Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > Articoli

Snapdragon 8 Gen 1 Preview: il cuore degli smartphone Android del 2022
Snapdragon 8 Gen 1 Preview: il cuore degli smartphone Android del 2022
Atteso negli smartphone Android top di gamma del 2022, la nuova piattaforma SoC Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 si candida a rendere disponibili smartphone sempre più potenti, oltre che attenti ai consumi. Abbiamo avuto modo di misurarne alcune delle prestazioni velocistiche in una prevew svolta allo Snapdragon Tech Summit 2021
Asus ROG Swift PG32UQX: il monitor che ha tutto!
Asus ROG Swift PG32UQX: il monitor che ha tutto!
Asus ROG Swift PG32UQX è un monitor da 3500 Euro progettato con un'idea chiara in mente: avere tutte, ma proprio tutte, le caratteristiche tecniche richieste dai giocatori, limiti di bandwidth permettendo...
Processori Intel Core 12000 Alder Lake: quanto incidono gli E-Core?
Processori Intel Core 12000 Alder Lake: quanto incidono gli E-Core?
La principale novità dei processori Intel Core di 12-esima generazione è la loro architettura di tipo ibrido che vede P-core affiancati a E-core. I secondi sono più efficienti ma meno potenti in assoluto, contribuendo però alle elevate prestazioni complessive di cui sono capaci queste CPU. Quanto incidono sulle prestazioni complessive e cosa succede se li disabilitiamo?
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 17-09-2021, 22:04   #81
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4784
Quote:
Originariamente inviato da MaxVIXI Guarda i messaggi
mi fa tenerezza chi pensa di poter risparmiare caricando la tesla alla corrente di casa, primo ci vuole un contatore superiore ai 6 kw con ulteriore salato aggravio sul costo finito del kw/h, secondo, anche la wall box di tesla è una non soluzione. cito dalle faq di un sito dedicato solo alle auto elettriche già citato prima.
No, non ci vuole un contatore oltre i 6kW di potenza. Conosco molte persone che ricaricano veicoli elettrici a casa con contatore da 3kW o 4,5Kw; a mio avviso un po' pochino ma se va bene a loro non c'è problema.
Io avevo già un contatore a 6kW a casa; ho semplicemente acquistato una wallbox monofase, fatto rifare parte di impianto all'elettricista per collegare in norma di legge e in sicurezza la wallbox e uso quella per ricaricare dando alla macchina poco meno di 4kW (carico a 16A). Questa potenza mi è più che sufficiente per ricaricare indicativamente una volta ogni 10 giorni (ricarico anche fuori casa), senza nessun tipo di limitazione su quello che faccio in appartamento. L'unica accortezza, dato che non ho potuto installare un bilanciatore (non passavano due cavi di sezione adeguata per via delle canaline piccole), è quella che quando ricarico la vettura evito di far andare lavatrice e lavapiatti contemporaneamente.
Il passaggio da 3kW a 6kW di potenza domestica ha un costo addizionale mensile pari a 6€ sulla bolletta
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 17-09-2021, 23:56   #82
Notturnia
Senior Member
 
L'Avatar di Notturnia
 
Iscritto dal: May 2008
Messaggi: 6252
Quote:
Originariamente inviato da Paolo Corsini Guarda i messaggi
No, non ci vuole un contatore oltre i 6kW di potenza. Conosco molte persone che ricaricano veicoli elettrici a casa con contatore da 3kW o 4,5Kw; a mio avviso un po' pochino ma se va bene a loro non c'è problema.
Io avevo già un contatore a 6kW a casa; ho semplicemente acquistato una wallbox monofase, fatto rifare parte di impianto all'elettricista per collegare in norma di legge e in sicurezza la wallbox e uso quella per ricaricare dando alla macchina poco meno di 4kW (carico a 16A). Questa potenza mi è più che sufficiente per ricaricare indicativamente una volta ogni 10 giorni (ricarico anche fuori casa), senza nessun tipo di limitazione su quello che faccio in appartamento. L'unica accortezza, dato che non ho potuto installare un bilanciatore (non passavano due cavi di sezione adeguata per via delle canaline piccole), è quella che quando ricarico la vettura evito di far andare lavatrice e lavapiatti contemporaneamente.
Il passaggio da 3kW a 6kW di potenza domestica ha un costo addizionale mensile pari a 6€ sulla bolletta
mi spiace correggerti sulla parte finale dove accenni che passare da 3 a 6 kW abbia un costo annuo di appena 72 €.
facciamo finta che l'aumento di potenza sia gratuito.

con 2.700 kWh/anno un cliente domestico residente da 3 kW a tariffe tutela spende 556 €/Anno.
con gli stessi consumi un cliente con 4,5 kW spende 634 €/Anno

come puoi notare già passando da 3 a 4,5 spendi i famosi 72 euro di cui parlavi prima.

purtroppo abbandonando i 3 kW si perdono anche altri vantaggi ovvero la tariffazione agevolata sulle prime fasce.

per la 6 kW sono altri soldi ancora ovviamente (circa altri 78 euro per un totale di 156 euro in più rispetto al 3kW) ma adesso non mi viene in mente e l'AU non fa più le tabelle oltre i 4,5 come faceva una volta per non spaventare la gente..

tutto qua.
Notturnia è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 00:11   #83
xarz3
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2007
Messaggi: 317
Io l articolo lo interpreto così:
24 soste tutte sopra 30 minuti per fare 4000 km.

molto più di 12 ore di soste in 4000km.

La mia Yaris del 2007 fa 500 km effettivi con un pieno e ci metto 5 minuti a farlo. 40 minuti in totale per 4000 km di autonomia, senza mai dover fare deviazioni improbabili o sbattersi a capire dove sta la colonnina giusta.

Se l articolo vuole dimostrare che é fattibile, beh, glielo concedo.

Ma da qui a dire che l esperienza è accettabile ce ne passa di brutto.
xarz3 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 00:26   #84
Therinai
Senior Member
 
L'Avatar di Therinai
 
Iscritto dal: Jun 2004
Città: Corte del Re Cremisi
Messaggi: 16005
Quote:
Originariamente inviato da xarz3 Guarda i messaggi
Io l articolo lo interpreto così:
24 soste tutte sopra 30 minuti per fare 4000 km.

molto più di 12 ore di soste in 4000km.

La mia Yaris del 2007 fa 500 km effettivi con un pieno e ci metto 5 minuti a farlo. 40 minuti in totale per 4000 km di autonomia, senza mai dover fare deviazioni improbabili o sbattersi a capire dove sta la colonnina giusta.

Se l articolo vuole dimostrare che é fattibile, beh, glielo concedo.

Ma da qui a dire che l esperienza è accettabile ce ne passa di brutto.
Non stai interpretando l'articolo, stai esponendo il tuo pensiero.
Nell'articolo c'è scritto chiaramente che le soste sono anche per piacere, non solo per ricaricare la macchina, parla di un viaggio di 11 giorni...
__________________
MB Asus Prime B550M-A wifi CPU Ryzen 3600 RAM Corsair Vengeance 2X8gb 3600 Mhz Heatsink Corsair H80i GT SK Video Zotac 3060ti OC Video LG 27GN88A + Valve Index HDD Seagate 1tb; Silicon Power NVMe 1TB Gen3 P34A80 PSU EVGA Supernova G3 650W CONNESSIONE FTTH 1000 Mbps
THREAD DARK SOULS 2 - Thread: Sekiro S.D.T.
Therinai è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 00:54   #85
bobby10
Senior Member
 
L'Avatar di bobby10
 
Iscritto dal: Oct 2007
Città: Caserta
Messaggi: 13497
Quote:
Originariamente inviato da xarz3 Guarda i messaggi
Io l articolo lo interpreto così:
24 soste tutte sopra 30 minuti per fare 4000 km.

molto più di 12 ore di soste in 4000km.

La mia Yaris del 2007 fa 500 km effettivi con un pieno e ci metto 5 minuti a farlo. 40 minuti in totale per 4000 km di autonomia, senza mai dover fare deviazioni improbabili o sbattersi a capire dove sta la colonnina giusta.

Se l articolo vuole dimostrare che é fattibile, beh, glielo concedo.

Ma da qui a dire che l esperienza è accettabile ce ne passa di brutto.
Io mi sto rendendo sempre più conto che una delle cose più preziose che abbiamo e che mi pare sempre poco è il tempo.
VIaggiare, pianificare, fare tutte quelle soste inutilli può essere divertente per una volta, ma la vita di tutti i giorni è ben altro.
Per lo meno parlo per me che sono un pò di anni che viaggio spesso tra nord e sud e per accorciare ancora di più i tempi di viaggio spesso sfrutto i treni AV.
Aggiungo che rimango stupito di come abbiano piazzato un mucchio di batterie zozze e pesanti sul pavimento di un auto e fanno passare il tutto come "tecnologia del futuro"
Speriamo davvero in cambio di rotta generale
__________________
Case Raidmax Ninja Black - Mb Asus P8h67-M - Cpu i5 2400 - Cooler Master Hyper 103 - Ram Corsair 8Gb ddr3 - Psu Corsair Tx650w - Hd Toshiba 1Tb 32Mb - Vga Nvidia Inno3d Gtx1650 Super X2 OC - Audio Creative X-fi Xtreme 5.1 - Lcd Hp 27f - SO Win 7 Ultimate 64
bobby10 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 03:02   #86
homero
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: BARI
Messaggi: 1982
ottimo articolo complimenti!
lo stile e l'impstazione da diario di viaggio narrativo mette in risalto una realta' vissuta che forse sara' il futuro della mobilità personale.
Oggi nel mio piccolo ho sostituito il vecchio cinquantino di una volta con una splendida bici elettrica specialized e devo dire che i vantaggi ci sono tutti per l'uso che ne faccio in alcuni tragitti cittadini, non posso purtoppo fare tutti i percorsi che in genere facevo con il motorino pertanto bisogna ripensare il modo di spostarsi, l 'articolo evidenzia proprio questo cambio di concezione della mobilità.
di nuovo complimenti
homero è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 08:04   #87
Marko#88
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2006
Messaggi: 19815
Pur non essendo interessato ad acquistare un'auto elettrica ho letto con estremo piacere l'articolo e faccio i complimenti a Paolo Corsini perché davvero, leggere i suoi articoli è sempre interessante.
Un po' furbo il titolo ma tutto sommato non dice bugie.

Un'osservazione mia personale: ad oggi una persona può salire sulla sua Tesla e fare un viaggio del genere senza particolari problemi. Si pianificano soste, si visita qualcosa, si cambia modo di fare e ok.
Domani le persone che potrebbero voler fare queste cose sono 10, dopodomani 100. Siamo sicuri sia fattibile? Si aumenta il numero delle colonnine, si portano nuovi cavi in giro (con scavi, lavori etc), si produce più corrente (come?), tutto il sistema sarà in grado di adeguarsi? E il costo di tutte queste operazioni, che verrà prelevato dalle tasche degli utenti, renderà ancora conveniente girare elettrico?
Io rimango convinto, da ignorante ammetto, che il modo migliore per dare una pulita al mondo e per spendere meno sia quello di abituarsi a sprecare poco, a far durare i prodotti invece che cambiarli all'impazzata, a comprare quello che serve e non quello che fa apparire e a muoversi a piedi e in bicicletta quando possibile.
Marko#88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 08:16   #88
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4784
Quote:
Originariamente inviato da xarz3 Guarda i messaggi
Io l articolo lo interpreto così:
24 soste tutte sopra 30 minuti per fare 4000 km.

molto più di 12 ore di soste in 4000km.

La mia Yaris del 2007 fa 500 km effettivi con un pieno e ci metto 5 minuti a farlo. 40 minuti in totale per 4000 km di autonomia, senza mai dover fare deviazioni improbabili o sbattersi a capire dove sta la colonnina giusta.

Se l articolo vuole dimostrare che é fattibile, beh, glielo concedo.

Ma da qui a dire che l esperienza è accettabile ce ne passa di brutto.
Ecco dove è l'errore di percezione dell'utente che non ha utilizzato un veicolo elettrico. Quando ti fermi a fare il pieno con un veicolo termico tu impieghi quel tempo alla stazione, perchè un addetto fa il pieno per te o tu provvedi da solo. Tempo richiesto: diciamo qualche minuto.

Se carichi in elettrico colleghi la macchina e vai a fare altro, soprattutto quando la sosta è di una certa durata. Esempio pratico di quest'estate: arrivo ad Acireale con l'8% di batteria alle ore 20, collego la macchina ad una colonnina DC da 50kW Enel-X e vado a cena, facendomi nel frattempo un giro a piedi nel centro storico di Acireale. Ritorno dopo 1h 45', macchina carica al 97% (e non ho pagato parcheggio dato che era in ricarica): avessi avuto una termica avrei parcheggiato e fatto lo stesso giro a piedi con cena, con utilità pratica di quel veicolo in sosta pari a zero (e facendo i conti della serva anche pagando il parcheggio).

Ci sono soste dove uno si attacca e aspetta facendo poco o nulla? Si, possono capitare e le si riduce virtualmente a zero se ci si organizza un briciolo, cosa che mediamente mi ha richiesto la sera prima 5 minuti di pianificazione per capire il tragitto che avrei percorso nel giorno successivo.

Ho percorso 4.000km quest'estate non per fare nuovi record di tragitto autostradale ma per vedere l'Italia: scontato quindi che giunto a destinazione poi avrei trascorso il mio tempo lontano dalla macchina, lasciandola in modo da fare il lavoro sporco (ricaricarsi) senza di me.
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava

Ultima modifica di Paolo Corsini : 18-09-2021 alle 08:24.
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 08:20   #89
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4784
Quote:
Originariamente inviato da Marko#88 Guarda i messaggi
...
Domani le persone che potrebbero voler fare queste cose sono 10, dopodomani 100. Siamo sicuri sia fattibile? Si aumenta il numero delle colonnine, si portano nuovi cavi in giro (con scavi, lavori etc), si produce più corrente (come?), tutto il sistema sarà in grado di adeguarsi? E il costo di tutte queste operazioni, che verrà prelevato dalle tasche degli utenti, renderà ancora conveniente girare elettrico?
Io rimango convinto, da ignorante ammetto, che il modo migliore per dare una pulita al mondo e per spendere meno sia quello di abituarsi a sprecare poco, a far durare i prodotti invece che cambiarli all'impazzata, a comprare quello che serve e non quello che fa apparire e a muoversi a piedi e in bicicletta quando possibile.
Ciao e grazie per gli spunti che poni. Leggendoti mi viene da pensare a quella che era la situazione della connettività 25 anni fa, per molti versi simile alla rete di ricarica elettrica attualmente presente in Italia. Per chi c'era e se lo ricorda si usavano modem, mediamente a 33,6.
In 25 anni di cose ne sono cambiate radicalmente; più passano gli anni più i salti evolutivi tecnologici avvengono in minor tempo, quindi non ce ne vorranno 25 per avere dappertutto o quasi "la broadband della ricarica elettrica per i veicoli".

Detto questo, non si può non essere d'accordo sul tuo invito ad abituarsi allo sprecare poco.
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 08:41   #90
Paolo Corsini
Amministratore
 
L'Avatar di Paolo Corsini
 
Iscritto dal: Jul 1999
Città: Luino
Messaggi: 4784
Quote:
Originariamente inviato da xarz3 Guarda i messaggi
Io l articolo lo interpreto così:
24 soste tutte sopra 30 minuti per fare 4000 km.

molto più di 12 ore di soste in 4000km.

La mia Yaris del 2007 fa 500 km effettivi con un pieno e ci metto 5 minuti a farlo. 40 minuti in totale per 4000 km di autonomia, senza mai dover fare deviazioni improbabili o sbattersi a capire dove sta la colonnina giusta.

Se l articolo vuole dimostrare che é fattibile, beh, glielo concedo.

Ma da qui a dire che l esperienza è accettabile ce ne passa di brutto.
Ho rielaborato l'excel inserendo anche una indicazione di cosa ho fatto in ogni sosta di questo viaggio:


Ci sono stati 3 episodi nei quali ho atteso in auto mentre caricava:

1) 22 minuti a Salerno, ero a 5 minuti dall'hotel a fine giornata in una zona periferica. Ho fatto 2 telefonate nel frattempo, chiamando un amico della zona alla ricerca di una pizzeria valida per la sera

2) 41 minuti in calabria in un autogrill, arrivato con poca carica e dovevo fare un tragitto autostradale lungo. Metà abbondante del tempo l'ho passata con colazione, bagno e pulendo i vetri della macchina che erano sporchissimi. Ho fatto una telefonata e ho atteso un po' in macchina che la ricarica arrivasse al livello richesto.

3) 34 minuti la sera a Cosenza: ero talmente stanco che mi sono addormentato, (avevo programmato una sveglia). Mia figlia dormiva pure lei, mio figlio giocava con il cellulare.

In tutti gli altri ho lasciato la macchina collegata facendo altro; ovviamente mi sono organizzato (fermati a ricaricare quando ti saresti fermato comunque, come per mangiare o per visitare un certo posto) ma i tempi "sprecati" si sono ridotti a molto pochi nell'arco degli 11 giorni.
OT: quest'estate ho visto molte pompe della benzina con code di 6-8 veicoli in attesa. Quello forse è tempo ancora più sprecato di quanto avviene con la ricarica elettrica. Sono ovviamente eccezioni in certi periodi, ma capita (al pari della mia sosta dove attendo in auto). Mai dovuto attendere che uno stallo di ricarica si liberasse per potermi attaccare.
__________________
"I decided to go for a little run." - Follow me on Strava
Paolo Corsini è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 09:37   #91
Marko#88
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2006
Messaggi: 19815
Quote:
Originariamente inviato da acerbo Guarda i messaggi
Si si ok sono Kw/h certo, scrivo kw per pigrizia, credo sia sottinteso, é come dire che una macchina và a 130km invece che a 130km/h.
Comunque é un po troppo cervellotico e complicato il calcolo della corrente ( anche se doveroso e ben dettagliato ).
Credevo costasse di meno la corrente in Italia, francamente 0.55kw/h di media sono un botto, meglio fare attenzione alle offerte effettivamente.
Quote:
Originariamente inviato da Paolo Corsini Guarda i messaggi
Ciao e grazie per gli spunti che poni. Leggendoti mi viene da pensare a quella che era la situazione della connettività 25 anni fa, per molti versi simile alla rete di ricarica elettrica attualmente presente in Italia. Per chi c'era e se lo ricorda si usavano modem, mediamente a 33,6.
In 25 anni di cose ne sono cambiate radicalmente; più passano gli anni più i salti evolutivi tecnologici avvengono in minor tempo, quindi non ce ne vorranno 25 per avere dappertutto o quasi "la broadband della ricarica elettrica per i veicoli".

Detto questo, non si può non essere d'accordo sul tuo invito ad abituarsi allo sprecare poco.
Sono partito dal 56K

Capisco il discorso e si può concordare ma tecnicamente è diverso. Un conto è stendere un rotolo di rame prima e di fibra ottica poi, un conto è stendere cavi grossi quanto un braccio e oltre. Poi oh, si sono costruiti i distributori di carburante, si costruiranno anche le stazioni di ricarica...rimango però scettico che possa "succedere" in qualche anno. Anche solo per un problema di contemporaneità: abito in un palazzo con una ventina di appartamenti, se tutti di notte dedicassimo anche "solo" 3 kwh alla macchina srebbe già un bel numero da gestire...e lungo la via vi sono sei o sette palazzi così.
Però ammetto di non avere idea del dimensionamento degli impianti elettrici cittadini. So solo che ogni tanto ci sono dei blackout per i condizionatori (che a occhio e croce consumano MOLTO meno di un'auto in ricarica).
E di nuovo, gli impianti si adegueranno? Si...e i costi cresceranno. Prima o poi finirà la pacchia del niente bollo, assicurazione agevolata, ricarica gratis in certi posti...e alla fine andremo tutti elettrici, spendendo quanto prima ma avendo cambiato un parco auto che in qualche modo deve essere smaltito. Hai voglia a inquinare meno dopo se devi smaltire una tonnellata e mezzo di ferraglia, tessuto, plastica, vetri, batterie e tanto altro.
Da qualche parte si deve pur partire certo. Ma continuo a credere che sia il modo "comodo" (non per forza per l'utente finale) ma non "giusto" (per tutti).
Marko#88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 09:48   #92
Tigre.
Member
 
Iscritto dal: Dec 2020
Messaggi: 255
Quote:
Originariamente inviato da xarz3 Guarda i messaggi
Se l articolo vuole dimostrare che é fattibile, beh, glielo concedo.

Ma da qui a dire che l esperienza è accettabile ce ne passa di brutto.
Personalmente non concedo neanche il discorso del fattibile, a prescindere che un conto è andare in giro in ferie con tempo a go-go ma ben altro è nella vita di tutti i giorni dove ci sono orari da rispettare, impegni e quant'altro, perchè l'articolo verte su una variabile fondamentale e cioè la Tesla e per di più nella versione Long Range.

Ora, a parte il solito e, mi sia concesso dirlo, antipatico spot pubblicitario pro-Tesla, un articolo di questo genere secondo me aveva un senso se effettuato con più auto elettriche, nel senso si tutto bello, o quasi, con una Tesla LR ma cosa avrebbe comportato fare lo stesso percorso con una Zoe o con una 500E , cioè vetture da considerare decisamente più alla portata dell' automobilista medio che vuole passare all' elettrico? no perchè qui mi pare che siamo un tantino fuori da quello che dovrebbe essere lo scenario tipico di riferimento, a meno che non si voglia far credere che una Tesla LR sia alla portata della maggior parte degli automobilisti medi perchè oggettivamente così non è....
Tigre. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 10:14   #93
MaxVIXI
Senior Member
 
L'Avatar di MaxVIXI
 
Iscritto dal: Apr 2009
Città: Brescia-Padova
Messaggi: 2300
Quote:
Originariamente inviato da Notturnia Guarda i messaggi
mi spiace correggerti sulla parte finale dove accenni che passare da 3 a 6 kW abbia un costo annuo di appena 72 €.
facciamo finta che l'aumento di potenza sia gratuito.

con 2.700 kWh/anno un cliente domestico residente da 3 kW a tariffe tutela spende 556 €/Anno.
con gli stessi consumi un cliente con 4,5 kW spende 634 €/Anno

come puoi notare già passando da 3 a 4,5 spendi i famosi 72 euro di cui parlavi prima.

purtroppo abbandonando i 3 kW si perdono anche altri vantaggi ovvero la tariffazione agevolata sulle prime fasce.

per la 6 kW sono altri soldi ancora ovviamente (circa altri 78 euro per un totale di 156 euro in più rispetto al 3kW) ma adesso non mi viene in mente e l'AU non fa più le tabelle oltre i 4,5 come faceva una volta per non spaventare la gente..

tutto qua.

esattamente! altro che 6 euro, il costo finale al Kw/h tra 3 e 6 kw cambia di con 25/30% (ho entrami i tipi di contatori su due case diverse, stesso contratto), senza contare che anche il 6kw ha delle addizionali superando certe fasce di consumo (che volenti o nolenti a forza di ricariche potresti superare)...


Comunque mi piace che il costo degli abbonamenti venga indicato +iva, è come se io indicassi il costo del carburante senza iva o senza accise... ma va bene...
Comunque qui c'è nel dettaglio il costo al kw/h che va dagli 0,40 agli 0,72 per le 22kw e dagli 0,48 agli 0,79 per le 50kw

https://www.newsauto.it/notizie/cost...09286/#foto-30

detto ciò Duferco è comodo (e si risparmia) se si è degli appassionati di Magic e si utilizza qualche combo (come viaggiare a cavallo di mesi diversi etc), passati i primo 300kw arriva il salasso, 48€ a step di 100kw (che poi perdi se non li utilizzi)... costi di annullamento dell abbonamento e cosi via...


Quote:
Originariamente inviato da Paolo Corsini Guarda i messaggi
OT: quest'estate ho visto molte pompe della benzina con code di 6-8 veicoli in attesa. Quello forse è tempo ancora più sprecato di quanto avviene con la ricarica elettrica. Sono ovviamente eccezioni in certi periodi, ma capita (al pari della mia sosta dove attendo in auto). Mai dovuto attendere che uno stallo di ricarica si liberasse per potermi attaccare.
direi che qui traspare bene non tanto il nostro bias pro termico ma il tuo bias pro elettrico (magari per passione, magari per interesse sui click)... e la cosa mi ha fatto sorridere perché giusto mentre andavo in vacanza quest'anno estate, ho postato una foto di tre automobilisti che stavano litigando per l'unica colonnina funzionante ad un piccolo autogrill... tu parli dei 6 automobilisti in coda per far benzina, ok 10 min sprecati (a far tanto), evidentemente sei stato fortunato ad arrivare alla giusta colonnina libera con la giusta percentuale di batteria, ma se le 2 o 3 colonnine che in media si trovano negli autogrill fossero già state occupate, che avresti fatto? una bella sosta di 3 ore? una bella merenda poi una passeggiate di due ore ne parcheggio e poi una bella cenetta con un camogli?

dai un po' di serietà, perchè dipingendo come positivo quello che è il peggior difetto delle elettriche (ossia i tempi di ricarica) si cade un po' nel ridicolo, ed è un peccato perchè l'articolo in se è pure interessante, dettagliato e ben scritto.

io abito sul lago di Garda dove di elettriche cominciano a vedersene un po' e già cominciano a vedersi scene di colonnine decisamente insufficienti (e non ce ne sono cmq poche).

qui arrivano turisti dal nord Europa i paesini che d'inverno hanno 2/3000 abitanti, arrivano anche a 12/15000... tutti ovviamente automuniti... quindi come dimensionare la rete di distribuzione? migliaia e migliaia di colonnine che resteranno inutilizzate per 7/8 mesi all anno? o le dimensioniamo per i residenti e poi d'estate farwest? (parlo per la mia zona ma vale per 1/3 del territorio italiano).
__________________
MacBook Air: M1/8Cpu/8Gpu/16Gb/1Tb Msi GS66 Cpu: 10875H (liquid metal) Gpu:Rtx 2070 Max-Q Nvme: 2x 1tb Samsung 970 EVO Plus Ram: 32Gb 3200hz Monitor: FullHD 300hz 90%RGB Cuffie: Sony 1000xm3 Mouse: Logitech Mx Master2
MaxVIXI è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 10:25   #94
anto_nio
Senior Member
 
L'Avatar di anto_nio
 
Iscritto dal: Aug 2005
Città: Salerno
Messaggi: 611
Niente di straordinario, ci sono voluti 11 giorno per raggiungere la Sicilia!! NOn significa nulla, anzi questo sta a dimostrare che ancora l'elettrico è acerbo, poche colonnine, la ricarica è ancora non sufficientemente veloce, devi pianificare il viaggio, ricicclaggio batterie e per ultimo stai sempre li con l'ansi di non riuscire a caricare...aspettiamo 10 anni e poi ne riparliamo!! Ah il test mi sembra che sia stato svolto a bordo di una TESLA quindi una vettura al top dell'elettrico!!
anto_nio è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 10:26   #95
Tigre.
Member
 
Iscritto dal: Dec 2020
Messaggi: 255
Quote:
Originariamente inviato da MaxVIXI Guarda i messaggi
direi che qui traspare bene non tanto il nostro bias pro termico ma il tuo bias pro elettrico (magari per passione, magari per interesse sui click)... e la cosa mi ha fatto sorridere.......
Infatti, pare essere una caratteristica insita in chi acquista un' auto elettrica, come se in un qualche modo si volesse giustificare il proprio acquisto come quello "giusto" mentre chi sceglie una termica è "sbagliato" a prescindere...

Per il resto non posso che concordare, io abito in una regione montana prettamente turistica e mi è capitato questa estate di vedere esattamente la stessa scena con uno in Tesla che sosteneva che siccome aveva questa auto aveva la precedenza perchè "è stata la prima e poi costa di più...." vabbè lasciamo stare....
Tigre. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 10:31   #96
Marko#88
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2006
Messaggi: 19815
Quote:
Originariamente inviato da Tigre. Guarda i messaggi
Personalmente non concedo neanche il discorso del fattibile, a prescindere che un conto è andare in giro in ferie con tempo a go-go ma ben altro è nella vita di tutti i giorni dove ci sono orari da rispettare, impegni e quant'altro, perchè l'articolo verte su una variabile fondamentale e cioè la Tesla e per di più nella versione Long Range.

Ora, a parte il solito e, mi sia concesso dirlo, antipatico spot pubblicitario pro-Tesla, un articolo di questo genere secondo me aveva un senso se effettuato con più auto elettriche, nel senso si tutto bello, o quasi, con una Tesla LR ma cosa avrebbe comportato fare lo stesso percorso con una Zoe o con una 500E , cioè vetture da considerare decisamente più alla portata dell' automobilista medio che vuole passare all' elettrico? no perchè qui mi pare che siamo un tantino fuori da quello che dovrebbe essere lo scenario tipico di riferimento, a meno che non si voglia far credere che una Tesla LR sia alla portata della maggior parte degli automobilisti medi perchè oggettivamente così non è....
La Zoe e la 500e sono infatti note per essere auto ideali a macinare migliaia di km.
Capisco il discorso accessibilità economica ma non sono auto paragonabili suvvia.
E credo, Corsini mi corregga, che la Model 3 sia la sua. Quindi c'è poco spot e poca possibilità di fare confronti strani.
Marko#88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 10:48   #97
acerbo
Senior Member
 
L'Avatar di acerbo
 
Iscritto dal: Mar 2012
Messaggi: 7491
Quote:
Originariamente inviato da Marko#88 Guarda i messaggi
Un'osservazione mia personale: ad oggi una persona può salire sulla sua Tesla e fare un viaggio del genere senza particolari problemi. Si pianificano soste, si visita qualcosa, si cambia modo di fare e ok.
Domani le persone che potrebbero voler fare queste cose sono 10, dopodomani 100. Siamo sicuri sia fattibile? Si aumenta il numero delle colonnine, si portano nuovi cavi in giro (con scavi, lavori etc), si produce più corrente (come?), tutto il sistema sarà in grado di adeguarsi? E il costo di tutte queste operazioni, che verrà prelevato dalle tasche degli utenti, renderà ancora conveniente girare elettrico?
Io rimango convinto, da ignorante ammetto, che il modo migliore per dare una pulita al mondo e per spendere meno sia quello di abituarsi a sprecare poco, a far durare i prodotti invece che cambiarli all'impazzata, a comprare quello che serve e non quello che fa apparire e a muoversi a piedi e in bicicletta quando possibile.
Una cosa non esclude l'altra, se parliamo da cittadini responsabili che siano auto elettriche, a gas, a benzina o a nafta, per l'ambiente é sempre meglio limitare al massimo gli spostamenti e cercare di produrre meno merda su questo Pianeta.

Quote:
Originariamente inviato da Marko#88 Guarda i messaggi

Capisco il discorso e si può concordare ma tecnicamente è diverso. Un conto è stendere un rotolo di rame prima e di fibra ottica poi, un conto è stendere cavi grossi quanto un braccio e oltre. Poi oh, si sono costruiti i distributori di carburante, si costruiranno anche le stazioni di ricarica...rimango però scettico che possa "succedere" in qualche anno. Anche solo per un problema di contemporaneità: abito in un palazzo con una ventina di appartamenti, se tutti di notte dedicassimo anche "solo" 3 kwh alla macchina srebbe già un bel numero da gestire...e lungo la via vi sono sei o sette palazzi così.
Però ammetto di non avere idea del dimensionamento degli impianti elettrici cittadini. So solo che ogni tanto ci sono dei blackout per i condizionatori (che a occhio e croce consumano MOLTO meno di un'auto in ricarica).
E di nuovo, gli impianti si adegueranno? Si...e i costi cresceranno. Prima o poi finirà la pacchia del niente bollo, assicurazione agevolata, ricarica gratis in certi posti...e alla fine andremo tutti elettrici, spendendo quanto prima ma avendo cambiato un parco auto che in qualche modo deve essere smaltito. Hai voglia a inquinare meno dopo se devi smaltire una tonnellata e mezzo di ferraglia, tessuto, plastica, vetri, batterie e tanto altro.
Da qualche parte si deve pur partire certo. Ma continuo a credere che sia il modo "comodo" (non per forza per l'utente finale) ma non "giusto" (per tutti).
Possiamo continuare a dare opinioni per ore su centinaia di articoli sulla fattibilità tecnica della conversione termico->elettrico, ma sono tutte chiacchiere inutili perché la decisione é già stata presa.
Nessuno ha detto che avverà in qualche anno, ma é già iniziata.
Dal 2035 la maggior parte dei produttori di auto non costruiranno piu' veicoli termici ( lo hanno dichiarato i DG delle piu' importanti case automobilistiche) e in molte capitali europee la politica sta già bannando le termiche dai centri urbani, si inizia coi diesel, poi si passerà anche ai benzina nel giro di 10 anni.

Parlando del presente oggi chi compra una elettrica come questa della prova é vero che ha un costo iniziale elevato ( comunque non superiore ad una ibrida da prestazioni ed equipaggiamento equivalenti ), ma puo' contare su diversi benefici, come la ricarica gratuita in molte zone commerciali/hote/uffici, il parcheggio gratuito nelle zone di ricarica ed incentivi Statali e Regionali in molti Paesi dell'EU.

Come per tutte le nuove tecnologie gli early adopters beneficiano di piccole agevolazioni che permettono ai nuovi prodotti di svilupparsi e di diffondersi

Verso il 2035 in Europa le elettriche costeranno di meno, la rete sarà stata sviluppata in maniera esponenziale, si sarà continuato ad investire nelle rinnovabili e si spera che le nuove generazioni capiranno che l'auto va usata quando serve davvero.
Il malcostume di accendere la macchina per andarsi a copmprare le sigarette a 5 minuti da casa o di andare in ufficio in macchina perché mi rompe prendere i mezzi di trasporto tanta gente ce l'ha ancora.
Il covid poi ha dimostrato che moltissimi lavori possono essere fatti da remoto e in molte aziende credo si manterrà lo smartworking per un paio di giorni a settimana, cosa che ridurrà gli spostamenti casa-lavoro a beneficio di tutti
Dopo il 2035 credo ci saranno ancora parecchie termiche in circolazione, soprattutto nelle zone rurali, ma andranno a sparire ovunque ed in maniera graduale.
Per me entro il 2040, massimo 2050 le termiche saranno dei cimeli per appassionati che ci faranno il giretto la domenica domattina, proprio come quelli che oggi hanno l'auto d'epoca restaurata nel garage.
__________________
Pixel 5 - Galaxy S21 - Galaxy Tab S7 - Yoga Slim 7 Ryzen 7 16gb RAM - Intel NUC i5-1145G7 /32Gb RAM /NVME 1Tb + SSD SATA 1Tb - BenQ EX2780Q + BenQ PD2500Q - XBOX Series S
acerbo è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 10:52   #98
barzokk
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2012
Messaggi: 1103
Bell'articolo (senza sarcasmo).
All'inizio il viaggio mi è sembrata una di quelle avventure che si fanno in bicicletta. Tutto bello, è una vacanza, ecc.

Però se avevo una minima curiosità dell'EV, mi è scappata.
Solo a vedere le decine di offerte diverse, prezzi diversi, abbonamenti, ecc, ho avuto un senso di nausea.


Quote:
Originariamente inviato da Notturnia Guarda i messaggi
o questo.. che si siano dimenticati di avvisare che costo economico ed ecologico hanno 10 milioni di auto elettriche in Italia.. avrai visto anche tu la notizia dei 1.000 €/MWh a Londra e le quotazioni del resto dell'Europa non sono molto differenti (togliendo gli eccessi inglesi) tanto che oggi vvoliamo bene sui 180 €/MWh pari a quasi il triplo del normale.
Azz... il prezzo in UK non lo avevo visto
Vabè capita se non c'è vento, e che sarà mai

Quote:
Originariamente inviato da frankie Guarda i messaggi
a qualcuno è andata diversamente
https://www.vaielettrico.it/viaggi-e...mezzo-strazio/

PS non ho bias.
Ho dato una lettura veloce e mi è bastato questo
"Occupare lo spazio dopo la ricarica mi costa €12,29"
barzokk è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 10:55   #99
themac
Senior Member
 
L'Avatar di themac
 
Iscritto dal: May 2004
Messaggi: 2894
Bellissimo !

Bellissimo articolo, direi il piu' bel (e per distacco) articolo sul "Viaggiare in Elettrico" in Italia. Bravo !

Come note a margine certo c'e' da dire che l'elettrico e' il futuro, ma questo futuro non si prospetta per nulla economico, considerando che (grazie anche al tuo puntualissimo calcolo), senza opzioni e/o convenzioni il diesel (inquinantissimo) e' ancora preferibile. Boh, questa non me l'aspettavo.
Certo c'e' poi il discorso della manutenzione, ma bisognerebbe fare un conto complessivo in un lustro o giu' di li'.

Ci vorrebbe anche un waze che calcola anche le soste, ovviamente dovrebbe "parlare" con l'auto per conoscere il consumo in tempo reale. Ora gli mando due righe ;-)

Grazie !

TheMac
themac è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-09-2021, 10:59   #100
barzokk
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2012
Messaggi: 1103
Quote:
Originariamente inviato da acerbo Guarda i messaggi
Possiamo continuare a dare opinioni per ore su centinaia di articoli sulla fattibilità tecnica della conversione termico->elettrico, ma sono tutte chiacchiere inutili perché la decisione é già stata presa.
Nessuno ha detto che avverà in qualche anno, ma é già iniziata.
Dal 2035 la maggior parte dei produttori di auto non costruiranno piu' veicoli termici
...
Lo hai già scritto centinana di volte. Centinaia.
Sai che ti dico ? Mi hai convinto.
Rottamo adesso il mio diesel, subito, perchè nel 2035 non lo produrranno più, e compro una EV.
Mi porto avanti sui tempi, 20 anni volano in un attimo.
Mi sembra una motivazione assolutamente logica, non caspico perchè non lo facciano tutti
barzokk è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Snapdragon 8 Gen 1 Preview: il cuore degli smartphone Android del 2022 Snapdragon 8 Gen 1 Preview: il cuore degli smart...
Asus ROG Swift PG32UQX: il monitor che ha tutto! Asus ROG Swift PG32UQX: il monitor che ha tutto!
Processori Intel Core 12000 Alder Lake: quanto incidono gli E-Core? Processori Intel Core 12000 Alder Lake: quanto i...
Halo Infinite è la gloriosa ripartenza della saga di Master Chief - Recensione PC Halo Infinite è la gloriosa ripartenza de...
Riders Republic: divertimento assicurato nell'open world di Ubisoft - Recensione PS5 Riders Republic: divertimento assicurato nell'op...
Iniziato il viaggio di Maezawa, Roscosmo...
La Norvegia continua a guidare la transi...
Completato il 17° volo di NASA Ingenuity...
Crescono le vendite dei wearables: pi&ug...
Destiny 2, al via l'evento dei 30 anni d...
Google rilascia le chiamate vocali e le ...
Ricercatori sviluppano una ''fotocamera'...
Nuovo report contro i carburanti sinteti...
Nuova Mazda 2: ibrida e identica alla To...
Windows 11, prestazioni ridotte con SSD ...
ESA ARIEL: il nuovo satellite per conosc...
Tineco Floor One S5 Combo è l'asp...
Stampante 3D a soli 179 euro! Ecco l'off...
Tesla Model S salvata da un'alluvione? S...
Warframe: arriva la più grande es...
Mozilla Thunderbird 91
Dropbox
Prime95
NTLite
Skype
Sandboxie
IsoBuster
OCCT
Chromium
Avast! Free Antivirus
AVG Antivirus Free
IObit Malware Fighter
Backup4all
LibreOffice 7.2.4
IrfanView
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 16:54.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www1v
1