Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > Articoli

Nikon Z fc: bella e possibile. Ma non perfetta. La recensione
Nikon Z fc: bella e possibile. Ma non perfetta. La recensione
Se volessimo farla semplice potremmo dire che è una 'Nikon Z50 in salsa vintage', con un'estetica disegnata per richiamare la gloriosa fotocamera a pellicola 35mm Nikon FM2. A ben guardare non è però solo una Z50 rivestita in livrea argento, l'aggiornamento è sostanzioso sotto diversi punti di vista. Nel video mettiamo in luce pregi e difetti di questa particolare fotocamera
Volkswagen ID.4, SUV elettrico per la famiglia che convince
Volkswagen ID.4, SUV elettrico per la famiglia che convince
La declinazione SUV elettrica per Volkswagen prende il nome di ID.4 e abbiamo avuto l'occasione di provarla. Ecco le nostre impressioni, test prestazionali, consumi e tante considerazioni che non sono mai troppe per un settore ancora difficile da digerire per l'utente abituato alle care e vecchie auto con motore termico.
iPad mini 6 contro iPad 9: il più piccolo contro il più economico. La recensione
iPad mini 6 contro iPad 9: il più piccolo contro il più economico. La recensione
Due tablet molto diversi accomunati da un sistema operativo uguale sempre più completo e professionale. iPad mini 6 e iPad 9 sono agli antipodi: uno piccolo, fortemente portatile e con processore di ultimissima generazione. L’altro con il prezzo più basso tra i tablet di Apple e con il supporto alla Apple Pencil di prima generazione. Quale scegliere e perché?
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 25-09-2021, 19:28   #281
Vash_85
Senior Member
 
L'Avatar di Vash_85
 
Iscritto dal: Jan 2002
Messaggi: 8783
Dalla mia posso dire, da utilizzatore abbastanza assiduo di 500e che il "one pedal" in città è una figata, servono giusto quei 5 min di assestamento e il pedale del freno lo tocchi solo quando i ragazzini con il monopattino tentano il suicidio .

Per il resto non credo che per me sia ancora il momento di passare al bev, di sicuro la trazione elettrica è il futuro, ma non con le pile che hanno le auto di adesso, mi sembra una forzatura il fatto che non puoi percorrere più di 320/330 km a 130 km/h costanti per poi doverti fermare per mezz'ora in media per ricaricare la pila e dover fare così ogni 330 km (condizioni a contorno permettendo), ma per quello bisognerà aspettare ancora qualche anno.

Fortunatamente ci sono i pionieri come Paolo e molti altri che battono la strada con le bev che, imho, sono poco più che dei prototipi omologati.
Vash_85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-09-2021, 10:18   #282
Azzi
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2005
Messaggi: 696
un altro viaggio con un auto elettrica.

40€ da Roma a Reggio Calabria
52 ore di viaggio di cui 8h30m di attesa

Insomma l'auto elettrica ha senso solo nei brevi spostamenti.
Azzi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-09-2021, 11:05   #283
Notturnia
Senior Member
 
L'Avatar di Notturnia
 
Iscritto dal: May 2008
Messaggi: 5704
Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
un altro viaggio con un auto elettrica.

40€ da Roma a Reggio Calabria
52 ore di viaggio di cui 8h30m di attesa

Insomma l'auto elettrica ha senso solo nei brevi spostamenti.
ma perchè lei non ha una tesla :-D
Notturnia è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-09-2021, 11:22   #284
massimilianonball
Senior Member
 
L'Avatar di massimilianonball
 
Iscritto dal: Jul 2007
Città: Padova - Latina - Gorizia
Messaggi: 445
Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
un altro viaggio con un auto elettrica.

40€ da Roma a Reggio Calabria
52 ore di viaggio di cui 8h30m di attesa

Insomma l'auto elettrica ha senso solo nei brevi spostamenti.
Il servizio a cui ti riferisci è stato una porcheria non considerabile come giornalismo ..e la cosa preoccupante è che segue un altro servizio di un'altra emittente fatto con i piedi anche quello.. In circa una settimana 2 marchette ridicole x influenzare i disinformati, mah..
__________________
CPU Intel Q6600 stepping G0 @ 3.2 - MOBO Gigabyte GA-P35C.DS3R rev 2.1 - RAM Corsair C5 XMS2 4X2GB DDR2 PC6400 - VGA Ati Radeon HD 6870 - DISSIPATORE Zalman CNPS 9700 LED - 3 x HD: 1x [storage] Matrox DIAMONDMAX22 500GB SATA 3.5 720 + 2x raid0 [gaming] Barracuda 7200.10 160GB SATA-II 3.5IN - ALI Corsair HX MODULAR PSU 620W CMPSU-620HXEU
massimilianonball è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-09-2021, 11:42   #285
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4781
Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
un altro viaggio con un auto elettrica.

40€ da Roma a Reggio Calabria
52 ore di viaggio di cui 8h30m di attesa

Insomma l'auto elettrica ha senso solo nei brevi spostamenti.
Dare in mano un veicolo elettrico ad una persona che lo guida la prima volta, senza alcun tipo di formazione base minima circa il suo funzionamento e come utilizzarlo al meglio, porta a questi risultati. Il servizio è scandaloso perché non mostra le difficoltà di ricarica di un veicolo elettrico, m l'ignoranza di chi ha fatto quel servizio.
Basti dire che quando si trova al 17% la mattina ripartendo dice che la colonnina più vicina è a Napoli, ma non è così. Bastava usare Nextcharge, applicazione che aveva e che ha mostrato nel video, per vedere che a pochi km di distanza aveva accesso a varie colonnine EnelX tutte funzionanti con le quali avrebbe potuto ricaricare la sera stessa, non aspettando la mattina per andare a Napoli.
Da qui lo schifo che è quel servizio, inutile commentare di più perché andrei solo a dimostrare ulteriormente l'ignoranza di chi l'ha condotto.
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-09-2021, 17:33   #286
Azzi
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2005
Messaggi: 696
Quote:
Originariamente inviato da Paolo Corsini Guarda i messaggi
Dare in mano un veicolo elettrico ad una persona che lo guida la prima volta, senza alcun tipo di formazione base minima circa il suo funzionamento e come utilizzarlo al meglio, porta a questi risultati. Il servizio è scandaloso perché non mostra le difficoltà di ricarica di un veicolo elettrico, m l'ignoranza di chi ha fatto quel servizio.
Basti dire che quando si trova al 17% la mattina ripartendo dice che la colonnina più vicina è a Napoli, ma non è così. Bastava usare Nextcharge, applicazione che aveva e che ha mostrato nel video, per vedere che a pochi km di distanza aveva accesso a varie colonnine EnelX tutte funzionanti con le quali avrebbe potuto ricaricare la sera stessa, non aspettando la mattina per andare a Napoli.
Da qui lo schifo che è quel servizio, inutile commentare di più perché andrei solo a dimostrare ulteriormente l'ignoranza di chi l'ha condotto.
Perchè lei ha partecipato a un corso prima di utilizzare la sua auto elettrica?
La tecnologia è utile quando tutti la sanno utilizzare o meglio quando l'età media è più alta possibile. So benissimo che mio nonno di 70 anni ci metterà di più a "fare il pieno", però è molto più probabile che lui si dimentichi qualcosa.

Non dico che la signora ha sbagliato qualcosa, però nella quotidianità può succedere di avere problemi perchè la colonnina è fuori uso (anche se è segnata in uso dall'app), difficoltà nel caricare (ha chiamato un paio di volte call center), partire dimenticandosi di caricare (siamo pur sempre umani e non robot), ecc. In un viaggio perfetto e programmato minuziosamente i due tragitti benzina ed elettrico si equivarrebbero, però la realtà non è così. Gli imprevisti ci sono e ci saranno sempre, anche nel suo viaggio ha commesso degli errori.

Al momento l'auto elettrica va bene per un utilizzo a corto raggio perchè se non faccio quella "determinata azione", posso sempre farla il giorno dopo.

Sinceramente trovo più affidabile questo video per quanto riguarda i tempi del viaggio e il relativo costo che quello pubblicizzato qui.
Azzi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-09-2021, 20:58   #287
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4781
Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
Perchè lei ha partecipato a un corso prima di utilizzare la sua auto elettrica?
Rispondendo con una battuta, vale sempre la regola del RTFM, acronimo in inglese del "leggere il fottuto manuale"
Se si prende tra le mani un qualsiasi dispositivo è buona cosa leggerne il manuale, o in questo caso documentarsi sulle regole generali che ne decretano il corretto funzionamento. Se non faccio questo e il dispositivo non funziona così come mi attendo, la causa è nel dispositivo che non mantiene quanto promesso o nella mia ignoranza circa il suo funzionamento?

Per rispondere alla domanda, non ho fatto nessun corso: mi sono documentato, ho studiato e ho messo in pratica quanto ho appreso così da mettermi al volante in modo consapevole trattandosi di una novità per me.

Quando si studia per prendere la patente di guida tra le varie cose insegnano anche un po' di meccanica e di dinamica dei veicoli; la prima è per il momento, a quanto mi risulta, limitata unicamente a quelli termici (tutti abbiamo imparato cosa sia un ciclo otto) ma credo che a breve questa formazione tecnica passerà anche per le vetture elettrificate.

Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
La tecnologia è utile quando tutti la sanno utilizzare o meglio quando l'età media è più alta possibile. So benissimo che mio nonno di 70 anni ci metterà di più a "fare il pieno", però è molto più probabile che lui si dimentichi qualcosa.
Il livello di conoscenza richiesto per condurre un veicolo elettrico, partendo dal presupposto di avere una patente di guida, è molto basso. Ci sono però alcune competenze da acquisire, che si risolvono in 15 minuti di spiegazione e di prova sul campo: se questo non viene fatto succede quello che è emerso da quel video cioè che ignorare il funzionamento non permette di utilizzare un dispositivo per quello che deve offrire.

Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
Non dico che la signora ha sbagliato qualcosa
Non diciamo infatti che ha sbagliato qualcosa: ha proprio sbagliato tutto.

Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
però nella quotidianità può succedere di avere problemi perchè la colonnina è fuori uso (anche se è segnata in uso dall'app)
Assolutamente si, può succedere e a me è capitato più volte. Però so, perché l'ho imparato (documentandomi da neofita), come potermi districare in situazioni di questo tipo senza che la cosa diventi un calvario.

Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
difficoltà nel caricare (ha chiamato un paio di volte call center)
Pretendeva di caricare con l'APP sul telefono in un parcheggio sotterraneo, dove segnale telefonico non c'era. Infatti quando faceva la telefonata stava all'aperto e non vicino alla macchina. In questi casi quando si sottoscrive un contratto con un gestore (EnelX nel caso specifico) ci si fa mandare anche la tessera, così da poter attivare la colonnina anche senza telefono (o quando non c'è segnale). Per paragone, è come colui che compera uno smartphone che si lamenta di non poter telefonare e che a domanda precisa risponde "ah ma ci devo mettere una scheda telefonica dentro?".

Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
partire dimenticandosi di caricare (siamo pur sempre umani e non robot)
L'errore capita a tutti, ma fai un errore di questo tipo quando
1) sei in giro per la prima volta con un elettrico
2) sicuramente hai ansia da ricarica, perché viene a tutti (e sottolineo tutti) le prime volte
3) stai facendo "una inchiesta" sul tema?
Andreotti diceva che a pensar male si fa peccato, ma molto spesso ci si indovina.

Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
In un viaggio perfetto e programmato minuziosamente i due tragitti benzina ed elettrico si equivarrebbero
Dipende dai veicoli in uso ma nel 99% dei casi l'elettrico impiegherebbe un po' più di tempo su una percorrenza così lunga: quanto più dipende da vari fattori (veicolo utilizzato e soluzioni di ricarica sono i principali). Se fosse una distanza inferiore all'autonomia del veicolo non ci sarebbero differenze.

Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
però la realtà non è così. Gli imprevisti ci sono e ci saranno sempre, anche nel suo viaggio ha commesso degli errori.
Esatto, entrambi dovuti a me e non alla tecnologia che stavo utilizzando. Infatti li ho spiegati entrambi, specificando che il responsabile era il sottoscritto che ha scelto di mettersi in macchina con meno batteria di quella che mi sarebbe servita. In entrambi i casi ho risolto senza problemi e soprattutto senza perdere tempo. Un po' diverso come approccio rispetto a quello usato da quel servizio.

Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
Al momento l'auto elettrica va bene per un utilizzo a corto raggio perchè se non faccio quella "determinata azione", posso sempre farla il giorno dopo.

Sinceramente trovo più affidabile questo video per quanto riguarda i tempi del viaggio e il relativo costo che quello pubblicizzato qui.
Se posso: due periodi, due fesserie.
1) l'auto elettrica va bene per un utilizzo a corto raggio e va altrettanto bene per quello a lungo raggio. Una termica, al momento, per il lungo raggio nel confronto con una BEV permette di contenere i tempi di tragitto in misura variabile a seconda del veicolo e del tipo di ricarica che viene fatto. Le 52 ore documentate da quel servizio sono una barzelletta, assolutamente lontane da quello che ci metterebbe una qualsiasi persona alla quale viene dato un veicolo elettrico per la prima volta e fornite le poche informazioni base necessarie per utilizzarlo correttamente
2) quel servizio dimostra solo l'impreparazione assoluta di chi l'ha curato, la stessa cosa che farei io prendendo in mano un qualsiasi prodotto di tecnologia che non conosco e pretendessi di decretarne meriti e limiti senza averne neppure "letto il fottuto manuale", figuriamoci il documentarsi in modo completo.
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava

Ultima modifica di Paolo Corsini : 27-09-2021 alle 05:37.
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-09-2021, 21:40   #288
Marko#88
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2006
Messaggi: 19757
Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
Perchè lei ha partecipato a un corso prima di utilizzare la sua auto elettrica?
La tecnologia è utile quando tutti la sanno utilizzare o meglio quando l'età media è più alta possibile. So benissimo che mio nonno di 70 anni ci metterà di più a "fare il pieno", però è molto più probabile che lui si dimentichi qualcosa.

Non dico che la signora ha sbagliato qualcosa, però nella quotidianità può succedere di avere problemi perchè la colonnina è fuori uso (anche se è segnata in uso dall'app), difficoltà nel caricare (ha chiamato un paio di volte call center), partire dimenticandosi di caricare (siamo pur sempre umani e non robot), ecc. In un viaggio perfetto e programmato minuziosamente i due tragitti benzina ed elettrico si equivarrebbero, però la realtà non è così. Gli imprevisti ci sono e ci saranno sempre, anche nel suo viaggio ha commesso degli errori.

Al momento l'auto elettrica va bene per un utilizzo a corto raggio perchè se non faccio quella "determinata azione", posso sempre farla il giorno dopo.

Sinceramente trovo più affidabile questo video per quanto riguarda i tempi del viaggio e il relativo costo che quello pubblicizzato qui.
C'è stato un tempo in cui andare sulla carrozza trainata dal cavallo era normale e guidare una delle prime auto poteva essere un'inferno. Oggi condurre una macchina è estremamente semplice e alla portata di molti. Un po' di apprendimento serve per QUALUNQUE tecnologia, che sia un pc, uno smartphone, un'auto più moderna di quella che si ha etc.
Marko#88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 09:08   #289
Azzi
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2005
Messaggi: 696
Quote:
Originariamente inviato da Marko#88 Guarda i messaggi
C'è stato un tempo in cui andare sulla carrozza trainata dal cavallo era normale e guidare una delle prime auto poteva essere un'inferno. Oggi condurre una macchina è estremamente semplice e alla portata di molti. Un po' di apprendimento serve per QUALUNQUE tecnologia, che sia un pc, uno smartphone, un'auto più moderna di quella che si ha etc.
mi ricordo con piacere un affermazione di Jeremy Clarkson quando parlavano delle auto elettriche.
In poche parole le auto elettriche saranno il futuro e "liberalizzeranno" i viaggi con le auto a benzina, come sono stati le auto con i cavalli.
Azzi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 09:22   #290
Azzi
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2005
Messaggi: 696
Quote:
Originariamente inviato da Paolo Corsini Guarda i messaggi
Rispondendo con una battuta, vale sempre la regola del RTFM, acronimo in inglese del "leggere il fottuto manuale"
Se si prende tra le mani un qualsiasi dispositivo è buona cosa leggerne il manuale, o in questo caso documentarsi sulle regole generali che ne decretano il corretto funzionamento. Se non faccio questo e il dispositivo non funziona così come mi attendo, la causa è nel dispositivo che non mantiene quanto promesso o nella mia ignoranza circa il suo funzionamento?

Per rispondere alla domanda, non ho fatto nessun corso: mi sono documentato, ho studiato e ho messo in pratica quanto ho appreso così da mettermi al volante in modo consapevole trattandosi di una novità per me.

Quando si studia per prendere la patente di guida tra le varie cose insegnano anche un po' di meccanica e di dinamica dei veicoli; la prima è per il momento, a quanto mi risulta, limitata unicamente a quelli termici (tutti abbiamo imparato cosa sia un ciclo otto) ma credo che a breve questa formazione tecnica passerà anche per le vetture elettrificate.



Il livello di conoscenza richiesto per condurre un veicolo elettrico, partendo dal presupposto di avere una patente di guida, è molto basso. Ci sono però alcune competenze da acquisire, che si risolvono in 15 minuti di spiegazione e di prova sul campo: se questo non viene fatto succede quello che è emerso da quel video cioè che ignorare il funzionamento non permette di utilizzare un dispositivo per quello che deve offrire.


Non diciamo infatti che ha sbagliato qualcosa: ha proprio sbagliato tutto.



Assolutamente si, può succedere e a me è capitato più volte. Però so, perché l'ho imparato (documentandomi da neofita), come potermi districare in situazioni di questo tipo senza che la cosa diventi un calvario.



Pretendeva di caricare con l'APP sul telefono in un parcheggio sotterraneo, dove segnale telefonico non c'era. Infatti quando faceva la telefonata stava all'aperto e non vicino alla macchina. In questi casi quando si sottoscrive un contratto con un gestore (EnelX nel caso specifico) ci si fa mandare anche la tessera, così da poter attivare la colonnina anche senza telefono (o quando non c'è segnale). Per paragone, è come colui che compera uno smartphone che si lamenta di non poter telefonare e che a domanda precisa risponde "ah ma ci devo mettere una scheda telefonica dentro?".



L'errore capita a tutti, ma fai un errore di questo tipo quando
1) sei in giro per la prima volta con un elettrico
2) sicuramente hai ansia da ricarica, perché viene a tutti (e sottolineo tutti) le prime volte
3) stai facendo "una inchiesta" sul tema?
Andreotti diceva che a pensar male si fa peccato, ma molto spesso ci si indovina.



Dipende dai veicoli in uso ma nel 99% dei casi l'elettrico impiegherebbe un po' più di tempo su una percorrenza così lunga: quanto più dipende da vari fattori (veicolo utilizzato e soluzioni di ricarica sono i principali). Se fosse una distanza inferiore all'autonomia del veicolo non ci sarebbero differenze.



Esatto, entrambi dovuti a me e non alla tecnologia che stavo utilizzando. Infatti li ho spiegati entrambi, specificando che il responsabile era il sottoscritto che ha scelto di mettersi in macchina con meno batteria di quella che mi sarebbe servita. In entrambi i casi ho risolto senza problemi e soprattutto senza perdere tempo. Un po' diverso come approccio rispetto a quello usato da quel servizio.



Se posso: due periodi, due fesserie.
1) l'auto elettrica va bene per un utilizzo a corto raggio e va altrettanto bene per quello a lungo raggio. Una termica, al momento, per il lungo raggio nel confronto con una BEV permette di contenere i tempi di tragitto in misura variabile a seconda del veicolo e del tipo di ricarica che viene fatto. Le 52 ore documentate da quel servizio sono una barzelletta, assolutamente lontane da quello che ci metterebbe una qualsiasi persona alla quale viene dato un veicolo elettrico per la prima volta e fornite le poche informazioni base necessarie per utilizzarlo correttamente
2) quel servizio dimostra solo l'impreparazione assoluta di chi l'ha curato, la stessa cosa che farei io prendendo in mano un qualsiasi prodotto di tecnologia che non conosco e pretendessi di decretarne meriti e limiti senza averne neppure "letto il fottuto manuale", figuriamoci il documentarsi in modo completo.
Lei sta sbagliando perchè pensa che il suo (nostro) modo di comportarsi sia una regola per tutti. Ma non è così e mai sarà così.
Come si dice nell'ambito dell'informatica, oltre alla realizzazione del programma in sè, si deve pensare anche alla gestione degli errori.

Se vuole fare una prova un pò veritiera, dovrebbe semplicemente chiedere ad un amico/parente/conoscente, che ovviamente non mastichi l'informatica quotidianamente, ma di viaggi sì, di accompagnarlo in un viaggio a lunga percorrenza e per un motivo o per un altro non può guidare (deve scrivere un articolo su HW, rispondere alle varie call, creare una presentazione power point, male al polso/caviglia, ecc).

Sottolinei che guiderà un auto elettrica perchè il modello X sponsorizzerà l'evento e che dovrà arrivare puntuale alle 15.00. Ovviamente il guidatore si dovrà occupare del tragitto e della partenza.

É già tanto che le chiede se prima della partenza di caricare la batteria al 100%.
Azzi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 09:26   #291
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4781
Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
Lei sta sbagliando perchè pensa che il suo (nostro) modo di comportarsi sia una regola per tutti. Ma non è così e mai sarà così.
Come si dice nell'ambito dell'informatica, oltre alla realizzazione del programma in sè, si deve pensare anche alla gestione degli errori.

Se vuole fare una prova un pò veritiera, dovrebbe semplicemente chiedere ad un amico/parente/conoscente, che ovviamente non mastichi l'informatica quotidianamente, ma di viaggi sì, di accompagnarlo in un viaggio a lunga percorrenza e per un motivo o per un altro non può guidare (deve scrivere un articolo su HW, rispondere alle varie call, creare una presentazione power point, male al polso/caviglia, ecc).

Sottolinei che guiderà un auto elettrica perchè il modello X sponsorizzerà l'evento e che dovrà arrivare puntuale alle 15.00. Ovviamente il guidatore si dovrà occupare del tragitto e della partenza.

É già tanto che le chiede se prima della partenza di caricare la batteria al 100%.
E cosa le fa credere che queste prove, internamente, non le si faccia e magari già da tempo? Quando abbiamo veicoli elettrici in prova è nostra abitudine coinvolgere amici e conoscenti per avere il punto di vista dei "non nerd", proprio per avere uno sguardo diverso dal nostro.
Ultima prova, giusto per la cronaca: 5 persone di estrazione e cultura differenti che abbiamo portato in Tesla Model 3 e in Volkswagen ID.4. Tutti e 5 avrebbero acquistato la ID.4, cosa che nessuno di noi a priori avrebbe detto, perchè con quella si sentivano più a proprio agio con un'esperienza più vicina a quella di un veicolo tradizionale.

Osservare il punto di vista degli altri e capirne le problematiche eventuali fa parte del nostro lavoro giornalistico, ma questo non ha nulla a che vedere con la porcheria che era quel servizio che non capisco per quale motivo continua a voler in qualche modo difendere.
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 11:09   #292
massimilianonball
Senior Member
 
L'Avatar di massimilianonball
 
Iscritto dal: Jul 2007
Città: Padova - Latina - Gorizia
Messaggi: 445
Quote:
Originariamente inviato da Azzi Guarda i messaggi
Lei sta sbagliando perchè pensa che il suo (nostro) modo di comportarsi sia una regola per tutti. Ma non è così e mai sarà così.
Come si dice nell'ambito dell'informatica, oltre alla realizzazione del programma in sè, si deve pensare anche alla gestione degli errori.

Se vuole fare una prova un pò veritiera, dovrebbe semplicemente chiedere ad un amico/parente/conoscente, che ovviamente non mastichi l'informatica quotidianamente, ma di viaggi sì, di accompagnarlo in un viaggio a lunga percorrenza e per un motivo o per un altro non può guidare (deve scrivere un articolo su HW, rispondere alle varie call, creare una presentazione power point, male al polso/caviglia, ecc).

Sottolinei che guiderà un auto elettrica perchè il modello X sponsorizzerà l'evento e che dovrà arrivare puntuale alle 15.00. Ovviamente il guidatore si dovrà occupare del tragitto e della partenza.

É già tanto che le chiede se prima della partenza di caricare la batteria al 100%.
Capisco il tuo punto di vista ma secondo me se proponi un approfondimento del genere, devi specificare per bene cosa stai mostrando ai telespettatori. Vuoi far fare un test al cittadino "comune"? Lo spieghi, contestualizzi l'argomento in modo che chi guarda sappia-capisca cosa sta x vedere. Allo stesso modo, se vuoi proporre ai tuoi telespettatori un test approfondito? Anche in questo caso lo descrivi minuziosamente e poi lo fai fare ad una persona competente. Quello che assolutamente non devi fare, è descrivere in modo approssimativo quello che proponi, xké il messaggio veicolato in questo modo potrebbe essere fuorviante.
Ti dico questo perché nei giorni seguenti al servizio, il messaggio riportato da chi ne parlava a voce commentandolo o ad esempio da chi condivideva il post sui social era che l'elettrica non è ancora pronta, che va bene solo x l'uso cittadino, che ha un sacco di limitazioni ecc.. ecc..
Questo voler proporre un servizio fatto da una cittadina "comune", come fosse stato una sorta di reportage sulla situazione dell'elettrico ad oggi, ha fatto si che il messaggio arrivato al 90% di chi ha visto il servizio fosse completamente distorto.
__________________
CPU Intel Q6600 stepping G0 @ 3.2 - MOBO Gigabyte GA-P35C.DS3R rev 2.1 - RAM Corsair C5 XMS2 4X2GB DDR2 PC6400 - VGA Ati Radeon HD 6870 - DISSIPATORE Zalman CNPS 9700 LED - 3 x HD: 1x [storage] Matrox DIAMONDMAX22 500GB SATA 3.5 720 + 2x raid0 [gaming] Barracuda 7200.10 160GB SATA-II 3.5IN - ALI Corsair HX MODULAR PSU 620W CMPSU-620HXEU
massimilianonball è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 11:24   #293
Notturnia
Senior Member
 
L'Avatar di Notturnia
 
Iscritto dal: May 2008
Messaggi: 5704
Quote:
Originariamente inviato da massimilianonball Guarda i messaggi
Capisco il tuo punto di vista ma secondo me se proponi un approfondimento del genere, devi specificare per bene cosa stai mostrando ai telespettatori. Vuoi far fare un test al cittadino "comune"? Lo spieghi, contestualizzi l'argomento in modo che chi guarda sappia-capisca cosa sta x vedere. Allo stesso modo, se vuoi proporre ai tuoi telespettatori un test approfondito? Anche in questo caso lo descrivi minuziosamente e poi lo fai fare ad una persona competente. Quello che assolutamente non devi fare, è descrivere in modo approssimativo quello che proponi, xké il messaggio veicolato in questo modo potrebbe essere fuorviante.
Ti dico questo perché nei giorni seguenti al servizio, il messaggio riportato da chi ne parlava a voce commentandolo o ad esempio da chi condivideva il post sui social era che l'elettrica non è ancora pronta, che va bene solo x l'uso cittadino, che ha un sacco di limitazioni ecc.. ecc..
Questo voler proporre un servizio fatto da una cittadina "comune", come fosse stato una sorta di reportage sulla situazione dell'elettrico ad oggi, ha fatto si che il messaggio arrivato al 90% di chi ha visto il servizio fosse completamente distorto.
quel reportage era una provocazione secondo me e faceva da contraltare a tutti quegli articoli dove parlano dell'elettrica come se fosse una cosa che oggi è sostenibile per la rete elettrica e per la gente normale.

ha enfatizzato certe problematiche ma prendere il giornalismo alla lettera è sbagliato in ogni caso

il giornalismo non è analisi è sempre infarcito dai preconcetti di chi scrive l'articolo sia nel bene che nel male. una persona normale credo lo capisca (basta vedere la difficoltà di inserire la spina..)
d'altro canto anche gli articoli che osannano l'elettrica dimenticano molto spesso tante cose

c'è un motivo se si vendono molte Hybrid e le termiche vanno ancora per la maggioranza.. la gente normale non vuole il cambiamento e solo pochi lo stanno abbracciando .. chi fa TV fa quello che vuole l'audience..

ricordo ancora delle porcate fatte da Report quando inizio a parlare di energia elettrica e venne da noi e poi in tv montarono un servizio pieno di balle.. ma era quello che voleva il suo pubblico.

qua si parla di auto elettrica e non di matematica.. su da noi in Cadore non se ne vedono molte come non si vedono colonnine (ce ne sono .. ma sono poche e lontane.. pensate per chi va a Cortina e non per chi vive in zona.. e sono pochissimi.. a pensare ad un uso reale)

il futuro arriverà.. e c'è chi pone dubbi sul presente e chi lo esalta ma la realtà è che se domani passassimo tutti all'elettrica saremmo tutti a piedi.. il sistema ha bisogno di molti anni per implementare le infrastrutture e l'articolo di La7 (una tv proprio affidabile.. quasi come rai3..) era provocatorio e in molti ci sono cascati parlandone e dandogli visibilità..
Notturnia è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 11:32   #294
ninja750
Senior Member
 
L'Avatar di ninja750
 
Iscritto dal: Sep 2003
Città: Torino
Messaggi: 14160
Quote:
Originariamente inviato da Paolo Corsini Guarda i messaggi
Assolutamente si, può succedere e a me è capitato più volte. Però so, perché l'ho imparato (documentandomi da neofita), come potermi districare in situazioni di questo tipo senza che la cosa diventi un calvario.
mi intrometto solo per questo: se uno oggi pianifica un percorso minuziosamente, considerando km da percorrere, km di autonomia, kwh da ricaricare, tempi di percorrenza, tempi di ricarica, tempi per bisogni fisiologici e panini all'autogrill..

se una volta arrivati alla colonnina questa è occupata o non funzionante e ci si ritrova col 3/4/5% di carica.. si è, più o meno, fregati
__________________
R7 3700x | x570 Gigabyte Aorus Elite | 16gb TridentZ GSkill 3600 C16 | RX6800 REF | 512gb Samsung 970 PRO | 500gb Samsung 850 EVO | 2tb WD Caviar black | 650w Corsair TX650M | Cooler Master H500 | Kenwood V5570D | Scythe KroCraft | 27" MAG274QRF-QD
ninja750 è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 11:40   #295
Vash_85
Senior Member
 
L'Avatar di Vash_85
 
Iscritto dal: Jan 2002
Messaggi: 8783
Quote:
Originariamente inviato da ninja750 Guarda i messaggi
mi intrometto solo per questo: se uno oggi pianifica un percorso minuziosamente, considerando km da percorrere, km di autonomia, kwh da ricaricare, tempi di percorrenza, tempi di ricarica, tempi per bisogni fisiologici e panini all'autogrill..

se una volta arrivati alla colonnina questa è occupata o non funzionante e ci si ritrova col 3/4/5% di carica.. si è, più o meno, fregati
Scusami se mi intrometto, ma è da pazzi andare a caricare la pila con il 5% di autonomia o meno, ma lo stesso per un ICE, personalmente se sono in un posto che conosco/ autostrada appena si accende la spia della riserva vado a fare rifornimento, e di solito la riserva è circa 1/5 del volume totale del serbatoio sulle ice (anche nelle bev che ho utilizzato)
Se sono in un posto che non conosco e ho strada da fare cerco di avere almeno 3/4 di serbatoio.
Vash_85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 11:43   #296
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4781
Quote:
Originariamente inviato da Vash_85 Guarda i messaggi
Scusami se mi intrometto, ma è da pazzi andare a caricare la pila con il 5% di autonomia o meno, ma lo stesso per un ICE, personalmente se sono in un posto che conosco/ autostrada appena si accende la spia della riserva vado a fare rifornimento, e di solito la riserva è circa 1/5 del volume totale del serbatoio sulle ice (anche nelle bev che ho utilizzato)
Se sono in un posto che non conosco e ho strada da fare cerco di avere almeno 3/4 di serbatoio.
Capitato di ricaricare ad una HPC con il 2% di batteria, volutamente per poterne sfruttare tutta la potenza di ricarica. Non è cosi infrequente, tutt'altro. Certo che se sono in zona che non conosco e ho qualche dubbio sull'infrastruttura di ricarica che ho a disposizione allora evito di arrivare con poca autonomia.
Arrivati a indicazione di zero c'è sempre un po' di buffer che varia da macchina a macchina, ma parliamo di una distanza percorribile che va indicativamente dai 10 ai 20km
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 11:45   #297
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4781
Quote:
Originariamente inviato da ninja750 Guarda i messaggi
mi intrometto solo per questo: se uno oggi pianifica un percorso minuziosamente, considerando km da percorrere, km di autonomia, kwh da ricaricare, tempi di percorrenza, tempi di ricarica, tempi per bisogni fisiologici e panini all'autogrill..

se una volta arrivati alla colonnina questa è occupata o non funzionante e ci si ritrova col 3/4/5% di carica.. si è, più o meno, fregati
Se vuoi fare il super pianificatore, allora ti pianifichi anche delle soluzioni alternative. Un conto è caricare in una struttura consolidata, altro affidarsi alla colonnina del supermercato o diciamo estemporanea: nel primo caso facile che un disservizio temporaneo sia ben documentato, nel secondo se hai sfortuna un po' te la sei pure cercata viene da dire.

In ogni caso, tolto il viaggio lungo in genere non serve pianificare un bel niente
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 11:49   #298
Vash_85
Senior Member
 
L'Avatar di Vash_85
 
Iscritto dal: Jan 2002
Messaggi: 8783
Quote:
Originariamente inviato da Paolo Corsini Guarda i messaggi
Capitato di ricaricare ad una HPC con il 2% di batteria, volutamente per poterne sfruttare tutta la potenza di ricarica. Non è cosi infrequente, tutt'altro. Certo che se sono in zona che non conosco e ho qualche dubbio sull'infrastruttura di ricarica che ho a disposizione allora evito di arrivare con poca autonomia.
Arrivati a indicazione di zero c'è sempre un po' di buffer che varia da macchina a macchina, ma parliamo di una distanza percorribile che va indicativamente dai 10 ai 20km
Non hai paura che la pila degradi più velocemente scariandola fino a quel livello?

Per il discorso "rifornimento" credo che vada molto per "carattere" delle persone, c'è chi cammina solo con la compagnia della luce della riserva e chi appena scende sotto i 3/4 corre a fare il pieno.
Un paio di volte sono restato a piedi da ragazzo, ma li ho risolto facilmente con 1 lt di benzina in una bottiglia di cocacola che mi permettesse di arrivare al benzinaio.
Vash_85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 11:54   #299
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4781
Quote:
Originariamente inviato da Vash_85 Guarda i messaggi
Non hai paura che la pila degradi più velocemente scariandola fino a quel livello?

Per il discorso "rifornimento" credo che vada molto per "carattere" delle persone, c'è chi cammina solo con la compagnia della luce della riserva e chi appena scende sotto i 3/4 corre a fare il pieno.
Un paio di volte sono restato a piedi da ragazzo, ma li ho risolto facilmente con 1 lt di benzina in una bottiglia di cocacola che mi permettesse di arrivare al benzinaio.
Il degrado non c'è portando la batteria ad una carica molto ridotta; al massimo lo si accelera caricando spesso in DC, portandola al 100% senza mettersi in movimento entro le ore successive o portandola ad una carica molto bassa lasciandola in quello stato per lungo tempo. Se nella guida scendi a una autonomia molto bassa, ti fermi e ricarichi non c'è problema legato ad un potenziale più rapido degrado delle celle.
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-09-2021, 14:40   #300
Azzi
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2005
Messaggi: 696
Quote:
Originariamente inviato da massimilianonball Guarda i messaggi
Capisco il tuo punto di vista ma secondo me se proponi un approfondimento del genere, devi specificare per bene cosa stai mostrando ai telespettatori. Vuoi far fare un test al cittadino "comune"? Lo spieghi, contestualizzi l'argomento in modo che chi guarda sappia-capisca cosa sta x vedere. Allo stesso modo, se vuoi proporre ai tuoi telespettatori un test approfondito? Anche in questo caso lo descrivi minuziosamente e poi lo fai fare ad una persona competente. Quello che assolutamente non devi fare, è descrivere in modo approssimativo quello che proponi, xké il messaggio veicolato in questo modo potrebbe essere fuorviante.
Ti dico questo perché nei giorni seguenti al servizio, il messaggio riportato da chi ne parlava a voce commentandolo o ad esempio da chi condivideva il post sui social era che l'elettrica non è ancora pronta, che va bene solo x l'uso cittadino, che ha un sacco di limitazioni ecc.. ecc..
Questo voler proporre un servizio fatto da una cittadina "comune", come fosse stato una sorta di reportage sulla situazione dell'elettrico ad oggi, ha fatto si che il messaggio arrivato al 90% di chi ha visto il servizio fosse completamente distorto.
Pensa alle persone intorno a te quante auto hanno e la loro tipologia. Se io ORA dovessi scegliere tra un auto elettrica e un auto non elettrica, mi dispiace, ma sceglierò la seconda.
Bisogna considerare l'auto come un mezzo di trasporto, non come un oggetto hi-tech. Quante funzioni vi sono sul cellulare che non usiamo minimamente? Magari abbiamo un orologio che può resistere a 300m, ma seriamente quando andremo a 300m?

Se ho un appuntamento verso l'ora di cena a 300km da casa, devo ricordarmi troppe cose con un auto elettrica, invece con un auto non elettrica basta un pieno di 5 minuti.
Mi sto immagino i miei viaggi on the road nel 2021, come sud Italia, Sardegna, Sicilia, sud Spagna, Australia, costa est e costa ovest americane e se dovessi aggiungere la variabile "ricarica batteria", beh sinceramente ci avrei rinunciato o avrei optato per un auto non elettrica.

Invece se dovessi andare a Jesolo o il giro del lago di Garda, opterei per un auto elettrica, però quante variabili ci possono essere in un giro di 21 gg rispetto a un giorno?!?!
Azzi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Nikon Z fc: bella e possibile. Ma non perfetta. La recensione Nikon Z fc: bella e possibile. Ma non perfetta. ...
Volkswagen ID.4, SUV elettrico per la famiglia che convince Volkswagen ID.4, SUV elettrico per la famiglia c...
iPad mini 6 contro iPad 9: il più piccolo contro il più economico. La recensione iPad mini 6 contro iPad 9: il più piccolo...
Recensione FIFA 22: ecco com'è su Google Stadia Recensione FIFA 22: ecco com'è su Google ...
Sony rinnova il 70-200mm F2.8: più leggero e veloce, con la qualità dei GMaster Sony rinnova il 70-200mm F2.8: più legger...
Per prima volta un drone trasporta polmo...
La nuova Saab elettrica in cattive acque...
SPATIUM M480, gli SSD M.2 PCIe 4.0 di MS...
Nozomi Networks: in crescita gli attacch...
Squid Game: quanto ha guadagnato Netflix...
Aruba: il cloud sta cambiando il Bel Pae...
Il CEO di Volkswagen Diess provoca i suo...
FIFA guarda al futuro senza EA, nuove op...
Cingolani presenta la transizione ecolog...
Elon Musk è l'uomo più ric...
Amazon Fire TV Stick 4K Max: è le...
Canon in tribunale negli USA per la stam...
Corsair, in arrivo dissipatori a liquido...
Addio al mito dell'Autobahn, il Governo ...
CPU Intel Alder Lake e vecchi videogioch...
Chromium
Process Lasso
Sandboxie
Dropbox
Internet Download Manager
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
K-Lite Codec Pack Update
Opera Portable
Opera 80
SmartFTP
LibreOffice 7.2.2
PCMark 10 Basic Edition
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 16:17.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v
1