Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Networking e sicurezza > Antivirus e Sicurezza > News - AV e sicurezza

moto g7 Plus, recensione: uno dei migliori smartphone midrange del 2019
moto g7 Plus, recensione: uno dei migliori smartphone midrange del 2019
moto g7 Plus si configura come uno dei migliori dispositivi di fascia media: costa 319 euro ma si può trovare anche a meno online, e si caratterizza per ottime qualità sia sul piano della qualità costruttiva, sia su quello dell'attenzione per i dettagli lato software. Dispone inoltre di alcune caratteristiche mutuate dalla fascia alta, come ad esempio la stabilizzazione ottica per la fotocamera posteriore, rappresentando il top di gamma della nuova serie moto g7 di Motorola
Fujifilm XF10: APS-C da taschino. La videorecensione
Fujifilm XF10: APS-C da taschino. La videorecensione
Fujifilm XF10 è una fotocamera compatta, capace di entrare nel taschino, ma che nasconde al suo interno un sensore APS-C da 24 megapixel. In accoppiata all'ottica 18,5mm F2.8 (28mm equivalenti) scatta immagini con grande nitidezza e microcontrasto. Proposta a 519€ di listino può essere un'alternativa interessante per unire qualità e portabilità.
Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli utenti per il decimo anniversario. La recensione
Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli utenti per il decimo anniversario. La recensione
Arriva in un momento cruciale per l’azienda sud coreana che deve rafforzare il suo dominio sul mercato degli smartphone, ultimamente attaccabile dagli altri concorrenti. Arriva dopo dieci anni esatti dal primo Galaxy S della storia. Il nuovo Galaxy S10+ non è un “upgrade” come molti credono ma un concentrato di novità tecnologiche capace di far innamorare da subito l’utente non appena si accende il display. Vediamo allora i motivi di tutto ciò.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 18-04-2013, 10:00   #1
c.m.g
Senior Member
 
L'Avatar di c.m.g
 
Iscritto dal: Mar 2006
Messaggi: 21989
[NEWS] CISPA, scontro sulla privacy

giovedì 18 aprile 2013

Spoiler:
Quote:
Negli Stati Uniti si infiamma il dibattito sull'adozione del famigerato disegno di legge che trasformerebbe le varie net company in delatori del governo federale. La Casa Bianca minaccia di non firmare



Roma - Aggiornamenti dal fronte legislativo statunitense, nell'ennesimo scontro a fuoco tra il governo di Washington e la trincea formata dai grandi protagonisti del web. Supportate dagli attivisti per i diritti digitali, le net company hanno fatto quadrato contro il disegno di legge noto come Cyber Intelligence Sharing and Protection Act (CISPA), che di fatto obbligherebbe le varie società operative su Internet a rastrellare informazioni personali da consegnare alle autorità federali.

Al centro della contesa, la votazione effettuata alla House of Representatives sulle modifiche bipartisan al testo di CISPA, con la conseguente bocciatura dell'emendamento che avrebbe permesso ai vari fornitori di servizi digitali la difesa legale delle rispettive policy in materia di privacy. In sostanza, aziende come Google e Twitter avrebbero potuto assicurare ai netizen statunitensi una tutela duratura del diritto alla riservatezza, non consegnando grandi quantità di dati personali all'intelligence o alle varie agenzie federali.

Nell'agosto 2012, numerosi congressman repubblicani non si erano mostrati affatto convinti della bontà di un sistema volontario che trasformerebbe le varie net company in delatori per il governo federale. Dai servizi di posta elettronica ai grandi social network, gli attivisti avevano denunciato un vero e proprio incubo orwelliano, uno scenario non gradito nemmeno dalla U.S. Chamber, preoccupata che lo stesso sistema rimanga volontario solo sulla carta. Come denunciato da EFF e EPIC, si rischierebbe un'ondata di sorveglianza a danno dei diritti fondamentali dei netizen.

In effetti, dalla stessa Casa Bianca è stato diramato un minaccioso comunicato di veto contro il testo del controverso disegno di legge: alla House of Representatives bisognerebbe prestare grande attenzione al corretto bilanciamento tra i principi di tutela della cybersicurezza e il diritto alla privacy garantito a livello costituzionale, insieme ad altre "fondamentali libertà civili". In sostanza, l'Amministrazione Obama non accetterebbe di firmare un testo che trasformerebbe gli operatori della Rete in vere e proprie spie.

Nel frattempo, il congressman californiano Adam Schiff ha presentato una nuova proposta d'emendamento al testo di CISPA, sottolineando l'urgenza di rimuovere la consegna delle informazioni personali in tutti quei casi che non rappresentano una conclamata minaccia alla sicurezza nazionale. Mentre il sostenitore Mike Rogers ha descritto i critici come "quattordicenni che twittano da uno scantinato".

Mauro Vecchio






Fonte: Punto Informatico
__________________
Questa opera è distribuita secondo le regole di licenza Creative Commons salvo diversa indicazione. Chiunque volesse citare il contenuto di questo post deve necessariamente riportare il link originario.
c.m.g è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-04-2013, 09:56   #2
c.m.g
Senior Member
 
L'Avatar di c.m.g
 
Iscritto dal: Mar 2006
Messaggi: 21989
CISPA, primo via libera per la cybersicurezza su punto informatico
__________________
Questa opera è distribuita secondo le regole di licenza Creative Commons salvo diversa indicazione. Chiunque volesse citare il contenuto di questo post deve necessariamente riportare il link originario.
c.m.g è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


moto g7 Plus, recensione: uno dei migliori smartphone midrange del 2019 moto g7 Plus, recensione: uno dei migliori smart...
Fujifilm XF10: APS-C da taschino. La videorecensione Fujifilm XF10: APS-C da taschino. La videorecens...
Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli utenti per il decimo anniversario. La recensione Samsung Galaxy S10+: il miglior regalo agli uten...
ASUS ROG Strix GeForce GTX 1660Ti: silenziosa e completa ASUS ROG Strix GeForce GTX 1660Ti: silenziosa e ...
LG V40 ThinQ, un gran flagship... se fossimo nel 2018: la recensione LG V40 ThinQ, un gran flagship... se fossimo nel...
AWS sta rivoluzionando lo sport e non ce...
A Nadav Kander l'Outstanding Contributio...
Google celebra Bach con il primo Doodle ...
Motorola One Vision: smartphone con SoC ...
5 offerte da non perdere su Amazon: scon...
Volvo utilizzerà telecamere in-ca...
Trend Micro ci ha mostrato come è...
Su Gearbest una moltitudine di sconti su...
Poly: il marchio nato da Plantronics e P...
Google: gli utenti Android potranno sceg...
Control: il nuovo action game di Remedy ...
Ricerca PayPal: operare online garantisc...
Wind Smart 50 Flash+ a 6,99 Euro con 50G...
MotoE, annullate le prime due gare in ca...
Correre una maratona con Huawei Watch GT...
Mozilla Thunderbird 60
PassMark BurnInTest Professional
PassMark BurnInTest Standard
Dropbox
Chromium
Driver NVIDIA Creator Ready 419.67 WHQ
Radeon Software Adrenaline Edition 19.
K-Lite Codec Tweak Tool
NTLite
SiSoftware Sandra Lite
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 07:17.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v