Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Off Topic > Discussioni Off Topic > Sport e motori (forum chiuso)

Xiaomi Mi 9T: quando si fa sul serio ma a soli 329 euro. La recensione
Xiaomi Mi 9T: quando si fa sul serio ma a soli 329 euro. La recensione
Xiaomi continua a sfornare smartphone. Ultimo in ordine cronologico è lo Xiaomi Mi 9T che prende quanto di buono fatto con la serie Mi 9, ne propone il design, i materiali, ma sperimenta una fotocamera a pop-up ed una nuova tripla fotocamera di qualità. Il tutto a soli 329€. Ecco la nostra recensione.
Microsoft Surface Studio 2: contenuti e design per una nicchia ben precisa
Microsoft Surface Studio 2: contenuti e design per una nicchia ben precisa
Bello, costoso, originale nelle soluzioni e con un ottimo display: Microsoft Surface Studio 2 è un prodotto difficile da capire ma che si fa apprezzare con il tempo. Ecco il nostro percorso, alla scoperta di pregi, difetti, potenzialità e limiti per un prodotto attualmente con pochissimi concorrenti diretti
Samsung Galaxy Tab S5e, recensione: è questo il miglior tablet Android?
Samsung Galaxy Tab S5e, recensione: è questo il miglior tablet Android?
Samsung Galaxy Tab S5e si configura come una soluzione dal buon rapporto qualità-prezzo all'interno di una fascia di mercato in cui le proposte sono pochissime. E il rapporto qualità-prezzo è effettivamente molto allettante, soprattutto se si considerano lo street-price e la presenza di un display SuperAMOLED di ottima qualità. Nella pagina trovate tutte le nostre considerazioni sul nuovo dispositivi dei coreani.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 03-09-2009, 17:34   #121
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Cellino: "Stipendi abbattuti del 20%"
"Gli stipendi del Cagliari? Sono in linea con quelli dell'anno scorso. E in generale, più che aumentare, i salari dei giocatori sono diminuiti di circa il 20%". Lo ha rivelato il patron rossoblu Massimo Cellino, all'uscita della Lega Calcio: "Il problema è che negli anni scorsi gli stipendi venivano calcolati in base alle dichiarazioni e non sui bilanci, dove si calcolano anche i premi, i diritti di immagine e altre voci. Per quanto possa ridimensionarsi il monte salari delle grandi, il divario resta immenso. Il problema, però, è solo di chi non è grande ma si vuol sentire tale, come gli ex presidenti di Napoli e Fiorentina.... Siamo una realtà medio-piccola: per noi è più facile retrocedere che vincere lo scudetto. Prima al giovedì o al venerdì guardavo sempre chi erano gli arbitri delle partite, ora non lo faccio più perchè mi sento rassicurato".
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-09-2009, 17:37   #122
conan_75
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2002
Città: Cagliari
Messaggi: 15418
Se quelli stipendi sono lordi Ragatzu guadagna meno di me...
__________________
Vendo Seasonic Prime Gold 650W
conan_75 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-09-2009, 08:54   #123
$!/\/\o
Senior Member
 
L'Avatar di $!/\/\o
 
Iscritto dal: Sep 2000
Città: Bologna,Sardo inside.
Messaggi: 1593
Quote:
Originariamente inviato da conan_75 Guarda i messaggi
Se quelli stipendi sono lordi Ragatzu guadagna meno di me...
e noi dobbiamo crederci? non scherziamo...
__________________
Pc: HX650 Intel i5 2500k, asus P8z68 vlx, Cucore 5770 1gb, ssd 830 128gb,cm storm spawn, monitor....?.
$!/\/\o è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-09-2009, 11:20   #124
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Belen Rodriguez cacciata da Cellino
AGLIARI, 5 settembre - Una serata diversa, divertente, all'insegna della musica. E' questa l'atmosfera che si respirava ieri sera al centro sportivo Er*cole Cellino di Assemini in Sardegna. Nei panni del perfetto rocker si è presentato il padroni di casa Massimo Cellino, presidente del Cagliari calcio, l'unico presi*dente-musicista della serie A.

TANTE STAR MUSICALI - Cellino, assieme alla sua rock band Maurilius, si è esibito alla chitarra davanti a circa duemila ospiti. A dividere il palco con la band del presidente del Cagliari c'erano anche rappresentanti dei Negramaro, Vi*brazioni, Prozac+ ad al*tri musicisti.

BELEN 'ESONERATA' - Fra gli ospiti della serata figurava anche Be*len Rodriguez che però è stata 'eso*nerata' dal numero uno rossoblù. Al suo arrivo ad Assemini la soubrette ha avuto qualche atteggia*mento che probabilmen*te non è stato particolar*mente gradito dal padro*ne di casa che le ha indi*cato l'uscita. Un malinte*so che non ha comunque rovinato la serata.


contenti i presenti immagino,almeno avranno assistito al concerto di cellino
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-09-2009, 13:14   #125
Sallino
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2008
Città: Sardegna
Messaggi: 2010
Quote:
Originariamente inviato da juninho85 Guarda i messaggi
Belen Rodriguez cacciata da Cellino
AGLIARI, 5 settembre - Una serata diversa, divertente, all'insegna della musica. E' questa l'atmosfera che si respirava ieri sera al centro sportivo Er*cole Cellino di Assemini in Sardegna. Nei panni del perfetto rocker si è presentato il padroni di casa Massimo Cellino, presidente del Cagliari calcio, l'unico presi*dente-musicista della serie A.

TANTE STAR MUSICALI - Cellino, assieme alla sua rock band Maurilius, si è esibito alla chitarra davanti a circa duemila ospiti. A dividere il palco con la band del presidente del Cagliari c'erano anche rappresentanti dei Negramaro, Vi*brazioni, Prozac+ ad al*tri musicisti.

BELEN 'ESONERATA' - Fra gli ospiti della serata figurava anche Be*len Rodriguez che però è stata 'eso*nerata' dal numero uno rossoblù. Al suo arrivo ad Assemini la soubrette ha avuto qualche atteggia*mento che probabilmen*te non è stato particolar*mente gradito dal padro*ne di casa che le ha indi*cato l'uscita. Un malinte*so che non ha comunque rovinato la serata.


contenti i presenti immagino,almeno avranno assistito al concerto di cellino
Ahahahahahahahahaha Cellino è proprio un grande......

Ieri sera avete visto la partita dell'under 21? Tra i "salvabili" c'era anche Ariaudo, imho il migliore in campo dell'Italia...
__________________
Case: Antec 300; PSU: CoolerMaster 650W; Motherboard: ASUS M3A78; CPU: AMD Phenom II X3 720 2.8 ghz; RAM: Corsair 4 GB DDR2 800; VGA: Sapphire Radeon HD4850 512MB; HDD: WD CB 640 GB; Audio: SB Audigy SE; Monitor: Philips 220C1 22"; SO: Windows 7 Pro 64 bit -Forza Cagliari!!!-
Sallino è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-09-2009, 15:04   #126
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
http://unionesarda.ilsole24ore.com/A...rticolo/143022
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-09-2009, 17:20   #127
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Unione Sarda - Un Cagliari nuovo a Firenze
Verso Firenze con la coscienza di chi sa di aver lavorato bene. Un'altra squadra toscana, questa volta la più forte, sulla strada del Cagliari, che martedì ripartirà di slancio per preparare al meglio la sfida del Franchi. Non c'è stato nemmeno il tempo di arginare le polemiche seguite alla sconfitta interna contro il Siena, perché in settimana è accaduto di tutto: buone cattive (qualche acciaccato di troppo) e buone nuove.
IL RINFORZO La notizia positiva è rappresentata dall'arrivo in rossoblù di Dessena, un giocatore che potrebbe dare la possibilità ad allenatore tecnico e tifosi di smettere di rimpiangere, questa volta definitivamente, la partenza di Fini. Con Barone e l'ex sampdoriano, il centrocampo sembra aver recuperato sotto l'aspetto tecnico (ma anche in prospettiva) i punti persi con l'addio dell'esterno di Sorso, autore, proprio al Sant'Elia, con la sua nuova maglia bianconera del Siena, di una gara perfetta. La settimana rossoblù ha detto che il Cagliari sta bene: Allegri ha lavorato parecchio per ridare un senso alle fasce, cercando di rimodellare lo schieramento, in modo che la manovra risulti ragionata e fluente come era accaduto nella scorsa stagione.
IL NUOVO ASSETTO Sfumato l'arrivo di Ariaudo, c'è da consolarsi con uno dei centrocampisti italiani più promettenti, quel Daniele Dessena voluto e desiderato sin dall'inizio dell'estate. L'ideale sarebbe stato Bentivoglio, più simile per caratteristiche tecniche e balistiche a Fini, ma il “cagnaccio” emiliano porterà sicuramente maggiore quantità alla linea di mezzo della squadra di Allegri. Tante facce nuove, una difesa di ricucire e un attacco da definire: la sosta per l'impegno della Nazionale arriva quanto mai propizia per l'allenatore di Livorno. Allegri avrà tanto da provare e riprovare in questi giorni.
DIFESA Astori e Lopez funzionano ma hanno bisogno di maggiore intesa e tempo per trovare i meccanismi perfetti. Impossibile, a questo punto, un reinserimento di Canini, retrocesso da Allegri, che ormai gli preferisce sistematicamente Astori. Il capitano dal canto suo è un diesel che ha bisogno di rodaggio, soprattutto ad inizio stagione. Da parte sua Lopez garantisce l'impegno: con l'utilizzo continuo i risultati sono assicurati.
CENTROCAMPO C'è tantissimo da fare, anche perché il rimpiazzo di Fini non è certo Dessena, ma lì in mezzo adesso c'è abbondanza e all'ex tecnico del Sassuolo serviranno tante prove per trovare un assetto ideale che garantisca, spinta, copertura e una rotazione della palla che dia il là alle azioni d'attacco del Cagliari.
ATTACCO Si parla di gol e vengono in mente i nodi da sciogliere: non c'è Acquafresca, giocatore da dimenticare in fretta. Ci sono però quattro attaccanti in grado di fare la differenza. Nenè il nuovo che avanza (e scalpita), più i “vecchi” Jeda, Larrivey e Matri. Il capocannoniere dell'ultimo torneo portoghese progredisce costantemente, elabora in allenamento e in gara e se utilizzato entra subito nel vivo dell'azione. Dopo la parentesi Larrivey, adesso il favorito per una maglia da titolare appare proprio l'ex milanista. Il suo partner dovrebbe essere Jeda, l'unico sui livelli della passata stagione. Matri e l'argentino, che comunque non lesinano impegno, partirebbero così dalla panchina. Magari senza nascondere la speranza di mettere in difficoltà Allegri per le scelte di domenica
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-09-2009, 17:24   #128
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Assolutamente da non perdere il film su Carlo Petrini
Lunedì 14 settembre, alle ore 21, su CURRENT TV (canale 130 della piattaforma SKY ITALIA) andrà in onda

"CENTRAVANTI NATO", Il lato oscuro del calcio secondo Carlo Petrini. Questo è un film di Gian Claudio Guiducci prodotto dalla Blue Suede Shoots nel 2008.

Guarda il videogià dalla sua visione si vengono a conoscere altri momenti oscuri della storia del nostro calcio, dove guarda caso, tra i protagonisti in negativo ci sono Juventus e Bettega.



23 Marzo 1980. Un pullman corre sull’autostrada, all’interno ci sono dei calciatori.
La radio sul pullman è accesa, sta annunciando che la Guardia di Finanza sta per arrestare i giocatori del Bologna. Seduti in fondo ce ne sono sei che stanno morendo di paura. Uno di loro è Carlo Petrini, centravanti di serie A, ormai sulla via del tramonto.
Da qui, Petrini ripercorre i principali momenti di una vita intensa e a tratti incredibile. Il primo rapporto con il doping, l’esordio in serie A con il Milan di Nereo Rocco, l’incredibile annata nella Roma ’75-’76, il maxi scandalo delle scommesse clandestine e partite truccate del 1980
Con interventi di Rino Tommasi, Paolo Rossi, Sandro Donati (uno dei maggiori esperti mondiali di lotta al doping), Arcadio Spinozzi (compagno di squadra di Petrini nel Bologna), Alessandro Castellucci (autore/attore monologo teatrale) ed altri ancora (Violanews)

io lessi il libro,il film lo riporta appieno ve lo consiglio...ci dovrebbe essere qualche riferimento anche sulla nostra vicenda se non ricordo male
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-09-2009, 20:43   #129
Solertes
Senior Member
 
L'Avatar di Solertes
 
Iscritto dal: Sep 2001
Città: Sardinia - TrollKillah user
Messaggi: 3755
Quote:
Originariamente inviato da juninho85 Guarda i messaggi
lazzari ha il potenziale per diventare forte quanto fini se non di più,bisogna avere pazienza e fiducia in lui,l'anno scorso quando è stato chiamato in causa poche volte ha deluso
per la punta si tratta soltanto di definire una volta per tutte le gerarchie
E' possibile, ma Fini era bello e pronto....comunque sono contento che si sia preso Dessena.....e sono curiosissimo di vedere Mario Brckj...insomma quello li

Ho visto la partita con il Siena...a parte la qualità del gioco le confermate doti di Larrivey mi è piaciuto Nenè...chissà

Comunque se la squadra cominciasse a correre e girare....darei una altra chance a Joaquin
__________________
"Il silenzio è la più perfetta espressione del disprezzo." - « Tancas serradas a muru Fattas a s'afferra afferra Si su chelu fit in terra L'aiant serradu puru » - vedere avvinazzati darsi arie da sommelier non ha prezzo -
Solertes è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-09-2009, 20:45   #130
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Quote:
Originariamente inviato da Solertes Guarda i messaggi
darei una altra chance a Joaquin
col cavolo!
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-09-2009, 20:47   #131
Solertes
Senior Member
 
L'Avatar di Solertes
 
Iscritto dal: Sep 2001
Città: Sardinia - TrollKillah user
Messaggi: 3755
Quote:
Originariamente inviato da juninho85 Guarda i messaggi
col cavolo!
Magari quello lo butta dentro

Poveraccio....si danna l'anima....purtroppo con poco costrutto....però se invece di fischiarlo lo si incoraggiasse e segnasse qualche goal....lo si potrebbe vendere bene
__________________
"Il silenzio è la più perfetta espressione del disprezzo." - « Tancas serradas a muru Fattas a s'afferra afferra Si su chelu fit in terra L'aiant serradu puru » - vedere avvinazzati darsi arie da sommelier non ha prezzo -
Solertes è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-09-2009, 21:43   #132
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Quote:
Originariamente inviato da Solertes Guarda i messaggi
Magari quello lo butta dentro

Poveraccio....si danna l'anima....purtroppo con poco costrutto....però se invece di fischiarlo lo si incoraggiasse e segnasse qualche goal....lo si potrebbe vendere bene
meno male...pensavo fossi serio
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-09-2009, 22:44   #133
Sallino
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2008
Città: Sardegna
Messaggi: 2010
Piccola curiosità

Niccolai: "Kaladze? Ora non si parlerà più solo di me"

E arrivò il giorno felice di Comunardo Niccolai. "Kaladze? Adesso non si parlerà più solo di me, è bene che qualcuno ripeta le mie prodezze". Infierisce l'ex difensore del Cagliari, l'artista dell'autorete, come è passato alla storia. A gara finita scherza sulle tremende traiettorie dei suoi colpi di testa determinate dalla piega dei radi capelli o dalla conformazione del cranio. "Chi lo sa? Ma Ferri ne fece di più - riporta Ansa - ma ci si ricorda solo di me per uno bellissimo con la Juve".

Da tuttomercatoweb
__________________
Case: Antec 300; PSU: CoolerMaster 650W; Motherboard: ASUS M3A78; CPU: AMD Phenom II X3 720 2.8 ghz; RAM: Corsair 4 GB DDR2 800; VGA: Sapphire Radeon HD4850 512MB; HDD: WD CB 640 GB; Audio: SB Audigy SE; Monitor: Philips 220C1 22"; SO: Windows 7 Pro 64 bit -Forza Cagliari!!!-
Sallino è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 07-09-2009, 10:14   #134
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Unione Sarda - Le staffette di Allegri
Ben venga la concorrenza, ripetono spesso (e volentieri?) i diretti interessati. Tra i due gode comunque l'allenatore, che in questo modo può scegliere in base allo stato di forma, al tipo ti partita che intende affrontare o alle caratteristiche tecniche dell'avversario. E chissà se Dessena e Barone (giusto per citare i più attuali) saranno davvero entusiasti di doversi contendere il posto ogni domenica.
Ballottaggio tra due pezzi da novanta nel ruolo di mezzala destra, ma non sarà l'unico che accompagnerà il Cagliari alla ripresa del campionato dopo la pausa per la Nazionale. In attacco il valzer delle punte non si è fermato nemmeno con le vacanze estive, e l'arrivo di Nenè e il ritorno di Larrivey hanno rimesso in gioco gli equilibri tattici e le gerarchie. Poi c'è Canini, che saltato il trasferimento alla Lazio, spera di recuperare terreno su Astori (ora è lui il titolare) al centro della difesa. E che affollamento a centrocampo. Certo le alternative non mancano ad Allegri, che già questa settimana dovrà prendere decisioni eccellenti in vista della sfida contro la lanciatissima Fiorentina. Ventata nuova dopo la batosta con il Siena complice anche il colpo di coda del mercato che si è chiuso lunedì scorso con l'ingaggio di Dessena. L'ex sampdoriano (aspettando l'esplosione di Nenè) è forse il gioiello più pregiato della campagna acquisti rossoblù di quest'estate e non a caso inseguito da diversi club. Lo è allo stesso tempo Barone, campione del mondo in carica, in leggero declino negli ultimi anni, ma le sue qualità non si discutono affatto. Due pezzi da novanta, insomma, abili negli inserimenti in area e disposti a ramazzare in fase di non possesso palla. Entrambi, però, danno il meglio sul centrodestra, difficilmente quindi giocheranno contemporaneamente. «Barone è ancora alla ricerca della condizione migliore», ha ribadito martedì scorso Allegri che, infatti, la domenica precedente al Sant'Elia gli ha preferito Biondini. «Sinora non ho saltato un allenamento proprio per farmi trovare pronto qualora avessi cambiato squadra», ha tenuto a precisare Dessena il giorno della sua presentazione ad Assemini. Assai probabile l'esordio domenica a Firenze dell'ultimo arrivato. Ma la sensazione è che il ballottaggio tra i due (salvo clamorosi colpi di scena, magari alla riapertura del mercato a gennaio) si trascinerà per tutto il campionato.
Centrocampo in continuo movimento. A trecentosessanta gradi. Dopo una breve parentesi da mezzala destra, Biondini (tra i rossoblù più in forma) è stato nuovamente dirottato sul centrosinistra dove si consumerà un altro ballottaggio prestigioso. Tra Biondini appunto e Lazzari, due giocatori completamente diversi. Il romagnolo garantisce più quantità nella parte nevralgica del campo durante la manovra difensiva, nell'ultimo anno e mezzo, tuttavia è migliorato tantissimo anche negli inserimenti e al tiro (il gol alla Juve è ancora scolpito nel cuore di tutti i tifosi rossoblù). L'ex atalantino è più regista, ma il meglio di sé nel Cagliari lo ha dato proprio nel ruolo di interno sinistro. Piacciono entrambi ad Allegri che dallo scorso campionato li alterna dosando energie («visto il tipo di gioco che faccio il dispendio è notevole», ama ripetere il tecnico livornese) e scegliendoli anche in base all'andamento della partita.
Novità in vista in attacco. Dopo due domeniche da titolare, a Firenze Larrivey potrebbe cedere il testimone a Matri che andrebbe così a ricomporre con Jeda la coppia che ha trascinato la squadra a suon di gol nel finale della passata stagione. È forse questo il duello più delicato, visto lo score del Cagliari sotto porta (un gol, su rigore, nelle prime tre partite stagionali, compresa la Coppa Italia). L'argentino non ha convinto sinora, così Allegri sembra orientato a rilanciare Matri che pure vede come seconda punta (come Jeda).
La griglia difensiva sembra essere la più stabile una volta promosso titolare Astori. L'allenatore in questo momento non ha alcuna intenzione di cambiare nonostante i tre gol (tutti nati tra l'altro sugli sviluppi di calci piazzati) subiti due domeniche fa contro il Siena per garantire continuità al reparto. Intanto Canini scalpita in panchina, e con lui pure Marzorati.

La Nuova Sardegna - Il sogno di Dessena
Ligabue, si metta pure l’anima in pace. Una vita da mediano non fa per lui. «Sono un cagnaccio», ha detto Daniele Dessena. Dal dire al fare: nel debutto di giovedì scorso a Terralba con i dilettanti della selezione Oristanese, il messaggio è stato chiaro: l’azzurrino ha gamba, tecnica, proposizione offensiva. E condizione: «A Moena con la Samp non ho saltato un allenamento».
Comunque, se c’è da metterla sull’agonismo, risponde presente. In mezzo al campo sa anche fare “legna”. Ma non solo quello. «Mi inserisco, cerco il tiro, sono propositivo e non mollo mai».
Salvezza e mondiali. Dessena ha un menù col sorriso. Sì, l’acquisto last minute del Cagliari, sgrana spesso il bel faccione da ragazzo semplice e pulito. Che non vuol perdere il treno giusto. Quello, per capirci, che porta ai mondiali in Sud Africa. E sì, la partita vera, subito dopo la salvezza conquistata con i rossoblù, per il ragazzone che ha stregato Cellino, è questa: «Come tutti, alla nazionale ci penso eccome. Ma prima viene l’obiettivo salvezza: prima la conquistiamo meglio è. Così, poi - dice Dessena, che ha scelto la maglia numero quattro - possiamo levarci qualche soddisfazione. Dopo il bel gioco e il nono posto della stagione i tifosi se lo aspettano».
In tanti a centrocampo. Allegri ha le pedine adatte, da qui a gennaio, per un centrocampo duttile, solido e tecnico. Con l’infermeria finalmente vuota, le ipotesi si sprecano. Conti in regia, Lazzari e Parola che si sfidano per la corsia sinistra, Biondini e Barone per quella destra. Oltre al Primavera Cotza, stabilmente aggregato alla prima squadra, ci sono anche Brkljca e Sivakov. E Dessena. Il tecnico dovrà trovare i giusti equilibri, in campo e nello spogliatoio. «Sono abituato alla concorrenza, alla Samp ho giocato ovunque. E devo dire grazie sia a Mazzarri, sia a Del Neri: mi hanno insegnato a lavorare e soffrire dando il massimo in qualsiasi zona del centrocampo». scandisce. Mica male per uno che ha avuto anche Ballardini per allenatore: «Sì, il mister mi ha seguito quando è arrivato alle giovanili del Parma. Sei mesi appena ma abbastanza per capire quale sia la sua filosofia».
Nonno planargino. Daniele Dessena ha radici sarde. Nonno Antonio di Benettutti, 81 anni, segue le gesta del nipote calciatore passo passo. A Parma, per stare in famiglia, l’ex Parma e Samp ha uno zio matto per i quattro mori. «Sì, zio Alberto tifa Cagliari in maniera sfegatata. Ho dovuto sempre recuperargli una maglia. Quali? Per adesso, ha quelle di Lopez e Acquafresca».
Famiglia allargata. Daniele Dessena è già entrato nei ritmi dello “spogliatoio”. E ha capito al volo l’atmosfera del gruppo Allegri: «Ero in ritiro con l’under 21 quando si è aperta la trattativa. Ero in camera e ho sentito bussare: erano Pisano e Acquafresca, felici di dirmi che a Cagliari avrei trovato il posto ideale per crescere. Poi - aggiunge l’ex doriano - anche mister Zola mi aveva descritto per bene la piazza». Una piazza ambiziosa che deve ancora digerire la partenza di Fini, Bianco e Acquafresca. «Il passato serve per ricordarci gli errori. Ma sono convinto che questa squadra ha carte importanti. Ho visto il buon pareggio di Livorno, poi c’è stata la sconfitta col Siena. Non starei a pensarci tanto: qui ho trovato il miglior allenatore dello scorso anno, tanti giovani promettenti, un gruppo di compagni esperti e disponibili con me. Sono voglioso di mettermi in discussione. Per me Cagliari è un trampolino di lancio molto importante».
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 07-09-2009, 10:42   #135
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Il Sardegna - A Firenze si cambia ancora
La continuità? Il cambiamento. Paradosso rossoblù, che va ad intaccare una delle massime degli sport d'equipe: squadra che vince non si cambia Che si impara da bambini,un po' come mano, rigore, batto. Allegri, invece, che si vinca
o che si perda, è un anno ormai che si ritrova costretto a cambiare formazione ogni domenica. Non tanto per spiazzare avversari o giornalisti intenti a indovinare gli undici titolari conanticipo. Ma infortuni, ammonizionistati di forma da valutare.
E adesso, soprattutto, una squadra più che altro da scoprire. Insomma, Allegri deve ancora capire che giocattolo ha in
mano e come farlo funzionare. Tutto in regola anche se la continua ricerca degli equilibri può complicare le cose, un po' come è avvenuto contro il Siena. L'importante, comunque, è non esagerare. Come nelle ultime sette gare dello scorso campionato: variazioni di formazione contro il Napoli, contro la Sampdoria, 4 col Palermo, con la Roma, 4 con la Reggina,
4 con l'Inter, 5 con l'Udinese sonostate davvero troppe. Il risultato, poi, fu 19 reti subite in appena sei partite.
Un dramma che se scampato avrebbe portato i rossoblù ai primissimi posti. In generale, solo in occasione della quinta e
sesta giornata Allegri ha presentato la stessa formazione. Ma tutto ciò è acqua passata, e chiunque metterebbe la firma
per ripercorrere il cammino dello scorso anno. È iniziata una nuova stagione e il tecnico rossoblù nelle prime due gare
di campionato ha già cambiato la sua formazione. Contro il Livorno tra i titolari compariva Barone. Nella gara successiva
contro il Siena è tornato Biondini a centrocampo, con l'ex del Torino in panchina. Non una bocciatura, sia chiaro. ��arone è
un nuovo innesto, Biondini è quasi inamovibile da due anni a questa parte. In genere, è una continua ricerca di equilibri. si
tratta, stavolta, di inserire in un assetto in parte già ben definito, quello dello scorso anno, i giocatori giusti. Cercati e ricercati e presi soprattutto per la fase di costruzione di gioco e per la finalizzazione, viste le cessioni di Fini e Acquafresca. Ci sono i nuovi, come Barone, Dessena e Nenè, che hanno bisogno di tempo per capire come muoversi e di trovare la sintonia con i nuovi compagni. Ma visti i primi risultati dovranno apprendere molto in fretta. Già dalla prossima domenica Allegri potrebbe pensare di inserire Daniele Dessena a centrocampo. Giocatore fortemente voluto dal tecnico in grado di offrire buona tecnica, ritmo e inserimenti. quelli che sono mancati spesso contro il Siena, soprattutto nell'arco del secondo tempo. Anche in attacco l'allenatore di Livorno potrebbe rimettere Larrivey in panchina e riproporre Matri, che in settimana
cercherà di smaltire i problemi muscolari. Ma anche Nenè potrebbe essere tra gli eletti che dovrebbero affiancare Jeda.e
il gioco aereo del Cagliari prima era un problema, ora non lo è più. Perchè anche se il brasiliano non è una torre sa dominare egregiamente l'altezza. Nei venti minuti giocati contro il Siena
di Giampaolo è apparso tutt'altro che impreparato al calcio italiano. Allegri potrebbe anche pensare di inserirlo da subito e far contento così il presidente. Ma la sua vera formazioneil tecnico, la deve ancora scoprire. Per questo sarà un'altra
settimana di lavoro importante per decidere chi schierare contro la Fiorentina. Poi ci saranno Inter, Bari e Parma per chiudere settembre. Il mese, possiamo dire, per ora più sfortunato delle squadre di Allegri. Che le sue pedine le ha tutte finalmente. tra due prove durissime. sperando di poter dire al più presto:
����quadra che vince non si
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 07-09-2009, 11:11   #136
Sallino
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2008
Città: Sardegna
Messaggi: 2010
Contro la Fiorentina spero di vedere Dessena e Nene titolari... E magari anche Marzorati...
__________________
Case: Antec 300; PSU: CoolerMaster 650W; Motherboard: ASUS M3A78; CPU: AMD Phenom II X3 720 2.8 ghz; RAM: Corsair 4 GB DDR2 800; VGA: Sapphire Radeon HD4850 512MB; HDD: WD CB 640 GB; Audio: SB Audigy SE; Monitor: Philips 220C1 22"; SO: Windows 7 Pro 64 bit -Forza Cagliari!!!-
Sallino è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 07-09-2009, 21:04   #137
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Pisano fuori per un mese
Brutta tegola per i sardi in vista della prossima sfida con la Fiorentina. Francesco Pisano, che negli ultimi allenamenti aveva lavorato a parte, oggi è stato sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato una lesione alla rotula del ginocchio destro.

Il difensore, che inizialmente sembrava avesse subito un infortunio meno grave, dovrà stare fermo per circa un mesetto. Il giocatore salterà così la trasferta di domenica a Firenze e almeno le altre tre partite in programma a settembre con Inter, Bari e Parma.


evviva,marzoratti sulla destra per un mese!
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 07-09-2009, 21:05   #138
juninho85
Bannato
 
L'Avatar di juninho85
 
Iscritto dal: Mar 2004
Città: Galapagos Attenzione:utente flautolente,tienilo a mente
Messaggi: 28577
Quote:
Originariamente inviato da Sallino Guarda i messaggi
Contro la Fiorentina spero di vedere Dessena e Nene titolari... E magari anche Marzorati...
CUGURRA!!!!
juninho85 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 07-09-2009, 22:47   #139
$!/\/\o
Senior Member
 
L'Avatar di $!/\/\o
 
Iscritto dal: Sep 2000
Città: Bologna,Sardo inside.
Messaggi: 1593
Quote:
Originariamente inviato da juninho85 Guarda i messaggi
CUGURRA!!!!
daiii vabhe lui voleva vederlo come centrale...non come trerzino
__________________
Pc: HX650 Intel i5 2500k, asus P8z68 vlx, Cucore 5770 1gb, ssd 830 128gb,cm storm spawn, monitor....?.

Ultima modifica di $!/\/\o : 07-09-2009 alle 23:06.
$!/\/\o è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 07-09-2009, 23:04   #140
Sallino
Senior Member
 
Iscritto dal: Sep 2008
Città: Sardegna
Messaggi: 2010
Quote:
Originariamente inviato da $!/\/\o Guarda i messaggi
daiii vabhe lui volevo vederlo come centrale...non come trerzino
Ahahaahahahahaha si infatti volevo vederlo come centrale... Mica avrei tolto il posto a Pisano o Agostini sulle fasce... Ma in mezzo al posto di Astori sarebbe andato bene... Secondo me... Poi vabbè con la sfiga per l'infortunio di Pisano ora almeno potremo vederlo
__________________
Case: Antec 300; PSU: CoolerMaster 650W; Motherboard: ASUS M3A78; CPU: AMD Phenom II X3 720 2.8 ghz; RAM: Corsair 4 GB DDR2 800; VGA: Sapphire Radeon HD4850 512MB; HDD: WD CB 640 GB; Audio: SB Audigy SE; Monitor: Philips 220C1 22"; SO: Windows 7 Pro 64 bit -Forza Cagliari!!!-
Sallino è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Xiaomi Mi 9T: quando si fa sul serio ma a soli 329 euro. La recensione Xiaomi Mi 9T: quando si fa sul serio ma a soli 3...
Microsoft Surface Studio 2: contenuti e design per una nicchia ben precisa Microsoft Surface Studio 2: contenuti e design p...
Samsung Galaxy Tab S5e, recensione: è questo il miglior tablet Android? Samsung Galaxy Tab S5e, recensione: è que...
Motorola One Vision: display 21:9 e foro possono bastare? La recensione  Motorola One Vision: display 21:9 e foro possono...
(Anteprima) Hasselblad X1D II 50C, medio formato svedese atto secondo (Anteprima) Hasselblad X1D II 50C, medio formato...
Nuova Tesla Roadster: i propulsori Space...
Fino al 29 settembre Cortona On The Move...
WhatsApp: a rischio malware le foto salv...
CPU Ryzen 3000 e schede madri MSI X570: ...
Amazon Prime Day: le offerte valide fino...
Sony A7 R IV: 'The Resolution Beast' da ...
Galileo down dallo scorso 11 Luglio, ecc...
PES 2020 avrà la Juventus in escl...
TIM regala 5 Euro di ricarica con PayPal...
ID-Cooling presenta il dissipatore IS-50...
Apex Legends: adesso i cheater giocano t...
Qualcomm Snapdragon 855 Plus: nuovo proc...
Anche per le CPU Ryzen 3000 AMD offre il...
Amazon sta progettando il robot definiti...
Extension Rod e custodia subacquea espan...
SuperRam
Chromium
SmartFTP
Paint.NET
Dropbox
Process Lasso
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
OCCT
Windows 10 Manager
Opera Portable
IObit Uninstaller
AIDA64 Extreme Edition
Firefox Portable
Opera 62
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 17:37.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v