - SAMSUNG 850 EVO 500GB - HGST 6TB
maxsin72 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-11-2019, 18:39   #31
canislupus
Senior Member
 
L'Avatar di canislupus
 
Iscritto dal: Aug 2002
Messaggi: 3777
Quote:
Originariamente inviato da macs311 Guarda i messaggi
e poi come faranno a venderci gli abbonamenti casalinghi se si iniziano a fare concorrenza sulle flat mobile?
Sono due ambiti diversi.
Immaginiamo che a casa qualcuno voglia vedersi uno streaming su Netflix.
Dovrebbe avere quantomeno un modem 5G nel quale inserire la sim.
Questo però ti costringerebbe in ogni caso ad avere una seconda sim per il tuo cellulare.
Quindi al massimo la differenza potrebbe essere solo che invece di collegarsi con cavo in rame o fibra, useresti una connessione non cablata.
Inoltre da quello che so il 5G è molto soggetto alle interferenze e servono delle antenne molto più potenti e numerose, quindi non lo so quanto sia praticabile dentro un'abitazione.
__________________
Il mondo è la mia nazione e il cielo i suoi confini
canislupus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-11-2019, 19:23   #32
maxsin72
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2004
Messaggi: 1812
Quote:
Originariamente inviato da canislupus Guarda i messaggi
Sono due ambiti diversi.
Immaginiamo che a casa qualcuno voglia vedersi uno streaming su Netflix.
Dovrebbe avere quantomeno un modem 5G nel quale inserire la sim.
Questo però ti costringerebbe in ogni caso ad avere una seconda sim per il tuo cellulare.
Quindi al massimo la differenza potrebbe essere solo che invece di collegarsi con cavo in rame o fibra, useresti una connessione non cablata.
Inoltre da quello che so il 5G è molto soggetto alle interferenze e servono delle antenne molto più potenti e numerose, quindi non lo so quanto sia praticabile dentro un'abitazione.
In realtà open fiber dovrebbe già essere all'opera per portare la banda larga nelle case con il 5g https://www.t5g.it/124364-fixed-wire...on-la-rete-5g/
__________________
4790K 4500mhz -MSI Z97 GAMING 7 - 1080TI MSI GAMING X - 2X8GB Kingston HyperX Savage 2400MHZ - SAMSUNG 850 EVO 500GB - HGST 6TB
maxsin72 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-11-2019, 14:39   #33
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 10934
Quote:
Originariamente inviato da canislupus Guarda i messaggi
...
Probabilmente non avremo mai studi certi e inequivocabili sul rischio direttamente connesso in quanto è abbastanza difficile riprodurre l'effetto cercando di incentrarlo esclusivamente su quel tipo di onde.

In laboratorio si possono fare mille prove, ma non sappiamo se queste onde interagendo con altri elementi di "disturbo" presenti nella nostra quotidianità vengano amplificate...
aggiungiamoci la quantità enorme di soldi in ballo, il fatto che gli Stati hanno venduto le licenze per le frequenze e quindi "devono" consentirne l'uso, e che gli studi epidemiologici alla fine sono dei giochini statistici che possono essere costruiti per dire tutto ed il contrario di tutto... La verità di certo non verrà mai raccontata tutta.
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-11-2019, 14:48   #34
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 10934
Quote:
Originariamente inviato da canislupus Guarda i messaggi
Sono due ambiti diversi.
Immaginiamo che a casa qualcuno voglia vedersi uno streaming su Netflix..
bastano 4-5 mbit per il fullHD, ovvero una adsl base, che in quanto tale è fornibile su qualunque centrale via rame, senza bisogno di 5G.
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-11-2019, 15:51   #35
geremia222
Member
 
L'Avatar di geremia222
 
Iscritto dal: Jul 2009
Messaggi: 42
Tralasciando per un attimo il fatto che 'la mancanza di prove non costituisce la prova di mancanza'; dal mio punto di vista se a qualcuno non dispiace fare da cavia ed immolarsi alla causa del progresso a tutti i costi va anche bene, ma eviterei di spacciare le tecnologie per assolutamente sicure quando ancora si stanno studiandone gli effetti! (amianto docet), e non mi sembra molto intelligente non porsi dei dubbi, tanto più che lo stesso OMS ha riconosciuto che esiste la possibilità di un nesso tra tecnologia e malattia, ok, non dice 'certo' e nemmeno 'probabile', ma io il bagno in un fiume lo farei almeno un po' preoccupato se il bagnino del luogo mi dicesse che 'è possibile' essere divorati dai piranas.
E' strano poi che ci siano anche delle sentenze a riguardo (https://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/rubriche-C-98/sentenze-commentate-C-103/la-malattia-professionale-da-uso-intenso-di-cellulare-AR-12300/)...
geremia222 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-11-2019, 16:12   #36
maxsin72
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2004
Messaggi: 1812
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
bastano 4-5 mbit per il fullHD, ovvero una adsl base, che in quanto tale è fornibile su qualunque centrale via rame, senza bisogno di 5G.
Il problema credo possa essere il ping e la stabilità della connessione se confrontiamo rame con 5g.
__________________
4790K 4500mhz -MSI Z97 GAMING 7 - 1080TI MSI GAMING X - 2X8GB Kingston HyperX Savage 2400MHZ - SAMSUNG 850 EVO 500GB - HGST 6TB
maxsin72 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-11-2019, 16:13   #37
marcram
Senior Member
 
Iscritto dal: Jul 2008
Messaggi: 1338
Quote:
Originariamente inviato da geremia222 Guarda i messaggi
Tralasciando per un attimo il fatto che 'la mancanza di prove non costituisce la prova di mancanza'; dal mio punto di vista se a qualcuno non dispiace fare da cavia ed immolarsi alla causa del progresso a tutti i costi va anche bene, ma eviterei di spacciare le tecnologie per assolutamente sicure quando ancora si stanno studiandone gli effetti! (amianto docet), e non mi sembra molto intelligente non porsi dei dubbi, tanto più che lo stesso OMS ha riconosciuto che esiste la possibilità di un nesso tra tecnologia e malattia, ok, non dice 'certo' e nemmeno 'probabile', ma io il bagno in un fiume lo farei almeno un po' preoccupato se il bagnino del luogo mi dicesse che 'è possibile' essere divorati dai piranas.
E' strano poi che ci siano anche delle sentenze a riguardo (https://www.puntosicuro.it/sicurezza...are-AR-12300/)...
Però l'alcol e la carne rossa sono "sicuramente" cancerogene, eppure la gran parte della popolazione le consuma abitualmente.
Qui abbiamo un qualcosa di non ancora valutabile, che allarma le persone (in quanto novità) molto più di ciò che è comprovatamente dannoso.

Sembra il terrore che c'è per l'energia nucleare, o l'immotivata paura per la vicinanza con i ripetitori della telefonia (che in realtà diminuisce l'irradiazione dal telefono che portiamo in tasca...)
marcram è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-11-2019, 16:43   #38
geremia222
Member
 
L'Avatar di geremia222
 
Iscritto dal: Jul 2009
Messaggi: 42
Quote:
Originariamente inviato da marcram Guarda i messaggi
Però l'alcol e la carne rossa sono "sicuramente" cancerogene, eppure la gran parte della popolazione le consuma abitualmente.
Qui abbiamo un qualcosa di non ancora valutabile, che allarma le persone (in quanto novità) molto più di ciò che è comprovatamente dannoso.

Sembra il terrore che c'è per l'energia nucleare, o l'immotivata paura per la vicinanza con i ripetitori della telefonia (che in realtà diminuisce l'irradiazione dal telefono che portiamo in tasca...)
Infatti, ma bisogna fare un distinguo tra legittimi dubbi e terrore immotivato! Sopratutto su di una cosa che non puoi fare a meno di comperare e consumare, vedi bistecca e Brunello, ma ti viene imposta e ti circonda costantemente, a meno che tu non viva in un bunker sotto la Madonnina.
__________________
geremia222 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-11-2019, 22:40   #39
386DX40
Member
 
Iscritto dal: Aug 2019
Messaggi: 44
Quote:
Originariamente inviato da marcram Guarda i messaggi
Però l'alcol e la carne rossa sono "sicuramente" cancerogene, eppure la gran parte della popolazione le consuma abitualmente.

Non ne sono esperto, ma qualcuno si potrebbe chiedere pero' se qualsiasi essere biologico dal momento che comincia ad attivare le proprie funzioni, camminare, respirare, etc, possa gia' aver iniziato involontariamente a rovinarsi per quanto immagino una rigenerazione cellulare fino ad una certa eta' mantenga e migliori le capacita' degli organi, ma in un corpo forse "gia' provato" comunque da anni di fattori esterni siano essi naturali (freddo, caldo, sole, fame o l'opposto di questi..) o meno (smog, prodotti artificiali, etc).
Uno potrebbe credersi col massimo rispetto un salutista, mangiare solo prodotti raccolti dalla natura (ammesso che qualcuno sappia ancora quali mangiare, es. funghi, per i rischi ben maggiori) e poi magari non rendersi conto che va a far benzina prende in mano la pompa umida di carburante, ne respira involontariamente gli odori, magari non puo' lavarsi subito le mani, non ci sono guanti: oppure si va al centro commerciale a contatto con migliaia di persone con migliaia di forme virali/batteriche differenti; oppure si va in centro citta' e se respira e ascolta smog e rumore di fondo; oppure si deve fare una visita in ospedale etc. etc. ed ecco li come si e' compensata l'assenza della bistecca.
Immagino che come tutte le "macchine" a prescindere che uno per ideologia, per studi approfonditi, per sentito dire, decida di fare o non fare qualcosa credendo che grazie a quello vivra' il triplo potrei chiedermi se appunto (gia' ci stiamo o) siamo destinati a consumarci a prescindere. Poi ovvio ognuno e' un "mondo a se stante" con storie/esigenze differenti e il sano stile di vita sia quello a cui presumo si dovrebbe puntare per noi stessi ma non sono sicuro che passi da "una ricetta comune" o da una battaglia talvolta fondata su studi talvolta ideologica, pro o contro qualcosa, semmai da una seria autoanalisi di quelle cose che possiamo migliorare nel nostro vivere quotidiano.
Ma per tornare in oggetto se queste innovazioni tecnologiche sono gia' decise e verranno introdotte, non vi e' arbitrio alcuno se non decidere cosa fare dopo, aggiungervi o no lo strumento di ultima generazione perennemente connesso/trasmittente/ricevente che sia in tasca o in mano, o fare altre scelte magari controcorrente, tra cui come dicevo, cambiare proprio stile di vita.
Se uno crede di doversi preoccupare non vedo perche' non si dovrebbe preoccupare di quella attuale se la si paragona a quelle precedenti e quelle precedenti ancora e cosi' via. Nessuno obbliga nessuno ad avere n dispositivi connessi in nG ovviamente connessi a rete dati, ovviamente mentre connessi in Wi-Fi, ovviamente mentre connessi in Bluetooth, ovviamente mentre conessi all'auricolare all'orecchio,ovviamente allo smartwatch, alla smart-home, allo smart-frigo, allo smart-toilet, tutto in un mare di superfluo che magari non fara' male chi lo sa', ma davvero era necessario?
Pero' si sa' avere tastiera e mouse wireless e' troppo "cool", due fili sul tavolo sono davvero un pugno nell'occhio quando i migliaia di amici sui social non verranno mai a trovarci a casa.

Ultima modifica di 386DX40 : 18-11-2019 alle 00:05.
386DX40 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-11-2019, 08:53   #40
OUTATIME
Senior Member
 
L'Avatar di OUTATIME
 
Iscritto dal: Dec 2007
Città: LIDV
Messaggi: 7462
Quote:
Originariamente inviato da maxsin72 Guarda i messaggi
Più che la velocità per singolo utente credo che l'aspetto importante sia l'ampiezza della banda che dovrebbe poter permettere di vedere le prime offerte commerciali flat sul mercato anche per il mobile.
Di sicuro non è per un problema di ampiezza di banda che i provider danno i GB con il contagocce.
__________________
Be kind. Everyone you meet is fighting a hard battle.
OUTATIME è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


MacBook Pro 16: è davvero una workstation mobile MacBook Pro 16: è davvero una workstation...
Radeon Software Adrenalin: tutte le novità dell'edizione 2020 Radeon Software Adrenalin: tutte le novità...
BenQ PhotoVue SW270C: un monitor fedele per il fotografo BenQ PhotoVue SW270C: un monitor fedele per il f...
Blubrake: l'ABS per e-bike che parla italiano Blubrake: l'ABS per e-bike che parla italiano
XR e notebook sempre connessi: questa l'evoluzione futura di Qualcomm Snapdragon XR e notebook sempre connessi: questa l'evoluzio...
Instagram down in Italia e nel mondo: ec...
Xbox Project Scarlett con capacità di ca...
Windows 10 Mobile è morto: arriva...
Harbour Air presenta in un video il suo ...
TTArtisan 21mm f/1.5 è ora dispon...
Radeon Pro W5700X è il cuore vide...
Nuovo Apple Mac Pro in vendita: prezzi f...
Veeam: il modello su abbonamento piace a...
WhatsApp non funzionerà più...
Apple rilascia iOS 13.3, iPad OS 13.3, w...
ho.mobile, fino a 150€ di ricarica grati...
Qualcomm Snapdragon Tech Summit: una sin...
Warframe: pronto a diventare ciò che Sta...
SkyPixel festeggia 5 anni: nuovo concors...
La Tesla Model 3 genera più emissioni di...
Skype
Opera Portable
Opera 65
Driver NVIDIA GeForce 441.66 WHQL
Radeon Software Adrenalin 2020 19.12.2
Cpu-Z
GIMP Portable
The GIMP
Backup4all
Chromium
GPU-Z
SuperRam
K-Lite Codec Tweak Tool
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 06:15.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v
1