Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > News

Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli utenti per il decimo anniversario. La recensione
Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli utenti per il decimo anniversario. La recensione
Arriva in un momento cruciale per l’azienda sud coreana che deve rafforzare il suo dominio sul mercato degli smartphone, ultimamente attaccabile dagli altri concorrenti. Arriva dopo dieci anni esatti dal primo Galaxy S della storia. Il nuovo Galaxy S10+ non è un “upgrade” come molti credono ma un concentrato di novità tecnologiche capace di far innamorare da subito l’utente non appena si accende il display. Vediamo allora i motivi di tutto ciò.
ASUS ROG Strix GeForce GTX 1660Ti: silenziosa e completa
ASUS ROG Strix GeForce GTX 1660Ti: silenziosa e completa
Anche per la nuova GPU GeForce GTX 1660Ti ASUS propone la ricetta ROG Strix, fatta di un PCB custom, overclock di serie e un efficiente sistema di raffreddamento a tripla ventola che spicca per silenziosità. Una ricetta vincente, per quanto non di certo si possa dire economica
LG V40 ThinQ, un gran flagship... se fossimo nel 2018: la recensione
LG V40 ThinQ, un gran flagship... se fossimo nel 2018: la recensione
LG V40 ThinQ è certamente uno degli smartphone più interessanti di questo momento. Dispone di cinque fotocamere, funzionalità avanzate di ogni tipo, offre una grande fluidità e l'esperienza d'uso multimediale è a livello top grazie al buon display OLED, allo speaker integrato e all'audio di qualità anche in cuffia. L'autonomia non è da primato e lo Snapdragon 845 potrebbe diventare presto molto vecchio, soprattutto a questo prezzo
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 16-02-2019, 23:20   #261
Space99
Member
 
Iscritto dal: Feb 2007
Messaggi: 248
Comunque, alla fine della sagra ,di questi mirabolanti incentivi alle FER ,la casalinga di Voghera cosa caccia? 100 euro/anno/ medi di carico in bolletta a famiglia (total fossil) dal 2009 al 2040 per portarci ad una de-carbonizzazione di oltre il 60% (si spera)? Non so voi ,ma io ne sput...spendo molti di più durante l'anno in cavolate decisamente meno nobili.

https://www.gse.it/documenti_site/Do...20famiglie.pdf

https://www.gse.it/documenti_site/Do...0al%202020.pdf

Ultima modifica di Space99 : 16-02-2019 alle 23:47.
Space99 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 09:25   #262
Flortex
Senior Member
 
Iscritto dal: Jun 2018
Messaggi: 831
Quote:
Originariamente inviato da Space99 Guarda i messaggi
Sai..ci rinuncio,... ho capito,vuoi che ti lavi anche la macchina?
Se mi sommergi di link, non è molto chiaro cosa vuoi sostenere.

Hai una tesi ben precisa: gli incentivi sono stati determinanti per l'idroelettrico.

Non vedo la dimostrazione.
Per sommi capi mi va benissimo.
Mai detto che i link non siano attendibili, solo che così è troppo dispersivo e non si capiscono i punti fondamentali.

Quote:
Originariamente inviato da Space99 Guarda i messaggi
Posta tu fonti attendibili . Questi 200 miliardi che nomini spesso poi che numero è ....lotto?
200 miliardi è una stima per difetto:

Qui vengono stimati da Assoelettrica sui dati del gse.
https://www.repubblica.it/economia/2...bili-52855477/

Qui è Passera, allora ministro, ad anticipare il concetto:
http://www.rinnovabili.it/bozze/pass...l-sistema8049/
Flortex è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 09:30   #263
Flortex
Senior Member
 
Iscritto dal: Jun 2018
Messaggi: 831
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
la francia ha la delirante quota di circa il 75-85% di produzione nucleare. Un unicum mondiale che rischia di pagare carissimo nei prossimi anni.
i paesi più grandi oscillano dal 5 al 20 e diversi sono in fade-out.
Che sia "delirante" è una tua opinione.
In Francia hanno avuto energia a basso prezzo per tanti anni.

Poi quale sia il mix ottimale è difficile da dire, ma al momento non trovo affatto delirante la politica francese, che ha permesso di avere energia abbondante a basso costo, ma la nostra, che da decenni ci ammazza con costi energetici molto alti.

Ultima modifica di Flortex : 17-02-2019 alle 09:36.
Flortex è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 09:35   #264
Flortex
Senior Member
 
Iscritto dal: Jun 2018
Messaggi: 831
Quote:
Originariamente inviato da Space99 Guarda i messaggi
Trovi un'analisi nel secondo link (che riposto) ....pag 22. Sono dati del 2010/2011 ma è per fare un'idea delle proporzioni.

Livello di supporto medio ponderato (su energia elettrica supportata) per tecnologia (€ / MWh)....

http://www.enea.it/it/seguici/docume...ia/CeerFer.pdf

..ovviamente se paragoni tutto al FV , sono solo bruscolini. Di media però (nel 2011) veniva incentivato come l'eolico ...
Oh benissimo, così capisco cosa vuoi dire.

Sì, bruscolini rispetto al fotovoltaico, che fanno la parte del leone in quei 200 miliardi.
Non poco in assoluto.

Da rivedere anche quelli.

Secondo me, sono soldi che sono stati "costretti" a trasferire all'idroelettrico per poter sussidiare gli altri.
Se sussidi l'eolico per il motivo X, non puoi escludere anche l'idroelettrico.

Idroelettrico che c'era già prima, più o meno nella stessa misura.
Quindi lo vedo più come un trasferimento, un regalo ai produttori, che non l'adozione di una tecnologia costosa ed inefficiente di per sè.

Ma questa, su questo fenomeno, è solo la mia opinione.
Flortex è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 09:49   #265
Flortex
Senior Member
 
Iscritto dal: Jun 2018
Messaggi: 831
Quote:
Originariamente inviato da Space99 Guarda i messaggi
Infatti , più che dell'individuazione del deposito scorie in Italia, io sono preoccupato della allegra gestione francese delle centrali ,sopratutto quelle a confine.Ma se anche i siti fossero più distanti ,poco cambia...
Sarebbe interessante, mettendo un attimo da parte il discorso gw, anche studiare decentemente l'impatto sulla salute.

Ce la menano tanto che siamo inquinati e che fa malissimo alla salute, eppure l'incidenza del cancro in Italia è migliore che in molti paesi avanzati ed europei.
https://en.wikipedia.org/wiki/List_o...by_cancer_rate

La Francia al contrario è messa malissimo.
Il Giappone è messo invece meglio di tutti i paesi civili.

Ovviamente incidono tanti fattori, anche molto diversi, per cui è difficile capire cosa accada veramente.

Sarebbe bello, ma visto come si ragiona in generale, penso che le possibilità siano prossime allo zero.
Flortex è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 10:59   #266
TheQ.
Senior Member
 
L'Avatar di TheQ.
 
Iscritto dal: Mar 2011
Messaggi: 2646
Quote:
Originariamente inviato da Flortex Guarda i messaggi
Esattamente, risultati risibili data la spesa mostruosa.

Vale lo stesso per la Germania a la California, come da articolo mostrato in precedenza: dato che si tratta per ognuno di questi soggetti, noi inclusi, di centinaia di miliardi, investendo la stessa cifra nel nucleare si sarebbe soddisfatto l'intero consumo di energia elettrica, od anche di più.
Con una risorsa fossile che entro 30 anni si esaurisce
a confornto di un pannello fotovoltaico che produce per 25-30 anni, per cui centinaia di miliardi l'anno sono 1/30 annuo dei costi dell'investimento iniziale
Hai ragione, non avevo capito che investendo centinaia di miliardi oggi avremmo avuto energia nucleare fra 20 anni.
Stupido io a non aver capito che il sole, l'unico nucleare perfettamente confinato, non va bene.
Invece i costi per lo smaltimento delle scorie nucleari riprocessate per 100.000 anni va più che bene. E' fattibile.


Quote:
Had California and Germany invested $680 billion into new nuclear power plants instead of renewables like solar and wind farms, the two would already be generating 100% or more of their electricity from clean (low-emissions) energy sources
Negli USA molte compagnie elettriche attualmente stimano una media di 320 milioni di dollari per lo smantellamento totale di ogni reattore nelle centrali USA (dollari del 1998)[12] In Francia, lo smantellamento della centrale nucleare di Brennilis in Bretagna[92][93], un impianto da 70 MW, è già costato circa 480 milioni di euro (20 volte i costi stimati) ed è ancora incompleto dopo 20 anni.

Nel Regno Unito, lo smantellamento dei due reattori a gas WAGR Pile 1 e Pile due di Windscale (messi in SAFSTORE quando uno di essi rimase danneggiato dall'incendio della grafite)[97] (WAGR), un piccolo impianto di potenza da 2 × 49 MW, verrà completato soltanto nel 2015 e si calcola costerà circa 490 milioni di sterline portando il sito alla condizione "brown field".[98]

In Germania, lo smantellamento della centrale nucleare di Niederaichbach, da 100 MW, è costato circa 90 milioni di euro.[101]
https://it.wikipedia.org/wiki/Smante...mento_nucleare

In Germania nel 1983 c'erano 9000 MW prodotti con energia nuculare.
9000 MW*90 milioni di euro/100MW=8.1 miliardi di euro solo per smaltire le centrali basate su una risorsa fossile in esaurimento.
Poi c'è lo stoccaggio delle scorie nucleari per le centinaia di anni a seguire
Negli USA il deposito unico di stoccaggio delle scorie nucleari costerà 7 miliardi in progettazione, 58 miliardi di costo in realizzazione per un totale di 77 mila tonnellate di capacità
Poi ci sono le spese per i 100.000 anni a seguire, che in italia ammontano a 3,3 miliardi l'anno (nuclear tax pagata da tutti noi in bolletta da Amato).



Quote:
Non solo. Il problema principale sono i costi di produzione.
Come dimostrano, appunto, i mostruosi investimenti anche tedeschi e californiani, in rapporto ai risultati.
Ma per piacere, se andassimo a guardare i soli costi invece che il rapporto costo beneficio, allora non ci spiegheremmo perchè il sultano del Dubai fa costruire centrali che con l'elettrolisi producono acqua desalinizzata, il tutto alimentato da corrente elettrica prodotta con centrali ad olio e fotovoltaiche.
Un processo altamente inefficiente, specie dal punto di vista dei costi.... eppure conveniente lì per loro. Chiediti perchè...





Quote:
Negli Usa, tanto per dire, questo è l'andamento della siccità. Dati EPA.

https://www.epa.gov/climate-indicato...cators-drought

La severità della siccità sta peggiorando verso condizioni sempre più secche nel Sudwest:
https://www.epa.gov/climate-indicators/southwest


Andamento delle piene nei fiumi si sta riducendo significativamente in tutto il paese (l'indice che hai postato tu non considera per l'appunto molti dati fra cui questo).
https://www.epa.gov/climate-indicato...river-flooding

Sempre meno uragani arrivano negli USA e sono sempre più potenti, mentre le precipitazioni dannose aumentano.
https://www.epa.gov/climate-indicato...clone-activity
https://www.epa.gov/climate-indicato...clone-activity
https://www.epa.gov/climate-indicato...-precipitation

Vabbè inutile continuare. Chiedi all'amico mafioso Trump di fare come al solito: sostituire gli scienziati nei dipartimenti che studiano il cambiamento climatico per metterne di corrotti che nascondano le prove.

Ultima modifica di TheQ. : 17-02-2019 alle 11:03.
TheQ. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 11:38   #267
Flortex
Senior Member
 
Iscritto dal: Jun 2018
Messaggi: 831
Quote:
Originariamente inviato da TheQ. Guarda i messaggi
Con una risorsa fossile che entro 30 anni si esaurisce
Sicuro di conoscere il significato della parola "fossile"?

Queste previsioni mi ricordano tanto quelle sull'esaurimento del petrolio, ricordi?
https://www.youtube.com/watch?v=iXHTmEUGR7c
"Jimmy Carter: The World Will Run Out of Oil in 2011"

Indovina chi glielo diceva? Gli "scienziati" che oggi paventano altre catastrofi.

Quote:
a confornto di un pannello fotovoltaico che produce per 25-30 anni, per cui centinaia di miliardi l'anno sono 1/30 annuo dei costi dell'investimento iniziale
E quindi?
Forse non ti è chiaro che per le centrali nucleari i costi fissi di costruzione sono largamente prevalenti sul totale.

Quote:
Hai ragione, non avevo capito che investendo centinaia di miliardi oggi avremmo avuto energia nucleare fra 20 anni.
Se fossimo partiti 10/15 anni fa, ci saremmo (20 anni è un tuo numero sparato a caso).
Invece stiamo spendendo 200+ miliardi per fare le briciole.

Quote:
Stupido io a non aver capito che il sole, l'unico nucleare perfettamente confinato, non va bene.
Parole tue.
Non vi rendete conto dei costi.
Ed i risultati lo dimostrano: 200+ miliardi per ottenere risultati irrilevanti.

Quote:
Invece i costi per lo smaltimento delle scorie nucleari riprocessate per 100.000 anni va più che bene. E' fattibile.
Stoccarle non ha costi proibitivi.
Lo mostrano i dati stessi che hai postato tu.

Quote:
Negli USA molte compagnie elettriche attualmente stimano una media di 320 milioni di dollari per lo smantellamento totale di ogni reattore nelle centrali USA (dollari del 1998)
[cut ecc. ecc]
Benissimo.
Non sono tanti.
Aggiungi pure 1 miliardo a reattore, come costi di smantellamento e stoccaggio storie, e nel complesso non cambia nulla.

Sono proprio ordini di grandezza diversi rispetto ai soldi gettati nella fornace solare.
Ma non ve ne rendete conto, neanche di fronte all'evidenza dei risultati.

Quote:
Ma per piacere, se andassimo a guardare i soli costi invece che il rapporto costo beneficio, allora non ci spiegheremmo perchè il sultano del Dubai fa costruire centrali che con l'elettrolisi producono acqua desalinizzata, il tutto alimentato da corrente elettrica prodotta con centrali ad olio e fotovoltaiche.
Un processo altamente inefficiente, specie dal punto di vista dei costi.... eppure conveniente lì per loro. Chiediti perchè...
Non conosco le tecnologie di dissalazione nè i loro costi.
Ma, eventualmente, non saranno nè i primi nè gli ultimi da quelle parti a buttare soldi in qualcosa di inefficiente.
Chiediti tu perchè fai considerazioni irrilevanti.

Quote:
La severità della siccità sta peggiorando verso condizioni sempre più secche nel Sudwest:
https://www.epa.gov/climate-indicators/southwest
"climate is not weather" (cit.)

Fare cherry picking per mostrare solo ciò che ti fa piacere non cambia i fatti: negli Usa complessivamente non c'è alcuna siccità anomala.
Ecc. ecc.

Quote:
Vabbè inutile continuare. Chiedi all'amico mafioso Trump di fare come al solito: sostituire gli scienziati nei dipartimenti che studiano il cambiamento climatico per metterne di corrotti che nascondano le prove.
In realtà è esattamente il contrario: il climategate ha mostrato chiaramente chi siano i "mafiosi" che nascondono le prove e taroccano i dati.

Trump deve certamente rimuovere questa gente con persone oneste, molto di più e più in fretta di quanto stia facendo.

Ormai lo fanno senza più alcun ritegno, mentre avanzano ideologi politici pronti a distruggere gli Usa come la Ocasio Cortez, perfetta summa di quanto non stia funzionando negli Usa.

Persino la "pausa" di questo secolo, che abbiamo visto tutti in real time, è stata fatta sparire.

Sveglia.
Flortex è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 21:02   #268
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 10156
Quote:
Originariamente inviato da Space99 Guarda i messaggi
...Su I.T.E.R non ho approfondito, ma credevo fosse già un qualcosa di più concreto che un reattore prototipo,viste poi le dimensioni...
infatti è un aspetto molto criticato del progetto.
del tipo che ancora non s'è capito bene come funziona il meccanismo, e ci si butta subito (un sacco di soldi) nel megaprogetto
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 21:11   #269
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 10156
Quote:
Originariamente inviato da Flortex Guarda i messaggi
Che sia "delirante" è una tua opinione.
In Francia hanno avuto energia a basso prezzo per tanti anni.
nessuno al mondo considera la francia come un modello da seguire. E poi è facile fare un finto "basso costo" spostando l'onere sulle generazioni successive o nascondendo spese come segreti militari.
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 21:14   #270
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 10156
Quote:
Originariamente inviato da TheQ. Guarda i messaggi
...
Negli USA molte compagnie elettriche attualmente stimano una media di 320 milioni di dollari per lo smantellamento totale di ogni reattore nelle centrali USA (dollari del 1998)[12] In Francia, lo smantellamento della centrale nucleare di Brennilis in Bretagna[92][93], un impianto da 70 MW, è già costato circa 480 milioni di euro (20 volte i costi stimati) ed è ancora incompleto dopo 20 anni.

Nel Regno Unito, lo smantellamento dei due reattori a gas WAGR Pile 1 e Pile due di Windscale (messi in SAFSTORE quando uno di essi rimase danneggiato dall'incendio della grafite)[97] (WAGR), un piccolo impianto di potenza da 2 × 49 MW, verrà completato soltanto nel 2015 e si calcola costerà circa 490 milioni di sterline portando il sito alla condizione "brown field".
Wikipedia contiene spesso cazzate.
non è 2015 ma 2115 / 2120 ... https://www.bbc.co.uk/news/uk-england-cumbria-45257315 è sbagliato "solo" di un secolo

cioè qua saremo tutti morti (e pure i nostri figli e forse anche i nipoti) prima che sia smantellata quella centrale.
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)

Ultima modifica di zappy : 17-02-2019 alle 21:18.
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-02-2019, 21:17   #271
TheQ.
Senior Member
 
L'Avatar di TheQ.
 
Iscritto dal: Mar 2011
Messaggi: 2646
Quote:
Originariamente inviato da Flortex Guarda i messaggi
Queste previsioni mi ricordano tanto quelle sull'esaurimento del petrolio, ricordi?
https://www.youtube.com/watch?v=iXHTmEUGR7c
"Jimmy Carter: The World Will Run Out of Oil in 2011"
Hai ragione, il petrolio non finirà mai e non raggiungerà mai i 120$ al barile peggiorando tutto ciò che implica trasporto o produzione di energia elettrica con centrali ad olio.
Nel 2008 era arrivato a 120 dollari al barile, in un misto di guerre e riduzione della produzione ma erano i giornalisti a dirlo e non gli scienziati hahaha.
Nel frattempo abbiamo superato il picco di Hubbert. Te lo dicono gli scienziati, nel caso ti venisse voglia di crederci.
Ti consiglierei anche di andare a vivere nell'isola di pasqua.

E quindi?
Forse non ti è chiaro che per le centrali nucleari i costi fissi di costruzione sono largamente prevalenti sul totale.


Quote:
Originariamente inviato da Flortex Guarda i messaggi
Se fossimo partiti 10/15 anni fa, ci saremmo (20 anni è un tuo numero sparato a caso).
Invece stiamo spendendo 200+ miliardi per fare le briciole.
E beh certo, l'Uranio te lo forniscono i terroristi e non serve la scorta.


Quote:
Originariamente inviato da Flortex Guarda i messaggi
Parole tue.
Non vi rendete conto dei costi.
Ed i risultati lo dimostrano: 200+ miliardi per ottenere risultati irrilevanti.
Ma lol, non sai nemmeno di cosa parli.
I 200 miliardi non sono i soldi spesi per installare gli impianti, ma gli incentivi voluti dal governo Berlusconi-Lega per incentivare le rinnovabili in funzione degli accordi sul 2020 presi.
Quegli incentivi garantivano un rientro delle spese in sette anni e circa 13 anni di guadagni di rendita a chi installava l'impianto fotovoltaico.

Quindi potremmo valutare approssimativamente che tutti gli impianti fotovoltaici in Italia sono costati 70 miliardi di euro, per una produzione che nel giro di qualche anno (e non 10-20 anni come per costruire una centrale nucleare) è arrivata a 19.299 MW (circa 16 GW).
Prendiamo ad esmepio: "la centrale finlandese di Oikiluoto da 1600 MWe il cui costo è stato annunciato in 3 miliardi di euro"
peccato che poi:
"Areva, non possiamo che ricorrere alla esperienza della finlandese Olkiluoto 3, la più avanzata in costruzione e che sarà pronta, forse, nel 2012. In forte ritardo nella consegna (doveva avvenire nel 2009) per i tanti problemi incontrati, ha già superato i 6 miliardi di € a fronte di un costo preventivato di 3,2mld. "
Quindi il prezzo è raddoppiato
16000*6 miliardi/1600= 60 miliardi.
E non hai ancora preso la materia prima o smaltito le scorie, o formato il personale. O magari pensi di fare come a Fukushima e mandare gente nel reattore con una tuta anti-agenti chimici?!
Con la centrale nucleare non hai creato economia, perchè i pannelli fotovoltaici hanno fatto lavorare migliaia di ditte in tutta italia, mentre alle centrali nuculari lavorano solo poche ditte (tendenzialmente in odor di mafia).
Mon a caso Bill Gates è a favore di un sistema centralizzato come il nucleare.

Quote:
Originariamente inviato da Flortex Guarda i messaggi
Stoccarle non ha costi proibitivi.
Lo mostrano i dati stessi che hai postato tu.
Benissimo.
Non sono tanti.
Aggiungi pure 1 miliardo a reattore, come costi di smantellamento e stoccaggio storie, e nel complesso non cambia nulla.
Lol, meno che per costruirle. Spenderai almeno quanto impiegato per costruirle
Poi lo stesso per trasportarle.
Poi tanto per triplicare lo stesso per mantenere il deposito con una spesa fissa annua per i 100 mila anni successivi.
Convenientissimo...

Quote:
Sono proprio ordini di grandezza diversi rispetto ai soldi gettati nella fornace solare.
No sono proprio cazzate dire queste cose.

Quote:
Non conosco le tecnologie di dissalazione nè i loro costi.
Ma, eventualmente, non saranno nè i primi nè gli ultimi da quelle parti a buttare soldi in qualcosa di inefficiente.
Chiediti tu perchè fai considerazioni irrilevanti.
Chiediti perchè non hai capito il rapporto costi benefici.
Oppure segui un corso di economia anche livello base.



Quote:
Fare cherry picking per mostrare solo ciò che ti fa piacere non cambia i fatti: negli Usa complessivamente non c'è alcuna siccità anomala.
Ecc. ecc.
Certo, nel sudwest nessuna siccità anomala... ha sbagliato il grafico del sudwest.

Quote:
In realtà è esattamente il contrario: il climategate ha mostrato chiaramente chi siano i "mafiosi" che nascondono le prove e taroccano i dati.

Trump deve certamente rimuovere questa gente con persone oneste, molto di più e più in fretta di quanto stia facendo.
E' come quelli che citano Hawkins previo poi scoprire che era fortemente contrario alle posizioni di Trump sul Climate Change. Quindi cambiano discorso.
Svegliati...
TheQ. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-02-2019, 11:28   #272
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 10156
Quote:
Originariamente inviato da Flortex Guarda i messaggi
...3 centrali di metà anni '60 non erano affatto "a fine vita" negli anni '80.

La maggior parte delle centrali Magnox, come quella di Latina, sono andate avanti fino agli anni '90/2000. Quindi 15/20 anni in più....

Nella maggior parte dei casi, fermare i reattori o farli funzionare altri decenni è nient'altro che una scelta politica.
Per la cronaca:
In Francia TUTTI gli impianti degli anni 50-60 (come erano quelli italiani) sono stati chiusi fra fine anni '70 e inizio '90, in media dopo 20 anni, esattamente come per quelli italiani, infatti avevano vita utile di 20-25 anni. Addirittura alcuni sono stati chiusi dopo solo 9 o 12 anni.

In Austria, una centrale nucleare completata al 100% (Zwentendorf, simile all'italiana Caorso) non è mai stata messa in funzione in quanto nel 1978 (toh, PRIMA di chernobyl... ) un referendum ha stabilito di NON avviarla. È poco noto, ma per l'austria avrebbe costituito una grossa fretta della produzione (a differenza dell'Italia), e l'hanno comunque chiusa.

Quindi gli impianti italiani ERANO A FINE VITA (anzi, uno proprio già chiuso per incidente) e a fine vita sono stati spenti. Nessun "buttare via roba funzionante" ma normale prassi di sicurezza industriale.

Di contro, un reattore inglese (Calder hall, simile a quella di Latina), il cui funzionamento è stato MOLTO pericolosamente stiracchiato ben oltre la vita utile di progetto, sarà smantellato per il 2120 (proprio a causa della fortissima radioattività residua causata dal funzionamento "oltre i limiti"). Dopo ben CENTO SESSANTA anni dall'entrata in funzione. Bel modo di scaricare la propria monnezza sulle prossime generazioni.
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-02-2019, 12:25   #273
Flortex
Senior Member
 
Iscritto dal: Jun 2018
Messaggi: 831
Quote:
Originariamente inviato da TheQ. Guarda i messaggi
Hai ragione, il petrolio non finirà mai e non raggiungerà mai i 120$ al barile peggiorando tutto ciò che implica trasporto o produzione di energia elettrica con centrali ad olio.
Nel 2008 era arrivato a 120 dollari al barile, in un misto di guerre e riduzione della produzione ma erano i giornalisti a dirlo e non gli scienziati hahaha.
Nel frattempo abbiamo superato il picco di Hubbert. Te lo dicono gli scienziati, nel caso ti venisse voglia di crederci.
Forse non ti è chiaro che per gli "scienziati" il petrolio è finito da anni.

Capisci la differenza?
Capisci quanto siano affidabili queste capacità predittive?

Quote:
Ma lol, non sai nemmeno di cosa parli.
Io so perfettamente di cosa parlo: sono stato io a parlare di 200 miliardi di INCENTIVI in 20 anni, quindi vai fare la lezioncina a qualche analfabeta funzionale che non sia in grado di tenere il filo del discorso.

Quote:
Quindi potremmo valutare approssimativamente che tutti gli impianti fotovoltaici in Italia sono costati 70 miliardi di euro
No non potremmo.
Forse non ti è chiaro l'articolo di Forbes, che mostra le spese di centinaia di miliardi anche di Germania e California.

Quote:
per una produzione che nel giro di qualche anno (e non 10-20 anni come per costruire una centrale nucleare) è arrivata a 19.299 MW (circa 16 GW).
Lol, non conosci neanche le unità di misura.
La produzione non è la potenza.
E comunque sono in base 10: da 19299 MW come arrivi a 16 GW?

Sei serio?

Quote:
Prendiamo ad esmepio: "la centrale finlandese di Oikiluoto da 1600 MWe il cui costo è stato annunciato in 3 miliardi di euro"
peccato che poi:
"Areva, non possiamo che ricorrere alla esperienza della finlandese Olkiluoto 3, la più avanzata in costruzione e che sarà pronta, forse, nel 2012. In forte ritardo nella consegna (doveva avvenire nel 2009) per i tanti problemi incontrati, ha già superato i 6 miliardi di € a fronte di un costo preventivato di 3,2mld. "
Quindi il prezzo è raddoppiato
16000*6 miliardi/1600= 60 miliardi.
E non hai ancora preso la materia prima o smaltito le scorie, o formato il personale. O magari pensi di fare come a Fukushima e mandare gente nel reattore con una tuta anti-agenti chimici?!
Ho già spiegato perfettamente il fenomeno: nei paesi occidentali siamo pieni di cialtroni il cui scopo è semplicemente quello di far fallire i progetti, ritardando e mettendo bastoni tra le ruote in ogni modo possibile.

In Cina hanno costruito in tempi e costi ragionevoli centrali di terza generazione, sia europee EPR sia Usa AP 1000.

Non è la tecnologia il problema. Sono i burocrati e gli ecologisti.

Quote:
Con la centrale nucleare non hai creato economia, perchè i pannelli fotovoltaici hanno fatto lavorare migliaia di ditte in tutta italia, mentre alle centrali nuculari lavorano solo poche ditte (tendenzialmente in odor di mafia).
Un po' di scemenze keynesiane ci mancavano.
Ciliegina sulla torta..

Quote:
Lol, meno che per costruirle. Spenderai almeno quanto impiegato per costruirle
Lol ma li leggi almeno i numeri che posti?

Quote:
Chiediti perchè non hai capito il rapporto costi benefici.
Oppure segui un corso di economia anche livello base.
Non parlo di quello che non conosco, a differenza tua.
Pensa che, pur non conoscendo costi e pregi della tecnologia in oggetto, posso però concludere che le tue conclusioni siano irrilevanti, data la propensione a buttare soldi in cose inutili dei soggetti in questione.

Quote:
Certo, nel sudwest nessuna siccità anomala... ha sbagliato il grafico del sudwest.
No caro, non ci provare.
I dati degli Usa interi sono molto più indicativi di quelli di una singola regione.

Sei consapevole del fatto che, se gli Usa nel complesso NON mostrano siccità, ed il sudovest sì, ci saranno altre regioni che mostrano l'OPPOSTO del sudovest, ma che ovviamente ignori?

Quote:
E' come quelli che citano Hawkins previo poi scoprire che era fortemente contrario alle posizioni di Trump sul Climate Change. Quindi cambiano discorso.
Svegliati...
Ecco, con "Hawkins" siamo a posto.

Ciao caro.
Flortex è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-02-2019, 12:33   #274
Flortex
Senior Member
 
Iscritto dal: Jun 2018
Messaggi: 831
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
Per la cronaca:
In Francia TUTTI gli impianti degli anni 50-60 (come erano quelli italiani) sono stati chiusi fra fine anni '70 e inizio '90, in media dopo 20 anni, esattamente come per quelli italiani, infatti avevano vita utile di 20-25 anni. Addirittura alcuni sono stati chiusi dopo solo 9 o 12 anni.
Per la cronaca, ne abbiamo già parlato: in Francia sono stati chiusi perchè sostituiti, spesso in situ, da più reattori più potenti.

In tanti altri paesi, come ho mostrato e dimostrato coi fatti oggettivi e non con le chiacchiere, i reattori sono andati avanti svariati decenni, ed a volte sono ancora in funzione.

La vita utile è ed era molto più lunga.

Quote:
In Austria, una centrale nucleare completata al 100% (Zwentendorf, simile all'italiana Caorso) non è mai stata messa in funzione in quanto nel 1978 (toh, PRIMA di chernobyl... ) un referendum ha stabilito di NON avviarla. È poco noto, ma per l'austria avrebbe costituito una grossa fretta della produzione (a differenza dell'Italia), e l'hanno comunque chiusa.
E quindi? Hanno preso un decisione stupida come la nostra. Fine.

Quote:
Quindi gli impianti italiani ERANO A FINE VITA (anzi, uno proprio già chiuso per incidente) e a fine vita sono stati spenti. Nessun "buttare via roba funzionante" ma normale prassi di sicurezza industriale.
Negativo, già mostrato il perchè.

Quote:
Di contro, un reattore inglese (Calder hall, simile a quella di Latina), il cui funzionamento è stato MOLTO pericolosamente stiracchiato ben oltre la vita utile di progetto, sarà smantellato per il 2120 (proprio a causa della fortissima radioattività residua causata dal funzionamento "oltre i limiti"). Dopo ben CENTO SESSANTA anni dall'entrata in funzione. Bel modo di scaricare la propria monnezza sulle prossime generazioni.
Oppure modo per capire che uno stoccaggio di medio termine sia meno problematico di quanto credi.

Nell'attesa, peraltro, di mettere a punto altre tecnologie per trattare adeguatamente le scorie.
Tipo questa, tanto per dirne una: https://www.euronews.com/2018/10/23/...ear-waste-safe
Flortex è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 24-02-2019, 11:25   #275
TheQ.
Senior Member
 
L'Avatar di TheQ.
 
Iscritto dal: Mar 2011
Messaggi: 2646
Quote:
Originariamente inviato da Flortex Guarda i messaggi
Forse non ti è chiaro che per gli "scienziati" il petrolio è finito da anni.

Capisci la differenza?
Capisci quanto siano affidabili queste capacità predittive?
Forse non ti è chiaro che gli scienziati hanno definito il Picco di Hubbert e sì dagli anni 70 per gli Stati Uniti il picco di Hubbert è sceso, poichè sono stati scoperti sempre meno giacimenti rispetto al petrolio estratto.
Stanno tirando avanti con l'Alaska, il fraking,sabbie bituminose e guerre in medio-oriente con concessioni petrolifere date con la corruzione dei nuovi governi che insediano.
Non a caso petrolieri fallimentari si sono buttati in politica diventando anche presidenti degli Stati Uniti.
TheQ. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 24-02-2019, 13:03   #276
Gio22
Senior Member
 
L'Avatar di Gio22
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: levante
Messaggi: 1098
...a proposito di petrolio medio oriente e nucleare...

pare che gli americani stiano pensando di dare accesso a tale tecnologia ai sauditi, non si sa il motivo (forse in funzione anti-iraniana). I sauditi oltre a farsi la loro bombetta con il nuclerare, vogliono coprire una parte del loro fabbisogno energetico in quanto questo sta crescendo in maniera esponenziale, tanto che nel giro di un paio di decadi potrebbe impegnare l'intera produzione di olio greggio ,impedendone dunque l'esportazione.
__________________
ho condotto diverse trattive ma sono troppo pigro per segnarmele.
Gio22 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 24-02-2019, 18:57   #277
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 10156
Quote:
Originariamente inviato da Gio22 Guarda i messaggi
...a proposito di petrolio medio oriente e nucleare...

pare che gli americani stiano pensando di dare accesso a tale tecnologia ai sauditi, non si sa il motivo (forse in funzione anti-iraniana). I sauditi oltre a farsi la loro bombetta con il nuclerare, vogliono coprire una parte del loro fabbisogno energetico in quanto questo sta crescendo in maniera esponenziale, tanto che nel giro di un paio di decadi potrebbe impegnare l'intera produzione di olio greggio ,impedendone dunque l'esportazione.
ma quello che nel 2001 ha tirato giù un paio di grattacieli tanto per gradire non era saudita? forse ricordo male...
a parte questo, con tutto il sole che hanno... mah.
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 24-02-2019, 20:23   #278
Gio22
Senior Member
 
L'Avatar di Gio22
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: levante
Messaggi: 1098
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
ma quello che nel 2001 ha tirato giù un paio di grattacieli tanto per gradire non era saudita? forse ricordo male...
a parte questo, con tutto il sole che hanno... mah.
Masdar city ,che cmq non è in arabia s. ,per ora si è rivelata un fiasco clamoroso.
Se un simile esperimento abbia condizionato le scelte saudite in materia energetica non so dirlo,di certo loro possono puntare sul solare ad alta concentrazione ,funzionerebbe a meraviglia.
In marocco hanno fatto dei grandi investimenti sul solare...noor Ouarzazate
però anche lì bisogna andare a vedere se realmente è convenuto perché della stampa oggigiorno non ci si può fidare su certi temi. Per la stampa/media in generale l'eolico/fotovoltaico/ecc ecc = santo grahall, i fossili == caccà e pupù.


Più che altro gli serve l'acqua dolce per raffredare il reattore e non ne hanno molta da sprecare,quindi immagino che andranno a desalinizzare prima quella marina...altro spreco di energia.
Si vede che vogliono il nucleare principalemente per scopi bellici. E poi eventualmente ci sarà l'inevitabile proliferazione nella regione.
__________________
ho condotto diverse trattive ma sono troppo pigro per segnarmele.

Ultima modifica di Gio22 : 24-02-2019 alle 20:34.
Gio22 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-02-2019, 10:54   #279
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 10156
Quote:
Originariamente inviato da Gio22 Guarda i messaggi
...Per la stampa/media in generale l'eolico/fotovoltaico/ecc ecc = santo grahall, i fossili == caccà e pupù.
i media sono sempre faziosi un po' su tutto. Anche al contrario di quel che dici.
Dipende sempre dai "padroni" cos avogliono, e i giornalisti servili son sempre pronti a

Quote:
Più che altro gli serve l'acqua dolce per raffredare il reattore e non ne hanno molta da sprecare,quindi immagino che andranno a desalinizzare prima quella marina...altro spreco di energia.
Si vede che vogliono il nucleare principalemente per scopi bellici. E poi eventualmente ci sarà l'inevitabile proliferazione nella regione.
infatti... il che è molto preoccupante...
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-02-2019, 11:06   #280
Mparlav
Senior Member
 
L'Avatar di Mparlav
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 15168
Quote:
Originariamente inviato da Gio22 Guarda i messaggi
...a proposito di petrolio medio oriente e nucleare...

pare che gli americani stiano pensando di dare accesso a tale tecnologia ai sauditi, non si sa il motivo (forse in funzione anti-iraniana). I sauditi oltre a farsi la loro bombetta con il nuclerare, vogliono coprire una parte del loro fabbisogno energetico in quanto questo sta crescendo in maniera esponenziale, tanto che nel giro di un paio di decadi potrebbe impegnare l'intera produzione di olio greggio ,impedendone dunque l'esportazione.
I piani sul nucleare in Arabia risalgono a molti anni fa' e sembrano ridimensionati:
http://www.world-nuclear.org/informa...di-arabia.aspx

a leggere i dettagli, non hanno le idee molto chiare su come raggiungere il loro mix energetico nei prossimi 20 anni.
__________________
Ormai Internet e' un territorio anarchico dove si puo' dire di tutto senza essere smentiti. Pero', se e' difficile stabilire se una notizia in rete sia vera, e' piu' prudente supporre che sia falsa. (cit. U. Eco R.I.P. 19/02/16)
Mparlav è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli utenti per il decimo anniversario. La recensione Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli uten...
ASUS ROG Strix GeForce GTX 1660Ti: silenziosa e completa ASUS ROG Strix GeForce GTX 1660Ti: silenziosa e ...
LG V40 ThinQ, un gran flagship... se fossimo nel 2018: la recensione LG V40 ThinQ, un gran flagship... se fossimo nel...
NVIDIA GeForce GTX 1660: GPU Turing a circa 250€ NVIDIA GeForce GTX 1660: GPU Turing a circa 250€
Amazon Italia: ecco come funziona il magazzino grande come 11 campi da calcio Amazon Italia: ecco come funziona il magazzino g...
Google presenta Stadia, la piattaforma &...
Black Shark 2: smartphone gaming con SD8...
Deloitte spiega come sarà la banc...
GPD Pocket 2, ecco il mini-notebook tasc...
Epic Games Store raccoglierebbe dati pri...
Unreal Engine e Unity: arriva l'integraz...
Siemens aggiorna NX e con algoritmi di m...
Come recuperare un file MS Project (.mpp...
Canon EF 400mm f/2.8L IS III USM e 600mm...
Samsung Galaxy Fold: trapela il video di...
No Man's Sky diventa multiplayer con Bey...
Atari VCS con AMD Ryzen e Vega, ma ancor...
Tumblr riduce i contenuti porno ma scend...
Sono Motors presenta il design finale de...
Apple aggiorna le configurazioni di iMac...
Norton Internet Security
Norton Antivirus
Paint.NET
GeForce Experience
Firefox 66
Filezilla
PeaZip
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
K-Lite Codec Tweak Tool
ZoneAlarm Antivirus + Firewall
GPU-Z
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 04:46.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v
1