Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Software > Microsoft Windows > Microsoft Windows 8.1 e 10

Intel Core i9-12900K, prestazioni con Windows 11 e Windows 10 a confronto
Intel Core i9-12900K, prestazioni con Windows 11 e Windows 10 a confronto
Intel e Microsoft hanno lavorato gomito a gomito per far sì che le nuove CPU Alder Lake basate su architettura ibrida funzionino al meglio su Windows 11. Cosa succede se installiamo Windows 10? Abbiamo svolto di nuovo la nostra suite di test sul 12900K per vedere se le prestazioni cambiano in base al sistema operativo.
Forza Horizon 5: perché è il simcade perfetto
Forza Horizon 5: perché è il simcade perfetto
Abbiamo provato in profondità il nuovo "simcade" di Playground Games e Turn 10 Studios. Ecco le nostre impressioni di gioco e le prove sul nostro sistema di test con diverse schede video, insieme al confronto della grafica con la versione Xbox Series X
Gestire le spese dei dipendenti è facile e veloce con Qonto
Gestire le spese dei dipendenti è facile e veloce con Qonto
Qonto non è un semplice conto online, ma una soluzione evoluta per gestire gli aspetti finanziari di un'azienda. Recentemente è stata la prima fintech ad aggiungere il pagamento degli F24, oltre a potenziare le funzionalità destinate ai team. È possibile generare velocemente carte di credito, anche usa e getta, per i dipendenti, così da semplificare contabilità e gestione delle note spese
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 22-01-2021, 15:33   #501
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Windows 10 SpotLight Images

Santa Cristina Valgardena

South Tyrol

Dolomites, Italy


Questa è l' ultima immagine postata su Windows 10 SpotLight Images, che parla dell' Italia .

L' immagine è stata pubblicata l' 08 Gennaio 2021 e essendo in Inverno come Stagione ci sta




Santa Cristina Valgardena village at winter sunset, South Tyrol, Dolomites, Italy



Chiaramente abbiamo già parlato delle Dolomiti al post n. 482 .

E del South Tyrol + la Val Gardena al post n. 486 .

Oggi parliamo solo di Santa Cristina Valgardena, visto che è il soggetto dell' immagine di Windows 10 SpotLight Images .




Santa Cristina Valgardena village at winter sunset, South Tyrol, Dolomites, Italy



I Tags per questa immagine, pubblicata l' 08-Jan-2021, sono:

Tags: clear sky, forest, illumination, Italy, landmark, landscape, mountains, nature, outdoors, sky, snow, sunset, twilight, village, winter

https://windows10spotlight.com/image...d947cf3616a02c




Santa Cristina Valgardena, aerial view



Santa Cristina Valgardena

Santa Cristina è uno dei tre comuni della Val Gardena:

la Val Gardena è suddivisa in tre comuni:

- Ortisei (Urtijëi / St. Ulrich),

- Santa Cristina Valgardena (S. Cristina Gherdëina o S. Crestina Gherdëina / St. Christina in Gröden)

- e Selva di Val Gardena (Sëlva / Wolkenstein in Gröden),


La valle è formata principalmente da tre centri abitati:

- Ortisei (Urtijëi / St. Ulrich)

- Santa Cristina Valgardena (Santa Cristina Gherdëina o Santa Crestina Gherdëina / St. Christina in Gröden)

- Selva di Val Gardena (Sëlva / Wolkenstein).




Vista aerea, del villaggio di Santa Cristina in Val Gardena



Santa Cristina Valgardena (S. Cristina - Gherdëina/S. Crestina-Gherdëina in ladino, St. Christina in Gröden in tedesco) è un comune italiano di 2 012 abitanti della provincia di Bolzano in Trentino-Alto Adige,

situato nella val Gardena, tra Ortisei a ovest e Selva di Val Gardena a est,

con il territorio comunale compreso ad un'altitudine tra 1.250 e 3.179 m s.l.m.




Santa Cristina Valgardena, snowcapped



Etimologia

Il toponimo è attestato come S. Kristein nel 1277,

come St. Christina nel 1323,

come St. Christeins Mulgrei nel 1452

e come St. Christina in Gröden/Santa Cristina in Gardena nel 1817.

Dal 1923 (col Regio Decreto del 29 marzo 1923) al 1955,

causa l'italianizzazione operata dal fascismo, il paese si chiamò solamente Santa Cristina;

l'attuale denominazione fu stabilita dalla legge regionale 8 del 13 febbraio 1955.




Santa Cristina in Val Gardena, close up


Santa Cristina in Val Gardena

Il paese baciato dal sole ai piedi del Sassolungo

Un posto dove fermarsi, soffermarsi e poi tornare:

queste o altre descrizioni simili vengono citate più volte quando si tratta del soleggiato paesino di Santa Cristina in Val Gardena.

Circondato da prati ricchi di fiori e da bizzarre formazioni rocciose, questo grazioso paese è un luogo dove l'ospitalità e la gioia delle tradizioni si uniscono in un connubio davvero invitante.

Santa Cristina ha poco meno di 2.000 abitanti, la maggior parte dei quali sono attivi nel turismo e accolgono i numerosi escursionisti, ciclisti, sciatori e famiglie che trascorrono le loro vacanze in questa pittoresca cittadina.

L'elenco delle attrazioni turistiche di S. Cristina e dintorni è lungo.

Vale la pena passeggiare per le strade del centro del paese, zona a traffico limitato, e osservare i graziosi edifici che lo caratterizzano.

Approfittate della passeggiata per visitare la chiesa parrocchiale di Santa Cristina.

Nella chiesa sono custodite alcune opere d'arte di rinomati scultori della regione.




Tradizioni in Santa Cristina Valgardena



La storia di Santa Cristina

Le montagne intorno a S. Cristina sono testimonianze geologiche antichissime.

I reperti rocciosi delle Dolomiti forniscono informazioni sui cambiamenti di grande rilevanza che si sono verificati nel corso di milioni di anni in tutto il mondo.

La storia stessa di Santa Cristina risale al XIII secolo, quando fu citata per la prima volta nei documenti.

Gli agricoltori della regione furono molto poveri per molti secoli.

Malattie e calamità naturali causarono numerose vittime e disastri tra le persone che vivevano in questa zona.

Nel XX secolo, le due guerre mondiali rappresentarono i punti di svolta decisivi per questa regione.

Da un lato molti abitanti della Val Gardenesi morirono in guerra

mentre dall'altro la rete ferroviaria di Santa Cristina fu ampliata nel corso della prima guerra mondiale;

questo portò con sé una vera e propria ripresa commerciale nel dopo guerra.

Quando il fascismo salì al potere cercò di italianizzare la Val Gardena e tutto l'Alto Adige, un progetto che fallì miseramente a causa della resistenza della gente del posto.

Molte persone a Santa Cristina parlano il ladino, oltre all’italiano e ad altre lingue straniere, e si sentono parte della cultura ladina.

Il costume tradizionale della Val Gardena, i canti popolari e la diffusa cultura dell'intaglio del legno testimoniano oggi la grande affinità della gente con la propria terra e la gioia di mantenere viva la tradizione.




Santa Cristina Valgardena, Castel Gardena, proprietà privata



La Fischburg (Castel Gardena) si trova tra Santa Cristina e Selva di Val Gardena.

Costruito nel XVII secolo da Engelhard Dietrich von Wolkenstein-Trostburg, questa residenza estiva e tenuta di caccia in stile rinascimentale è una vera e propria delizia per i vostri occhi.

Anche se non è possibile visitare autonomamente il castello di proprietà privata,

si può comunque godere della splendida vista esterna dell'edificio.




L’edificio rinascimentale di Castel Gardena



Castel Gardena

L’edificio rinascimentale di Castel Gardena, un tempo residenza estiva e tenuta di caccia, si trova tra Selva Gardena e S. Cristina.

Castel Gardena è situato lungo la riva sinistra di Rio Gardena, tra Selva Gardena e S. Cristina, circondato da numerosi laghetti ricchi di pesci,

infatti il nome tedesco del castello è "Fischburg"

che significa "Castello della pesca".


Il castello è stato costruito tra il 1622 ed il 1641 per volontà di Engelhard Dietrich von Wolkenstein-Trostburg

come residenza estiva e di caccia, anche se questo monumentale edificio è di memorabile bellezza.

Dall'inventario del castello è emerso che fossero presenti più armi da caccia che da guerra.

Oltre alle armi sono stati ritrovati numerosi attrezzi da pesca.

A fine del XVIII secolo il castello iniziò a deteriorarsi e parte dell'inventario venne messo all'asta.

A metà del XIX secolo, Conte Leopold von Wolkenstein-Trostburg donò Castel Gardena al comune di Santa Cristina che pensò di adibire il castello a ricovero per gli anziani o per i poveri.

Nel 1926 il castello venne venduto a Barone Carlo Franchetti di Venezia il quale lo ristrutturò, sia internamente che esteriormente,

e lo arredò con mobili provenienti dalla Val Gardena e dall'Alto Adige.

Ancora oggi il castello è di proprietà della famiglia veneziana e non può essere visitato.





Santa Cristina Valgardena, ski



Sport a Santa Cristina

Santa Cristina offre la possibilità di praticare sport per tutto l'anno.

Da qui partono numerosi sentieri escursionistici e vie ferrate che conducono gli avventurosi villeggianti fino alle Dolomiti.

Ci sono anche campi da tennis, una piscina coperta e un campo sportivo.

Santa Cristina è anche particolarmente amata dagli appassionati di sport invernali.

Il centro di sci di fondo Monte Pana è famoso come la Sellaronda,

al quale gli sciatori di Santa Cristina hanno accesso diretto.

Dolomiti Superski, il comprensorio sciistico situato nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO,

offre a tutti gli sciatori il piacere di sciare in strutture di altissima qualità.

Se amate guardare anche i professionisti dello sci, potete assistere a due gare di Coppa di sci alpino in Val Gardena.

La discesa libera sulla pista Saslong è molto divertente.

A Santa Cristina si svolge anche una gara di Super-G.




Attività sportive nella pittoresca Santa Cristina Valgardena

Ultima modifica di tallines : 02-06-2021 alle 18:09.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 21-03-2021, 10:59   #502
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Windows 10 SpotLight Images

The Beginning of Spring


Oggi 21 Marzo 2021, è il primo giorno primaverile in Italia .

Una primavera non proprio primavera......... c'è ancora la scia dell' inverno........

L' ultima immagine che fa riferimento alla Primavera in Windows 10 SpotLight Images è stata pubblicata recentemente, il 18 Marzo 2021,

ed è a dir poco formidabile e con questa immagine, iniziamo ad andare anche oltre i confini dell' Italia .

Andiamo in uno dei 50 stati degli Stati Uniti d' America, in una città del Vermont, la cui Capitale è Montpelier, e la cui città più grande ossia più popolata è Burlington .

Beh l' immagine è a dir poco meravigliosa, anzi anche di più ......e c'è anche, ovviamente il Tema Verde, se non c'è in questa immagine.........?......




Shadow of a maple tree in spring in Weybridge, Vermont, USA


I Tags per questa immagine, pubblicata il 18-Mar-2021, sono:

Tags: aerial view, countryside, farm, field, landscape, nature, outdoors, shadow, springtime, sunrise, tree, USA, Vermont

https://windows10spotlight.com/image...ba948bef73121a





Shadow of a maple tree in spring in Weybridge, Vermont, USA



Equinozio di primavera 2021:

quando cade, cosa succede (e perché non sempre è il 21 marzo)




DailyPic

The Beginning of Spring


Con DailyPic, oggi 21 Marzo 2021, tutti gli stati sono concordi su quale immagine pubblicare e quindi.....andiamo in Belgio







Bluebell flowers carpet the Hallerbos forest floor, Flanders, Belgium



Screenshot DailyPic Stati Uniti 21/03/2021



Per il link da cui scaricare l' immagine, se non avete installato DailyPic >>> https://peapix.com/bing/34312



Have a nice Spring everyone

Ultima modifica di tallines : 21-03-2021 alle 12:47.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-04-2021, 09:51   #503
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Happy Easter


Innanzitutto Buona Pasqua a tutti

Poi c'è da dire, come già detto, che DailyPic è più sul pezzo, nel senso che se ci sono festività o stagionalità o....da rispettare, vengono rispettate .

Infatti oggi che è il 4 Aprile 2021, quindi è Pasqua, anche le immagini di DailyPic sono in Tema, come sempre!

Mentre le immagini di Windows 10 SpotLight Images, ad oggi, sono ancora quelle di ieri, del 03 Aprile 2021.........




Quindi oggi l' immagine in Tema è questa



An Ostereierbaum (Easter egg tree) in Saalfeld, Germany



Screenshot DailyPic Stati Uniti 04/04/2021



La Traduzione dice:

Se ti trovi in ​​Germania o in Austria durante la Pasqua, vedrai alberi, cespugli e rami tagliati decorati con uova colorate come queste.

L'Ostereierbaum (noto anche come Osterbaum o albero delle uova di Pasqua), è una tradizione tedesca che risale a secoli fa, anche se nessuno è abbastanza sicuro dell'origine esatta.

Le uova sono state a lungo un simbolo di rinascita e primavera e la vista di uova colorate appese a un nastro può sciogliere anche il cuore più freddo.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-04-2021, 13:31   #504
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
A New Resizer

Ridurre il peso delle immagini

ImageOptim Online


Oggi, andiamo più sul tecnico parlando di un tool che si trova On Line, quindi non c'è da installare nessun programma sul pc

per ridimensionare le immagini .

O meglio > le misure rimangono tali e quali erano prima,

solo che l' immagine pesa di meno in Mb o Kb .

Serve per ridurre il peso delle immagini, in quanto alcune sono esageratamente.....pesanti........

Diciamo che è uno dei concorrenti di Tinypng

andate a leggere al Post n.1 alla voce > Ridurre il peso delle immagini scaricate

Lo uso da molto tempo ormai .

Se uno ha qualche immagine, può anche far a meno di far perdere peso alle immagini che ha .

Se invece uno incomincia ad avere molte immagini.........è un toccasa

E' meglio rispetto a Tinypng perchè riduce ulteriormente il peso delle immagini, è veramente un ottimo servizio On Line .

L' indirizzo a cui lo potete trovare e usare, è questo > https://imageoptim.com/online




ImageOptim OnLine

Di solito io metto :

- Quality - Low

- Image - Jpeg


le immagini si vedono ugualmente benissimo .

Poi potete mettere le opzioni che vi piacciono di più .

Basta che selezionate la voce > Scegli i file e fa tutto lui da solo, quando è pronta vi scarica l' immagine subito sul pc.

E' molto veloce nel ridurre il peso delle immagini .

Le immagini orizzontali di Windows 10 SpotLight images, ci mette 4, massimo 5 secondi per ridurle di peso .

Le immagini in verticale, ci mette.....due secondi .

Una volta selezionato la voce > Scegli i file, vi compare una finestra con i file messi in ordine alfabetico .


Andando sotto alla voce > This page uses ImageOptim API

Vi apparirà una pagina dove vi spiega come fa il servizio a ridurre il peso delle immagini, mantendo la qualità delle immagini stesse .





ImageOptim API


Questo Post, viene aggiunto nel Post n.1, alla voce > Ridurre il peso delle immagini scaricate

dopo Tinypng .

Ultima modifica di tallines : 13-04-2021 alle 19:34.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2021, 11:37   #505
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Windows10 SpotLight Images

A New Season

The Winter



L' Inverno

L'inverno è una delle quattro stagioni in cui si divide l'anno, viene dopo l'autunno e precede la primavera .

Il nome viene dal latino «hiběrnum», «stagione del freddo» (in riferimento al tempo), e dall'aggettivo «hibernus» .


Inverno astronomico

L'inizio dell'inverno è collocato indicativamente al 22 dicembre, quando ha luogo il solstizio.

Esso, che coincide con l'ingresso del Sole nel segno del Capricorno,

risulta nell'emisfero boreale il giorno con il dì più breve e la notte più lunga.

In seguito, le ore di luce acquistano progressivamente maggior lunghezza.

Altri elementi ricorrenti della stagione invernale sono il freddo e il gelo, sovente accompagnati dalla neve.

La stagione invernale, si conclude attorno al 21 marzo, quando il Sole esce dal segno dei Pesci e si verifica l'equinozio primaverile.

Nell'emisfero australe, l'inverno corrisponde esattamente allo stesso periodo, essendo determinato dalla posizione della Terra nella sua orbita intorno al Sole, solo che in tale emisfero l'inverno è la stagione calda.


Inverno meteorologico

A livello meteorologico, è definito "inverno" il periodo che intercorre dal 1º dicembre al 28 febbraio.


Le feste più conosciute della stagione sono:

Natale: festeggiato il 25 dicembre, cade tra la vigilia e il Boxing Day;

Notte di San Silvestro e Capodanno: cadendo il 31 dicembre e 1º gennaio, costituiscono rispettivamente l'ultimo giorno del vecchio anno e il primo del nuovo;

Epifania: ricorre il 6 gennaio, ed è tradizionalmente associata alla Befana;

Carnevale: festa mobile, celebrata in un martedì (martedì grasso) tra il 3 febbraio e il 9 marzo.

È seguita dal mercoledì delle ceneri;

Festa di San Valentino: celebrata il 14 febbraio, è la festa normalmente associata all'amore;

Festa della donna: si festeggia l'8 marzo;

Festa del papà: ricorre il 19 marzo, in ricordo di San Giuseppe.




Windows 10 SpotLight Images

The Winter


Quindi l' Inverno va dal 21 Dicembre 2020 al 20 Marzo 2021 .

E' l' unica Stagione a cavallo tra due anni .

Inizia quando ormai sta per terminare l' anno, in questo caso il 2020 e prosegue con l' anno nuovo, il 2021 .

Perchè sottolineo le Date 21 Dic 2020 e 20 Mar 2021 ?

Perchè, come ho già detto varie volte, Windows 10 SpotLight Images, non essendo proprio sul Tema, in questo caso l' Inverno, spesso durante l' Inverno posta immagini primaverili, estive e autunnali.......

Quindi per avere tutte le immagini Invernali, sono dovuto andare a cercare anche prima del 21 Dicembre 2020 .





31-Mar-2020 - Morning winter landscape after a snowfall at La Clusaz, Haute-Savoie, France



17-May-2020 - Snowy old city and fortress of Salzburg at winter sunny day, Austria



6-Jul-2020 - Yosemite National Park view in winter, California, USA



17-Oct-2020 - Halo around sun with winter landscape, Oberwiesenthal, Ore Mountains, Saxony, Germany



17-Nov-2020 - Landscape at Wetterstein mountains nearby castle Elmau at winter, Bavaria, Germany



29-Nov-2020 - Winter view on Bryggen in Vågen harbour, Bergen, Norway




20-Dic-2020 - Emperor penguin colony with frozen in icebergs as a backdrop, Antarctica




23-Dic-2020 - Aerial view of snowy fjord and Reine at sunrise, Nordland, Lofoten Islands, Norway



29-Dic-2020 - A winter landscape in Tyrol, Austria



01-Jan-2021 - Snowcapped mountains at winter sunset, Slovenia



06-Jan-2021 - King Penguin (Aptenodytes patagonicus) rookery in Gold Harbour, South Georgia island, Antarctica



09-Jan-2021 - Winter mountain landscape with hut among snowy trees, Carpathians, Ukraine



24-Jan-2021 - Winter landscape with ski lodges beside the ski slope and the forest, Vorarlberg, Austria



01-Feb-2021 - View from the summit of Williams Peak at dusk in White River National Forest, Colorado, USA



02-Feb-2021 - Muskox (Ovibos moschatus) herd in arctic tundra, Seward Peninsula, Alaska, USA



13-feb-2021 - Rugged Kenai Mountain peaks covered in snow, Kachemak Bay State Park, Alaska, USA



23-Feb-2021 - Takayama city in the winter, mountainous Hida region of Gifu Prefecture, Japan



28-Feb-2021 - Levi winter wonderland, Lapland, Finland



10-Mar-2021 - View of lake in mountains, Mount Shuksan, North Cascades National Park, Washington, USA



12-Mar-2021 - Lake Koenigssee in winter, Alps, Bavaria, Germany



Collegamento al Post n. 506 >

DailyPic

A New Season

The Winter

Ultima modifica di tallines : 28-04-2021 alle 11:41.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-04-2021, 11:40   #506
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
DailyPic

A New Season

The Winter



L' Inverno


Solstizio d’inverno è oggi, 21 Dicembre 2020:

cos’è e quando inizia davvero l’inverno


Il 21 dicembre è solstizio d’inverno: il giorno più corto dell’anno e l’inizio dell’inverno astronomico.

Quest’anno 2020, cade insieme alla congiunzione di Saturno e Giove, un evento celeste rarissimo.


A scuola ci insegnano che l’inverno inizia il 21 dicembre, quando si verifica il solstizio d’inverno, ovvero il giorno più corto dell’anno.

Quello che non tutti sanno, però, è che il solstizio d’inverno dà il via all’inverno astronomico e non a quello meteorologico, che inizia ogni anno il 1° dicembre.

Inoltre la data del solstizio d’inverno non è sempre la stessa, ma può cambiare nel periodo compreso tra il 20 e il 23 dicembre.


Il fenomeno, comunque, si verifica sempre alla vigilia delle feste natalizie per i cristiani, e, come per altre culture e popoli dell’antichità, rappresenta nella tradizione un giorno importante da celebrare.



Solstizio d’inverno 2020, data e ora: quando inizia l’inverno

Nel 2020 il solstizio d’inverno cade il 21 dicembre alle 10.02, mentre l’anno scorso si è verificato domenica 22 dicembre alle 05.19.

La data e l’orario immortalano il momento specifico in cui i raggi del sole raggiungono la declinazione minima.

Più che un giorno, il fenomeno segna un istante, quando il sole si colloca al punto più distante sotto all’equatore e direttamente sopra al Tropico del Capricorno.

In ambito astronomico, quindi, questa condizione fa entrare l’anno nella stagione invernale, che dura fino al 20 marzo.

A livello meteorologico, invece, il periodo di riferimento per l’inverno è 1 dicembre - 28 febbraio
.



Perché è il giorno più corto dell’anno

Solstizio vuol dire sole fermo (dal latino sol, “sole”, e sistere, “fermarsi”).

Durante il solstizio d’inverno succede che il Sole, nel suo itinerario che percorre osservato dalla Terra, tocca il punto più basso e smette di scendere rispetto all’equatore.

Questo porta ad avere meno ore di luce, e infatti il solstizio d’inverno è il giorno più corto dell’anno.

Contrariamente a quanto si tramanda dalle tradizioni popolari, infatti, la giornata con meno luce non cade il 13 dicembre, festa di Santa Lucia.

Proprio in virtù dei fenomeni astronomici che si verificano tra il 20 e il 23 dicembre di ogni anno, con il solstizio d’inverno il soleggiamento è alla sua durata minima.

Nello specifico, i raggi solari illuminano soltanto 8-9 ore, in base alla posizione delle varie città nell’emisfero boreale.

Il solstizio, sia d’estate e che d’inverno, si verifica con un ritardo di circa 6 ore in confronto con l’anno precedente, riallineandosi soltanto con l’annualità bisestile.

Questo fenomeno astronomico spiega perché i giorni in cui cadono i solstizi possono variare.



Solstizio d’inverno e Stella di Natale: uno spettacolo celeste

Lo stesso giorno del solstizio d’inverno 2020 si verificherà la Grande Congiunzione tra Saturno e Giove e tornerà a brillare nel cielo la famosa Stella di Natale che secondo la leggenda avrebbe guidato i Re Magi alla grotta di Gesù.

Si tratta di un fenomeno rarissimo che non si vede da 800 anni.

I due pianeti saranno sempre più vicini in questi giorni, fino a raggiungere il picco la sera del 21 dicembre, quando ci appariranno come un solo punto luminoso, la Stella di Natale .




DailyPic

The Winter





01-12-2020 - Canada (Inglese) - Mount Goodsir and surroundings in Yoho National Park, B.C

Edit > B.C. sta per British Columbia in Canada



09-12-2020 - Brasile & Resto del mondo - Kinkakuji temple in winter, Kyoto, Japan



09-12-2020 - Canada (Inglese) - View of the Parliament Hill in winter, Ottawa



20-12-2020 - Stati Uniti - Mountain goat kid in western Montana (USA)



21-12-2020 - Australia - Holiday lights on Cape Neddick Light in York, Maine, USA



23-12-2020 - Australia - Northern lights and wild reindeer on the tundra in Norway



26-12-2020 - Stati Uniti - Families play on the snow-covered slopes at Barnett Demesne Park, Belfast, Northern Ireland



27-12-2020 - Australia - Canada lynx in Montana, USA



05-01-2021 - India - Crater Lake in Oregon, USA



05-01-2021 - Regno Unito UK - Antique ice yachts on the frozen Hudson River near Astor Point in Barrytown, New York, USA



11-01-2021 - Brasile & Resto del mondo - Red clouds at sunset over McIntyre Creek in Whitehorse, Yukon, Canada



14-01-2021 - Canada (Inglese) - Beach huts covered in snow in Brighton and Hove, England



17-01-2021 - India - Weather Station and Fichtelberghaus Hotel on Fichtelberg Mountain (1214m), Oberwiesenthal, Ore Mountains, Erzgebirge, Saxony, Germany



19-01-2021 - Francia - Randonneurs, Mont Blanc, Chamonix



29-01-2021 - Regno Unito UK - Robin during a winter snowstorm, Peak District National Park, Derbyshire



04-02-2021 - Stati Uniti - Northern Vosges Regional Nature Park, France



08-02-2021 - Canada (Francese) - Vue hivernale du Château Frontenac à Québec



12-02-2021 - Australia - Muskox with newborn on the North Slope of the Brooks Range, Alaska (USA)



13-02-2021 - Stati Uniti - Eastern bluebirds in Charlotte, North Carolina (USA)



20-02-2021 - Canada (Inglese) - Twin polar bear cubs asleep in a snow den in Wapusk National Park, Manitoba


Bene, cosi abbiamo chiuso il ciclo delle 4 Stagioni 2020, anche se....un pò in ritardo...........:-)))

Ultima modifica di tallines : 01-05-2021 alle 09:05.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-05-2021, 09:17   #507
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
DailyPic A New Season The Winter > Edit

Nel post sopra ho cambiato un' immagine .

Ho tolto questa >



30-12-2020 - Stati Uniti - Winter in Bryce Canyon National Park, Utah (USA)



E ho messo al suo posto questa >


01-12-2020 - Canada (Inglese) - Mount Goodsir and surroundings in Yoho National Park, B.C


Perchè ?

Perchè l' immagine della B.C. ossia British Columbia, mi sembra più in tema .

Vuoi mettere l' immagine canadese con il deserto arido....anche se innevato....neanche tanto ad essere sinceri, dello Utah ?

Secondo me, molto più bella e in Tema l' immagine dei pini canadesi, in mezzo a molto neve

Anche se la Data, 01-12-2020 non è in Tema con l' Inverno che da calendario inizia il 21 Dicembre

Ma è molto più bella l' immagine che ho cambiato o no ?

I think so........

E in più con la Nuova Immagine della B.C. viene trattato anche il famoso Tema Green, a cui sono molto affezionato.

Che sicuramente nell' immagine tolta non c'è o se c'è, c'è in modo molto parziale .

Nell' immagine Nuova, è molto più evidente!!.....

Ultima modifica di tallines : 01-05-2021 alle 09:29.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-05-2021, 19:26   #508
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
DailyPic

Funny & Cuddles Images



Oggi postiamo due immagini di DailyPic,

- una molto divertente e una.........

- strappa cuore alias le coccole, le coccolesse

Tra virgolette, la seconda immagine, anticipa il post o i Post sul Tema > Unique Images .


Abbiamo terminato l' ultimo post con degli orsi bianchi ?

Bene ri-iniziamo con degli orsi bruni, anche questi giovani e simpatici



DailyPic Stati Uniti 10/04/2021


Grizzly bear cub siblings playing in Denali National Park and Preserve, Alaska




Screenshot DailyPic Stati Uniti 10/04/2021






Le Coccolesse - Cuddles Images


Adesso un' immagine molto dolce, anzi anche di più


DailyPic Regno Unito UK 14/03/2021


Mallard, Anas platyrhynchos, mother leading ducklings across road, Arundel, Sussex


Screenshot DailyPic Regno Unito UK 14/03/2021





Beh che dire, che ogni Post viene fatto ....con tanto impegno e.....con il cuore



DailyPic Stati Uniti 14/02/2021



Ocean waves crashing over a heart-shaped rock island off the coast of Sydney, Australia



Screenshot DailyPic Stati Uniti 14/02/2021


Ultima modifica di tallines : 23-05-2021 alle 08:27.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-05-2021, 21:23   #509
giovanni69
Senior Member
 
L'Avatar di giovanni69
 
Iscritto dal: Jun 2005
Messaggi: 19583
Quote:
Originariamente inviato da tallines Guarda i messaggi
Beh che dire, che ogni Post viene fatto ....con tanto impegno e.....con il cuore

Complimenti!

Personalmente per la British Columbia, coerenza a parte, preferivo la foto che hai tolto: è surreale!
giovanni69 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 21-05-2021, 08:48   #510
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Quote:
Originariamente inviato da giovanni69 Guarda i messaggi

Complimenti!
Grazie
Quote:
Originariamente inviato da giovanni69 Guarda i messaggi
Personalmente per la British Columbia, coerenza a parte, preferivo la foto che hai tolto: è surreale!
Cosa è surreale ? L' immagine con i pini nella neve ?

Ma c'è di più il Tema Green .

Poi.....de gustibus.....
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-06-2021, 17:29   #511
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Windows 10 SpotLight Images

Dolomites, Italy



Eccoci di nuovo in Italia e con mooolte immagini .

Ci eravamo lasciati l' ultima volta con il post che apre questa pagina, ossia con il post n. 501, dove abbiamo parlato di Santa Cristina, una località delle Dolomiti, ossia > Santa Cristina Valgardena village at winter sunset, South Tyrol, Dolomites, Italy

Come continuiamo ? Ci riallacciamo alle Dolomiti :-)




Riassunto delle Etimologie


Però, visto che l' Etimologia delle regioni ha una sua Valenza, dobbiamo fare prima un Riassunto delle Etimologie di cui abbiamo già parlato, in modo tale che non ci ripetiamo, altrimenti...........

1 - Post n.482 - Dolomites > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=482

2 - Post n.485 - Piedmont (Piemonte) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=485

3 - Post n. 487 - Campania > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=487

4 - Post n. 488 - Tuscany (Toscana) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=488

5 - Post n. 489 - Abruzzo > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=489

6 - Post n. 500 - Veneto > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=500



- Partiamo con questa carrellata di immagini, dalle Dolomiti,

- poi andiamo in Sardegna, Sardinia come la chiamano gli amerrrrricani :-)),


Nel post successivo che verrà fatto (perchè ci sono molte immagini da postare)

- risaliamo l' Italia attraverso la Campania e....

- e finiamo questo ipotetico viaggio, tornando di nuovo in Tuscany .

Tutto questo come già anticipato, in 2 Post, perchè ci sono mooolte immagini........

Le immagini vengono postate in ordine di Data, pubblicata da Windows 10 SpotLight Images, tranne l' ultima immagine del secondo post, perchè.....ho deciso di finire la carrellata di immagini, in quel modo




View from war tunnel to the Paternkofel, Sexten Dolomites mountains, South Tyrol, Italy


View from war tunnel to the Paternkofel, Sexten Dolomites mountains, South Tyrol, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata il 01-Mar-2021 sono

Tags: Italy, landmark, landscape, mountain range, mountains, nature, outdoors, tunnel, view

https://windows10spotlight.com/image...45c6af002a2e7c





Sunrise at Sassolungo or Langkofel Mountain Group, Dolomites, Trentino, Alto Adige, Italy


Sunrise at Sassolungo or Langkofel Mountain Group, Dolomites, Trentino, Alto Adige, Italy

I Tags per questa immagine, pubblicata l' 08-Apr-2021 sono

Tags: clouds, dawn, Italy, landscape, mountain range, mountains, national park, nature, outdoors, scenery, sky, sun, sunlight, sunrise, valley


https://windows10spotlight.com/image...67f91395ec095c




Last rays of sun on Sasso della Croce (Sass dla Crusc), Dolomites, South Tyrol, Italy


Last rays of sun on Sasso della Croce (Sass dla Crusc), Dolomites, South Tyrol, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata il 18-Apr-2021 sono

Tags: Italy, landscape, mountain peak, mountain range, mountain ridge, mountains, nature, outdoors, scenery, snow, sunset, winter


https://windows10spotlight.com/image...61db58b8f46692




Valle del Canali in the mountain range Pale di San Martino in the Dolomites of the Primiero, Italy


Valle del Canali in the mountain range Pale di San Martino in the Dolomites of the Primiero, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata l' 08-May-2021 sono

Tags: autumn, clouds, forest, Italy, landmark, landscape, mountain range, mountains, nature, outdoors, sky, valley


https://windows10spotlight.com/image...8910866e6d3c0e



Chiudiamo in bellezza il tema Dolomiti, con una Montagna, molto consociuta, in una Valle anche questa, molto famosa


Monte Civetta mountain in the pastel light of dawn in winter, Val Badia, Dolomites, Italy


Monte Civetta mountain in the pastel light of dawn in winter, Val Badia, Dolomites, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata il 26-May-2021 sono

Tags: clouds, dawn, forest, Italy, landscape, mount, mountain, mountains, nature, outdoors, scenery, sky, snow, valley, view, winter


https://windows10spotlight.com/image...443bd2e8257a34



Windows 10 SpotLight Images

Sardinia, Italy


Con la Sardinia, anticipiamo anche noi, come ha fatto Windows 10 SpotLight Images, l' Estate


Rocks at Capriccioli beach, Arzachena, Costa Smeralda, Sardinia, Italy


Rocks at Capriccioli beach, Arzachena, Costa Smeralda, Sardinia, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata il 19-Feb-2021 sono

Tags: beach, clear sky, coast, island, Italy, landscape, leisure, nature, outdoors, reflection, rocks, sand, scenery, sea, summer, trees, water

https://windows10spotlight.com/image...c13782017afeb9



Sardegna

La Sardegna (Sardìgna o Sardìnnia in sardo) è una regione italiana a statuto speciale di 1 599 905 abitanti con capoluogo Cagliari, la cui denominazione bilingue utilizzata nella comunicazione ufficiale è Regione Autonoma della Sardegna / Regione Autònoma de Sardigna.

Amministrativamente divisa in quattro province, una città metropolitana e 377 comuni, è parte dell'Italia insulare ed è la terza regione per superficie.

Ricca di montagne, boschi, pianure, territori in gran parte disabitati, corsi d'acqua, coste rocciose e lunghe spiagge sabbiose, per la varietà dei suoi ecosistemi l'isola è stata definita metaforicamente come un micro-continente.

In epoca moderna molti viaggiatori e scrittori hanno esaltato la sua bellezza



Etimologia

Il nome Sardegna deriva dal latino Sardinia, terra, isola dei Sardi (Sardi -orum ).

Nome con cui i Romani chiamavano la Sardegna e nome della provincia romana di Sardegna, costituita nel 227 a.C.

I Greci chiamavano la Sardegna Sardò, connettendola a Sardo, figlio di Eracle che secondo il mito sarebbe giunto nell’isola a capo di colonizzatori libici.

La Sardegna era chiamata dai greci anche Ichnussa, dal greco ichnos (orma di piede umano), per la sua caratteristica forma (da cui anche Sandaliotis, da sandalion, sandalo).

Ichnusa è un'antica parola greca che significa impronta.

Con questa parola nell'antichità veniva chiamata l'isola della Sardegna, a sottolineare il fatto che secondo la leggenda l'isola venne creata dalle divinità che, dopo aver creato il mondo, gettarono qui i sassi rimanenti e li calpestarono, lasciano la loro orma.



Capriccioli

Capriccioli (dal gallurese capricciòli che in italiano significa capretti) è una famosa località balneare di Arzachena, in Sardegna

È situata a sud di Porto Cervo a circa 15 km ad est di Arzachena, poco a nord della Cala di Volpe.

Le sue due spiagge, divise da un passaggio di scogli granitici, sono di fine sabbia bianca, facilmente raggiungibili e servite da un grande parcheggio.

Alle spalle della spiaggia cresce la tipica flora sarda, composta della macchia mediterranea principalmente costituita di ginepri, cisto e olivastri.



Arzachena

Arzachena è un comune italiano della provincia di Sassari in Sardegna.

Situata a circa 83 m s.l.m., è dopo Olbia il comune più popoloso della Gallura, territorio del nord-est sardo.

Situata a circa 25 km da Olbia e a 45 km da Tempio Pausania, ricopre una notevole importanza dal punto di vista economico, essendo insieme ad Olbia una realtà molto dinamica, sia demograficamente per la popolazione quasi triplicata dagli anni sessanta che continua a crescere a un tasso del +16% ogni decennio, sia economicamente dal punto di vista turistico e ricettivo.

Il comune, frazione di Tempio Pausania fino al 1922, è suddiviso in diverse frazioni

e al suo interno è racchiusa la famosa località turistica chiamata Costa Smeralda.



Costa Smeralda

La Costa Smeralda (Monti di Mola in gallurese) è un tratto costiero della Gallura nel nord-est della Sardegna, che si estende per 55 chilometri.

L'espressione indica il tratto della costa di Arzachena, in provincia di Sassari, che si estende dal Capo Ferro – situato poco più a nord di Porto Cervo –, fino al golfo di Cugnana, all'inizio del territorio comunale di Olbia, presso la spiaggia di Rena Bianca Portisco.

La Costa Smeralda, pur essendo un tratto di costa ben individuato, viene erroneamente confusa con tutta la costa nord-orientale della Sardegna.

Anche i vicini borghi di Poltu Quatu, Baja Sardinia, Cannigione e Porto Rotondo vengono ad essa talvolta associati.

La regione turistica, compresa nel territorio comunale di Arzachena, si estende su un tratto di costa di circa cinquanta chilometri.

La costa è caratterizzata dalla presenza di numerose insenature, piccole spiagge, e poco distante da numerose isole dell'arcipelago di La Maddalena come Cappuccini, Bisce, Li Nibani, Mortorio, Le Camere e Soffi.

Il territorio era prevalentemente disabitato fino a tutta la prima metà del XX secolo fino alla nascita, il 14 marzo 1962, del Consorzio Costa Smeralda per decisione del principe Karim Aga Khan IV, imam dei musulmani Ismailiti Nizariti, di cittadinanza britannica.

Insieme al braccio destro Paolo Riccardi (segretario generale costa smeralda) e l'avvocato Andrè Ardoin, padrone di 55 chilometri di quella che si chiamava, allora, Monti di Mola, ci hanno messo miliardi, architetti e impegno e li hanno fatti diventare la Costa Smeralda

Il cuore della Costa Smeralda è Porto Cervo dove si trovano anche tutti i servizi e altre numerose zone commerciali e residenziali come Romazzino, Capriccioli, Cala di Volpe, Golfo Pevero, Pantogia .




View of Cala Coticcio on Caprera Island, La Maddalena archipelago national park, Sardinia, Italy


View of Cala Coticcio on Caprera Island, La Maddalena archipelago national park, Sardinia, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata il 26-Feb-2021 sono

Tags: archipelago, beach, island, Italy, landscape, national park, nature, outdoors, rocks, sand, scenery, sea, seascape, sky, summer, view


https://windows10spotlight.com/image...4381717a4a6f4c



Cala Coticcio

Cala Coticcio a Caprera, la Tahiti della Sardegna

Cala Coticcio si trova sull'isola di Caprera, facente parte dell'Arcipelago della Maddalena.

Ci troviamo sulla zona nord della Sardegna.

Una piscina naturale tra rocce di granito rosa e circondata da macchia mediterranea.

Sabbia bianca finissima, acque cristalline e fondali rigogliosi.

Cala Coticcio ha tutte le carte in regola per diventare la tua spiaggia preferita.

Conosciuta anche come la Tahiti sarda, talmente esotica e fuori dagli schemi da poter rivaleggiare in quanto a bellezza con le più famose spiagge della Polinesia.

E' una delle più belle spiagge della Sardegna ma più nello specifico dell'Isola di Caprera.

Cala Coticcio è stata ribattezzata, grazie alle sue acque cristalline e rocce di un colore rosato, spiaggia Tahiti.

Cala Coticcio negli ultimi anni ha conosciuto una grande popolarità, fino ai primi anni duemila era una una piccola gemma quasi segreta, custodita gelosamente all'interno dell'arcipelago della Maddalena.


Isola di Caprera

L'isola di Caprera fa parte dell'arcipelago di La Maddalena, appartenente al comune di La Maddalena nella costa nord-orientale della Sardegna.

Scarsamente popolata, la maggior parte degli abitanti risiede nel Borgo di Stagnali.

L'isola di Caprera è interamente compresa nel parco nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena, un'area protetta marina e terrestre di interesse nazionale e comunitario.

In particolare la zona marina di fronte all'area di Punta Rossa, estrema propaggine a sud dell'isola, è un'area a massima tutela ambientale, con cala Andreani e la spiaggia del Relitto.

La dorsale orientale dell'isola è zona terrestre a protezione integrale, mentre l'area marina antistante Punta Coticcio, compresa Cala Coticcio, è protetta con provvedimenti dell'ente gestore del parco nazionale. Significativa è la presenza di numerosi endemismi in tutta l'isola.

L'isola di Caprera è abitata da 150 persone, non ci sono strutture ricettive e alberghi vicini a Cala Coticcio.

La scelta migliore è alloggiare nell'Isola della Maddalena, dove sono disponibili diverse tipologie di alloggio, dai resort di lusso ai bed & breakfast.



Arcipelago della Maddalena
L'arcipelago di La Maddalena (o arcipelago della Maddalena) è un gruppo di isole a nord-est della Sardegna, al largo della costa Smeralda.

Tra le più importanti, La Maddalena, Caprera, Santo Stefano, Budelli, Santa Maria, Razzoli, Spargi, oltre ad altre più piccole come gli isolotti Roma, del Cardellino e di Cala Lunga: se ne contano 62, fra isole e isolotti, per un totale di 180 km di coste.

Le uniche isole abitate sono La Maddalena e Caprera.

L'arcipelago è una meta ambita dai diportisti per via delle bellezze naturali e delle acque incontaminate color smeraldo.

L'intero arcipelago e le sue spiagge, ovvero sia l'area marina che quella terrestre, sono totalmente inclusi all'interno del Parco nazionale Arcipelago di La Maddalena dal 1994;

per tale ragione, è necessario munirsi di apposte autorizzazioni rilasciate dal suo Ente gestore per l’esercizio di attività di diporto, della pesca sportiva, delle immersioni subacquee e delle attività economiche a mare .




The red porphyry rocks of Arbatax, Tortoli, Province of Ogliastra, Sardinia, Italy


The red porphyry rocks of Arbatax, Tortoli, Province of Ogliastra, Sardinia, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata il 03-Mar-2021 sono

Tags: cliff, coast, daytime, horizon, island, Italy, landmark, landscape, nature, outdoors, rocks, scenery, sea, sky


https://windows10spotlight.com/image...661c815ac2c4df



Arbatax

Arbatax è l'unica frazione del comune di Tortolì, in provincia di Nuoro, sede di porto.

Arbatax si trova su una penisola (capo Bellavista), al centro della costa orientale sarda, a ridosso dello stagno di Tortolì.

I centri abitati più vicini sono Tortolì, che è il capoluogo del comune di cui la frazione Arbatax fa parte (a 5 km), Girasole (a 7 km) e Lotzorai (a 9 km).


Tortolì

Tortolì è un comune italiano della provincia di Nuoro in Sardegna.

In precedenza il comune è stato co-capoluogo della provincia dell'Ogliastra.


Provincia dell'Ogliastra

La provincia dell'Ogliastra è stata una provincia italiana della Sardegna, avente come capoluoghi Tortolì (il comune più popoloso del territorio provinciale) e Lanusei.

Istituita nel 2001 e attiva tra il 2005 e il 2016, comprendeva il territorio della sub-regione barbaricina dell'Ogliastra, poi tornata alla gestione della provincia di Nuoro, situata nella zona centro-orientale della Sardegna e affacciata a sud e a est sul mar Tirreno.

Era una delle sei province italiane con capoluogo condiviso tra due o più città.

Con la riforma degli enti locali sardi del 2021, l'ente intermedio ogliastrino è in via di re-istituzione, distaccandosi dal restante territorio della provincia di Nuoro.




A daytime view of the Island of Budelli, Maddalena archipelago, Sardinia, Italy


A daytime view of the Island of Budelli, Maddalena archipelago, Sardinia, Italy


Isola dei Budelli

Budelli è un'isola appartenente all'arcipelago di La Maddalena, situata all'estremo nord della Sardegna presso le Bocche di Bonifacio.

Fa parte, assieme alle altre isole, del Parco nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena.

L'isola, di proprietà privata da epoca precedente all'istituzione del parco nazionale fino al marzo del 2016[2], quando è stata assegnata al Parco Nazionale, è abitata da una sola persona, il modenese Mauro Morandi.

La Spiaggia Rosa

Budelli è considerata una delle più belle isole del Mediterraneo, nonché simbolo del Parco nazionale;

è conosciuta anche all'estero per via della sua famosa spiaggia rosa, sottoposta a un rigidissimo regime di tutela:

situata a Cala di Roto, nella parte sud-orientale dell'isola, deve il suo colore tipico e il nome ai frammenti sminuzzati di un microrganismo chiamato Miniacina miniacea



E per chiudere in bellezza il post >

1 - Cartina delle 240 spiagge più belle della Sardegna

2 - Qual è la spiaggia più lunga della Sardegna?

3 - Le 15 Spiagge più belle della Sardegna

4 - Spiagge della Sardegna

5 - Cosa Vedere in Sardegna




Ultima modifica di tallines : 18-07-2021 alle 11:27.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-06-2021, 17:40   #512
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Windows 10 SpotLight Images

Campania, Italy



Risaliamo l' Italia e ci fermiamo in Campania, della cui Etimologia abbiamo già parlato .



The Forum of Pompeii, Pompei archaeological site, Napoli, Campania, Italy



The Forum of Pompeii, Pompei archaeological site, Napoli, Campania, Italy

I Tags per questa immagine, pubblicata il 05-May-2021 sono

Tags: ancient, archaeology, architecture, dusk, history, Italy, landmark, moon, outdoors, sky

https://windows10spotlight.com/image...8d082cf8bdc41b

Abbiamo già parlato anche di Pompei > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=432




Napoli

Napoli è un comune italiano, terzo in Italia per popolazione, capoluogo della regione Campania, dell'omonima città metropolitana e centro di una delle più popolose e densamente popolate aree metropolitane d'Europa.

Fondata dai cumani nell'VIII secolo a.C., fu tra le città più importanti della Magna Grecia, giocò un notevole ruolo commerciale, culturale e religioso nei confronti delle popolazioni italiche circostanti.

Dopo il crollo dell'Impero romano, nell'VIII secolo la città formò un ducato autonomo indipendente dall'Impero bizantino;

in seguito, dal XIII secolo e per più di cinquecento anni, fu capitale del Regno di Napoli;

con la Restaurazione divenne capitale del Regno delle Due Sicilie sotto i Borbone fino all'Unità d'Italia.

Sede della Federico II, la più antica università del mondo ad essere nata attraverso un provvedimento statale, ospita, altresì, l'Orientale, la più antica università di studi sinologici e orientalistici del continente,

e la Nunziatella, una delle più antiche accademie militari al mondo, eletta patrimonio storico e culturale dei Paesi del Mediterraneo da parte dell'Assemblea parlamentare del Mediterraneo.

Luogo d'origine della lingua napoletana, ha rivestito e riveste tuttora un forte peso in numerosi campi del sapere, della cultura e dell'immaginario collettivo.

Nel 1995 il centro storico di Napoli è stato riconosciuto dall'UNESCO come patrimonio mondiale dell'umanità, per i suoi monumenti, che testimoniano la successione di culture del Mediterraneo e dell'Europa.

Nel 1997 l'apparato vulcanico Somma-Vesuvio è stato eletto dalla stessa agenzia internazionale (con il vicino Miglio d'Oro, in cui ricadono anche i quartieri orientali della città) tra le riserve mondiali della biosfera


Napoli Etimologia

L'etimologia del nome «Napoli» deriva dal termine greco Neapolis (Νεάπολις) che significa «città nuova», mentre la sua radice fa riferimento all'arrivo di nuovi coloni, dunque ad una epoikia.

In realtà fu un vero e proprio tratto distintivo dell'epoca greca.

La città assorbiva nuove componenti e ogni volta rinasceva come Neapolis, la "Città Nuova" appunto: dopo la sua rifondazione, l'insediamento ribadì il proprio nome col sovrapporsi della componente ateniese, pithecusana, cumana (i profughi scampati, intorno al 421 a.C., alla presa della città da parte dei Campani) e osca .





Scenic view of sea by mountains against sky, Positano, Amalfi Coast, Mediterranean Sea, Italy


Scenic view of sea by mountains against sky, Positano, Amalfi Coast, Mediterranean Sea, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata l' 11-May-2021 sono

Tags: cliff, clouds, coast, coastline, driveway, Italy, landscape, mountains, nature, outdoors, road, scenery, sea, sky, summer, sunlight, tunnel, view

https://windows10spotlight.com/image...86d57d104e9c98




Positano

Positano è un comune italiano della provincia di Salerno in Campania, situato alle propaggini occidentali della Costiera amalfitana.


Positano Etimologia .

Il nome potrebbe derivare da Posides, appellativo del liberto romano che fece ivi costruire una villa, o dal greco "terra scoscesa".

Esiste inoltre una leggenda secondo cui la Madonna Nera, trasportata per mare, invocò i navigatori dicendo loro "Posa , Posa", venendo così sbarcata nel paese (che all'epoca si chiamava Mortelle).

Popolare destinazione turistica internazionale, è soprannominata "città verticale" in ragione della peculiare conformazione morfologico-urbanistica.

Dal 1997, in quanto parte della Costa d'Amalfi, il territorio comunale è stato dichiarato patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.





Positano, aerial view


Positano - La città verticale dove le scale sostituiscono le strade.

Positano vista dal mare appare quasi come una conchiglia .

Dal verde dei Monti Lattari che la incoronano fino al bianco, al rosa e al giallo delle sue case mediterranee, il grigio argento delle spiagge di ciottoli e, infine, il blu del suo mare.

Un luogo seducente come le sirene che secondo il mito vivevano sugli scogli de Li Galli, le piccole isole che si trovano di fronte Positano.

Sul litorale di Positano sorgevano splendide ville durante il periodo romano, come testimonia la domus romana, molto simile a quelle di Pompei, ritrovata sotto la chiesa dell'Assunta e da poco riportata alla luce e aperta al pubblico.

Si ritiene che la città di Positano sia stata fondato nel IX secolo attorno a un'abbazia benedettina e poi ingrandito con l'arrivo degli abitanti di Paestum, terrorizzati dalle incursioni dei Saraceni in Costa d'Amalfi.

Quando nel 1268 fu saccheggiata dai Pisani cambiò il proprio assetto urbanistico a fine difensivo, diventando simile ad Amalfi con strade strette, case arrampicate sulla roccia, fortificazioni e torri di avvistamento.

Da ogni punto del paese si può ammirare la cupola in maiolica multicolore della Collegiata di Santa Maria Assunta che al suo interno custodisce l'icona della Madonna Nera di ispirazione bizantina e risalente al XVIII sec.

Si racconta che il quadro della Madonna fosse a bordo di una nave turca che rimase bloccata al largo finché il capitano non sentì una voce sussurrare "posa, posa". Il dipinto fu gettato in mare e i positanesi lo ritrovarono dove ora sorge la chiesa, capendo che la Vergine aveva scelto la loro città come propria dimora.

La storia di Positano, come le sue strade, è tutto un saliscendi di alterne fortune: nel 1343 venne distrutta da un terribile maremoto e dal 1400 subì continue devastazioni da parte dei pirati ottomani.

Nel settecento cominciò un periodo di splendore grazie a floridi traffici ma dopo l'unificazione d'Italia, e con l'avvento di nuove rotte commerciali, si avviò di nuovo verso il declino tanto da diventare un poverissimo borgo di pescatori che cominciarono a emigrare in massa verso gli Stati Uniti.

Fu con la costruzione della Statale 163 che questo borgo della Costiera Amalfitana cominciò a risorgere: prima infatti il paese era collegato al resto del mondo e della costa solo attraverso impervi sentieri di montagna.

La nuova strada consentì i collegamenti con la penisola Sorrentina e Napoli e così Positano fu scoperta dai primi turisti e tanti palazzi storici si trasformarono in alberghi.

Ma non turisti qualunque, un'élite vacanziera fatta di intellettuali, artisti, e personaggi celebri che dall'inizio del '900 scelsero questo angolo di Costiera Amalfitana come esclusivo luogo di villeggiatura.

Da Escher a Steinbeck, da Picasso a Klee, da Zeffirelli a Liz Taylor tutti rimasero conquistati dalla dolcezza del clima e dalla bellezza del paesaggio.

"Prigionieri volontari in uno scenario mitologico" come amavano definirsi...



La piccola Pompei di Positano
Il modo migliore per fare un tuffo nella storia antica di Positano è una visita al Museo Archeologico Romano, inaugurato di recente nel sito di una villa residenziale romana scoperta sotto l’oratorio della Chiesa di SS. Maria Assunta, in Piazza Flavio Gioia 7.

Il sito, dove è possibile ammirare pregevoli testimonianze architettoniche e pittoriche del passato romano di Positano, è arricchito da apparati didattici multimediali .





Le spiagge di Positano


Le spiagge di Positano

La Spiaggia Grande è il cuore marinaro del paese: con i suoi 300 metri di lunghezza è una delle più grandi della Costiera Amalfitana oltre ad essere una delle più mondane, frequentata com'è da artisti, attori e dal jet-set internazionale.




Amalfi


Amalfi

Amalfi è un comune italiano della provincia di Salerno in Campania.

Fiorente repubblica marinara in epoca alto-medievale (assieme a Genova, Pisa e Venezia), è altresì nota per aver dato il nome alle Tavole amalfitane, un codice marittimo adoperato in tutta l'area mediterranea dal XII al XVI secolo.

Nel 1997 alla Costiera amalfitana, di cui Amalfi è il principale centro geografico e storico, è stato riconosciuto il titolo di Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.



Amalfi Etimologia

Il toponimo è di sicura origine romana ma con due ipotesi: a) derivazione da Melfi, città lucana, i cui transfughi giunsero sulla costiera fondando la città; b) derivazione dalla gens romana Amarfia (I secolo d.C.).




La Costiera Amalfitana


La Costiera Amalfitana

La Costiera amalfitana è il tratto di costa campana del Mar Tirreno meridionale della provincia di Salerno,

situato a sud della penisola sorrentina e a nord della costiera cilentana, che si affaccia sul golfo di Salerno, delimitato a ovest da Positano e ad est da Vietri sul Mare, famoso in tutto il mondo per la sua bellezza naturalistica, nonché sede di importanti insediamenti turistici.

Dichiarato (il tratto di costa campana del Mar Tirreno meridionale della provincia di Salerno) patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1997, prende il nome dalla città di Amalfi, nucleo centrale della Costiera non solo geograficamente, ma anche storicamente.

Nell'antichità fece parte dell'Impero romano: a testimonianza di questo le molte ville della costa, tra cui la più importante si trova a Minori.

Durante la guerra greco-gotica gli abitanti della costa si allearono con i Bizantini, i quali, alla fine della guerra, diedero loro maggiore autonomia dall'impero.

Nell'839 Amalfi fu conquistata dal principato longobardo di Salerno, ma dopo pochi mesi si riunì di nuovo all'impero, ma di fatto diventò autonoma: così si formò la Repubblica di Amalfi, che nel X secolo divenne un ducato.

Ebbe la massima espansione tra la fine del X secolo e l'inizio dell'XI, all'epoca del duca Mansone I.

Conquistata dai Normanni nel 1136, la Costiera in seguito cadde in miseria, anche per le scorrerie di Pisa.

La bellezza della costiera fu "scoperta" nell'Ottocento, durante il Grand Tour.

Le sue bellezze naturali e i suoi paesaggi pittoreschi l'hanno resa, specialmente a partire dal secondo dopoguerra, una delle mete predilette del jet set mondiale, ragione che le ha valso il soprannome di "Divina Costiera".

Tra le moltissime celebrità che negli anni hanno scelto la Costa d'Amalfi quale amata oasi di soggiorno, sono menzionabili:

la first lady Jacqueline Kennedy, il re Vittorio Emanuele III di Savoia, l'imprenditore Gianni Agnelli, le attrici Grace Kelly, Greta Garbo e Sophia Loren, gli attori Leonardo DiCaprio e Tom Hanks, il ballerino Rudolf Nureyev, il cestista LeBron James.

Il territorio ha un forte indotto economico grazie al turismo, molto presente grazie all'eccezionale paesaggio della costa che è rimasto nell'immaginario collettivo di molti stranieri come uno dei simboli dell'Italia .



Costiera Amalfitana, la strada delle Meraviglie, da Amalfi a Praiano passando per Furore


Windows 10 SpotLight Images

Tuscany, Italy


E finiamo il viaggio in Toscana .



Agricultural landscape in fog, Val d’Orcia, Tuscany, Italy


Agricultural landscape in fog, Val d’Orcia, Tuscany, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata il 31-Mar-2021 sono

Tags: agriculture, fog, Italy, landscape, nature, outdoors

https://windows10spotlight.com/image...71b60a6760fe6c



Val D' Orcia

La Val d'Orcia è un'ampia campagna situata in Toscana, nella provincia di Siena, a nord ed est del monte Amiata e vicina al confine con l'Umbria.

Attraversata dal fiume Orcia al centro, che le dà il nome, è caratterizzata da gradevoli panorami paesaggistici e da svariati centri di origine medievale, due dei quali molto noti come Pienza e Montalcino. Albero caratteristico il cipresso, cibi e vini tipici i Pici, i salumi di Cinta senese, il Pecorino di Pienza, il Brunello di Montalcino e la nuova denominazione del vino DOC Orcia.

I comuni che costituiscono il Parco Artistico Naturale e Culturale della Val d'Orcia sono i cinque comuni senesi di Castiglione d'Orcia, Montalcino, Pienza, Radicofani, San Quirico d'Orcia.

Altri centri importanti sono frazioni dei sei comuni: Contignano, Monticchiello, Bagno Vignoni, Rocca d'Orcia, Campiglia d'Orcia, Bagni San Filippo, Vivo d'Orcia.

Hanno parte del loro territorio nella Val d'Orcia, anche se non fanno parte del parco, Sarteano, con la frazione di Castiglioncello del Trinoro, e Castel del Piano in provincia di Grosseto con le frazioni di Montenero d'Orcia e Montegiovi.

Moltissime aziende agrituristiche, case rurali e rocche con impervie torri si disperdono nell'isolato e tranquillo paesaggio. Ai confini della valle si trovano Montepulciano e Chianciano.

La valle è anche un importante parco, naturale, artistico e culturale, e dal 2 luglio 2004 è stato riconosciuto patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO,

per lo stato di conservazione eccellente del panorama, così come prodotto da un'intelligente opera di antropizzazione, il quale ha avuto una notevole influenza su molti artisti del Rinascimento.

Grazie alle peculiarità paesaggistiche che rendono la Val d'Orcia uno dei luoghi più suggestivi al mondo, l'intera area è stata più volte scelta come ambientazione per film di rilevanza internazionale.

In tal caso si può citare Il gladiatore di Ridley Scott

nella scena in cui il protagonista si inoltra nei Campi Elisi scendendo lungo un declivio, camminando immerso nelle spighe di grano per ricongiungersi con la famiglia che lo attende più in basso.

Quella scena è stata girata presso Terrapille, nelle immediate vicinanze di Pienza.

In più ci sono anche Io ballo da sola di Bernardo Bertolucci e

Il paziente inglese di Anthony Minghella.





Dawn with fog above Crete Senesi, Asciano, Orcia Valley, Siena district, Tuscany



Dawn with fog above Crete Senesi, Asciano, Orcia Valley, Siena district, Tuscany

I Tags per questa immagine pubblicata il 19-Apr-2021 sono

Tags: aerial view, clouds, dawn, fog, Italy, landscape, morning, nature, outdoors, overlook, sky, sunlight, sunrise, valley

https://windows10spotlight.com/image...499aa23e083113



Crete Senesi

Le Crete Senesi sono la zona a sud-est della città di Siena, che include i territori comunali di Asciano, Buonconvento, Montalcino (parte ex comune di San Giovanni d'Asso, Monteroni d'Arbia, Rapolano Terme, e Trequanda, tutti in provincia di Siena.

Il nome deriva dall'argilla, o creta, presente nel terreno, che dà al paesaggio il caratteristico colore grigio-azzurro e un'apparenza spesso descritta come lunare.

Questa argilla caratteristica, mista a salgemma e gesso, detta mattaione, rappresenta i sedimenti del mare del Pliocene che copriva l'area tra 2,5 e 4,5 milioni di anni fa.

Il paesaggio è caratterizzato da colline brulle e dolcemente ondulate, querce e cipressi solitari, i poderi isolati in cima alle alture, tratti di bosco negli avvallamenti, i fontoni che raccolgono l'acqua piovana.

Tipiche conformazioni del terreno sono i calanchi, le balze e le biancane.

All'interno delle crete senesi è presente l'area semi-arida conosciuta con il nome di Deserto di Accona dove queste formazioni si presentano con maggiore frequenza

Uno degli edifici più interessanti di quest'area è probabilmente l'Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, fondata per iniziativa di San Bernardo Tolomei, nel XIV secolo.

La zona è conosciuta per la produzione del tartufo bianco delle crete ed ospita un museo dedicato al cosiddetto diamante delle Crete, presso il centro storico di San Giovanni d'Asso.



Asciano

Asciano è un comune italiano della provincia di Siena in Toscana.

Sorge a circa 30 km a sud-est del capoluogo, nel cuore delle Crete senesi.

L'attuale centro storico, di origini medievali, conserva pregevoli monumenti. La parte occidentale e meridionale del territorio comunale

si caratterizza per un susseguirsi di biancane e calanchi che formano il suggestivo paesaggio dalle caratteristiche lunari delle crete senesi, conosciuto fin dal Medioevo come Deserto di Accona.





Siena, Piazza del Campo


Siena

Siena è un comune italiano capoluogo dell'omonima provincia in Toscana.

La città è universalmente conosciuta per il suo ingente patrimonio storico, artistico, paesaggistico e per la sua sostanziale unità stilistica dell'arredo urbano medievale, nonché per il celebre Palio.

Nel 1995 il suo centro storico è stato inserito dall'UNESCO nel Patrimonio dell'Umanità.

Nella città ha sede la Banca Monte dei Paschi di Siena, fondata nel 1472 e dunque la più antica banca in attività nonché la più longeva al mondo.

Siena, città della Toscana, nel Centro Italia, si distingue per i suoi edifici medievali in mattoni.

Piazza del Campo, la piazza centrale dalla caratteristica forma a ventaglio, è sede del Palazzo Pubblico (il municipio in stile gotico) e della Torre del Mangia, una slanciata torre del XIV secolo dalla cui bianca merlatura si gode di una vista stupenda.

Le diciassette storiche contrade (i quartieri cittadini) si estendono tutt’intorno proprio a partire dalla piazza.




Siena, Piazza del Campo, con sullo sfondo la Torre del Mangia



Siena Etimologia

Siena situata a 322 mt. sopra il livello del mare, nel cuore della regione Toscana, è una città la cui origine è ancora oggi incerta.

Molte testimonianze storiche parlano di un antico insediamento etrusco chiamato Sena, posto al confine fra i territori di Volterra, Arezzo e Chiusi, il quale al tempo di Augusto fu conquistato dai Romani e prese il nome di Sena Iulia.

Il nome di Siena è di probabile origine etrusca e farebbe riferimento al nome della famiglia Saina,

questa ipotesi non è così infondata considerando che spesso i nomi gentilizi divengono nomi di città (basta fare l’esempio di Tarchna/Tarquinia oppure Velzna/Volsinii).

Per quanto riguarda l’epoca latina, diverse fonti ce ne tramandano il nome in Saena, nome che in varie età di epoca romana fu riferito a grandi personaggi quali: il console Saenius Lucii Filius (32 a.C.), o ancora al senatore L. Saenius, mentre il geografo greco Tolomeo ci attesta che il nome della città era Saìna.

Secondo le antiche leggende – più o meno suggestive – Siena fu fondata dai Galli Senoni,

secondo altri da un giovane romano di nome Senio, uno dei figli di Remo (il fondatore di Roma),

il quale insieme al fratello Ascanio fu costretto a fuggire da Roma dalle ire dello zio Romolo (già uccisore del loro padre), recando con sé il simulacro della Lupa e trovando rifugio su una collina sovrastante il torrente Tressa.

Qui si stabilirono definitivamente edificando un castello (Castel Senio o Castelvecchio), che costituì il primo nucleo dell’attuale locazione della città.

Per questo motivo la lupa capitolina è anche il simbolo di Siena.

A partire dal X sec. la città di Siena, assiste ad un forte sviluppo demografico, economico e politico, determinato dalla sua posizione lungo una grande direttrice viaria, la Via Romea o Francigena la quale, dopo l’invasione longobarda divenne la strada più sicura tra la Padania e l’Italia centrale.

Importante a questo proposito – fra le varie testimonianze – le memorie di Sigerico, arcivescovo di Canterbury, che proprio nel 994, tornando alla sua diocesi, segnalò 80 luoghi di tappa da Roma fino al canale della Manica e Siena (da lui chiamata Seocine), era uno di questi luoghi.

A quel tempo la città aveva ampliato il suo nucleo più antico (Castelvecchio, posto su un’altura) ed ai suoi piedi si erano formati vari borghi,

i quali costituirono i Terzi di Camollia e San Martino, che insieme al Terzo di Città (presso Castelvecchio, dove sorse il duomo),

dettero a Siena la sua originale forma di stella a tre punte, che ancora oggi mantiene entro la cerchia delle sue antiche mura.

Purtroppo di questi secoli si hanno poche notizie, ma lo sviluppo economico e sociale di Siena si ebbe comunque prima di quello artistico e architettonico.

C’è da notare come questa piccola città, che si estende su un angusto territorio e circondata da vicini alquanto potenti (come Firenze) e desiderosi di aumentare la loro forza, riuscì a crearsi una propria grandezza ed una propria ricchezza.





Palio di Siena, Piazza del Campo, Siena


Il Palio di Siena

Siena è una città molto famosa, per molte cose, tra cui il Palio di Siena .

Il Palio di Siena è cosi conosciuto e famoso in tutta l' Italia e in tutto il Mondo, che non è possibile, non farne almeno un accenno .

Il Palio di Siena è una competizione fra le Contrade di Siena nella forma di una giostra equestre di origine medievale.

La "carriera", come viene tradizionalmente chiamata la corsa, si svolge normalmente due volte l'anno:

- il 2 luglio si corre il Palio in onore della Madonna di Provenzano festa della Visitazione nella forma straordinaria,

- e il 16 agosto quello in onore della Madonna Assunta.

In occasione di avvenimenti eccezionali, di ricorrenze cittadine o nazionali ritenute rilevanti e pertinenti (ad esempio: il centenario dell'Unità d'Italia), la comunità senese può decidere di effettuare un "Palio straordinario".

Come già detto, le contrade che corrono il Palio di Siena sono 17

Il Palio non è una manifestazione riesumata ed organizzata a scopo turistico: è la vita del popolo senese nel tempo e nei diversi suoi aspetti e sentimenti.






Chiudiamo in bellezza questa carrellata di immagini dell' Italia, pubblicate da Windwos 10 SpotLight Images con un altro Gioiello italiano, che ci invidia tutto il mondo .




Leaning Tower of Pisa in a beautiful perspective showing all its details, Italy



Leaning Tower of Pisa in a beautiful perspective showing all its details, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata il 16-Apr-2021 sono

Tags: ancient, architecture, history, Italy, scenery, sky, tower

https://windows10spotlight.com/image...0ac990819e3333


E della Torre di Pisa abbiamo già parlato ? Noooo, mica........... >>>

https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=402




Pisa

Pisa è un comune italiano, capoluogo della provincia omonima in Toscana.

Si inserisce in un territorio con caratteristiche omogenee, denominato area pisana, che con i vicini comuni di Calci, Cascina, San Giuliano Terme, Vecchiano e Vicopisano, arriva a formare un sistema urbano di circa 195 000 abitanti distribuiti su 475 km².

Inoltre con un traffico superiore a 5 milioni di passeggeri nel 2017, Pisa ospita l'aeroporto più rilevante della Toscana, il Galileo Galilei.

Secondo una leggenda Pisa sarebbe stata fondata dal capostipite di alcuni mitici profughi greci provenienti dall'omonima città greca di Pisa, e distrutta nel VI secolo a.C in seguito alla fuga dei suoi abitanti, i quali poi si imbarcarono e casualmente raggiunsero le sponde del Tirreno dove diedero vita al nuovo insediamento.

Tra i monumenti più importanti della città vi è la celebre piazza del Duomo, detta Piazza dei Miracoli, dichiarata patrimonio dell'umanità, con la Cattedrale edificata tra il 1063 e il 1118 in stile romanico pisano e la Torre pendente, campanile del XII secolo, oggi uno dei monumenti italiani più conosciuti al mondo per via della sua caratteristica inclinazione, il Battistero e il Camposanto monumentale

La città è la sede di tre tra le più importanti istituzioni universitarie d'Italia e d'Europa, l'Università di Pisa, la Scuola Normale Superiore e la Scuola Superiore Sant'Anna, nonché la più grande sede del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e di altri numerosi istituti di ricerca.

Il territorio comunale si affaccia direttamente sul Mar Ligure con le sue quattro frazioni litoranee (Marina di Pisa, Tirrenia, Calambrone e San Rossore).

La città di Pisa in passato fu un'importante repubblica marinara.



Pisa Etimologia

Le origini del toponimo Pisa sono del tutto incerte.

Senza alcun fondamento storico è la storia della fondazione di Pisa da parte di guerrieri achei, come riportato da alcuni storici antichi:

per questo il nome veniva fatto risalire all'omonima città greca dell'Elide, nel Peloponneso, i cui abitanti, guidati da Pelope, avrebbero fondato la Pisa toscana dopo la Guerra di Troia.

Per questa ragione Pisa è soprannominata la città alfea (dal fiume Alfeo in Elide).

Le origini della città sono molto antiche con un insediamento databile all'età villanoviana.

In epoca romana la città divenne municipium dopo la guerra sociale e colonia con il nome di Colonia Opsequens Iulia Pisana.

Riguardo al toponimo, sono state fatte due ipotesi che godono maggior considerazione, seppur senza evidenze schiaccianti:

la prima si rifà a una voce che significa «estuario» in riferimento alla foce dell'Arno,

e l'altra a una base prelatina (un idronimo), forse imparentata alla lontana con il greco πῖσος pîsos, «luogo irrigato»

Ultima modifica di tallines : 02-06-2021 alle 19:55.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 21-06-2021, 19:30   #513
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Per chi volesse metto anche il link della Stagione passata 2020 >


Post di un Certo Interesse


Seasons - Spring, Summer, Autumn & Winter 2020




Windows 10 SpotLight Images

A New Season

The Spring - Springtime 2021


Ieri è terminata la Primavera che come sapete già ha inizio il 21 Marzo e finisce il 20 Giugno di ogni anno .

Verranno fatti 2 post, il 1° con le immagini di Windows 10 SpotLight Images e il 2° con le immagini di DailyPic .

Le immagini di Windows 10 SpotLight Images iniziano dalla più recente, andando indietro, alla meno recente .

Siccome W10 SpotLight Images quest' anno 2021 è stato parco, ossia non ha postato chissà quante immagini primaverili dal 21 Marzo 2021 al 20 Giugno 2021, dovremo andare molto più indetro, fino addirittura........al 2019 .

Ma ne vale la pena .

Le immagini di DailyPic invece inizieranno dal 21 Marzo in avanti .

E come sempre, perchè è un Must, il Verde farà parte della maggioranza delle immagini .

Perchè ? Perchè il Verde è LA VITA .

Il percorso è lungo, andremo in giro per il Mondo Intero,

- vedremo anche un bellissimo Arcobaleno, in Ucrania,

- e faremo tappa anche ai famosi Giardini di Butchart, nella British Columbia, Canada

- più tutto il resto .

La Descrizione delle immagini, come sempre, si trova sotto l' immagine stessa . Pronti ? Si parte :-)




15-Jun-2021 - Dirt track trough rural landscape, England, UK



01-Jun-2021 - Idyllic mountain scenery in the Alps with blooming meadows in springtime



02-Jun-2021 - Two Union Square in Seattle, Washington, USA



07-Jun-2021 - Traditional Japanese Garden in Clingendael Park, The Hague, Netherlands



17-May-2021 - Foggy sunrise over the Skagit Valley tulip fields, Washington, USA



12-Apr-2021 - Lupines at a mountain top at spring sunset, Big Sur, Califormia, USA



02-Jan-2021 - Springtime alpine meadows in the Alps, National Park Berchtesgadener Land, Bavaria, Germany



14-Jan-2021 - Scenic view of rainbow over green field, Ukraine



15-Jan-2021 - Oilseed rape field in bloom at springtime, Saale-Orla-Kreis, Schleiz, Thuringia, Germany



18-Jan-2021 - Colourful tulips in the large fields of Skagit Valley, Washington state, USA



18-Feb-2020 - Zelengora mountain peaks and meadows, Sutjeska national park, Bosnia and Herzegovina



01-May-2020 - A Mallard Duckling family at Argyle Lake, Babylon, Long Island, New York state, USA



13-Aug-2020 - A Sea of Blue, fields of bluebonnets at Muleshoe Bend Recreation Area, Texas, USA



22-Aug-2020 - Balloons and tea valley view on sunrise at Cameron Highlands, Tanah Rata, Pahang, Malaysia



24-Aug-2020 - The Sunken Garden in Butchart Gardens, near Victoria on Vancouver Island, British Columbia, Canada



03-Sep-2020 - Mount Bachelor during sunset reflecting in waters of Todd Lake, Bend, Oregon, USA



11-Sep-2020 - View of Giethoorn village with canals and rustic thatched roof houses, Overijssel, Netherlands



21-Nov-2020 - Western sandpipers, resting during spring migration, Washington, USA



25-Nov-2020 - Merriman falls in Quinault Rain Forest, Olympic National Park, Washington, USA



15-Nov-2019 - Sakura cherry blossoms at Hirosaki moat, Aomori, Japan



Collegamento al Post n. 514 >

DailyPic

A New Season

The Spring - Springtime 2021

Ultima modifica di tallines : 24-07-2021 alle 14:10.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 21-06-2021, 19:33   #514
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
DailyPic

A New Season

The Spring - Springtime 2021



Questo è il Post che rigurada le immagini pubblicate da DailyPic, sempre con i 2 Temi Green e La Primavera


Oltre alla Data in grassetto e alla Descrizione,

tra la Data e la Descrizione, ci sarà anche il nome dello Stato - Paese che ha pubblicato l' immagine .

Come anticipato nel post sopra, le immagini vengono postate dal 21 Marzo in avanti .

Andremo dal Belgio in giro per tutto il Mondo, fino alle Hawaii




21 Marzo 2021 - Australia - Bluebell flowers carpet the Hallerbos forest floor, Flanders, Belgium



25 Marzo 2021 - Canada (Inglese) - Common rhododendrons in Semper Forest Park, Ruegen, Germany



28 Marzo 2021 - Stati Uniti - The Jefferson Memorial during the National Cherry Blossom Festival in Washington, DC



31 Marzo 2021 - Canada (Inglese) - Wayag Island at Raja Ampat, Indonesia



15 Aprile 2021 - Canada (Inglese) - Tree trunks in Abraham Lake, Alberta



18 Aprile 2021 - Regno Unito UK - New River Gorge Bridge in the New River Gorge National Park and Preserve, West Virginia, USA



19 Aprile 2021 - India - Tegalalang Rice Terraces, Ubud, Bali, Indonesia



21 Aprile 2021 - Stati Uniti - The north coast of Madeira, Portugal



26 Aprile 2021 - Regno Unito UK - Wensleydale, Yorkshire Dales National Park, North Yorkshire



30 Aprile 2021 - India - Thoseghar Waterfalls in Maharashtra, India



1 Maggio 2021 - Stati Uniti - Cherry blossoms at the Japanese Tea Garden in Golden Gate Park, San Francisco, California (USA)



3 Maggio 2021 - Australia - Mainau, Lake Constance, Germany



11 Maggio 2021 - Stati Uniti - Grinnell Lake, Glacier National Park, Montana (USA)



13 Maggio 2021 - Regno Unito UK - Shikisai no Oka flower gardens in Biei, Japan



16 Maggio 2021 - Australia - El Peñón de Guatapé, Guatapé, Antioquia, Colombia



21 Maggio 2021 - Regno Unito UK - Whooping cranes taking off during spring migration in South Dakota, USA



29 Maggio 2021 - Stati Uniti - Alley and bamboo grove in Wuhou Temple, Chengdu, Sichuan province, China



30 Maggio 2021 - India - Varandha Ghat in Maharashtra, India



7 Giugno 2021 - Canada (Inglese) - An indigo bunting on a sunflower



17 Giugno 2021 - Stati Uniti - Bright Eye sea cave on the Nā Pali Coast, Kauai, Hawaii (USA)



Collegamento al Post n. 532 >

Windows 10 SpotLight Images

A New Season

The Summer 2021

Ultima modifica di tallines : 30-10-2021 alle 16:09.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-06-2021, 09:44   #515
giovanni69
Senior Member
 
L'Avatar di giovanni69
 
Iscritto dal: Jun 2005
Messaggi: 19583
M-E-R-A-V-I-G-L-I-A!!!
giovanni69 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-06-2021, 10:44   #516
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Quote:
Originariamente inviato da giovanni69 Guarda i messaggi
M-E-R-A-V-I-G-L-I-A!!!
Grazie
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-07-2021, 13:10   #517
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Windows 10 SpotLight Images

Italy again

On summer this time

Liguria



Oggi torniamo in Italia, in quanto l' ultima immagine postata da Windows 10 SpotLight Images, riguarda una Regione Italiana, di cui non abbiamo parlato fino ad adesso (anche perchè non sono mai state pubblicate immagini della regione stessa) e quindi non abbiamo analizzato l' Etimologia, ossia la Liguria .


Riassunto delle Etimologie


Però, visto che l' Etimologia delle regioni ha una sua Valenza, dobbiamo fare prima un Riassunto delle Etimologie di cui abbiamo già parlato, in modo tale che non ci ripetiamo, altrimenti...........

1 - Post n.482 - Dolomites (Dolomiti) - Trentino-Alto Adige >

https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=482

2 - Post n.485 - Piedmont (Piemonte) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=485

3 - Post n. 487 - Campania > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=487

4 - Post n. 488 - Tuscany (Toscana) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=488

5 - Post n. 489 - Abruzzo > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=489

6 - Post n. 500 - Veneto > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=500

7 - Post n. 511 - Sardinia (Sardegna) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=511




Vernazza illuminated at dusk, Riviera di Levante, Provinz La Spezia, Liguria, Italy



Liguria

La Liguria è una regione italiana a statuto ordinario dell'Italia nord-occidentale di 1 509 805 abitanti, con capoluogo Genova.

Le province sono 4:

- Imperia

- Savona

- Genova

- e La Spezia


È bagnata a sud dal Mar Ligure,

a ovest confina con la Francia (regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra),

a nord con il Piemonte e con l'Emilia-Romagna

e a sud-est con la Toscana.

La regione fa parte dell'Euroregione Alpi-Mediterraneo.

I confini della regione amministrativa attuale, coincidono in gran parte con l'area governata dalla Repubblica di Genova, e sono stati raggiunti nel 1859-1860, quando le province di Genova e Porto Maurizio arrivarono a un'estensione simile a quella della regione attuale.




Vernazza illuminated at dusk, Riviera di Levante, Provinz La Spezia, Liguria, Italy


I Tags per questa immagine pubblicata il 24-Jun-2021 sono

Tags: architecture, bay, beach, coastline, dusk, harbor, houses, illumination, Italy, landscape, pier, scenery, sea, seascape, sky, summer, twilight, village

https://windows10spotlight.com/image...595c6aa415ac91




Il termine "Liguria" per indicare questa area si affermò solo nel corso dell'età contemporanea:

fino a tutto il XIII secolo e per gran parte del XIX, fu "genovesato" il nome utilizzato per indicare il territorio della repubblica marinara, e i suoi abitanti chiamavano sé stessi "genovesi".

Liguria invece, fino a quel tempo era una parola del linguaggio erudito, ed era usata per indicare una regione dell'epoca romana, più estesa dell'attuale Liguria, di cui l'odierna regione con capoluogo Genova costituiva solo una parte.

Fino al 1860 la circoscrizione amministrativa della Liguria, facente parte dal 1815 del Regno di Sardegna, comprendeva anche la Contea di Nizza,

ceduta poi alla Francia a seguito del trattato di Torino del 24 marzo 1860 con l'eccezione del circondario di Sanremo e di quello di Porto Maurizio, entrati a far parte del Regno d'Italia.

Secondo un luogo comune, la Liguria sarebbe stretta tra il mare e le catene montuose delle Alpi e dell'Appennino:

di conseguenza la regione potrebbe essere ridotta a due fasce costiere, a est e a ovest di Genova: la Riviera di Ponente e la Riviera di Levante.

In realtà, la Liguria comprende anche

grandi porzioni di territorio tributarie del bacino del Po a nord del crinale alpino-appenninico (circa il 28% della superficie regionale appartiene al bacino padano)

e quasi tutto il retroterra marittimo,

il lungo tratto di litorale compreso tra gli storici confini con la Francia (Rio San Luigi presso Grimaldi di Ventimiglia)

e la bassa valle del Magra nei dintorni di Sarzana e Aulla (MS):

questo confine orientale appare tuttavia meno definito, poiché coincide solo in parte con il basso corso del fiume Magra e include parte della piana litoranea di Luni.

La Liguria è una regione di grande richiamo turistico per le sue bellezze antropiche e naturali, tra le quali spiccano - a ponente - la Riviera dei Fiori e - a levante - Portofino, le Cinque Terre e Porto Venere.



Etimologia

Sull'origine del termine "Liguria" ci sono due principali ipotesi:

I Greci chiamavano i Liguri lígyes, da cui il latino Ligures, derivato da lígys dal significato di "stridolo", "risonante", probabilmente in riferimento alle grida che i Liguri erano soliti emettere prima di combattere oppure al forte rumore delle onde che sbattevano sugli scogli durante le tempeste.


Secondo un'altra ipotesi il nome "Liguri" deriva dalla radice mediterranea *liga- dal significato di "melma", "fango", "palude".

Secondo questa ipotesi, in origine i Liguri, stanziati nei pressi dell'attuale città di Marsiglia, a causa delle invasioni dei Celti dovettero migrare più a est, nei territori protetti dalle Alpi.

Proprio qui avrebbero fondato una città, che durante il Medioevo verrà chiamata Prata Liguriae e poi Liviera, in stretto contatto con la cultura greca, dalla quale permeò il nome





Vernazza, aerial view


Vernazza

Vernazza Vernassa in ligure, Vernasa nella variante locale è un comune italiano di 764 abitanti della provincia della Spezia in Liguria.

L'origine del toponimo deriverebbe dall'aggettivo latino verna, traducibile come "indigeno" o "del luogo"


Giungendo da occidente, Vernazza è il secondo dei paesi che costituiscono le Cinque Terre > click, in una baia tra i comuni di Monterosso al Mare e Riomaggiore.

Comprende anche il successivo borgo di Corniglia, una sua frazione.

Anche il suo territorio è caratterizzato dai tipici terrazzamenti per la coltivazione della vite, uno stile morfologico che, secondo una stima, è sviluppato per oltre 7.000 km di muretti a secco.

Il territorio fa parte del parco nazionale delle Cinque Terre e del sito UNESCO Porto Venere, Cinque Terre e Isole (Palmaria, Tino e Tinetto).




Parte della Riviera di Levante


Riviera di Levante

La Riviera di Levante (Rivëa de Levante in ligure) è un tratto di costa ligure lungo circa 130 km che,

insieme alla Riviera di Ponente > click

compone la Riviera ligure (talvolta indicata semplicemente come Riviera).

Si estende dalla foce del fiume Magra in provincia della Spezia fino ai quartieri orientali di Genova,

anche se esiste una definizione più geografica che pone il confine fra Riviera di Levante e Riviera di Ponente sul punto più settentrionale del mar Ligure, nei pressi della foce del torrente Cerusa ovvero del torrente Leira a Voltri.

Di conseguenza la Riviera di Levante comprenderebbe anche l'intero territorio comunale di Genova con l'eccezione delle frazioni voltresi di Crevari e Vesima.

È contrapposta alla Riviera di Ponente

che, sempre convenzionalmente, si estende da Genova (o dalla foce del torrente Cerusa) al confine francese

oppure, più correttamente da un punto di vista geografico, fino a Cap Martin (circa 5 km a ovest di Mentone).





Turismo nella Riviera di Levante



Il turismo rappresenta senza dubbio l'attività economica predominante della Riviera, grazie alla mitezza del clima e alla bellezze naturali dei luoghi.


Oltre al turismo prettamente estivo, dedicato alla fruizione di spiagge e coste,

bisogna ricordare quello escursionistico e culturale che si distribuisce lungo tutti i mesi dell'anno,

specie in luoghi quali le Cinque Terre, Porto Venere e Portofino.

Framura, Moneglia, Montemarcello, Vernazza e Tellaro sono i borghi costieri della riviera di levante facenti parte dell'elenco dei borghi più belli d'Italia.

Particolare importanza ricopre anche il turismo di famiglie con bambini.

Le acque trasparenti della Liguria, così ricche di vita, sono l'ideale per vivere avventure muniti di maschera e boccaglio: i bambini possono divertirsi a nuotare osservando pesciolini, granchietti, stelle marine, ricci e polpi.

La vicinanza con una città importante come Milano, al centro di un'area fortemente urbanizzata, determina una problematica sul turismo di una sola giornata.




Provincia della Spezia


Provincia della Spezia

La provincia della Spezia è una provincia italiana della Liguria, geograficamente la più orientale della regione, con capoluogo La Spezia e 218 143 abitanti.

Confina a ovest con la città metropolitana di Genova,

a nord con l'Emilia-Romagna (provincia di Parma),

a est con la Toscana (provincia di Massa-Carrara),

mentre a sud è bagnata dal mar Ligure.


La provincia della Spezia è caratterizzata da aspetti geografici eterogenei sia sotto il profilo morfologico del territorio, sia per la varietà delle forme antropiche che lo caratterizzano e lo modificano.

Si passa dalla realtà marinara del Golfo e della Riviera, dove l'accesso al mare è tipicamente caratterizzato dalle coste rocciose, a picco sul mare,

alle colline lunensi della bassa Val di Magra, che si inerpicano lentamente verso le Alpi Apuane,

ai monti dell'entroterra, solcati dalla Val di Vara, dalle vallate trasversali e che formano una sorta di "spina dorsale" del territorio.

Come tutte le province liguri la superficie territoriale è caratterizzata dalla presenza di montagne e colline, mentre le pianure sono statisticamente non rilevabili




Le spiagge delle Cinque Terre e della Spezia


Alla fine del Post n.5, in prima Pagina, ho messo per il momento,

le 4 Stagioni del 2020, Seasons - Spring, Summer...... 2020,

ossia una delle firme che non ci sono più .

Poi verranno messi altri link

Alla voce > Post di un Certo Interesse

Ultima modifica di tallines : 20-07-2021 alle 11:25.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-08-2021, 15:56   #518
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Windows 10 SpotLight Images

Italy always

on summer

Alpe di Siusi & Venice by Canaletto



Eccoci, di nuovo in Italia, sempre On Summer, perchè l' immagine dell' Alpe di Siusi è stata scattata in Estate, infatti si evince anche dai famosi Tags, che andremo a vedere, oltre che dalla Descrizione .

Delle Dolomiti, del South Tyrol e del Trentino Alto-Asige, ne abbiamo già parlato in modo abbastanza esaustivo, penso.......quindi oggi ci concentriamo sull' Alpe di Siusi .

E poi andremo a vedere il dipinto,

il quadro, che si può dire in inglese picture, anche se picture è più appropriato per immagine .

O Image, ma anche qui è più appropriata la translation immagine

o appunto Painting

di Venezia del Canaletto

e anche l' Immagine On Screen sempre della stessa immagine del Canaletto, che mi è apparsa proprio oggi .



Riassunto delle Etimologie


Però, visto che l' Etimologia delle regioni ha una sua Valenza, dobbiamo fare prima un Riassunto delle Etimologie di cui abbiamo già parlato, in modo tale che non ci ripetiamo .

1 - Post n.482 - Dolomites (Dolomiti) - Trentino-Alto Adige >

https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=482

2 - Post n.485 - Piedmont (Piemonte) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=485

3 - Post n. 487 - Campania > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=487

4 - Post n. 488 - Tuscany (Toscana) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=488

5 - Post n. 489 - Abruzzo > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=489

6 - Post n. 500 - Veneto > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=500

7 - Post n. 511 - Sardinia (Sardegna) >https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=511


8 - Post n. 517 - Liguria > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=517





Alpe di Siusi (Seiser Alm) in summer, Dolomites, South Tyrol, Trentino-Alto Adige, Italy



Alpe di Siusi

L'Alpe di Siusi (Mont Sëuc in ladino; Seiser Alm in tedesco) è un altopiano dolomitico situato in Italia, in Alto Adige, all'interno del territorio del comune di Castelrotto.

È situata nella parte occidentale delle Dolomiti e ha una quota altimetrica compresa tra i 1680 m s.l.m. e i 2350 m s.l.m..

Si estende per 56 km² tra la Val Gardena a nord,

il Gruppo del Sassolungo a nord-est

e il massiccio dello Sciliar a sud-est, che col suo inconfondibile profilo

rappresenta uno dei simboli più famosi di tutte le Dolomiti.

Data la vastità dell'area, da qui è possibile ammirare diversi altri gruppi montuosi: tra gli altri, il Gruppo del Sella, il Seceda, il Catinaccio e la Marmolada.

Si tratta di un'alpe, ossia una zona dove viene praticato l'alpeggio, la più vasta d'Europa, divisa in numerosi appezzamenti dedicati al pascolo o da cui i contadini ricavano fieno per i propri masi situati a valle.


Dall'alpe si può godere di una vista panoramica a 360°; da nord in senso orario:

il Sass de Putia (2.873 m),

il Gruppo delle Odle e del Puez (3.025 m),

il Gran Cir, il Gruppo del Sella (3.152 m),

il Sassolungo (3.181 m) e Sassopiatto (2.995 m),

la Marmolada (3.343 m),

le pale di San Martino, le torri del Vajolet,

il gruppo del Catinaccio (2.981 m), con la cima del Catinaccio d'Antermoia (3.002 m),

e lo Sciliar (2.450 m).




Alpe di Siusi (Seiser Alm) in summer, Dolomites, South Tyrol, Trentino-Alto Adige, Italy


I Tags per questa immagine pubblicata il 19-Jul-2021, sono:

Tags: day, grass, Italy, landscape, mountains, nature, outdoors, plateau, scenery, sky, summer, sunlight

https://windows10spotlight.com/image...cff105b9b8b8ad


L'Alpe di Siusi costituisce una frazione del comune di Castelrotto.



Castelrotto - Alpe di Siusi, Alto Adige



Turismo

La zona è ricca di infrastrutture per il turismo estivo e invernale (alberghi, bar, ristoranti, rifugi, noleggio sci, snowboard e bici, negozi di abbigliamento e di souvenir)

ed è collegata alle confinanti Ortisei in Val Gardena e Siusi tramite gli impianti di risalita.

Insieme alla Val Gardena, l'Alpe di Siusi costituisce una delle 12 aree sciistiche del Dolomiti Superski.

Sono presenti due Scuole di Sci (Alpe di Siusi e Sciliar 3000) con numerosi maestri.

Nel 2011 è stata anche edificata la moderna chiesa intitolata a San Francesco d'Assisi.

L'Alpe di Siusi è raggiungibile in auto dalla strada che collega Castelrotto a Siusi allo Sciliar oppure dal Monte Pana (nel comune di Santa Cristina di Val Gardena) tramite autobus di linea in alcuni mesi dell'anno (la strada è chiusa al traffico privato).

È raggiunta anche dalle cabinovie: Siusi - Alpe di Siusi (con stazione a valle a Siusi e stazione a monte a Compatsch-Compaccio) e Ortisei - Alpe di Siusi (con stazione a valle nell'immediata vicinanza del Centro di Ortisei e stazione a monte sul Monte Piz).




Alpe di Siusi, Dolomites



Alpe di Siusi - Alto Adige, Provincia di Bolzano

Regione dolomitica Alpe di Siusi

Dove le Dolomiti sono ancora più belle




Alpe di Siusi, Vacanze estive a Siusi allo Sciliar, frazione di Castelrotto, situato ai piedi dello Sciliar



Vacanze da sogno nelle Dolomiti in Alto Adige

Castelrotto, Siusi allo Sciliar, Fiè allo Sciliar, Alpe di Siusi e Tires al Catinccio



Le maestose Dolomiti.

Gli affascinanti borghi.

Le persone affabili.

L’altipiano più esteso d’Europa.

300 giorni di sole all’anno.

La bellezza della Regione dolomitica Alpe di Siusi in Alto Adige è semplicemente leggendaria.

Le attività e gli sport sono ideali per scoprire la natura e il paesaggio mozzafiato:

a piedi o in mtb in estate, così come sugli sci e snowboard in inverno, un soggiorno nella Regione dolomitica Alpe di Siusi offre il connubio perfetto di emozioni all’aperto e momenti resi piacevoli dalla natura e da deliziose specialità con i sapori alpini e la tradizione più mediterranea.


Una vacanza sull’Alpe di Siusi e nelle sue pittoresche località vi porta alla scoperta delle Dolomiti,

elette patrimonio mondiale UNESCO nel 2009.

Una vacanza per tutti: da chi ama praticare attività all’aperta, da chi è alla ricerca di quiete e silenzio, dagli appassionati di cultura, dalle famiglie con bambini.

Nella Regione dolomitica Alpe di Siusi, tutti trovano ciò che cercano.




Alpe di Siusi, Vacanze invernali



Vacanze sull'Alpe di Siusi - Patrimonio Mondiale UNESCO

56 km² di paradiso naturale a un'altitudine di 1.600 fino a 2.958 m

L’Alpe di Siusi con i suoi 56 km² è il più esteso altipiano d’Europa ed è uno dei luoghi più spettacolari al mondo.

Trascorrere un periodo di vacanze sull'Alpe di Siusi entusiasma sportivi, famiglie e buongustai.

Un soggiorno sull’Alpe di Siusi offre panorami mozzafiato affacciati sulle vicine cime dolomitiche di Sassolungo, Sassopiatto e Sciliar.

Il massiccio dello Sciliar è l’emblema dell’Alto Adige,

mentre la cima Pez con i suoi 2.563 m raggiunge il massimo dell’altezza del massiccio.

Inoltre, 300 giorni di sole all’anno,

una ricca flora contraddistinta da circa 790 diverse specie

e le Dolomiti dichiarate dal 2009, Patrimonio Mondiale UNESCO,

rendono particolarmente incantevole il più grande altipiano d’Europa.





Alpe di Siusi on summer



Venice by Canaletto




The Grand Canal, Venice, Italy, painting by Canaletto (Giovanni Antonio Canal)


Il Canaletto


Giovanni Antonio Canal, meglio conosciuto come il Canaletto (Venezia, 17 o 18 ottobre 1697 – Venezia, 19 aprile 1768), è stato un pittore e incisore italiano, cittadino della Repubblica di Venezia, noto soprattutto come vedutista > click

I suoi quadri, oltre a unire nella rappresentazione topografica architettura e natura, risultavano dall'attenta resa atmosferica, dalla scelta di precise condizioni di luce per ogni particolare momento della giornata e da un'indagine condotta con criteri di scientifica oggettività, in concomitanza con il maggiore momento di diffusione delle idee razionalistiche dell'Illuminismo.

Insistendo sul valore matematico della prospettiva, l'artista, per dipingere le sue opere si avvaleva talvolta della camera ottica.

Nacque a Venezia da Bernardo quondam Cesare Canal e Artemisia Barbieri.

Esisteva una famiglia Canal ascritta al patriziato, ma quasi certamente non aveva legami con quella di Giovanni Antonio .

Il soprannome "Canaletto" gli venne dato per distinguerlo dal padre, che era pure pittore (di scenografie teatrali),

o forse per la bassa statura.




The Grand Canal, Venice, Italy, painting by Canaletto (Giovanni Antonio Canal)

I Tags per questa immagine pubblicata il 23-Jul-2021, sono:

Tags: canal, city, Italy, painting

https://windows10spotlight.com/image...56e0e3dbe7f71c





Canaletto, Veduta del Palazzo Ducale


Il pittore che esportò il mito di Venezia all'estero

Figlio di uno scenografo, il pittore veneziano Canaletto ritrasse nel Settecento la sua città con fantasia e grande talento. Lo straordinario successo delle sue vedute, in tutta Europa e in particolare in Inghilterra, consolidò il mito della città veneziana




Canaletto, L’ingresso a Canal Grande con la dogana e la chiesa della Salute (1730 circa; olio su tela, 49,6 x 73,6 cm; Houston, Museum of Fine Arts)



A passeggio tra i vicoli

Giovanni Antonio Canal, detto il Canaletto nasce a Venezia nel 1697. Le sue vedute di Venezia lo rendono molto famoso, soprattutto in Inghilterra, dove diventa il pittore più ricercato dai collezionisti.

Ai suoi contemporanei Canaletto deve essere sembrato un pittore curioso: si aggira tra i ponti e gli stretti vicoli di Venezia alla ricerca di ispirazione, osserva il cielo, la luce e i riflessi dell'acqua e schizza velocemente immagini sul suo taccuino, servendosi spesso di uno strano oggetto, una camera ottica.

Questo antenato della macchina fotografica permette di catturare immagini con estrema precisione perché, attraverso un gioco di riflessi, proietta su una parete un'immagine che l'artista può ricalcare.

Su questi schizzi Canaletto annota i punti di maggiore luminosità o i toni di colore e, tornato in studio, li rielabora per i suoi quadri.





Il Bucintoro al Molo il giorno dell'Ascensione (1740 circa)


Il Bucintoro

Il Bucintoro era la galea di stato dei dogi di Venezia, sulla quale si imbarcavano ogni anno nel giorno dell'Ascensione per celebrare il rito veneziano dello sposalizio con il mare.

Per tutto il resto > click





Canaletto, Veduta di Venezia con il Molo dalla Piazzetta verso punta della Dogana, 1730-45 ca


Una veduta adattata liberamente

Nonostante la cura minuziosa del dettaglio, Canaletto non descrive fedelmente ciò che vede ma ricompone elementi reali in un insieme inventato.

Ricerca una sua personale visione della città e per ottenere gli effetti desiderati ‒ per esempio, rendere più ariosa una piazza ‒ non esita a deformare le prospettive e le proporzioni architettoniche,

a moltiplicare i punti di vista o a confondere verità e finzione.

Per questo, nonostante il virtuosismo tecnico, le sue vedute non possono essere paragonate a cartoline e fotografie.

Ai committenti inglesi, che partendo da Venezia vogliono portare con sé un ricordo della visita,

Canaletto offre vedute felici che non contengono elementi di tristezza o di fatica, ma colgono un'atmosfera serena e vivace attraverso le figurine in movimento.

Anche all'interno delle grandi composizioni solenni, che celebrano la gloria di Venezia e ne consolidano il mito, Canaletto non rinuncia a mettere in scena piccoli e gioiosi episodi quotidiani.





Canaletto, Piazza San Marco, Venezia


La conquista della luce

Le prime opere del pittore risentono della sua formazione teatrale, con i forti contrasti di luci e ombre accentuati dai colori scuri.

Ma presto Canaletto rischiara la tavolozza e conquista una luminosità diffusa che diventa caratteristica del suo stile.

Questa luce chiara infonde serenità nei quadri perché rende i dettagli dello sfondo nitidi e definiti come quelli del primo piano.

Con questa luce egli ritrae ogni angolo di Venezia e riesce a tradurre sulla tela il fermento quotidiano:

il vociare dei gondolieri, le chiacchiere dei nobili a Piazza S. Marco, la curiosità delle donne affacciate dai balconi e il gioioso giocare dei bambini nei vicoli.

Come fosse un cronista dell'epoca, Canaletto coglie il fasto della città attraverso le regate delle barche sui canali, le celebrazioni solenni come lo Sposalizio con il mare, i severi cerimoniali del Doge in occasione di visite importanti.





Canaletto, L’abbazia di Westminster con la processione dell’Ordine del Bagno (1749; olio su tela, 101,6 x 101,6 cm; Londra, Abbazia di Westminster)


Dopo il soggiorno londinese: nascono i 'capricci'

Il banchiere e console Joseph Smith, protettore di Canaletto, con una iniziativa che anticipa i tempi moderni cura la pubblicazione di un catalogo di incisioni derivate dalle vedute.

Questo catalogo conquista il pubblico inglese e conferma la fama internazionale dell'artista.

Ma a causa delle guerre che sconvolgono l'Europa e rendono difficili i viaggi e i traffici commerciali, nel 1746 Canaletto decide di trasferirsi a Londra, dove vivrà per dieci anni.

Le vedute panoramiche, i parchi e i ponti sul Tamigi confermano la sua sensibilità per le atmosfere paesaggistiche ma anche il suo interesse per le scene di vita mondana inglese.

Rientrato a Venezia, Canaletto si dedica a vedute di fantasia secondo un genere pittorico chiamato capriccio, ossia unisce in una stessa veduta edifici di città diverse, oppure accosta palazzi realmente esistenti a ponti mai realizzati.

Sfruttando l'abilità tecnica appresa in teatro Canaletto libera infatti la sua capacità inventiva e confonde realtà e finzione. Muore a Venezia nel 1768.





Canaletto, Capriccio con colonnato e cortile (1765; olio su tela, 131 x 93 cm; Venezia, Gallerie dell’Accademia)



Per vedere Tutti i Dipinti del Canaletto, perchè ne ha fatti una marea ehhh.......-), selezionate questo link >

Canal Giovanni Antonio Canaletto ( Giovanni Antonio Canal * 1697 † 1768 )




Venice by Canaletto

On Screen


Con questa scusa, torniamo a parlare delle Immagini che compaiono, quando si avvia Windows 10 .



Dipinto di Canaletto



Alla fine del Post n.5, in prima Pagina, ho messo per il momento,

le 4 Stagioni del 2020, Seasons - Spring, Summer...... 2020,

ossia una delle firme che non ci sono più .

Poi verranno messi altri link

Alla voce > Post di un Certo Interesse

Ultima modifica di tallines : 04-08-2021 alle 16:01.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-08-2021, 12:15   #519
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
Tema Dinamico e

DailyPic

Technical Tips





Tema Dinamico



Questo è un post Tecnico, diciamo , dove vengono dato dei Suggerimenti tecnici - Technical Tips .

Parleremo del Nuovo Tema Dinamico che è cambiato da un pò di tempo a questa parte .

Ha una Nuova Veste, rispetto a quella di prima .

E poi anche di DailyPic, con un Interessante Suggerimento, almeno....





Come si presenta Tema Dinamico, appena aperto




Immagine quotidiana di Bing




Primo scorrimento - Autosalvataggio




Secondo scorrimento



Peapix.com - Australia



Pariamo del Tema Dinamico, soprattutto per il fatto >

- come già sapete Tema Dinamico fa vedere e quindi salvare 8 immagini, non ne tiene di più .

- e se un Utente si è dimenticato di mettere il Salvataggio Automatico, se passano + di 8 giorni, dove va a prendere le immagini che gli mancano ?

Andando al Post n.4 alla voce >

Le Secuenze 1

DailyPic and Tema dinamico-Bing


uno trova la risposta .

Ma se passano + di 15 giorni ? Visto che DailyPic tiene le immagini fino a 15 giorni ?

Come già sapete si può andare in Peapix.com, ma..........le Immagini di tema Dinamico si legano a stretto giro di vite con Brasile e Resto del Mondo di DailyPic.........quindi ?

In Peapix.com c'è Brasile e Resto del Mondo ?

No........https://peapix.com/bing

Come ho verificato io stesso, le immagini di Tema Dinamico, che uno ha perso...........le trova in Peapix.com - Australia .

Si perchè solo in Australia, c' è la secuenza esatta delle immagini che vengono pubblicate in Tema Dinamico-Bing .





DailyPic


Perchè parliamo di DailyPic ?

Per farVi vedere come si può scaricare DailyPic, anche se non è disponibile, andando nel Mcrosoft Store .

Se un utente va nel sito della MS può incorrere anche adesso nella famosa scritta >


DailYPic - Wallpaper from Bing is currently not available




DailYPic Wallpaper from Bing is currently not available


Uno va al Post n.4 alla voce >

DailyPic

available again

on MS Store

>>> click,
che è questo >
https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=444

e risolve .


E se non si risolve neanche cosi ?

C' è un Metodo Alternativo, sempre Ufficiale, per scaricare DailyPic .




Basta andare a questo link > https://store.rg-adguard.net/

E vi appare questa finestra >




Online link generator for Microsoft Store


E copiare il link del Microsoft Store di DailyPic, nel link sopra

https://www.microsoft.com/en-us/p/da...ot:overviewtab


Una volta copiato il link nel rettangolo apposito, si da l' Invio, selezionando il segno di spunta nero, su sfondo bianco e......cosa esce ?

Questa finestra




appxbundle

Come si può vedere dalle 2 Frecce Verdi, la prima in alto fa vedere dove si deve dare l' Invio, perchè esca la Lista che viene visualizzata .


La seconda Freccia più in basso, mostra quale voce si deve cliccare, per far partire il Download di DailyPic > appxbundle





appxbundle - Download



appxbundle - DailyPic


Bene adesso basta fare doppio click sul file scaricato, e....DailyPic si installa




DailyPic




Lo stesso procedimento può essere fatto anche per SpotBright, in quanto sembra che anche SpotBright, andando

sempre a scaricarlo dal sito di Microsoft Store, sia Not Available .

Infatti............ https://www.microsoft.com/en-us/p/sp...ot:overviewtab


Avete trovato i due argomenti che abbiamo trattato, ossia Tema dinamico e DailyPic, interessanti ?



Anche questo Post, lo trovate alla fine del Post n.5

alla voce > Post di un Certo Interesse

Ultima modifica di tallines : 19-08-2021 alle 11:40.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 14:21   #520
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 49473
DailyPic

The Regata Storica

Venice, Italy



Siamo di nuovo a Venezia, grazie a DailyPic, che ha postato l' immagine :-) con una delle più Importanti Manifestazioni, se non la Più Importante, che vengono fatte a Venezia .



The Regata Storica on the Grand Canal in Venice, Italy




La Regata Storica




La Regata Storica di Venezia



La Regata Storica è un'importante manifestazione sportiva correlata a una rievocazione storica, che ha luogo a Venezia lungo il Canal Grande la prima domenica di settembre.

La prima domenica di Settembre nel 2021 è il 05 Settembre 2021 .

Nei primi tempi della Serenissima, nella laguna di Venezia era piuttosto comune l'usanza di divertirsi e passare il tempo libero praticando la voga, con diversi tipi di imbarcazione. Da questa pratica amatoriale nacquero ben presto vere e proprie sfide di velocità e di durata, con modalità e regole sempre più precise.

La prima rappresentazione pittorica di una regata nella città di Venezia risale al 1500, anno in cui in un particolare della Veduta di Venezia di Jacopo de' Barbari è raffigurata una competizione tra barche a quattro rematori nel tratto compreso tra il Lido e Piazza San Marco.

Tipicamente, le regate avvenivano in aperta laguna, come nel caso riportato anche nella pianta del De' Barbari, e solo eccezionalmente si svolgevano lungo il Canal Grande.

Anche dopo la caduta della Serenissima nel 1797, sotto la dominazione francese, la pratica delle regate continuò, sia pure con ritmi più ridotti.

Nello stesso 1797 i francesi organizzarono ben due regate, una il 14 luglio e una il 18 settembre in occasione della visita a Venezia di Giuseppina Beauharnais, moglie di Napoleone Bonaparte, allora ancora generale.

Anche nel 1807 venne organizzata una regata in onore dello stesso Napoleone in visita alla città .




Lo Spettacolo della Regata Storica a Venezia



Nel 1815, con il passaggio della città sotto gli austriaci, venne organizzata una regata in onore dell'imperatore d'Austria e sotto il nuovo regime la pratica delle regate riprese un nuovo vigore tanto che nel 1841 venne regolamentata una regata annuale lungo il Canal Grande, organizzata a spese pubbliche secondo modalità molto prossime a quelle attuali:

fu posto un limite al numero di imbarcazioni partecipanti (da sette a nove mentre prima non c'erano praticamente limiti),

fu stabilito che le gondole sarebbero state tutte uguali e fornite direttamente dalla municipalità, e nel 1843 fu introdotta la colorazione per distinguere gli equipaggi.

La regata fu interrotta nel 1848, in seguito all'insurrezione della città, e non fu più ripresa fino al 1866, anno in cui Venezia fu annessa al Regno d'Italia.

L'appellativo Storica fu coniato e introdotto solo nel 1899, su proposta del sindaco di allora, Filippo Grimani, che inserì la regata nel contesto delle manifestazioni della terza Biennale.

Nello stesso anno venne proposto anche il corteo storico di apertura, costituito da imbarcazioni da parata ricostruite sulla base di disegni e stampe d'epoca.

Fu solo nel secondo dopoguerra che si associò il corteo storico alla rievocazione dell'arrivo a Venezia di Caterina Cornaro, regina di Cipro, costretta ad abdicare nel 1489 a favore della Repubblica di Venezia in cambio di un vitalizio e della signoria di Asolo, di fatto consentendo l'annessione dell'isola al territorio della Serenissima.



Screenshot DailyPic Stati Uniti 05/09/2021


La Descrizione intera dell' Immagine, come dovreste già sapere :-), la trovate in Peapix > https://peapix.com/bing/35992



La manifestazione moderna

La Regata Storica si svolge principalmente lungo il Canal Grande ed è uno dei momenti più spettacolari, pittoreschi e coinvolgenti della vita cittadina.

È una manifestazione molto apprezzata dai numerosi turisti, ma sentita in particolar modo dai veneziani, che le riservano un'importanza notevole tra i vari eventi annuali che si svolgono in città.

La manifestazione è composta da due fasi ben distinte tra loro:

- il corteo storico

e, a seguire,

- le regate competitive.




Venezia - Regata Storica - Il Corteo



Il Corteo Storico

Il corteo storico di Venezia rievoca il corteo acqueo organizzato nel 1489 per celebrare il ritorno a Venezia di Caterina Cornaro.

Appartenente ad una delle più potenti famiglie di Venezia, Caterina venne data in sposa al re di Cipro e, divenuta regina dopo la prematura morte del marito, fu costretta ad abdicare segnando l’inizio del dominio di Venezia sull’isola di Cipro.

Il Corteo Storico è formato

- dalle Bissone
> (ornate con preziosi tessuti dall’Oriente, i bissi) > click
,

- dal Bucintoro > click

- e dalle barche delle società di voga veneta di Venezia > click


che sfilano in processione dal Bacino di San Marco fino al Ponte della Costituzione, più noto come Ponte di Calatrava,




La Machina - Corteo Regata Storica Venezia



percorrendo tutto il Canal Grande per poi tornare indietro fino al punto di arrivo delle regate a remi, la Machina, palco galleggiante costruito di fronte a Ca' Foscari, tra gli applausi di veneziani e turisti, che assistono allo spettacolo dalle rive e dalle dimore private che si affacciano sul percorso del corteo.



Voga, I Gondolini, Regata Storica Venezia




Le regate

La parte agonistica della manifestazione è costituita dalle regate che seguono il corteo storico e rappresenta ancora oggi l'evento remiero più importante e prestigioso dell'intera stagione.

I vincitori, premiati dalle più importanti autorità cittadine, sono ritenuti dei veri campioni della città e tenuti in grandissima considerazione tra tutti gli sportivi del remo.

A ogni regata partecipano nove equipaggi più uno di riserva, pronto a subentrare alla partenza in caso di forfait dell'ultimo minuto, ad eccezione della regata delle caorline per cui non è previsto l'equipaggio di riserva.

Il regolamento delle regate prevede, per tutte le categorie, la partenza delle imbarcazioni da un punto del Bacino di San Marco, allineate e bloccate fino al via da un cordino legato a poppa delle imbarcazioni detto spagheto.

Dopo la partenza, gli equipaggi affrontano il delicato e fondamentale ingresso nel Canal Grande, che percorrono fino ad arrivare al giro di boa o del paletto della categoria (ognuna delle quali effettua un tratto in Canal Grande più o meno lungo, che varia per ogni tipologia di categoria).

Nel caso della regata dei gondolini, il paletto è posto all'altezza del Ponte della Costituzione, per cui il percorso copre praticamente tutto il Canal Grande.

Da questo punto viene ripercorso lo stesso tratto di Canal Grande fino all'arrivo, fissato per tutte le categorie presso Ca' Foscari, in corrispondenza del palco della machina.

In questo palco, una volta affidate alla giuria le eventuali (e frequenti) contestazioni di scorrettezze reciproche tra i vogatori, essi vengono celebrati e premiati dalle autorità.

I primi quattro equipaggi classificati ricevono, oltre a premi in denaro, le tradizionali e simboliche bandiere.

Ai primi vengono assegnate le bandiere rosse, seguite da quelle bianche, verdi e blu.

Fino al 2002 la tradizione prevedeva che al quarto classificato della regata dei campioni fosse consegnato anche un maialino vivo, fatto sfilare a bordo di un'imbarcazione nel precedente corteo storico.

Accogliendo le proteste degli animalisti, il premio è stato da allora sostituito da un maialino in vetro realizzato dal Consorzio Promovetro di Murano.

A partire dall'edizione del 5 settembre 2021 l'amministrazione comunale ha parificato il montepremi per i regatanti di sesso maschile e femminile.




I colori delle barche da competizione



I colori delle barche da competizione

Le barche usate per la regata sono contraddistinte non solo da un numero ma anche da scafi interamente dipinti in diversi colori, che anticamente contraddistinguevano le varie zone di Venezia e della laguna.

Il numero individua anche la posizione che la barca deve tenere nell'allineamento alla partenza e viene assegnato a ciascun equipaggio tramite sorteggio.

L'imbarcazione di riserva è contraddistinta da uno scafo bicolore rosso e verde e dalla lettera "R" (per "riserva") al posto del numero.

L'abbinamento tra numero e colore dell'imbarcazione è fisso, secondo la tabella seguente:


Numero Colore

1 Bianco
2 Canarino
3 Viola
4 Celeste
5 Rosso
6 Verde
7 Arancio
8 Rosa
9 Marrone
R Verde Rosso





Equipaggi della Regata Storica, in azione



I re del remo

Il titolo di re del remo è il riconoscimento che viene assegnato al regatante che abbia vinto per cinque volte consecutive la regata conclusiva dei gondolini a due remi.

Nella storia della Regata Storica nella sua versione moderna (ossia dal 1841 in avanti) sono stati in tutto soltanto sette i regatanti ad aver conseguito tale titolo, considerato molto prestigioso proprio per la sua difficoltà.

Il primo regatante a vincere cinque volte di seguito fu Luigi Zanellato, che vinse nelle edizioni del 1881, 1889, 1890, 1891 e 1892.

Bisogna aspettare il secondo dopoguerra per una nuova assegnazione del titolo, che venne ottenuto dalla coppia Albino dei Rossi (Strigheta) e Marcello Bon (Ciapate) che vinsero sei edizioni consecutive dal 1947 al 1952.

Il titolo venne poi conquistato dalla coppia Giuseppe Fongher (Bepi) e Sergio Tagliapietra (Ciaci) che vinsero otto edizioni consecutive dal 1969 al 1976.

Nelle sette edizioni successive, dal 1977 al 1983, la vittoria andò sempre alla coppia formata da Palmiro Fongher e Gianfranco Vianello (Crea) che sono stati anche gli ultimi in ordine di tempo a ottenere il riconoscimento.




Regata Storica di Venezia, close up


- Regata Storica a Venezia > Le barche


- Venezia Unica > La Regata Storica
Alla fine della pagina, c' è un video del 2016 che è uno Spettacolooooo :-)))



- Regata Storica di Venezia, 5 settembre 2021 | News Unesco


- La Regata Storica di Venezia, 5 Settembre 2021 - Italy by Events
Domenica 5 Settembre 2021 la gara più importante di Voga alla Veneta.

Ultima modifica di tallines : 18-09-2021 alle 14:59.
tallines è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Intel Core i9-12900K, prestazioni con Windows 11 e Windows 10 a confronto Intel Core i9-12900K, prestazioni con Windows 11...
Forza Horizon 5: perché è il simcade perfetto Forza Horizon 5: perché è il simca...
Gestire le spese dei dipendenti è facile e veloce con Qonto Gestire le spese dei dipendenti è facile ...
Canon EOS R3: (breve) prova a bordo pista con l'AF che riconosce i veicoli Canon EOS R3: (breve) prova a bordo pista con l'...
HUAWEI nova 9, estetica e prestazioni quasi da top di gamma a metà prezzo. La recensione HUAWEI nova 9, estetica e prestazioni quasi da t...
Amazon Prime Video: ecco tutte le novit&...
iPhone 12 Mediaworld: compra il tuo nuov...
Tutti contro Microsoft! 30 aziende dell'...
LG BU50NST: proiettore laser 4K per il c...
Una Leica MP nera del 1957 è stata vendu...
PS5 e Nintendo Switch vendute a 23.000€:...
Aspirapolvere Rowenta: fino al 50% di sc...
Il modulo nodale russo Prichal si è coll...
Un vetro duro come un diamante? Esiste e...
Google e la verifica a due fattori. Perc...
Uber via da Bruxelles: ancora una tegola...
The Frame è un successo! Samsung ...
Bitcoin supera PayPal, ma per Mastercard...
Green Pass falsi venduti a 100€ (in crip...
Il Giappone si prepara alla valuta digit...
SmartFTP
LibreOffice 7.2.3
7-Zip
Chromium
OCCT
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
Opera Portable
Opera 81
Firefox Portable
NTLite
SiSoftware Sandra Lite
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 13:28.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v