Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Fotografia digitale > Piazzetta Fotografica

Super Device, cos'è e come funziona la tecnologia che unisce l'ecosistema HUAWEI
Super Device, cos'è e come funziona la tecnologia che unisce l'ecosistema HUAWEI
Super Device è la soluzione integrata nei dispositivi Huawei che garantisce un’interoperabilità tra i device che la supportano (al momento in cui scriviamo è compatibile solo con alcuni PC Huawei con PC Manager 11.1 e alcuni smartphone e tablet Huawei con EMUI 12 o versioni successive e HarmonyOS 2 o versioni successive). Il punto di forza della funzionalità è l'assenza di soluzioni di continuità, con qualsiasi tipo di utente (anche quello meno esperto) che può accedere a potenti strumenti di condivisione nella maniera più semplice e rapida possibile.
Sony FE 24-70mm F2.8 GMaster II, minor peso e più funzioni, soprattutto per videomaker
Sony FE 24-70mm F2.8 GMaster II, minor peso e più funzioni, soprattutto per videomaker
Sony aggiorna il suo zoom standard più pregiato. Minor peso e maggior vocazione in ambito video, per un'ottica moderna dal grande potere risolvente.
INNO3D GeForce RTX 3090 Ti X3 OC alla prova: Ampere, ultima fermata
INNO3D GeForce RTX 3090 Ti X3 OC alla prova: Ampere, ultima fermata
Proviamo la seconda scheda video custom basata sul progetto delle GeForce RTX 3090 Ti, la INNO3D GeForce RTX 3090 Ti X3 OC. Contraddistinta da un look elegante e "tutto d'un pezzo", la nuova soluzione di INNO3D permette di accedere alle massime prestazioni possibili con l'architettura Ampere di NVIDIA. Ovviamente a caro prezzo, sia di listino che in termini di consumi...
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 19-07-2008, 00:51   #681
CarloR1t
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: MI
Messaggi: 9820
Quote:
Originariamente inviato da marchigiano Guarda i messaggi
è purtroppo la tesla ha la trazione posteriore quindi più di tanto non recupera in frenata, è anche vero che se per dire vai in autostrada a velocità costante la tesla farà più km della lightning, al contrario in città dove si frena spesso. queste nanosafe comunque costano ancora troppo e anche le normali li-ion non scherzano, inoltre l'energia necessaria non la si può prendere certo dai pannelli solari, che al massimo possono integrare, ma il grosso deve sempre venire dalle centrali termiche/idriche/nucleari. poi sorgerebbe anche il problema della distribuzione, la normale rete elettrica non può certo reggere 100kwh per casa, anche qui si spera che la nanotecnologia riesca a produrre dei "quasi" superconduttori a basso prezzo
A casa la ricarica può essere lenta per 8 ore di notte quando le centrali idroelettriche o di altro tipo sono senza carico, in ogni caso è sempre molto più efficiente consumare combustibile per fare l'energia elettrica in una centrale e poi distribuirla, che creare il movimento nel motore dell'auto dove il rendimento termodinamico è infimo, non si può avere recupero in frenata e sostare in coda o ai semafori col motore spento. Di giorno ci possono essere parcheggi con tettoie fotovoltaiche come queste...
http://futuroprossimo.blogosfere.it/...el-futuro.html
http://www.envisionsolar.com/index.p...olarpower&id=6
con il vantaggio anche che al ritorno in macchina in estate non scotterà e si userà anche meno il climatizzatore, che consuma anche lui. Anche con pannelli a film economici tipo nanosolar da 15% di rendimento in attesa di quelli di domani del 50%.
Quote:
in che senso?
Niente equivoco chiarito...

Quote:
Originariamente inviato da L0cutus Guarda i messaggi
ok, sabato pomeriggio che ho un po' di tempo postero' magari qualche foto, e si, lo sportellino e' scorrevole e puo' rimanere aperto se si vuole.
cmq il mio ha solo 2 canali, quindi si possono caricare le pile a 2 a 2...
nessuna fretta. quello che dici conferma che non è uguale all'altro per la carica delle pile, il modello col display dice 4 canali, con delta v ciascuno e possibilità di ricaricare anche 1 o 3 pile come confermato anche dal negoziante a cui l'ho chiesto.
Gli sportellini per me sono solo un fatto estetico o per proteggere dalla polvere i contatti perchè le pile non dovrebbero mai esere chiusi in ricarica senza possibilità di smaltire il calore.
__________________
✌️☮️🇺🇦❤️🇷🇺 ☮️✌️
Videoproiettore Epson TW5350, Darbee DVP-5000S, Himedia Q5 Pro, Sony BDP-S6700 BD3D, Fuji FinePix REAL 3D W3, LG Otimus 3D Max, 3D TV Samsung 40UED8000, 3D Tablet. Forum AVM: Videoproiezione, Blu-ray 3D

Ultima modifica di CarloR1t : 19-07-2008 alle 01:02.
CarloR1t è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 19-07-2008, 12:58   #682
marchigiano
Senior Member
 
L'Avatar di marchigiano
 
Iscritto dal: Dec 2004
Città: IV Reich
Messaggi: 17260
Quote:
Originariamente inviato da L0cutus Guarda i messaggi
parli di quello piu' sopra con lcd azzurro ? io ho preso suo fratello minore, ovvero senza lcd, che puo' sia caricare le pile sia usare le pile cariche per alimentare altri dispositivi via usb, con 4 pile la carica e' di 500mAh a pila, non moltissimo, anche se neppure poco, io oramai con il mio C9000 le carico a 1500....non scaldano neppure, mentre con quello di cui sopra, anche se ricarica a 500, le pile diventano parecchio calde se non bollenti, l'ho pure aperto, ha un circuitino niente male, si basa su un integrato Holtek HT46R47, probabilmente e' tarato su una tensione troppo alta prima di fermare la carica, al contrario del c9000.
Ho pure qualche dubbio sulla capacita' di output (800mA/5v), visto che non mi pare riesca molto bene con il mio cellulare e palmare...
Prima o poi taglio un cavo usb e misuro la corrente
interessante questo caricatore, ma quando lo usi come alimentatore le batterie vengono scaricate in serie o parallelo? perchè passare da 1.2V a 5 si perde parecchia efficienza... prova magari a usare solo 1-2 batterie... confermi i 4 canali di carica?
__________________
Tim LTE1800, Vodafone LTE1800, Terra vista dalla ISS in tempo reale SPETTACOLO

cit: "Utilissimo, vendo per inutilizzo"
marchigiano è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 19-07-2008, 13:03   #683
marchigiano
Senior Member
 
L'Avatar di marchigiano
 
Iscritto dal: Dec 2004
Città: IV Reich
Messaggi: 17260
Quote:
Originariamente inviato da CarloR1t Guarda i messaggi
di notte quando le centrali idroelettriche o di altro tipo sono senza carico
pensa che attualmente parecchie centrali idroelettriche di notte ripompano indietro l'acqua usando l'energia delle centrali che non conviene rallentare di notte, in pratica usano il bacino artificiale come una enorme batteria, di giorno la scaricano e di notte la ricaricano. più ovviamente il flusso del fiume che quello è sempre in positivo ma a volte la portata è davvero poca...


Quote:
in attesa di quelli di domani del 50%.
è anche dopodomani purtroppo prima di arrivare a efficienze simili a prezzi umani e inquinamento per produzione accettabile passeranno decenni purtroppo...
__________________
Tim LTE1800, Vodafone LTE1800, Terra vista dalla ISS in tempo reale SPETTACOLO

cit: "Utilissimo, vendo per inutilizzo"
marchigiano è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 19-07-2008, 14:55   #684
AleLinuxBSD
Senior Member
 
L'Avatar di AleLinuxBSD
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 7037
Oggi mi si sono scaricate le pile ibride dopo circa 380 scatti, senza considerare l'uso del flash, e la visione in lungo e largo in modalità preview (per molti minuti).

Ho effettuato la prima ricarica, per adesso, direi che sono contento.

Nota:
marchigiano ho potuto vedere quelle centrali idroelettriche in tv (in un certo senso erano a circuito chiuso e l'esempio che ho visto si riferiva a piccole dighe) ed il motivo per cui pompano l'acqua di notte verso l'alto per poi poterla riutlizzare di giorno è dato dalla mancanza di accumulatori di energia efficienti ed a basso costo.
Teoricamente l'idrogeno, quando verranno risolti i numerosi problemi di stoccaggio a costi accettabili, potrebbe risultare un'alternativa.
In sostanza, detto in termini molto sintetici, l'energia è presente dato che di notte il consumo è inferiore, non potendola conservare a costi accettabili, piuttosto che buttarla via, si preferisce impiegarla per rimandare indietro l'acqua in modo da riutilizzarla di giorno.
L'unico vantaggio di questa soluzione è il risparmio d'acqua (che non è poco).
__________________
Distro:Ubuntu LTS, Debian,SL,OpenBSD
I love Linux, Bsd and the free software! Fantasia: fotografica
[Icewm]: Thread Ufficiale - light window manager Benchmark Cpu per sistemi Linux/BSD
AleLinuxBSD è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 19-07-2008, 17:11   #685
dasdsasderterowaa
Registered User
 
Iscritto dal: Mar 2007
Messaggi: 1196
Io ho comprato delle Eurocell 3900mAh, ma forse non ho un caricabatterie adatto, perché ci caricano in 5 minuti, e quindi durano anche poco.

Peccato, perché con quelle dovrei avere un'autonomia di una 50ina di scatti con la compatta.
dasdsasderterowaa è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 19-07-2008, 20:44   #686
marchigiano
Senior Member
 
L'Avatar di marchigiano
 
Iscritto dal: Dec 2004
Città: IV Reich
Messaggi: 17260
Quote:
Originariamente inviato da Cloudis Guarda i messaggi
Io ho comprato delle Eurocell 3900mAh, ma forse non ho un caricabatterie adatto, perché ci caricano in 5 minuti, e quindi durano anche poco.

Peccato, perché con quelle dovrei avere un'autonomia di una 50ina di scatti con la compatta.
non vorrei passare per il cattivo che dice ai bambini che babbo natale non esiste... ma le stilo di qualità massimo massimo arrivano a 2600mah effettivi, te pensi che un brand sconosciuto cinese possa fare batterie da 3900mah?

capisco la mancanza di una faq al primo post ma basta che leggi i primi 70-80 post per capire parecchie cose

tieni anche presente che la batteria più è capiente meno è robusta, meglio quindi puntare su una 2100mah circa ma di qualità
__________________
Tim LTE1800, Vodafone LTE1800, Terra vista dalla ISS in tempo reale SPETTACOLO

cit: "Utilissimo, vendo per inutilizzo"
marchigiano è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 19-07-2008, 23:49   #687
CarloR1t
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: MI
Messaggi: 9820
Quote:
Originariamente inviato da marchigiano Guarda i messaggi
pensa che attualmente parecchie centrali idroelettriche di notte ripompano indietro l'acqua usando l'energia delle centrali che non conviene rallentare di notte, in pratica usano il bacino artificiale come una enorme batteria, di giorno la scaricano e di notte la ricaricano. più ovviamente il flusso del fiume che quello è sempre in positivo ma a volte la portata è davvero poca...
Si lo so che pompano l'acqua nei bacini, non so con quale rendimento ma presumo che per l'efficienza della pompa, gli attriti nelle condutture ecc, sia piuttosto scarso, in ogni caso benchè pompare sia sempre meglio che buttar via l'energia, come dice Ale, di notte sarebbe bello poterla usare anche per fare il pieno di energia alle automobili!
Quote:
è anche dopodomani purtroppo prima di arrivare a efficienze simili a prezzi umani e inquinamento per produzione accettabile passeranno decenni purtroppo...
Allora non essendo un fisico non mi esprimerò con precisione ma se ho ben capito da varie letture, di cui se vi interessa posterò i link, coi nanocristalli ('quantum dots') si potrebbe ottenere il 60-66% di rendimento in pannelli economici a film, come quelli nanosolar. In alcuni esperimenti di laboratorio e in particolari condizioni, i qd attuali rendono fino al 90% massimo teorico, ma in pratica sono ancora molto inferiori (il pdf sotto parla dell' 11% ma è del 2002, non so gli sviluppi più recenti). Alcuni qd sono capaci di espellere 3 o addirittura 7 elettroni con un singolo fotone di luce incidente, ma ci sono problemi da risolvere per convogliare questi elettroni in un flusso di corrente esterno e che non vengano ricatturati dalle lacune che si creano. Non si può dire ovviamente quando ci riusciranno ma non è roba da fantascienza o ricerche ultracostose tipo fusione nucleare, è più come stabilizzare i laser blu anni fa, superare le barriere della litografia laser per i microchip e altre cose apparentemente insormontabili che l'elettronica ha saputo risolvere negli anni passati, il breaktrough potrebbe succedere domani mattina o fra 5-10 anni o mai...

http://pubs.acs.org/cgi-bin/abstract...nl052276g.html
http://www.evidenttech.com/assets/do...nvers-v1.0.pdf
http://www.lanl.gov/news/index.php/f.../story_id/7727
http://quantumdot.lanl.gov/pages/News.html
http://quantumdot.lanl.gov/pages/Staff/Victor.html
http://quantumdot.lanl.gov/
http://www.technologyreview.com/read...ar&id=18285&a=
http://www.scienceray.com/Chemistry/...um-Dots.116564
__________________
✌️☮️🇺🇦❤️🇷🇺 ☮️✌️
Videoproiettore Epson TW5350, Darbee DVP-5000S, Himedia Q5 Pro, Sony BDP-S6700 BD3D, Fuji FinePix REAL 3D W3, LG Otimus 3D Max, 3D TV Samsung 40UED8000, 3D Tablet. Forum AVM: Videoproiezione, Blu-ray 3D

Ultima modifica di CarloR1t : 20-07-2008 alle 00:48.
CarloR1t è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-07-2008, 12:33   #688
marchigiano
Senior Member
 
L'Avatar di marchigiano
 
Iscritto dal: Dec 2004
Città: IV Reich
Messaggi: 17260
lo spero davvero in pannelli al 60% che costano come gli attuali nanosolar

intanto date un occhiata al primo post, guardate se ho dimenticato qualcosa e correggetemi se ho scritto qualche castroneria
__________________
Tim LTE1800, Vodafone LTE1800, Terra vista dalla ISS in tempo reale SPETTACOLO

cit: "Utilissimo, vendo per inutilizzo"
marchigiano è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-07-2008, 13:19   #689
CarloR1t
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: MI
Messaggi: 9820
Quote:
Originariamente inviato da marchigiano Guarda i messaggi
lo spero davvero in pannelli al 60% che costano come gli attuali nanosolar

intanto date un occhiata al primo post, guardate se ho dimenticato qualcosa e correggetemi se ho scritto qualche castroneria
Ottimo lavoro complessivamente. Però mi sembra riduttivo l'accenno alle ibride, che invece metterei in rilievo, copiando integralmente il posto nella mia firma o per non fare troppa confusione mettendo un link ad essa ben visibile nel primo post per chi vuole saperne di più. Anche considerando che al di là dei vantaggi del litio e alcuni vantaggi delle nicd, sono proprio queste nimh ibride che più probabilmente interessano chi cerca pile ricaricabili. Il thread era sulle pile ricaricabili migliori e si presta a una trattazione ampia sulle pile ricaricabili di ieri e di oggi, ma in pratica il 90% degli utilizzatori chiede quali siano le pile standard stilo, ministilo, C e D migliori per uso generico: fotocamere, dispositivi wireless, giochi, lettori mp3, radio e stereo portatili, ecc. per i quali sono ideali le nimh ibride che però sono ancora poco conosciute e difficili da trovare in certe zone, per cui sarebbe necessario metterle in evidenza come ho fatto con la mia firma. La cosa migliore sarebbe mettere un link al mio post in rilievo, in alto nel post o in grassetto, così posso continuare ad aggiornare il post coi nostri test, informazioni ecc. senza costringerti ad aggiornare il tuo.

A proposito della capacità, sembra ed è si ridotta come valore, ma nell'uso reale durano molto di più anche a breve termine, ossia non con uno scaricamento rapido immediato come nei test citati ma nei giorni o settimane successivi alla carica perchè le nimh tradizionali perdono nell'uso pratico della pila, specialmente in apparecchi elettronici con standby la loro tenuta è notevolmente inferiore, come risulta anche dalle nostre prove pratiche, per es.:

Mouse desktop wireless
2AA Ni-MH normali Brondi 2600mAh 2-3 settimane
2AA Ni-MH ibride Uniross Hybrio 2100mAh nuove da confezione senza ricarica preliminare durata circa 4 mesi (il diodo non si spegne mai e lampeggia sempre giorno e notte, rating 3v 100mA nell'uso attivo, non molto frequente col notebook e molto raramente per gioco)
Dopo una ricarica completa, 6 mesi e va ancora bene, anche se entro una portata ridotta a meno di 1mt. Cedimento momentaneo di qualche ora dopo 2 settimane ma si è ripreso e va ancora bene. Ricaricato poco dopo perchè lampeggiava scarico.

Vecchio cordless, circa 12 ore standby 30min conversazione al giorno
Durata 2AA Ni-MH normali Uniross 2300mAh quasi 3 settimane
Durata 2AA Ni-MH ibride Uniross Hybrio 2100mAh nuove da blister senza ricarica: 5 settimane e 1 giorno.
Dopo la prima ricarica piena: 5 settimane e 3 giorni.
Dopo la seconda ricarica piena: 5 settimane e 3 giorni
Durata 2AA Ni-MH ibride Alcava, dopo una prima ricarica 5 settimane e 3 giorni.
Durata confermata nel tempo giorno più giorno meno!




Orologio a Parete
1 AA Alcava 2200mAh 85%anno non ricaricata inserita il 4 nov 07...va ancora a luglio 2008.

Mini casse per walkman
vecchio accessorio per walkman che uso col notebook, dotate di autospegnimento dopo 1 min in mancanza di input da jack stereo. 2 casse con ciascuna 2AA Hybrio ricaricate, durata 2 mesi, quasi sempre collegate al notebook a casa, suoni di sistema, molti video streaming e qualche mp3 o film.

Vecchia radio AM-FM grande (anni '80)
Accesa 4-5 ore al giorno a basso volume, con 4 pile alkaline C (mezza torcia) dura solitamente 5-6 mesi.
Con 4 pile AA Hybrio con adattatore per formato C (autocostruito) durata 2 mesi.
__________________
✌️☮️🇺🇦❤️🇷🇺 ☮️✌️
Videoproiettore Epson TW5350, Darbee DVP-5000S, Himedia Q5 Pro, Sony BDP-S6700 BD3D, Fuji FinePix REAL 3D W3, LG Otimus 3D Max, 3D TV Samsung 40UED8000, 3D Tablet. Forum AVM: Videoproiezione, Blu-ray 3D

Ultima modifica di CarloR1t : 20-07-2008 alle 13:44.
CarloR1t è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-07-2008, 14:36   #690
marchigiano
Senior Member
 
L'Avatar di marchigiano
 
Iscritto dal: Dec 2004
Città: IV Reich
Messaggi: 17260
ok ho messo il tuo link, grazie della disponibilità

l'unica cosa, quando suggerisci gli adattatori delle stilo, dovresti dovresti evidenziare che:

una D alcalina ha circa 18ah di capacità, una D ni-mh circa 10ah, usando una stilo da 2Ah il calo di autonomia sarà notevole

stesso discorso per le C alcaline (8Ah) e ni-mh (5Ah)

l'adattatore D con 2-3-4 stilo in parallelo è ideale per bruciarle, specie se ni-mh, infatti durante la scarica, specie con batterie un po giù di corda, è facile che una abbia un calo di tensione che va a influire sulle altre in parallelo che in pratica si scaricano per tentare di ricaricare la più debole, più devono alimentare l'apparecchio, in pratica la più robusta è sottoposta a un carico di lavoro esagerato che la porterà a una morte precoce. ancora peggio se si provano a caricarle in parallelo, al 90% già alla prima ricarica una batteria verrà bruciata

l'adattatore per la 4.5V di solito va usato su lampade portatili a incandescenza, le lampade tendono a scaricare a zero le batterie, usare 3 ni-mh in serie vuol dire vederle morire presto se non si è più che attenti a ricaricarle ben prima che la luce si affievolisca
__________________
Tim LTE1800, Vodafone LTE1800, Terra vista dalla ISS in tempo reale SPETTACOLO

cit: "Utilissimo, vendo per inutilizzo"
marchigiano è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-07-2008, 17:51   #691
CarloR1t
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: MI
Messaggi: 9820
Quote:
Originariamente inviato da marchigiano Guarda i messaggi
ok ho messo il tuo link, grazie della disponibilità

l'unica cosa, quando suggerisci gli adattatori delle stilo, dovresti dovresti evidenziare che:

una D alcalina ha circa 18ah di capacità, una D ni-mh circa 10ah, usando una stilo da 2Ah il calo di autonomia sarà notevole

stesso discorso per le C alcaline (8Ah) e ni-mh (5Ah)
Hai ragione che non ho evidenziato la cosa, anche se ne abbiamo parlato qui con tweester. Sulle ricaricabili è comunque scritta la capacità mentre le alcaline sarebbero off topic, la discussione è sulle ricaricabili e presumibilmente evitando l'uso delle pile usa e getta ogni qualvolta se ne possa fare a meno, ma è giusto considerarle come paragone e per quando possono servire.

Se con le nuove nimh ibride si riesce comunque a garantire sempre sufficiente autonomia e comodità d'uso, anche se non paragonabile in assoluto alle pile torcia, direi che è già sufficiente, vedi la mia radio che va avanti ben 2 mesi con 4 stilo in adattatori C, invece di 4 mezza torcia alcaline che durano 5 o 6 mesi ma si buttano sempre.

Anche fosse poniamo uno superstereotv portatile coi torcioni che durasse una sola settimana è pur sempre un'autonomia apprezzabile visto che le comuni nimh stilo tradizionali, anche le migliori da 2600, non farebbero altrettanta strada, rischiando di restare a secco sul più bello obbligando a ricaricarle in continuazione o a portarsi dietro pacchi di ricambio. Che è poi la ragione principale per cui le ricaricabili non si sono mai diffuse in massa al posto delle usa e getta.

Non abbiamo fatto altri test, oltre al mio, con adattatori torcia in apparecchi che consumano molto, per valutare la loro praticità d'uso, anche perchè gli adattatori finora non li abbiamo trovati nei negozi (solo online e non tutti son disposti a spendere più di spedizione che per gli adattatori) salvo chi ha preso il caricatore La Crosse che ne ha qualcuno in dotazione. Ma prima o poi dovrebbe arrivare anche da noi la nuova linea Hybrio che comprende anche kit con 2 stilo + 2 adattatori, C o D, che aiuterebbe a diffondere questa possibilità d'uso.

Per tutte queste ragioni la mia informazione sugli adattatori C e D (per non parlare di quelli più rari da 4,5V) è solo indicativa di questa possibilità d'uso delle stilo ricaricabili per risparmiare sulle pile più grandi usa e getta. In caso di frequente consumo di pile grandi gli adattatori sono una scelta molto valida e pratica. Fino a quanto durino in vari apparecchi l'ho necessariamente tralasciato in attesa di altre esperienze...

Ricordo inoltre a tutti che se da una parte è vero che ci sono pile C e D nimh che sfruttano il massimo della loro taglia (es. D Annsmann da 10Ah) queste sono tuttavia rare, costose, pesanti, ingombranti e lente da ricaricare (almeno in caricatori per C/D da supermarket non professionali) e quindi converranno solo per applicazioni particolari rispetto a usare adattatori C e D con dentro delle pile nimh ibride ben più leggere e rapide da caricare coi normali caricatori stilo compatti.

Inoltre la maggioranza delle pile C nimh in vendita (anche di marca, Uniross ecc.) non vanno oltre i 2500mAh, le più diffuse C sono in pratica già loro delle stilo in un contenitore-adattatore sigillato, infatti come unico pregio sono leggere! E non essendo neanche di tipo a bassa autoscarica non convengono e durano meno delle ibride in adattatori C.

Non mi sembra siano necessarie altre avvertenze riguardanti le prestazioni per evitare delusioni nell'uso di adattatori C e D, che hanno solo vantaggi nella maggioranza dei casi pratici. Anche dando per sottinteso che nel caso di rimpiazzo delle pile torcia alcaline usa e getta il vantaggio delle ibride stilo AA non sta nel competere nella durata assoluta, ma basta che abbiano sufficiente durata per essere comode da usare, oltre salvaguardare l'ambiente.

Vedrò di sintetizzare questo post con le tue precisazioni e avvertenze, o meglio linkarlo per non intasare anche i nostri post riassuntivi che sono già abbastanza lunghi. Il problema di precisare di tutto di più è che poi la pappardella non la legge nessuno!
Quote:
l'adattatore D con 2-3-4 stilo in parallelo è ideale per bruciarle, specie se ni-mh, infatti durante la scarica, specie con batterie un po giù di corda, è facile che una abbia un calo di tensione che va a influire sulle altre in parallelo che in pratica si scaricano per tentare di ricaricare la più debole, più devono alimentare l'apparecchio, in pratica la più robusta è sottoposta a un carico di lavoro esagerato che la porterà a una morte precoce. ancora peggio se si provano a caricarle in parallelo, al 90% già alla prima ricarica una batteria verrà bruciata
Avevamo considerato che le ibride sono meno soggette a cariche sbilanciate rispetto ad elementi in parallelo, non scaricandosi da sole nel tempo e nell'uso. La corrente di ricarica che avverrebbe tra più pile lievemente sbilanciate in parallelo non mi pare tale da sovraccaricare a tal punto la pila più carica a tal punto da danneggiarsi. Se inoltre la pila più carica cala maggiormente mentre le altre salgono (o si scaricano meno) tenderebbero a parificarsi in equilibrio come vasi comunicanti.

Francamente la mia segnalazione di questi adattatori multipli è una pura curiosità, altrettanto eccezionale del comperare torcioni ricaricabili da 10A, sia per il costo di raddoppiare o quadruplicare le stilo, sia per la poca praticità d'uso dovuta al peso e necessità di caricatori stilo in batteria. Ovviamente non vanno ricaricate in parallelo, almeno non oltre a quanto fanno già i caricatori in coppie. Anzi sarebbe d'obbligo più che mai in caso di utilizzo di adattatori multipli, un caricamento ottimale delle singole pile con delta v.

Quote:
l'adattatore per la 4.5V di solito va usato su lampade portatili a incandescenza, le lampade tendono a scaricare a zero le batterie, usare 3 ni-mh in serie vuol dire vederle morire presto se non si è più che attenti a ricaricarle ben prima che la luce si affievolisca
C'è il rischio, anche perchè presumibilmente si usano in apparecchi vecchi non elettronici moderni con segnalazione delle pile scariche, ma il problema non è diverso da pile ricaricabili da 9v, che contengono più elementi in serie, usati anche su apparecchi che le scaricano a zero, orologi, telecomandi, piccoli antifurto, ecc...
Almeno con un adattatore 4,5v le pile stilo si possono sempre togliere e ricaricare, anche al meglio con delta v.
Basta stimare approssimativamente la durata la prima volta in un certo apparecchio, controllando per es. la loro tensione una volta al mese con un tester per pile, e ricaricarle sempre prima che siano scariche, sotto 0,9v, intanto con le ibride dovrebbe esserci sempre una buona durata.
__________________
✌️☮️🇺🇦❤️🇷🇺 ☮️✌️
Videoproiettore Epson TW5350, Darbee DVP-5000S, Himedia Q5 Pro, Sony BDP-S6700 BD3D, Fuji FinePix REAL 3D W3, LG Otimus 3D Max, 3D TV Samsung 40UED8000, 3D Tablet. Forum AVM: Videoproiezione, Blu-ray 3D

Ultima modifica di CarloR1t : 20-07-2008 alle 18:10.
CarloR1t è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-07-2008, 18:05   #692
Fede
Senior Member
 
L'Avatar di Fede
 
Iscritto dal: Feb 2000
Città: Roma (S.E.) Trattative_concluse: 300+
Messaggi: 15549
Ho comprato altre 4 pile, e una delle 4 era scarica.
Non ci sono stati versi di ricaricarla.
Fallata di fabbrica. Sul tester segna fissi 0,6v.

1/24 di sfiga e' sopportabile.


P.s: uniross hibrio.
__________________
I ricordi sono sempre tristi: quelli brutti perchè sono amari, quelli belli perché sono solo ricordi
Dal mio corpo in putrefazione cresceranno dei fiori, e io sarò dentro di loro. Questa è l'eternità. (E. Munch)
Fede è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-07-2008, 18:16   #693
CarloR1t
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: MI
Messaggi: 9820
Quote:
Originariamente inviato da Fede Guarda i messaggi
Ho comprato altre 4 pile, e una delle 4 era scarica.
Non ci sono stati versi di ricaricarla.
Fallata di fabbrica. Sul tester segna fissi 0,6v.

1/24 di sfiga e' sopportabile.


P.s: uniross hibrio.
Più per curiosità che per la cifra, se le hai comperate in un negozio potresti provare a chiedere subito un rimborso in garanzia, in pratica un buono acquisto di 1/4 del prezzo della confezione di pile che uniross garantisce 5 anni di vita, ma anche fosse 1 anno dovrebbe funzionare un minimo di garanzia sulle pile guaste appena comperate e testate. Se invece le hai prese online come non detto.
__________________
✌️☮️🇺🇦❤️🇷🇺 ☮️✌️
Videoproiettore Epson TW5350, Darbee DVP-5000S, Himedia Q5 Pro, Sony BDP-S6700 BD3D, Fuji FinePix REAL 3D W3, LG Otimus 3D Max, 3D TV Samsung 40UED8000, 3D Tablet. Forum AVM: Videoproiezione, Blu-ray 3D

Ultima modifica di CarloR1t : 20-07-2008 alle 18:18.
CarloR1t è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-07-2008, 19:31   #694
tweester
Senior Member
 
L'Avatar di tweester
 
Iscritto dal: Jan 2001
Città: Cattolica (RN)
Messaggi: 1567
Quote:
Originariamente inviato da Fede Guarda i messaggi
Ho comprato altre 4 pile, e una delle 4 era scarica.
Non ci sono stati versi di ricaricarla.
Fallata di fabbrica. Sul tester segna fissi 0,6v.

1/24 di sfiga e' sopportabile.


P.s: uniross hibrio.
Mi spiace per te !! Io finora sono a 3/28 della scala-sfiga (ma è da confermare per quanto riguarda 2 elementi AAA hybrio trovati a zero volt).
__________________
Asus P7P55D-E + I5-760@3470 + 4Gb G.Skill eco + SSD M4 or King V300 + Asus5670 + 1T WD10ears + Corsair 550W + W7/64bit--Solar powered--Eos550D+15/85is
tweester è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-07-2008, 19:50   #695
dasdsasderterowaa
Registered User
 
Iscritto dal: Mar 2007
Messaggi: 1196
Quote:
Originariamente inviato da marchigiano Guarda i messaggi
non vorrei passare per il cattivo che dice ai bambini che babbo natale non esiste... ma le stilo di qualità massimo massimo arrivano a 2600mah effettivi, te pensi che un brand sconosciuto cinese possa fare batterie da 3900mah?

capisco la mancanza di una faq al primo post ma basta che leggi i primi 70-80 post per capire parecchie cose

tieni anche presente che la batteria più è capiente meno è robusta, meglio quindi puntare su una 2100mah circa ma di qualità



qualche sospetto ce l'avevo comunque...
dasdsasderterowaa è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 23-07-2008, 22:28   #696
giruz
Senior Member
 
L'Avatar di giruz
 
Iscritto dal: May 2001
Città: London, E18, UK
Messaggi: 1382
Ho un carica batterie Canon CB-3AH con output 1.6v e 2A.

Posso usarlo per caricare qualsia tipo di batteria? Quelle che uso ora sono 1600mha Ni-Mh e muoiono dopo pochi scatti....e' anche vero che sono vecchie 4 anni

grazie

giruzz
giruz è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 23-07-2008, 22:41   #697
CarloR1t
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: MI
Messaggi: 9820
Solo nicd e nimh ovviamente...se il caricatore non è capace di riconoscere la carica (funzione delta V) i tempi vanno calcolati in proporzione alla corrente fornita e alla capacità della pila del 40% in più, es. pila da 2000mAh / corrente di carica da 250mA = 8 + 40% = 11,2 ore circa.
__________________
✌️☮️🇺🇦❤️🇷🇺 ☮️✌️
Videoproiettore Epson TW5350, Darbee DVP-5000S, Himedia Q5 Pro, Sony BDP-S6700 BD3D, Fuji FinePix REAL 3D W3, LG Otimus 3D Max, 3D TV Samsung 40UED8000, 3D Tablet. Forum AVM: Videoproiezione, Blu-ray 3D
CarloR1t è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 24-07-2008, 03:11   #698
Ricky78
Bannato
 
L'Avatar di Ricky78
 
Iscritto dal: Apr 2004
Messaggi: 10991
Sapete darmi una risposta?

Ho ricevuto da alcuni gg. il La Crosse RS700.
Visto che nel weekend andrò in vacanza e farò un po' di foto ho preso le mie Duracell Supreme da 2500 MHz che avevo dentro la macchina (da 1 mese e mezzo e che erano ancora cariche dopo qualche centinaio di foto) e le ho messe sotto carica...

1) Appena messe il La Crosse mi segnava per entrambe 1.27 v., dopo mezzora 1.35 v., dopo 3 ore 1.38 v e a fine carica 1.45...
Mi spiegate che vuol dire?
Non sono mica pile da 1,2 v. massimi...?

2) Un'altra cosa: ho acquistato 6 Hybrio Uniross... come faccio a sapere se qualcuna è difettosa (del tutto scarica o nata sfigata)?
Non ho apparecchi dove poter mettere 1 sola pila... se le metto nel La Crosse, in base al voltaggio iniziale, posso capirlo?
Entro che range deve essere?
Le ho messe nel La Crosse e appena le inserisco tutte mi danno un valore che varia tra 1.29, 1.28 o 1.30 v.
Sono ok?

Grazie

Ultima modifica di Ricky78 : 24-07-2008 alle 13:30.
Ricky78 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 24-07-2008, 18:20   #699
CarloR1t
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: MI
Messaggi: 9820
Il voltaggio nominale di una pila è solo indicativo, le celle raggiungono una tensione iniziale maggiore per poi calare verso la tensione nominale. Anche le alcaline non sono esattamente 1,5v inizialmente ma di più. Con la differenza che le alcaline si scaricano con un calo di tensione lineare fin sotto 1v, mentre le nicd nimh tendono a mantenere quasi la tensione nominale più stabilmente per tutto il tempo di scarica per crollare solo verso la fine.

Per sapere se una singola pila è guasta o di capacità alterata di per sè non basterebbe sapere solo la tensione in un certo momento, specie se appena caricata, ma bisognerebbe fare un test della capacità col la crosse, vedi il manuale come si procede. Però il fatto che le tue pile hanno tutte la stessa tensione, molto buona, di 1,28-1,30 è già un indizio molto rassicurante e non starei a perdere tempo col test. Infatti se ce ne fosse una (o due) guasta (con scarsa ritenzione della carica o carica intrinsecamente ridotta) presumo che il voltaggio si discosterebbe molto di più di 2 centesimi di volt e non sarebbe così simile a tutte le altre.
__________________
✌️☮️🇺🇦❤️🇷🇺 ☮️✌️
Videoproiettore Epson TW5350, Darbee DVP-5000S, Himedia Q5 Pro, Sony BDP-S6700 BD3D, Fuji FinePix REAL 3D W3, LG Otimus 3D Max, 3D TV Samsung 40UED8000, 3D Tablet. Forum AVM: Videoproiezione, Blu-ray 3D

Ultima modifica di CarloR1t : 24-07-2008 alle 18:26.
CarloR1t è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 24-07-2008, 20:50   #700
Ricky78
Bannato
 
L'Avatar di Ricky78
 
Iscritto dal: Apr 2004
Messaggi: 10991
Carlo...

1) Quando metto le pile nel la Crosse i volt che escono sono la carica residua?
E' giusto pertanto se dico che mi basta mettere le pile nel La Crosse per pochi istanti per capire in base al voltaggio se sono scariche o ancora cariche?

2) A che voltaggio le devo considerare scariche o vicine allo scaricamento?


3) Le mie Duracell Supreme 2650 mAh terminata la carica hanno raggiunto 1.49 v.
Pertanto quando le ho messe (1,27 v. segnalati) percentualmente quanto erano ancora cariche?


4) Se le Duracell arrivano ad 1.49 v. come mail le Uniross Hybrio (nuove, appena tolte dalla scatola) stanno sui 1,28-9 v.?


Grazie mille
Ricky78 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Super Device, cos'è e come funziona la tecnologia che unisce l'ecosistema HUAWEI Super Device, cos'è e come funziona la te...
Sony FE 24-70mm F2.8 GMaster II, minor peso e più funzioni, soprattutto per videomaker Sony FE 24-70mm F2.8 GMaster II, minor peso e pi...
INNO3D GeForce RTX 3090 Ti X3 OC alla prova: Ampere, ultima fermata INNO3D GeForce RTX 3090 Ti X3 OC alla prova: Amp...
Recensione EPOS H3PRO Hybrid: le cuffie da gaming (quasi) definitive Recensione EPOS H3PRO Hybrid: le cuffie da gamin...
DJI Mini 3 Pro: crescono le specifiche, ma non il peso. Promosso a pieni voti DJI Mini 3 Pro: crescono le specifiche, ma non i...
Ubisoft+ arriva su PlayStation: Ubisoft+...
Call of Duty: Modern Warfare 2, un insid...
Artemis I: gli ultimi aggiornamenti in v...
Alla scoperta delle soluzioni per la fir...
Riciclo batterie, il più grande s...
ASUS GeForce RTX 3080 Noctua Edition uff...
Il rover cinese Zhurong potrebbe aver tr...
La moto del futuro è 100% elettri...
Il 'nuovo' PlayStation Plus: Sony svela ...
Tesla Semi, si parte con gli ordini: dop...
LG UltraGear e UltraWide: i nuovi monito...
Processori alimentati ad alghe grazie al...
Stazione Spaziale Internazionale: la coo...
Mary Barra conferma il ritorno di GM in ...
Terra e LUNA, prosegue la vicenda: la ri...
Chromium
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Codec Tweak Tool
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
Google Chrome 101
Google Chrome Portable
Dropbox
3DMark
Process Lasso
AMD Software Adrenalin 22.5.1
Driver NVIDIA GeForce 512.77 WHQL
The Bat! Home Edition
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 20:42.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v