Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > Articoli

Hyundai Ioniq elettrica: ansia da batteria e pareri ragionati di un utilizzatore curioso
Hyundai Ioniq elettrica: ansia da batteria e pareri ragionati di un utilizzatore curioso
Due settimane con una delle auto elettriche più apprezzate e, a modo suo, nemmeno molto cara. Ecco diverse considerazioni fuori dai denti, molto personali, da parte di chi l'ha guidata con curiosità e quel filo di diffidenza che porta a farsi domande. Trovando anche delle risposte, probabilmente solo temporanee, su un tema di cui si parlerà sempre di più.
Canon svela EOS R5 e R6, due nuove mirrorless 35mm avanzate e performanti
Canon svela EOS R5 e R6, due nuove mirrorless 35mm avanzate e performanti
La EOS R5 è una "big megapixel" ad alte performance, che si pone in concorrenza con Sony A7R e Nikon D850 - in casa Canon, può essere considerata la versione mirrorless della 5Ds. La EOS R6, dal canto suo, può essere considerata l'erede spirituale della 7D Mark II, con assonanze che arrivano a scomodare nientemeno che la EOS-1D X Mark III.
Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo dei notebook gaming
Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo dei notebook gaming
Abbiamo avuto l'opportunità di provare l'Aorus 17G XB di Gigabyte, un prodotto che non arriverà in Italia ma che incarna l'approccio dell'azienda taiwanese al settore dei portatili da gioco. Si tratta di un notebook interessante, forte di una CPU Core i7-10875H, una GPU RTX 2070 Super Max-Q e 16 GB di RAM. Non esente da pecche, è comunque un prodotto indubbiamente in grado di soddisfare il gamer più esigente.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 08-05-2020, 15:05   #41
nickname88
Senior Member
 
L'Avatar di nickname88
 
Iscritto dal: Apr 2016
Messaggi: 11389
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
io ritengo senza errore che questo keller altri non è che un MERCENARIO nel campo:
appuntatevelo: KELLER=MERCENARIO
Eh si perchè adesso una figura lavorativa deve giurare fedeltà ad un azienda
Certo che il fanboysmo quì ha raggiunto vertici da estremisti.
__________________
........

Ultima modifica di nickname88 : 08-05-2020 alle 15:08.
nickname88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 08-05-2020, 16:20   #42
raxas
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2002
Messaggi: 3357
Quote:
Originariamente inviato da nickname88 Guarda i messaggi
Eh si perchè adesso una figura lavorativa deve giurare fedeltà ad un azienda
Certo che il fanboysmo quì ha raggiunto vertici da estremisti.
ti è comodo scrivere fanboysmo?
hai sbagliato obiettivo

@anche per gli altri:
quanto al welfare avete beneficiato, se con cpu amd, troppo, dei prezzi e prestazioni convenienti,
mi fa piacere che sarete contenti se lo scenario il vostro molto professionale ingegnere lo porterà a favore di intel, pagate, pagate, pagate
questo dovete fare: pagare per l'autonomia del professionista che vi infonde i progressi in cambio di molti soldi
si chiama anestesia economico-professionale
__________________
AsRockZ170Ext4.i5-6600K.GSkill F4-3200C16D-16GVKB.S850Pro.10Pro64.SapphireRX5604gb.CorsairHX750w
MSI B75MA P45.i3-2100.2x2gb1333mhz.BeQuiet700w.HD4670/HD4890VaporX-1gb.XPProSp3
raxas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 08-05-2020, 16:48   #43
CalegaR1
Senior Member
 
L'Avatar di CalegaR1
 
Iscritto dal: Feb 2010
Città: Reggio Emilia
Messaggi: 615
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
ti è comodo scrivere fanboysmo?
hai sbagliato obiettivo

@anche per gli altri:
quanto al welfare avete beneficiato, se con cpu amd, troppo, dei prezzi e prestazioni convenienti,
mi fa piacere che sarete contenti se lo scenario il vostro molto professionale ingegnere lo porterà a favore di intel, pagate, pagate, pagate
questo dovete fare: pagare per l'autonomia del professionista che vi infonde i progressi in cambio di molti soldi
si chiama anestesia economico-professionale
Continua a non essere un problema di Keller: vale determinate cifre, evidentemente se le fa pagare

Il resto non lo commento, perché tanto ciò che dichiari è la piena antitesi del mio pensiero economico

Già che sono società private, devono avere la libertà di operare i prezzi che prediligono...e dato che sono società private, sono li per fare profitto per chi ci mette la pecunia.

il resto è socialismo & filosofia e - per un curioso caso del destino - nessuna delle due cose contribuisce a pagarmi lo stipendio
CalegaR1 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 09-05-2020, 12:40   #44
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24375
Seguono alcune precisazioni e correzioni all'articolo.
Quote:
Originariamente inviato da Manolo De Agostini
Keller trovò una nuova casa in AMD, lavorando a due architetture che ancora ricordiamo bene, K7 e K8. Quest'ultima, in particolare, lo vide implicato nel ruolo di architetto capo, ed è importante perché è stata la prima a supportare i 64 bit.
Aggiungiamo che si occupò pure del design dell'ISA x86-64 AKA AMD64 AKA x64. Purtroppo.
Quote:
Le frequenze crebbero fino a toccare i 3,2 GHz sul dual-core Athlon 64 X2 6400+ - NOTA: erano anni in cui Intel credeva di poter raggiungere i 10 GHz in poco tempo.
No, la dichiarazione era di anni prima (durante l'introduzione del Pentium 4) e secondo Intel sarebbe arrivata ai 10Ghz entro il 2010.
Quote:
Tra le caratteristiche che facevano spiccare l'architettura K8 avevamo il controller di memoria integrato nel die del processore: operando alla stessa frequenza della CPU e con minore strada da compiere per i segnali elettrici, le latenze di accesso alla memoria erano molto più contenute. Un migliore supporto alle istruzioni SSE, Translation Lookaside Buffer più ampi e un miglioramento delle prestazioni IPC completarono il cerchio, mettendo all'angolo i Pentium IV.
Ma anche no. Ecco la recensione dell'epoca: Athlon 64 FX51: analisi prestazionale
Quote:
Nel 2004 diventò Vice President of Engineering di P.A. Semi, una piccola azienda specializzata nella progettazione di processori mobile a basso consumo basati su architettura ARM.
No, qui proprio non ci siamo. P.A. Semi nacque per e produsse esclusivamente SoC PowerPC a basso consumi, principalmente impiegati poi per scopi militari.

ARM non c'entra assolutamente nulla.

Keller iniziò a sviluppare SoC ARM soltanto quando passò a Apple.
Quote:
Sarà il fato, sarà quel che sarà, ma nell'agosto 2012 Keller tornò tra le fila di AMD per rilanciarne le ambizioni nell'ambito delle architetture ad alte prestazioni.
[...]
L'idea iniziale era quella di creare due architetture, una x86 e una ARM.
In realtà, dalle notizie che circolarono all'epoca, sembra che le due micro-architetture avessero molto in comune (leggi: il backend), e questo contribuiva a diminuire nettamente i costi di progettazione (soltanto il frontend sarebbe cambiato. Ovviamente con alcuni necessari cambiamenti anche al backend).
Quote:
Vi basti pensare che Zen è un'architettura tutta nuova rispetto alle precedenti soluzioni a base Bulldozer
E meno male! Comunque non è nemmeno un'architettura tutta nuova in generale, visto che deriva direttamente da K8/10, come si può vedere confrontandone i diagrammi.
Quote:
I Ryzen 1000 erano al livello dei modelli Intel Core della serie 7000/8000, ma le successive evoluzioni dell'architettura Zen e i miglioramenti a livello di design e processo produttivo ci hanno portato ad avere oggi una AMD in vantaggio su Intel su diversi aspetti.
Mi pare anche logico che sia così, confrontando le risorse impiegate nei rispettivi core (cache, TLB, branch predictor, porte d'esecuzione, ecc.).
Quote:
L'arrivo di Keller nell'organico di Intel scosse un po' tutti gli appassionati. In Italia siamo abituati a ragionare spesso in termini di bandiere, come nel calcio, e il passaggio di progettisti tra AMD e Intel e viceversa ci appare quasi "scandaloso". Negli Stati Uniti il mercato è molto più liquido e persone del calibro di Keller si spostano sia a fronte di un buon corrispettivo economico, ma anche se viene data loro la possibilità di lavorare su progetti ambiziosi.
Ovvio e sensato che sia così. Soltanto in Italia si può essere così stupidi da strapparsi le vesti in questi casi.
Quote:
Keller ritiene quindi che realizzare transistor sempre più piccoli oggi sia solo una parte di ciò deve essere definito "Legge di Moore": nuove architetture, l'evoluzione della litografia EUV, transistor basati su nanofili e nuove soluzioni di packaging contribuiranno, tutte insieme, a stipare i transistor 50 volte più densamente rispetto a quanto possibile oggi.
Si vede come Keller sia ormai entrato pienamente nella filosofia di Intel, dove la legge di Moore rappresenta un dogma e un totem.

Checché Keller e Intel ne dicano, la legge di Moore, per com'è stata formulata, è destinata a morire fra pochi anni, perché stiamo raggiungendo i limiti fisici della miniaturizzazione dei transistor.

Che poi si cerchino ALTRE strade per continuare a migliorare le prestazioni è pacifico. Com'è anche pacifico che tutte queste strade sono comunque destinate a finire, sempre a causa dei limiti fisici della materia. Questa nuova cosa, insomma, equivale soltanto a spostare un po' più avanti la bandiera che segnala il limite fisico invalicabile. Assolutamente importante, sia chiaro, ma aspettiamoci uno stop al nostro progresso tecnologico del giro di qualche decina d'anni.
Quote:
Per vedere i frutti del suo lavoro serve tempo, non si sviluppano nuove tecnologie e architetture dall'oggi al domani. Siamo convinti però che Intel abbia fatto una scelta azzeccata affidandosi a Keller, il suo curriculum lo precede. Certo, può sempre esserci una battuta d'arresto, ma con la potenza di fuoco di Intel alle sue spalle ha tutte le carte in regola per vincere anche questa sfida.
Anche perché Intel ha ancora parecchie risorse da sfruttare.

Come dicevo prima, basti confrontare Zen con Skylake per notare quanta "potenza di fuoco" (risorse impiegate) sia stato usato dal primo.
Quote:
Originariamente inviato da LouC Guarda i messaggi
Il fatto che Faggin si interessi di metafisica è più un caso umano, che tecnico.
Basta leggere il suo bel libro - bello finché parla di fisica e di fatti storici - per capire che quella che lui descrive come esperienza rivelatoria è clinicamente il risultato di un'ischemia cerebrale.
A quel punto l'esperienza "metafisica" è assicurata. Gli auguro solo di avere un buon amico che sia anche un bravo medico.
Che delusione...
Quote:
Originariamente inviato da frankie Guarda i messaggi
C'era un sito decenni fa, tutto dark ,ma tecnicissimo, molto consultato dagli utenti di HWU.
No, non era il dark side of HWU ma un altro di cui non ricordo più il nome.
Era (è) Appunti Digitali, una costola di HWUpgrade.
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
da tanto tempo non si vede in intel nulla di particolarmente sconvolgente come la presenza del keller potrebbe fare pensare (dato quello che ha progettato in amd), forse tutte le nuove cpu intel, comunque di vecchia architettura, nulla di nuovo, sono opera sua?
è veramente poco, o forse sta dirigendo un altro progetto radicalmente diverso?
No, è che "semplicemente" ci vogliono anni per realizzare dei progetti. Keller è tornato in AMD nel 2012. Vai a vedere quando è stato commercializzato Ryzen, e i conti te lo puoi fare benissimo persino tu.
Quote:
spero comunque che faccia il sabotatore in incognito e che viri Intel al processo produttivo 0,7m "nettle cluster", almeno per un pò...
Allucinante le colossali minchiate che si devono leggere nel forum del più grande portale di tecnologia italiano.

Bruttissima cosa il cieco fanatismo.
Quote:
Originariamente inviato da AlPaBo Guarda i messaggi
Lisa Su è un ingegnere di alto livello (dopo un dottorato al MIT, ha lavorato alla Texas Instrument, all'IBM e alla Freescale Semiconductor).
Non pensare che non capisca quello che stanno sviluppando. Ne sa abbastanza per prendere le decisioni strategiche su cosa sviluppare, che sono poi quelle che contano. Lascia i particolari a persone come Keller.
L'idea che l'innovazione sia dovuta a tecnici che operano indipendentemente dalle dirigenze è sbagliata.
Peccato che Su sia diventata CEO quando Keller era già al lavoro da tempo su Ryzen.

E comunque non esistono lauree e competenze "omnie": Su e Keller hanno lavorato su cose molto diverse, da ingegneri.

Certamente un background tecnologico aiuta molto a capire le cose, ma a livello più generale / di alto livello, per l'appunto. Contributi non se ne possono dare senza competenze specifiche.
Quote:
Originariamente inviato da tuttodigitale Guarda i messaggi
la solita idiozia....quante volte ti è stato detto che il CMT e il SMT sono sostanzialmente la stessa cosa....Se il CMT non avesse avuto senso di esistere non ne avrebbero a maggior ragione le cpu che hanno un core che gestisce un solo thread. Eppure mi pare che siano all'ordine del giorno nel mobile...(PS ci si dimentica che un modulo BD è complesso quanto 1 CORE, e ripeto 1 CORE, e ha stadi corti...). Una implementazione del CMT avrebbe comportato per Intel l'utilizzo di uno scheduler separato per la FPU, cosa che Intel non fa dai tempi del primo Pentium (mentre AMD l'ha mantenuto anche con ZEN). Quindi è anche un fatto di possibilità. Attuare il CMT non avrebbe in alcun modo ostacolato l'adozione del SMT2 in un architettura successiva (la FPU e il suo scheduler non necessitavano di modifiche, così come il front end....) . Comunque lo ripeto se ancora oggi ci sono architetture prive di SMT molto efficienti, non si capisce il motivo per il quale una implementazione parziale sia fuori luogo,e non potesse invece essere un eccellente compromesso (e se ce ne fosse bisogno, k10 su 32nm dimostra che Piledriver regrediva non più del 5% in carichi vincolati dalla FPU come il rendering...la riduzione del numero delle unità a virgola mobile è compensata dal maggior clock, e dal loro pieno utilizzo oltre alla maggior complessità)
Sì, ci saranno pure micro-architetture prive di SMT che sono molto efficienti, ma il problema è l'implementazione di AMD del CMT che erano molto inefficiente.

Ho postato un articolo di AnandTech e il relativo grafico che lo dimostrano inoppugnabilmente.
Quote:
E per darti delle cifre esemplificative...ci sono esemplari di i9 che viaggiano a 1,05V a 4,5GHz sui 14nm +++. Su un architettura BD, quel voltaggio sarebbe sufficiente per portarlo a 6,2 GHz..... a 4GHz lavorerebbe in prossimità della Vth dei 28/32nm....se non addirittura sottosoglia.
Non è che puoi spingere arbitrariamente le frequenze soltanto perché a certe frequenze si utilizzano certe tensioni. All'aumentare delle frequenze si va incontro a problemi dovuti a correnti parassite / di leakage che richiedono consistenti innalzamenti delle tensioni per continuare a salire in frequenze, facendo esplodere i consumi, e arrivando poi a far "murare" il processore.

Basti vedere i grafici di TheStilt sul primo Ryzen, dove si vede chiaramente l'impennata nell'utilizzo del vcore per salire in frequenza, e infine murare.
Quote:
Puoi avere una signora architettura (e Bulldozer lo è stata senza alcun dubbio) ma con un silicio tanto pessimo, anche eventuali vantaggi si perdono (e tra un architettura eccellente e buona la differenza difficilmente supera il 15%)
Mi spiace, ma qui non concorderemo mai: Bulldozer è stata una pessima micro-architettura, che ha sacrificato l'efficienza per cercare di salire in frequenza.

Ossia quello che fece Intel col Pentium 4.
Quote:
Ma con un pensiero così miope come il tuo, sarebbe lecito dire che l'architettura Sunny Cove fa schifo dato che è il 30% il gap di efficienza rispetto ai prodotti tecnologicamente più arretrati.
Sunny Cove a livello di efficienza disintegra Bulldozer e persino i prossimi Ryzen.
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
io ritengo senza errore che questo keller altri non è che un MERCENARIO nel campo:
dopo aver risollevato amd due volte adesso starebbe lavorando col concorrente, intel, a un successore di questo "sunny cove" mettiamo tra 2-3 anni avremo amd affossata e poi ritorna ad amd e tra 10 anni di nuovo alla ribalta?
va bè che da ingegnere, come tanti, sarà entusiasmato dalle risorse possibilmente alte di intel nell'intraprendere una nuova strada,
ma si fa sviluppare un'azienda o keller ingegnere?
e se poi rimanesse sfornito di altre strade da sviluppare in seguito, se amd lo riaccogliesse, nel breve e LUNGO periodo?
la sua fama sarà di MERCENARIO, infine,
lo è già ora,
che schifo...
appuntatevelo: KELLER=MERCENARIO
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
va bè che la scienza è per il mercato liberista, ma pensi che amd sarà entusiasta che sia passato alla concorrenza?
o diranno in amd, no gli facciamo i complimenti che è passato ad intel e presto ci sformerà il fondo, che soddisfazione e che sublimità!
ripeto si tratta di cervelli venduti al miglior offerente,
diverso se lui si facesse una ditta sua, il problema è trovare i soldi per sviluppare,
ecco il problema, i soldi prima di tutto, per comprare e vendere le idee dei cervelli

come ho detto prima, riguardo al mercato&scienza liberisti, comunque non sto parlando di welfare nel campo digitale
amd, però... sì, va bè che al posto di intèl farebbe la stessa politica prezzi, MA intanto hai una concorrenza che favorisce il consumatore,
ma, ripeto ancora, amd secondo te cosa ne penserà se l'ingegnnère presto li porterà allo sfascio?
faranno un processore sferico con core esponenziali, e lo venderanno e diventeranno patroni tèl monto
tu, non so per chi tifi, ti piace spendere più di quello che è giusto? eh?
pensi che al consumatore non interessino i soldi come all'ingegnnère?
Fammi capire: quindi secondo la tua logica sopraffine Keller avrebbe dovuto essere marchiato come "mercenario" quando da Digital passò ad AMD, e pure quando da Apple passò ad AMD, giusto?

E' evidente che oltre al cieco fanatismo da talebano AMD, non hai la benché minima idea di come funzioni il mondo del lavoro professionale, specialmente a certi livelli.

E niente, ormai c'è l'invasione dei tuttologi laureati all'università di internel/della strada. L'ignoranza andrà di moda...
Quote:
Originariamente inviato da Vash_85 Guarda i messaggi
LOL, io da quando mi sono laureato alla specialistica ad adesso (9 anni) ho cambiato all'incirca 4 aziende, sono partito come consulente a tempo determinato a 2 settimane dalla laurea, ad adesso sono quadro a tempo indeterminato ho una buona ral la macchina aziendale e tante agevolazioni, se fossi voluto restare "fedele" alla prima azienda mi ritroverei a quasi 35 anni con una ral di 35k l'anno in una mano e l'uccello nell'altra
Esatto.
Quote:
Originariamente inviato da Vash_85 Guarda i messaggi
Purtroppo in Italia, ma anche in altri paesi dell'EU, una volta entrato in un azienda, per quanto grande possa essere, a meno che tu non sia il figlio del CEO o sia effettivamente uno con un QI di 280 è molto difficile "crescere" in tempi relativamente brevi.
Uno dei metodi più validi è restare 2/3 anni, imparare il più possibile e poi cambiare rivendendosi tutto.
Assolutamente d'accordo anche qui.
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
ti è comodo scrivere fanboysmo?
hai sbagliato obiettivo
Non è soltanto fanboysmo: è chiaro che il tuo è cieco fanatismo ideologico, a livello dei talebani.
Quote:
@anche per gli altri:
quanto al welfare avete beneficiato, se con cpu amd, troppo, dei prezzi e prestazioni convenienti,
mi fa piacere che sarete contenti se lo scenario il vostro molto professionale ingegnere lo porterà a favore di intel, pagate, pagate, pagate
questo dovete fare: pagare per l'autonomia del professionista che vi infonde i progressi in cambio di molti soldi
si chiama anestesia economico-professionale
E qui completi con una cosa che non c'entra una mazza rispetto al discorso del mercato del lavoro. Complimenti: non ti fai mancare proprio niente.
Quote:
Originariamente inviato da CalegaR1 Guarda i messaggi
Continua a non essere un problema di Keller: vale determinate cifre, evidentemente se le fa pagare

Il resto non lo commento, perché tanto ciò che dichiari è la piena antitesi del mio pensiero economico

Già che sono società private, devono avere la libertà di operare i prezzi che prediligono...e dato che sono società private, sono li per fare profitto per chi ci mette la pecunia.

il resto è socialismo & filosofia e - per un curioso caso del destino - nessuna delle due cose contribuisce a pagarmi lo stipendio
This. E magari è pure convinto che AMD sia una ONLUS...
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys
cdimauro è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 09-05-2020, 21:37   #45
raxas
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2002
Messaggi: 3357
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro Guarda i messaggi

Allucinante le colossali minchiate che si devono leggere nel forum del più grande portale di tecnologia italiano.

Bruttissima cosa il cieco fanatismo.

Fammi capire: quindi secondo la tua logica sopraffine Keller avrebbe dovuto essere marchiato come "mercenario" quando da Digital passò ad AMD, e pure quando da Apple passò ad AMD, giusto?

E' evidente che oltre al cieco fanatismo da talebano AMD, non hai la benché minima idea di come funzioni il mondo del lavoro professionale, specialmente a certi livelli.

E niente, ormai c'è l'invasione dei tuttologi laureati all'università di internel/della strada. L'ignoranza andrà di moda...

E qui completi con una cosa che non c'entra una mazza rispetto al discorso del mercato del lavoro. Complimenti: non ti fai mancare proprio niente.

This. E magari è pure convinto che AMD sia una ONLUS...
mah, in tutto questo tuo discorso non hai capito che io non ci campo con la tua azienda, tu dici a me fanboy e talebano, ma io guardo il portafogli, i soldi io li sudo, non ci faccio la contro-cresta, e non c'è intel che tenga, se devo pagarla più di quanto la concorrenza mi offre
intanto dicendo che il professionista va dove lo portano le sue idee, non statiche, stai smentendo -contemporaneamente- questa tua rivendicazione del professionista libero...

perchè non dici chiaramente e lo fai sapere alla tua azienda, che se ti pagano meglio andrai a vendere le tue opinioni o a fare fannaggio professionale per la concorrenza?
se ti muovono i soldi o le idee, tue, allora non puoi preoccuparti per la tua azienda: l'hai detto sopra
o ci tieni alla tua azienda? a quanto pare sempre e comunque, il che è in contraddizione con la tua mission di professionista,
fai sapere alla tua azienda che saresti anche disposto a passare alla concorrenza in virtù dell'asetticità di professionista "libero" che ti vorresti riservare!
...
comunque riguardo alla mercenarietà il discorso è prematuro,
ne riparleremo quando sarà fatta un'interfaccia 1:1 tra intelligenza artificiale e processi mentali, come il cognato di intel, bill, ha un pò preannunciato, ovvero la prova di processi mentali rilevati per un determinato fine,
allora non parleremo di mercenari ma di gente che venderà l'anima intera al mercato... ma questa sarà un'altra storia.

quanto poi alla mia attribuzione ad amd come di una onlus lo dici in virtù della tua opinione statica,
era chiaro che amd ha adesso un rapporto prestazioni/prezzo a suo vantaggio, come è capitato un 12-14 anni fa sulle creste e creste della concorrenza ridimensionando la tua azienda nei propositi economici.

Sii più obiettivo e fai meno fannaggio professionista.
__________________
AsRockZ170Ext4.i5-6600K.GSkill F4-3200C16D-16GVKB.S850Pro.10Pro64.SapphireRX5604gb.CorsairHX750w
MSI B75MA P45.i3-2100.2x2gb1333mhz.BeQuiet700w.HD4670/HD4890VaporX-1gb.XPProSp3

Ultima modifica di raxas : 09-05-2020 alle 21:41.
raxas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 09-05-2020, 22:26   #46
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24375
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
mah, in tutto questo tuo discorso non hai capito che io non ci campo con la tua azienda,
Di quale azienda stai parlando?
Quote:
tu dici a me fanboy e talebano, ma io guardo il portafogli, i soldi io li sudo,
E cosa credi di essere, figlio unico di madre vedova?
Quote:
non ci faccio la contro-cresta, e non c'è intel che tenga, se devo pagarla più di quanto la concorrenza mi offre
E quindi quale sarebbe il problema? Le vesti te saresti potuto stracciare se non ci fosse la concorrenza. Ma c'è: sfruttala, e fine della polemica.
Quote:
intanto dicendo che il professionista va dove lo portano le sue idee, non statiche, stai smentendo -contemporaneamente- questa tua rivendicazione del professionista libero...
Quand'è che l'avrei detto questo?

Ogni professionista decide cosa vuole fare: può preferire guadagnare di più, oppure prendere un'opportunità che trova interessante, farsi un'azienda sua non gli piacciono le altre posizioni lavorative, ecc..
Quote:
perchè non dici chiaramente e lo fai sapere alla tua azienda, che se ti pagano meglio andrai a vendere le tue opinioni o a fare fannaggio professionale per la concorrenza?
Prima di tutto non l'ho fatto nemmeno quando ci lavoravo (anche perché è proibito dal codice di condotta).

Secondo le tue sono balle campate completamente per aria.

Terzo, il tuo rimane un attacco ad hominen (nota fallacia logica), perché hai messo in mezzo la mia ex-azienda quando non c'entra assolutamente con la discussione e i fatti di cui si stava parlando.
Quote:
se ti muovono i soldi o le idee, tue, allora non puoi preoccuparti per la tua azienda: l'hai detto sopra
o ci tieni alla tua azienda?
Credo che sia normale preoccuparsi per la propria azienda, non credi?

Per il resto vedi sopra, visto che non ho fatto nessuna dichiarazione che pretendesti di attribuirmi.
Quote:
a quanto pare sempre e comunque, il che è in contraddizione con la tua mission di professionista,
Non lo è affatto: vedi sopra. Non sai di cosa parli.
Quote:
fai sapere alla tua azienda che saresti anche disposto a passare alla concorrenza in virtù dell'asetticità di professionista "libero" che ti vorresti riservare!
Continui a dimostrare di non capire come funzionino a certi livelli.

La mia azienda (anche quella attuale) non ha bisogno che glielo dica io che un suo dipendente potrebbe lasciarla, e persino andare a lavorare per la concorrenza.

C'è un discreto nonché normale flusso di personale in uscita e in entrata, ed è per questo che ci sono spesso tante posizioni lavorative aperte, con annesso ciclo di colloqui.

Ribadisco: è una cosa normalissima, che chiunque lavori per grosse aziende ti potrà tranquillamente confermare.

Ciò precisato (ma che comunque rimane il cuore della discussione), non è che un dipendente si svegli la mattina e vada dal suo manager a dirgli "guarda che potrei andare a lavorare per la concorrenza". Ovviamente sarebbe del tutto folle.

Semplicemente la vita è fatta di occasioni: magari ti arriva la giusta proposta, la valuti, e decidi di cambiare. Anche andando a lavorare per la concorrenza.

E sta tranquillo che, a differenza di te e dei tanti talebani che sono attaccati mani e piedi alla maglia del cuore, in azienda non si strapperanno di certo le vesti.

E non soltanto perché è normale, ma per il semplice motivo che tu, alla fine, sei pur sempre un numero. Non sei indispensabile. E sei rimpiazzabile.

Ma ribadisco, qui stiamo parlando di cose lapalissiane.
Quote:
...
comunque riguardo alla mercenarietà il discorso è prematuro,
ne riparleremo quando sarà fatta un'interfaccia 1:1 tra intelligenza artificiale e processi mentali, come il cognato di intel, bill, ha un pò preannunciato, ovvero la prova di processi mentali rilevati per un determinato fine,
allora non parleremo di mercenari ma di gente che venderà l'anima intera al mercato... ma questa sarà un'altra storia.
Vedi sopra: continui con la tua visione talebana che cozza tremendamente con la realtà. Realtà che non riguarda soltanto Intel e AMD, ma tutte le aziende.

Sì, anche quelle italiane: ricordo ancora benissimo le parole dell'amministratore delegato dell'ultima azienda italiana per cui ho lavorato. Sono quelle che ho riportato sopra.
Quote:
quanto poi alla mia attribuzione ad amd come di una onlus lo dici in virtù della tua opinione statica,
E quale altre opinione avrei dovuto avere di te, dopo quello che hai detto.

Infatti ti sei ben guardato dal rispondere alle mie precedenti domande. Keller era un mercenario quando passò da Digital ad AMD? E da Apple ad AMD?

Rispondi una buona volta, e sii chiaro.
Quote:
era chiaro che amd ha adesso un rapporto prestazioni/prezzo a suo vantaggio, come è capitato un 12-14 anni fa sulle creste e creste della concorrenza ridimensionando la tua azienda nei propositi economici.
Come ti ho già detto, non è più la mia azienda (da quasi 3 anni e mezzo ormai), e sì che l'ho scritto più volte in questo forum.

Ribadito ciò, dimostri ancora una volta di farne una questione personale, da fanboy talebano, ricadendo nella fallacia logica dell'attacco ad hominem (sempre che tu sappia cosa sia).
Quote:
Sii più obiettivo e fai meno fannaggio professionista.
E' esattamente quello che faccio: mi limito ai fatti, da buon professionista. Mentre tu no, e scadi nell'attacco ad hominem.

Questo per dimostrare chi dei due sia il fanboy e manchi di obiettiva (oltre che di conoscenza di come funzionino le cose).
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys
cdimauro è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 09-05-2020, 23:18   #47
raxas
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2002
Messaggi: 3357
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro Guarda i messaggi
Di quale azienda stai parlando?

E cosa credi di essere, figlio unico di madre vedova?

E quindi quale sarebbe il problema? Le vesti te saresti potuto stracciare se non ci fosse la concorrenza. Ma c'è: sfruttala, e fine della polemica.

Quand'è che l'avrei detto questo?

Ogni professionista decide cosa vuole fare: può preferire guadagnare di più, oppure prendere un'opportunità che trova interessante, farsi un'azienda sua non gli piacciono le altre posizioni lavorative, ecc..

Prima di tutto non l'ho fatto nemmeno quando ci lavoravo (anche perché è proibito dal codice di condotta).

Secondo le tue sono balle campate completamente per aria.

Terzo, il tuo rimane un attacco ad hominen (nota fallacia logica), perché hai messo in mezzo la mia ex-azienda quando non c'entra assolutamente con la discussione e i fatti di cui si stava parlando.

Credo che sia normale preoccuparsi per la propria azienda, non credi?

Per il resto vedi sopra, visto che non ho fatto nessuna dichiarazione che pretendesti di attribuirmi.

Non lo è affatto: vedi sopra. Non sai di cosa parli.

Continui a dimostrare di non capire come funzionino a certi livelli.

La mia azienda (anche quella attuale) non ha bisogno che glielo dica io che un suo dipendente potrebbe lasciarla, e persino andare a lavorare per la concorrenza.

C'è un discreto nonché normale flusso di personale in uscita e in entrata, ed è per questo che ci sono spesso tante posizioni lavorative aperte, con annesso ciclo di colloqui.

Ribadisco: è una cosa normalissima, che chiunque lavori per grosse aziende ti potrà tranquillamente confermare.

Ciò precisato (ma che comunque rimane il cuore della discussione), non è che un dipendente si svegli la mattina e vada dal suo manager a dirgli "guarda che potrei andare a lavorare per la concorrenza". Ovviamente sarebbe del tutto folle.

Semplicemente la vita è fatta di occasioni: magari ti arriva la giusta proposta, la valuti, e decidi di cambiare. Anche andando a lavorare per la concorrenza.

E sta tranquillo che, a differenza di te e dei tanti talebani che sono attaccati mani e piedi alla maglia del cuore, in azienda non si strapperanno di certo le vesti.

E non soltanto perché è normale, ma per il semplice motivo che tu, alla fine, sei pur sempre un numero. Non sei indispensabile. E sei rimpiazzabile.

Ma ribadisco, qui stiamo parlando di cose lapalissiane.

Vedi sopra: continui con la tua visione talebana che cozza tremendamente con la realtà. Realtà che non riguarda soltanto Intel e AMD, ma tutte le aziende.

Sì, anche quelle italiane: ricordo ancora benissimo le parole dell'amministratore delegato dell'ultima azienda italiana per cui ho lavorato. Sono quelle che ho riportato sopra.

E quale altre opinione avrei dovuto avere di te, dopo quello che hai detto.

Infatti ti sei ben guardato dal rispondere alle mie precedenti domande. Keller era un mercenario quando passò da Digital ad AMD? E da Apple ad AMD?

Rispondi una buona volta, e sii chiaro.

Come ti ho già detto, non è più la mia azienda (da quasi 3 anni e mezzo ormai), e sì che l'ho scritto più volte in questo forum.

Ribadito ciò, dimostri ancora una volta di farne una questione personale, da fanboy talebano, ricadendo nella fallacia logica dell'attacco ad hominem (sempre che tu sappia cosa sia).

E' esattamente quello che faccio: mi limito ai fatti, da buon professionista. Mentre tu no, e scadi nell'attacco ad hominem.

Questo per dimostrare chi dei due sia il fanboy e manchi di obiettiva (oltre che di conoscenza di come funzionino le cose).
che intel fosse la tua ex-azienda non lo avevo letto ancora
mi ricordo solo i tuoi post incessanti, tipo della faccenda di monopolio sleale per cui ha pagato anche meno di quello che un'azienda di secondo piano sarebbe stata costretta a fare, quindi saremmo ancora nell'ambito di posizione approfittatrice, se non è così, non iniziare la pappardella infinita della difesa pro-intel

secondo non ho evitato la tua domanda al proposito che cioè keller fosse stato un mercenario passando, in tempi lontani, da una di quelle aziende che hai detto alle seguente, contro la precedente tanto da risollevarle come in proporzione è successo con amd, non mi sembra sia, almeno clamorosamente successo, come con amd vs intel...]
tanto da lamentarti se io l'ho definito mercenario avendo lasciato amd, difendendolo tu e non sapendo come ex la tua azienda, era normale per me pensare che il tuo proposito primo fosse quello di rivalutare uomo per azienda, quindi niente attacco ad hominem,
e però, quindi, l'argomento era evidentemente più vasto, cioè la libertà del professionista:
ma l'obiettivo non è il professionista ma un altro, e non di poco conto futuro:

se il (suo) ingegno porterà alla supremazia intel per i prossimi 15 anni, da quello che si può prevedere sciorinando i progressi per ora solo promessi, bè non sarò solo io a ritenerlo uno che ha peggiorato la situazione dal lato consumatore e NON MI SEMBRA UN FATTO TRASCURABILE,
perchè lo avrebbe potuto fare, togliendoti i dubbi di fanboysm, anche se non con amd,
con un concorrente non attualmente monopolista...
no! va con intel...
ah sì, certo va dove trova risorse, e fu così che fece anche molto danno al mercato, i consumatori non saranno felici di essere dietrizzati, non potranno dire la loro, ma pagare pagare e poi pagare ancora, ogni volta di più
detta così non ti sembra sostenibile come protesta?
o ritieni che si debba essere a testa RASSEGNATA con il monopolista di (s)fiducia?
la cui posizione sarà sempre più salda come alcuni temono, altri sperano?
c'è qualcuno che spera nell'avvento di un monopolista nel campo per i prossimi 20 anni? tu speri così?
__________________
AsRockZ170Ext4.i5-6600K.GSkill F4-3200C16D-16GVKB.S850Pro.10Pro64.SapphireRX5604gb.CorsairHX750w
MSI B75MA P45.i3-2100.2x2gb1333mhz.BeQuiet700w.HD4670/HD4890VaporX-1gb.XPProSp3

Ultima modifica di raxas : 09-05-2020 alle 23:47. Motivo: edit grammaticale
raxas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 08:03   #48
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24375
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
che intel fosse la tua ex-azienda non lo avevo letto ancora
Beh, son passati quasi 3 anni e mezzo e ci sono state valanghe di discussioni anche su questo. Comunque non è un problema: ora lo sai, ma non dovrebbe cambiare assolutamente niente nelle discussioni anche se io continuassi lavorare lì (dovrebbero contare soltanto i fatti, altrimenti si ricade nella fallacia logica dell'attacco ad hominem).
Quote:
mi ricordo solo i tuoi post incessanti,
Veramente ho scritto incessantemente da quando ho messo piede qui, e i miei commenti sono lì a testimonialo. Anzi, nell'ultimo periodo sono stato incasinato coi miei progetti e ho mollato il forum, ma da ieri ho deciso di rilassarmi un po' e tornare con un po' di roba che avevo lasciato in sospeso. Credo che eviterò di far accumulare tanta roba in futuro.
Quote:
tipo della faccenda di monopolio sleale per cui ha pagato anche meno di quello che un'azienda di secondo piano sarebbe stata costretta a fare, quindi saremmo ancora nell'ambito di posizione approfittatrice, se non è così, non iniziare la pappardella infinita della difesa pro-intel
Prima lanci la pietra e poi nascondi la mano: se volevi che non ne parlassi avresti dovuto evitare di parlarne tu, non credi?

Comunque non ti preoccupare: ho già scritto abbastanza in diverse occasioni, a quanto pare l'hai letto anche tu, e quindi se ancora non ti è chiaro non ti rifarò la pappardella perché se non ricordi le miei spiegazioni o non le hai capite sono soltanto problemi tuoi e te li devi risolvere da solo.
Quote:
secondo non ho evitato la tua domanda al proposito che cioè keller fosse stato un mercenario passando, in tempi lontani, da una di quelle aziende che hai detto alle seguente, contro la precedente
Veramente è esattamente quello che hai fatto: non hai risposto. Il tuo procedente commento è ancora lì e lo può leggere chiunque (anche incastonato nel mio commento, così da evitare modifiche dell'ultimo minuto da parte tua).

Lo fai soltanto adesso perché te l'ho rinfacciato (e lo avrei fatto di nuovo se non avessi risposto: io NON mollo la presa, come ormai dovresti ben sapere).

Quindi abbi almeno un po' di decente e onestà intellettuale nell'ammetterlo, una buona volta.
Quote:
tanto da risollevarle come in proporzione è successo con amd, non mi sembra sia, almeno clamorosamente successo, come con amd vs intel...
E che c'entro questo? Lo dobbiamo rivalutare soltanto perché a TUO giudizio ciò sarebbe successo soltanto quando è arrivato in AMD?

Il problema è che tu non conosci Keller e non hai idea del notevole contributo che ha sempre portato ovunque sia andato. Nel pezzo scritto da Manolo ce ne sono alcuni esempi. Se vai su wikipedia trovi altro materiale.

Per cui il tuo attaccamento morboso soltanto quando si parla di AMD è chiaramente un tuo problema da fanboy.
Quote:
tanto da lamentarti se io l'ho definito mercenario avendo lasciato amd, difendendolo tu e non sapendo come ex la tua azienda, era normale per me pensare che il tuo proposito primo fosse quello di rivalutare uomo per azienda, quindi niente attacco ad hominem,
Io ho difeso il professionista in generale, perché è quello che succede a ogni professionista che lavora in certe realtà come ho già chiarito.

Il tuo è e rimane un attacco ad hominem proprio perché hai tirato in ballo la mia azienda, e continuando pure a dire che sarei intervenuto per difenderla. Vatti a vedere la definizione di questa fallacia logica, perché ci caschi a fagiolo.
Quote:
e però, quindi, l'argomento era evidentemente più vasto, cioè la libertà del professionista:
ma l'obiettivo non è il professionista ma un altro, e non di poco conto futuro:
No, quello che non capisci o non vuoi proprio capire è che qui si parla del professionista e basta, e lo si fa con Keller come con qualunque altro, specialmente se lavorano per grandi realtà.

Non è che puoi deformare la realtà a tuo piacimento, come vorresti tu, soltanto perché ne hai una visione limitata e distorta.
Quote:
se il (suo) ingegno porterà alla supremazia intel per i prossimi 15 anni, da quello che si può prevedere sciorinando i progressi per ora solo promessi, bè non sarò solo io a ritenerlo uno che ha peggiorato la situazione dal lato consumatore e NON MI SEMBRA UN FATTO TRASCURABILE,
perchè lo avrebbe potuto fare, togliendoti i dubbi di fanboysm, anche se non con amd,
con un concorrente non attualmente monopolista...
no! va con intel...
Perché non chiedi a Samsung, Qualcomm, e agli altri produttori di SoC ARM se sono contenti del lavoro che Keller ha fatto per Apple?
Perché non chiedi a nVidia se è contenta del lavoro che Keller ha fatto per Tesla?

Come vedi ci sarà sempre motivo di lamentarsi dell'operato di Keller, qualunque cosa egli abbia fatto per le altre aziende. Ed è una visione totalmente distorta, perché stai mettendo l'uomo, UN uomo, al centro del TUO universo. E un'azienda non può contare soltanto sull'operato di un singolo, perché se è così è destinata a fallire quando fallirà quel singolo (perché non conosco gente che non sbagli. Infatti pure Keller ci rifilò quell'orribile pezza su x86 che è x86-64; come se già x86 non fosse già brutta di suo).
Quote:
ah sì, certo va dove trova risorse, e fu così che fece anche molto danno al mercato, i consumatori non saranno felici di essere dietrizzati, non potranno dire la loro, ma pagare pagare e poi pagare ancora, ogni volta di più
detta così non ti sembra sostenibile come protesta?
Assolutamente no, per quanto detto sopra. Tu vorresti schiavizzare un professionista soltanto per la tua ideologia.

Non t'è ancora chiaro che il mercato libero esiste tanto per i prodotti quanto per le persone. E se il mercato libero produce problemi come quelli che hai elencato, fa parte del gioco, e lo devi accettare.
Quote:
o ritieni che si debba essere a testa RASSEGNATA con il monopolista di (s)fiducia?
Premesso che non esiste alcun monopolio né monopolista, direi di sì: ti devi rassegnare. Perché non puoi schiavizzare i lavoratori imponendogli dove rimanere soltanto per far piacere a te o ai consumatori.

Se non ti piace questo modello della società (perché è tutta la società che funziona così, e non soltanto l'industria dei semiconduttori), allora raccogli quelli che la pensano come te e fondate un vostro staterello con le leggi che piacciono a voi, e poi vediamo quanta strada riuscirete a fare da soli.
Quote:
la cui posizione sarà sempre più salda come alcuni temono, altri sperano?
c'è qualcuno che spera nell'avvento di un monopolista nel campo per i prossimi 20 anni? tu speri così?
No, chiaramente, la concorrenza è un bene per i consumatori. Ma col modello attuale della società si possono creare i problemi che hai elencato, e non ci si può fare niente, perché i lavoratori non sono degli schiavi che devono rimanere al posto in cui dici tu. E fattene una ragione una buona volta.

Tra l'altro che ci sia concorrenza lo dimostra proprio la presenza di AMD: azienda che è finanziata... da uno dei fondatori di Intel (proprio così), e che le ha fregato parte del mercato.

Perché non chiedi a Intel quanto sia contenta di aver fatto nascere AMD? E soprattutto di avergli concesso le licenze della SUA architettura IA32 (AKA x86)?

Questo te lo sei mai chiesto?
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys

Ultima modifica di cdimauro : 10-05-2020 alle 08:06.
cdimauro è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 12:06   #49
Korn
Senior Member
 
L'Avatar di Korn
 
Iscritto dal: Jul 2000
Città: La città più brutta della Toscana: Prato
Messaggi: 6469
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
o?
c'è qualcuno che spera nell'avvento di un monopolista nel campo per i prossimi 20 anni? tu speri così?
lascia perdere, difenderà sempre la sua ex-azienda
Korn è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 12:10   #50
Piedone1113
Senior Member
 
Iscritto dal: Jul 2015
Messaggi: 2315
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro Guarda i messaggi
Beh, son passati quasi 3 anni e mezzo e ci sono state valanghe di discussioni anche su questo. Comunque non è un problema: ora lo sai, ma non dovrebbe cambiare assolutamente niente nelle discussioni anche se io continuassi lavorare lì (dovrebbero contare soltanto i fatti, altrimenti si ricade nella fallacia logica dell'attacco ad hominem).

Veramente ho scritto incessantemente da quando ho messo piede qui, e i miei commenti sono lì a testimonialo. Anzi, nell'ultimo periodo sono stato incasinato coi miei progetti e ho mollato il forum, ma da ieri ho deciso di rilassarmi un po' e tornare con un po' di roba che avevo lasciato in sospeso. Credo che eviterò di far accumulare tanta roba in futuro.

Prima lanci la pietra e poi nascondi la mano: se volevi che non ne parlassi avresti dovuto evitare di parlarne tu, non credi?

Comunque non ti preoccupare: ho già scritto abbastanza in diverse occasioni, a quanto pare l'hai letto anche tu, e quindi se ancora non ti è chiaro non ti rifarò la pappardella perché se non ricordi le miei spiegazioni o non le hai capite sono soltanto problemi tuoi e te li devi risolvere da solo.

Veramente è esattamente quello che hai fatto: non hai risposto. Il tuo procedente commento è ancora lì e lo può leggere chiunque (anche incastonato nel mio commento, così da evitare modifiche dell'ultimo minuto da parte tua).

Lo fai soltanto adesso perché te l'ho rinfacciato (e lo avrei fatto di nuovo se non avessi risposto: io NON mollo la presa, come ormai dovresti ben sapere).

Quindi abbi almeno un po' di decente e onestà intellettuale nell'ammetterlo, una buona volta.

E che c'entro questo? Lo dobbiamo rivalutare soltanto perché a TUO giudizio ciò sarebbe successo soltanto quando è arrivato in AMD?

Il problema è che tu non conosci Keller e non hai idea del notevole contributo che ha sempre portato ovunque sia andato. Nel pezzo scritto da Manolo ce ne sono alcuni esempi. Se vai su wikipedia trovi altro materiale.

Per cui il tuo attaccamento morboso soltanto quando si parla di AMD è chiaramente un tuo problema da fanboy.

Io ho difeso il professionista in generale, perché è quello che succede a ogni professionista che lavora in certe realtà come ho già chiarito.

Il tuo è e rimane un attacco ad hominem proprio perché hai tirato in ballo la mia azienda, e continuando pure a dire che sarei intervenuto per difenderla. Vatti a vedere la definizione di questa fallacia logica, perché ci caschi a fagiolo.

No, quello che non capisci o non vuoi proprio capire è che qui si parla del professionista e basta, e lo si fa con Keller come con qualunque altro, specialmente se lavorano per grandi realtà.

Non è che puoi deformare la realtà a tuo piacimento, come vorresti tu, soltanto perché ne hai una visione limitata e distorta.

Perché non chiedi a Samsung, Qualcomm, e agli altri produttori di SoC ARM se sono contenti del lavoro che Keller ha fatto per Apple?
Perché non chiedi a nVidia se è contenta del lavoro che Keller ha fatto per Tesla?

Come vedi ci sarà sempre motivo di lamentarsi dell'operato di Keller, qualunque cosa egli abbia fatto per le altre aziende. Ed è una visione totalmente distorta, perché stai mettendo l'uomo, UN uomo, al centro del TUO universo. E un'azienda non può contare soltanto sull'operato di un singolo, perché se è così è destinata a fallire quando fallirà quel singolo (perché non conosco gente che non sbagli. Infatti pure Keller ci rifilò quell'orribile pezza su x86 che è x86-64; come se già x86 non fosse già brutta di suo).

Assolutamente no, per quanto detto sopra. Tu vorresti schiavizzare un professionista soltanto per la tua ideologia.

Non t'è ancora chiaro che il mercato libero esiste tanto per i prodotti quanto per le persone. E se il mercato libero produce problemi come quelli che hai elencato, fa parte del gioco, e lo devi accettare.

Premesso che non esiste alcun monopolio né monopolista, direi di sì: ti devi rassegnare. Perché non puoi schiavizzare i lavoratori imponendogli dove rimanere soltanto per far piacere a te o ai consumatori.

Se non ti piace questo modello della società (perché è tutta la società che funziona così, e non soltanto l'industria dei semiconduttori), allora raccogli quelli che la pensano come te e fondate un vostro staterello con le leggi che piacciono a voi, e poi vediamo quanta strada riuscirete a fare da soli.

No, chiaramente, la concorrenza è un bene per i consumatori. Ma col modello attuale della società si possono creare i problemi che hai elencato, e non ci si può fare niente, perché i lavoratori non sono degli schiavi che devono rimanere al posto in cui dici tu. E fattene una ragione una buona volta.

Tra l'altro che ci sia concorrenza lo dimostra proprio la presenza di AMD: azienda che è finanziata... da uno dei fondatori di Intel (proprio così), e che le ha fregato parte del mercato.

Perché non chiedi a Intel quanto sia contenta di aver fatto nascere AMD? E soprattutto di avergli concesso le licenze della SUA architettura IA32 (AKA x86)?

Questo te lo sei mai chiesto?
In ogni posizione lavorativa che ho svolto il principio chiarito fin dal principio è stato:
Fin quando mi va bene resto, nel momento in cui non mi sento abbastastanza valutoto o realizzato mi guardo attorno e tolgo le tende.

Mai avuto nessun problema con nessuna azienda, e ho sempre fatto gli interessi dell'azienda fino all'ultimo secondo ( se ti prendi un impegno lo devi mantenere, altrimenti puoi andare giusto a schiacciare un bottone alla catena di montaggio).
Una sola volta ho cambiato azienda per questioni economiche ( ed è stata una decisione molto sofferta ) ma la differenza non era di un + 10/15% ma di un buon + 80% e bonus traguardi.
Mi sono seduto col mio ex datore e gli ho esposto i fatti.
Conclusione amici più di prima ed unilateralmente ho dato la mia disponibilità a dare una mano in caso di necessità, cosa avvenuta in seguito e ripagata con una cena a base di pesce ( 1 sett di lavoro per un amico non si può quantificare, sopratutto se è in difficoltà).

Il mio motto è sempre stato:
tutti sono utili, nessuno indispensabile.
Piedone1113 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 12:33   #51
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24375
Quote:
Originariamente inviato da Korn Guarda i messaggi
lascia perdere, difenderà sempre la sua ex-azienda
Un altro che ricorre all'attacco ad hominem.

D'altra parte la logica mica si può comprare al mercato, se la natura è stata matrigna...
Quote:
Originariamente inviato da Piedone1113 Guarda i messaggi
In ogni posizione lavorativa che ho svolto il principio chiarito fin dal principio è stato:
Fin quando mi va bene resto, nel momento in cui non mi sento abbastastanza valutoto o realizzato mi guardo attorno e tolgo le tende.

Mai avuto nessun problema con nessuna azienda,
Io purtroppo ne ho avuti, ma in Italia. Risolti con due cause e incassando l'ultimo assegno lo scorso anno. Ma non auguro a nessuno quello che ho passato.

In effetti se il clima non è dei migliori è meglio guardarsi attorno e cambiare aria prima che diventi irrespirabile. Lesson learned, come si suol dire.
Quote:
e ho sempre fatto gli interessi dell'azienda fino all'ultimo secondo ( se ti prendi un impegno lo devi mantenere, altrimenti puoi andare giusto a schiacciare un bottone alla catena di montaggio).
Assolutamente d'accordo. Figurati che il mio ultimo giorno alla Intel c'era il manager che doveva "terminarmi" che stava aspettando me che ero ancora impegnato con l'ultimo commit di una patch per un progetto che volevo finire a tutti i costi, e il mio collega di stanza che guardava stranito quella scena per lui surreale.
Quote:
Una sola volta ho cambiato azienda per questioni economiche ( ed è stata una decisione molto sofferta ) ma la differenza non era di un + 10/15% ma di un buon + 80% e bonus traguardi.
Mi sono seduto col mio ex datore e gli ho esposto i fatti.
Conclusione amici più di prima ed unilateralmente ho dato la mia disponibilità a dare una mano in caso di necessità, cosa avvenuta in seguito e ripagata con una cena a base di pesce ( 1 sett di lavoro per un amico non si può quantificare, sopratutto se è in difficoltà).

Il mio motto è sempre stato:
tutti sono utili, nessuno indispensabile.
Purtroppo a volte si cambia non soltanto per questioni economiche.

Ho lasciato Intel principalmente per evitare un nuovo trasloco alla famiglia (ai figli, in particolare), dopo quello di un paio d'anni prima dalla Sicilia. Altrimenti starei a Monaco, lavorando ancora per Intel (che per è un sogno che s'è realizzato, e mi trovavo benissimo).

In Italia, invece, ho rifiutato per due volte di entrare alla STMicroelectronics perché avevo trovato lavoro in un'altra azienda (quella di cui sopra che mi ha cacciato in malo modo) perché quest'ultima mi pagava meglio e avendo famiglia ho preferito così. Lì ho sacrificato la ricerca, che è un'altra mia passione, sempre per la famiglia.

Comunque alla fine mi è andata bene così.
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys
cdimauro è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 13:08   #52
raxas
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2002
Messaggi: 3357
uhm la tua zelanza è preoccupante...
e mi scoccia andare a rispondere punto per punto, nella tua zelanza

e vedo che ti sei fatto già un pre-feedback da seguire,
se qualcuno non è d'accordo con te, deve tacere, per non farti prendere la coazione a rispondere, questo risulta infatti, dato che "se non ero d'accordo con te dovevo tacere" per non farti salire sull' iperbole-coazione a rispondere
e la colpa sarebbe di chi ti risponde, tu non hai colpa, sei puro.. anzi... direi, assoluto, nel tuo credo, "in barba" alla tua presunta obiettività...
fatto sta che comunque poi certe cose restano
anche se cambi azienda
sei un professionista falsamente libero

magari intel ha portato soldi e feedback di rilievo nel tuo mondo, ben per te, non dico di no...
mi sembra che sei di una provincia vicino alla mia, io ragusa, tu siracusa,
(edit, ecco mentre scrivevo tu ne stavi parlando)

- non hai chiesto ad intel se non voglia dirigere la provincia di siracusa tutta intera,
- e farne una costola di intel?
- non lo hai chiesto ai tuoi comprovinciali di aderire "volontariamente" all'economia monopolista di intel?
- pensa quante cpu ogni metro quadrato della provincia potranno tenere conto di tutto...
- dì loro quante cose ha nobilitato nella tua professione, non puoi parlarne altro che entusiasticamente
- intel potrebbe salvare la tua provincia e comprarla dallo stato italiano, penso che se tutti saranno d'accordo questo potrebbe essere fattibile!
- pensa, uno stato digitale in un altro stato, un sogno più che olografico, con un esercito di droni, app, tutti con cpu intel, comandati da una sala centrale sotto i monti iblei...
- pensaci... proponiti come ambasciatore politico-digitale!

a parte comunque la parentesi politica, c'è altro di cui preoccuparsi

domandati se un giorno intel coniugasse l'essere umano ai suoi sistemi con tecnologie ultravivaci (non lo dico a caso, c'è un imprenditore digitale spaziale che vuole entrare anche nella gestione dell'ontologia dell'essere umano... se con processori i più capaci e senza competizione, di intel, da chi altri? infonderà controlli e nessuna persona singola, professionista o non professionista potrà fare una protesta umana
io dico che per quel giorno non si parlerà più di mercenarietà:
ma di vendita all'inferno per gestire le ontologie umane,

certo il dibattito è ancora da venire ma alcune premesse e pre-figurazioni ci sono già adesso...
per cui l'accusa di mercenarietà da te presa come attacco ad hominem per ora è di lusso, andrà peggio dopo
se non mi scoccia troppo rispondo al resto
perchè ho più che l'impressione, da altri feedback
Quote:
Originariamente inviato da Korn Guarda i messaggi
lascia perdere, difenderà sempre la sua ex-azienda
che questa valanga di post con quote minuziosissimo non siano altro che un espediente per non lasciare spazio a te stesso e cambiare idea
__________________
AsRockZ170Ext4.i5-6600K.GSkill F4-3200C16D-16GVKB.S850Pro.10Pro64.SapphireRX5604gb.CorsairHX750w
MSI B75MA P45.i3-2100.2x2gb1333mhz.BeQuiet700w.HD4670/HD4890VaporX-1gb.XPProSp3

Ultima modifica di raxas : 10-05-2020 alle 13:44.
raxas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 14:11   #53
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24375
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
uhm la tua zelanza è preoccupante...
e mi scoccia andare a rispondere punto per punto, nella tua zelanza
Ci sono diverse cose che hai scritto e sulle quali mi andava di rispondere, altrimenti non l'avrei fatto. Se non vuoi rispondere a tutto per me è uguale.
Quote:
e vedo che ti sei fatto già un pre-feedback da seguire,
se qualcuno non è d'accordo con te, deve tacere, per non farti prendere la coazione a rispondere, questo risulta infatti, dato che "se non ero d'accordo con te dovevo tacere" per non farti salire sull' iperbole-coazione a rispondere
Non usare il virgolettato perché stai mistificando: non ho mai detto nulla del genere.

Semplicemente dovresti capire che è un forum di discussione: tu hai detto delle cose, e se ho da rispondere, rispondo. Sic et simpliciter.

Qui nessuno ti ha imposto il bavaglio. Ma mettere in bocca parole agli altri, che non hanno detto, questo no: è inaccettabile. E vuol dire o che sei con l'acqua alla gola perché non hai altro a cui aggrapparti, oppure non riesci nemmeno a capire quello che dicono gli altri e quindi t'inventi situazioni e dialoghi surreali. Qualunque sia il motivo sono comunque problemi tuoi.
Quote:
e la colpa sarebbe di chi ti risponde, tu non hai colpa, sei puro..
E adesso passi alla modalità povera vittima che è stata sbranata dall'orco cattivo. Non ti fai mancare niente!

Mai detto di essere puro mi pare, ma sei sempre libero di quotarmi e farmelo vedere! Solo non farmi invecchiare aspettando.

Per il resto già detto: è un forum. Tu scrivi. Io, se ho voglia di dire qualcosa, rispondo. Non è difficile da capire...
Quote:
anzi... direi, assoluto, nel tuo credo, "in barba" alla tua presunta obiettività...
La mia obiettività non è affatto presunta: è certa. A meno che non dimostri il contrario, ovviamente, visto che la tesi che non lo sia è tutta tua.

Anche qui è una questione di logica da manuale: l'onere della prova è di chi afferma una tesi.
Quote:
fatto sta che comunque poi certe cose restano
anche se cambi azienda
sei un professionista falsamente libero
E da cosa l'avresti dedotto? Che non sia libero è evidente anche da quello che ho scritto, ma per ben altri motivi: ho una famiglia di cui devo tenere conto in primis, quando faccio delle scelte. Il resto rimane nel mio libero arbitrio.

Tu, invece, che lavoro fai? Se libero come un fringuello, di volare dove vuoi, o ti tengono con la catena al collo (come vorresti che fossero professionisti come Keller)?
Quote:
magari intel ha portato soldi e feedback di rilievo nel tuo mondo, ben per te, non dico di no...
Guarda che il mio mondo è lo stesso in cui vivi tu...
Quote:
mi sembra che sei di una provincia vicino alla mia, io ragusa, tu siracusa,
(edit, ecco mentre scrivevo tu ne stavi parlando)
Sì, sono del siracusano, anche se sono nato negli USA.
Quote:
- non hai chiesto ad intel se non voglia dirigere la provincia di siracusa tutta intera,
- e farne una costola di intel?
- non lo hai chiesto ai tuoi comprovinciali di aderire "volontariamente" all'economia monopolista di intel?
- pensa quante cpu ogni metro quadrato della provincia potranno tenere conto di tutto...
- dì loro quante cose ha nobilitato nella tua professione, non puoi parlarne altro che entusiasticamente
- intel potrebbe salvare la tua provincia e comprarla dallo stato italiano, penso che se tutti saranno d'accordo questo potrebbe essere fattibile!
- pensa, uno stato digitale in un altro stato, un sogno più che olografico, con un esercito di droni, app, tutti con cpu intel, comandati da una sala centrale sotto i monti iblei...
- pensaci... proponiti come ambasciatore politico-digitale!

a parte comunque la parentesi politica, c'è altro di cui preoccuparsi
Io mi preoccuperei di te dopo quello che hai scritto, perché sei al più completo delirio. Ed è piuttosto evidente che Intel sia la tua ossessione.
Quote:
domandati se un giorno intel coniugasse l'essere umano ai suoi sistemi con tecnologie ultravivaci (non lo dico a caso, c'è un imprenditore digitale spaziale che vuole entrare anche nella gestione dell'ontologia dell'essere umano... se con processori i più capaci e senza competizione, di intel, da chi altri? infonderà controlli e nessuna persona singola, professionista o non professionista potrà fare una protesta umana
io dico che per quel giorno non si parlerà più di mercenarietà:
ma di vendita all'inferno per gestire le ontologie umane,

certo il dibattito è ancora da venire ma alcune premesse e pre-figurazioni ci sono già adesso...
A me pare che tu non stia affatto bene, invece: continui con con le tue deliranti ossessioni ponendo Intel quale azienda capace di chissà quali nefandezze contro l'umanità. Forse non sai che ci lavorano 100 mila PER-SO-NE: non robot senza nulla di umano.

Tra l'altro Intel è soltanto un'azienda, che produce soltanto in un certo mercato. Come mai c'è solo lei nelle tue allucinazioni? Pensi che Intel, da sola, possa generare un futuro distopico di quel tipo? Mica si chiama Skynet...
Quote:
per cui l'accusa di mercenarietà da te presa come attacco ad hominem per ora è di lusso, andrà peggio dopo
L'attacco ad hominen ha una precisa definizione: se ci rientri è semplicemente perché si applica da quello che... rullo di tamburi... hai scritto TU.

Poi guarda che l'attacco ad hominem non riguardava affatto la mercenarietà, ma perché hai tirato in ballo la mia ex azienda quando si parlava di quest'argomento, come se parlassi così soltanto perché ci lavoravo.

Io mi sono attenuto, invece, ai fatti. E cioè alla tua accusa di mercenarietà nei riguardi di Keller.

E i fatti sono tali a prescindere con quale azienda lavori o abbia lavorato.
Quote:
se non mi scoccia troppo rispondo al resto
perchè ho più che l'impressione, da altri feedback
Per me puoi fare quello che vuoi, ma datti una regolata e rileggi bene quello che è stato scritto, perché non ne stai azzeccando una.
Quote:
che questa valanga di post con quote minuziosissimo non siano altro che un espediente per non lasciare spazio a te stesso e cambiare idea
Si chiama dialettica: se non siete in grado di reggere un confronto su questo piano che ci state a fare in un forum, che è proprio uno strumento di discussione?

E' chiaro che se parli di n cose, corri il rischio di trovarti con n risposte. Non ci vuole certo una laurea in psicologia per arrivarci...
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys

Ultima modifica di cdimauro : 10-05-2020 alle 14:14.
cdimauro è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 19:04   #54
raxas
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2002
Messaggi: 3357
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
...
- non hai chiesto ad intel se non voglia dirigere la provincia di siracusa tutta intera,
- e farne una costola di intel?
- non lo hai chiesto ai tuoi comprovinciali di aderire "volontariamente" all'economia monopolista di intel?
- pensa quante cpu ogni metro quadrato della provincia potranno tenere conto di tutto...
- dì loro quante cose ha nobilitato nella tua professione, non puoi parlarne altro che entusiasticamente
- intel potrebbe salvare la tua provincia e comprarla dallo stato italiano, penso che se tutti saranno d'accordo questo potrebbe essere fattibile!
- pensa, uno stato digitale in un altro stato, un sogno più che olografico, con un esercito di droni, app, tutti con cpu intel, comandati da una sala centrale sotto i monti iblei...
- pensaci... proponiti come ambasciatore politico-digitale
...
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro Guarda i messaggi
Io mi preoccuperei di te dopo quello che hai scritto, perché sei al più completo delirio. Ed è piuttosto evidente che Intel sia la tua ossessione.
...
mi dai la prova di quello che ho detto, dato che lo ritieni vero, Intel è la tua ossessione dall'inizio alla fine e pensi di difenderti ribaltando le accuse,
la tua non è dialettica, ma stakanovismo ragioneristico informatico digitale
è peggio che essere mercenario, almeno quelli depongono le idee pro-azienda alla fine del loro periodo di lavoro

adios
__________________
AsRockZ170Ext4.i5-6600K.GSkill F4-3200C16D-16GVKB.S850Pro.10Pro64.SapphireRX5604gb.CorsairHX750w
MSI B75MA P45.i3-2100.2x2gb1333mhz.BeQuiet700w.HD4670/HD4890VaporX-1gb.XPProSp3

Ultima modifica di raxas : 10-05-2020 alle 19:30.
raxas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 19:47   #55
CalegaR1
Senior Member
 
L'Avatar di CalegaR1
 
Iscritto dal: Feb 2010
Città: Reggio Emilia
Messaggi: 615
e io che pensavo che si stesse parlando di Keller
CalegaR1 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 20:07   #56
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24375
Quote:
Originariamente inviato da raxas Guarda i messaggi
mi dai la prova di quello che ho detto, dato che lo ritieni vero, Intel è la tua ossessione dall'inizio alla fine e pensi di difenderti ribaltando le accuse,
Basta leggere sequenzialmente i messaggi per capire come stiano realmente le cose.

Oppure quante volte hai nominato Intel nei tuoi deliri.
Quote:
la tua non è dialettica, ma stakanovismo ragioneristico informatico digitale
Come fosse antani? Perché la cosa insensata che hai scritto si configura proprio come una supercazzola.
Quote:
è peggio che essere mercenario, almeno quelli depongono le idee pro-azienda alla fine del loro periodo di lavoro
Adesso abbiamo pure dei neologismi per giustificare le tue turbe.
Quote:
adios
E chi se ne frega. Tanto s'è visto di che pasta sei fatto.
Quote:
Originariamente inviato da CalegaR1 Guarda i messaggi
e io che pensavo che si stesse parlando di Keller
In effetti si stava continuando a parlare di lui: a quanto pare sarebbe uno squallido mercenario.

Quante cose nuove s'imparano nella vita. Soprattutto dei forum frequentati da tuttologi laureati all'università di internet/della strada.

P.S. Hai fregato l'avatar a qualcun altro qui.
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys

Ultima modifica di cdimauro : 10-05-2020 alle 20:09.
cdimauro è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 20:19   #57
CalegaR1
Senior Member
 
L'Avatar di CalegaR1
 
Iscritto dal: Feb 2010
Città: Reggio Emilia
Messaggi: 615
Lo uso da anni, prima che l'industria dei semiconduttori cominciasse a pagarmi lo stipendio

il mio dalle parti di Taiwan, però
CalegaR1 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-05-2020, 20:32   #58
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24375
Scusami, il problema è che quando vedo il tuo avatar penso automaticamente all'altro utente. Dovrò abituarmi a controllare il nick.

/OT
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys
cdimauro è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2020, 12:29   #59
andbad
Senior Member
 
L'Avatar di andbad
 
Iscritto dal: Dec 1999
Città: Massa (MS) [Toscana]
Messaggi: 3720
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro Guarda i messaggi
Si vede come Keller sia ormai entrato pienamente nella filosofia di Intel, dove la legge di Moore rappresenta un dogma e un totem.

Checché Keller e Intel ne dicano, la legge di Moore, per com'è stata formulata, è destinata a morire fra pochi anni, perché stiamo raggiungendo i limiti fisici della miniaturizzazione dei transistor.
Qui sei inesatto. La legge di Moore non parla di densità, né di frequenze, di velocità o di potenza, ma semplicemente di quantità di transistor. Questa è la Legge nell'ultima revisione degli anni 80:

Quote:
«La complessità di un microcircuito, misurata ad esempio tramite il numero di transistor per chip, raddoppia ogni 18 mesi (e quadruplica quindi ogni 3 anni).»
Si parla semplicemente di aumentare il numero di transistor per chip. Lo puoi fare aumentando la densità a parità di superficie o aumentando la superficie a parità di densità.
La prima si traduce in una diminuzione delle dimensioni del singolo transistor (miglior processo produttivo), la seconda con l'integrazione di nuove funzionalità (ad esempio MMX, SSE, SSE2, ecc.. ) e l'aumento della superficie del die (integrazione di più core, GPU, memory controller, ecc..).

Sento parlare della morte della Legge di Moore da almeno 20 anni. Eppure siamo ancora su quella retta.

Certo, arriveremo al limite fisico del processo produttivo, ma nessuno vieta di fare chip più grandi. Ci vorrà ancora per un po' per seppellire definitivamente la "Legge".

By(t)e
__________________
Vicking73: "Arecibo è un radiotelescopio che stà in Brasile"
marzionieddu: "...stiamo cercando qualcosa nel totale silenzio cosmico..."
andbad è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 21-05-2020, 18:10   #60
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24375
Quote:
Originariamente inviato da andbad Guarda i messaggi
Qui sei inesatto. La legge di Moore non parla di densità, né di frequenze, di velocità o di potenza, ma semplicemente di quantità di transistor. Questa è la Legge nell'ultima revisione degli anni 80:

Si parla semplicemente di aumentare il numero di transistor per chip. Lo puoi fare aumentando la densità a parità di superficie o aumentando la superficie a parità di densità.
La prima si traduce in una diminuzione delle dimensioni del singolo transistor (miglior processo produttivo), la seconda con l'integrazione di nuove funzionalità (ad esempio MMX, SSE, SSE2, ecc.. ) e l'aumento della superficie del die (integrazione di più core, GPU, memory controller, ecc..).
L'integrazione di nuove funzionalità è trasversale sia alla quantità di transistor sia alla loro miniaturizzazione. E comunque è limitata in entrambi i casi (se non puoi aumentare l'area o non puoi impacchettare più transistor nella medesima area).

Quanto all'aumento della dimensione del die si può certamente realizzare anche con processi produttivi più vecchi (e a volte è pure conveniente in particolari applicazioni. Ad esempio in ambito militare o spaziale, perché transistor di dimensioni maggiori sono meno suscettibili a interferenze e a problemi di errori nei calcoli. Sebbene abbiano prestazioni nettamente inferiori, ovviamente), ma non puoi aumentare a dismisura l'area perché a un certo punto raggiungi il limite della "fetta" di silicio (il wafer non ha una dimensione infinita né tanto meno è possibile aumentarne a dismisura il diametro. Altrimenti le fonderie lo avrebbero fatto già da un bel pezzo), e quindi sei costretto a fermarti.
Ma in realtà ti fermi già molto prima, perché non puoi garantire che un chip con un'area enorme sia privo di difetti (visto che più ti allontani dal centro e più il silicio diviene meno puro).

Per semplificare e dare un'idea del perché di questi limiti, se la dimensione dei transistor fosse rimasta la stessa dei primi che sono stati realizzati (e dunque col primo processo produttivo), oggi non staremmo qui a parlare.

Quindi, e per concludere, la formulazione della legge in effetti non dice nulla sulla miniaturizzazione e parla di quantità, ma senza il contesto in cui nasce non si capisce come sia effettivamente collegata alla prima e non alla seconda.

D'altra parte se leggi le fonti riportate su wikipedia quando si parla della storia di questa "legge", vedrai che si parla chiaramente di "scaling down". Ossia proprio la miniaturizzazione.

Che poi è stato ed è ancora il mantra/totem della di Intel di Moore (e io lo ricordo bene per ovvi motivi ).
Quote:
Sento parlare della morte della Legge di Moore da almeno 20 anni. Eppure siamo ancora su quella retta.

Certo, arriveremo al limite fisico del processo produttivo, ma nessuno vieta di fare chip più grandi. Ci vorrà ancora per un po' per seppellire definitivamente la "Legge".

By(t)e
Sì, chip grandi se ne potranno realizzare, ma coi limiti che ho riportato sopra.

Ma lo "scaling down" è destinato a fermarsi, e questo fra pochi anni.
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys
cdimauro è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Hyundai Ioniq elettrica: ansia da batteria e pareri ragionati di un utilizzatore curioso Hyundai Ioniq elettrica: ansia da batteria e par...
Canon svela EOS R5 e R6, due nuove mirrorless 35mm avanzate e performanti Canon svela EOS R5 e R6, due nuove mirrorless 35...
Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo dei notebook gaming Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo d...
Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT: aspettando Zen 3 Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT:...
Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed elegante – la recensione Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed el...
Lenovo realizzerà il nuovo superc...
Facebook valuta il ban degli annunci pol...
Exadrive di Nimbus Data: un SSD da 100TB...
Apple e ARM, MacBook Pro 13 potrebbe ess...
DooM di nuova generazione in sviluppo pe...
Elon Musk: "La Model Y prodotta in ...
Far Cry 6, trapelano locandina e informa...
Offerte super Amazon weekend (fino a -73...
NASA Perseverance: il rover è fis...
Integrated Endpoint Security, la nuova s...
Pirateria audiovisiva in Italia, un prob...
Il mercato PC ha registrato una forte cr...
Deepcool Castle 280EX, un nuovo dissipat...
iPhone 12, nuovi modelli più cost...
IP Cam e rischi privacy: il monitoraggio...
Firefox Portable
IObit Uninstaller
Firefox 78.0.2
Radeon Software Adrenalin 2020 20.7.1
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
Driver NVIDIA GeForce 451.67 WHQL
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
Opera Portable
Opera 69
Process Lasso
Dropbox
NOD32
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 16:07.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v
1