Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Giochi > Console & Giochi per Console

HPE Aruba Instant On AP22: arriva il Wi-Fi 6
HPE Aruba Instant On AP22: arriva il Wi-Fi 6
La famiglia Instant On di HPE Aruba si ingrandisce. Il nuovo arrivato è l’access point AP 22: è dedicato al business, supporta la tecnologia mesh ed è certificato con lo standard Wi-Fi 6.
Parliamo di quantum computing: dentro la ricerca di IBM per la chimica e la fisica
Parliamo di quantum computing: dentro la ricerca di IBM per la chimica e la fisica
Abbiamo intervistato Antonio Mezzacapo, ricercatore di IBM presso il Thomas J. Watson Center di New York, per capire meglio come l'azienda stia approcciando il mondo dei computer quantistici, come questi stiano prendendo forma e come potranno cambiare le dinamiche della ricerca nella chimica e nella fisica. Uno sguardo a un futuro che è già un po' tra di noi
Huawei MateBook 14 2020: un bello schermo con una GPU veloce
Huawei MateBook 14 2020: un bello schermo con una GPU veloce
E' la GPU NVIDIA GeForce MX350 la vera novità di questo notebook, capace di abbinare un design tradizionale ma molto ben curato alla potenza del processore Intel Core i7. Lo schermo da 14 pollici abbina risoluzione elevata, buona qualità complessiva e i vantaggi del rapporto 3:2 così apprezzato per la produttività personale
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 22-07-2020, 11:52   #1
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Giochi android il futuro?

Ciao a tutti
Stavo notando ultimamente che girano dei giochi veramente ben fatti su android, che scalano bene e fanno la loro porca figura su sistemi snapdragon di alta fascia.
Mi chiedo. In quanto tempo si affermerà android come piattaforma di gioco a se stante con il proprio mercato e le sue tripla a? Lo farà mai?
Cosa manca ad android per competere con switch, in termini di software e hardware?
Con l'uscita di joypad tipo quello di asus nel quale inserire lo smartphone, con la possibilità di aggiornare i driver della scheda video tramite playstore con gli snapdragon del futuro, si andrà a rincorrere l'ultimo modello di smartphone per avere qualche fps in più?

Offendetemi pure se non vi piace il thread 😄
Ma giocando a project xcloud sto amando alla follia il gaming su smartphone e sinceramente vorrei capire se un giorno l'utenza, visto il mercato che ha, si sposterà su questa piattaforma a giocare titoli sviluppati nativamente

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 12:26   #2
FirstDance
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 3020
E' impossibile che i giochi per cellulari vadano a insediare i giochi per console, semplicemente perché quell'harware non ci entra dentro.
Sono mercati diversi e sempre lo rimarranno, perché come migliora una tecnologia lo fa anche l'altra e il distacco fra le due rimarrà sempre.
__________________
CPU: Intel i5-2400 - RAM: DDR3 Corsair Low Profile 1600MHz 8GB - MB: Asrock Z68 PRO3 GEN3 Intel Z68 - VGA: Sapphire Radeon R9 390 Nitro - PS: Corsair Builder Series TX650 650W - HD: Samsung MZ-76E250 860 EVO 250Gb + 2 WD Blue 1Tb RAID1.
FirstDance è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 12:30   #3
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Quote:
Originariamente inviato da FirstDance Guarda i messaggi
E' impossibile che i giochi per cellulari vadano a insediare i giochi per console, semplicemente perché quell'harware non ci entra dentro.

Sono mercati diversi e sempre lo rimarranno, perché come migliora una tecnologia lo fa anche l'altra e il distacco fra le due rimarrà sempre.
Pero sono usciti giochi tipo xcom e altri che hanno grafica ottima e una volta erano considerati gioconi. Attualmente uno snap 865 ha un buon potenziale

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 12:39   #4
Dark Schneider
Senior Member
 
L'Avatar di Dark Schneider
 
Iscritto dal: Jun 2001
Città: Magmoor Caverns
Messaggi: 28832
Un conto è sfruttare Stadia o xCloud su smartphone, ma i giochi nativi iOS/Android non raggiungeranno mai gli standard dei giochi tradizionali delle console. Non è una questione di hardware, ma proprio di come sono concepiti nella struttura i giochi per smartphone, che hanno in testa il free-to-play. Gli sviluppatori non hanno nessun interesse a cambiare il modello di sviluppo che c'è attualmente sul versante per gaming mobile, perché la verità è che frutta loro fin troppi soldi. Conosco personalmente gente che ad esempio sui giochini della Gameloft c'ha buttato interi stipendi. È un mercato basato nel 99% sulle microtransazioni e su queste si reggono.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
__________________
Ho concluso con:Taxon, IamRoland
Dark Schneider è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 12:41   #5
FirstDance
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2003
Messaggi: 3020
Quote:
Originariamente inviato da vittorio130881 Guarda i messaggi
Pero sono usciti giochi tipo xcom e altri che hanno grafica ottima e una volta erano considerati gioconi. Attualmente uno snap 865 ha un buon potenziale

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
certo, ma la differenza tra console e android ci sarà sempre.
Però effettivamente si può dire che mentre i giochi android inizialmente erano veramente giochini, ora sono gioconi e questo può portare molte persone a scegliere di usare sempre più gli smartphone e meno (o zero) le console.
Penso soprattutto ai casual gamers, che una volta dovevano necessariamente possedere una console, mentre oggi basta e avanza un cellulare.
Gli hardcore gamers continueranno ad acquistare console o pc da gioco.
Potrebbe esserci una flessione nelle vendite? Può darsi. Forse non subito, ma nel tempo magari si.
In ogni caso, non credo verrà intaccato più di tanto il mercato delle console da gioco. Credo che non dovremo preoccuparci di questo.
Ma questa è la mia opinione, io sono anche quello che vedendo per la prima volta windows ho pensato:"fa cagare, non lo installerà nessuno".
__________________
CPU: Intel i5-2400 - RAM: DDR3 Corsair Low Profile 1600MHz 8GB - MB: Asrock Z68 PRO3 GEN3 Intel Z68 - VGA: Sapphire Radeon R9 390 Nitro - PS: Corsair Builder Series TX650 650W - HD: Samsung MZ-76E250 860 EVO 250Gb + 2 WD Blue 1Tb RAID1.
FirstDance è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 12:49   #6
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Quote:
Originariamente inviato da Dark Schneider Guarda i messaggi
Un conto è sfruttare Stadia o xCloud su smartphone, ma i giochi nativi iOS/Android non raggiungeranno mai gli standard dei giochi tradizionali delle console. Non è una questione di hardware, ma proprio di come sono concepiti nella struttura i giochi per smartphone, che hanno in testa il free-to-play. Gli sviluppatori non hanno nessun interesse a cambiare il modello di sviluppo che c'è attualmente sul versante per gaming mobile, perché la verità è che frutta loro fin troppi soldi. Conosco personalmente gente che ad esempio sui giochini della Gameloft c'ha buttato interi stipendi. È un mercato basato nel 99% sulle microtransazioni e su queste si reggono.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
Ti darei ragione, ma ho visto troppi giochi usciti per switch prima e poi pure per android, ultimamente.
Battle chaser nightwar.....xcom....final fantasy....dead cells, i layton

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk

Ultima modifica di vittorio130881 : 22-07-2020 alle 12:51.
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 12:51   #7
*sasha ITALIA*
Senior Member
 
L'Avatar di *sasha ITALIA*
 
Iscritto dal: Jun 2004
Città: BOLZANO/BOZEN
Messaggi: 14680
Tecnicamente non sono di certo peggiori della media Switch.

Non è tanto la grafica l'ostacolo ma il media di base. Android è troppo aperto e soffre di una frammentazione micidiale. In futuro chissà.

Apple invece con il suo servizio Arcade (usufruibile su iOS/iPadOS/MacOS/AppleTV) si difende egregiamente.

*sasha ITALIA* è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 13:05   #8
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Quote:
Originariamente inviato da *sasha ITALIA* Guarda i messaggi
Tecnicamente non sono di certo peggiori della media Switch.



Non è tanto la grafica l'ostacolo ma il media di base. Android è troppo aperto e soffre di una frammentazione micidiale. In futuro chissà.



Apple invece con il suo servizio Arcade (usufruibile su iOS/iPadOS/MacOS/AppleTV) si difende egregiamente.



Questo è un bel servizio. Ma non ho soldi per i prodotti apple. Preferisco un medio gamma android 😂😂😂😂

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 13:06   #9
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Quote:
Originariamente inviato da FirstDance Guarda i messaggi
certo, ma la differenza tra console e android ci sarà sempre.

Però effettivamente si può dire che mentre i giochi android inizialmente erano veramente giochini, ora sono gioconi e questo può portare molte persone a scegliere di usare sempre più gli smartphone e meno (o zero) le console.

Penso soprattutto ai casual gamers, che una volta dovevano necessariamente possedere una console, mentre oggi basta e avanza un cellulare.

Gli hardcore gamers continueranno ad acquistare console o pc da gioco.

Potrebbe esserci una flessione nelle vendite? Può darsi. Forse non subito, ma nel tempo magari si.

In ogni caso, non credo verrà intaccato più di tanto il mercato delle console da gioco. Credo che non dovremo preoccuparci di questo.

Ma questa è la mia opinione, io sono anche quello che vedendo per la prima volta windows ho pensato:"fa cagare, non lo installerà nessuno".
No perché preoccuparci? A me piace il concetto di gioco in mobilità fico. La switch è una console stupenda..... Se ci fossero altri giochi su android ad aggiungersi sarei ancora più contento

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 14:39   #10
Dark Schneider
Senior Member
 
L'Avatar di Dark Schneider
 
Iscritto dal: Jun 2001
Città: Magmoor Caverns
Messaggi: 28832
Quote:
Originariamente inviato da vittorio130881 Guarda i messaggi
Ti darei ragione, ma ho visto troppi giochi usciti per switch prima e poi pure per android, ultimamente.
Battle chaser nightwar.....xcom....final fantasy....dead cells, i layton

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
Si, ma sono porting e sopratutto giochi specifici dove il controllo via touch può funzionare decentemente. Perché su tablet e smartphone se fai un gioco nativo devi pensarlo per il touch in primis. Prova a giocare un titolo complesso ed adattarlo ai comandi touch. Non so com'è su xCloud..se c'è il supporto anche al touch-screen. Su Stadia l'hanno introdotto, ma ti viene il mal di testa a vedere mappati tutti quei pulsanti. Ovviamente serve un gamepad, peccato che con l'accrocchio per reggere lo schermo dopo 20-25 minuti ti vengono i crampi alle mani.
Ma non sono nemmeno i controlli il problema principale. L'idea di uno sviluppo nativo è qualcosa che c'è stato nei primi anni, dopodiché lo sviluppo dei giochi per smartphone/tablet si è letteralmente spostato sul modello del free-to-play e sul monetizzare pesantemente attraverso le micro-transazioni. E' una cosa che va a cambiare drasticamente la struttura e la natura di un gioco. E' proprio un mercato a parte quello mobile.
Tu citi Switch... ma appunto secondo te Nintendo arriverà ad impiegare risorse economiche e di personale per un Super Mario Odyssey o un Zelda BOTW su smartphone? Sono giochi che vanno oltre la complessità dei titoli nativi android/ios(e che necessitano di 4-5 anni di sviluppo). Ma il punto è che il mercato mobile nemmeno lo chiede, perché chi gioca su smartphone va di titoli mordi e fuggi oppure ci sono una miriadi di giochi che tendono a richiedere al giocatore un certo impegno costante...ed è proprio su queste cose che puntano. Titoli che inizialmente t'impegnano a piccoli dosi, poi sempre più, quindi una volta che sei assuefatto...tendono a stravolgere la struttura..sempre più necessità di micro-transazioni, sempre più tempo da spenderci sopra a livello quotidiano,ecc. sono fatti prevalentemente così i giochi mobile, eh? La Gameloft & company monetizzano tantissimo con titoli che non centrano nulla con quelli che vengono concepiti su console o PC e sono questa tipologia che portano avanti la baracca.

Per giochi complessi o di natura seriosa se li vuoi fruire anche su smartphone o tablet l'unica strada è quella dello streaming con Stadia, xCloud e servizi analoghi che man mano salteranno fuori.
__________________
Ho concluso con:Taxon, IamRoland
Dark Schneider è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 14:44   #11
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Quote:
Originariamente inviato da Dark Schneider Guarda i messaggi
Si, ma sono porting e sopratutto giochi specifici dove il controllo via touch può funzionare decentemente. Perché su tablet e smartphone se fai un gioco nativo devi pensarlo per il touch in primis. Prova a giocare un titolo complesso ed adattarlo ai comandi touch. Non so com'è su xCloud..se c'è il supporto anche al touch-screen. Su Stadia l'hanno introdotto, ma ti viene il mal di testa a vedere mappati tutti quei pulsanti. Ovviamente serve un gamepad, peccato che con l'accrocchio per reggere lo schermo dopo 20-25 minuti ti vengono i crampi alle mani.

Ma non sono nemmeno i controlli il problema principale. L'idea di uno sviluppo nativo è qualcosa che c'è stato nei primi anni, dopodiché lo sviluppo dei giochi per smartphone/tablet si è letteralmente spostato sul modello del free-to-play e sul monetizzare pesantemente attraverso le micro-transazioni. E' una cosa che va a cambiare drasticamente la struttura e la natura di un gioco. E' proprio un mercato a parte quello mobile.

Tu citi Switch... ma appunto secondo te Nintendo arriverà ad impiegare risorse economiche e di personale per un Super Mario Odyssey o un Zelda BOTW su smartphone? Sono giochi che vanno oltre la complessità dei titoli nativi android/ios(e che necessitano di 4-5 anni di sviluppo). Ma il punto è che il mercato mobile nemmeno lo chiede, perché chi gioca su smartphone va di titoli mordi e fuggi oppure ci sono una miriadi di giochi che tendono a richiedere al giocatore un certo impegno costante...ed è proprio su queste cose che puntano. Titoli che inizialmente t'impegnano a piccoli dosi, poi sempre più, quindi una volta che sei assuefatto...tendono a stravolgere la struttura..sempre più necessità di micro-transazioni, sempre più tempo da spenderci sopra a livello quotidiano,ecc. sono fatti prevalentemente così i giochi mobile, eh? La Gameloft & company monetizzano tantissimo con titoli che non centrano nulla con quelli che vengono concepiti su console o PC e sono questa tipologia che portano avanti la baracca.



Per giochi complessi o di natura seriosa se li vuoi fruire anche su smartphone o tablet l'unica strada è quella dello streaming con Stadia, xCloud e servizi analoghi che man mano salteranno fuori.
Mi viene in mente il rog phone 2 con il suo joypad. È praticamente una switch. Se lo facesse anche google?
Molti giochi vanno bene per una modalità touch. Penso ad un baldurs gate 3. E comunque ovvio che mi riferisco ai porting..... La switch ne è piena......poi si passa oltre con delle esclusive.
Strategici, mmorpg, etc.....se non sbaglio poi call of duty mobile si gioca bene touch e da la possibilità di giocare anche con il joypad.
Attualmente l'unica difficoltà è la frammentazione....come potenza ci siamo. Devo dire che con il mio realme non ho mai avuto problemi con nessun gioco....forse pure la frammentazione è limitata a processori diversi e non più al software.
Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk

Ultima modifica di vittorio130881 : 22-07-2020 alle 14:53.
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 15:12   #12
Zappz
Senior Member
 
L'Avatar di Zappz
 
Iscritto dal: Jan 2003
Città: Bologna
Messaggi: 7387
Quote:
Originariamente inviato da vittorio130881 Guarda i messaggi
Pero sono usciti giochi tipo xcom e altri che hanno grafica ottima e una volta erano considerati gioconi. Attualmente uno snap 865 ha un buon potenziale

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
Xcom e' bellissimo su android, ci sono giochi che si prestano molto bene ad essere giocati con il touch.
__________________
Steam:Yokohama CPU:Intel i9 9900k@5GHz+corsair h115i pro rgb MOBO:Asus Z390 ROG maximus XI hero RAM:Corsair vengeance DDR4 3000MHz 32GB VIDEO:Gigabyte aorus xtreme GTX 1080 Ti Waterforce PSU:Corsair RM1000i HD:SSD M.2 Samsung 970 EVO 500gb + SSD Samsung 850 evo 1TB Case:CoolerMaster H500P Monitor:Sony 49XE9005 Audio:Sony HT-NT5 + SRS ZR7x2 Notebook:MSI GL63 8SE
Zappz è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 18:19   #13
Dark Schneider
Senior Member
 
L'Avatar di Dark Schneider
 
Iscritto dal: Jun 2001
Città: Magmoor Caverns
Messaggi: 28832
Quote:
Originariamente inviato da vittorio130881 Guarda i messaggi
Mi viene in mente il rog phone 2 con il suo joypad. È praticamente una switch. Se lo facesse anche google?
Molti giochi vanno bene per una modalità touch. Penso ad un baldurs gate 3. E comunque ovvio che mi riferisco ai porting..... La switch ne è piena......poi si passa oltre con delle esclusive.
Strategici, mmorpg, etc.....se non sbaglio poi call of duty mobile si gioca bene touch e da la possibilità di giocare anche con il joypad.
Attualmente l'unica difficoltà è la frammentazione....come potenza ci siamo. Devo dire che con il mio realme non ho mai avuto problemi con nessun gioco....forse pure la frammentazione è limitata a processori diversi e non più al software.
Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
I porting ci sono possono stare, sopratutto su quei generi che si adattano bene al touch. Vedi ad esempio Civilization VI. FPS, tattici ed i racing game tutto sommato hanno sempre fatto una buona figura tra touch e motion-control. Il problema è che da lì a passare al livello di un AAA ce ne vuole. Ok ti fanno lo sparatutto in prima persona, però ti accorgi che è il classico gioco che punta a "replicare" qualche gioco pre-esistente senza introdurre qualche idea originale. Come mordi e fuggi vanno benissimo. Però in quanto a cura, ispirazione,ecc. lasciano a desiderare.

Nei primi anni di Android era saltato fuori uno spin-off di Dead Space.. quello ai tempi m'impressionò parecchio per com'era ben curato sotto tutti i punti di vista. Ecco se avessero continuato su quella strada...ed invece nel giro di qualche anno...hanno preso piede tutta questa serie di giochi free-to-play che mettono le micro-transazioni al centro dello sviluppo del gioco stesso. Eh trainano di brutto gli introiti di sviluppatori e publisher.

La frammentazione su Android è sicuramente un problema. Troppe configurazioni e dispositivi con prestazioni differenti. Oltretutto sono device che devono pur sempre usare quelle risorse hardware per fare tantissime cose(funzioni telefono, messaggistica, social, fotocamera, ecc.). C'è nVidia che in un certo periodo aveva aperto il suo store Tegra Zone, dove vendevano un po' di giochi come Doom 3, MGS3 o Resident Evil 5... nativi android. Oppure sul mercato cinese con nVidia Shield sono state pubblicate le versioni native Android di Super Mario Galaxy, Zelda TP,ecc. Insomma qualcosa di complesso negli anni è sicuramente arrivato, ma troppo poco e troppo timidamente.
nVidia Shield che con Switch condivide il Tegra X1 però non le stesse capacità e possibilità, perché su Switch gli sviluppatori hanno accesso ad API di basso livello, cosa che permette loro di sfruttare in modo diretto l'architettura hardware. In breve: possono ricavare mooolte più prestazioni da Switch rispetto a Shield, nonostante il SoC sia identico. Nel caso degli smartphone/tablet ad aggravare un po' la situazione è pure quello detto sopra: sono pensati per impegnare le risorse hardware, facendo tantissime cose.

Il ROG Phone si in teoria è stato concepito con degli accessori adatti, comodi ed ideali per giocare eventualmente anche ai titoli complessi. Però anche qui: se parliamo di Stadia, xCloud e simili...sicuramente ha senso. Ma che riesca a smuovere il mercato mobile con giochi nativi avanzati, la vedo dura..
Tutto sta a vedere se ingrana il concetto di giocare streaming. Perché a funzionare... funziona bene, però serviranno un po' di anni per convincere il pubblico. Oltre che dare del tempo alla tecnologia stessa di diffondersi su larga scala. Nel momento che prenderà piede, verranno meno tutti i problemi che ci sono oggi: dalla frammentazione alla potenza di elaborazione. Sarà tutto slegato e quindi vedremo sempre più persone sfruttare il proprio smartphone o tablet per fruire di questi giochi. Se ci pensi è un percorso molto più fattibile al di là del tempo che ci vorrà.

Questo è il mio S8 con qualche gioco Stadia. Purtroppo non si riesce a sfruttare l'intero schermo a causa della differenza di formato rispetto ai giochi. Pure qui tra smartphone 18:9, 18.5:9, 19:9, 19.5:9, 21:9 è una bella lotteria.



__________________
Ho concluso con:Taxon, IamRoland
Dark Schneider è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 19:50   #14
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Quote:
Originariamente inviato da Dark Schneider Guarda i messaggi
I porting ci sono possono stare, sopratutto su quei generi che si adattano bene al touch. Vedi ad esempio Civilization VI. FPS, tattici ed i racing game tutto sommato hanno sempre fatto una buona figura tra touch e motion-control. Il problema è che da lì a passare al livello di un AAA ce ne vuole. Ok ti fanno lo sparatutto in prima persona, però ti accorgi che è il classico gioco che punta a "replicare" qualche gioco pre-esistente senza introdurre qualche idea originale. Come mordi e fuggi vanno benissimo. Però in quanto a cura, ispirazione,ecc. lasciano a desiderare.



Nei primi anni di Android era saltato fuori uno spin-off di Dead Space.. quello ai tempi m'impressionò parecchio per com'era ben curato sotto tutti i punti di vista. Ecco se avessero continuato su quella strada...ed invece nel giro di qualche anno...hanno preso piede tutta questa serie di giochi free-to-play che mettono le micro-transazioni al centro dello sviluppo del gioco stesso. Eh trainano di brutto gli introiti di sviluppatori e publisher.



La frammentazione su Android è sicuramente un problema. Troppe configurazioni e dispositivi con prestazioni differenti. Oltretutto sono device che devono pur sempre usare quelle risorse hardware per fare tantissime cose(funzioni telefono, messaggistica, social, fotocamera, ecc.). C'è nVidia che in un certo periodo aveva aperto il suo store Tegra Zone, dove vendevano un po' di giochi come Doom 3, MGS3 o Resident Evil 5... nativi android. Oppure sul mercato cinese con nVidia Shield sono state pubblicate le versioni native Android di Super Mario Galaxy, Zelda TP,ecc. Insomma qualcosa di complesso negli anni è sicuramente arrivato, ma troppo poco e troppo timidamente.

nVidia Shield che con Switch condivide il Tegra X1 però non le stesse capacità e possibilità, perché su Switch gli sviluppatori hanno accesso ad API di basso livello, cosa che permette loro di sfruttare in modo diretto l'architettura hardware. In breve: possono ricavare mooolte più prestazioni da Switch rispetto a Shield, nonostante il SoC sia identico. Nel caso degli smartphone/tablet ad aggravare un po' la situazione è pure quello detto sopra: sono pensati per impegnare le risorse hardware, facendo tantissime cose.



Il ROG Phone si in teoria è stato concepito con degli accessori adatti, comodi ed ideali per giocare eventualmente anche ai titoli complessi. Però anche qui: se parliamo di Stadia, xCloud e simili...sicuramente ha senso. Ma che riesca a smuovere il mercato mobile con giochi nativi avanzati, la vedo dura..

Tutto sta a vedere se ingrana il concetto di giocare streaming. Perché a funzionare... funziona bene, però serviranno un po' di anni per convincere il pubblico. Oltre che dare del tempo alla tecnologia stessa di diffondersi su larga scala. Nel momento che prenderà piede, verranno meno tutti i problemi che ci sono oggi: dalla frammentazione alla potenza di elaborazione. Sarà tutto slegato e quindi vedremo sempre più persone sfruttare il proprio smartphone o tablet per fruire di questi giochi. Se ci pensi è un percorso molto più fattibile al di là del tempo che ci vorrà.



Questo è il mio S8 con qualche gioco Stadia. Purtroppo non si riesce a sfruttare l'intero schermo a causa della differenza di formato rispetto ai giochi. Pure qui tra smartphone 18:9, 18.5:9, 19:9, 19.5:9, 21:9 è una bella lotteria.







Rogphone 3 tanta roba. Ma con le vulkan non si ha accesso alle risorse di basso livello? Secondo me si. In ogni caso 865plus è un altro mondo rispetto al tegra x1. Sono gli altri processori a fare da zavorra. Gestirli tutti sarebbe tosta. Potrebbero fare come su pc.... Con configirazioni minime

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-07-2020, 22:53   #15
Dark Schneider
Senior Member
 
L'Avatar di Dark Schneider
 
Iscritto dal: Jun 2001
Città: Magmoor Caverns
Messaggi: 28832
Il mio riferimento era nei confronti di Shield che ha sempre X1 come Switch, perché a volte lo si indica come un SoC vecchio(sicuramente), ma la verità è che su Switch offre molte più prestazioni rispetto ad altri prodotti che l'hanno adottato ed in generale più di ciò che si pensa. Parlando più dei tempi e prodotti recenti sicuramente le vulkan hanno aiutato e stanno aiutando rispetto alla situazione di qualche anno fa. Nel caso di Switch comunque l'ideale è sfruttare le NVN, un API fatta ad hoc da nVidia per la console che è molto meglio delle vulkan.
Il Rog Phone costa 1000 euro come un po' tutti gli smartphone top gamma, ma rispetto ai prodotti di quella fascia più commerciali..è veramente di nicchia.
Ma comunque il discorso è che alla fine gira e rigira per poter giocare a titoli seri su smartphone si dovrà puntare sui servizi streaming piuttosto che ai nativi. Di fatto a volerlo sono la stessa Google, Microsoft,ecc. Ha troppo più senso investire sullo streaming piuttosto che provare a far imporre lo smartphone come macchina da gioco, nonostante le rinnovate capacità tecniche dei SoC. Troppo sbattimento e non c'è tutta questa voglia di imporre una certa tipologia di giochi...o per farla breve è più facile fare quei giochini ciuccia soldi sul versante nativo. Poca spesa e massimo guadagno. Mentre d'altra parte il vantaggio dei servizi streaming è proprio il fatto che puoi avere anche un catorcio per giocare. Puntano alla massa più assoluta..connessione permettendo chiaro. I vari Google, MS,ecc. stanno aspettando i tempi maturi, proprio per passare oltre lo sbattimento ed evitare di affrontare i limiti che ci sono.. tanto a loro frega solo che compri abbonamenti e giochi. Più fattibile usare tablet e smartphone come dispositivi client ed invogliare la gente con servizi creati ad hoc. Uno si compra chessò il Galaxy Tab A da 10 pollici che costa 150 euro ed a fine anno gioca su Stadia a 1080p chessò FIFA 21, piuttosto che Cyberpunk o il nuovo AC. Quindi secondo me la presenza di servizi streaming andrà a disincentivare progressivamente ancora di più l'ipotetico sviluppo di giochi nativi di una certa complessità.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
__________________
Ho concluso con:Taxon, IamRoland
Dark Schneider è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 23-07-2020, 06:41   #16
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Quote:
Originariamente inviato da Dark Schneider Guarda i messaggi
Il mio riferimento era nei confronti di Shield che ha sempre X1 come Switch, perché a volte lo si indica come un SoC vecchio(sicuramente), ma la verità è che su Switch offre molte più prestazioni rispetto ad altri prodotti che l'hanno adottato ed in generale più di ciò che si pensa. Parlando più dei tempi e prodotti recenti sicuramente le vulkan hanno aiutato e stanno aiutando rispetto alla situazione di qualche anno fa. Nel caso di Switch comunque l'ideale è sfruttare le NVN, un API fatta ad hoc da nVidia per la console che è molto meglio delle vulkan.
Il Rog Phone costa 1000 euro come un po' tutti gli smartphone top gamma, ma rispetto ai prodotti di quella fascia più commerciali..è veramente di nicchia.
Ma comunque il discorso è che alla fine gira e rigira per poter giocare a titoli seri su smartphone si dovrà puntare sui servizi streaming piuttosto che ai nativi. Di fatto a volerlo sono la stessa Google, Microsoft,ecc. Ha troppo più senso investire sullo streaming piuttosto che provare a far imporre lo smartphone come macchina da gioco, nonostante le rinnovate capacità tecniche dei SoC. Troppo sbattimento e non c'è tutta questa voglia di imporre una certa tipologia di giochi...o per farla breve è più facile fare quei giochini ciuccia soldi sul versante nativo. Poca spesa e massimo guadagno. Mentre d'altra parte il vantaggio dei servizi streaming è proprio il fatto che puoi avere anche un catorcio per giocare. Puntano alla massa più assoluta..connessione permettendo chiaro. I vari Google, MS,ecc. stanno aspettando i tempi maturi, proprio per passare oltre lo sbattimento ed evitare di affrontare i limiti che ci sono.. tanto a loro frega solo che compri abbonamenti e giochi. Più fattibile usare tablet e smartphone come dispositivi client ed invogliare la gente con servizi creati ad hoc. Uno si compra chessò il Galaxy Tab A da 10 pollici che costa 150 euro ed a fine anno gioca su Stadia a 1080p chessò FIFA 21, piuttosto che Cyberpunk o il nuovo AC. Quindi secondo me la presenza di servizi streaming andrà a disincentivare progressivamente ancora di più l'ipotetico sviluppo di giochi nativi di una certa complessità.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
Interessante non sapevo di quelle api. Grazie.
Ovviamente se prende piede lo streaming sono il primo a dire benvenga.
Sto facendo di tutto per farmi portare la ftth a casa, con la mia misera fttc a 50dw posso veramente poco.


Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 23-07-2020, 07:03   #17
cronos1990
Senior Member
 
L'Avatar di cronos1990
 
Iscritto dal: Jul 2008
Città: Falconara Marittima
Messaggi: 17108
Non quoto tutti i messaggi di Dark Schneider, occuperebbero troppo spazio Sostanzialmente dice tutte cose corrette.

Io ci aggiungo anche la tipologia di giocatori da smartphone. Chi gioca su PC o su Console vuole anche giocare come su PC o su Console: ovvero schermi più o meno grandi, seduti sul divano di casa e in generale con quel feeling che giocando con lo smartphone in mobilità non hai.
Escludendo poi giochi che si adattano bene al touch (tipo il succitato XCom), gran parte dei giochi sono quasi improponibili, o devono essere parecchio "edulcorati" per renderli fattibili. L'alternativa sarebbe avere un controller di supporto... ma a quel punto inizia a farsi benedire il concetto di "mobilità", perchè tra cellulare, controller, potenziale power-bank per la batteria e quant'altro... ti serve una valigetta.
Ultimo, ma non ultimo, il discorso degli stessi produttori che hanno sicuramente tutti gli interessi a mantenere il mercato così com'è, perchè i giocatori che fanno giochi come quelli che circolano (free-to-play ma con microtransazioni) sono centinaia di milioni e spendono tanti bei soldini. Un gioco come Star Wars: Galaxy of Heroes, per dirne uno, è in piedi da almeno 5 anni e ha 80 milioni di giocatori (dato dell'anno scorso) e molti di questi spendono anche svariate di decine di euro al mese. Questo, come tanti altri, sono giochi pensati per il lunghissimo periodo, e dove se vuoi rimanere ad alti livelli di competitività o giochi tutti i giorni fin dall'inizio, oppure devi sganciare denaro. Oppure ti accontenti di quello che riesci ad ottenere.

Che poi molti di questi giochi sono anche strutturati bene, se andiamo a guardare, alcuni sono anche decisamente divertenti. Il problema di fondo è sempre lo stesso: le meccaniche sono studiate per essere giochi che richiedono impegno costante giornaliero, sono creati per "dare assuefazione" e sono fatti per invogliarti a spendere nelle microtransazioni.

Poi, detta sinceramente, gli "smartphone da videogiochi" li trovo un assurdo. Già uno smartphone di buona qualità te lo fanno pagare un rene, figuriamoci se devo spendere quanto e più di una console per giocarmi un gioco in mobilità su uno schermo di 6 pollici che vedo solo per metà perchè ci sono le mie dita sopra. Gioco che, tendenzialmente, farei solo per occupare qualche minuto in cui non faccio nulla o voglio distrarmi un attimo.
Perchè poi il discorso è quello: se sto dentro casa giocare con lo smartphone a (che so) Zelda, mille volte meglio sulla Switch. Se esco di casa, tendenzialmente è perchè voglio fare altro, non esco di certo per giocare a Zelda.

Quindi va anche considerato il tipo di fruizione che uno avrebbe da titoli da giocare su un dispositivo del genere. Giochi come quelli che circolano ora, come il succitato SWGoH, sono perfetti anche perchè seppure ti chiedono tante cose da fare, tutte quante richiedono brevi tempi di gioco, e li puoi mettere in "stand-by" tutte le volte che vuoi e riprendere al volo.
Giocare col cellulare è interessante in mobilità se i giochi ti permettono uno stacco di qualche minuto ogni tanto, o anche se hai un paio di minuti: tiri fuori il cellulare, fai quelle due cose messe in croce e lo rimetti dentro. O magari quando sei in compagnia con altri, magari durante una cena, fai quelle 2-3 cose che ti interessano fare e nel frattempo continui a fare "vita sociale" con chi sei uscito. Spesso alcune cose le fai a mente spenta, giusto per non pensare ad altro o per distrarti. Sinceramente, escludendo casi particolari, non vedo come una persona scientemente possa decidere di prendere il cellulare e giocare 1-2 ore di fila a Zelda come se fosse a casa. Chissà perchè vedo tantissime persone giochicchiare ogni tanto al cellulare, ma in 3 anni devo ancora vedere una singola persona all'aperto giocare con una Switch che non fossi io stesso. A volte quando l'ho tirata fuori al parco o in attesa al pronto soccorso mi sembrava di essere un alieno.

Ultima modifica di cronos1990 : 23-07-2020 alle 07:07.
cronos1990 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 23-07-2020, 07:33   #18
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Quote:
Originariamente inviato da cronos1990 Guarda i messaggi
Non quoto tutti i messaggi di Dark Schneider, occuperebbero troppo spazio Sostanzialmente dice tutte cose corrette.

Io ci aggiungo anche la tipologia di giocatori da smartphone. Chi gioca su PC o su Console vuole anche giocare come su PC o su Console: ovvero schermi più o meno grandi, seduti sul divano di casa e in generale con quel feeling che giocando con lo smartphone in mobilità non hai.
Escludendo poi giochi che si adattano bene al touch (tipo il succitato XCom), gran parte dei giochi sono quasi improponibili, o devono essere parecchio "edulcorati" per renderli fattibili. L'alternativa sarebbe avere un controller di supporto... ma a quel punto inizia a farsi benedire il concetto di "mobilità", perchè tra cellulare, controller, potenziale power-bank per la batteria e quant'altro... ti serve una valigetta.
Ultimo, ma non ultimo, il discorso degli stessi produttori che hanno sicuramente tutti gli interessi a mantenere il mercato così com'è, perchè i giocatori che fanno giochi come quelli che circolano (free-to-play ma con microtransazioni) sono centinaia di milioni e spendono tanti bei soldini. Un gioco come Star Wars: Galaxy of Heroes, per dirne uno, è in piedi da almeno 5 anni e ha 80 milioni di giocatori (dato dell'anno scorso) e molti di questi spendono anche svariate di decine di euro al mese. Questo, come tanti altri, sono giochi pensati per il lunghissimo periodo, e dove se vuoi rimanere ad alti livelli di competitività o giochi tutti i giorni fin dall'inizio, oppure devi sganciare denaro. Oppure ti accontenti di quello che riesci ad ottenere.

Che poi molti di questi giochi sono anche strutturati bene, se andiamo a guardare, alcuni sono anche decisamente divertenti. Il problema di fondo è sempre lo stesso: le meccaniche sono studiate per essere giochi che richiedono impegno costante giornaliero, sono creati per "dare assuefazione" e sono fatti per invogliarti a spendere nelle microtransazioni.

Poi, detta sinceramente, gli "smartphone da videogiochi" li trovo un assurdo. Già uno smartphone di buona qualità te lo fanno pagare un rene, figuriamoci se devo spendere quanto e più di una console per giocarmi un gioco in mobilità su uno schermo di 6 pollici che vedo solo per metà perchè ci sono le mie dita sopra. Gioco che, tendenzialmente, farei solo per occupare qualche minuto in cui non faccio nulla o voglio distrarmi un attimo.
Perchè poi il discorso è quello: se sto dentro casa giocare con lo smartphone a (che so) Zelda, mille volte meglio sulla Switch. Se esco di casa, tendenzialmente è perchè voglio fare altro, non esco di certo per giocare a Zelda.

Quindi va anche considerato il tipo di fruizione che uno avrebbe da titoli da giocare su un dispositivo del genere. Giochi come quelli che circolano ora, come il succitato SWGoH, sono perfetti anche perchè seppure ti chiedono tante cose da fare, tutte quante richiedono brevi tempi di gioco, e li puoi mettere in "stand-by" tutte le volte che vuoi e riprendere al volo.
Giocare col cellulare è interessante in mobilità se i giochi ti permettono uno stacco di qualche minuto ogni tanto, o anche se hai un paio di minuti: tiri fuori il cellulare, fai quelle due cose messe in croce e lo rimetti dentro. O magari quando sei in compagnia con altri, magari durante una cena, fai quelle 2-3 cose che ti interessano fare e nel frattempo continui a fare "vita sociale" con chi sei uscito. Spesso alcune cose le fai a mente spenta, giusto per non pensare ad altro o per distrarti. Sinceramente, escludendo casi particolari, non vedo come una persona scientemente possa decidere di prendere il cellulare e giocare 1-2 ore di fila a Zelda come se fosse a casa. Chissà perchè vedo tantissime persone giochicchiare ogni tanto al cellulare, ma in 3 anni devo ancora vedere una singola persona all'aperto giocare con una Switch che non fossi io stesso. A volte quando l'ho tirata fuori al parco o in attesa al pronto soccorso mi sembrava di essere un alieno.
????
La switch lite ha venduto un sacco. Mi dispiace non sono d'accordo. I giochi in mobilità, compreso zelda, hanno ancora il loro peso. Anche forse piu di prima!!!
Molta gente prende il treno per 2 ore al giorno me compreso. In giappone poi sono piu fuori casa che dentro.

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 23-07-2020, 07:57   #19
cronos1990
Senior Member
 
L'Avatar di cronos1990
 
Iscritto dal: Jul 2008
Città: Falconara Marittima
Messaggi: 17108
Quote:
Originariamente inviato da vittorio130881 Guarda i messaggi
????
La switch lite ha venduto un sacco. Mi dispiace non sono d'accordo. I giochi in mobilità, compreso zelda, hanno ancora il loro peso. Anche forse piu di prima!!!
Molta gente prende il treno per 2 ore al giorno me compreso. In giappone poi sono piu fuori casa che dentro.

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
Leggi bene quello che ho scritto. Non ho detto che non ha venduto un sacco. Anzi, so perfettamente che ha venduto un sacco. Ho detto che non vedo mai nessuno in giro con una Switch.

Per questo faccio notare che in giro non vedo "mai" nessuno con una Switch, che sia lite o meno (entrambe sono comunque portabili). Proprio per tipo di utilizzo che se ne fa.
Non ti porti dietro la Switch per tirarla fuori 5 minuti una volta ogni tanto. Per quanto adori il concetto che ci sta dietro la switch te la porti dietro se fai un lungo viaggio o se vai in un posto dove sai che devi fare lunghe attese. Altrimenti pressochè nessuno va al parco per giocare con la Switch, non vai al ristorante per giocare con la Switch. Io me la porto dietro quando vado una settimana in Trentino, me la sono portata dietro quando sono andato al pronto soccorso, una volta me la sono portata da un amico all'ultimo dell'anno sapendo che avrei potuto passare un paio d'ore a girarmi i pollici (poi non è successo ed è rimasta nella sua custodia). Ma non me la porto certo dietro tutti i giorni, se esco è per fare qualunque cosa ma non certo per videogiocare. Chi gioca in mobilità lo fa per "occupare i tempi morti", così come quelli che ad esempio si guardano un film in treno sul portatile.

E questo perchè a parte casi eccezionali nessuno esce di casa per videogiocare, lo fa dentro casa. Il videogiocatore medio da smartphone è quello che si fa 5 minuti ogni tanto quando non ha nulla da fare, non è quello che spende 1000 euro di dispositivo per giocarci 3 ore di fila al giorno. Questo spende 1000 euro per un PC o una Console.

La Switch ha venduto un fracco ma stai sicuro che, escludendo casi particolari come quelli che ho detto (lunghi viaggi, attese lunghe in ospedale o dal dentista, i bambini al seguito dei genitori) nessuno si porta dietro una console per giocare, perchè non ci pensa affatto di uscire per giocare. Ma all'occorrenza tira fuori il cellulare 5 minuti per occupare un breve lasso di tempo; alcuni lo occupano guardando Facebook, altri con un videogioco che si adatti a questo "stile di vita".

Ultima modifica di cronos1990 : 23-07-2020 alle 08:00.
cronos1990 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 23-07-2020, 08:09   #20
vittorio130881
Senior Member
 
L'Avatar di vittorio130881
 
Iscritto dal: Sep 2006
Città: roma
Messaggi: 6403
Lascio stare.... 😂😂😂😂

Inviato dal mio RMX1971 utilizzando Tapatalk
vittorio130881 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


HPE Aruba Instant On AP22: arriva il Wi-Fi 6 HPE Aruba Instant On AP22: arriva il Wi-Fi 6
Parliamo di quantum computing: dentro la ricerca di IBM per la chimica e la fisica Parliamo di quantum computing: dentro la ricerca...
Huawei MateBook 14 2020: un bello schermo con una GPU veloce Huawei MateBook 14 2020: un bello schermo con un...
Sound BlasterX G6: piccolo e potente Amplificatore e DAC da gaming Sound BlasterX G6: piccolo e potente Amplificato...
Recensione F1 2020: è proprio l'anno del sim racing Recensione F1 2020: è proprio l'anno del ...
Google - Fitbit? La Commissione europea ...
Apple e Siri: accusa di violazione di br...
Microsoft si fissa un obiettivo: zero ri...
Haylou GT1 Pro: gli auricolari true wire...
Tariffe mobile ruba clienti: costo medio...
Z490 Aorus Master WaterForce, motherboar...
WhatsApp, basta fake news: c'è un...
Garmin: riscatto milionario per recupera...
Extreme E, tra i team al via anche la Fi...
Una GoPro Hero 7 installata in uno pneum...
PlayStation 5 supporterà i gamepa...
Super offerte Amazon oggi: TV Samsung, L...
AMD, la grande richiesta di APU Ryzen 40...
Addio a William English, co-inventore de...
Marvel's Avengers: secondo War Table mos...
Media Player Classic Home Cinema
K-Lite Codec Tweak Tool
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
Internet Download Manager
Chromium
AVG Internet Security
AVG Antivirus Free
Mozilla Thunderbird 78
iTunes 12
BurnAware Premium
BurnAware Free
SiSoftware Sandra Lite
Opera Portable
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 16:02.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v