Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Altre Discussioni > Altre discussioni sull'informatica

AMD Radeon RX 5500XT: la nuova scheda di fascia media anti GeForce GTX
AMD Radeon RX 5500XT: la nuova scheda di fascia media anti GeForce GTX
Il mercato offre un gran numero di schede video nel segmento tra 150€ e 300€, al punto che diventa difficile per gli utenti capire cosa scegliere. Il debutto odierno delle soluzioni Radoen RX 5500XT, basate su GPU Navi 14, lo complica ulteriormente riducendo buona parte della scelta a una mera considerazione di quanto poco si possa spendere per l'acquisto di queste schede o delle concorrenti NVIDIA GeForce GTX 1600
MacBook Pro 16: è davvero una workstation mobile
MacBook Pro 16: è davvero una workstation mobile
Il nuovo portatile di Apple mostra i muscoli e non sfigura: non solo le prestazioni sono elevate, ma portabilità ed autonomia non sono state messe in secondo piano. Una macchina riuscita, ma dal costo elevato
Radeon Software Adrenalin: tutte le novità dell'edizione 2020
Radeon Software Adrenalin: tutte le novità dell'edizione 2020
AMD ha presentato la suite AMD Radeon Software Adrenalin 2020 Edition, il centro nevralgico dell'esperienza Radeon studiata per esaltare il potenziale delle schede video Radeon
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 11-03-2012, 01:42   #1
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Guida all'assemblaggio di un HTPC mini-itx per profani

Salve a tutti, scrivo questa guida su richiesta di alcuni utenti di altre sezioni, cui avevo proposto un HTPC mini-itx come sostituto di lettori multimediali o DVD/HDD-recorders. Non sono un super tecnico del settore e sicuramente sul sito ci saranno utenti molto più esperti: se vorranno correggere o integrare questa piccola guida, il loro contributo sarà ben accetto (purchè costruttivo)!
Visti i lettori poco ferrati nel settore, inizio con una

INTRODUZIONE ALL'HTPC

Alcuni di voi si chiederranno: cos'è un HTPC? L'acronimo sta per Home Theater Personal Computer e identifica una tipologia di PC concepiti e assemblati per svolgere e accentrare tutte le funzioni multimediali necessarie in una casa, cioè ad esempio: riproduzione e registrazione di audio da diverse fonti e di diversi formati (radio, internet, CD, DVD, BR, mp3, pennette USB, hard disk esterni, ecc..), riproduzione e registrazione di video da diverse fonti e di diversi formati (internet, CD, DVD, BR, avi, divx, mkv e altri, pennette USB, hard disk esterni, schede SD/CF/MS, ecc...), visualizzazione e registrazione di programmi televisivi in formato analogico/DVB-T/DVB-S/cavo/streaming online, visualizzazione di foto e immagini su grande schermo, navigazione internet, gaming station e altre amenità del genere... TUTTO IN UN'UNICA POSTAZIONE e tramite output fruibili in un salotto casalingo tipo TV a schermo piatto e impianti stereo home theater.
E' ovvio che come categoria si pone in diretta concorrenza con i vari decoder avanzati (tipo Dreambox) e/o lettori/registratori multimediali, rispetto ai quali però offre possibilità di personalizzazione e potenza NOTEVOLMENTE superiori (pensate solo alla possibilità di installarci QUALUNQUE codec un domani dovesse affermarsi o alla possibilità di aggiungerci modularmente componenti in un secondo tempo).
Tra i dispositivi in vendita commercialmente che più gli si avvicinano si possono segnalare i Net-top, che sono dei veri e propri HTPC pre-assemblati dal produttore in formati molto piccoli ma che, per ovvi motivi, per prezzo e per configurabilità non possono essere seriamente comparabili con un VERO HTPC, almeno per ora...
Vediamo quindi quali sono le

CARATTERISTICHE PECULIARI DI UN HTPC

- Sicuramente quella più basilare e che balza subito all'occhio è un CASE HTPC che lo renda adatto (soprattutto esteticamente) ad un salotto casalingo, magari integrato in un sistema preesistente composto da stereo/home theater, TV a schermo piatto, lettori o decoder ulteriori, ecc...;
- Non può poi mancare un sistema di controllo tramite TELECOMANDO, che renda possibile utilizzare tutte le sue funzioni dal divano, come un normale lettore multimediale/DVD recorder/decoder;
- Deve poi ospitare un hardware dalle VOCAZIONI MULTIMEDIALI, come ad esempio una sezione video (anche integrata nella scheda madre) in grado di riprodurre video HD su uscite HDMI o DVI e una sezione audio almeno 5+1 canali con uscite analogiche e digitali;
- Possibilmente poi dovrà ospitare dei LETTORI in grado di riprodurre da formati multimediali, come lettori/masterizzatori DVD/BR, lettori schede SD/CF/MS, ecc...;
- Per essere veramente completo, poi, dovrebbe ospitare dei TUNER TV che siano in grado di acquisire i programmi televisivi dall'etere in formato analogico/digitale terrestre (DVB-T)/satellitare (DVB-S/S2), così da poterli riprodurre su schermo/TV o registrare su hard disk; tali tuners possono essere su scheda o su pennetta USB, anche se questi ultimi sono generalmente sconsigliati per prestazioni e stabilità;
- E' caldamente consigliata anche una SCHEDA DI RETE GIGABIT, per la comunicazione con altri dispositivi casalinghi e con l'eventuale ROUTER ADSL; pur essendo possibile (e molto comoda) la comunicazione tramite Wi-fi, per diversi motivi io preferisco invece una rete ethernet cablata, implementabile facilmente in casa tramite qualche canalina e un paio di switch gigabit;
- Infine non può assolutamente mancare il SOFTWARE MULTIMEDIALE in grado di gestire tutte queste operazioni senza intoppi e con semplicità comparabile ad un decoder/lettore multimediale/DVD o HDD recorder, integrando la possibiltà fondamentale di farlo entrando e uscendo da modalità standby a basso consumo (proprio come i dispositivi suddetti).
Non avete le idee molto chiare? Allora vi presento un

ESEMPIO DI SISTEMA HTPC

Questo che vi presento è il sistema HTPC che ho implementato a casa mia.
Il componente principale è un HTPC formato desktop, che vi mostro nella foto sotto (è quello direttamente sopra lo stereo)



Questo HTPC è posizionato nel salotto e si interfaccia con diversi dispositivi, tra i quali:
- la TV al plasma, su cui esce direttamente via HDMI;
- lo stereo, su cui esce tramite segnale analogico 5+1 canali;
- la rete ethernet casalinga cablata, tramite la quale comunica con il router, con la TV, con l'HTPC client e con il NAS (hard disk di rete).
Il suo case è di ottima qualità, metallico, con comandi multimediali diretti (manopole) e VFD per la visualizzazione di servizio.
Ospita al suo interno una scheda dual tuner DVB-T HD, connessa con l'antenna TV centralizzata, nonchè una scheda DVB-S2 connessa con una parabola sul tetto: tramite esse posso registrare fino a tre canali (due DVB-T e uno DVB-S) contemporaneamente su hard disk. La scheda DVB-S è munita di lettore CI, tramite il quale può decriptare i canali criptati tipo Tivusat, con apposita CAM.
Ospita anche un masterizzatore BR per la riproduzione e masterizzazione di DVD e BR e un lettore di schede SD/CF/MS.
Monta due hard disk: un SSD per il sistema operativo (avvio velocissimo) e un "tradizionale da 1,5 Tb per i files multimediali; è munito inoltre di diverse interfacce USB2 (anche frontali) e USB3 per il collegamento di hard disk esterni e/o pennette USB di appoggio.
Oltre che sulla TV, esce contemporaneamente su un monitor secondario (ospita scheda video con tre uscite separate) da cui è possibile controllare le funzioni più propriamente computeristiche e manutenzionare il tutto (tramite mouse e tastiera); ovviamente monitor e TV mostrano due desktop diversi ed è possibile svolgere più funzioni differenziate sui due schermi (es. navigazione sul monitor e visione di video sulla TV).
E' controllato da telecomando programmabile, nonchè da mouse e tastiera tramite prolunghe USB di 15 metri (cablate fino al divano...). Diciamo però che TUTTE LE FUNZIONI MULTIMEDIALI SONO GESTITE DA TELECOMANDO.
Funge anche da server DLNA (per i profani diciamo multimediale) per la TV, che è compatibile, in caso di utilizzo indiretto.
E' basato su Sistema operativo Windows 7 e gestisce il grosso delle funzioni multimediali tramite Windows Media Center 7, opportunamente integrato da plugins come Mediabrowser (per la gestione dei video), Music Browser (per la gestione dei files audio), PowerDVD (per la visione di DVD e BR), Shoutcast (per l'ascolto di radio via internet) e DVBLink (per la gestione e distribuzione dei segnali TV). Inoltre, un piccolo downloader automatico scarica giornalmente dalla rete la guida TV aggiornata (fino a 7 giorni), per conoscere sempre la programmazione TV e per facilitare la programmazione delle registrazioni (grazie Nephilim, sei un grande!!!).

In una parte separata della casa ho poi assemblato un piccolo client mini-itx portatile:



Molto meno potente, è però perfettamente in grado di riprodurre video HD tramite ethernet; non integra un grande hard disk, poichè è connesso in rete con l'HTPC principale (server) e col NAS e da essi legge tutto il necessario (audio e video); è munito di masterizzatore BR per la riproduzione diretta di DVD e BR; non ospita tuners poichè, tramite DVBLink, può riprodurre il segnale TV acquisito dall'HTPC principale (senza rallentamenti!) nonchè le registrazioni effettuate su quello.
E' connesso in analogico all'impianto stereo mini che vedete sotto (anch'esso portatile), così da fare da lettore audio multiformato.
E' connesso alla rete ethernet con cavo da 15m, che ne assicura la portabilità in tutta la casa, ma volendo si potrebbe collegare a tutto il resto via Wi-fi.
E' munito di piccolo monitor da 9 pollici (integrato artigianalmente e staccabile), alimentato dal client stesso tramite cavo autocostruito, che può fare da schermo principale in caso di utilizzo portatile o da monitor di servizio in caso di collegamento a schermo più grande (anche qui sono presenti uscite separate, integrate nella scheda madre).



E' controllato tramite telecomando o alla bisogna tramite mouse e tastiera USB (collegabili quindi a client acceso se necessario).
E' basato su Windows 7 e svolge tutte le funzioni multimediali tramite Windows Media Center 7 (che si apre automaticamente all'avvio).
E' veramente piccolo, leggero e portatile!



Tramite esso posso:
- Riprodurre qualsiasi file audio, uscendo tramite il monitor o lo stereo;
- Riprodurre qualsiasi file video;
- Riprodurre il segnale TV o satellitare acquisito dall'HTPC principale;
- Comandare l'HTPC principale nelle registrazioni TV;
- Riprodurre DVD o BR;
- Navigare su internet;
- Scaricare files con ogni protocollo (direct/emule/Bittorrent/ecc...) anche per lunghi periodi visto che consuma a pieno carico max. 35W (contro i 150/300W di un PC desktop);
- Svolgere più o meno qualsiasi funzione di un normale PC, purchè non troppo onerosa come potenza di calcolo;
- Non mi interessa, ma se volessi ci potrei pure giocare con praticamente tutti i giochi per PC (ad un frame rate decente)...
Inoltre, installandoci una scheda o una pennetta tuner potrei vederci la TV e registrarne i programmi DIRETTAMENTE senza bisogno di appoggiarmi all'HTPC principale (funzione che per ora non mi interessa, ma chissà...).
IL TUTTO DA QUALSIASI ANGOLO DELLA CASA E ANCHE MENTRE L'HTPC PRINCIPALE VIENE UTILIZZATO NEL SALOTTO!
I componenti hardware di base sono gli stessi della macchina che andrò a mostrare in questa guida.
Spero di avervi chiarito un po' le idee sulle IMMENSE potenzialità dei sistemi HTPC; il prossimo post (un po' di tregua, c'ho le dita che mi fumano!) conterrà la vera e propria GUIDA ALL'AUTOASSEMBLAGGIO DI UN HTPC MINI-ITX come questo, ma senza monitor e lettore DVD/BR (per ora).

Ultima modifica di Luca72c : 11-03-2012 alle 02:32.
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 03:35   #2
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Eccomi qui, in questo post descriverò in maniera MOLTO facile l'assemblaggio di un sistema HTPC mini-ITX, così che chiunque possa costruirsene uno a casa risparmiando un bel po' di soldini e adattandolo alle sue esigenze.
Per la parte pratica ho approfittato del montaggio di una piccola macchina del genere commissionatami da mio suocero, documentando ogni passo con delle foto (spero chiare). Per semplificare il primo approccio per i profani, per ora si tratta solo di una macchina che svolge le funzioni di lettore multimediale TOTALE (nonchè PC) USB/internet MA NON di videoregistratore o lettore/masterizzatore ottico, manca infatti il montaggio di schede TV e di unità DVD/BR, che mio suocero non mi ha commissionato (per ora). Nessun problema, si possono aggiungere più avanti: è questo il bello dell'HTPC rispetto ai decoders/players/recorders: la modularità! Magari più avanti, quando avrete fatto un po' di pratica (e mio suocero avrà raggranellato qualche altro euro), aggiungerò anche quelle sezioni.
ATTENZIONE: è ovvio che si tratta soltanto di un esempio, che ho usato per mostrare la tecnica di montaggio, quindi i pezzi che ho usato (soprattutto il case) sono tranquillamente sostituibili con altri analoghi di vostra preferenza, ad esempio in base a considerazioni estetiche o a necessità differenti.
Ci tengo a sottolineare che mio suocero e mia suocera sono QUASI TOTALMENTE incapaci in campo informatico e stanno usando questo lettore con molta soddisfazione, il che ne dimostra la facilità di utilizzo anche per eventuali mogli/mariti/figli/parenti low-tech.

CHE COS'E' IL FORMATO MINI-ITX

Il formato mini-itx è uno standard hardware abbastanza recente, che si differenzia dai full/micro ATX (i PC "normali") essenzialmente per tre fattori:
- dimensioni estremamente ridotte della scheda madre (17x17cm, contro i 30,5x24,4 di un full ATX), del case e quindi del sistema risultante;
- integrazione completa o comunque molto spinta dei componenti principali (CPU, video, audio) nella scheda madre;
- componenti a consumo ridotto.
Come avrete arguito, si tratta di sistemi nati per equipaggiare piccole macchine come sistemi rack, car-PC, postazioni multimediali, PC localizzati, ecc... Il che li rende notevolmente adatti a costituire piccoli HTPC per uso casalingo o portatile...
Prima di iniziare con la guida pratica giusto un accenno alla

SCELTA DEI COMPONENTI PER UN HTPC MINI-ITX

SCHEDA MADRE E PROCESSORE: Attualmente i principali attori sul mercato HTPC sono VIA (C7), Intel (Atom) e AMD (serie E-350/450 e serie A6/8). i più potenti, a quanto ne so, al momento sono gli AMD A6/8, ma si tratta di processori non integrati e con TCP (consumo del processore) più alti, la cui potenza è sinceramente anche eccessiva per un HTPC, il che li rende poco adatti al nostro scopo. I VIA e gli Atom sono per ora un po' scarsini come prestazioni (soprattutto per il comparto grafico), il che restringe la scelta agli AMD E-350/450, che integrano nel processore una GPU HD 6310 discretamente prestante (più che adatta ad un HTPC).
Avremo quindi schede madri molto piccole, con CPU decenti e componenti integrati di buona qualità (supporto DDR3/video accelerato/audio HD/Sata 6Gb/interfaccia gigabit/USB3), dal consumo basso, con uno slot di espansione PCI-express, tutto compreso! Le marche che producono schede madri mini-itx sono ovviamente tutte le principali, io ho scelto la MSI E350IA-E44 perchè dal prezzo abbordabile, dall'ottima qualità costruttiva, stabile e con buona qualità video e audio, ma se preferite potete sostituirla con altre schede di altri produttori (per l'assemblaggio sono tutte simili), se volete con il Wi-fi integrato (a me non serve ma comunque in sua assenza è sempre possibile usare una normale pennetta Wi-fi USB). Costo: circa 90 euro spedita.
CASE: Ce ne sono di molto vari, sia per dimensioni che per funzionalità, i fattori determinanti sono:
- estetica (ovviamente, visto che probabilmente va integrato in un arredamento preesistente);
- dimensioni: piccolo è bello, ma pregiudica la possibilità di installare alcuni componenti, come schede PCI-E, hard disk da 3,5" e lettori ottici standard;
- quantità e formato degli hard disk installabili: uno o più da 2,5", uno o più da 3,5" e varie combinazioni dei due tipi; i 2,5" sono più piccoli (quelli usati nei portatili), ma più costosi a parità di capienza; quelli 3,5" (il formato comune nei PC desktop) sono più grossi ma più economici e più capienti;
- tipo di lettore ottico installabile: quelli slim (usati nei portatili) sono più piccoli ma più costosi e solitamente meno performanti; quelli standard sono più grandi ma MOLTO più economici; alcuni case offrono anche ulteriori alloggiamenti frontali da 3,5"/5,25" per lettori floppy o VFD;
- presenza o meno di prese USB e audio frontali (entrambe ESTREMAMENTE utili) e/o lettori per card SD/CF/MS;
- presenza o meno di slot per schede di espansione PCI o PCI-E, dirette o via riser card (inclusa o no), presenza che è FONDAMENTALE se si vuole inserire in futuro una scheda tuner TV di qualsiasi tipo;
- alimentatore: si va da niente (occorre acquistarlo separatamente) al pico-PSU da 60W allo standard da 300W e più; si deve però dire che difficilmente macchine di questo genere necessitano di molta potenza, a meno che non ci si installino schede video accelerate PCI-E (utili ESCLUSIVAMENTE per giocare, quindi esulano dall'utilizzo tipico di un HTPC).
- gestione del calore: di solito non è un problema, perchè l'utilizzo "normale" di un HTPC non stressa troppo i componenti interni e quelli mini-itx, essendo bassi i consumi, tendono a rimanere piuttosto "freschi". Diverso è il discorso se si intende utilizzare applicazioni più stressanti per la CPU, soprattutto giochi: in quel caso - e ancora di più se si installa una scheda grafica aggiuntiva PCI-E - il calore tende a salire velocemente, rendendo opportuni case più grandi in cui l'aria circoli meglio e magari possano ospitare ventole aggiuntive. Per fortuna non è il caso del sistema che riporto come modello...
Per altre informazioni e MOLTA scelta: http://www.hwupgrade.it/forum/showth...ghlight=itx%3B.
Per il suo salotto mio suocero ha scelto un case JCP Mi-103, basso ma non troppo stretto, con finitura frontale a specchio, con USB e audio frontali, spazio per un lettore ottico slim, spazio per due hard disk interni da 2,5" o 3,5", due slot di espansione PCI/PCI-E (ma orizzontali e senza riser card inclusa), alimentatore da 60W. Dimensioni: H6,5xL30xP26,5. Costo: circa 60 € spedito.




MEMORIA: Ovviamente per un HTPC solo lettore sono sufficienti 2Gb di DDR3, ma in previsione di utilizzi futuri e visto il costo esiguo si possono montare 4Gb per sicurezza. Per mio suocero ho scelto due moduli Geil Value Plus da 2Gb ognuno. Costo: circa 20€ spedita.
HARD DISK(S): l'ideale sarebbe un SSD, molto veloce, per il sistema operativo e i programmi, per un avvio veramente fulmineo, magari affiancato (case permettendo) ad un secondo HDD per i dati, ma il costo non perdona... solitamente non servono grandi capacità, potendo eventualmente affiancarsi un hard disk esterno USB2 o meglio USB3. Come dicevo tra i tradizionali le unità da 3,5" sono più grandi ma meno costose (sempre case permettendo), le 2,5" comunque sono abbordabili, in ogni caso scegliete ovviamente sata 6Gb/s. Per mio suocero ho scelto un Western Digital Caviar Blue 3,5" sata 6Gb/s da 500 Gb. Costo: circa 80€ spedito.
TELECOMANDO: su ebay ne trovate a bizzeffe, sia quelli dedicati Media Center, sia versioni più ricche con emulazione mouse e comandi di sistema, fino agli eccellenti Soundgraph Imon (con o senza display VFD, che necessita però di un alloggiamento 5,25" frontale) o a piccole tastiere/telecomando RF che integrano il mouse. La cosa FONDAMENTALE però è che SIA COMPRESO IL RICEVITORE IR o RF! Per mio suocero ho preso un Artic IR con emulazione mouse. Costo: 25€ spedito.

N.B. Per MOLTE più informazioni e MOLTA scelta in più (auguri) visitate questo thread: http://www.hwupgrade.it/forum/showth...highlight=itx;

Ecco una foto con tutti i pezzi che utilizzeremo nella guida:



In senso orario da alto sinistra: case JCP MI-103, scheda madre MSI E-350IA E44, memorie Geil Value Plus kit 2x2Gb, hard disk WD caviar blue 500Gb, telecomando Artic con ricevitore IR.
Costo: circa 250€ (ho risparmiato un po' sulla spedizione acquistando il grosso dei pezzi da un unico negozio online). Vi sembra tanto per un lettore multimediale? Ma tenete presente che avete IL MIGLIOR lettore multimediale esistente (aggiornabile quasi all'infinito e compatibile con TUTTO per decenni!) e che potete sempre aggiungere in seguito con pochi euro:
- un tuner TV che lo trasformi in un baleno in un registratore su hard disk o su DVD, con una cifra da un minimo di 20€ (pennetta tuner DVB-T Averymedia Volar Max) a un massimo di 160€ (schede PCI-E CineS2/C/T della Digital Devices, con opzione modulo CI per decriptare la PayTV). Per il digitale terrestre un OTTIMO compromesso è la scheda PCI-E DVB-T Hauppauge HVR-2200, che è pure dual tuner, per cui potete registrare due canali contemporaneamente e costa circa 90/100€; ATTENZIONE: le odierne schede madri mini-itx perlopiù ospitano slot PCI-E (PCI Express), NON PCI! Per cui schede tuner con interfaccia PCI NON VANNO BENE!
- un lettore/masterizzatore DVD/BluRay che lo trasformi in un ottimo lettore BluRay per un modico costo da 20€ (minimo) fino a 150 (il massimo).
Vi pare poco?

Il prossimo post conterrà l'assemblaggio pratico di tutti i pezzi...

Ultima modifica di Luca72c : 12-03-2012 alle 20:57.
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 18:24   #3
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
PARTE 1

Dopo tante chiacchiere eccoci finalmente al montaggio vero e proprio del nostro HTPC. La procedura è semplice e a portata di (quasi) chiunque, basta avere un MINIMO di dimestichezza con prodotti tecnologici, non di più.
Prima di cominciare è opportuno dotarsi di un paio di utensili:
- un cacciavite a croce a punta media;
- un cacciavite a croce a punta piccola;
- un cacciavite piatto a punta media;
- un raschietto da muratore fino;
- pinzette;
- forbici da elettricista o similari corte, robuste e appuntite;
- nastro isolante;
- qualche fascetta.
Un secondo prima di cominciare a maneggiare i componenti elettronici, è sempre bene scaricare l'energia elettrostatica che si avesse addosso toccando oggetti metallici che possono scaricare a terra (es. case di un PC metallico collegato alla corrente), onde evitare di danneggiare con scariche elettrostatiche i circuiti/chip/transistor.
In tutto il processo di montaggio e prima USATE SEMPRE MOLTA DELICATEZZA su tutti i componenti, non forzate mai se non siete ASSOLUTAMENTE sicuri di non danneggiare niente!
Innanzitutto diamo bene un'occhiata alla

SCHEDA MADRE

Guardate bene l'immagine seguente:



Raffigura la scheda madre del nostro HTPC (modelli diversi possono avere piccole differenze nella disposizione), con evidenziati i punti su cui dovremo lavorare. Abbiate cura, prima di iniziare, di identificare bene tali punti di interesse, così da non commettere errori durante il montaggio.
Come potete vedere, il processore è già integrato nella scheda madre, il che ci esula dal dover compiere uno dei passaggi più delicati del montaggio di un PC, cioè l'installazione del processore con il suo dissipatore.
In verde sono evidenziati i fori di fissaggio, che dovranno combaciare con quelli analoghi sul case e in cui andranno le apposite viti (di solito fornite col case). Attenzione soprattutto ai connettori "front panel", "USB frontali" e "audio frontale", che sono composti da piccoli contatti appuntiti rivolti verso l'alto.
Guardate quest'altra foto:



Raffigura la parte POSTERIORE della scheda madre, con tutti i connettori di collegamento esterni. Potete notare da sinistra a destra e dall'alto al basso:
- presa mouse/tastieraPS/2 (utilizzo sconsigliato: non si possono collegare a HTPC acceso!);
- prese USB2 (sotto) solitamente usate per mouse e tastiera USB (ma utilizzabile anche da altri dispositivi);
- uscita VGA per monitor esterni;
- uscita HDMI (sotto) per monitor o TV HD;
- presa ethernet;
- prese USB2 (sotto);
- altre due prese USB2;
- due prese USB3 (di colore blu);
- uscite audio digitali ottica e S/PDIF;
- entrate audio linea e microfono e uscite audio a 6 canali.
Tale pannello posteriore dovrà adattarsi al case tramite una mascherina a incastro, di seguito riportata in foto:



Passiamo al montaggio delle

MEMORIE

Sono moduli DDR3 e se sono due andranno a riempire entrambi gli slot della scheda madre (sarebbe stato possibile anche montare un solo modulo da 4Gb o uno solo da 2Gb).
E' MOLTO IMPORTANTE L'ORIENTAMENTO, poichè il connettore ha un incasso che deve coincidere con l'apposita interruzione dello slot.
Guardate bene la foto seguente:



Ho messo i due moduli girati uno in un modo, l'altro al contrario. Come è evidente, quello superiore è orientato in modo sbagliato, poichè la fessura sotto non coincide con l'interruzione dello slot; quello sotto invece è orientato in modo corretto.
Mantenendo quest'orientamento, i moduli andranno montati negli zoccoli.
Prima però guardate bene come sono fatti gli alloggiamenti delle memorie: alle estremità di ognuno ci sono delle levette che servono a bloccare in posizione le memorie, che possono avere due posizioni: chiusa o aperta (aperta è inclinata verso l'esterno)



Nella foto qui sopra, la levetta davanti è APERTA, quella dietro è CHIUSA.
Ora mettetele tutte e quattro nella posizione APERTA.
Inserite bene a fondo ogni modulo di memoria in uno slot libero MANTENENDO L'ORIENTAMENTO CORRETTO stabilito in precedenza e premete verso il basso finchè le levette di bloccaggio non si chiuderanno automaticamente, serrando bene le memorie in posizione. Dovreste trovarvi con questa situazione:



Notate le levette di bloccaggio tutte chiuse.
Per quanto riguarda la memoria ci siamo. Adesso possiamo procedere alla

APERTURA DEL CASE

Innanzitutto verifichiamo che nel case ci sia una bustina con la viteria di supporto, fondamentale per il montaggio dei componenti.
Procediamo quindi svitando le apposite viti posteriori con un cacciavite a croce medio:



e asportando il coperchio superiore (va fatto scorrere all'indietro). Per tutte queste operazioni sul case potete aiutarvi con il foglio di istruzioni del case stesso, che di solito serve soprattutto a incasinarvi di più le idee ma non si sa mai... magari a qualcuno sarà di aiuto...
Dovrebbe a questo punto presentarvisi davanti uno spettacolo come questo:



Nella foto ho identificato i diversi componenti che troviamo nel case e che ci serviranno durante il montaggio. Essi sono:
- cavi di alimentazione per scheda madre e periferiche, che si dipartono dall'alimentatore (gruppo di componenti elettrici sotto il castello drive ottico);
- castello drive ottico, smontabile, su cui può essere montato un drive ottico DVD/BR slim;
- castello hard disks, smontabile, su cui possono essere montati fino a due hard disks/SSD da 2,5" o 3,5" (non più di uno se si vuole montare una scheda di espansione PCI-E medio-lunga);
-cavi USB e audio frontali, che portano i segnali tra il pannello frontale e la scheda madre; sono grigi, due USB (con un unico connettore) e uno audio;
- cavi front panel, che collegano la scheda madre ai LED anteriori e al pulsante di alimentazione.
Notate anche, posteriormente, i due slot di espansione orizzontali che servirebbero per montare una scheda PCI-E tramite l'utilizzo di una raiser card (scheda adattatore angolata).
Procediamo poi asportando il frontalino, bloccato da linguette di plastica superiori che andranno svincolate con il raschietto o il cacciavite piatto



e inferiori, più difficili da svincolare, per le quali occorre un po' più di destrezza e il cacciavite piatto.
Asportato il frontalino appariranno il front panel (con i LED e il meccanismo del pulsante di accensione) a destra e le prese frontali USB/audio a sinistra:



Per ora lasciatele perdere; procediamo invece allo smontaggio dei castelli del lettore ottico e degli hard disks svitando le apposite viti come da istruzioni:



La foto sopra mostra il castello hard disks smontato. Allargate bene i cavi dall'interno del case, così da avere la superficie libera. Notate i fori per il fissaggio della scheda madre (4 fori rialzati in quadrato) ai 4 angoli (più o meno).
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 18:25   #4
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
PARTE 2

Montate ora la mascherina posteriore della scheda madre, con la parte stampata esposta indietro verso l'esterno:



Notate che la mascherina va montata dall'interno del case e si incastra nello spazio apposito presente sul case. A questo punto possiamo posizionare la scheda madre all'interno del case, facendo combaciare i fori delle viti con quelli del case e incastrando le prese posteriori nella mascherina. Tenete i cavi ben allargati e all'esterno.



Nella foto è ancora presente il castello del drive ottico, ma è meglio montare la scheda madre dopo averlo smontato. Ho evidenziato nell'immagine una delle quattro viti che andranno inserite, procedete allo stesso modo per tutte e quattro (le viti sono nel sacchetto di viteria allegato al case - attenti a beccare quelle giuste per dimensioni!) fissandole BENE fino in fondo.
Dopodichè identificate bene tra i cavi di alimentazione del case i due raffigurati nella foto sopra, che servono ad alimentare la scheda madre:
- cavo di alimentazione 24 pin (inconfondibile, è il più grosso di tutti!);
- cavo di alimentazione 4 pin (con cavo giallo e nero, i 4 pin sono disposti in quadrato).
Identificate poi bene i cavetti del front panel, che sono colorati e sono tre:
- HDD LED (spia funzionamento hard disks);
- P LED (spia accensione);
- POWER SW (pulsante di accensione).
Tali connettori andranno collegati sul punto della scheda madre identificato all'inizio come "connettore front panel" (ricordate?), se avete difficoltà a trovarlo aiutatevi con il manuale della scheda.
Purtroppo i cavetti sono un po' corti, per cui per farli arrivare all'apposito connettore della scheda madre dovremo accorciarne la strada: tirateli fuori dal foro in cui sono infilati sul frontale del case (a sinistra del front panel) e riinfilateli tra i buchi della griglia frontale direttamente DIETRO il front panel, accorciandone così il percorso. Se necessario allargate le fessure della griglia con le forbici (tanto è tutto alluminio malleabile). Se staccate il front panel, state MOLTO attenti a rimontarlo ESATTAMENTE nella posizione originale, altrimenti il pulsante di accensione on funzionerà più. Il percorso dei cavetti dovrà essere più diretto possibile, dovranno quindi passare sopra le memorie.
Attenzione all'orientamento: i cavetti colorati (rosso, verde, arancione) sono i POSITIVI, mentre i cavetti bianchi sono i NEGATIVI. Il montaggio va effettuato come nella foto seguente:





Vedete che i cavetti passano ora sopra le memorie RAM.
Apprestiamoci ora a montare il connettore di alimentazione a 24 pin, subito davanti alle memorie:



Notate che il connettore ha una levetta di blocco, che deve corrispondere a relativo fermo sul connettore della scheda madre.
Tocca ora al connettore di alimentazione a 4 pin, un po' più "imboscato" ma che potete identificare nelle foto seguenti:





Notate che anche questo connettore presente l'accoppiata levetta di blocco/fermo, per cui non ci sono dubbi sull'orientamento.
Ora tocca ai cavi USB e audio frontali. Identifichiamoli:



e montiamoli rispettivamente sui connettori della scheda madre identificati in precedenza come "USB frontale" e "audio frontale".



I connettori hanno pin asimmetrici, per cui non dovrebbe esserci dubbio nell'identificare l'orientamento corretto.
Montiamo ora l'hard disk sotto il castello apposito, come raffigurato in foto:



usando le apposite viti con ammortizzatore di gomma.
Identifichiamo quindi i cavi Sata che ci serviranno a connettere l'hard disk alla scheda madre e ad alimentarlo. Quello di alimentazione ha connettore nero e piatto e si diparte dall'alimentazione del case. Quello dati è bianco (in questa scheda madre) ed è contenuto nella confezione della scheda madre (in numero di due). I connettori sono lontanamente simili, con incasso ad "L" orizzontale, ma quello di alimentazione è più largo.
Li potete vedere in foto sotto:



A destra quello dati (verso la scheda madre), a sinistra quello alimentazione (verso l'alimentatore). Il cavo dati è - ovviamente - libero a tutte e due le estremità, poichè va ancora collegato alla scheda madre, mentre quello alimentazione è attaccato all'alimentatore.
Colleghiamo entrambi i cavetti all'hard disk, come raffigurato in foto:



Nella foto ho raffigurato in rosso la forma dei due connettori a contatto con le prese dell'hard disk.
A questo punto si possono rimontare entrambi i castelli e il frontalino.
Cooleghiamo l'altra estremità del cavo dati Sata ad una delle 4 porte Sata della scheda madre, identificate in precedenza (colore bianco), possibilmente a quella segnata come "Sata_1"
Prima di richiudere il case, bisogna mettere un po' di ordine tra i cavi all'interno, che non devono ASSOLUTAMENTE svolazzare. Si possono fissare al case con delle fascette (meglio) e/o del nastro isolante (peggio):



fascette sul frontale e nastro sull'hard disk e ai lati, ma è una soluzione un po' troppo raffazzonata: sono sicuro che voi saprete fare di meglio (se non è per vostro suocero anche nel vostro caso)
Finalmente possiamo procedere al rimontaggio del coperchio, dopodichè avremo tra le mani il nostro HTPC completo!



ATTENZIONE! Notate che attraverso la griglia di areazione superiore si intravedono i circuiti della scheda madre: è evidente che sarà bene evitare che ci cadano liquidi o altre sostanze...
Nel prossimo post vedremo la configurazione software per poter svolgere le funzioni di HTPC.

Ultima modifica di Luca72c : 11-03-2012 alle 18:42.
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 19:38   #5
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Per la configurazione software avremo bisogno di usare un altro PC già installato e collegato ad internet: quello che state usando ora per leggere questo thread va più che bene.
Occorrono anche, solo per l'installazione, un mouse e una tastiera USB da collegare all'HTPc.
Come dicevo prima, Windows 7 dalla versione Home Premium in su contiene già quasi tutto ciò che ci necessita; Vista e XP, invece, non vanno bene. Linux può andare bene ed è molto stabile, ma la cofigurazione è più complicata eve la sconsiglio se non ne siete esperti.
Procuratevi quindi una copia di Windows 7 Home Premium o superiore con regolare licenza (anche OEM, basta richiederla ad un installatore da cui comprerete uno qualsiasi dei componenti dell'HTPC). Usate le versioni 64bit se avete installato 4 Gb di memoria o più, in ogni caso le versioni a 64bit dovrebbero essere preferibili e più orientate al futuro.
Provvedete poi a passare il CD su pennetta USB avviabile tramite l'ottimo "Windows 7 USB DVD download tool", scaricabile qui: http://www.microsoftstore.com/store/...usbdvd_dwnTool
o qui:
http://windows-7-usb-dvd-download-tool.softonic.it/
Prima di tutto accedete alla schermata di configurazione del BIOS premendo il tasto "canc" (o "del") appena l'HTPC si accende.
Andate nella scheda "Advanced", poi in "Integrated peripherals" e selezionate "AHCI mode" per la voce "Sata mode" (FONDAMENTALE!!! Non proseguite se non ci siete riusciti!!!). Controllate anche che sia abilitato l'"HD audio controller" e l'"Onboard LAN controller". Sempre nella scheda "Advanced" controllate che siano abilitate le interfacce USB2 e USB3.
Ancora in "Advanced" andate su "Wake up event setup" e abilitate "Resume by USB devices" e "Resume by PCI devices".
Nella scheda "Boot" impostate come periferica di avvio principale l'hard disk e le secondarie come preferite. salvate e uscite (ultima scheda).
Tramite la pennetta preparata prima occorre ora installare il sistema operativo sull'HTPC, collegandola prima dell'avvio all'HTPC e accedendo al boot selector dell'avvio premendo F11 non appena l'HTPC si accende (dovete essere veloci).
Selezionate come unica periferica di avvio la pennetta USB e riavviate (la scelta rimane valida solo per un avvio, perciò ai riavvii successivi potrebbe essere necessario riselezionare l'avvio da pennetta).
Procedete all'installazione di Windows 7, seguendo le istruzioni su schermo fino alla fine della configurazione e ricordandovi di installare il sistema sull' hard disk e non sulla pennetta!
A questo punto togliete la pennetta e riportatela all'altro Pc, scaricateci dentro il CD/DVD di installazione della scheda madre e ricollegatela all'HTPC per l'installazione di tutti i drivers su di esso.
Quindi collegate l'HTPC al router tramite cavo ethernet e scaricatevi gli ultimi drivers video AMD dal sito www.amd.com e installateli normalmente, riavviando alla fine del processo.
Scaricate e installate un programma free in grado di scompattare i files compressi, tipo IZArc (http://www.izarc.org/download.html).
Lasciate l'HTPC collegato ad internet per qualche ora, così che Windows 7 possa scaricare la miriade di aggiornamenti fino ad oggi (attenzione se la vostra copia ha licenza pirata: l'aggiornamento Windows Activation Technology - WAT - vi creerà grossi problemi...), riavviando quando richiesto.
Dopodichè configuratevi l'aspetto di Windows 7 come preferite e così le opzioni di risparmio energia, soprattutto lo standby automatico (su questi aspetti non mi soffermo vista la quantità di materiale a riguardo in rete).
Finiti gli aggiornamenti, scaricatevi i seguenti codec dalla rete:
http://shark007.net/win7codecs.html
http://shark007.net/x64components1.html (questo solo per sistemi 64bit)
e installateli NELL'ORDINE in cui li ho elencati.
Scaricatevi e installatevi pure un buon antivirus free, tipo Avira Antivir Premium, perchè non si sa mai...
Scaricatevi e installatevi un buon programma di partizionamento free tipo "Mini Tool Partition wizard" (http://www.partitionwizard.com/download.html) e usatelo per creare sull'hard disk una seconda partizione D: vuota che chiamerete "Dati" o qualcosa di simile e su cui andranno copiati i files multimediali, mentre nella partizione originale C: (che nel processo ridimensionerete a 30/40 Gb e che rinominerete come volete) manterrete i files del sistema operativo e i programmi (leggetevi le istruzioni di Partition Wizard per come fare).
Aprite poi Media Center e selezionate Attività->Impostazioni->Generale->Impostazioni avvio e finestre->avvia windows media center all'avvio di windows, così che all'avvio dell'HTPC si apra direttamente Media Center.
Ora andate in pannello di controllo e selezionate Windows Update->Cambia impostazioni, quindi nel menu a tendina selezionate "non verificare mai la disponibilità di aggiornamenti".
A questo punto, se necessario, potete scollegare l'HTPC dal router e posizionarlo dove volete. Inoltre potete collegare il ricevitore IR/RF USB del telecomando ad una porta USB posteriore e fissarlo al case con un biadesivo o altri metodi. Il telecomando dovrebbe essere installato automaticamente e funzionare direttamente, ovviamente solo in Media Center se è un telecomando dedicato MC - fate riferimento alle istruzioni fornite col telecomando stesso.
Collegate l'HTPC alla TV tramite l'uscita HDMI (l'audio digitale passerà automaticamente tramite tale cavo) o a un monitor tramite VGA (occorre un collegamento audio analogico tramite le uscite posteriori); se avete una TV con ingressi solo analogici potete usare l'uscita VGA con adattatore component, S-video o SCART; potete usare le altre uscite audio (anche digitali) sul retro avendo cura di selezionarle come predefinite in Pannello di controllo->audio, scheda Riproduzione. L'uscita audio tramite HDMI è quella nominata "ATI HDMI audio" o simile.
Configurate l'uscita video in Catalyst Control Panel, adattando la risoluzione e gli altri parametri alle vostre esigenze e allo schermo (se la vostra TV lo supporta, la grafica integrata regge tranquillamente il 1080p, cioè l'HD a scansione progressiva).
Per finire, non è strettamente necessario ma vi consiglio di scaricare e installare i due plugins Mediabrowser e Musicbrowser, seguendo le istruzioni riportate sul sito www.hack7mc.com: migliorano di molto la gestione dei files audio e video e aggiungono diverse funzionalità. Se avete un collegamento a internet, anche Shoutcast (internet radio) è una figata!
Da qui in poi non credo di dovervi spiegare altro: Media Center 7 è INTERAMENTE gestibile da telecomando come un normale lettore da tavolo e vi assicuro che, contrariamente a Media Center XP o Vista, funziona assai bene! Le istruzioni le trovate nella guida online della Microsoft, da esso potete aggiungere files nei suoi cataloghi multimediali (magari depositati nel disco D: DATI in apposite cartelle...), ascoltare files audio mp3 o AAC, vedere films e video, guardare foto, ecc... Dalla funzione Attività potete spegnere l'HTPC, mandarlo in standby (svegliandolo poi da telecomando quando necessario) o riavviarlo, tutto da telecomando.
A posto, ora potete subito metterlo alla prova, vedrete che rimarrete soddisfatti!

N.B. Siccome la configurazione software è molto più soggetta a vsriabili non prevedibili, potrebbe esserci qualche differenza nel vostro personale processo di configurazione. Se avete difficoltà nell'affrontarlo, chiedetemi pure (anche in MP).

Ultima modifica di Luca72c : 14-03-2012 alle 01:50.
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 20:47   #6
emmedi
Senior Member
 
L'Avatar di emmedi
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: Pozzomaggiore (SS)
Messaggi: 12450
Ho spostato la discussione di sezione mentre ho cestinato gli altri sue messaggi promozionali; non sono necessari ed inquinano discussioni nate per altri scopi.

Ultima modifica di emmedi : 11-03-2012 alle 21:02.
emmedi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 20:58   #7
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Veramente la guida me l'avevano richiesta proprio in quelle discussioni, i miei non erano "messaggi promozionali" ma segnalazioni per utenti che la stavano aspettando. Sinceramente mi sembra scorretto cancellarli, anche nei confronti di quegli utenti!
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 21:00   #8
emmedi
Senior Member
 
L'Avatar di emmedi
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: Pozzomaggiore (SS)
Messaggi: 12450
Parlo delle segnalazioni nelle discussioni relative ai lettori da tavolo; direi che sono fuori luogo...
emmedi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 21:19   #9
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Ho capito, le ripeto che la guida me l'avevano richiesta lì e volevo avvertirli che era pronta. Se il tenore dei messaggi vi sembrava fuori luogo, invece di cancellarli avreste potuto contattarmi in MP e chiedermi di modificarli...
In ogni caso, come devo fare allora per avvisare gli altri utenti di quelle discussioni che mi avevano richiesto la guida che è pronta?
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 22:00   #10
emmedi
Senior Member
 
L'Avatar di emmedi
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: Pozzomaggiore (SS)
Messaggi: 12450
Ci sono i messaggi privati...
Quanto al resto, ripeto, inserirsi in una discussione destinata a raccogliere i consigli per gli acquisti di una precisa tipologia di prodotto denigrandola a favore di un'altra non è corretto, oltre che off topic.
Se uno ha da fare comparazioni apre una discussione apposita... ma trattandosi di due tipologie diverse di prodotto non so quanto senso avrebbe...
emmedi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2012, 22:21   #11
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Boh, a me sembra una polemica assurda. Non vedo perchè in una discussione in cui si chiedono consigli per l'acquisto di un prodotto per soddisfare certe esigenze uno non possa consigliare l'acquisto di un altro prodotto che soddisfa meglio proprio quelle esigenze. Il suo mi sembra un punto di vista un po' troppo chiuso e settoriale.
Chi chiede consigli in un topic molto probabilmente NON SA che esistono prodotti diversi che svolgono meglio le funzioni che cercano, io penso che sia nostro DOVERE portare a conoscenza degli utenti lo stato dell'arte della tecnologia multimediale. Perchè lo definisce denigrare? Io lo definirei "mettere in guardia" da prodotti obsoleti chi non sa che lo sono. Io credo che gli utenti di quelle discussioni sarebbero contenti di trovare una soluzione che soddisfa le esigenze per cui scrivono, anche se si tratta di un prodotto diverso. Noi informiamo e offriamo la possibilità di scelta, poi ognuno sceglie come vuole...
In ogni caso, non è che io possa contattare privatamente tutti i lettori di una discussione, compresi tutti quelli (secondo me sono tantissimi) che la leggono senza inserire messaggi, cercando delle soluzioni ai loro problemi.
Grazie comunque.
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-03-2012, 18:53   #12
xantas
Member
 
Iscritto dal: May 2005
Messaggi: 251
che dire ? una guida precisa, scritta passo-passo come deve essere un'ottima guida, tra le migliori che si possano trovare nei forum, deve essere stato un impegno non da poco, con foto utilissime, ti faccio i miei sinceri complimenti, c'è passione in queste cose.
xantas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-03-2012, 23:05   #13
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Grazie, sei veramente gentile! volevo essere sicuro che fosse alla portata di tutti...
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-03-2012, 23:50   #14
TRUTEN
Senior Member
 
L'Avatar di TRUTEN
 
Iscritto dal: Oct 2001
Città: Milano
Messaggi: 10646
Bella guida, complimenti.

Peró, secondo me, vale la pena segnalare le alternative al frontend Microsoft integrato. Io dopo aver provato Media Center originale, Media Portal, un distro linux che non ricordo ed XBMC con quest'ultimo ho raggiunto la pace dei sensi:
Codec interni per non dover perdere tempo, completo supporto ai telecomandi compatibili con windows 7, supporto al DXVA (direct x video acceleration) per sgravare il processore, skin personalizzabili (ce ne sono alcune che ne permettono l'uso a chiunque), scraper (ovvero scarica in automatico copertine, trame ed info dei file multimediali presenti in libreria), vasta gamma di plugin fatti dagli utenti ma sopratutto l'auto setting del refresh del display a seconda della sorgente.
Quest'ultima opzione, per chi come me alterna bluray a dvd ed a vari generi di file multimediali, evita di vedere i vari scattini nei cambi di file.
L'unico neo é che quando si opta per XBMC quasi certamente dovrete rinominare dei file in modo che lo scraper li riconosca.

Inoltre gira anche su linux (si risparmia la licenza di windows ma qui non ho esperienza di utilizzo) ed é pure gratis.

Della serie: cosa chiedere di piú?
__________________
RYZEN 1700X / TAICHI X370 / NOCTUA D15 / 4*8GB DDR4 2933 / VEGA 64/ Samsung 840 250GB/ WD BLUE 1TB / Enermax Modu87+ 600W / Antec 1200 / Windows 10 / P2770H
TRUTEN è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 14-03-2012, 01:26   #15
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Grazie per i complimenti!
Io XBMC non l'ho mai usato, ne ho sentito parlare bene ma ad essere sincero la pace dei sensi l'ho trovata con Media Center, anche dopo aver provato Mediaportal, GBMC ed altri: la versione 7 è abbastanza matura, mi pare che gran parte delle cose che dici tu le incorpori già:
- i codec sono esterni, è vero, ma questa secondo me è uno dei suoi maggiori pregi, essendo adattabile e configurabile a piacimento senza dover aggiornare il programma principale; perdite di tempo non ce ne sono, coi codec Shark fai veramente tutto, incorporano anche l'accelerazione hardware del video e sono facilmente configurabili;
- ovviamente supporta tutti i telecomandi compatibili con 7 e se vuoi il massimo tra Imon e i telecomandi multifunzione Logitech ce n'è per tutti i gusti, sennò ci sono mini tastiere wireless, telecomandi "aerei", ecc...
- la skin non è direttamente modificabile, ma con plugins tipo MediaCenterStudio puoi modificare quello che vuoi e cambiare le skins (vedi www.hack7mc.com), anche se per ora siamo proprio agli inizi...;
- una specie di scraper ce l'hanno anche molti plugins di Media Center (tipo MediaBrowser o Musicbrowser), ad esempio dei files mp3 (se correttamente taggati) mostrano copertina e altre informazioni, così come dei films (copertine, ratings, attori, trama, ecc...!); in certi casi, comunque, è lo stesso necessario rinominare i files perchè vengano riconosciuti;
- di plugins ce ne sono diversi, forse non tanti come per XBMC e Mediaportal, ma quanti basta per fare quasi tutto il necessario; inoltre alcuni plugins sono proprio eccezionali e valgono da soli la preferenza per Media Center, ad esempio Shoucast (famosissimo provider webradio), l'ottimo EPGDownloader (sempre grazie Nephilim!) e il geniale DVBLink, che estende la compatibilità con hardware diversissimi e permette di implementare un sistema multimediale domestico completo ben oltre il semplice DLNA (streaming TV sull'iphone o addirittura SU INTERNET, come ti sembra?), non è gratuito ma sicuramente non costa un botto (ho pagato la licenza circa 20 dollari, cioè 16 euro);
- l'auto setting del refresh non mi pare lo abbia, ma ad essere sincero non ho mai avuto problemi nei cambi dei files... boh... scusa l'ignoranza ma non capisco bene a cosa ti riferisci: uso il 1080p a 60hz per tutto e i Catalyst ci adattano ogni fonte senza scattini, solo un unico cambio di refresh assolutamente indolore... files a frame rates diversi li vedo tranquillamente... forse bisogna vedere che codec e che drivers video si usano, nonchè che display... in ogni caso l'interfaccia di riproduzione dei DVD e dei BR non è 'sto granchè, si può però utilizzare il plugin di PowerDVD;
- è gratis pure Media Center, essendo compreso nel Sistema Operativo... ma certo non gira su Linux, e questo non è poco! Ma quanti "profani" usano Linux?
- gli utenti di Media Center sono veramente numerosissimi e questa dovrebbe essere una garanzia di stabilità e supporto...
In ogni caso io nella guida, essendo rivolta a profani, ho cercato di rimanere sul più semplice e generale possibile, quindi Media Center mi sembrava la cosa più logica, se non altro perchè è MOLTO semplice e diretto da usare, si integra PERFETTAMENTE nel sistema operativo, è supportato da praticamente TUTTO e ce l'hanno tutti gli utenti di W7.
Benvenga però la tua segnalazione, sono curioso di sentire i pareri degli utenti che usano XBMC E MC7 e possono fare comparazioni dirette!

Ultima modifica di Luca72c : 14-03-2012 alle 01:49.
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 14-03-2012, 23:02   #16
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Quote:
Originariamente inviato da TRUTEN Guarda i messaggi
Bella guida, complimenti.

Peró, secondo me, vale la pena segnalare le alternative al frontend Microsoft integrato. Io dopo aver provato Media Center originale, Media Portal, un distro linux che non ricordo ed XBMC con quest'ultimo ho raggiunto la pace dei sensi:
Codec interni per non dover perdere tempo, completo supporto ai telecomandi compatibili con windows 7, supporto al DXVA (direct x video acceleration) per sgravare il processore, skin personalizzabili (ce ne sono alcune che ne permettono l'uso a chiunque), scraper (ovvero scarica in automatico copertine, trame ed info dei file multimediali presenti in libreria), vasta gamma di plugin fatti dagli utenti ma sopratutto l'auto setting del refresh del display a seconda della sorgente.
Quest'ultima opzione, per chi come me alterna bluray a dvd ed a vari generi di file multimediali, evita di vedere i vari scattini nei cambi di file.
L'unico neo é che quando si opta per XBMC quasi certamente dovrete rinominare dei file in modo che lo scraper li riconosca.

Inoltre gira anche su linux (si risparmia la licenza di windows ma qui non ho esperienza di utilizzo) ed é pure gratis.

Della serie: cosa chiedere di piú?
Mi sono informato un po' meglio e mi sembra veramente un ottimo front-end. Però alla tua domanda ti rispondo subito: la gestione del segnale TV! Infatti se ho ben capito XBMC è un Media Center da riproduzione di files/dischi E BASTA, non gestisce il segnale DVB-T/S/C e quindi non può sostituire un HD o DVD recorder (funzione fondamentale per un HTPC, almeno qui in Italia e almeno secondo me!).
Quindi: se non prevedete di aggiungere mai un tuner TV al vostro HTPC e vi basta di avere PER SEMPRE un ECCELLENTE lettore multimediale (il migliore in circolazione), XBMC è un'ottima scelta, ma se prevedete (subito o in un futuro prossimo) di aggiungere la gestione del segnale TV (registrazione o visualizzazione), restate ben attaccati a Media Center 7!
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-03-2012, 13:47   #17
superexpert
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2011
Messaggi: 588
Con colpevole ritardo, mi unisco ai complimenti di xantas a Luca72c. Davvero più chiari ed esaustivi di così non si poteva essere.
superexpert è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-03-2012, 15:24   #18
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Grazie a tutti! Spero che la guida vi sia utile, rinnovo la mia disponibilità per chi avesse bisogno di ulteriori chiarimenti.
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-03-2012, 16:57   #19
antonio napolitano
Junior Member
 
L'Avatar di antonio napolitano
 
Iscritto dal: Mar 2012
Messaggi: 24
Complimenti per l'ottima guida
__________________
La conoscenza rende liberi. Visita il mio blog http://www.bootinfo.eu
antonio napolitano è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 28-03-2012, 22:46   #20
Luca72c
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2010
Messaggi: 815
Grazie ancora, non mi aspettavo tanto apprezzamento da tutti!
Luca72c è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


AMD Radeon RX 5500XT: la nuova scheda di fascia media anti GeForce GTX AMD Radeon RX 5500XT: la nuova scheda di fascia ...
MacBook Pro 16: è davvero una workstation mobile MacBook Pro 16: è davvero una workstation...
Radeon Software Adrenalin: tutte le novità dell'edizione 2020 Radeon Software Adrenalin: tutte le novità...
BenQ PhotoVue SW270C: un monitor fedele per il fotografo BenQ PhotoVue SW270C: un monitor fedele per il f...
Blubrake: l'ABS per e-bike che parla italiano Blubrake: l'ABS per e-bike che parla italiano
Babylon's Fall: primo trailer del gamepl...
Fallita società di monopattini elettrici...
Ericsson Spectrum Sharing: chiamata 5G c...
LG XBOOM Go WK7, smart speaker con quali...
Check Point: nuova sicurezza cloud integ...
Entro il 2040 tutti i camion saranno ele...
Overwatch: è arrivato l'evento Ma...
In arrivo una Leica M10 tutta bianca per...
Offerte di Natale Amazon di oggi 12 dice...
Windows 7 a fine vita: in arrivo gli avv...
SAP presenta l'Ecommerce Report 2019: si...
Instagram down in Italia e nel mondo: ec...
Xbox Project Scarlett con capacità di ca...
Windows 10 Mobile è morto: arriva...
Harbour Air presenta in un video il suo ...
iTunes 12
Google Chrome Portable
WinRAR
VirtualBox
Skype
Opera Portable
Opera 65
Driver NVIDIA GeForce 441.66 WHQL
Radeon Software Adrenalin 2020 19.12.2
Cpu-Z
GIMP Portable
The GIMP
Backup4all
Chromium
GPU-Z
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 15:27.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v