Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Mondo Mobile > Portatili > Portatili - Discussioni generali

AMD Ryzen 7 5700G e Ryzen 5 5600G: GPU integrata con Zen 3
AMD Ryzen 7 5700G e Ryzen 5 5600G: GPU integrata con Zen 3
Le due ultime CPU della famiglia Ryzen 5000 di AMD integrano al proprio interno una GPU della famiglia Vega, offrendo però un numero di core ben più elevato dei modelli che li hanno preceduti. La risultante è un livello di prestazioni molto elevato con il plus della scheda video integrata, ma assieme ai core sono aumentati anche i listini
Beats Studio Buds: gli auricolari che fanno lo sgambetto agli AirPods. La recensione
Beats Studio Buds: gli auricolari che fanno lo sgambetto agli AirPods. La recensione
Sul mercato Beats è un’azienda di Apple e questo porta spesso a trovare caratteristiche in comune nei prodotti dell’una o dell’altro brand. Le nuove Beats Studio Buds posseggono tutti i requisiti per creare un’alternativa valida agli AirPods di Apple anche se ad alcuni utenti mancheranno alcune funzionalità. Ve lo spieghiamo nella nostra recensione. 
Huawei MateView GT: un ottimo debutto fra i monitor gaming
Huawei MateView GT: un ottimo debutto fra i monitor gaming
Il produttore cinese ha deciso di tentare l'avventura nel mondo delle periferiche per i giocatori. E debutta con un monitor gaming, il MateView GT. Non un comune monitor gaming, però, perché si contraddistingue per alcuni picchi di qualità in aspetti molto importanti, a un prezzo decisamente interessante.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 30-09-2003, 14:57   #1
mbico
Senior Member
 
L'Avatar di mbico
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Noale (Ve)
Messaggi: 4354
FAQ sui Portatili

Aggiornato a 30/12/2009.

Domande:
1. Oggetto: Distinzione tra processori Intel e Amd
2. Oggetto: Chipset Centrino
3. Oggetto: Uso delle batterie
4. Oggetto: TFT questo sconosciuto! [upd]
5. Oggetto: Uscita schede video Ati su Acer
6. Oggetto: Uscita scheda video sis730s su Asus L2
7. Oggetto: Costruirsi un adattatore video
8. Oggetto: Come installare i driver Catalist
9. Oggetto: Portatile per modellazione 3d, rendering, grafica
10. Oggetto: Come collegare il notebook al pc?
11. Oggetto: Cellulari: Grps, infrarossi e Bluetooth, come configurarli ed utilizzarli
12. Oggetto: Linux in un notebook
13. Oggetto: Schede video: a memoria condivisa o dedicata? Che tipo di schede ci sono in commercio?
14. Oggetto: Come riccorrere all'assistenza tecnica
15. Oggetto: Rimborso Licenza Oem Microsoft Windows
16. Oggetto: Panoramica dei hard disk esterni
17. Oggetto: Pulizia Notebook
18. Oggetto: WinPE
19. Oggetto: Caratteri speciali sulla tastiera dei notebook
20. Oggetto: Creare un disco avvio con supporto rete
21. Oggetto: Giochi e Widescreen
22. Oggetto: Prefetch
23. Oggetto: Hardware Notebook

Risposte:
1. Distinzione tra processori Intel e Amd (grazie a teod, Zac1978, piolino, paolorush, dr-omega e mbico)
Intel: Intel Mobile Pentium-M: integrato nella tecnologia Centrino e ha 1MB di cache L2; escluse le versioni LV e ULV (a basso e bassissimo voltaggio) che non ricordo, viene venduto con frequenze che vanno da 1.3GHz a 1.7GHz. E' un processore ottimizzato per ridurre al minimo i consumi della batteria (fino a oltre 5h) grazie alla tecnologia Enanched Speedstep e ha performance equiparabili ai Pentium4 di frequenza molto superirore (più sotto una tabella di confronto). Per esempio in un Dell Latidute D800 (Centrino a 1,6GHz, Tft a 15" wide) con una batteria da 6680mAh non arriva alle 3 ore guardando un dvd, un Acer TM800 (Centrino a 1,3GHz, non conosco l'amperaggio della batteria) arriva anche a 5,5 ore con uso office.
Intel Mobile Pentium4-M: è un Pentium4 ottimizzato per ridurre i consumi, integra 512Kb di cache L2 e ha anch'esso l'Enanched Speedstep anche se non ai livelli di quello integrato nei Pentium-M. Viene venduto con frequenze che arrivano fino a 2.6GHz. Dovrebbe anche integrare qualche istruzione in più rispetto ai Pentium4 e Mobile Pentium4.
Intel Mobile Pentium4: è un Pentium4 come quelli montati nei desktop, ma per contenere i costi rispetto ai P4-M, integra solo una parte della tecnologia speedstep che gli permette di dimezzare la la frequenza quando non è sfruttato. Viene venduto con frequenze di 2.8GHz (non in in Italia) e 3.06GHz (lo trovi solo sul Dell Inspiron 5150 in Italia). Sembra che ora che questi processori ad alte frequenze integrino come i Pentium4 normali la tecnologia Hyperthreading (qui alcune info).
Intel Pentium4: il normale Pentium4 che viene montato anche sui pc desktop.
Amd: I processori della AMD per i portatili (dall'Athlon4, con 256KB di cache, all'attuale Sempron 3200+, con fino a 512MB di cache) sono tutti processori "mobili" ovvero supportano la tecnologia PowerNow che garantisce la variazione della frequenza e del voltaggio (32 livelli). Il controllo di questa tecnologia avviene automaticamente se si utilizza windows XP (secondo i parametri definiti dall'utente nelle impostazioni delle opzioni risparmio energia nel pannello di controllo) mentre necessita di driver se si utilizza windows 2000 (nel sito dell'asus si può trovare un software che una volta installato aggiunge in opzioni risparmio energia una voce per la definizione delle impostazioni del powernow: Automatico, Max prestazioni e max batteria).
Alcuni esempi in windows XP: se il profilo del consumo energetico è su Portatile/desktop la frequenza della cpu varierà in automatico a seconda del carico del processose, se il profilo è su Sempre Attivo la frequenza del processore sarà sempre al massimo.
Le batterie durano (con impostazione dei consumi su automatico, dipende comunque dall'uso che si fa) da un 3 ore con un Athlon4 1,2GHz, cpu a 0,18micro (Asus L2420D: 6000mAh) fino a 3h e 45 min, del AthlonXP 2000+, cpu a 0,13micro (Compaq EVO N1015v: 4400mAh).
Però dal punto di vista durata batterie non è semplice fare una graduatoria dato che le batterie variano da modello a modello come pure le caratteristche del note (dimensione del tft, rpm del disco, scheda video a mem. dedicata o meno, ecc.). Per cui ho riportato solo degli esempi di durata.

Una classifica delle cpu dal punto di vista del calore generato potrebbe essere (da migliore a peggiore):
1) P-M
2) P4-M; AthlonXP
2bis) Athlon4
3) Mobile P4
4) P4

Una tabella di confronto tra processori potrebbe essere (alcune freq. potrebbero non esistere in commercio):
Centrino 1.3 Ghz = P4-M 2.0/2.2 Ghz = Atlon XP-M 2000+
Centrino 1.4 Ghz = P4-M 2.2/2.4 Ghz = Atlon XP-M 2200+
Centrino 1.6 Ghz = P4-M 2.4/2.6 Ghz = Atlon XP-M 2500+
Centrino 1.7 Ghz = P4-M 2.6/2.8 Ghz = Atlon XP-M 2600+/2800+

Nota: Photoshop (il programma più usato per la grafica 2D professionale e il fotoritocco) supporta in nativo le istruzioni SSE e SSE2 di Intel Attualmente tali set di istruzioni sono supportati dalle cpu di AMD di ultima generazione per cui il gap prestazionale dovrebbe essere colmato.

2. Chipset Centrino (agg. dins: in fase di studio)
Vige una gran confusione sui vari chipset centrino e sul supporto e utilizzo o meno di vari portatili centrino based di bus a 400/533 mhz e mnemorie a 266/333 mhz.
Allora il centrino e' supportato dai chipset dalla famiglia 855. Inizialmente sono state prodotti in due versioni:
- 855 PM
- 855 GM
La differenza tra questi due era solo ed esclusivamente per la grafica integrata del 855 GM rispetto all 855 PM che era invece dotato solo di connessione al bus agpo tramite protocollo AGP 4X.
Nota: entrambi supportano SOLO IL BUS A 400 MHZ (100 mhz quadruplo fronte) e solo le memorie a 200 o 266 mhz (cioe' DDR200 o DDR 266).
Sucessivamente intel ha aggiornato i chipset iniziando a produrre:
- 855 PM
- 855 GME
Il primo dei due ha (purtroppo) lo stesso nome del precedente anche perche' , effettivamente, non introducendo molte novita' , e' considerata solo una nuova REVISON del precedente. In effetti l'unica novita' degna di nota e' l'aggiunta del supporto alle DDR 333. Questa revision viene prodotta da settembre ed e' chiamata, sul sito intel, come:
855 PM DDR 333/266/200 ed e' documentata qui mentre la vecchia versione e' chiamata 855 PM DDR 266/200 ed e' documentata qui.
Per l' 855 GME fa la stessa cosa: aggiunge, rispetto al' 855 GM il supporto alle DDR333. Mi sembra anche che la freq. del core grafico integrato sia un po' piu' alta, non mi sono documentato perche' non mi interessa (le prestazioni restano abbondantemente sotto qualsiasi scheda grafica per portatili dedicata).
Nota: nessuno dei chipset supporta il bus a 533 dunque tutti i produttori di portatili che dichiarano questo sui loro siti o hanno scritto il falso (probabilmente per errore) o hanno overcloccato il chipset intel (ma non credo proprio) esempio e' l' HP zt3020 che dichiara di avere il bus a 533 mhz e invece un utente del forum che lo ha comprato ha controllato che e' a 400mhz).
Quindi il fatto che alcuni portatili con centrino dicano di montare l' 855PM con le ddr266 non deve stupire: evidentemente e' la revision vecchia. Anche il fatto che non si e' riusciti a montare in nessun modo le ddr333 su tali portatili (ad es il toshiba M30 di cui si e' tranto parlato e scritto) non deve meravigliare.
Un ultima cosa : per confondere ancora le idee molti produttori dichiarano di "montare" memorie ddr333. Esempio e' ancora lo HP zt3020. Poi acquistando il portatile si scopre che le mem. funzionano a 133mhzx2=DDR266. Questo perche' montare memorie che "supportano" 133mhz e che quindi sono ddr333 non serve a niente se il chipset non e' l'ultima revision e se il portatile non e' cmq impostato in fabbrica per far funzionare le memorie a quelle frequenze. Questa cosa sui desktop si puo' fare da bios, sui portatili la stragrande maggioranza delle volte no quindi bisogna fare attenzione.

3. Uso delle batterie (grazie a mbico)
Le batterie al litio (lo standard uttuale) non soffrono dell'effetto memoria come la sorelle minori le cosidette batterie "verdi".
Il loro problema sta nel fatto che non supportano un numero "infinito" di cariche (vedi i 1000 cicli teorici di quelle verdi) per cui ogni volta che viene acceso il notebook la batteria subisce un mini ciclo di carica che alla lunga deteriora lo stato della batteria stessa.
I miei consigli sono:
- si deve utilizzare la batteria come gruppo di continuità? Ahimé non ci sono santi ... meglio trattare male la batteria che perdere il lavoro che si sta facendo.
- si è appena ricaricata la batteria e sto utilizzando in note? Bene, una volta completata la carica la batteria non viene più alimentata, potete lasciarla.
- usate spesso il note sotto rete elettrica e la batteria non è scarica completamente (*)? Meglio staccarla ed utilizzare il note senza batteria. Almeno una volta ogni due settimane (se ovviamente se nel frattempo non dobbiate utilizzare la batteria) fategli fare un ciclo di scarica/carica completo.
- avete la batteria mezza carica ... che fare? Dipende! Se vi serve per poco tempo utilizzate il note con la batteria per farla scaricare, se invece vi serve per molto tempo lasciate pure la batteria: ricararicare ogni tanto la batteria in questo modo non la danneggia, l'importate che non diventi una abitudine e cercare sempre di fare cicli di carica/scarica.
- usate sempre la batteria ... nessun problema!
Sembra pedante ma la batteria vi ringrazierà (e pure il portafoglio) ... io dopo un anno e mezzo mi tiene quasi 3 ore.
Se però il notebook senza batteria perde di stabilità è meglio lasciarla e cercare sempre di fargli fare ogni tanto dei cicli di carica/scarica.
In caso di primo uso della batteria consiglio di scaricarla, usandola, per poi ricaricarla per almeno 10 ore. Questo processo lo consiglio per le prime 2/3 ricariche.
(*) N.B.: Vorrei precisare le parole "scarica completamente": se la batteria la tenete staccata dal note deve essere carica e non scarica. Infatti anche se è scarica completamente (per interderci: carica insufficiente per avviare il note) si ha una piccolissima riduzione della carica rimanente (la batteria è un componente reale e non ideale) la quale entro un certo limite minimo (non saprei stimarlo) può compromette le sue performance nei futuri utilizzi.
Ho trovato idee contrastanti in merito a questa nota: vi ho riportato il mio pensiero, però proprio in questi giorni nel manuale della mia videocamera viene consigliato di lasciare la batteria scarica completamente e conservarla tra i 10°C ed i 20°C, nel caso di lunghi periodi di inutilizzo.
Comunque sia se una batteria (scarica o no) sta molto tempo senza essere caricata potrebbero essere necessari alcuni cicli di carica/scarica per arrivare al top della sua forma.

4. TFT questo sconosciuto! (grazie a teod, riccardom70, Psychnology, spetro, midget, Giatar, Dext) NotaFormato:
I formati più usati delle risoluzioni dei TFT dei notebook, tralasciando quelli vecchi sono:
- XGA (Extended Graphics Array) 1024x768 (quella utilizzata nei display indicati come XTFT)
- SXGA (Super Extended Graphics Array) 1280x1024
- SXGA+ (Super Extended Graphics Array) 1400x1050
- UXGA (Ultra Extended Graphics Array) 1600x1200
Poi esistono quelli nuovi in formato wide, ossia 16:9 (ad esempio da 15.4")
- WXGA 1280x800
- WSXGA 1680x1050
- WXUGA 1920x1200

Risoluzione Nativa:
Tutti gli schermi LCD hanno una risoluzione nativa a pieno schermo. Quelle inferiori riepiono solo una parte dello schermo. Per non lasciare bordi neri l'immagine viene allargata a pieno schermo con inevitabile decadimento della qualità. Per ovviare a ciò vengono utilizzati dei metodi di miglioramento visivo. Praticamente l'effetto è quello di sfuocare l'immagine in modo da attutire i difetti. A seconda del portatile, dello schermo e della scheda video questi metodi possono essere più o meno efficaci. Ad esempio sul mio Toshiba 5100-603, caratterizzato da un ottimo 15" e da una scheda video nVidia Geforce4 GO 440, calare dalla risoluzione nativa di 1600x1200 a 1280x1024 dà ottimi risultati. Anche a 1024x768 la visibilità è buona. A 800x600 la sfuocatura è piuttosto evidente. Anche la scheda video Ati radeon 9000 e superiori che implementano un algoritmo ( Ratiometric Expansion) interno che permette l'ottima visione anche a risoluzioni inferiori a quella nativa.
Ad ogni modo, mentre nei giochi in movimento il fastidio prodotto è molto ridotto (anzi, è una specie di antialiasing), nell'uso "normale" di windows, caratterizzato da grafica statica, è piuttosto evidente. La mia esperienza mi porta a consigliare di mantenere la risoluzione nativa dello schermo (magari aumentando caratteri e icone), a patto di avere un prodotto che garantisca immagini e testi nitidi e ben contrastati. In questo caso l'alta risoluzione non rappresenta un fastidio ma anzi un vantaggio per l'area di lavoro disponibile.
In caso la definizione del tft è troppo piccola per la navigazione web si può ricorrere a due software: il primo si chiama Liquidsurf della portrait displays, liberamente scaricabile in demo qui (Portrait Displays, Inc.), il secondo è di fatto il browser opera, che ha la funzione zoom che, come dice il nome tutte le pagine vengono zoomate.
Ho provato entrambe le soluzioni e sicuramente non sono male. Graficamente preferisco i risultati forniti da opera. Comunque non siamo ancora vicini alla perfezione e ci sono diversi miglioramenti da apportare nella resa grafica. Comunque meglio queste soluzioni che portare la risoluzione, per esempio, di un 1400x1050 a 1024x768. Tra l'altro la Portrait Displays produce anche il software Liquidview (anche lui in demo), che, a differenza dell'ingrandimento caratteri di windows, ingrandisce tutto, comprese le icone nella barra delle applicazioni e tutto quanto il resto.
Profondità colore:
Per cercare di fare chiarezza sul fatto che alcune case (tipo Asus e Toshiba con gli ultimi M30) dichiarano che i pannelli LCD dei loro notebook hanno 64k o 256k colori mentre tutte le altre case dichiarano 16 milioni di colori ho iniziato una ricerca sul web.
Visto che i pannelli LCD li fanno alcuni grandi produttori
internazionali e poi tutti montano quelli, sono andato a cercare info sui siti dei grandi produttori (Philips, Hitachi, Toshiba, Sharp, Samsung, Nec, ecc...). Non sempre ho trovato informazioni utili, ma dove ho trovato qualcosa si parlava solo di display LCD per notebook con interfaccia a 6 bit per colore, ovvero 256k colori totali. Alcuni link di esempio: Link 1, Link 2, Link 3, Link 4, Link 5.
I pannelli per i monitor LCD da desktop e per le LCD-TV invece, forse perche' si possono permettere di essere piu' pesanti, sono tutti con interfaccia a 8 bit per colore, ovvero 16 milioni di colori totali. Per esempio qui: Link 6, Link 7.
Lo stesso risultato l'ho trovato andando a cercare i moduli di interfaccia tra il pannello LCD e il resto dell'hardware: quelli per notebook li fanno a 6 bit... Per esempio qui: Link 8, Link 9, Link 10, Link 11, Link 12.

Le modalita' di Windows sono fatte cosi':
16 bit = R:5bit / G:5bit / B:5bit + 1 bit alpha
32 bit = R:8bit / G:8bit / B:8bit + 8 bit alpha
Quindi a 16 bit Windows visualizza 32'768 colori mentre a 32 bit ne visualizza 16'777'216. Uno schermo a 16 bit invece ha R:5bit / G:6bit / B:5bit perche' per lo schermo il bit di alpha non ha senso e questo bit in piu' viene messo sul verde perche' l'occhio umano e' piu' sensibile al verde. Quindi questo schermo puo' visualizzare 65'536 colori. E' ovvio quindi che se imposti win a 16 bit visualizzerai al massimo 32k colori (non sfruttando del tutto il monitor) mentre passando a 32 bit il limite lo imporra' il monitor con i suoi 65k colori e migliorando comunque la resa. Discorso ancora piu' vero per i monitor a 18 bit (come quelli che producono adesso) che hanno R:6bit / G:6bit / B:6bit ovvero 262'144 colori. Anche questi per sfruttarli al massimo e' necessario impostare Win a 32 bit.
Il fatto che alcuni pannelli LCD visualizzino i colori meglio di altri, secondo me e' spiegabile con i diversi algoritmi di dithering utilizzati dalla logica del pannello. Nei siti che ho trovato ho visto i controllori per i display che hanno 8 bit RGB in ingresso e 6 bit in uscita e fanno automaticamente il dithering. E' possibile che chip migliori (ovvero piu' costosi) utilizzino tecniche piu' efficienti in grado di limitare la perdita di qualita' percepita dell'immagine. Questo e' facile verificarlo con Photoshop utilizzando la Scala di Colore e provando vari tipi di dithering: si va dalle bande fastidiose alla diffusione uniforme e al disturbo non uniforme. Inoltre alcuni pannelli LCD che ho visto su quei siti avevano una
tecnologia particolare (non mi ricordo la sigla) che pur conservando un'interfaccia a 6 bit per colore gli faceva dichiarare 16 milioni di colori visualizzabili.
Produttori di pannelli:
Link alle tabelle dei pannelli usati sugli schermi dei portatili:

- AUO: http://www.auo.com/auoDEV/products.p...ems_id=2&ls=en
- Boe-Hydis: www.boehydis.com/eng/03_products/product_04.asp
- CMO: http://www.cmo.com.tw/cmo/english/pr...product_02.jsp
- CPT: http://www.cptt.com.tw/english/03_pr...ogy.asp?pid=25
- Hannstar: http://www.hannstar.com/frontend_e/p...p?catalog_sn=2
- IdTech: http://www.idtech.co.jp/en/products/index_full.html
- LG-Philips: http://www.lgphilips-lcd.com/homeCon...prd300_j_e.jsp
- QDI (Quanta Display Inc): http://www.qdi.com.tw/main_07.asp
- Samsung: http://www.samsung.com/Products/TFTL...amily_cd=LCD02
- Sharp: http://www.sharpsma.com/Page.aspx/am...2f_25_-_40_cm/

Dovrebbero produrre pannelli per notebook anche Fujitsu, Mitsubishi, Hitachi e Nec per le quali non sono riuscito a trovare link aggiornati. Per Fujitsu ho trovato questa tabella su questo sito polacco: http://www.mva.pl/?id_kategorii=2&top=66&kategoria=98 (ma risale all'ottobre 2003)

Molte di queste case producono pannelli anche per gli LCD da scrivania e i televisori LCD.

Per quanto riguarda il tipo di pannelli, se ne parla diffusamente nella sezione Monitor del forum alla quale rinvio:
INDICE DISCUSSIONI TECNICHE IN RILIEVO sezione Monitor: http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=508738

In linea generale esistono quattro famiglie di tipi di pannelli:
TN+Film, di gran lunga il più diffuso sui notebook, comune anche sugli LCD da scrivania. Gli schermi che li adottano sono i più adatti ai giochi veloci per l'ottima reattività (tempi di risposta molto bassi), sono quelli però dalla qualità visiva più scadente (angoli di visione mai superiori ai 160°/160°, valori di contrasto e luminosità più bassi)
MVA, PVA e S-IPS, caratterizzati da angoli di visione mai inferiori ai 160°/160°, in genere pari o superiori ai 170°/170°.
Gli schermi con pannello S-IPS sono i più adatti ad usi grafici per la maggiore fedeltà cromatica, mentre quelli che montano MVA e PVA sono i più adatti per presentazioni e usi video, per gli elevati valori di luminosità e contrasto (questo almeno per gli LCD da scrivania ma dovrebbe essere in linea di massima così anche per gli schermi da notebook).

5. Uscita schede video Ati su Acer (grazie a Leospqr)
Come sanno tutti gli "aceristi" che hanno una Radeom, l'uscita s-video è a 7 pin!!! Bene, oltre al normale cavo s-video a 4 pin, utile solo per coloro che hanno un ingresso s-video sulla TV o una presa scart che legge questo tipo di formato, nell'uscita a 7 pin della Radeom il 7° pin porta il segnale composito!!!
Per chi non ha l's-video sulla TV è sufficiente trovare, e io dopo tanto girovagare ne ho trovato uno da Trony, un cavo che ha da un lato un "maschio" s-video a 7 pin da collegare al note e dall'altro capo si suddivide in un cavo tradizionale s-video a 4 pin, un cavo RCA video (è il segnale composito) e un cavo Audio Digitale. Inoltre deve comprare un adattatore scart/s-video che abbia anche gli ingressi RCA audio e video.
Quindi ricapitolando, chi non avesse una s-video sul suo TV dovrà trovare il cavo di cui sopra, collegare il cavo RCA Video in corrispondenza dell'ingresso video dell'adattatore scart/s-video. Qualora avesse un videoregitratore con ingressi audio e video per la telecamera potrà collegare il cavo RCA video all'ingresso video e utilizzare il sintonizzatore del VCR per vedere a colori sulla TV.
Se non riesci a trovare il cavo a 7pin, che a mia domanda sia l'Acer che il servizio assistenza Ati mi hanno detto che non vendono come accessorio , puoi risolvere il problema comprando un adattatore s-video/composito. In questo caso dovrai collegare il cavo "composito" all'ingresso video dell'adattatore s-video/scart. Non dovrebbe vedersi molto peggio...
Naturalmente il segnale audio è sempre quello dell'uscita audio del note per le cuffie...
Maggiori info leggere qui

6. Uscita scheda video sis730s su Asus L2 (grazie a Mp3style)
L'Asus L2420D ha due porte da utilizzare per collegarlo alla TV. La prima è la presa video e si trova sul fianco destro, dietro lo sportellino che copre anche la porta parallela, l'altra e' quella per l'audio e la troviamo sul fianco sinistro, la prima che incontriamo partendo dalle casse (quella per le cuffie). Lo scopo di questo mini-manuale e' portare questi due segnali alla TV. Il bello è che le varie TV non sono tutte uguali e le possiamo dividere in quelle cha hanno la presa S-Video e quelle con la sola SCART. Di seguito verrà indicato come passare per la SCART ma una volta capito il concetto credo che usare la s.video della TV non sarà un problema:
a. (Il video del L2) Collegare l'adattatore in dotazione S-Video-RCA
A fianco del lettore, sul lato destro del note c'è da aprire uno sportellino, aprendolo si scopre la porta parallela e la presa S-Video (a 7 pin). Qui si deve collegare l'adattatore (come specificato nel manuale, è in dotazione! Se non l'avete trovato nella confezione telefonate all'A$u$ e dovranno mandarvelo gratuitamente... dite che ve l'ho detto io!).
b. (L'audio del L2) Collegare l'adattatore AudioJack-2RCA
Esiste in commercio uno sdoppiatore piccolo piccolo che porta l'audio stereo da una comune presa per cuffie ai due canali audio RCA.
c. (3RCA->SCART) Portare il tutto sulla SCART
Ora abbiamo tre prese RCA, una per il video (in giallo) e due per l'audio (una rossa e una bianca) , che ci facciamo? Semplice, prendiamo un bel cavo che porta i canali RCA verso la SCART e attacchiamo tutto.
d. Incrociare le dita!
A questo punto è tutto pronto, assicurarsi che nel BIOS sia settato PAL (per TV PAL) e premere i tasti Fn+F9. Se non dovesse funzionare con i tasti appositi vi tocca passare per Proprietà dello Schermo (tasto destro del mouse puntando il desktop) - Proprità - Impostazioni - Avanzate - Gestore Utilità - Impostazioni modalità del driver - Primario e impostare "TV".
e. Note a margine
Esistono cavi che portano sulla SCART i segnali direttamente dalla presa audio-jack, o semplici spinotti ai quali bisogna attaccare dei semplici cavi RCA. Per chi invece ha la TV con la porta S-Video basterà portare direttamente il segnale dal cioccolatino e usare il cavo apposito per il solo audio. Per esperienza diretta, in generale, sembra convenire passare per la SCART anche avendo un televisore con la S-Video. Purtroppo di S-Video ce ne sono un paio di tipi (anche a 4 pin) e le compatibilità sono quelle che sono.

7. Costruirsi un adattatore video (grazie a kobane)
Vedi il seguente link

8. Come installare i driver Catalist (grazie a Piolino)
Leggere qui

9. Portatile per modellazione 3d, rendering, grafica (grazie a teod)
Io ti consiglio una workstation Mobile, ma i prezzi in genere superano il tuo budget, però se vuoi un prodotto veramente professionale a scapito delle prestazioni della cpu, chiama Dell e fatti fare un preventivo per un Precision M50 o M60 (con scheda video QuadroGO), ma quest'ultimo ha prezzi elevati (attorno ai 3000€), però chiamando a volte si possono ottenere sconti elevati su questo tipo di prodotti.
Se invece ti "accontenti di prodotti consumer", io ti consiglio un Dell Inspiron 8600 con Pentium-M minimo a 1.5GHz e geforce 5650 con 128MB di ddr oppure un Inspiron 5150 con Mobile P4 (che non è un P4-M) a 3.06GHz e Geforce5200go con 64MB di ddr.
L'inspiron 8600 monta uno schermo wide 15.4" che potrebbe non piacerti come formato, ma ha comunque una buona risoluzione e monta una delle schede video più performanti in commercio (anzi, più potenti non ce ne sono).
L'Inspiron 5150 ha il pregio di montare un processore velocissimo e uno schermo molto adatto alla grafica (15" UXGA a 1600x1200), ma monta una geforce 5200go che non so quanto possa essere valida in modellazione 3D.
Un'ottima alternativa, ma con autonomia limitata perché montano P4 desktop, sono i Sony con monitor da 16" e geforce 5600 con 64MB di ddr; purtroppo non ricordo i nomi dei modelli.
Non mi sento di consigliarti portatili "consumer" con schede video Ati perché io mi sono trovato male in modellazione solida utilizzando le api OpenGL (autocad).
Tieni presente che un Centrino (Pentuim-M) a 1.7 GHz sulla carta dovrebbe avere prestazioni simili a un P4 a 3.06GHz in fase di rendering e di calcolo puro (applicazione effetti di Photoshop e simili).

10. Come collegare il notebook al pc? (grazie a mp3style, mbico, Cfranco e dasutera77)
Scheda di Rete: Il metodo più economico e semplice è utilizzare due schede di rete (ormai tutte riconoscono e gestiscono i 10Mbit o 100Mbit) ed un cavo cross, caso in cui il notebook e pc vengano collegati direttamente, oppure, se si passa attraverso un hub, di due cavi di rete diretti. Fatto ciò si deve configurare la rete con i dati relativi all'Ip, Mask e Gateway (oppure configurando il dhcp se esiste) facendo attenzione che i due computer siano dello stesso gruppo e che vi siano delle cartelle condivise (porre attenzione che vi siano gli stessi protocolli di comunicazione es. tcp/ip, netbios ecc ... e che vi sia la condivisione di file e stampanti attivata). Il gioco dovrebbe essere fatto ...
Preciasiamo meglio. Se i due computer sono collegati solo tra loro (o rete locale casalinga) tra loro basta inserire gli IP (es. su uno 10.10.10.1 e l'altro 10.10.10.2) e il mask 255.255.255.0, il gateway non serve. Se si è collegati ad una rete (es. lavoro) si può utilizzare il dhcp oppure si devono inserire l'IP, gateway e mask che dovrebbero essere forniti dall'amministratore di sistema.
Per uscire poi in internet basta installare un semplice proxy sul pc con la connessione e configurare (secondo i parametri del proxy installato) la connessione del browser utilizzato nell'altro pc.
Se qualcuno vuole saperne di più sul montaggio dei cavi di rete incrociati o meno leggete qui
Firewire: Tra le varie porte disponibili ormai nella stragande maggioranza dei portatili, troviamo la Firewire. Sebbene per ora lo standard utilizzato sia fermo a quello del 1995, la porta FireWire non teme per nulla il confronto con la nuova USB 2.0 visto che la velocita' massima teorica di trasferimento risulta appena il 17% inferiore: 400Mbps contro i 480Mpbs della USB 2.0. Alle porte comunque e' pronto lo standard del 2002 denominato IEEE 1934b che permettera' una velocita' di trasferimento da 800Mbps fino al limite futuro di 3200Mpbs. Attualmente la porta firewire si puo' trovare nella versione a 4 e a 6pin, dove i 2pin di differenza sono adibiti a portare l'alimentazione alle periferiche che ne avessero bisogno (da 8 a 40V con 1.5A max). Le specifiche ieee 1394 prevedono una lunghezza massima per cavo di 4.5m e una lunghezza massima totale di 72 metri per un massimo di 63 dispositivi in cascata. Sono previsti due tipi di trasmissioni, asincrona per i dati e isocrona per audio e video, fortunatamente per noi utenti tutto quello che dobbiamo fare e' collegare il cavo tra i dispositivi a nostra disposizione e lasciare il resto all'OS: viva il plug & play!
In particolare, quello che vogliamo menzionare e' la possibilita' di trasferimento dati tra due (o piu') pc. In questo caso, conviene sfruttare la possibilita' che ci offre Windows XP di utilizzare la firewire come fosse una semplice scheda di rete e configurandola allo stesso modo (ip, mask, gateway, ecc). E' inoltre possibile utilizzare la porta firewire come un hub di rete costruendo un ponte ("Connessioni con bridging") tra la "Connessione alla rete locale" e la "Connessione 1394" (in "Connessioni di rete"). Il pc collegato via firewire ad un altro pc gia' connesso alla rete locale, apparira' esso stesso come un normale pc connesso alla rete locale.
Usb: Per il trasferimento tra PC (ma anche Mac) attraverso la USB abbiamo bisogno innanzitutto di un cavo USB particolare (USB-Link) riconoscibile in particolare per la presenza di un chip (in genere in mezzo ma puo' anche trovarsi ad uno dei capi: vicino o insieme ad una delle due porte) e del relativo software (driver + PC-Linq, PC-Linq2 per la USB 2.0). Una volta aver istallato (e relativi driver) e avviato il software in entrambi i computer, bisognera' decidere chi tra i due fara' da master/server e slave/client e si avranno a disposizione due finistre che mostreranno il contenuto dei rispettivi computer. A questo punto tutto e' pronto per trascinare e quindi trasferire i file da un computer all'altro. La velocita' di trasferimento e' quella della USB (max 12Mpbs per la 1.1 e 480Mbps per la 2.0). Oltre alla versione USB-USB Brigde Controller (High-Speed, per la USB 2.0), esiste anche la USB-USB "Network" Bridge Controller (con relativo cavo apposito, anche ora High-Speed identifica la connessione via USB 2.0). In quest'ultimo caso sara' non solo possibile costruire/configurare una rete di computer come fosse una normale rete locale ma anche collegarsi ad una rete locale gia' esistente. Si trovano cavi di varie marche e fatture, per tutti comunque il software (e i driver necessari) e' disponibile al sito del produttore dei chip (qui).
Es.: Istallazione (provato su WXP e WXH):
a. unzippo i driver in una cartella
b. plug-o il cavetto
c. WX mi chiede i driver.
d. Scelto la modalita' avanzata ed faccio puntare la ricerca alla cartella creata in (1)
e. Parte l'istallazione dei driver
f. Alla fine dell'istallazione parte il setup di PC-Linq
g. Finisco con l'avere l'icona di PC-Linq sul desktop
Prova:
h. Faccio partire PC-Linq e mi ritrovo con una finestra nella quale vedo le cartelle che ho nel pc e
i. Una lucetta rossa in bassa a destra e una lucella verde alla sinistra di quella precedente
Collegamento tra i PC:
l. A PC scollegati (e uscito da PC-Linq) plug-o il cavetto su entrambi
m. Mando in esecuzione PC-Linq su entrambi (non e' necessaria la "sincronizzazione" ) e
n. In entrambi i pc e' diventa verde la stessa lucetta che avevo viston in (9)
p. Subito lo diventa anche quella che prima era rossa e
q. Su entrambi i PC-Linq si e' aperta una seconda finestra che mostra i file dell'altro ( Non e' necessario nemmeno usare il "connect" )
Trasferimento:
r. Drug-n-drop e i file vengono trasferiti
Wireless: Se ci sono più di due computer dovete utilizzare un Access Point. Per passi:
a. Attivare la wireless dal panello di controllo
b. Sulle proprietà della Rete Wireless andare su "Reti senza Fili" e selezionare "Avanzate". Si dovrebbe selezionare "Qualsiasi Rete disponibile".
c. Alla voce "Rete Preferite" si dovrebbe vedere il "Nome del Access Point" (che deve essere accesso) selezionalo ed andare su Proprietà, consiglio di disattivare le WEP per la crittografia.
d. Ora potete usare la Wireless.
Se dovete collegare due computer tramite questo protocollo non è necessario utilizzare un Access Point, dovete comunque abilitare la comunicazione attraverso i dispositivi wireless. Ovviamente dovete specificare gli indirizzi IP dei PC: utilizzando il dhcp, se presente ed installato, per ottenere l'indirizzo IP, oppure si devono specificare gli indirizzi IP di ogni PC facendo attenzione a specificare la SubnetMask corretta per il funzionamento della rete.
Modem: In fase di studio
N.B.: Se si utilizza una connessione USB o Firewire tramite una scheda PCMCIA si possono ottenere un calo di prestazioni di circa il 30% rispetto ad una soluzione su bus PCI o integrata nel chipset.

11. Cellulari: Grps, infrarossi e Bluetooth, come configurarli ed utilizzarli (grazie a teod, in fase di studio)
In genere è abbastanza semplice; addirittura Vodafone configura i telefoni via sms e lo stesso lo fa Nokia con tutti i suoi telefoni per tutti gli operatori, sia italiani che stranieri.
Alcuni esempi: per la configurazione di GPRS, MMS, WAP e Internet su tutti i telefoni Nokia (via SMS) e con tutti gli operatori (anche stranieri): Conf. Cell. Nokia. Per la configurazione via sms e non di parecchi terminali con Vodafone (GPRS, MMS, WAP) leggi qui. Configuarazioni GPRS dei gestori italiani leggi qui.
Il resto è molto semplice: sulla stragrande maggioranza dei telefoni basta installare i driver modem forniti assieme al telefono (per alcuni modelli non serve nenche quello) dopo aver attivato gli infrarossi sia su pc che sul cellulare (oppure dopo aver collegato con il cavo o attivato bluetooth) e impostato una connessione ad internet che utilizza come modem il telefono stesso (o il drive IRDA standard modem che Win installa automaticamente appena vede il telefono) e impostato il numero di telefono per la connessione gprs del prorpio gestore (ad es. *99# per Vodafone) e il gioco è fatto.
Alcuni telefoni richiedono l'immissione di qualche stringa nella configurazione del modem via irda in Win (ad es. Nokia 8310, C100, 6510 ... ).
Piccola nota: GPRS wap è la navigazione attraverso un browser wap installato nel cellulare; mentre la navigazione internet gprs, è la normale navigazione (internet, ftp, download e upload ecc. attraverso pc o palmare) utilizzando il cellulare come modem. Non dovrebbe servire mettere la irda in modalità FIR (Fast InfraRed) perché in genere i cellulari supportano solo la connessione via irda ad una velocità max di 115Kbps.
Su bluetooth non dovrebbe essere molto differente dalla comunicazione via irda, dato che una volta confermato il collegamento tra pc e cellulare, windows dovrebbe riconoscere il cellulare come periferica modem.

12. Linux in un notebook (agg. wsim, UncleZeiv e mbico: in fase di studio)
Come potete intuire parlare di linux non è semplice perché ogni portatile è costituito da dispositivi che lo rendono "unico" quanto ci si avvicina al mondo linux. Cercherò di dare alcuni elementi, spero utili, per permettere di conoscere questo mondo, magari in futuro integrando con prove reali su notebook di noi utenti di questo forum ed aggiungento link di più produttori hardware possibile (e qui aspetto l'aiuto di tutti).
Partiamo dall'inizio: Si dovrebbe scegliere una distribuzione, es. Debian (sito molto utile), RedHat (con relativa ed interessante lista di compatibilità HW) o Mandrake (lista compatibilità HW), che supporti i componenti del proprio notebook. Alcuni siti utili sono TuxMobil e Linux on Laptop.
Alcuni portatili sono stati molto testati da utenti in rete per installare Linux, tre esempi: Toshiba 1410, l'Asus L2420D (gestione tasti e led) e il Sony FX501.
Altri siti specifici per alcuni componenti sono:
a. NVidia
b. Moden in genere
b.1 Modem Conexant
b.2 Modem PcTel, come pure in questo link.
Parliamo un pochino dei nuovi sistemi per ridurre i consumi del processore. Un link utili per pò di ripasso su la terminologia è il seguente (anche se poi è molto utili a chi possiede dei Sony FX/FXA). Un progetto per lo sviluppo dell'ACPI su linux lo potete trovare in questo link, mentre il progetto su CpuFreq al link (non ha più un suo sito vero e proprio, dato che è stato integrato nel kernel 2.6, che si spera uscirà tra non molto, c'è anche una versione backported al kernel 2.4). Altre info su questo sito (e sullo speedstep). Ma CpuFreq esiste anche sugli apple: leggete qui e relativo demone!

Un consiglio per chi vuole cimentarsi con Linux sul portatile è provare la Knoppix, che è una distribuzione "live" basata su Debian: in pratica basta inserire il cd all'avvio e il pc boota come linux, solo che ci sono degli ottimi script di rilevazione dell'hardware per cui in genere, tranne casi un po' sfortunati, uno puo' capire al volo come sta messo in quanto a rilevazione hardware senza andare a preoccuparsi prima del partizionamento dell'hard disk e via dicendo.
L'home page del progetto è: Knoppix.
Se tutto funziona, è possibile anche installare direttamente la knoppix sull'hard disk ma personalmente lo sconsiglio: per esperienza mia e di miei amici a quel punto, una volta tranquilli sul riconoscimento dell'hardware, conviene installare una distribuzione "tradizionale".

Maggiori informazioni le troverete in questo 3d e relativo forum

13. Schede video: a memoria condivisa o dedicata? Che tipo di schede ci sono in commercio? (grazie a mbico)
La soluzione migliore è acquistare una notebook con scheda video a memoria dedicata. Infatti si evita di avere dei dispositivi condivisi (memoria e bus) tra le richieste di utilizzo da parte della cpu e della scheda video. Il sistema, secondo me, può perdere anche il 5-10% di performance (senza tener contro che la sezione video di solito non è al top delle performance).
Teniamo presente anche il fattore consumo ... la soluzione con schede video a memoria condivisa consumano di più di una scheda a memoria dedicata? E poi: Un notebook serve proprio per giocare? Per me la risposta è per entrambe no ...
Le principali produttrici di schede video sono NVidia, Ati, Intel, S3 e Via. Le prime due sia con soluzioni a memoria dedicata e non le seconde tre solo a memoria condivisa.

14. Come riccorrere all'assistenza tecnica (in fase di studio)

ASUS (grazie a kurt e dr-omega):
a. Munirsi di: SCONTRINO/FATTURA e NUMERO DI SERIE
b. Contattare l'Assistenza: un paio di link dal sito: Contatta Assistenza & Contatta Laboratorio. Al 18 Febbraio 2003 erano: 02/2023101 (l'Assistenza), 02/56814930 (ll Laboratorio) e 02/20231030 (Help Desk Commerciale)
c. L'assistenza deve darci una UserID e una Password
d. Collegarsi al sito e seguire le istruzioni...
e. Via e-mail saranno ricevuti due moduli: RMA e Dichiarazione di consegna beni in riparazione
f. Sempre via e-mail vi arriverà il codice RMA
g. Stampa i moduli, compilarli e spedirli via FAX assieme allo scontrino/fattura al numero (al 29 dicembre 2005 è): 02/20240555 (ovviamente è meglio tenersi una copia). Solo per interventi non in garanzia: sottoscrivere e inviare al solito numero fax il modulo RMA e la dichiarazione dei beni in consegna
h. Vi verrà fornito dall'Asus un Codice Cliente con il quale contattando il corriere DHL dela zona potrete spedire il notebook in assistenza
i. Aspettare il ritorno ...

Info aggiuntive:
Nota: L'estenzione della garanzia NON copre Hdd e Monitor del portatile.

I numeri di telefono ad oggi (06-06-05) sono corretti, tranne il numero di tel del laboratorio. Nel sito Asus sono indicati per esempio:
-Il numero di telefono 02/56814931 è relativo al laboratorio I.S.G. srl di Milano
-Il numero di telefono 039/2341201 è relativo al laboratorio Teknema srl di Villasanta
-Il numero di telefono 0444/218321 è relativo al laboratorio EMTS Center spa di Vicenza

TOSHIBA (grazie a Pelino):
L'assistenza Toshiba in italia e' delegata alla societa Progetto Elettronica 92 di Milano. Questa societa' non riscuote molte simpatie tra gli utenti per ritardi, disguidi e problemi di riparazione.
Trovandomi nella situazione di dover riparare una cerniera dello schermo del mio toshiba ho spulciato il sito della P.E.92 e ho scoperto quello che speravo: su tutto il territorio nazionale ci sono diverse ditte che eseguono riparazioni su notebook Toshiba senza spedire a Milano, bensi' facendosi spedire i pezzi di ricambio e lavorando in loco. A mio avviso questo evita una pericolosa e costosa spedizione, inoltre permette un rapporto diretto con i riparatori, senza doversi scontrare con il muro di gomma delle centraliniste di P.E.92!
Personalmente mi sono rivolto ad Ags Elettronica di Firenze, che ha svolto un ottimo lavoro sul mio notebook, con rapidita' e professionalita' invidiabili.

Link al sito Pe92 dove e' segnalata la presenza sul territorio di riparatori autorizzati è il seguente!

Un link interessante è il seguente. Buona lettura!

ACER (in fase di studio):
Un link interessante è il seguente. Buona lettura!

15. Rimborso Licenza Oem Microsoft Windows (grazie a LASCO)
Leggere qui l'articolo di Paolo Attivissimo

16. Panoramica dei hard disk esterni (grazie a teod)
La soluzione più semplice di collegare il secondo harddisk (o un dispositivo ottico) è quella di montarlo in box esterno che si collega alla usb 2.0 o alla porta firewire (esistono anche box usb1.1, ma ve li sconsiglio vivamente perché sono troppo lenti). La velocità di trasferimento dati di firewire e di usb2.0 permettono di avere la stessa velocità che hai con l'hard-disk interno. Questo tipo di addattatori partono da circa 30€ (usb2.0) e costano un po' di più in versione firewire (che è migliore). Alcuni adattatori si autoalimentano tramite usb e ps2, altri necessitano di trasformatori di corrente esterni.
Altrimenti ci sono anche dei box esterni "evoluti": uno si chiama XDRIVE2, ha una batteria interna per poter essere utilizzato senza pc e poterci scaricare il contenuto delle varie schede di memoria delle macchine fotografiche digitali (ne supporta 6 tipi); vine venduto a circa 80€, ma devi fartelo spedire dall'Australia perché in italia vinen venduto solo con un hard-disk già montato. Per info guarda qui.
Un altro box esterno ancora più evoluto è il Digital Data Player: ha le stesse funzioni dell'Xdrive2, ma può anche leggere mp3 ed essere collegato alla tv per poter vedere le foto scaricate e anche i video in esso contenuti; il costo però si alza perché costa 190€ senza hard-disk interno. Per info guarda qui.
Esistono anche adattatori esterni (in box) usb2.0 o firewire per hard-disk da 3.5” e per periferiche ide da 5.25” (cd-rom, dvd-rom, masterizzatori cd-r cd-rw, masterizzatori DVD), entrambi necessitano obbligatoriamente di un adattatore di corrente esterno.

17. Pulizia del notebook (agg. mbico e Lucamax: in fase di studio)
Per pulire in TFT dei notebook suggerisco di utilizzare un panno morbido, es. tipo swiffer, asciutto per la polvere o leggermente inumidito per macchie tipo grasso della pelle (alcuni sostengono che l'acqua dovrebbe essere demineralizzata, vedi residui fissi). Ho sperimentato in questi giorni che per togliere le ditate dallo schermo è bastato utilizzare un batuffolo di cotone idrofilo: ridultato più che buono, meglio che utilizzare lo swiffer inumidito. In commercio esistono prodotti appositi per la pulizzia ma attenzione che non contengano sostanze chimiche, esempio alcool, che possano danneggiare le sostenza plastiche che costituiscono il tft.
Per la tastiera utilizzare un pennello in setole naturali bianche, per la forma del pennello è meglio che sia stretto e piatto, laghezza 30-40 mm circa. Usare un prodotto per la pulizia dei vetri dato con parsimonia sulla tastiera (a NB spento) e poi passare col pennello, i peli del pennello tratterranno lo sporco. Asciugare con un panno, meglio se in microfibre l'eccesso di prodotto. Il panno in microfibre se leggermente inumidito è ottimo anche per pulire lo schermo, non lascia fibre e non graffia. I migliori sono della Scottex, reperibili nei supermercati a 5€ circa.

18. WinPE (grazie a teod)
In questo sito si può scaricare un'utility molto comoda per tutti i possesori di notebook con windows installato, infatti permette di creare un cd bootable con una versione ridotta di windows (WinPE) e molte utility per la diagnostica dei pc e per il recupero e il trasferimento dati.

19. Caratteri speciali sulla tastiera dei notebook (grazie a mp3style)
Leggete qui

20. Creare un disco avvio con supporto rete (grazie a sradicator)
Alle volte leggo che non si riesce a creare una disco di avvio (anche usb) per quei notebook sprovvisti di floppy. Leggete qui, molto interessante!!! Qui il 3d da cui ho preso questa notizia

21. Giochi e Widescreen (grazie a xwang)
Con le schede video nVidia che con quelle Ati é possibile settare i driver in modo tale che, se un'applicazione che funzioni in modalità fullscreen (come nel caso dei giochi) richiede una risoluzione inferiore rispetto a quella nativa dello schermo, non venga distorta l'immagine ma bensì vengano utilizzate bande laterali e piccole strisce sopra e sotto.
Nel caso di un gioco 1024*768 su uno schermo 1280*800 si avranno due bande laterali larghe ognuna (1280-1024)/2=128 pixel e bande orizzontale alte (800-768)/2=16 pixel.
Con questa impostazione il gioco non risulta deformato, ma come detto si perde una parte di schermo.
Per le schede nVidia il settaggio da fare si ottiene nel seguente modo:
Proprietà Schermo->Impostazioni->Avanzate->GeForce XXXXX (al posto delle X c'é il nome della propria scheda video)->Impostazioni dispositivo->Regolazioni Schermo->Usa output centrato.
Per le schede Ati é possibile fare la stessa cosa ma non so come si chiamano i vari pannelli del driver.
Per molti giochi, inoltre, é possibile modificare un file di impostazione del gioco stesso in modo da abilitare una risoluzione widescreen anche se essa non é disponibile di default.
Notizie al riguardo sono presenti in questo interessantissimo forum:
http://www.widescreengamingforum.com/forum/
dove si trovano le modifiche da fare per tanti giochi.
Io personalmente l'ho fatto per Call Of Duty, Medal Of Honour, XIII mentre purtroppo non c'é modo di abilitare il widescreen su Grand Prix Legend (penso perché questo é un gioco talmente vecchio da basarsi su librerie di win95 o 98 al massimo).

22. Prefetch (grazie a Queennie)
In rete si trova possono trovare molte informazioni a riguardo al miglior settagio di questa nuova feature di windows XP, per cui non mi dilungo nel suggerire il settaggio migliore, dato che ognuno ha le proprie esigenze.
Nel caso in cui nella directory di windows\prefetch non vi sia più il file layout.ini e quindi i file .pf non vengono prefetch non viene più aggiornati seguite questa procedura:
a. Attivare il servizio pianificazione in Automatico
b. Cancellare tutto il contenuto della cartella prefetch
c. Eseguire Bootvis, se WinXP Prof.
d. Al successivo riavvio la directory sarà aggiornata e verrà creato il file layout.ini. Se avete WinXP Home i file .pf verranno aggiornati, il file .ini verrà creato.

22. Hardware Notebook (grazie a robgeb)
Vi segnalo un 3d molto interessante ed utile sull'hardware utilizzato nei notebook che aggiorna alcune info contenuto in queste FAQ: Leggi qui
__________________
Lo scienziato ChaChaCha
Tutto, o quasi, sui Portatili? Semplicemente su F.A.Q. sui Portatili
Canon A610 () densità 13MP ...

Ultima modifica di mbico : 30-12-2009 alle 13:27.
mbico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 30-09-2003, 15:13   #2
mbico
Senior Member
 
L'Avatar di mbico
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Noale (Ve)
Messaggi: 4354
Ciao!
Questo 3d è nato per riuscire a dare agli utenti un mezzo per reperire informazioni velocemente. Ho messo fino ad ora alcune domande che mi sembrano più rincorrenti ...
Se avete altre FAQ da inserire o da modificare nel primo post non esitate a scrivermi ...
Ho preso le risposte che ho trovato nel forum liberamente ... spero non ci sia il copyright

Grazie per l'aiuto!

mbico
__________________
Lo scienziato ChaChaCha
Tutto, o quasi, sui Portatili? Semplicemente su F.A.Q. sui Portatili
Canon A610 () densità 13MP ...
mbico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 30-09-2003, 15:55   #3
mp3style
Senior Member
 
L'Avatar di mp3style
 
Iscritto dal: Apr 2002
Città: - Multiverso -
Messaggi: 652
Grande mbico!... Ultimamente non sono molto presente ma avere un punto di riferimento e' sempre ben confortante!
__________________
|Mp3Style? Assente ingiustificato!|
mp3style è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-10-2003, 03:31   #4
connex
Senior Member
 
L'Avatar di connex
 
Iscritto dal: Jan 2003
Città: (TO)
Messaggi: 1484
Complimenti, bella idea!

Grazie
connex
connex è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-10-2003, 09:39   #5
Bluzz
Member
 
L'Avatar di Bluzz
 
Iscritto dal: Apr 2003
Città: Pisa
Messaggi: 43
Complimenti!!!
Soprattutto speriamo che in questo modo diminuiscano i post che chiedono sempre le stesse cose.
Altri argomenti potrebbero essere, per es., Linux sui notebook - differenza tra schede video integrate e a memoria dedicata - pregi e difetti dell'assistenza tecnica delle varie marche, ecc.

Bluzz
Bluzz è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-10-2003, 12:43   #6
Frame
Senior Member
 
L'Avatar di Frame
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: ARCORE (MI)
Messaggi: 785
Consiglio sui punti...

Ciao,
potresti inserire tra i punti:

Come recedere (e ottenere il Rimborso) dalla licenza MicroSoft Windows che ti costringono a comprare insieme al Notebook?

...farebbe piacere a chi
- ha già una licenza Microsoft Windows
- a chi utilizza Linux
- ...al portafogli degli Italiani

...o soltanto il caro Attivissimo c'è riuscito ad avere ciò che il contratto prevede per ognuno di noi acquirenti!?!

Ciao

PS: ti posso dare un aiuto per quanto riguarda la Connettività Notebook-Notebook con il Firewire: tutta esperienza diretta, farina del mio sacco (visto che ho messo anche il post ma nessuno mai rischia del proprio, e ti da certezze quando ne hai bisogno....tutti bravi invece a usare gli smiles e cagate varie, e a farmi perdere tempo con risposte inutili)!
Frame è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-10-2003, 16:47   #7
ugo laurenti
Member
 
Iscritto dal: Apr 2001
Messaggi: 177
E metter qualche dritta per chi è digiuno di Bluetooth?
Lo chiedo perchè ieri sera all'aereoporto di fiumicino ho provato ad attivarla,ha trovato il segnale 8anche se diceva che era debole...),ma poi non sapevo come fare per navigare
come cliccavo su qualche link dei preferiti mi chiedeva di collegarmi con l'ADSL,manco fossi a casa....


Ugo
ugo laurenti è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-10-2003, 21:51   #8
Commando
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2002
Città: Hunnysuckle's pouch
Messaggi: 704
connessione portatile-pc con usb-link

Ciao,

Ho collegato il fisso al portatile col cavo USB link e ho installato PC-linq su entrambi i computer ho lanciato il programma sempre su entrambi ma se vado su Connect->Remote mi dice che non è stato individuato il computer remoto. Sto sbagliando qualcosa? Preciso che sul fisso gira winzozz 98, sul portatile winzozzissimo xp. Aiutate un ignorante mastodontico, grazie
__________________
Forza Drago! - Chuckie lives! - R.i.p. Krzysztof "Doc" Raczkowski
Sei un appassionato di Heroes of Might & Magic III? Contattami in pvt!
Vendo ride Paiste Signature Rough e china Zildjian Oriental Classic (contatti in pvt)
Commando è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-10-2003, 07:13   #9
mp3style
Senior Member
 
L'Avatar di mp3style
 
Iscritto dal: Apr 2002
Città: - Multiverso -
Messaggi: 652
Re: connessione portatile-pc con usb-link

Quote:
Originariamente inviato da Commando
Ho collegato il fisso al portatile col cavo USB link e ho installato PC-linq su entrambi i computer ho lanciato il programma sempre su entrambi ma se vado su Connect->Remote mi dice che non è stato individuato il computer remoto. Sto sbagliando qualcosa? Preciso che sul fisso gira winzozz 98, sul portatile winzozzissimo xp.
A parte il fatto che non hai nominato l'istallazione dei driver (insieme al setup del PC-Linq ci dovrebbero essere tre filetti USB-qualcosa.SYS .INF e .INI mi sembra, da far trovare a winzozz quando plug-"ghi" il cavetto su ogni pc) per il resto mi sembra tutto ok. (Poi ci sarebbero le domande classiche:- sei sicuro che il cavetto e' USB-link, col malloppetto tra le porte? - , - Il pc con win98 e' usb-ready?- ... capisco che sembrano ovvieta' ma sono gli errori classici e senza la possibilita' di essere fisicamente davanti al problema, mi tocca azzardare ipotesi a raffica)
__________________
|Mp3Style? Assente ingiustificato!|
mp3style è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-10-2003, 15:41   #10
Commando
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2002
Città: Hunnysuckle's pouch
Messaggi: 704
Re: Re: connessione portatile-pc con usb-link

Ciao,

Grazie della risposta. Sì, il cavo è USB-link, col suo bel chip attivo a metà cavo. L'ho pagato 21 euro e qualcosa, era in offerta promozionale. Il PC con su winzozz98 non mi ha mai dato problemi con la macchina fotografica digitale USB quindi sì, immagino che sia "USB-ready". Il problema è che winzozz non mi chiede dove cercare i driver (che ho, credo: ci sono quelli compresi in PC-linq e quelli sul dischetto col cavo USB-link) quando inserisco lo spinotto. L'ha fatto solo la prima volta ma non mi ha chiesto nulla. Boh... hai qualche altra dritta da darmi? Magari è una cavolata ma io proprio non me ne intendo. In ogni caso, ti ringrazio di nuovo.
__________________
Forza Drago! - Chuckie lives! - R.i.p. Krzysztof "Doc" Raczkowski
Sei un appassionato di Heroes of Might & Magic III? Contattami in pvt!
Vendo ride Paiste Signature Rough e china Zildjian Oriental Classic (contatti in pvt)
Commando è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-10-2003, 16:24   #11
mp3style
Senior Member
 
L'Avatar di mp3style
 
Iscritto dal: Apr 2002
Città: - Multiverso -
Messaggi: 652
Re: Re: Re: connessione portatile-pc con usb-link

Quote:
Originariamente inviato da Commando
...Il problema è che winzozz non mi chiede dove cercare i driver (che ho, credo: ci sono quelli compresi in PC-linq e quelli sul dischetto col cavo USB-link) quando inserisco lo spinotto. L'ha fatto solo la prima volta ma non mi ha chiesto nulla...
Puoi controllare se i driver sono propriamente istallati andando a vedere tra l'hardware se il componente USB Bridge Cable (esiste e) ha o meno un punto interrogativo giallo ed eventualmente controllare se tra i file relativi c'e' qualcosa del tipo "usbbc.inf" (magari su entrambi i computer ).
Ad ogni modo... al momento non ho il software istallato per verificare tutti i passaggi. Rimediero' quanto prima e ti dico
__________________
|Mp3Style? Assente ingiustificato!|
mp3style è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-10-2003, 07:04   #12
mp3style
Senior Member
 
L'Avatar di mp3style
 
Iscritto dal: Apr 2002
Città: - Multiverso -
Messaggi: 652
Re: Re: Re: connessione portatile-pc con usb-link (2)

Non ho potuto provare con un win98... ho istallato il cavetto su un WXP e un WXH. Per entrambi (singolarmente ) ho seguito questo iter:
1. unzippato i driver in una cartella
2. pluggato il cavetto
3. WX mi ha chiesto i driver.
4. Ho scelto la modalita' avanzata ed ho fatto puntare la ricerca alla cartella creata in (1)
5. Parte l'istallazione dei driver
6. Alla fine dell'istallazione parte il setup di PC-Linq
7. Finisco con l'avere l'icona di PC-Linq sul desktop
8. Come prova, ho fatto partire PC-Linq e mi ritrovo con una finestra nella quale vedo le cartelle che ho nel pc e
9. Una lucetta rossa in bassa a destra e una lucella verde alla sinistra di quella precedente
A. Partendo ora dai PC scollegati (e uscito da PC-Linq) ho pluggato il cavetto su entrambi
B. Ho mandato in esecuzione PC-Linq su entrambi (non sono stato "sincronizzato ) e
C. In entrambi i pc e' diventata verde prima la stessa lucetta che avevo viston in (9)
D. Subito dopo lo e' diventata anche quella che prima era rossa e
E. Su entrambi i PC-Linq si e' aperta una seconda finestra che mostrava i file dell'altro ( Non e' stato necessario nemmeno usare il "connect" )
A questo punto mi viene da chiederti: almeno una lucetta verde tu la vedi?
__________________
|Mp3Style? Assente ingiustificato!|
mp3style è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-10-2003, 07:14   #13
Commando
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2002
Città: Hunnysuckle's pouch
Messaggi: 704
Re: Re: Re: Re: connessione portatile-pc con usb-link (2)

Ciao!

Be', anzitutto grazie davvero di cuore, sei stato gentilissimo! Ora non posso provare perché devo partire per qualche giorno (non in vacanza!), quindi dovrò aspettare domenica sera per sapere se ho qualche speranza o se, invece, posso vendere il cavo come filo interdentale per vecchi bacucchi e andare avanti a trasferire i file coi soliti bradiposissimi cd (lo so, potrei provare con la scheda di rete ma non ho la materia grigia per configurarla).

Grazie ancora, e buon fine settimana!
__________________
Forza Drago! - Chuckie lives! - R.i.p. Krzysztof "Doc" Raczkowski
Sei un appassionato di Heroes of Might & Magic III? Contattami in pvt!
Vendo ride Paiste Signature Rough e china Zildjian Oriental Classic (contatti in pvt)
Commando è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-10-2003, 07:46   #14
mp3style
Senior Member
 
L'Avatar di mp3style
 
Iscritto dal: Apr 2002
Città: - Multiverso -
Messaggi: 652
Re: Re: Re: Re: Re: connessione portatile-pc con usb-link (2)

Quote:
Originariamente inviato da Commando
Be', anzitutto grazie davvero di cuore, sei stato gentilissimo! Ora non posso provare perché devo partire per qualche giorno (non in vacanza!), quindi dovrò aspettare domenica sera per sapere se ho qualche speranza o se, invece, posso vendere il cavo come filo interdentale per vecchi bacucchi e andare avanti a trasferire i file coi soliti bradiposissimi cd (lo so, potrei provare con la scheda di rete ma non ho la materia grigia per configurarla).
Di nulla, buon viaggietto (rete: a meno che non si ri-presentano strani problemi poco ben identificabili, la rete e' la scelta migliore...e non costa nemmeno granche', anzi )
__________________
|Mp3Style? Assente ingiustificato!|
mp3style è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-10-2003, 08:46   #15
mbico
Senior Member
 
L'Avatar di mbico
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Noale (Ve)
Messaggi: 4354
Re: Re: Re: Re: connessione portatile-pc con usb-link (2)

Quote:
Originariamente inviato da mp3style
Non ho potuto provare con un win98... ho istallato il cavetto su un WXP e un WXH. Per entrambi (singolarmente ) ho seguito questo iter:
1. unzippato i driver in una cartella
2. pluggato il cavetto
3. ...
a questo punto dovresti integrare la faq su usb-link ... Aspetto PVT!!!
__________________
Lo scienziato ChaChaCha
Tutto, o quasi, sui Portatili? Semplicemente su F.A.Q. sui Portatili
Canon A610 () densità 13MP ...
mbico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 19-10-2003, 22:36   #16
Commando
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2002
Città: Hunnysuckle's pouch
Messaggi: 704
Ciao!

Allora, dopo vari (miliardi di) tentativi i due computer hanno deciso di non farsi più la guerra e di dare il via libera al flusso clandestino di dati da un estremo del cavo all'altro. Bene o male ho seguito la procedura che mi hai suggerito, con imprecazioni e cazzotti quanto basta perché si sa che i vari winzozz hanno una volontà tutta loro e se ripeti lo stesso identico procedimento diverse volte aumentanto solo l'intensità dei cazzotti sullo schermo prima o poi il sistema operativo cede alla violenza e funziona.

A mo' di prova, ho trasferito la cartella di Outlook Express dal fisso al portatile, trovandomi a tambureggiare per circa tre minuti mentre i 200 e passa MB di messaggi migravano da un computer all'altro. Non mi pare così male come velocità, tenendo presente che il disco fisso del portatile è un pietosissimo 4200 rpm (piccolo fuori tema: sapete mica dove posso trovare un bel 7200 rpm che non mi obblighi a ipotecare casa, fondoschiena e la mia copia di Finnegans Wake?).

Ancora un grazie di cuore a Mp3Style per l'aiuto (e per la santa pazienza!)

Incollo qui di seguito, su richiesta dell'utente Frame, un messaggio che lui, per cause di forza maggiore, non può inserire:

Quote:
a mio giudizio spendere 30 e passa euro per un PC Usb Link è uno spreco:
i cavetti che si trovano in giro sono i classici 12Mbps ovvero USB 1.1.. non ho ancora visto in un negozio di PC gli USB 2.0 PC Link, e se si trovano chissa quanto costerebbero!

ATTENZIONE: ho personalmente acquistato un cavetto PC Link USB della ADOOK che esponeva il logo USB 2.0, e poi l'ho riconsegnato: ho mandato una mail alla Addok ghiedendo spiegazioni di come mai funzionasse solo come USB 1.1, mi è stato risposto che serviva solo a dichiarare la compatibilità con i controller USB2.0 ma non la velocità dell'USB 2.0 (che quindi rimaneva quella dell'1.1)!

...così mi sono preso coraggio e a mio rischio ho comprato un cavetto FireWire a 4 contatti da ambo le parti (pagto circa 13 Euro), e ho fatto il collegamento tra i miei 2 notebook: ho abilitato la connessione rete 1394, ho condiviso in entrambi una partizione dell'HD, e per incanto tutto funzionava a 400Mbps: scambio di file ad ottima velocità!!

Quindi secondo me anzichè comprare un PC Link conviene prendersi il cavetto, e per il PC desk una schedina PCI FireWire, che magari un domani (o già oggi perchè no)ti può servire a collegare la camera mini-DV, oltre che costruirsi un link con 1 o + PC (sui notebbok la FireWire è standard ormai..), perchè si trovano anche gli HUB 1394...
La soluzione ancora più economica è la Ethernet 100, anche qui uno standard su Notebook e anche Mobo desktop ormai, ma volevo sperimantare la (sorprendente) velocità del FireWire.
Ciao
__________________
Forza Drago! - Chuckie lives! - R.i.p. Krzysztof "Doc" Raczkowski
Sei un appassionato di Heroes of Might & Magic III? Contattami in pvt!
Vendo ride Paiste Signature Rough e china Zildjian Oriental Classic (contatti in pvt)
Commando è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-10-2003, 09:50   #17
mp3style
Senior Member
 
L'Avatar di mp3style
 
Iscritto dal: Apr 2002
Città: - Multiverso -
Messaggi: 652
Quote:
Frame: - a mio giudizio spendere 30 e passa euro per un PC Usb Link è uno spreco...
Considerando (1) nessuno ha mai detto il contrario, (2) nominare le varie possibilita' di connessione non vuol dire sponzorizzarne una rispetto ad un'altra, (3) "very old news", (4) sono comunque connessioni valide in determinate situazioni ##### <--- Auto-Censura(Sorry!)
__________________
|Mp3Style? Assente ingiustificato!|

Ultima modifica di mp3style : 04-05-2004 alle 07:45.
mp3style è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-10-2003, 12:15   #18
Giulio Mandonelli
Senior Member
 
L'Avatar di Giulio Mandonelli
 
Iscritto dal: Oct 2001
Città: Sorrento
Messaggi: 1600
Quote:
- SXGA 1280x1024

- WXGA 1280x800
ciao
ottime FAQ

avrei una domanda!

quali le reali differenze tra SXGA e WXGA?

Non capisco come possa essere "wide" un monitor e non 4:3... eppure sto aspettando un Dell 8600 con schermo WXGA 15.4"


l'area del desktop con 1280x800 come risulta essere? ci sono le righe nere ai bordi del monitor per adattarlo alla risoluzione di windows?

fatemi capire, nonmi è chiara sta cosa
graie!
Giulio Mandonelli è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-11-2003, 09:28   #19
grillo_81
Senior Member
 
L'Avatar di grillo_81
 
Iscritto dal: Jul 2003
Città: roma
Messaggi: 849
note

qualche nota:
nella parte sull'uso delle batterie, per altro fatta benissimo come tutte le faq, non dici che fare quando il portatile è spento! che faccio quando lo metto in borsa? levo la batteria, la lascio? è solo un dettaglio ma mi sembra importante.
accidenti c'era qualcos'altro ma ora non mi viene in mente. se mi torna te lo faccio sapere.
comunque ottimo lavoro continua così!
grillo_81 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-11-2003, 10:56   #20
Frame
Senior Member
 
L'Avatar di Frame
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: ARCORE (MI)
Messaggi: 785
L'uomo aggiornato

Quote:
Originariamente inviato da mp3style
Considerando (1) nessuno ha mai detto il contrario, (2) nominare le varie possibilita' di connessione non vuol dire sponzorizzarne una rispetto ad un'altra, (3) "very old news", (4) sono comunque connessioni valide in determinate situazioni e (5, fondamentale!) stamattina mi girano... Considerando tutto questo direi:
- Ha voluto partecipare! -
Caro mp3style,
ho risposto a Commando il 13.10.2003 alle ore 9 con un PVT, perchè non potevo nel Forum, con buone intenzioni di aiutarlo.

..probabilmente tu hai tutte le "very new news".

Se ti girano è ottima cosa pubblicarlo sul forum!

E ultimo, forse è meglio "lasciar partecipare" quelli come te..i campioni insomma!

..è una cosa che non mi piace: trasformare il forum in una chat di battibecchi, ma visto che ti giravano!

Ultima modifica di Frame : 05-11-2003 alle 10:58.
Frame è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


AMD Ryzen 7 5700G e Ryzen 5 5600G: GPU integrata con Zen 3 AMD Ryzen 7 5700G e Ryzen 5 5600G: GPU integrata...
Beats Studio Buds: gli auricolari che fanno lo sgambetto agli AirPods. La recensione Beats Studio Buds: gli auricolari che fanno lo s...
Huawei MateView GT: un ottimo debutto fra i monitor gaming Huawei MateView GT: un ottimo debutto fra i moni...
Nintendo Switch OLED provata: non solo un nuovo display Nintendo Switch OLED provata: non solo un nuovo ...
Tesla Model 3 Standard Range Plus contro Long Range: quale scegliere? Tesla Model 3 Standard Range Plus contro Long Ra...
Sistemi industriali a rischio: falle vec...
Rumor dalla Cina: le celle a lama di BYD...
Embracer Group: dopo Gearbox, acquisite ...
Huawei, 'aperti per ferie': i centri di ...
Rivian, il SUV R1S supera salite con inc...
Grande offerta per Samsung Galaxy S20 FE...
Red Hat amplia le offerte Linux per enti...
Ford, Stellantis e GM, comunicato congiu...
realme, una crescita mai vista prima: &e...
Il cybercrime come il terrorismo: la svo...
Regione Lazio: attacco hacker partito da...
Uno studio fotografico base in casa, con...
Twitch abbassa da €4,99 a €3,99 i prezzi...
Telepass Pay, integrate nell'app anche l...
Registry Explorer, il tool per sbloccare...
OCCT
Dropbox
Chromium
Opera 78
NTLite
Opera Portable
Google Chrome Portable
PassMark BurnInTest Windows Edition
PassMark BurnInTest Standard
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
Process Lasso
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 17:48.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v