Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Off Topic > Discussioni Off Topic > Storia, politica e attualità (forum chiuso)

KFA2 GeForce RTX 2060 Super EX (1-Click OC), il dissipatore abbassa temperatura e rumorosità
KFA2 GeForce RTX 2060 Super EX (1-Click OC), il dissipatore abbassa temperatura e rumorosità
Abbiamo provato la KFA2 GeForce RTX 2060 Super EX (1-Click OC), una scheda video che si presenta con un dissipatore migliore rispetto al modello 1-Click OC testato nelle scorse settimane. La versione EX scalda meno e fa meno rumore, ha un comparto di porte posteriori più aggiornato e un doppio connettore PCI Express per favorire l'overclock.
Canon EOS-1D X Mark III, reflex con prestazioni ai massimi livelli. La recensione
Canon EOS-1D X Mark III, reflex con prestazioni ai massimi livelli. La recensione
La EOS-1D X Mark III è la nuova ammiraglia Canon per fotografia sportiva e naturalistica. Raffica infinita da 16 o 20 fps, doppio sistema AF allo stato dell'arte, deep learning e video 5.5K RAW. Il massimo per il "pro". 
Samsung Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra 5G sono ufficiali! Ecco la nostra video anteprima
Samsung Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra 5G sono ufficiali! Ecco la nostra video anteprima
Samsung annuncia ufficialmente la nuova serie Galaxy Note 20 direttamente all'evento di Galaxy Unpacked 2020 in streaming. Due versioni quest'anno per il Re dei phablet: Note 20 e Note 20 Ultra che si esalta con una scheda tecnica impressionante sulla carta a livello non solo fotografico ma anche hardware. Ecco tutte le loro caratteristiche, i prezzi e le disponibilità.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 13-07-2010, 19:22   #1
ziozetti
Senior Member
 
L'Avatar di ziozetti
 
Iscritto dal: Mar 2002
Città: Agrate B.za (MB)
Messaggi: 11287
Presso Venezia la prima centrale elettrica al mondo alimentata a idrogeno

Inaugurata il 12 luglio a Fusina
Presso Venezia la prima centrale elettrica al mondo alimentata a idrogeno
L'impianto Enel da 16 megawatt si basa su un ciclo combinato per produrre energia e calore


La centrale a idrogeno di Fusina (Imagoeconomica)

FUSINA (Venezia) - La prima centrale elettrica di dimensioni industriali alimentata a idrogeno al mondo è entrata in funzione lunedì 12 luglio a Fusina, in provincia di Venezia. L'amministratore delegato dell'Enel, Fulvio Conti, il governatore del Veneto, Luca Zaia, e il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni hanno inaugurato l'impianto. La scelta di Fusina come sede della sperimentazione è dovuta alla presenza della centrale termoelettrica a carbone e del vicino polo petrolchimico di Marghera che ha fornito le materie prime. L'impianto, con una potenza di 16 Mw, si basa su un ciclo combinato in cui un turbogas viene alimentato con idrogeno per produrre energia elettrica e calore. Il turbogas è equipaggiato con un a camera di combustione sviluppata per essere alimentata con idrogeno, senza emissione di CO2 e con bassissime emissioni di ossidi di azoto. L'energia termica liberata dalla combustione viene convertita in energia elettrica nella turbina a gas, sviluppando una potenza di circa 12 Mw, mentre i fumi di scarico sono costruiti esclusivamente da aria calda e vapore acqueo. L'impianto ha richiesto un investimento complessivo di circa 50 milioni di euro.

IMPIANTO - Il rendimento del ciclo viene aumentato sfruttando il calore presente nei fumi di scarico per produrre vapore ad alta temperatura che, inviato alla centrale a carbone esistente, produce ulteriore energia per una capacità aggiuntiva di circa 4 Mw, con un rendimento elettrico complessivo pari al 41,6%. L' impianto è in grado di produrre 60 milioni di kilowattora all'anno e può soddisfare l'esigenza di 20 mila famiglie, evitando l'emissione di 17 mila tonnellate di anidride carbonica. Dopo un'ampia sperimentazione, concordata con Regione Veneto, Provincia e Comune di Venezia, la centrale è in grado di utilizzare in piena sicurezza 70 mila tonnellate di combustibile derivato dalla raccolta differenziata e dal trattamento dei rifiuti solidi urbani (Cdr). È l'equivalente dei rifiuti prodotti da 300 mila persone: usando al posto del carbone il Cdr per alimentare le caldaie della centrale, ne viene recuperato il contenuto energetico ed evitata la messa in discarica, risparmiando emissioni di CO2 pari a circa 60 mila tonnellate all'anno.

«UNA PERLA» - Si tratta di una «perla ingegneristica unica al mondo. Utilizza idrogeno anche se per il momento questa tecnologia è 5-6 volte più costosa di un impianto normale. Per questo non dobbiamo smettere di investire in Ricerca e sviluppo», ha sottolineato l'ad dell'Enel Fulvio Conti.

Redazione online
12 luglio 2010(ultima modifica: 13 luglio 2010)
http://www.corriere.it/scienze_e_tec...4f02aabe.shtml



Manca un dettaglio: idrogeno ottenuto da?
__________________
Sono stato accusato di essere fanboy Apple, fanboy Samsung, Apple hater, MS hater, nazigrammar e di aver contribuito alla rovina dell'Italia.
Incomincio ad essere stufo di questo forum...
ziozetti è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 19:29   #2
Scalor
Senior Member
 
L'Avatar di Scalor
 
Iscritto dal: Nov 2005
Messaggi: 2640
Quote:
«UNA PERLA» - Si tratta di una «perla ingegneristica unica al mondo. Utilizza idrogeno anche se per il momento questa tecnologia è 5-6 volte più costosa di un impianto normale. Per questo non dobbiamo smettere di investire in Ricerca e sviluppo», ha sottolineato l'ad dell'Enel Fulvio Conti.
'azz ! che geni ! 5 o 6 volte piu costosa di un impianto normale !

mi inchino a cotanta intelligenza !

PS come fanno a produrre idrogeno a costi accettabili ?
Scalor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 19:29   #3
GmG
Senior Member
 
L'Avatar di GmG
 
Iscritto dal: Aug 2006
Città: Riviera del Brenta
Messaggi: 1920
Quote:
...
La centrale è integrata nel polo petrolchimico di Porto Marghera, dal quale preleva l'idrogeno, prodotto di scarto del cracking dell'etilene
...
http://it.wikipedia.org/wiki/Central...geno_di_Fusina

GmG è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 19:42   #4
matrizoo
Senior Member
 
L'Avatar di matrizoo
 
Iscritto dal: Nov 2000
Città: Bolzano
Messaggi: 2718
certo che 16 MW sono un pò una schifezza eh
matrizoo è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 19:43   #5
Mr_Paulus
Senior Member
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Breme (PV)
Messaggi: 8081
Quote:
Originariamente inviato da Scalor Guarda i messaggi
'azz ! che geni ! 5 o 6 volte piu costosa di un impianto normale !

mi inchino a cotanta intelligenza !

PS come fanno a produrre idrogeno a costi accettabili ?
impianto sperimentale = r&d = BENE!
__________________
Utente Apple & Microsoft consapevole, vivi e lascia vivere
Mr_Paulus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 19:46   #6
s12a
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2008
Messaggi: 9894
Alimentata ad idrogeno
Da dove lo ottengono?
__________________
CPU Intel i5 3550 ~ Motherboard ASRock H77 Pro4-M ~ RAM 12 GB ((4+2) x 2) DDR3 1333
GPU Sapphire RX480 Nitro+ OC 4GB ~ Storage Crucial MX500 500GB ~ PSU FSP Raider S 550W
Case Fractal Design Define C ~ Display Dell U2412M (A00) + NEC EA231WMi ~ Headphones AKG k240s
s12a è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 19:48   #7
supermario
Senior Member
 
L'Avatar di supermario
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 7858
Quote:
Originariamente inviato da Scalor Guarda i messaggi
'azz ! che geni ! 5 o 6 volte piu costosa di un impianto normale !

mi inchino a cotanta intelligenza !

PS come fanno a produrre idrogeno a costi accettabili ?
vallo a dire a quelli che stanno sviluppando la fusione nucleare!
supermario è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 20:01   #8
s12a
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2008
Messaggi: 9894
Piu` che altro gia` l'idrogeno non esiste, sulla Terra, in forma diretta.
Occorre produrlo con metodi piu` o meno dispendiosi energeticamente e solitamente non estremamente efficienti (= non si va mai in pari nel bilancio energetico).
Bruciarlo poi, per ottenere energia come si farebbe con il metano in una centrale turbogas, poi, mi sembra assurdo quando esistono sicuramente metodi per sfruttarlo in maniera piu` efficacemente (fuel cell), ma comunque non adatti per la generazione di elettricita` in alternativa alle centrali usanti combustibili tradizionali.

A me sembra piu` un esercizio tecnico che qualcosa avente sbocchi pratici (al limite nei materiali delle turbine in quanto la combustione dell'idrogeno genera altissime temperature) nel futuro a medio e forse anche lungo termine. A meno di disporre di energia in quantita` talmente elevate da non sapere che farne, produrre idrogeno per questi scopi non ha senso.

Voglio credere che non sia l'ennesima trovata per rubare fondi europei sulla ricerca delle fonti energetiche alternative...
__________________
CPU Intel i5 3550 ~ Motherboard ASRock H77 Pro4-M ~ RAM 12 GB ((4+2) x 2) DDR3 1333
GPU Sapphire RX480 Nitro+ OC 4GB ~ Storage Crucial MX500 500GB ~ PSU FSP Raider S 550W
Case Fractal Design Define C ~ Display Dell U2412M (A00) + NEC EA231WMi ~ Headphones AKG k240s
s12a è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 20:05   #9
litocat
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2008
Messaggi: 1497
Quote:
Originariamente inviato da s12a Guarda i messaggi
Piu` che altro gia` l'idrogeno non esiste, sulla Terra, in forma diretta.
Occorre produrlo con metodi piu` o meno dispendiosi energeticamente e solitamente non estremamente efficienti (= non si va mai in pari nel bilancio energetico).
Come ha già risposto GmG usano l'idrogeno di scarto prodotto da uno stabilimento chimico nelle vicinanze.
litocat è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 20:08   #10
HenryTheFirst
Senior Member
 
L'Avatar di HenryTheFirst
 
Iscritto dal: May 2002
Città: Patrie dal Friûl
Messaggi: 3756
http://it.finance.yahoo.com/notizie/...85e6e.html?x=0

Quote:
(ASCA) - Fusina (VE), 12 lug - Elettricita' per 20mila famiglie ad emissioni zero. Sono i numeri principali del primo impianto di produzione di energia da idrogeno di dimensioni industriali inaugurato oggi dall'Enel (Milano: ENEL.MI - notizie) a Fusina (VE). L'impianto ha richiesto un investimento di 50 milioni di euro, ha una potenza elettrica totale di 16 Megawatt ed un rendimento di circa il 42%. Viene alimentato con 1,3 tonnellate di idrogeno all'ora che provengono come residuo di produzione dal petrolchimico di Porto Marghera, produce 60 milioni di kw/h all'anno e consente di evitare il rilascio in atmosfera di 17.000 tonnellate di CO2. L'impianto e' stato inaugurato alla presenza del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, del presidente della provincia di Venezia, Francesca Zaccariotto, dal sindaco del capoluogo veneto, Giorgio Orsoni, e dall'amministratore delegato dell'Enel Fulvio Conti. La centrale a idrogeno di Fusina, ha sottolineato Conti, ''e' una perla ingegneristica, l'unico impianto di produzione di energia da idrogeno di queste dimensioni al mondo. Ma per produrre idrogeno in maniera competitiva non esiste ancora una tecnologia. Oggi infatti produrre energia con idrogeno costa 5-6 volte in piu' rispetto alle tecnologie tradizionali''. L'impianto ad idrogeno sorge all'interno della centrale Enel ''Andrea Palladio'' di Fusina che e' in grado di utilizzare 70.000 tonnellate di CDR, combustibile derivato dalla raccolta differenziata e dal trattamento dei rifiuti solidi urbani. ''E' l'equivalente - sottolinea l'Enel - dei rifiuti prodotti da 300.000 persone: usando al posto del carbone il CDR per alimentare le caldaie della centrale, ne viene recuperato il contenuto energetico ed evitata la messa in discarica, risparmiando emissioni di CO2 pari a circa 60.000 tonnellate all'anno''.
__________________
John Donuts
HenryTheFirst è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 20:09   #11
s12a
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2008
Messaggi: 9894
Avevo saltato quel pezzo.
E` comunque l'unico modo che si ha per ottenere idrogeno in maniera utile, ossia usarlo al posto di buttarlo via in quanto prodotto "di scarto" di altre lavorazioni.

Produrlo appositamente non avrebbe senso.
__________________
CPU Intel i5 3550 ~ Motherboard ASRock H77 Pro4-M ~ RAM 12 GB ((4+2) x 2) DDR3 1333
GPU Sapphire RX480 Nitro+ OC 4GB ~ Storage Crucial MX500 500GB ~ PSU FSP Raider S 550W
Case Fractal Design Define C ~ Display Dell U2412M (A00) + NEC EA231WMi ~ Headphones AKG k240s
s12a è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 20:13   #12
Scalor
Senior Member
 
L'Avatar di Scalor
 
Iscritto dal: Nov 2005
Messaggi: 2640
Quote:
Originariamente inviato da s12a Guarda i messaggi
Alimentata ad idrogeno
Da dove lo ottengono?
vanno a comprare le bombole al supermercato !
o dissociano l'acqua di mare usando l'energia delle centrali nucleari di prossima costruzione
o lo ricavano dai derivati del petrolio .... X-CH ....


Quote:
Originariamente inviato da litocat Guarda i messaggi
Come ha già risposto GmG usano l'idrogeno di scarto prodotto da uno stabilimento chimico nelle vicinanze.
spero che non sia qualcosa legato al petrolchimico .....


bruciare H2 è come riscaldare con l'effetto joule ! il modo migliore per sprecare l'energia !

Quote:
Originariamente inviato da s12a Guarda i messaggi
Piu` che altro gia` l'idrogeno non esiste, sulla Terra, in forma diretta.
Occorre produrlo con metodi piu` o meno dispendiosi energeticamente e solitamente non estremamente efficienti (= non si va mai in pari nel bilancio energetico).
Bruciarlo poi, per ottenere energia come si farebbe con il metano in una centrale turbogas, poi, mi sembra assurdo quando esistono sicuramente metodi per sfruttarlo in maniera piu` efficacemente (fuel cell), ma comunque non adatti per la generazione di elettricita` in alternativa alle centrali usanti combustibili tradizionali.

A me sembra piu` un esercizio tecnico che qualcosa avente sbocchi pratici (al limite nei materiali delle turbine in quanto la combustione dell'idrogeno genera altissime temperature) nel futuro a medio e forse anche lungo termine. A meno di disporre di energia in quantita` talmente elevate da non sapere che farne, produrre idrogeno per questi scopi non ha senso.

Voglio credere che non sia l'ennesima trovata per rubare fondi europei sulla ricerca delle fonti energetiche alternative...
aggiungi un costoso esercizio tecnico con utilità negativa visto che non è concorrenziale.

sicuramente avevano qualche gruppo di ricerca da far lavorare, massì facciamogli fare la centrale a idrogeno ! tanto paga pantalone, ma gli italiani hanno la sua centrale !

PS bruciare H2 di scarto non è il modo migliore per recuperare quell'H2
Scalor è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 20:17   #13
ziozetti
Senior Member
 
L'Avatar di ziozetti
 
Iscritto dal: Mar 2002
Città: Agrate B.za (MB)
Messaggi: 11287
Quote:
Originariamente inviato da s12a Guarda i messaggi
esistono sicuramente metodi per sfruttarlo in maniera piu` efficacemente (fuel cell), ma comunque non adatti per la generazione di elettricita` in alternativa alle centrali usanti combustibili tradizionali.
Al momento le fuel cell sono poco diffuse (eufemismo), comprimere e trasportare idrogeno ha un costo altissimo ed è "monopolio" dei grandi gasisti.
Liquefarlo è assurdo, economicamente parlando.

Buttare per buttare almeno si butta via tubo...
__________________
Sono stato accusato di essere fanboy Apple, fanboy Samsung, Apple hater, MS hater, nazigrammar e di aver contribuito alla rovina dell'Italia.
Incomincio ad essere stufo di questo forum...
ziozetti è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 22:48   #14
Capellone
Senior Member
 
L'Avatar di Capellone
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Treviso
Messaggi: 19960
a Marghera gli impianti chimici sono in declino, se non sanno più come usare l'idrogeno per fare sintesi tanto vale bruciarlo per recuperare energia, visto che stoccarlo e trasportarlo è molto pericoloso.
__________________
Vendita: varie CPU Intel 775
Capellone è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 23:25   #15
superanima
Junior Member
 
L'Avatar di superanima
 
Iscritto dal: Oct 2009
Messaggi: 0
Quote:
Originariamente inviato da Scalor Guarda i messaggi
'azz ! che geni ! 5 o 6 volte piu costosa di un impianto normale !

mi inchino a cotanta intelligenza !
Mentre notoriamente gli impianti a energia solare, fotovoltaica, eolica ecc. ...
__________________
«Uomini belli fecero belle statue e la città aveva belle statue in parte grazie ai bei cittadini» (Lessing)
superanima è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 23:29   #16
El Macho
Member
 
Iscritto dal: Jan 2010
Messaggi: 99
Grande Enel!
El Macho è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 23:31   #17
jumpermax
Senior Member
 
L'Avatar di jumpermax
 
Iscritto dal: Mar 2001
Messaggi: 1854
Quote:
Originariamente inviato da superanima Guarda i messaggi
Mentre notoriamente gli impianti a energia solare, fotovoltaica, eolica ecc. ...
notoriamente l'eolico costa meno di svariate fonti termoelettriche. Ritenta alla prossima sarai più fortunato....
jumpermax è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 23:34   #18
jumpermax
Senior Member
 
L'Avatar di jumpermax
 
Iscritto dal: Mar 2001
Messaggi: 1854
Quote:
Originariamente inviato da ziozetti Guarda i messaggi
L'impianto, con una potenza di 16 Mw, si basa su un ciclo combinato in cui un turbogas viene alimentato con idrogeno per produrre energia elettrica e calore. Il turbogas è equipaggiato con un a camera di combustione sviluppata per essere alimentata con idrogeno, senza emissione di CO2 e con bassissime emissioni di ossidi di azoto. L'energia termica liberata dalla combustione viene convertita in energia elettrica nella turbina a gas, sviluppando una potenza di circa 12 Mw, mentre i fumi di scarico sono costruiti esclusivamente da aria calda e vapore acqueo. L'impianto ha richiesto un investimento complessivo di circa 50 milioni di euro.

IMPIANTO - Il rendimento del ciclo viene aumentato sfruttando il calore presente nei fumi di scarico per produrre vapore ad alta temperatura che, inviato alla centrale a carbone esistente, produce ulteriore energia per una capacità aggiuntiva di circa 4 Mw, con un rendimento elettrico complessivo pari al 41,6%. L' impianto è in grado di produrre 60 milioni di kilowattora all'anno e può soddisfare l'esigenza di 20 mila famiglie, evitando l'emissione di 17 mila tonnellate di anidride carbonica.
Mi stupisce che un impianto così all'avanguardia non sfrutti anche il calore residuo per il teleriscaldamento.
jumpermax è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 23:38   #19
MesserWolf
Senior Member
 
L'Avatar di MesserWolf
 
Iscritto dal: Jul 2005
Città: Luxembourg
Messaggi: 9325
sperimentare, sperimentare e sperimentare .... bene !
__________________
"It's so much easier to suggest solutions when you don't know too much about the problem." - Malcolm Forbes
MesserWolf è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-07-2010, 23:42   #20
MesserWolf
Senior Member
 
L'Avatar di MesserWolf
 
Iscritto dal: Jul 2005
Città: Luxembourg
Messaggi: 9325
Quote:
Originariamente inviato da jumpermax Guarda i messaggi
notoriamente l'eolico costa meno di svariate fonti termoelettriche. Ritenta alla prossima sarai più fortunato....
detta così non vuol dire nulla .
l'eolico in scozia forse ... in buona parte del resto del mondo è lontano dalla grid parity .

a meno che non mi sia perso in questi mesi una innovazione radicale del settore.
__________________
"It's so much easier to suggest solutions when you don't know too much about the problem." - Malcolm Forbes
MesserWolf è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


KFA2 GeForce RTX 2060 Super EX (1-Click OC), il dissipatore abbassa temperatura e rumorosità KFA2 GeForce RTX 2060 Super EX (1-Click OC), il ...
Canon EOS-1D X Mark III, reflex con prestazioni ai massimi livelli. La recensione Canon EOS-1D X Mark III, reflex con prestazioni ...
Samsung Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra 5G sono ufficiali! Ecco la nostra video anteprima Samsung Galaxy Note 20 e Note 20 Ultra 5G sono u...
HPE Aruba Instant On AP22: arriva il Wi-Fi 6 HPE Aruba Instant On AP22: arriva il Wi-Fi 6
Parliamo di quantum computing: dentro la ricerca di IBM per la chimica e la fisica Parliamo di quantum computing: dentro la ricerca...
TTArtisan 35mm F1.4 per Leica M placcato...
Neuralink, il chip cerebrale di Elon Mus...
Suicide Squad ufficiale: nuovo titolo da...
Facebook Gaming arriva su iOS senza gioc...
Halo Infinite: ecco come apparirebbe su ...
Attacco hacker a YouTube: il canale di J...
Control: la nuova espansione Awe vede il...
macOS come Windows: possibilità d...
Asus presenta un nuovo monitor 27 pollic...
Canon EOS-1D X Mark III, la nuova ammira...
Weekend di fuoco su Amazon: sconti fino ...
Nasce 42, la scuola di programmazione gr...
Arlo Video Dorbell: il campanello di cas...
NASA Hubble ed eclissi lunare: un nuovo ...
realme comunica vendite record: i suoi s...
Media Player Classic Home Cinema
K-Lite Codec Tweak Tool
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
Internet Download Manager
Chromium
AVG Internet Security
AVG Antivirus Free
Mozilla Thunderbird 78
iTunes 12
BurnAware Premium
BurnAware Free
SiSoftware Sandra Lite
Opera Portable
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 04:16.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v