Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Off Topic > Discussioni Off Topic > Scienza e tecnica

HUAWEI P40 Pro+: costa tanto ma fa foto incredibili. La recensione
HUAWEI P40 Pro+: costa tanto ma fa foto incredibili. La recensione
Il ''più'' significa non solo qualche centinaia di euro in più sul P40 Pro ma anche un doppio sensore teleobiettivo, una scocca in ceramica e un peso maggiorato che lo rende più massiccio. Vale la differenza? Cerchiamo di scoprirlo nella nostra recensione.
Samsung Galaxy Book S: l'always connected PC ha ARM e connettività LTE
Samsung Galaxy Book S: l'always connected PC ha ARM e connettività LTE
Dimensioni compatte, design molto curato, peso leggero e grande autonomia: queste le caratteristiche tecniche di un notebook particolare per quello che cela sotto la scocca. Galaxy Book S integra infatti un SoC Qualcomm Snapdragon 8CX con architettura ARM, il tutto con sistema operativo Windows 10. Un abbinamento votato alla massima produttività lontano dalla presa di corrente, ma con qualche limite
Death Stranding provato su PC: ecco le nostre impressioni
Death Stranding provato su PC: ecco le nostre impressioni
Il 14 luglio sarà disponibile la versione PC di Death Stranding. Ecco le nostre impressioni preliminari dopo aver provato la parte iniziale del gioco
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 04-03-2004, 23:46   #41
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
Quote:
Originariamente inviato da GioFX
guardate qua:



la prima foto in assoluto della Terra e della Luna viste da un'altro pianeta (in realtà dall'orbita). Questa foto è stata scattata l'8 maggio 2003 da Mars Global Surveyor.
Uno dei due rover dovrebbero scattare una foto della Terra con la camera panoramica, uno dei prossimi Sol...
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2004, 07:54   #42
Mixmar
Senior Member
 
L'Avatar di Mixmar
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Trento
Messaggi: 961
Molto belle
__________________
"Et Eärallo Endorenna utúlien. Sinome maruvan ar Hildinyar tenn' Ambar-metta!" -- Aragorn Elessar, Heir of Isildur
Mixmar -- OpenSuSE 11.1 on AMD 64 3000+ on DFI LanParty nF4-D | GeForce 6600 GT + Thermaltake Schooner on Samsung 710N
Storage -- ( 2 x Hitachi Deskstar 80 Gb + 1 x Hitachi 250 Gb ) = 1 RAID 5 + 1 Storage space LaCie Ethernet Disk Mini 250 Gb | HP - DV2150 EL MILAN CLAN
Mixmar è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 08-03-2004, 00:28   #43
jumpermax
Senior Member
 
L'Avatar di jumpermax
 
Iscritto dal: Mar 2001
Messaggi: 1854
certo che è incredibile che qualche piastrella di un rivestimento ceramico abbia avuto questo impatto catastrofico sulle missioni umane nello spazio. O alla Nasa adesso hanno una fifa blu di perdere un'altro equipaggio, per cui non si azzardano a riutilizare gli shuttle oppure fino ad ora hanno corso molti più rischi del dovuto...
jumpermax è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 08-03-2004, 08:23   #44
Mixmar
Senior Member
 
L'Avatar di Mixmar
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Trento
Messaggi: 961
Da quello che ho capito io dai vari rapporti seguiti alla tragedia e soprattutto da quello del CAIB, il problema non era tecnologico, quando di organizzazione e mentalità...

I viaggi nello spazio sono rischiosi, e lo sono comunque: la rottura di tre piastrelle di rivestimento ceramico esterno può causare un disastro, perchè tutto è estremo: velocità, costi, potenze in gioco, materiali tirati al limite... eccetera.

Per ridurre questi rischi non c'è che un modo (se vogliamo fare missioni con la tecnologia che esiste, e non aspettare che il progresso superi questi problemi, rendendo ciò che oggi intraprendiamo come "rischiosissimo", facile: però, allora sceglieremo probabilmente di fare cose più rischiose di quelle che facciamo oggi, riportando il discorso al punto di partenza): effettuare una serie di verifiche continue, costanti, noiose, fastidiose di tutto... equipaggiamenti, uomini, procedure, operazioni, le stesse missioni, in una continua revisione.

Naturalemente questo non significa che sia possibile prevenire
ogni possibile rischio, così come nessuno pretende di togliere ogni sasso che intralci le strade del mondo, ma significa che la manutenzione stradale deve essere costante...

Ciò che è mancato è stato questo: si è acquisita, nell'ambiente della NASA, la confidenza che, avendolo fatto decine di volte, era possibile farlo ancora... si è detto, che il problema si era verificato altre volte, e che non era successo nulla... ma questo tipo di ragionamento può andare bene per un televisore che va con una botta, per un PC che funziona a singhiozzo... ma non per l'apparato tecnologico probabilmente più complesso del pianeta!

Sono stato spiegato?
__________________
"Et Eärallo Endorenna utúlien. Sinome maruvan ar Hildinyar tenn' Ambar-metta!" -- Aragorn Elessar, Heir of Isildur
Mixmar -- OpenSuSE 11.1 on AMD 64 3000+ on DFI LanParty nF4-D | GeForce 6600 GT + Thermaltake Schooner on Samsung 710N
Storage -- ( 2 x Hitachi Deskstar 80 Gb + 1 x Hitachi 250 Gb ) = 1 RAID 5 + 1 Storage space LaCie Ethernet Disk Mini 250 Gb | HP - DV2150 EL MILAN CLAN
Mixmar è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 08-03-2004, 09:37   #45
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
Quote:
Originariamente inviato da jumpermax
certo che è incredibile che qualche piastrella di un rivestimento ceramico abbia avuto questo impatto catastrofico sulle missioni umane nello spazio. O alla Nasa adesso hanno una fifa blu di perdere un'altro equipaggio, per cui non si azzardano a riutilizare gli shuttle oppure fino ad ora hanno corso molti più rischi del dovuto...
Non era una piastrella di ceramica, era un pezzo di rivestimento termico (schiuma) dell'ET.

I rischi sono sempre alti... il problema, come ha detto giustamente Mixar, è che è stata riscontrata una serie di discrepanze a livello organizzativo e di gestione dei centri preposti al volo spaziale, e sottovalutazione di alcuni rischi legati ad eventi già verificatisi in passato (come appunto il distacco di pezzi di rivestimento termico di gomma-schiuma dall'ET).
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-03-2004, 02:04   #46
jumpermax
Senior Member
 
L'Avatar di jumpermax
 
Iscritto dal: Mar 2001
Messaggi: 1854
scoperto il decimo pianeta?

la notizia sembra di quelle importanti ma non troppo. Cmq se Plutone è un pianeta vero e proprio a buon diritto può esserlo anche Sedna... stando a quanto dice la BBC domani l'annuncio.
Quote:
http://news.bbc.co.uk/1/hi/sci/tech/3511678.stm
Astronomers have discovered a new world circling the Sun farther away than other planets.
Found in an outer Solar System survey by the recently launched Spitzer Space Telescope, it has been called Sedna after the Inuit goddess of the ocean.

Observations show it is about 2,000 km across, and it may even be larger than Pluto which is 2,250 km across.

The Hubble Space Telescope has also seen it. Details will be announced by the US space agency Nasa on Monday.
jumpermax è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-03-2004, 23:37   #47
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
SOHO spacecraft snaps spectacular Sun shot

EUROPEAN SPACE AGENCY NEWS RELEASE
Posted: March 16, 2004


Credit: ESA/NASA

On Friday, March 12, the Sun ejected a spectacular "eruptive prominence" into the heliosphere. SOHO, the ESA/NASA solar watchdog observatory, faithfully recorded the event.

This "eruptive prominence" is a mass of relatively cool plasma, or ionized gas. We say "relatively" cool, because the plasma observed by the Extreme-ultraviolet Imaging Telescope (EIT) on board SOHO was only about 80,000 degrees Celsius, compared to the plasma at one or two million degrees Celsius surrounding it in the Sun's tenuous outer atmosphere, or "corona."

At the time of this snapshot, the eruptive prominence seen at top right was over 700,000 kilometres across - over fifty times Earth's diameter - and was moving at a speed of over 75,000 kilometres per hour.

Eruptive prominences of this size are associated with coronal mass ejections (CMEs), and the combination of CMEs and prominences can affect Earth's magnetosphere when directed toward our planet. In this case, the eruptive prominence and associated CME were directed away from Earth.

SOHO is a mission of international co-operation between ESA and NASA, launched in December 1995. Every day SOHO sends thrilling images from which research scientists learn about the Sun's nature and behaviour. Experts around the world use SOHO images and data to help them predict "space weather" events affecting our planet.
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-03-2004, 23:25   #48
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
New Member States at ESA

25 March 2004
ESA PR 17-2004. In the course of its meeting in Kiruna (Sweden) on 24 and 25 March, the ESA Council approved the accession of Greece and Luxembourg to the ESA Convention.

The two countries are expected to become full members of the Agency by 1 December 2005, after their national approval procedures have been completed.
The Hellenic Republic officially applied to join ESA last October, the Grand Duchy of Luxembourg in December. The ESA Council unanimously approved both applications.

Greece and Luxembourg were granted observer status to attend meetings of ESA’s Council and all its subordinate bodies, to enable them to familiarise themselves with the Agency’s procedures and working practices.
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-03-2004, 06:30   #49
Mixmar
Senior Member
 
L'Avatar di Mixmar
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Trento
Messaggi: 961
Bene! Altri due a bordo!
__________________
"Et Eärallo Endorenna utúlien. Sinome maruvan ar Hildinyar tenn' Ambar-metta!" -- Aragorn Elessar, Heir of Isildur
Mixmar -- OpenSuSE 11.1 on AMD 64 3000+ on DFI LanParty nF4-D | GeForce 6600 GT + Thermaltake Schooner on Samsung 710N
Storage -- ( 2 x Hitachi Deskstar 80 Gb + 1 x Hitachi 250 Gb ) = 1 RAID 5 + 1 Storage space LaCie Ethernet Disk Mini 250 Gb | HP - DV2150 EL MILAN CLAN
Mixmar è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 09-04-2004, 00:39   #50
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
BREAKING NEWS! Private Spaceship Completes Second Rocket-Powered Test Flight

By Leonard David
Senior Space Writer
posted: 02:25 pm ET
08 April 2004

The privately-backed SpaceShipOne suborbital rocket plane made its second powered flight today.

Built by Scaled Composites of Mojave, California, the piloted vehicle was powered by a hybrid rocket motor to over 105,000 feet. The engine burned for 40 seconds, zipping to Mach 2, or two times the speed of sound, according to a source that witnessed the test flight high above Mojave, California skies.

SpaceShipOne's second successful powered flight was piloted by Peter Siebold.

No details about the flight have been publicly issued by Scaled Composites, although the firm did respond to SPACE.com inquiries that, indeed, the flight had occurred and a de-briefing about the vehicle’s handling during the test is underway.

SpaceShipOne’s first powered flight took place on December 17, 2003. In that test, the motor roared to life for 15 seconds. According to another Scaled Composites source, today's flight was the 13th airborne demonstration of the vehicle.

Extensive testing

The Scaled Composites’ SpaceShipOne project is being led by aircraft designer Burt Rutan, who heads the company. A major contractor for the hybrid motor used in the craft is SpaceDev of Poway, California.

The rocket plane and its carrier mothership, the White Knight, were rolled out in a public ceremony on April 18, 2003. Nearly a year later, the SpaceShipOne has undergone extensive piloted glide tests, and now two powered flights.

Scaled Composites has its eyes on snagging the X Prize, a high-stakes international race to fly a reusable private vehicle to the edge of space and return safely to Earth.

The X Prize Foundation of St. Louis, Missouri will award $10 million to the first company or organization to launch a vehicle capable of carrying three people to a height of 62.5 miles (100 kilometers), return safely to Earth, and repeat the flight with the same vehicle within two weeks.

The clock is running

For the cash prize, however, the clock is running as the $10 million purse expires as of the end of this year.

Twenty-seven contestants representing seven countries have already registered for the X Prize contest, modeled on the $25,000 Orteig Prize for which Charles Lindbergh flew solo from New York to Paris in 1927.

Just yesterday, the U.S. Department of Transportation (DOT) announced it had issued the world's first license for a sub-orbital manned rocket flight.

The license was issued April 1 by the DOT’s Federal Aviation Administration's Office of Commercial Space Transportation to Scaled Composites. This federal paperwork green-lighted a sequence of sub-orbital flights by Scaled Composites for a one-year period.

Safety first

The FAA sub-orbital space flight license is required for U.S. contenders in the X Prize competition. In its 20 years of existence, the FAA's Office of Commercial Space Transportation has licensed more than 150 commercial launches of unmanned expendable launch vehicles.

The license to Scaled Composites is the first to authorize piloted flight on a sub-orbital trajectory, the DOT statement noted.

While the highest criteria to issue a license are public safety, applicants must undergo an extensive pre-application process, demonstrate adequate financial responsibility to cover any potential losses, and meet strict environmental requirements.
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB

Ultima modifica di GioFX : 09-04-2004 alle 00:44.
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 14:27   #51
Mixmar
Senior Member
 
L'Avatar di Mixmar
 
Iscritto dal: Feb 2002
Città: Trento
Messaggi: 961
NASA's Search for Moon-to-Mars Rockets Has Begun

http://www.space.com/spacenews/busin...ay_040412.html

Voi come fareste?
__________________
"Et Eärallo Endorenna utúlien. Sinome maruvan ar Hildinyar tenn' Ambar-metta!" -- Aragorn Elessar, Heir of Isildur
Mixmar -- OpenSuSE 11.1 on AMD 64 3000+ on DFI LanParty nF4-D | GeForce 6600 GT + Thermaltake Schooner on Samsung 710N
Storage -- ( 2 x Hitachi Deskstar 80 Gb + 1 x Hitachi 250 Gb ) = 1 RAID 5 + 1 Storage space LaCie Ethernet Disk Mini 250 Gb | HP - DV2150 EL MILAN CLAN
Mixmar è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 14:32   #52
gpc
Senior Member
 
L'Avatar di gpc
 
Iscritto dal: Oct 2000
Città: UK
Messaggi: 7404
Piuttosto mi chiedo, è vero che il carburante necessario per spostarsi dalla Luna è meno di quello che serve per partire dalla terra, ma i pezzi per i missili, il carburante, le attrezzature e gli uomini... beh, arrivano comunque dalla terra. No?
__________________
"Questo forum non è un fottuto cellulare quindi scrivi in italiano, grazie." (by Hire)
Le mie foto su Panoramio - Google Earth
gpc è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 14:43   #53
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
Quote:
Originariamente inviato da gpc
Piuttosto mi chiedo, è vero che il carburante necessario per spostarsi dalla Luna è meno di quello che serve per partire dalla terra, ma i pezzi per i missili, il carburante, le attrezzature e gli uomini... beh, arrivano comunque dalla terra. No?
Beh, in questo caso è da anni che la NASA sta studiando la possibilità di utilizzare lanciatori espandibili per lanciare le unità a "pezzi" per un assemblaggio in orbita... è anche per questo che sono in corso di rinnovamento tutti i principali lanciatori espandibili americani, come anche quelli russi...

cmq, per l'ipotetico progetto di un Heavy Launch Vehicle rimando a questo interessante thread su space.com:

http://uplink.space.com/showflat.php...b=5&o=0&fpart=
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 14:50   #54
gpc
Senior Member
 
L'Avatar di gpc
 
Iscritto dal: Oct 2000
Città: UK
Messaggi: 7404
Quote:
Originariamente inviato da GioFX
Beh, in questo caso è da anni che la NASA sta studiando la possibilità di utilizzare lanciatori espandibili per lanciare le unità a "pezzi" per un assemblaggio in orbita... è anche per questo che sono in corso di rinnovamento tutti i principali lanciatori espandibili americani, come anche quelli russi...

cmq, per l'ipotetico progetto di un Heavy Launch Vehicle rimando a questo interessante thread su space.com:

http://uplink.space.com/showflat.php...b=5&o=0&fpart=
Hm, sì ok, ma quello che era il mio dubbio era un altro...
Cioè, se devo costruire una navicella che vada dalla luna a marte, e il fatto di farla sulla luna dà vantaggi per il fatto che la gravità è minore e quindi la "spesa" in termini di carburante per l'uscita dal campo gravitazionale è minore, in ogni caso i pezzi devo portarli dalla terra, per cui il problema resta...
Discorso diverso sarebbe assemblare in orbita una nave che poi venga riutilizzata per ogni viaggio e resti sempre in orbita. Insomma, non è che l'Enterprise dopo ogni viaggio veniva ricostruita
__________________
"Questo forum non è un fottuto cellulare quindi scrivi in italiano, grazie." (by Hire)
Le mie foto su Panoramio - Google Earth
gpc è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 14:56   #55
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
Quote:
Originariamente inviato da gpc
Hm, sì ok, ma quello che era il mio dubbio era un altro...
Cioè, se devo costruire una navicella che vada dalla luna a marte, e il fatto di farla sulla luna dà vantaggi per il fatto che la gravità è minore e quindi la "spesa" in termini di carburante per l'uscita dal campo gravitazionale è minore, in ogni caso i pezzi devo portarli dalla terra, per cui il problema resta...
certo che sarebbe meno dispendioso in termini di carburante partire dalla Luna. In questo senso cmq si intende preparare una base stabilmente abitata sulla Luna e un sistema per lanciare da lì una navetta per Marte. Il problema sarebbe cmq che si dovrebbe acquistare la necessaria accelerazione di fuga con almeno un'orbita attorno alla Terra. E' anche a questo che si sta pensando, se valga la pena o meno utilizzare la Luna (ad oggi è assai poco probabile) come base di lancio per le missioni umane su Marte.

Al contrario, se si parte dalla Terra, occorrerà un nuovo super-lanciatore, come il russo Energia.

Quote:
Discorso diverso sarebbe assemblare in orbita una nave che poi venga riutilizzata per ogni viaggio e resti sempre in orbita. Insomma, non è che l'Enterprise dopo ogni viaggio veniva ricostruita
LOL! , come la maglietta di Ken Shiro!
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 14:58   #56
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
April 12: Historic day for space program

NASA NEWS RELEASE
Posted: April 12, 2004

Today is a great day in the history of spaceflight, marking the 43rd anniversary of the first human spaceflight and the 23rd anniversary of the first flight of the Space Shuttle. Our Russian partners celebrate this day as Cosmonautics Day. In keeping with tradition, NASA Administrator Sean O'Keefe sent congratulations on behalf of the agency to Russian Federal Space Agency Head Anatolii Perminov.

On April 12, 1961, Cosmonaut Yuri Gagarin became the first human to travel in space, when he was launched on the historic "Vostok 1" flight. Since that day, Russia has celebrated April 12th as Cosmonautics Day.

In his letter of congratulations, Administrator O'Keefe said, "My warmest congratulations to you and the people of the Federal Space Agency (FKA) on Cosmonautics Day 2004! The people of FKA can be justifiably proud of the heritage of success that we all celebrate on Cosmonautics Day.

"As the world celebrates the 43rd anniversary of the historic flight of Yuri Gagarin, we are reminded of the tremendous contributions space exploration has made to humanity. These contributions are many and varied, ranging from exploits in human space flight to robotic discoveries across the solar system.

"Closer to home, exploration has yielded unprecedented insights into the Earth's systems from orbiting satellites to incredible advancements in biological and physical research. It is no coincidence NASA and FKA have substantial ongoing cooperation in each of these areas, as our agencies continue to work closely together to push back the frontiers of space for the benefit of all.

"I am proud that our courageous spacefarers, such as astronaut Michael Foale and cosmonaut Alexander Kaleri, who are on-orbit on the International Space Station, and Gennady Padalka and Mike Fincke who are in the final stages of preparation for the next journey of discovery on the Station, continue to build upon the legacy of Yuri Gagarin and expand our reach into the unknown."

The first flight of the Space Shuttle took place on April 12, 1981. The Space Shuttle Columbia (STS-1) blasted off on its historic mission on the 20th anniversary of Gagarin's groundbreaking flight. The Columbia's 54-hour, 36-orbit mission tested the vehicle, which has since been used as the basis of our international human space flight partnerships. Scientific cooperation with the Soviet Union dates back to the very beginnings of space flight. The first cooperative human space flight project between the United States and the Soviet Union took place in 1975. The Apollo-Soyuz Test Project was designed to test the compatibility of rendezvous and docking systems for American and Soviet spacecraft and to open the way for future joint manned flights.

Since 1993, the U.S. and Russia have worked together on a number of other space flight projects. The Space Shuttle began visiting the Russian Mir space station in 1994, and in 1995 Norm Thagard became the first U.S. astronaut to take up residency on Mir. Seven U.S. astronauts served with their Russian counterparts aboard the orbiting Mir laboratory from 1995 to 1998. The experience gained from the Mir cooperative effort, as well as lessons learned, paved the way for the International Space Station.

In-orbit construction on the Station began in November 1998, and it has been staffed non-stop with international crews since November 2000. The first Station crew, made up of U.S. commander Bill Shepherd and cosmonauts Yuri Gidzenko and Sergei Krikalev, was launched on board a Russian Soyuz spacecraft. The crew returned to Earth on the Space Shuttle Discovery in March 2001.

Since the Space Shuttle Columbia accident on February 1, 2003, crew exchange and resupply of the Station have depended on Russian Soyuz and Progress vehicles. The cooperation between the U.S. and Russia has grown into a mutually supportive effort. With the combined efforts of the other 14 International Space Station partner nations, the unique orbiting laboratory has become a symbol of peaceful international cooperation.
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 15:05   #57
gpc
Senior Member
 
L'Avatar di gpc
 
Iscritto dal: Oct 2000
Città: UK
Messaggi: 7404
Quote:
Originariamente inviato da GioFX
certo che sarebbe meno dispendioso in termini di carburante partire dalla Luna. In questo senso cmq si intende preparare una base stabilmente abitata sulla Luna e un sistema per lanciare da lì una navetta per Marte. Il problema sarebbe cmq che si dovrebbe acquistare la necessaria accelerazione di fuga con almeno un'orbita attorno alla Terra. E' anche a questo che si sta pensando, se valga la pena o meno utilizzare la Luna (ad oggi è assai poco probabile) come base di lancio per le missioni umane su Marte.

Al contrario, se si parte dalla Terra, occorrerà un nuovo super-lanciatore, come il russo Energia.
Ehm... sì... ma forse non mi spiego...
Diciamo, tanto per capirci, per per ogni chilo da portare in orbita dalla terra ci vogliano 10 chili di carburante. Dalla luna invece solo 2kg. Toh cifre sparate a caso al 100%.
Quindi per far partire 1000kg di navicella dalla terra ho bisogno di 10*1000=10.000 chili di carburante.
Per farla partire dalla luna dovrò prima portare tutti i pezzi sulla luna, e 1000 chili sono e 1000 chili restano, più portare anche il carburante che dovrà essere impiegato per farla partire dalla luna... ovvero (1000+1000*2)*10=30.000 chili di carburante.

E' questo il mio dubbio. O mi sono perso qualcosa per strada?
__________________
"Questo forum non è un fottuto cellulare quindi scrivi in italiano, grazie." (by Hire)
Le mie foto su Panoramio - Google Earth
gpc è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 15:36   #58
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
Quote:
Originariamente inviato da gpc
Ehm... sì... ma forse non mi spiego...
Diciamo, tanto per capirci, per per ogni chilo da portare in orbita dalla terra ci vogliano 10 chili di carburante. Dalla luna invece solo 2kg. Toh cifre sparate a caso al 100%.
Quindi per far partire 1000kg di navicella dalla terra ho bisogno di 10*1000=10.000 chili di carburante.
Per farla partire dalla luna dovrò prima portare tutti i pezzi sulla luna, e 1000 chili sono e 1000 chili restano, più portare anche il carburante che dovrà essere impiegato per farla partire dalla luna... ovvero (1000+1000*2)*10=30.000 chili di carburante.

E' questo il mio dubbio. O mi sono perso qualcosa per strada?
gp... il ragionamento che hai fatto è perfetto, la cosa che "ti perdi per strada" è che il rapporto payload/carburante varia in funzione del carico stesso, cioè si usano lanciatori e carburanti differenti a seconda del tipo e del peso del carico... lanciare un mega vettore da assemblare in orbita costerebbe meno che lanciare lo stesso supervettore da Terra, chiaro?

l'unica cosa che frena questa possibilità sono questioni commerciali/politiche, e soprattutto difficoltà tecniche per una simile operazione.

E' che ora si ritrovano senza super-lanciatori (dato che il vecchio Delta IV andrà in pensione), e già siamo anni luce dal Saturn V...
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 15:49   #59
gpc
Senior Member
 
L'Avatar di gpc
 
Iscritto dal: Oct 2000
Città: UK
Messaggi: 7404
Ho capito... forse... più o meno... cioè sì ok, ma non ho capito il perchè...
Vabbè fa nulla, mi fido
__________________
"Questo forum non è un fottuto cellulare quindi scrivi in italiano, grazie." (by Hire)
Le mie foto su Panoramio - Google Earth
gpc è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-04-2004, 16:40   #60
GioFX
Senior Member
 
L'Avatar di GioFX
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Padova
Messaggi: 1634
Quote:
Originariamente inviato da gpc
Ho capito... forse... più o meno... cioè sì ok, ma non ho capito il perchè...


Quote:
Vabbè fa nulla, mi fido
Ecco bravo!
__________________
Cosmos Pure | Core i7 860 | P7P55D-E Deluxe | 16GB DDR3 Vengeance | HD5850 | 2x850PRO 256GB | 2xRE3 250GB | 2xSpinPoint F3 1TB
GioFX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


HUAWEI P40 Pro+: costa tanto ma fa foto incredibili. La recensione HUAWEI P40 Pro+: costa tanto ma fa foto incredib...
Samsung Galaxy Book S: l'always connected PC ha ARM e connettività LTE Samsung Galaxy Book S: l'always connected PC ha ...
Death Stranding provato su PC: ecco le nostre impressioni Death Stranding provato su PC: ecco le nostre im...
Hyundai Ioniq Electric: oltre 300km di autonomia elettrica Hyundai Ioniq Electric: oltre 300km di autonomia...
RZ-S500W: ecco le true wireless noise cancelling di Panasonic. La recensione RZ-S500W: ecco le true wireless noise cancelling...
Professione Chief Data Officer: uno sgua...
Giochi PS5 e Xbox Series X più co...
1570R, il gateway rugged di Check Point ...
Facebook e Instagram contro COVID-19, ci...
Motorola Razr anche in versione 5G: spec...
Huawei AppGallery regala una Fiat 500 ib...
LG: in arrivo nel 2021 il primo smartpho...
Anche i possessori di mirrorless Olympus...
Crust si propone come alternativa open s...
Asus ROG Phone 3 in arrivo entro fine lu...
Tesla vende più auto elettriche d...
Facebook dà il colpo di grazia a ...
WindTre nella bufera: scoperta truffa mi...
Hyper Scape: nuovo sparatutto free-to-pl...
E-waste, finiremo sotto tonnellate di sp...
LibreOffice 6.4.5
Opera Portable
Opera 69
Avast! Free Antivirus
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
EZ CD Audio Converter
Windows 10 Manager
Mozilla Thunderbird 68
Firefox 78.0.1
BitDefender Antivirus Free Edition
IObit Uninstaller
Norton Security con Backup
Norton Antivirus
Chromium
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 21:25.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www1v