Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Mondo Apple > Apple - Hardware > Apple iPhone e iPod

Samsung Galaxy Book Go: il notebook con cuore di ARM
Samsung Galaxy Book Go: il notebook con cuore di ARM
Basato su SOC Qualcomm Snapragon 7c Gen 2, Samsung Galaxy Book Go è un notebook pensato per abbinare facilità di trasporto, autonomia di funzionamento con batteria e massima flessibilità d'uso lontano dalla rete WiFi grazie al modem LTE integrato. Un prodotto che incarna appieno la filosofia dell'"always connected PC", con tutti i suoi pregi e i ben evidenti limiti
Uncharted: L'Eredità dei Ladri, una raccolta imperdibile per i giocatori PS5 - Recensione
Uncharted: L'Eredità dei Ladri, una raccolta imperdibile per i giocatori PS5 - Recensione
Dopo aver conquistato i giocatori PS4 con le avventure di Nathan Drake e Chloe Frazer, Naughty Dog realizza una ghiotta raccolta remastered dedicata al quarto capitolo di Uncharted e al relativo spin-off. L'Eredità dei Ladri sfrutta appieno la potenza di PlayStation 5 e le sue innovative feature: varrà la pena effettuare l'upgrade? Scopriamolo insieme.
GeForce RTX 3050 8 GB, la porta d'ingresso all'architettura Ampere | feat. Gigabyte EAGLE
GeForce RTX 3050 8 GB, la porta d'ingresso all'architettura Ampere | feat. Gigabyte EAGLE
Con la GeForce RTX 3050 8 GB NVIDIA rende l'architettura Ampere, con ray tracing e DLSS, più accessibile. La scheda si presenta con un prezzo di listino di 279 euro. Basata sulla stessa GPU della RTX 3060, ma con 2560 CUDA core, la nuova arrivata entra in rotta di collisione con la RTX 2060 e la GTX 1660 Ti. Come si posizionerà? Parola ai test.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 07-11-2021, 18:09   #1
1299s
Member
 
Iscritto dal: Aug 2017
Messaggi: 117
Apple A15 vs Google Tensor: iPhone 13 Pro Max vs Pixel 6 Pro

Stamani ho avuto modo di vedere dal vivo e toccare con mano un Pixel 6 pro.
Ero molto curioso di provarlo, anche se per neanche mezz’ora, in quanto la serie Pixel è sempre stata per i “fanatici” Android la linea di smartphone su cui poter sperare che un giorno Google possa finalmente contrastare Apple sia dal punto di vista hardware che da quello software.
Da diversi mesi ho seguito un po la nascita del Pixel 6, incuriosito dallo smodato hype che c’era intorno a questo prodotto, il quale per la prima volta ha visto utilizzare un SoC progettato da Google e quindi non più acquistato da terzi.
Anni di progettazione e finalmente il Tensor è uscito.
Se per una serie di motivi i Pixel 1, 2, 3, 4 e 5 sono stati delle grandi delusioni oggettivamente il Pixel 6 avrebbe dovuto segnare la svolta.
I modelli precedenti soffrivano di un hardware mediocre e di un software molto buggato che andava migliorando nel tempo grazie agli aggiornamenti.
Ovvio che spendere 500-700-1000 euro per un hardware problematico e di scarsa qualità e di un software non ottimizzato non era una cosa molto sensata ed infatti le vendite sono state sempre scarse.
Il Pixel 5 ha venduto 4/5 milioni di unità.
Peró i fanatici del marchio ci hanno sempre creduto, più Apple guadagnava fette di mercato a discapito di Samsung e gli altri e più qualcuno si aggrappava a Google per cercare un giorno di “rispondere” ad Apple.
Tutte le speranze sono state riposte nel Pixel 6.
Google qveva dichiarato materiali premium, un SoC proprietario e una ottimizzazione senza paragoni.
Tanto marketing dietro a questo progetto e tante attese.
Puó un quadrato diventare tondo?
In questi giorni, dalla sua uscita, mi sono molto documentato con chi lo possedeva, ho cercato di farmi una idea anche guardando delle recensioni sia italiane che straniere.

Come mi è sembrato provandolo?
Senza dubbio la differenza di costruzione, di design e di materiali è evidente rispetto ai modelli precedenti, non c’è paragone.
Anche l’assemblaggio risulta molto migliore.
Alcuni canali androidiani lo hanno paragonato alla qualità dell’iPhone 13 Pro Max e del Galaxy S21 Ultra ma non è così.
L’estetica è soggettiva ma i materiali sembrano un po più economici, l’assemblaggio buono ma in alcuni casi i tasti del volume e dell’accensione sono molto ballerini e ci sono soluzioni funzionali che minano l’estetica fscendo pensare ad una progettazione interna non ottimale, come la banda in alto di plastica per le antenne.
Soluzione utilizzata da alcuni smartphone cinesi a causa della scocca in alluminio ma in questo caso, trattandosi di vetro, non si capisce come le antenne possano avere problemi di ricezione, tanto da richiedere un coperchio di plastica.



Un’altra soluzione non molto valida è la protezione in verro delle fotocamere che si intersecano lateralmente con delle plastiche che “fingono” di essere vetro.
Un unico vetro curvo sarebbe stata la soluzione esteticamente migliore e poi la mancanza di un trattameno oleofobico sul vetro posteriore visto che si riempie di ditate.
A parte queste considerazioni il Pixel è comunque piacevole e si denota una buona cura generale.

Il problema maggiore ce l’ha il software.
Il Pixel 6 rispecchia i suoi predecessori, è pieno di bug.
Ogni tanto ha qualche incertezza, il refresh rate che dovrebbe andare da 10hz a 120hz si pianta a 120hz fissi anche nella schermata della home, partono le telefonate da sole, il display soffre di problematiche legate all’ottimizzazione, le fotocamere sfornano ottime foto alternate a foto e video pessime per una pessima ottimizzazione e per degli algoritmi sbagliati.
Insomma, ci sono tante problematiche anche riconosciute da Google che dovranno essere sistemate.
Ma questo è sempre successo nei Pixel, solo che non è detto che vengano risolte e potrebbero volerci molti mesi o anni.
Tutte le recensioni hanno evidenziato queste problematiche, chi dando più risalto e chi meno.
Molti utenti hanno confermato ed altri non li hanno notati.

L’aspetto peró più interessante di questo smartphone è il SoC proprietario.
Aspetto su cui Google stessa non si è soffermata neanche nella presentazione, quasi a voler non dargli risalto ma limitandosi a dire che il Tensor non brillava nei benchmark.
Molte recensioni hanno evidenziato prestazioni non molto buone, altre recensioni di canali Android invece hanno parlato di ottime prestazioni stando ai benchmark.
Mi sono molto concentrato su questo aspetto e devo dire che CPU e GPU deludono se si considera che sono anni che Google lo stava progettando.
Stiamo parlando di una CPU quasi dell’80% meno veloce dell’A15, una GPU del 40% meno potente e di un processore di machine learning inferiore del 50%.
Machine learning cheGoogle ha sempre detto essere il punto forte del Pixel 6.


CPU






GPU






Machine Learning




Il problema è che il Tensor doveva gestire meglio degli Snapdragon utilizzati in precedenza sia le temperature che i consumi ma sembrerebbe che non sia così.
Dai test risulta che il Tensor sotto stress calerebbe subito le prestazioni per tenere le temperature più basse.
Questa situazione, unita alla non ottimale ottimizzazione ha portato ad avere anche una autonomia non buona.
Se il Pixel 6, grazie al suo display da 90hz, riesce ad avere una autonomia accettabile, il Pixel 6 Pro con i 120hx non riesce ad andare oltre le 4,5/5 ore di display acceso.
Rispetto alle 10 ore dell’iPhone 13 Pro Max è una differenza notevole considerando anche che l’iPhone ha un SoC molto più prestante.
1299s è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Samsung Galaxy Book Go: il notebook con cuore di ARM Samsung Galaxy Book Go: il notebook con cuore di...
Uncharted: L'Eredità dei Ladri, una raccolta imperdibile per i giocatori PS5 - Recensione Uncharted: L'Eredità dei Ladri, una racco...
GeForce RTX 3050 8 GB, la porta d'ingresso all'architettura Ampere | feat. Gigabyte EAGLE GeForce RTX 3050 8 GB, la porta d'ingresso all'a...
GeForce RTX 3080 12 GB vs RTX 3080 10 GB e RTX 3080 Ti: come cambiano le prestazioni GeForce RTX 3080 12 GB vs RTX 3080 10 GB e RTX 3...
Deebot T9 AIVI, il robot aspirapolvere con la videocamera Deebot T9 AIVI, il robot aspirapolvere con la vi...
Elon Musk: nel 2022 Tesla darà priorità ...
PlayStation Plus: EA Sports UFC e Border...
OVHcloud lancia il suo servizio di Data ...
LG OLED diventa sponsor ufficiale di un'...
Tesla Gigafactory Texas, la produzione d...
Qual è il marchio più prez...
Rocket Lab continua con i test di recupe...
Horizon Forbidden West entra in fase gol...
Italia a 1 Gigabit: via libera Ue a pian...
EVGA RTX 3090 Ti Kingpin, ecco le prime ...
NASA Mars Reconnaissance Orbiter: nuova ...
Philips TV: nuova gamma 807 con pannello...
"Il bacio" di Klimt diventa un...
GeForce RTX 3050 8 GB disponibile uffici...
Microsoft: ottima trimestrale grazie al ...
Chromium
Opera Portable
Opera 83
OCCT
Mozilla Thunderbird 91
Internet Download Manager
CCleaner Portable
CCleaner Standard
NTLite
Radeon Software Adrenalin 22.1.2 WHQL
Memtest86 Free
WinRAR
K-Lite Codec Tweak Tool
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 21:13.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v