Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > News

Snapdragon 8 Gen 1 Preview: il cuore degli smartphone Android del 2022
Snapdragon 8 Gen 1 Preview: il cuore degli smartphone Android del 2022
Atteso negli smartphone Android top di gamma del 2022, la nuova piattaforma SoC Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 si candida a rendere disponibili smartphone sempre più potenti, oltre che attenti ai consumi. Abbiamo avuto modo di misurarne alcune delle prestazioni velocistiche in una prevew svolta allo Snapdragon Tech Summit 2021
Asus ROG Swift PG32UQX: il monitor che ha tutto!
Asus ROG Swift PG32UQX: il monitor che ha tutto!
Asus ROG Swift PG32UQX è un monitor da 3500 Euro progettato con un'idea chiara in mente: avere tutte, ma proprio tutte, le caratteristiche tecniche richieste dai giocatori, limiti di bandwidth permettendo...
Processori Intel Core 12000 Alder Lake: quanto incidono gli E-Core?
Processori Intel Core 12000 Alder Lake: quanto incidono gli E-Core?
La principale novità dei processori Intel Core di 12-esima generazione è la loro architettura di tipo ibrido che vede P-core affiancati a E-core. I secondi sono più efficienti ma meno potenti in assoluto, contribuendo però alle elevate prestazioni complessive di cui sono capaci queste CPU. Quanto incidono sulle prestazioni complessive e cosa succede se li disabilitiamo?
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 25-10-2021, 21:09   #81
bonzoxxx
Senior Member
 
L'Avatar di bonzoxxx
 
Iscritto dal: Aug 2008
Città: N.P.
Messaggi: 10405
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi


cmq il tema è che più che ridurre i prezzi o fare altre centrali di dubbia sicurezza ed economicità, si devono (e si possono) ridurre i consumi.
Concordo, confermo e sottoscrivo
__________________
Sto cercando di disintossicarmi dall'Hardware... ma non ci sono riuscito
battutona ci gira Cyberpunk?
bonzoxxx è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-10-2021, 21:10   #82
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 16571
Quote:
Originariamente inviato da randorama Guarda i messaggi
sarà....
dove abitavo prima classe D, stavo dentro i 3kw.
ora, classe A2, tutti i cazzi e mazzi moderni, elettrodomestici pure unica luce a incandescenza due lampadine di una artemide anni 60, se non sto attento faccio saltare i 4,5....
si vede che c'è qualche problema... trovalo

Quote:
Originariamente inviato da LMCH Guarda i messaggi
...A parte questo, quel che vogliono utilizzare sono degli mSMR (mini Small Modular Reactor) che sono pensati per essere intrinsecamente sicuri,
tra le altre cose sono sufficientemente piccoli che in caso di evento catastrofico il nucleo fuso diventa in tempi brevi un blob di metallo solido immerso nel cemento (invece di diventare un ammasso di scorie fuse che restano ad altissima temperatura per tempi così lunghi da "sprofondare" e liberare quantitativi enormi di gas e polveri irradiate).
buzz words
specie la storia del blob. in caso di evento catastrofico c'è un evento catastrofico, il resto sono frasi decorative.
__________________
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-10-2021, 21:18   #83
Whelk
Senior Member
 
L'Avatar di Whelk
 
Iscritto dal: Jan 2001
Messaggi: 579
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
ma anche no.
primo, se si hanno già fluorescenti, si passa a led quando le luci si guastano
secondo, si valuta se effettivamente sono lampade che stanno accese per lunghi periodi ed il gioco vale la candela. Se in una cantina hai una incandescenza da 60 che è li da 50 anni, ci può benissimo restare altri 50 ed è più ecologico che mettere altra roba la cui elettronica di controllo non si sa se arrivi a 10 anni anche se sta spenta. IMHO.


prima la francia è il mito, e poi non sai il francese? ma dove vuoi andare?
ciao eh!


quindi si può essere autosufficienti con le rinnovabili.
CVD



anch ese mi pare che lo studio parli di una media di 66 eCO2/kwh (e fino a oltre 200). Valori che peraltro non possono che peggiorare visto che le scorte di uranio minerario sono ben inferiori a quelle di gas o petrolio.
Guarda un po' di francese lo so, ma la mia ignoranza linguistica è nulla rispetto alla tua pochezza numerica.

Visto che tu evidentemente lo sai, tira fuori tu quattro numeri dal sito che tu hai linkato ok?

A chiacchierare sei forte, a documentare molto meno.
__________________
"La storia, in verità, è poco più di una cronaca dei delitti, delle follie e delle sventure del genere umano"
Edward Gibbon (1737-1794)
Whelk è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-10-2021, 21:22   #84
randorama
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2013
Messaggi: 4006
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
si vede che c'è qualche problema... trovalo
sai che la stragrande maggioranza delle case moderne "beve" più corrente delle vecchie, si?

figa l'induzione. come le tapparelle elettriche (a quanto pare con quelle normali non arrivi in classe a3), le pompe di calore, la domotica, la vmc, sarcazzo cosa mi sto dimenticando.
bevono come idrovore.

Ultima modifica di randorama : 25-10-2021 alle 21:25.
randorama è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-10-2021, 21:55   #85
Whelk
Senior Member
 
L'Avatar di Whelk
 
Iscritto dal: Jan 2001
Messaggi: 579
Quote:
Originariamente inviato da randorama Guarda i messaggi
sai che la stragrande maggioranza delle case moderne "beve" più corrente delle vecchie, si?

figa l'induzione. come le tapparelle elettriche (a quanto pare con quelle normali non arrivi in classe a3), le pompe di calore, la domotica, la vmc, sarcazzo cosa mi sto dimenticando.
bevono come idrovore.
Direi che è normale e prevedibile.

Risparmiare energia dove possibile e sensato va bene, dire che il.risparmio energetico possa avere un impatto sul riscaldamento globale, è ovviamente una supercazzola.
__________________
"La storia, in verità, è poco più di una cronaca dei delitti, delle follie e delle sventure del genere umano"
Edward Gibbon (1737-1794)
Whelk è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-10-2021, 22:14   #86
randorama
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2013
Messaggi: 4006
Quote:
Originariamente inviato da Whelk Guarda i messaggi
Direi che è normale e prevedibile.

Risparmiare energia dove possibile e sensato va bene, dire che il.risparmio energetico possa avere un impatto sul riscaldamento globale, è ovviamente una supercazzola.
per carità: se la casa non fosse "cappottata" sicuramente farei fuori il doppio di metano per scaldarla (anche perchè per come è fatta dentro, ci vuole un boato per scaldarla).

rimane il fatto che la quotidianità "beve".

altre voci, in ordine sparso

- l'asciugatrice
- il router
- la powerline
- i 3500 standby
- l'allarme
- i ricarica-qualunque-cosa

oh... se da qua a 20 anni è previsto un raddoppio del consumo energetico (a prescindere dal "con che cosa" verrà prodotto, io qualche domanda me la farei.
randorama è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-10-2021, 22:59   #87
bonzoxxx
Senior Member
 
L'Avatar di bonzoxxx
 
Iscritto dal: Aug 2008
Città: N.P.
Messaggi: 10405
Per chi non l'ha ancora montato, consiglio un termostato smart, io montai un netatmo, configurato all'inizio e niente, praticamente me lo sono dimenticato e soprattutto me lo sono ripagato alla grande, funziona benone.
__________________
Sto cercando di disintossicarmi dall'Hardware... ma non ci sono riuscito
battutona ci gira Cyberpunk?
bonzoxxx è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-10-2021, 23:11   #88
rommel5392
Member
 
Iscritto dal: Oct 2016
Messaggi: 191
Quote:
Originariamente inviato da Whelk Guarda i messaggi
Riporti qualche dato corretto ed un sacco di altri opinabili se non proprio falsi.

Per chi non vuole fermasi alle sirene no-nuclear senza ragione segnalo il rapporto del JRC della commissione europea, ma alla conclusione che è impossibile decarbonizzare senza nucleare è arrivato anche lo stesso IPPC, anzi hanno chiaramente detto che il nucleare deve crescere.

https://ec.europa.eu/info/sites/defa...essment_en.pdf

Per la cronaca dici che il nucleare francese è fallito, chiediamoci se il "rinnovabile" tedesco finanziato con oltre 600 miliardi di euro negli ultimi 20 anni sarebbe mai esistito.
La differenza è che il nucleare Francese emette sempre al max 50g CO2/kWh prodotto e funziona sempre, la Germania ne emette 150g CO2/kWh quando ci sono sole e vento, e passa i 400 quando non ci sono (spesso), nonostante importi energia anche dalla Francia come facciamo noi.

Sulle emissioni di CO2 per mining dell'uranio e successivo arricchimento parliamo di ben poca roba in confronto alle enormità di materiali richiesti per solare ed eolico.
Vedere un po' di grafici veloci nella pagina qui sotto per vedere qualche dato comparato (sul fondo ci sono le relative fonti):

https://environmentalprogress.org/th...se-for-nuclear

I costi del nucleare sono aumentati negli ultimi 30 perchè si è investito moltissimo in sicurezza e perché avendo fatto molte poche centrali non c'è stata economia di scala e si sono perse competenze, se si tornasse a costruirne in numeri si farebbero meglio, più velocemente e con costi più bassi, come qualsiasi altra tecnologia come dimostrano gli esempi di Francia e Stati Uniti di pochi decenni fa.
Lo spauracchio degli incidenti o delle scorie è, numeri alla mano, irrazionale.

Le scelte per decarbonizzare seriamente e salvare il pianeta sono poche:

Nucleare ed idroelettrico per il carico di base e togliersi dalle scatole i fossili che altrimenti restano l'unica alternativa per questo tipo di carico, rinnovabili per i carichi di punta (il solare c'è solo di giorno).

Non menzioniamo batterie o altre amenità, perché quantitativamente sono una goccia nel mare e perché se fossero una alternativa ci sarebbero già ingenti investimenti adesso (qualcosa c'è ma non certo per stoccare energia per TWh con potenze per GW per svariati giorni, come sarebbe necessario).

Con il geotermico ci alimenti il paesello, non un paese e nemmeno un continente, qualcuno ha già fatto correttamente i conti (quattomila e più centrali, non 4 virgola).

Saluti.
1. Il nucleare era già sicuro ai tempi do Fukushima.... E si vedono i risultati
2.Mi stupisco che nessuno abbia ancora sottolineato il costo di gestione dello smaltimento delle scorie: per pagare poco l' energia adesso ci troveremo a pagare per generazioni il costo di gestione delle scorie e questo non lo dicono a nessuno
rommel5392 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-10-2021, 23:14   #89
bonzoxxx
Senior Member
 
L'Avatar di bonzoxxx
 
Iscritto dal: Aug 2008
Città: N.P.
Messaggi: 10405
Le scorie, quelle più radioattive che sono una parte inferiore del totale, semplicemente vengono stoccate in luoghi idonei tant'è che in Italia si stanno cercando dei siti dove aprire centri di stoccaggio.
__________________
Sto cercando di disintossicarmi dall'Hardware... ma non ci sono riuscito
battutona ci gira Cyberpunk?
bonzoxxx è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-10-2021, 23:44   #90
Notturnia
Senior Member
 
L'Avatar di Notturnia
 
Iscritto dal: May 2008
Messaggi: 6244
Quote:
Originariamente inviato da Whelk Guarda i messaggi
Solo una.domanda, mi fai un link ad uno studio serio che dimostra che noi potremmo generare 40 miliardi di smc metano da allevamento?

Senza offesa mi sembra un numero enorme e totalmente inverosimile.
https://www.qualenergia.it/articoli/...te-resistenze/

mi spiace trovo solo i dati recenti che parlano di 10 miliardi di smc.. ricordo di averlo postato tempo fa anche perchè dei 120 miliardi previsti in europa noi avremmo fatto quasi un terzo assieme alla francia

ma adesso trovo solo i progetti che sono realizzabili e che parlano di 10 miliardi.. il 15% delle nostre esigenze attuali.. sorry..

l'altro che avevo studiato all'epoca non parlava solo del metano generato dagli allevamenti ma prendeva in considerazione anche i digestori per le immondizie e lo scarto del legno.. ma probabilmente sono progetti che non interessano più a nessuno essendo più facile bruciarli al posto di fargli produrre biogas.
Notturnia è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 14:49   #91
Whelk
Senior Member
 
L'Avatar di Whelk
 
Iscritto dal: Jan 2001
Messaggi: 579
Quote:
Originariamente inviato da rommel5392 Guarda i messaggi
1. Il nucleare era già sicuro ai tempi do Fukushima.... E si vedono i risultati
2.Mi stupisco che nessuno abbia ancora sottolineato il costo di gestione dello smaltimento delle scorie: per pagare poco l' energia adesso ci troveremo a pagare per generazioni il costo di gestione delle scorie e questo non lo dicono a nessuno
1) La centrale di Fukushima era una centrale progettata negli anni 60, non certo moderna, nonostante questo ha retto uno tsunami epocale senza che i vessel reattore cedessero (la centrale si è spenta da sola con il terremoto), ovviamente con il senno di poi e con le conoscenze attuali oggi si potrebbe fare ancora meglio.
Non ci sono stati morti dovuti a radiazioni.

2) Il costo di smaltimento lo paghi già oggi e non mi pare abbia mandato in bancarotta nessuno, i costi per le rinnovabili sono moooolto più elevati.
Per altro le famose scorie sono in massima parte combustibile irraggiato che sono in buona parte riciclabili e potronno essere riutilizzate nei futuri reattori di 4a generazione. E' il classico caso in cui i costi sono aumentati dalla demagogia più che dalla tecnologia.

In ogni caso vedo che nessuno contrario al nucleare porta, come sempre, numeri di pubblicazioni serie. L'approccio è sempre lo spauracchio irrazionale quanto infantile.
__________________
"La storia, in verità, è poco più di una cronaca dei delitti, delle follie e delle sventure del genere umano"
Edward Gibbon (1737-1794)
Whelk è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 15:32   #92
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 16571
Quote:
Originariamente inviato da randorama Guarda i messaggi
sai che la stragrande maggioranza delle case moderne "beve" più corrente delle vecchie, si?

figa l'induzione. come le tapparelle elettriche (a quanto pare con quelle normali non arrivi in classe a3), le pompe di calore, la domotica, la vmc, sarcazzo cosa mi sto dimenticando.
bevono come idrovore.
A parte la pompa di calore (che però comporta risparmi su altri fronti), nessuna di queste voci mi sembra così energivora. Io non supero mai i 2.3kw di picco. Ovviamente non accendo forno, bollitore, termoventilatore lavatrice e lavastoviglie insieme.
Per me hai un problema.
Quote:
Originariamente inviato da randorama Guarda i messaggi
oh... se da qua a 20 anni è previsto un raddoppio del consumo energetico (a prescindere dal "con che cosa" verrà prodotto, io qualche domanda me la farei.
1) nei paesi occidentali (che già consumano un botto) o a livello globale considerando che tutti i 7-8 miliardi di persone vogliano vivere come noi? E' molto diverso per noi.
2) nel caso siano previsioni solo per noi (ita), mi chiederei chi fa le previsioni e quali secondi fini ha. E' noto che per interesse certa gente ha sempre fatto "previsioni" per i propri interessi e che puntualmente sono state smentite...

Quote:
Originariamente inviato da rommel5392 Guarda i messaggi
1. Il nucleare era già sicuro ai tempi do Fukushima.... E si vedono i risultati
esatto. E se per quello anche ai tempi di chernobyl, di three mile island, di sellafield ecc ecc. ecc... da sempre sono "sicurissime" e gli incidenti "ci sono solo ogni milione di anni"...

Quote:
Originariamente inviato da Whelk Guarda i messaggi
1) La centrale di Fukushima era una centrale progettata negli anni 60, non certo moderna,
fatto sta che era in funzione, come sono in funzioen decine di altri impianti progettati negli anni '60. Quindi ammetti che sono tutte pericolose e progettate con criteri di sicurezza enormemente scadenti.
CVD

Quote:
Il costo di smaltimento lo paghi già oggi e non mi pare abbia mandato in bancarotta nessuno,
considerato che nessuno ha ancora smaltito definitivamente ed in modo sicuro alcunché, sono costi di fantasia e sottostimati. Quando non imboscati sotto forma di altre voci di bilancio tipo spese militari.

Quote:
Per altro le famose scorie sono in massima parte combustibile irraggiato che sono in buona parte riciclabili e potronno essere riutilizzate nei futuri reattori di 4a generazione.
Si, solite balle propagandistiche.

come se il combustibile irraggiato fosse una trta di mele: sono in assoluto e di svariati ordini di grandezza le scorie peggiori e più pericolose.

Quanto al cosiddetto "riciclato" è un combustibile estremamente più pericoloso, costoso da gestire, che richiede tempi di arresto maggiori (minor tempo di disponibilità dell'impianto), maggior irraggiamento del personale che lo maneggia, maggiori pericoli nel trasporto, rischi ed inquinamento durante il cosiddetto "riciclo" ecc ecc.
Danneggia maggiormente gli impianti, non può essere usato ovunque, e comunque PRODUCE SCORIE ANCORA PIÙ PERICOLOSE di quelle originarie.

Quindi, mera propaganda. O sei ignorante e non conosci il tema, o sei disonesto intellettualmente.

ps: per la cronaca, fukushima era alimentata con quella porcheria di "riciclato", che costituisce ora un serissimo problema e può essere stato uno dei fattori che ha causato e/o aggravato gli incidenti. Riciclato che al mondo solo la francia ritiene di produrre, per smaltire le montagne di scorie accumulate e che cerca di rifilare ad altri paesi come combustibile...
__________________
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)

Ultima modifica di zappy : 26-10-2021 alle 16:13.
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 16:32   #93
randorama
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2013
Messaggi: 4006
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
A parte la pompa di calore (che però comporta risparmi su altri fronti), nessuna di queste voci mi sembra così energivora. Io non supero mai i 2.3kw di picco. Ovviamente non accendo forno, bollitore, termoventilatore lavatrice e lavastoviglie insieme.
Per me hai un problema.
azz... anche elettrotecnico
ascolta, sono 16+16=32 appartamenti da verificare; tutti sono dovuti passare almeno ai 4,5Kwh ... se vieni e ci trovi la soluzione ti fai dei bei soldi.
ma ti direi che puoi mettere in piedi un bel business.
al netto di case singole (dove i pannelli solari del tetto sono al servizio di un'unica abitazione) ne conosco un gran pochi che "ci stanno dentro" nei 3 kili.

però ti sembra male; solo l'asciugatrice (classe A con una cucciolata di più) si ciuccia 1,5kw.
se si sovrappone alla pompa di calore (che, bene o male, parte quando ha voglia), 'mporta sega "se poi fa risparmiare"; finchè non va a regime consuma come una dannata.
e poichè NON sai quando si accende (al massimo sai quando NON si accende) e non ti accorgi di quando va, non ci vuole molto a superare i 3kw/h. e a dover tirare il porcone e metterti il cappotto sul pigiama per scendere in strada a tirare su il contatore.
alla terza volta ti girano le palle e metti i 4,5

Quote:
1) nei paesi occidentali (che già consumano un botto) o a livello globale considerando che tutti i 7-8 miliardi di persone vogliano vivere come noi? E' molto diverso per noi.
si parlava di raddoppio del consumo energetico MONDIALE da qui al 2060.
che poi sia dovuto a una manciata di europei che decuplicano il loro consumo, o di una smiliardata di cinesi che la raddoppiano, fa differenza?
l'unica domanda è se quella stima è attendibile o no e, se lo è, come la si potrà produrre (se la si potrà produrre)

Quote:
2) nel caso siano previsioni solo per noi (ita), mi chiederei chi fa le previsioni e quali secondi fini ha. E' noto che per interesse certa gente ha sempre fatto "previsioni" per i propri interessi e che puntualmente sono state smentite...
come già detto non erano nostre.
nel mio piccolo, obtorto collo, devo dire che non stanno sbagliando.

Ultima modifica di randorama : 26-10-2021 alle 16:35.
randorama è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 17:45   #94
Notturnia
Senior Member
 
L'Avatar di Notturnia
 
Iscritto dal: May 2008
Messaggi: 6244
Quote:
Originariamente inviato da Whelk Guarda i messaggi
1) La centrale di Fukushima era una centrale progettata negli anni 60, non certo moderna, nonostante questo ha retto uno tsunami epocale senza che i vessel reattore cedessero (la centrale si è spenta da sola con il terremoto), ovviamente con il senno di poi e con le conoscenze attuali oggi si potrebbe fare ancora meglio.
Non ci sono stati morti dovuti a radiazioni.

2) Il costo di smaltimento lo paghi già oggi e non mi pare abbia mandato in bancarotta nessuno, i costi per le rinnovabili sono moooolto più elevati.
Per altro le famose scorie sono in massima parte combustibile irraggiato che sono in buona parte riciclabili e potronno essere riutilizzate nei futuri reattori di 4a generazione. E' il classico caso in cui i costi sono aumentati dalla demagogia più che dalla tecnologia.

In ogni caso vedo che nessuno contrario al nucleare porta, come sempre, numeri di pubblicazioni serie. L'approccio è sempre lo spauracchio irrazionale quanto infantile.
spesso ci si dimentica che l'evento di Fukushima è stato qualcosa di mostruoso..

la gente dovrebbe pensare "Ma se l'Italia fosse stata colpita da un terremoto come quello e poi da uno Tsunami come quello quante centinaia di miliardi di danni avremmo subito ?"

"L'incidente fu una conseguenza del terremoto e maremoto del Tōhoku dell'11 marzo 2011. Al momento della scossa il sistema di sicurezza anti-sismico della centrale spense all'istante tutti i reattori, con procedura SCRAM attivata automaticamente. I reattori, dopo lo spegnimento necessitavano comunque la continuazione del raffreddamento per dissipare il calore generato dalle reazioni nucleari residue, che persistono normalmente per un periodo di alcuni giorni. In mancanza dell'elettricità fornita dai reattori si attivarono quindi immediatamente i generatori elettrici di emergenza, alimentati a diesel e presenti a questo scopo nell'edificio di ciascun reattore, i quali fornirono l'energia necessaria a consentire il normale funzionamento dei sistemi di raffreddamento.

Dopo circa quaranta minuti, tuttavia, l'enorme onda di maremoto (o tsunami), proveniente dall'Oceano Pacifico, generata dal sisma, si abbatté sulla centrale, la quale non era adeguatamente protetta: le sue barriere anti-tsunami infatti erano alte meno di dieci metri, mentre l'onda di maremoto raggiungeva circa i 14 metri. Lo tsunami distrusse i gruppi di generazione diesel-elettrici di emergenza che alimentavano i sistemi di raffreddamento dei reattori 1, 2 e 3, e anche la linea elettrica ad alta tensione che li collegava ai reattori 5 e 6. Ciò causò il black out elettrico e il blocco dei sistemi di raffreddamento nei primi tre reattori."

Barriere di protezione alte 10 metri.. onda anomala di 14 metri.. me la vedo a Venezia un'onda di 14 metri..

terremoto di magnitudo 8,9.. tutti a parlare ma resta in piedi qualcosa in Italia ?..

io capisco l'astio per il nucleare ma si dovrebbe avere anche un filo di senso critico quando si parla di certe cose.. un evento come quello in Italia avrebbe causato milioni di morti e messo in ginocchio l'economia di tutta la nazione per decenni.. basta vedere come fatichiamo a risollevarci da cavolate più piccole.. che so.. in Emilia Romagna ?
Notturnia è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 17:55   #95
Unax
Senior Member
 
L'Avatar di Unax
 
Iscritto dal: Oct 2008
Messaggi: 4539
lo sapete anche voi, la soluzione è una sola

https://youtu.be/w5RkeBpwfCY?t=42
Unax è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 17:58   #96
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 16571
Quote:
Originariamente inviato da randorama Guarda i messaggi
...al netto di case singole (dove i pannelli solari del tetto sono al servizio di un'unica abitazione) ne conosco un gran pochi che "ci stanno dentro" nei 3 kili.
Non so che dirti, vorrà dire che io abito in un tugurio medioevale riscaldato col falò e illuminato con candele. Lavare i panni vado al fiume e poi li stendo all'aria. Cucino col falò di cui sopra e per conservare gli alimenti c'è un profondo pozzo che d'inverno riempio di neve...
Il pc da cui scrivo è alimento da una dinamo a pedali con cui mi tengo in forma

Ah, no, ci sono tutti i comfort. Boh.

Quote:
però ti sembra male; solo l'asciugatrice (classe A con una cucciolata di più) si ciuccia 1,5kw.
se si sovrappone alla pompa di calore (che, bene o male, parte quando ha voglia), 'mporta sega "se poi fa risparmiare"; finchè non va a regime consuma come una dannata.
beh, una casa domotica degna di questo nome prevede che le utenze ad alto consumo si "parlino" per non avviarsi tutte insieme.

Che un alloggio non stia in piedi con 3kw a me pare strano. Anche che fai andare l'asciugatrice di notte
Si vede che è un casa classe A per finta, se necessita di un +50% di potenza elettrica di picco. Cmq non conoscendo tutte le caratteristiche non posso fare consulenza più dettagliata

Quote:
si parlava di raddoppio del consumo energetico MONDIALE da qui al 2060.
ok.
__________________
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 17:59   #97
Notturnia
Senior Member
 
L'Avatar di Notturnia
 
Iscritto dal: May 2008
Messaggi: 6244
Quote:
Originariamente inviato da Unax Guarda i messaggi
lo sapete anche voi, la soluzione è una sola

https://youtu.be/w5RkeBpwfCY?t=42
hehe.. che figata quel periodo.. che bella che era la vita all'epoca.. ma se Plisskean lo fa perdiamo anche i BTC :-|
Notturnia è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 18:08   #98
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 16571
Quote:
Originariamente inviato da Notturnia Guarda i messaggi
spesso ci si dimentica che l'evento di Fukushima è stato qualcosa di mostruoso.....

io capisco l'astio per il nucleare ma si dovrebbe avere anche un filo di senso critico quando si parla di certe cose.. un evento come quello in Italia avrebbe ...
si può sapere cosa c'entra?
il fatto è che se costruisci una casa in montagna, devi isolarla bene.
se costruisci un'automobile, non puoi usare il domopak per la carrozzeria
se costruisci un giocattolo, non puoi costruirlo piccolo che il bambino se lo mangia.

Ovvero: devi costruire tenendo conto del luogo e dei rischi.

Fukushima era in zona fortemente sismica e soggetta a prevedibilissimi tsunami e NON era costruita in modo adatto al luogo. E lo sapevano pure ma non hanno fatto nulla per risparmiare.
Che il terremoto sia stato forte era una cosa prevedibilissima e normalissima per il giappone, e TEPCO se ne è sbattuta.

Ovvio che da noi non arrivano nè tsunami nè terremoti grado 9. E quindi verrà costruita per il max terremoto prevedibile. In che non significa che mille altre cose NON vengano previste e ci scappi l'incidente. Pure chernobyl era sicurissima SE si fossero rispettate le regole di funzionamento. Ma l'imprevedibile e la minchionaggine ci scappano SEMPRE.
__________________
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 18:12   #99
Whelk
Senior Member
 
L'Avatar di Whelk
 
Iscritto dal: Jan 2001
Messaggi: 579
Quote:
Originariamente inviato da Notturnia Guarda i messaggi
spesso ci si dimentica che l'evento di Fukushima è stato qualcosa di mostruoso..

la gente dovrebbe pensare "Ma se l'Italia fosse stata colpita da un terremoto come quello e poi da uno Tsunami come quello quante centinaia di miliardi di danni avremmo subito ?"

"L'incidente fu una conseguenza del terremoto e maremoto del Tōhoku dell'11 marzo 2011. Al momento della scossa il sistema di sicurezza anti-sismico della centrale spense all'istante tutti i reattori, con procedura SCRAM attivata automaticamente. I reattori, dopo lo spegnimento necessitavano comunque la continuazione del raffreddamento per dissipare il calore generato dalle reazioni nucleari residue, che persistono normalmente per un periodo di alcuni giorni. In mancanza dell'elettricità fornita dai reattori si attivarono quindi immediatamente i generatori elettrici di emergenza, alimentati a diesel e presenti a questo scopo nell'edificio di ciascun reattore, i quali fornirono l'energia necessaria a consentire il normale funzionamento dei sistemi di raffreddamento.

Dopo circa quaranta minuti, tuttavia, l'enorme onda di maremoto (o tsunami), proveniente dall'Oceano Pacifico, generata dal sisma, si abbatté sulla centrale, la quale non era adeguatamente protetta: le sue barriere anti-tsunami infatti erano alte meno di dieci metri, mentre l'onda di maremoto raggiungeva circa i 14 metri. Lo tsunami distrusse i gruppi di generazione diesel-elettrici di emergenza che alimentavano i sistemi di raffreddamento dei reattori 1, 2 e 3, e anche la linea elettrica ad alta tensione che li collegava ai reattori 5 e 6. Ciò causò il black out elettrico e il blocco dei sistemi di raffreddamento nei primi tre reattori."

Barriere di protezione alte 10 metri.. onda anomala di 14 metri.. me la vedo a Venezia un'onda di 14 metri..

terremoto di magnitudo 8,9.. tutti a parlare ma resta in piedi qualcosa in Italia ?..

io capisco l'astio per il nucleare ma si dovrebbe avere anche un filo di senso critico quando si parla di certe cose.. un evento come quello in Italia avrebbe causato milioni di morti e messo in ginocchio l'economia di tutta la nazione per decenni.. basta vedere come fatichiamo a risollevarci da cavolate più piccole.. che so.. in Emilia Romagna ?
Condivido.

Nonostante tutto questo è ancora li. Il Giappone riaprirà le centrali nucleari, e stai certo le prossime le farà ancora meglio.
__________________
"La storia, in verità, è poco più di una cronaca dei delitti, delle follie e delle sventure del genere umano"
Edward Gibbon (1737-1794)
Whelk è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-10-2021, 18:24   #100
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 16571
Quote:
Originariamente inviato da Whelk Guarda i messaggi
Nonostante tutto questo è ancora li.
un po' di cancri in più, che vuoi che sia...
__________________
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Snapdragon 8 Gen 1 Preview: il cuore degli smartphone Android del 2022 Snapdragon 8 Gen 1 Preview: il cuore degli smart...
Asus ROG Swift PG32UQX: il monitor che ha tutto! Asus ROG Swift PG32UQX: il monitor che ha tutto!
Processori Intel Core 12000 Alder Lake: quanto incidono gli E-Core? Processori Intel Core 12000 Alder Lake: quanto i...
Halo Infinite è la gloriosa ripartenza della saga di Master Chief - Recensione PC Halo Infinite è la gloriosa ripartenza de...
Riders Republic: divertimento assicurato nell'open world di Ubisoft - Recensione PS5 Riders Republic: divertimento assicurato nell'op...
Destiny 2, al via l'evento dei 30 anni d...
Google rilascia le chiamate vocali e le ...
Ricercatori sviluppano una ''fotocamera'...
Nuovo report contro i carburanti sinteti...
Nuova Mazda 2: ibrida e identica alla To...
Windows 11, prestazioni ridotte con SSD ...
ESA ARIEL: il nuovo satellite per conosc...
Tineco Floor One S5 Combo è l'asp...
Stampante 3D a soli 179 euro! Ecco l'off...
Tesla Model S salvata da un'alluvione? S...
Warframe: arriva la più grande es...
Una chiavetta USB-C da 128 GB a meno di ...
Vitalik Buterin e la roadmap per il futu...
Il telescopio spaziale James Webb è stat...
Fortnite Capitolo 3 è ufficiale: ...
OCCT
Prime95
Chromium
Avast! Free Antivirus
AVG Antivirus Free
IObit Malware Fighter
Backup4all
LibreOffice 7.2.4
IrfanView
Firefox 95
EVGA Precision X1
Google Chrome 96
K-Lite Codec Tweak Tool
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 22:07.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v
1