Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > News

Leica SL2-S: qualità tedesca per foto e video
Leica SL2-S: qualità tedesca per foto e video
Leica SL2-S non è la sorella minore della SL2, ma una fotocamera con un'anima e caratteristiche tecniche profondamente diverse. L'utilizzo di un sensore BSI retroilluminato apre il campo a tutti i formati video fino al 4K 60p, ma offre anche indubbi benefici sul fronte fotografico, con un rapporto segnale/rumore trai i migliori sul mercato
Juice Booster 2 carica i veicoli elettrici con ogni presa della corrente
Juice Booster 2 carica i veicoli elettrici con ogni presa della corrente
Le necessità di ricarica delle batterie dei veicolo elettrici non sempre può essere risolta con una colonnina tradizionale. Giunge in aiuto Juice Booster 2, un caricatore portatile che attraverso una costruzione modulare può diventare compatibile con pressoché tutti i tipi di prese di corrente, sostituendo tanto il cavo per la colonnina come una wallbox nel garage
GeForce RTX 3070 Ti, recensione: Founders Edition vs Inno3D X3 OC
GeForce RTX 3070 Ti, recensione: Founders Edition vs Inno3D X3 OC
La nuova GeForce RTX 3070 Ti di Nvidia si presenta con una GPU GA104 alla massima potenza e memoria GDDR6X a 19 Gbps, anche se sempre 8 GB come la RTX 3070. Si tratta di un leggero miglioramento rispetto alla RTX 3070, ma la RTX 3080 rimane ben staccata. È una soluzione che completa l'offerta di Nvidia, ma che arriva in un momento storico difficile per tutto il mondo della tecnologia a causa della carenza di chip e con prezzi fuori scala.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 11-05-2021, 18:31   #61
Tasslehoff
Senior Member
 
L'Avatar di Tasslehoff
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Kendermore
Messaggi: 6083
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
forse non hai mai notato che anche le centrali nucleari hanno ciminiere, in genere molto alte e sottili, spesso camuffate dentro le torri di raffreddamento.

chiediti il perchè.
Ehmmm forse perchè hanno bisogno di torri di raffreddamento?
Non credo si possa dire lo stesso di una centrale a carbone...
__________________
https://tasslehoff.burrfoot.it | Cloud? Enough is enough! | SPID… grazie ma no grazie
"Arguing that you don't care about the right to privacy because you have nothing to hide is no different than saying you don't care about free speech because you have nothing to say."
Tasslehoff è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2021, 18:45   #62
tallines
Senior Member
 
L'Avatar di tallines
 
Iscritto dal: Feb 2009
Messaggi: 48574
Se abbassano i prezzi prima magari....vendono prima e di più.....con i prezzi attuali se le possono tenere tutte le auto elettriche e non compro un tuboooo

Altro problema da non sottovalutare:

- e i posti dove caricarle ?

- e i tempi di carica ?

Seeee aspèèèè.........
tallines è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2021, 19:54   #63
Personaggio
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2013
Messaggi: 2064
Quote:
Originariamente inviato da demon77 Guarda i messaggi
Ci sono previsioni di consumo elettrico dieci volte superiore se tutti passano a veicoli elettrici.. e la rete? E le centrali?
L'energia consumata nel mondo è, come in italia, distribuita equamente in tre tipologie di consumo: Elettrico, Trasporto e Riscaldamento/raffrescamento.
Tutti e 3 i tipi di consumo di dividono il 33% dell'energia consumata, e non 10 volte

Quote:
Originariamente inviato da Z.e.t. Guarda i messaggi
Prova a cercare e vedere come si produce energia elettrica
Si sposta il problema, non si risolve.
Sicuramente non si farà in tempo a produrre solo l'energia da fonti rinnovabili, ma l'energia non rinnovabili in italia viene per il 95% dal gas metano, che non è un inquinate. Sicuramente produce CO2 e non va bene, ma non inquina l'aria. Non solo: una centrale a metano ha un'efficienza del 70% un motore a benzina del 25% e a parità di energia prodotta la CO2 che ne risulta dalla combustione del metano è il 30% in meno di quella prodotta dal benzina

Quote:
Rispondo all'altro utente:
Spostare l'inquinamento dai centri abitati...LOL!
Sai che le industrie generano il 90% dell'inquinamento che si riscontra in città e il traffico ha un impatto davvero basso?
Poi se il vento gira che si fà? maddai
Questo dipende anche da dove vivi. Per esempio a Roma il 95% delle polveri sottili è prodotto dai trasporti, mentre nelle città della pianura padana è solo al 30%. La campagna Romana ha un bassissimo inquinamento, quella padana per niente, è praticamente uguale alle città.
Il motivi sono 2, a Roma non c'è industria pesante e quella leggere è molto poca, nella campagna romana ancora meno, è tutta agricoltura e frutto di micro produzioni a conduzione famigliare. Le zone industriali sono essenzialmente magazzini, vale anche nella provincia. Nella pianura padana invece popola l'industria leggera ed in alcuni casi pesante, ma anche l'agricoltura è di tipo industriale e inquinante.
Il secondo motivo è il riscaldamento di case e uffici. A Roma, per esempio le caldaie a gasolio sono vietate da almeno 40'anni, nel nord spopolano. Anzi a livello regionale c'è da poco una legge che allo scadere della revisione quinquennale della caldaia sei costretto a sostituirla ad una a condensazione che consuma il 10% in meno e che non produce Biossido d'azoto.

Quote:
nessuno considera i picchi di energia che ci saranno quando milioni di auto saranno sotto carica
Vi ricordate i blackout in estate? Ecco, peggio...
Quote:
Originariamente inviato da TheGreatMazinga Guarda i messaggi
10 milioni di auto in ricarica contemporanea a colonnina da 11 kW richiedono una potenza elettrica di 110 GW.
Il picco di potenza elettrica registrato in Italia nel 2018 è stato di 58 GW.
Anche pensando di ricaricare a minor potenza (e quindi maggior tempo di ricarica, cioè di notte) verrebbe fuori una necessità incredibile di ulteriore produzione di energia elettrica. Vorrebbe dire non solo far lavorare a pieno regime gli impianti che attualmente sono usati solo per i carichi di punta, ma anche vorrebbe dire costruire tanti nuovi impianti. Non ho idea di quanti parchi eolici e fotovoltaici ci sarebbe bisogno.
chi ha proposto " una nuova centrale nucleare " non ha chiara la questione: con una centrale nucleare (1-2 GW) non ci fai niente.
Quote:
Originariamente inviato da !fazz Guarda i messaggi
non è così improbabile come scenario, dando per assodato che
* la carica domestica sarà sempre la più conveniente
* la stragrande maggioranza delle persone fà orari di lavoro pressochè identici con la fine della giornata lavorativa tra le 18.00 e le 19.30
* In Italia ci sono parecchie abitazioni munite di garage / posto auto dedicato

non è così impensabile avere che milioni di automobilisti arrivino a casa, colleghino l'auto al caricabatterie prima di cena e la scolleghino la mattina dopo.
guarda è uno scenario talmente plausibile che stanno studiando sistemi di veicle to grid al fine di permettere una gestione integrata della rete di distibuzione dell'energia elettrica e della ricarica dei veicoli in modo che il gestore possa interrompere la ricarica dei veicoli o addirittura utilizzare l'energia delle batterie dell'automobile per sopperire ai picchi di richiesta della rete
Non voglio fare numeri come hanno fatto gli altri, ma i maggiori picchi potremmo averli solo di notte quando quelli che hanno un garage sicuramente caricheranno l'auto, ma se mediamente si fanno 35km al giorno, mediamente si consumeranno 4/5KWh, il che vuol dire assorbire 2Kwh per 2h, distribuito nell'orario tra le 19 e le 7 di mattina, tranquillamente gestibile, anche fossero 10 milioni

Quote:
Originariamente inviato da demon77 Guarda i messaggi

Ad oggi ci sono quasi 40 milioni di auto, se tra 10-20 anni si passa ad elettrico auguri per chi dovrà strutturare e gestire una rete elettrica adeguata.

Ci mettiamo una centrale Nucleare? Acquistiamo più energia dall'estero che verrà prodotta comunque in maggior quantità sempre con centrali non a zero emissione e quindi comunque inquinanti?

E' un ragionamento da fare su scala globale e va ad impattare su più aspetti.
già oggi abbiamo un impiantistica tale da produrre sufficiente energia, certo andrebbero aggiornate, molte convertite, 1 centrale su 3 è quasi sempre spenta

Quote:
Originariamente inviato da Z.e.t. Guarda i messaggi
Anche lo sfruttamento delle risorse sarà in misura identica se non maggiore.
Le batterie, i telai,i pneumatici, i cavi, etc etc etc dovranno pur essere prodotti estraendo materie prime.
Guardate le miniere di metalli come sono sfruttate e come sono cambiate dopo il boom dell'elettronica di consumo avvenuto a inizi anni 2000 (ora è cresciuto in maniera drammatica,vedi shortage)
Cavi:
il 60% del rame viene dal suo riciclo e se il prezzo aumenta, useranno l'alluminio costa molto meno è praticamente non viene più prodotto dalle miniere di bauxite, ma si continua a riciclare. In Sardegna siamo pieni di miniere di bauxite abbandonate, perché estrarre l'alluminio dalla bauxite, con diversi passaggi industriali energivori e inquinanti, costa molto di più che comprandolo dalle fonderie dove viene riciclato.
Terre Rare:
L'unico minerale raro utilizzato ad oggi per le batterie è il Cobalto, ma su quei 4 o 5 metodi per fare batterie agli ioni di litio solo 2 usano il Cobalto (si parla cmq di 1g per kg di batteria finita)
Già Tesla e Volkswaghen non usano più cobalto nelle loro batterie.

Quote:
Ceeeeerto, pensa a 40mln di auto elettriche, poi ne riparliamo.
Spiegami perchè compriamo energia elettrica dalle nazioni confinanti.
Si parla di TWatt non di GigaWatt
non confondere le mere con le pere. una cosa è la potenza massima di una centrale che si misura in W, un altra è la produzione, o il consumo, che si misura in Wh. in italia abbiamo una potenza installata di 114GW, e quindi, se ipoteticamente ogni centrale fosse accesa 24/24 7/7, potremmo produrre in un anno circa 1EWh cioè 1000TWh (che è il prodotto della potenza massima moltiplicata per le ore in un anno), ovviamente non sarà mai così perché molte centrali hanno bisogno di essere spente per le manutenzioni e non potrebbero mai lavora costantemente al 100%, ma in ogni caso possiamo paragonarli con i consumi:
Nel 2019 abbiamo consumato 300TWh di energia elettrica, di questi 139 provenivano da produzione di origine rinnovabile. 25TWh li abbiamo importati.
Ti chiedi: "ma perchè la importiamo?" E' molto semplice, tenere accese le centrali termoelettriche (quasi completamente a gas metano) di notte è molto caro (personale da pagare in particolare), mentre è molto conveniente acquistare l'energia elettrica prodotta dai paesi che hanno una produzione da fonte nucleare, perché a loro invece, costa meno tenere sempre accesi i reattori, magari al minimo ma cmq accesi. La Francia di notte consuma solo il 30% di quello che è costretta a produrre e così lo vende, e a prezzi stracciati, sottocosto.
Addirittura per evitare di sovraccaricare la rete spesso sono costretti a invertire le turbine delle centrali termoelettriche, per fargli consumare energia, quando non riescono a venderla tutta e da qualche parte la devi usare altrimenti bruci tutto.

Quote:
In alcune città si sono verificati Blackout per sovraccarico della rete in ESTATE, per l'uso smodato dei condizionatori.
E' un problema di distribuzione, non di produzione. Lì si c'è da lavorare

Quote:
Sono scettico, perchè la situazione non è così rosea e non sarà facile adeguare il tutto e declinarlo ad una movimentazione di massa con motorizzazione elettrica.
Serviranno almeno 3 decenni e c'è tempo per adeguare almeno la distribuzione che è quella che al momento crea più problemi e con l'aumentare delle rinnovabili la distribuzione (con sistemi di accumulo, compresi) diventerà sempre più fondamentale

Quote:
Originariamente inviato da Z.e.t. Guarda i messaggi
Le stesse centrali nucleari brutte e cattive che non abbiamo mai avviato in Italia. Siamo sempre un passo avanti.

Elencale per favore.
Nelle grandi metropoli italiane la situazione non è così bella, e anche nei piccoli centri urbani ormai super concentrati si sta andando verso un trasporto più trafficato.

Abito in una città di circa 100k abitanti e ci sono zone con traffico nevralgico e il trasporto pubblico non è ottimizzato
Io a Roma, vivo a Settebagni, quartiere della periferia nord sulla Salaria subito dopo il GRA. Faccio il consulente nelle tlc quindi non lavoro sempre nella stessa società ma in ognica quasi tutte si trovano tra Laurentina, L'EUR e PArco de Medici, tutte a SUD.
Con la macchina impiego tra i 45 minuti e l'ora e mezza, con i mezzi pubblici tra i 45 minuti e l'ora. Con la macchina farei anche circa 90km tra andata e ritorno e a velocità medie da carrozza a 2 cavalli (non motori, quelli veri al trotto). L'ideale è quando lavoro a parco de medici che ho il treno sotto casa che passa ogni 15 minuti e che mi porta in 45 minuti direttamente dentro il centro direzionale, quando invece vado a l'eur o Laurentina devo cambiare e prendere la metro e impiego circa 15 minuti in più.
Ovviamente quando andai via dai miei scelsi un quartiere che potesse mantenermi vicino alle mie frequentazioni, ben collegato al luogo di lavoro, e allo stesso tempo che non costasse troppo. Così la mia scelta è finita su Settebagni dove il treno urbano che vi passa è quello che va all'aeroporto di Fiumicino quindi, diciamo, il più "seguito" da Trenitalia e che ha quasi mai disservizi ed è garantito anche durante lo sciopero, inoltre mi consente di raggiungere la Stazione tiburtina in 20 minuti, o Trastevere in 35, tempi che te li sogni con la macchina. i biglietto costa 1€ o è compreso nell'abbonamento annuale dell'autobus e metro di Roma che costa appena 250€, quello che spenderei in un solo mese in carburante se andassi tutti i giorni con la macchina a lavorare.
Il vero problema è che chi fa le mie scelte sono molto pochi, tutti quelli che conosco si comprano la casa o vanno in affitto, nello stesso quartiere dove vivono i genitori anche se scomodo per andare a lavorare con i mezzi pubblici.

Quote:
E in italia hai centrali a carbone
No, sono state tutte spente o convertite al gas metano, mi pare che ce ne siano ancora un paio accese ma cmq in fase di spegnimento definitivo
__________________
CPU: Intel i7 7700K 4GHz; GPU: Nvidia GForce GTX1080 8GB (MSI ARMOR 8G); RAM: 2x16GB Corsair Vengeance LPX; SSD: Sandisk 250GB+2TB; HDD: 4TB Seagate Barracuda; MTB: Gigabyte GA-Z170X-Gaming 7; MNT: Acer Predator 35" Z35P UW-QHD; CASE: Corsair ATX 780T; Raffreddamento CPU: Corsair Hydro H115i 280mm NAS: Synology DS1513+ 30TB; Int: 104@24Mbps (TIM); TEL: OnePlus 5; Steam: [SMC] BIGC@T
Personaggio è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2021, 20:06   #64
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 14748
Quote:
Originariamente inviato da Tasslehoff Guarda i messaggi
Ehmmm forse perchè hanno bisogno di torri di raffreddamento?
Non credo si possa dire lo stesso di una centrale a carbone...
no, mi sa che non hai capito cosa ho scritto...
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2021, 20:20   #65
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 14748
Quote:
Originariamente inviato da Notturnia Guarda i messaggi
...a me sta bene andare a pile ma allora si mettano i dazi sui prodotti delle nazioni che inquinano più di noi altrimenti è ridicolo...
concordo. E il problema non sono solo le pile ma tutto, e non solo verso la cina.

cmq l'UE sta studiando una "carbon tax" alle frontiere proprio come chiedi: speriamo decidano in fretta.
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2021, 20:33   #66
sbambi
Member
 
L'Avatar di sbambi
 
Iscritto dal: Jun 2005
Città: Maccarese (RM)
Messaggi: 241
Scusate ma io dall’articolo ho capito che le auto elettriche saranno più convenienti non perché calerà il loro costo ma perché il legislatore metterà limiti troppo bassi di CO2 per essere rispettati(di conseguenza maxi multe per i produttori che ricadranno sui consumatori o tasse extra per chi acquista) e ulteriori tasse sui carburanti! Forse al legislatore sfugge(o fa finta di non sapere) che molti l’automobile la comprano e la usano per recarsi al lavoro e per loro(anche per me che lavoro a 15 km da casa e se voglio andare in autobus devo partire anche 1 ora e mezzo prima visto gli orari assurdi dei mezzi pubblici e andare in bici sarebbe un suicidio visto le strade specialmente la notte) e per l’utente medio l’importante è risparmiare! Importa una sega se negli anni si risparmia perché non cambi olio e costa di meno la manutenzione e il motore è più efficiente se per comprare l’auto devo sborsare subito 10/15k euri in più
sbambi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2021, 20:44   #67
deccab189
Senior Member
 
L'Avatar di deccab189
 
Iscritto dal: Jan 2002
Messaggi: 301
Quote:
Originariamente inviato da sbambi Guarda i messaggi
Scusate ma io dall’articolo ho capito che le auto elettriche saranno più convenienti non perché calerà il loro costo ma perché il legislatore metterà limiti troppo bassi di CO2 per essere rispettati(di conseguenza maxi multe per i produttori che ricadranno sui consumatori o tasse extra per chi acquista) e ulteriori tasse sui carburanti! Forse al legislatore sfugge(o fa finta di non sapere) che molti l’automobile la comprano e la usano per recarsi al lavoro e per loro(anche per me che lavoro a 15 km da casa e se voglio andare in autobus devo partire anche 1 ora e mezzo prima visto gli orari assurdi dei mezzi pubblici e andare in bici sarebbe un suicidio visto le strade specialmente la notte) e per l’utente medio l’importante è risparmiare! Importa una sega se negli anni si risparmia perché non cambi olio e costa di meno la manutenzione e il motore è più efficiente se per comprare l’auto devo sborsare subito 10/15k euri in più
Il calo principale sarà dovuto al prezzo delle batterie che calerà. Per alcune tipologie anche nel breve, quindi non credo sia dovuto alla regolamentazione CO2 che comunque è buona cosa (di cui non si parla nell'articolo). Tra qualche anno non ci saranno differenze di prezzo anche per le utilitarie, quindi comprare una a carburante non avrà più senso
deccab189 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2021, 21:28   #68
Pino90
Senior Member
 
L'Avatar di Pino90
 
Iscritto dal: Jan 2015
Messaggi: 2303
Quote:
Originariamente inviato da Personaggio Guarda i messaggi
cut

Bellissimo post. Grazie per la voglia di rispondere.
Pino90 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2021, 22:07   #69
LMCH
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2007
Messaggi: 4303
Quote:
Originariamente inviato da deccab189 Guarda i messaggi
Il calo principale sarà dovuto al prezzo delle batterie che calerà. Per alcune tipologie anche nel breve, quindi non credo sia dovuto alla regolamentazione CO2 che comunque è buona cosa (di cui non si parla nell'articolo). Tra qualche anno non ci saranno differenze di prezzo anche per le utilitarie, quindi comprare una a carburante non avrà più senso
Vorrei fosse così, ma mi sa che saranno invece le limitazioni sulle emissioni spinte a livelli assurdi che renderanno le auto con motore a combustione sempre più costose e "delicate" che a quel punto le auto elettriche saranno competitive (con quelle auto, mica con quelle a motore termico attuali).
LMCH è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-05-2021, 23:13   #70
chaosblade
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2007
Messaggi: 1018
Oneri di sistema aumentati, tessere a volontà e canoni fissi mensili. Non partiamo assolutamente bene
chaosblade è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-05-2021, 07:40   #71
Darkon
Senior Member
 
L'Avatar di Darkon
 
Iscritto dal: Sep 2008
Messaggi: 2676
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
non ho mica capito...
il ciclo diesel è sempre più efficiente del ciclo otto... è una cosa intrinseca
Non lo metto in dubbio in condizioni normali in cui lo accendi e viaggi per tot tempo.

Ma nell'ibrido te lo accendi, lo spengi, lo riaccendi, lo rispengi e così via. Il rischio è che non riesca ad arrivare in temperatura e lavori per gran parte del tempo a regimi a cui un motore termico soffre e il diesel specialmente soffre a minori temperature rispetto a un benzina. Intendiamoci soffre anche un benzina ma tende a subire meno questo spiacevole effetto.
Darkon è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-05-2021, 11:14   #72
!fazz
Moderatore
 
L'Avatar di !fazz
 
Iscritto dal: Nov 2006
Messaggi: 18999
@ personaggio

Quote:
Non voglio fare numeri come hanno fatto gli altri, ma i maggiori picchi potremmo averli solo di notte quando quelli che hanno un garage sicuramente caricheranno l'auto, ma se mediamente si fanno 35km al giorno, mediamente si consumeranno 4/5KWh, il che vuol dire assorbire 2Kwh per 2h, distribuito nell'orario tra le 19 e le 7 di mattina, tranquillamente gestibile, anche fossero 10 milioni
come fai a dire che è tranquillamente gestibile un consumo di 2 KWh (praticamente due terzi della massima potenza elettrica disponibile in un abitazione comune) per ore senza nessun problema?

già qualche anno fà nelle grandi città si sono avuti blackout da sovraccarico di sera per i climatizzatori ed un climatizzatore consuma tanto (ma meno di un auto elettrica) all'avvio ma cala in pochi minuti ad una potenza tutto sommato modesta (il mio ad esempio in mantenimento è sui 280w) qui si parla di ore di consumo e se non vengono implementate soluzioni veicle to grid sono tutte nello stesso orario ovvero chi arriva a casa dal lavoro attacca subito la macchina alla rete

se prendono piede le macchine elettriche servirà un robusto ammodernamento di tutta la grid nazionale dalle centrali, agli elettrodotti fino ai cablaggi dei singoli edifici

pensa solo ad un grosso condominio metti 100 appartamenti con garage se ci metti a caricare 100 auto elettriche in contemporanea anche a bassa potenza, mettiamo a 3 KWh otteniamo una potenza richiesta di 300 KWh

ora sono numeri a caso ma abbastanza ragionevoli 300 KWh di potenza in bassa tensione (edificio residenziale) sono tipo 100 KWh per ogni fase un rapido calcolo (non solo elettrotecnico) supponendo una minima caduta di tensione e una distanza di 2 km dalla cabina di media mi da spannometricamente la necessità di un cavo da oltre 3000 mm2 una cosa impossibile servirebbe almeno una cabina di media per ogni condomio grosso

attualmente la rete residenziale è progettata per un consumo medio delle varie abitazioni che è una frazione dei 3 KWh canonici se la trazione si sposta massicciamente sull'elettrico a batteria è imperativo un massiccio investimento nella rete (e si parla di 9 zeri mica bruscolini) ma anche in un nuovo paradigma di utilizzo dell'energia elettrica dove dovrà essere accettabile che il gestore non ti carichi l'auto quando vuoi tu (un pò come succede in molte aziende energivore)
__________________
"WS" (p280,cx750m,4790k+212evo,z97pro,4x8GB ddr3 1600c11,GTX760-DC2OC,MZ-7TE500, WD20EFRX)
Desktop (three hundred,650gq,3800x+nh-u14s ,x570 arous elite,2x16GB ddr4 3200c16, rx5600xt pulse P5 1TB)+NB: Lenovo p53 i7-9750H,64GB DDR4,2x1TB SSD, T1000
!fazz è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-05-2021, 11:31   #73
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 14748
Quote:
Originariamente inviato da Darkon Guarda i messaggi
Non lo metto in dubbio in condizioni normali in cui lo accendi e viaggi per tot tempo.

Ma nell'ibrido te lo accendi, lo spengi, lo riaccendi, lo rispengi e così via. Il rischio è che non riesca ad arrivare in temperatura e lavori per gran parte del tempo a regimi a cui un motore termico soffre e il diesel specialmente soffre a minori temperature rispetto a un benzina. Intendiamoci soffre anche un benzina ma tende a subire meno questo spiacevole effetto.
ah, nel senso che non si scalda. ok.
avevi scritto che è "efficiente quando raggiunge alte temperature" quando in realtà intrinsecamente lavora a temperature più basse del benzina (gas di scarico più freddi, meno dissipazione, più efficienza)
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-05-2021, 12:33   #74
deccab189
Senior Member
 
L'Avatar di deccab189
 
Iscritto dal: Jan 2002
Messaggi: 301
Quote:
Originariamente inviato da !fazz Guarda i messaggi
@ personaggio



come fai a dire che è tranquillamente gestibile un consumo di 2 KWh (praticamente due terzi della massima potenza elettrica disponibile in un abitazione comune) per ore senza nessun problema?

già qualche anno fà nelle grandi città si sono avuti blackout da sovraccarico di sera per i climatizzatori ed un climatizzatore consuma tanto (ma meno di un auto elettrica) all'avvio ma cala in pochi minuti ad una potenza tutto sommato modesta (il mio ad esempio in mantenimento è sui 280w) qui si parla di ore di consumo e se non vengono implementate soluzioni veicle to grid sono tutte nello stesso orario ovvero chi arriva a casa dal lavoro attacca subito la macchina alla rete

se prendono piede le macchine elettriche servirà un robusto ammodernamento di tutta la grid nazionale dalle centrali, agli elettrodotti fino ai cablaggi dei singoli edifici

pensa solo ad un grosso condominio metti 100 appartamenti con garage se ci metti a caricare 100 auto elettriche in contemporanea anche a bassa potenza, mettiamo a 3 KWh otteniamo una potenza richiesta di 300 KWh

ora sono numeri a caso ma abbastanza ragionevoli 300 KWh di potenza in bassa tensione (edificio residenziale) sono tipo 100 KWh per ogni fase un rapido calcolo (non solo elettrotecnico) supponendo una minima caduta di tensione e una distanza di 2 km dalla cabina di media mi da spannometricamente la necessità di un cavo da oltre 3000 mm2 una cosa impossibile servirebbe almeno una cabina di media per ogni condomio grosso

attualmente la rete residenziale è progettata per un consumo medio delle varie abitazioni che è una frazione dei 3 KWh canonici se la trazione si sposta massicciamente sull'elettrico a batteria è imperativo un massiccio investimento nella rete (e si parla di 9 zeri mica bruscolini) ma anche in un nuovo paradigma di utilizzo dell'energia elettrica dove dovrà essere accettabile che il gestore non ti carichi l'auto quando vuoi tu (un pò come succede in molte aziende energivore)
alcune considerazioni:
la diffusione delle auto elettrica sarà comunque graduale e non veloce come può essere stato per il condizionamento. Questo è dovuto sia al maggiore investimento richiesto che del ciclo di vita che è molto più lungo. Ci sarà tempo per adeguare, non tanto ovviamente ma è sicuramente più prevedibile di una stagione calda improvvisa che invoglia tutti a compare un condizionatore al primo centro commerciale.

Nella tua simulazione, prevedi che ogni giorno tutti abbiano le stesse abitudini nello stesso palazzo o città. Ma non è detto sia così, ci sarà chi effettua ogni giorno 100km, chi ne fa solo 10, chi usa la macchina solo nel weekend. Salvo casi particolari, e utilizzando l'auto per lavoro, dovrai ricaricare quel poco di percentuale che scende o forse meno se le aziende dove si lavora non si doteranno anche loro delel colonnine. Questo per dire che l'utilizzo è molto granulare, ci saranno di sicuro dei picchi ma non della portata che consideriamo adesso. Da questo punto di vista i picchi dei condizionatori (che singolarmente sono più meno energivori delle auto) che sono dettati fa fattori esogeni (meteo e accessibilità) sono più pericolosi delle auto perchè portano la massa di utenti a fare una stessa cosa in preciso momento (difendersi dal caldo). Con le auto anche considerando il rientro verso le 20 (dove c'è maggiore diposnibilità), non è detto che tutte abbiano neccisità di essere caricate o di farlo per lo stesso tempo

Consideriamo anche le possibilità di ricarica aumentaranno: adesso ti rifornisci solo ai distributori, domani mentre fai la tua spesa o vai a vedere un film. Le possibilità aumentano e quindi i picchi si riducono

Ultima modifica di deccab189 : 12-05-2021 alle 13:49.
deccab189 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-05-2021, 18:02   #75
Personaggio
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2013
Messaggi: 2064
Quote:
Originariamente inviato da !fazz Guarda i messaggi
@ personaggio



come fai a dire che è tranquillamente gestibile un consumo di 2 KWh (praticamente due terzi della massima potenza elettrica disponibile in un abitazione comune) per ore senza nessun problema?

già qualche anno fà nelle grandi città si sono avuti blackout da sovraccarico di sera per i climatizzatori ed un climatizzatore consuma tanto (ma meno di un auto elettrica) all'avvio ma cala in pochi minuti ad una potenza tutto sommato modesta (il mio ad esempio in mantenimento è sui 280w) qui si parla di ore di consumo e se non vengono implementate soluzioni veicle to grid sono tutte nello stesso orario ovvero chi arriva a casa dal lavoro attacca subito la macchina alla rete

se prendono piede le macchine elettriche servirà un robusto ammodernamento di tutta la grid nazionale dalle centrali, agli elettrodotti fino ai cablaggi dei singoli edifici

pensa solo ad un grosso condominio metti 100 appartamenti con garage se ci metti a caricare 100 auto elettriche in contemporanea anche a bassa potenza, mettiamo a 3 KWh otteniamo una potenza richiesta di 300 KWh

ora sono numeri a caso ma abbastanza ragionevoli 300 KWh di potenza in bassa tensione (edificio residenziale) sono tipo 100 KWh per ogni fase un rapido calcolo (non solo elettrotecnico) supponendo una minima caduta di tensione e una distanza di 2 km dalla cabina di media mi da spannometricamente la necessità di un cavo da oltre 3000 mm2 una cosa impossibile servirebbe almeno una cabina di media per ogni condomio grosso

attualmente la rete residenziale è progettata per un consumo medio delle varie abitazioni che è una frazione dei 3 KWh canonici se la trazione si sposta massicciamente sull'elettrico a batteria è imperativo un massiccio investimento nella rete (e si parla di 9 zeri mica bruscolini) ma anche in un nuovo paradigma di utilizzo dell'energia elettrica dove dovrà essere accettabile che il gestore non ti carichi l'auto quando vuoi tu (un pò come succede in molte aziende energivore)
Innanzitutto se uno ha un contratto di 3KW la macchina la carica ad 1KWh, altrimenti rischi di superare il tuo assorbimento massimo del contatore e quando succede ti mazzolano di penali (dopo i 3,5KW si disarma proprio) ma poi mica tutti lavorano dalle 9 alle 18, mica tutti impiegano lo stesso tempo per arrivare a lavoro e mica tutti la caricano tutte le notti, molti come ha detto qualcun altro, potrebbero caricare la macchina nella colonnina dell'ufficio. A Roma il 35% degli occupati è impiegata nel commercio: Negozi, Ristoranti, Alberghi, Bar e Pub, ognuno dei quali prevede turni con una moltitudine di orari di lavoro. il 25% lavora nell'edilizia e questi staccano alle 16. Una piccolissima parte è operaio in fabbrica (forse il 5%) anche questi tendenzialmente fanno i turni. Poi ci sono gli impiegati, la maggioranza, ma questi distribuiscono la loro uscita dal lavoro fra le 17 e le 19. Tutto questo è dimostrato anche dal traffico. Le ore di punta sono la mattina tra le 7 e le 10 e la sera tra le 16 e le 20, in alcune vie commerciali il caos è tra le 19 e le 21 quando chiudono i negozi.
Per non parlare poi di quelli che utilizzano i mezzi pubblici, a Roma sono 2 milioni, praticamente il 50% tra residenti, domiciliati e pendolari. Questi la macchina la caricheranno una volta al mese, come farei io per esempio.
Aggiungo epr ultimo, che in garage puoi caricare una sola macchina per famiglia, non tutte. E le famiglie in Italia sono 25 milioni, quanti di questi hanno un box auto?
__________________
CPU: Intel i7 7700K 4GHz; GPU: Nvidia GForce GTX1080 8GB (MSI ARMOR 8G); RAM: 2x16GB Corsair Vengeance LPX; SSD: Sandisk 250GB+2TB; HDD: 4TB Seagate Barracuda; MTB: Gigabyte GA-Z170X-Gaming 7; MNT: Acer Predator 35" Z35P UW-QHD; CASE: Corsair ATX 780T; Raffreddamento CPU: Corsair Hydro H115i 280mm NAS: Synology DS1513+ 30TB; Int: 104@24Mbps (TIM); TEL: OnePlus 5; Steam: [SMC] BIGC@T

Ultima modifica di Personaggio : 12-05-2021 alle 21:49.
Personaggio è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-05-2021, 20:17   #76
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 14748
Quote:
Originariamente inviato da Personaggio Guarda i messaggi
...superare il tuo assorbimento massimo del contatore e quando succede ti mazzolano di penali (dopo i 3,5KW si disarma proprio)
si stacca solo, non c'è nessuna penale.
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-05-2021, 21:48   #77
Personaggio
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2013
Messaggi: 2064
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
si stacca solo, non c'è nessuna penale.
il contatore da 3KW scatta se se si superano i 3.5KW, ma se si superano i 3KW il costo della parte elettrica viene raddoppiato e non della sola eccedenza dei 3KW ma di tutta quanta.
__________________
CPU: Intel i7 7700K 4GHz; GPU: Nvidia GForce GTX1080 8GB (MSI ARMOR 8G); RAM: 2x16GB Corsair Vengeance LPX; SSD: Sandisk 250GB+2TB; HDD: 4TB Seagate Barracuda; MTB: Gigabyte GA-Z170X-Gaming 7; MNT: Acer Predator 35" Z35P UW-QHD; CASE: Corsair ATX 780T; Raffreddamento CPU: Corsair Hydro H115i 280mm NAS: Synology DS1513+ 30TB; Int: 104@24Mbps (TIM); TEL: OnePlus 5; Steam: [SMC] BIGC@T
Personaggio è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-05-2021, 22:54   #78
Z.e.t.
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2012
Messaggi: 1781
Quote:
Originariamente inviato da Personaggio Guarda i messaggi
Innanzitutto se uno ha un contratto di 3KW la macchina la carica ad 1KWh, altrimenti rischi di superare il tuo assorbimento massimo del contatore e quando succede ti mazzolano di penali (dopo i 3,5KW si disarma proprio) ma poi mica tutti lavorano dalle 9 alle 18, mica tutti impiegano lo stesso tempo per arrivare a lavoro e mica tutti la caricano tutte le notti, molti come ha detto qualcun altro, potrebbero caricare la macchina nella colonnina dell'ufficio. A Roma il 35% degli occupati è impiegata nel commercio: Negozi, Ristoranti, Alberghi, Bar e Pub, ognuno dei quali prevede turni con una moltitudine di orari di lavoro. il 25% lavora nell'edilizia e questi staccano alle 16. Una piccolissima parte è operaio in fabbrica (forse il 5%) anche questi tendenzialmente fanno i turni. Poi ci sono gli impiegati, la maggioranza, ma questi distribuiscono la loro uscita dal lavoro fra le 17 e le 19. Tutto questo è dimostrato anche dal traffico. Le ore di punta sono la mattina tra le 7 e le 10 e la sera tra le 16 e le 20, in alcune vie commerciali il caos è tra le 19 e le 21 quando chiudono i negozi.
Per non parlare poi di quelli che utilizzano i mezzi pubblici, a Roma sono 2 milioni, praticamente il 50% tra residenti, domiciliati e pendolari. Questi la macchina la caricheranno una volta al mese, come farei io per esempio.
Aggiungo epr ultimo, che in garage puoi caricare una sola macchina per famiglia, non tutte. E le famiglie in Italia sono 25 milioni, quanti di questi hanno un box auto?
non consideri MAI chi caricherà la macchina anche se non è completamente scarica

E anche i mezzi pubblici se elettrici avranno il loro ciclo di carica quotidiano.

Troppa energia, inutile nascondersi dietro ad un dito
Z.e.t. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-05-2021, 07:16   #79
Darkon
Senior Member
 
L'Avatar di Darkon
 
Iscritto dal: Sep 2008
Messaggi: 2676
Quote:
Originariamente inviato da Z.e.t. Guarda i messaggi
non consideri MAI chi caricherà la macchina anche se non è completamente scarica

E anche i mezzi pubblici se elettrici avranno il loro ciclo di carica quotidiano.

Troppa energia, inutile nascondersi dietro ad un dito
Ma in base a cosa dite troppa energia? Semmai la risposta è "dobbiamo migliorare l'infrastruttura" ma troppa energia è una frase che non può esistere per una civiltà.

Ricordo che attualmente il sistema più condivido di classificazione della civiltà è in base all'energia che riesce ad usare (Scala di Kardašëv):

Tipo I: civiltà in grado di utilizzare tutta l'energia disponibile sul suo pianeta d'origine(4x10^16 watt).
Tipo II: civiltà in grado di raccogliere tutta l'energia della stella del proprio sistema solare (4x10^26 watt).
Tipo III: civiltà in grado di utilizzare tutta l'energia della propria galassia (4x10^36 watt).


Quindi se abbiamo velleità di arrivare a essere almeno una civiltà di tipo 1 abbiamo da migliorare la rete e non certo da fare discorsi della serie "troppa energia".
Darkon è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 13-05-2021, 08:08   #80
Z.e.t.
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2012
Messaggi: 1781
Quote:
Originariamente inviato da Darkon Guarda i messaggi
Ma in base a cosa dite troppa energia? Semmai la risposta è "dobbiamo migliorare l'infrastruttura" ma troppa energia è una frase che non può esistere per una civiltà.

Ricordo che attualmente il sistema più condivido di classificazione della civiltà è in base all'energia che riesce ad usare (Scala di Kardašëv):

Tipo I: civiltà in grado di utilizzare tutta l'energia disponibile sul suo pianeta d'origine(4x10^16 watt).
Tipo II: civiltà in grado di raccogliere tutta l'energia della stella del proprio sistema solare (4x10^26 watt).
Tipo III: civiltà in grado di utilizzare tutta l'energia della propria galassia (4x10^36 watt).


Quindi se abbiamo velleità di arrivare a essere almeno una civiltà di tipo 1 abbiamo da migliorare la rete e non certo da fare discorsi della serie "troppa energia".
Ehm troppa energia in funziona delle risorse in gioco.

Lascia stare le classificazioni da FANTASCIENZA e atteniamoci alla realtà.
Z.e.t. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Leica SL2-S: qualità tedesca per foto e video Leica SL2-S: qualità tedesca per foto e v...
Juice Booster 2 carica i veicoli elettrici con ogni presa della corrente Juice Booster 2 carica i veicoli elettrici con o...
GeForce RTX 3070 Ti, recensione: Founders Edition vs Inno3D X3 OC GeForce RTX 3070 Ti, recensione: Founders Editio...
EnGenius ECS1528P, uno switch PoE a 24 porte ideale per la videosorveglianza EnGenius ECS1528P, uno switch PoE a 24 porte ide...
Sony WF-1000XM4: Noise Cancelling e qualità sonora davvero al top. La recensione Sony WF-1000XM4: Noise Cancelling e qualit&agrav...
Xbox & Bethesda Games Showcase: tutt...
Redfall, svelata l'esclusiva Xbox e PC a...
Forza Horizon 5 è da urlo: in arr...
Halo Infinite confermato per il 2021, il...
Battlefield 2042, il trailer di gameplay...
S.T.A.L.K.E.R. 2 Heart of Chernobyl alla...
Starfield uscirà nel 2022 in escl...
Chrome OS, Google cambia passo: aggiorna...
RISC-V senza limiti, in futuro la vedrem...
Pagati 28 milioni di dollari per volare ...
Mario + Rabbids Sparks of Hope annunciat...
Avatar Frontiers of Pandora: gioco next-...
Rainbow Six Extraction: gameplay e data ...
Netflix e videogiochi, amore a prima vis...
Star Wars Jedi: Fallen Order next-gen: o...
LibreOffice 7.1.4
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
Advanced SystemCare Ultimate
PeaZip
Google Chrome Portable
Driver NVIDIA GeForce 466.77 WHQL
ZoneAlarm Antivirus + Firewall
VLC Media Player
Chromium
Opera Portable
Opera 76
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 06:58.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v
1