Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Networking e sicurezza > Antivirus e Sicurezza > News - AV e sicurezza

Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo dei notebook gaming
Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo dei notebook gaming
Abbiamo avuto l'opportunità di provare l'Aorus 17G XB di Gigabyte, un prodotto che non arriverà in Italia ma che incarna l'approccio dell'azienda taiwanese al settore dei portatili da gioco. Si tratta di un notebook interessante, forte di una CPU Core i7-10875H, una GPU RTX 2070 Super Max-Q e 16 GB di RAM. Non esente da pecche, è comunque un prodotto indubbiamente in grado di soddisfare il gamer più esigente.
Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT: aspettando Zen 3
Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT: aspettando Zen 3
A un anno esatto dal debutto dei Ryzen 3000, AMD rinnova la gamma con i modelli Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT. Si tratta di CPU basate sulle stesse fondamenta dei Ryzen 3000, con 100 o 200 MHz in più di clock di boost. In questo modo aumentano, leggermente, le prestazioni con i carichi single-thread. Si tratta di una novità che non sconvolge il mercato e che fa da preambolo all'arrivo dei Ryzen 4000 nell'ultima parte dell'anno.
Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed elegante – la recensione
Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed elegante – la recensione
Hasselblad ha creato, con la X1D II 50C, uno splendido oggetto di design che, guarda caso, produce anche immagini di grandissima qualità. È snella, e può facilmente uscire dallo studio, ma i contesti dinamici non le sono congeniali. 
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 18-07-2017, 17:04   #1
c.m.g
Senior Member
 
L'Avatar di c.m.g
 
Iscritto dal: Mar 2006
Messaggi: 22063
[NEWS] Privacy, vademecum per vacanzieri

martedì 18 luglio 2017

Spoiler:
Quote:
Nel periodo estivo aumentano le minacce online che minano la privacy degli utenti. Il Garante per la protezione dei dati personali ha stilato alcune regole da seguire per riuscire a tutelarsi. Ma il primo passo resta sempre il buon senso


Roma - Un'estate all'insegna della sicurezza online quella del Garante della Privacy che ha lanciato l'iniziativa "@-state in privacy", un vademecum utile a tutti gli utenti per non cadere nelle numerose trappole che la stagione calda spesso acuisce. I dieci consigli spaziano da informazioni utili su selfie e foto, protezione di smartphone e tablet, acquisti online in sicurezza, uso di app, chat e social network.



Il primo consiglio verte sull'evitare un'eccessiva esposizione a selfie e foto, specialmente quando sono coinvolte altre persone (che andrebbero informate e il consenso dovrebbe essere preliminare a qualunque pubblicazione su social network e altre piattaforme) specialmente se si tratta di minori. Queste immagini nelle mani di malintenzionati potrebbero essere usate per scopi malevoli, all'insaputa dei proprietari. Attenzione poi ai dati veicolati inconsapevolmente tramite le foto: i metadati come titoli, descrizioni e dati di geolocalizzazione rappresentano un'arma a doppio taglio.

Per proteggere i propri movimenti è meglio bloccare la geolocalizzazione di PC e smartphone. Far sapere costantemente dove ci si trova, cela pericoli che dovrebbero essere sufficienti a convincere a questa piccola rinuncia. Per fare degli esempi, non sono poi così rari i casi di furti condotti dai cosiddetti social ladri (come li chiama il Garante): malintenzionati che prima di violare un'abitazione si accertano che il legittimo proprietario sia lontano da casa, indagando sui social network. Sulle piattaforme sociali è opportuno in tal senso evitare di pubblicare foto relative al domicilio, targa dell'auto e altri riferimenti che possano aiutare un delinquente a individuare la prossima abitazione da svaligiare in tutta tranquillità.Per non incorrere in spiacevoli sorprese e aumentare il livello di sicurezza è meglio impostare i social network affinché i post siano visibili solo agli amici, non accettare sconosciuti nella propria cerchia di contatti, impostare il controllo degli accessi non noti su Facebook (attraverso il pannello delle impostazioni privacy), ricordarsi di navigare in incognito dalle strutture alberghiere e specificando che il browser non salvi mai le password. Se si sfruttano reti WiFi offerte da terzi, è bene ricordare che il loro grado di sicurezza non è detto che sia sempre così elevato come ci si aspetterebbe; quindi OK la navigazione, ma meglio evitare acquisti con carta di credito, accessi all'home banking e altre azioni che necessitano di un grado di protezione elevato.

In viaggio, così come a casa, essere protetti a sufficienza è la prima regola basilare. Un antivirus aggiornato è indispensabile così come lo è intercettare prontamente casi di phishing per evitare di abboccare alle truffe. Email con oggetti poco chiari, con richiami sessuali o richieste di accesso al proprio conto bancario, magari scritte in italiano incerto, e contenenti un invito ad aprire un allegato sono tutti elementi che devono far scattare un campanello d'allarme. In questi casi l'unica cosa da fare è cancellare la mail senza esitazioni. Inoltre, è bene ricordare che le infezioni possono essere veicolate non solo via posta elettronica, ma anche scaricando software e applicazioni da store paralleli o siti poco raccomandabili.

Il browser stesso offre alcuni accorgimenti utili per difendersi: nel caso in cui si nutrano dubbi su un link basta passarci sopra il mouse per vedere nella barra in basso il vero link di puntamento e decidere quindi se proseguire con l'apertura o meno; nel caso invece si stiano inserendo dati personali è bene verificare la presenza del protocollo SSL, che si riconosce sulla barra degli indirizzi dalla presenza di https:// ed un lucchetto chiuso.

Il garante della privacy invita infine a non conservare dati sensibili nei dispositivi che si portano in vacanza così come a fare un backup su supporti fisici o su cloud. Questo tipo di prevenzione può rivelarsi fondamentale nel caso in cui i dispositivi fossero compromessi (come per le infezioni da ransomware in stile WannaCry e varianti mobile) o semplicemente perduti.

In vacanza d'altronde, il relax psicofisico porta ad abbassare la guardia, ad essere un po' più distratti e vulnerabili anche quando si tratta di usare il buon senso.

Mirko Zago








Fonte immagine: http://www.garanteprivacy.it/web/gue...docweb/3240343

Fonte: Punto Informatico
__________________
Questa opera è distribuita secondo le regole di licenza Creative Commons salvo diversa indicazione. Chiunque volesse citare il contenuto di questo post deve necessariamente riportare il link originario.
c.m.g è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo dei notebook gaming Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo d...
Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT: aspettando Zen 3 Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT:...
Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed elegante – la recensione Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed el...
HUAWEI P40 Pro+: costa tanto ma fa foto incredibili. La recensione HUAWEI P40 Pro+: costa tanto ma fa foto incredib...
Samsung Galaxy Book S: l'always connected PC ha ARM e connettività LTE Samsung Galaxy Book S: l'always connected PC ha ...
Windows 10 May 2020 Update ancora blocca...
Garmin sfrutta il sole per espandere le ...
100GB di Internet e tutto illimitato a s...
Mafia: Definitive Edition non più previs...
Alexa, Siri e Google Assistant attivati ...
Intel annuncia Thunderbolt 4: oltre lo s...
Halo 3 su PC: dal 14 luglio arricchisce ...
Nacon, partneship con Microsoft per acce...
I processori Ryzen 4000 con architettura...
Amazon Prime Video introduce una novit&a...
Tesla tocca quota 2.000 stazioni Superch...
Qualcomm annuncia Snapdragon 865 Plus 5G...
iPhone 12: rivelato il design. Ecco come...
Google Maps: in arrivo una novità...
Asus VivoBook S14 e S15 con CPU AMD o In...
SmartFTP
Skype
BurnAware Free
Dropbox
ICQ
3DMark
GeForce Experience
Chromium
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Update
Iperius Backup
GPU-Z
LibreOffice 6.4.5
Opera Portable
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 06:24.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www1v