Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > News

Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo dei notebook gaming
Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo dei notebook gaming
Abbiamo avuto l'opportunità di provare l'Aorus 17G XB di Gigabyte, un prodotto che non arriverà in Italia ma che incarna l'approccio dell'azienda taiwanese al settore dei portatili da gioco. Si tratta di un notebook interessante, forte di una CPU Core i7-10875H, una GPU RTX 2070 Super Max-Q e 16 GB di RAM. Non esente da pecche, è comunque un prodotto indubbiamente in grado di soddisfare il gamer più esigente.
Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT: aspettando Zen 3
Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT: aspettando Zen 3
A un anno esatto dal debutto dei Ryzen 3000, AMD rinnova la gamma con i modelli Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT. Si tratta di CPU basate sulle stesse fondamenta dei Ryzen 3000, con 100 o 200 MHz in più di clock di boost. In questo modo aumentano, leggermente, le prestazioni con i carichi single-thread. Si tratta di una novità che non sconvolge il mercato e che fa da preambolo all'arrivo dei Ryzen 4000 nell'ultima parte dell'anno.
Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed elegante – la recensione
Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed elegante – la recensione
Hasselblad ha creato, con la X1D II 50C, uno splendido oggetto di design che, guarda caso, produce anche immagini di grandissima qualità. È snella, e può facilmente uscire dallo studio, ma i contesti dinamici non le sono congeniali. 
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 31-05-2020, 15:54   #81
Unrealizer
Senior Member
 
L'Avatar di Unrealizer
 
Iscritto dal: May 2006
Città: Milano&Palermo
Messaggi: 10108
Quote:
Originariamente inviato da calabar Guarda i messaggi
@Unrealizer
Oggi l'ho riscaricata, sempre dal sito Microsoft, sempre il file MediaCreationTool2004.exe ed è identico a quello che ho usato per creare il pennino. Parrebbe non essere quello il problema.
Boh devo tentare con qualche altra macchina sperando che una non sia tra quelle aggiornabili!
In teoria il tool in se dovrebbe essere pressochè uguale, la differenza tra le versioni dovrebbe essere nell'XML che usa per capire cosa scaricare
__________________
PC7Core i7-770032GB Vengeance LPX 3 GHzGigabyte RTX2060Samsung 960 EVO 500GBAsus Strix Z270E - PC6Core i7-6650U16GB DDR3L512 GB SSDSurface Pro 4 - PC8Core i7-8850H16GB DDR4512 GB PCIe SSDMacBook Pro 2018 - xboxlivekipters - originkipter - steamkippoz - psnkipters
Unrealizer è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 31-05-2020, 21:57   #82
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24373
Quote:
Originariamente inviato da PLAYsWITCH Guarda i messaggi
Linux oggi e' pronto per essere usato da chiunque.
La fatica che deve fare uno user tende a zero. Installa i software con la stessa facilità con cui installa un app sul cellulare e non deve pensare a niente perche tutto il sistema, compreseo tutti i software installati , si aggiornano da se.
Le interfacce sono a prova di mianonna.
Il livello dei software oggi e' elevatissimo, piu che adatto a soddisfare le esigenze di tutti.
Ho un'esperienza diametralmente opposta.

La scorsa estate ho fatto delle prove sul MacBook Air primo modello (2008), usando delle distro "light" (ne ho provate diverse, ma al momento ricordo solo una basata su Ubuntu e che usava Mate), per cercare di usare del software moderno (visto che non ci girava più alcun browser moderno): è stato un disastro.

A partire dal supporto wi-fi, visto che raramente veniva correttamente utilizzato (nonostante fosse disponibile il driver binario Broadcom), andando poi sulla gestione del network (meno male che avevo intravisto il nome sulla tray la prima volta e mi ricordavo che l'eseguibile iniziasse per nn), una micidiale lentezza (visto che l'ho installato su un SSD esterno, USB 2) sia all'avviso sia allo spegnimento, e quando ho provato Ubuntu Mate (se non ricordo male) che consente di selezionare un'interfaccia Redmont (pensavo di sentirmi a casa) mi sono cascate la mani perché non avevo più il menù start e non sapevo cosa fare (fortunatamente cliccando da qualche parte sono riuscito a risalire all'applicazione per scegliere nuovamente l'interfaccia di default e quindi potere usare nuovamente qualcosa).

La cosa più agghiacciante è stata vedere che per smanettare col network (per cercare di farlo funzionare, visto che il più delle volte non andava) mi si apriva un'applicazione con interfaccia a caratteri (viene chiamata TUI. In realtà dovrebbe essere chiamata CUI, visto non usa soltanto testo ma caratteri, ed è stata introdotta per la prima volta dalla Borland col Turbo Pascal 4.0): roba che avevo visto l'ultima volta ai tempi del DOS... e che mi è riapparsi davanti nel 2019.

Poi ho pure trovato un subdolo bug usando le Qt, che mi ha fatto impazzire. E mi chiedo come sia possibile che sia potuto sfuggire. Ma dopo l'esperienza di prima non mi ha meravigliato più niente.

Inutile dire che MacOS Lion girasse infinitamente meglio pur nelle stesse condizioni (anche se Safari era una piaga da usare per navigare: troppo obsoleto).

Tornando dalle ferie ne ho parlato con un mio collega, che è un maintainer Debian, e mi ha detto: "lascia perdere queste distro light, e la prossima volta installa direttamente Ubuntu". Vedrò in estate con l'ultima versione di Ubuntu cosa succederà.

Tra parentesi: tutte quelle distro light dell'epoca supportavano soltanto i 64 bit. Ma se uno ha bisogno di una distro light, è mai possibile che i maintainer non abbiano pensato che passare esclusivamente ai 64 bit sarebbe stato penalizzante proprio da questo punto di vista?
Quote:
Originariamente inviato da calabar Guarda i messaggi
@cdimauro
Di norma con la pennina faccio prima (oltre al vantaggio di scaricare una sola volta per aggiornare più PC), è solo la 1909 che mi ha "fregato" perchè si trattava di un aggiornamento piccolissimo, poche centinaia di mega, che veniva fatto in pochi minuti.
Da quel che mi pare di capire comunque questo aggiornamento è più corposo, quindi pennina sia anche stavolta!
Sì, è un po' più pesante rispetto alla 1909. Mi pare che la ISO (32+64 bit) sia circa 300MB in più.
Quote:
PS: anche io ho comunque bisogno di creare la pennina per un PC con problemi di spazio e ho bisogno di entrambe le versioni x86-x64 e per fortuna il media creation tool mi consente di fare una sola pennina per entrambe.
Esatto. Anche per questo uso sempre questa soluzione. Così con un solo pennino posso aggiornare anche i PC a 32 bit che ho lasciato in Sicilia.
Quote:
Il fatto che Office sia tra i più installati non significa che programmi alternativi non possano soddisfare le stesse esigenze. La maggior parte degli utenti (e io ne ho a che fare di continuo) vuole office perchè ha fiducia nel nome o perchè è abituata, non perchè ne ha reale necessità.
Finché le alternativa non offriranno le stesse funzionalità e soprattutto la stessa interfaccia grafica, dubito che faranno proseliti sulla massa.
Quote:
Sui giochi la mia esperienza è che riguardino solo una nicchia di utenza, sarà che ho più spesso a che fare con adulti che con giovani.
Non mi pare così di nicchia coi tanti miliardi che fatturano ogni anno.
Quote:
Vero che si tratta di un cane che si mangia la coda, ma ci sono modi per spezzare questa catena. Per esempio se la scuola (TUTTA, dalle elementari alle superiori) utilizzasse e insegnasse ad utilizzare macchine alternative a Windows si comincerebbe a creare una base che non avrebbe paura del nuovo sistema e potrebbe scegliere con più serenità e cognizione di causa.
Impossibile finché Microsoft continuerà a offrire gratuitamente Windows e i suoi prodotti a insegnanti e studenti. Pure mia figlia sul suo Surface ha potuto installare tutta la suite Office 365 semplicemente perché è una studentessa.
Quote:
Credo che Opteranium non includesse Amazon e altri siti online nella definizione "Mediaworld e simili".
Ad ogni modo quanto dici conferma quello che lui affermava: se devi prenderti "la briga di cercare" significa che non ne hai un accesso così semplice, e di conseguenza ti trovi di fronte ad un fattore disincentivante.
No, lui ha scritto esplicitamente di non trovarli su Amazon. Cosa assolutamente falsa, perché si trovano. Non così facilmente come in Germania (dove basta cercare mettendo "PC Linux"), ma si trovano anche nel sito italiano usando altre keyword.
Quote:
Originariamente inviato da PLAYsWITCH Guarda i messaggi
Uso Office da anni e anni e ho a che fare con chi lo usa a sua volta.
Fermo restando che e' una suite fatta veramente bene, c'e' da dire che le opionioni sono quantomeno strane.
tutti , ma tutti, elogiano Excel e Powerpoint ma maledicono Word.
Tutti , ma tutti, non fanno che litigare con il sistema allucinanate e macchiavellico di gestione di rientri impaginazioni e cosi via.
Per assurdo per uso ufficio sarebbe molto piu sensato un programma di scrittura piu semplice e fatto ad oggetti.
Un po sulla falsarga pages di apple.
Anche qui abbiamo esperienze ben diverse.

Mi trovo molto bene con PowerPoint e Word, mentre con Excel ho avuto parecchi problemi di stabilità lavorando con file abbastanza pesanti (con fogli contenenti decine di migliaia di formattazioni condizionali), con diversi crash e riavvio dell'applicazione.
Excel si salva soltanto perché è la produttività fatta applicazione, ma a livello di stabilità è una totale schifezza (alcune volte ho beccato anche un memory leak che faceva aumentare continuamente il consumo di memoria, fino a far crashare inesorabilmente il tutto).

EDIT: m'ero perso qualche altro messaggio da quotare.
Quote:
Originariamente inviato da Unrealizer Guarda i messaggi
Il fatto è che nell'uso normale il fatto che ci sia Linux sotto lo vedi poco e niente, come su Android.

Si, ci sono i container Crouton/Crostini (non ricordo quale sia quello "ufficiale"), ma non sono su tutti i modelli e comunque è un'esperienza d'uso distaccata da quella normale di Chrome OS e comunque dedicata ad una nicchia ben specifica.

In pratica, come su Android, potrebbero sostituire Linux con Zircon, Darwin o qualcos'altro e pochissimi se ne accorgerebbero.

Questo è uno dei casi in cui devo dare ragione a Stallman, bisogna specificare GNU/Linux
Non sono d'accordo, perché anche Android utilizza per lo più software GNU. Come si potrebbe distinguere fin dove si potrebb parlare di Linux (che come kernel è tutto GPL -> (C) FSF -> GNU) e dove subentrerebbe GNU?

Alla fine qualunque sistema basato su Linux... è Linux. Punto. D'altra parte pure Torvalds, in una discussione con Stallman, fece presente che lui ha deciso di chiamarlo Linux e non GNU/Linux.
Quote:
Originariamente inviato da Unrealizer Guarda i messaggi
Mah sinceramente ho grossi dubbi riguardo Fuchsia, principalmente perché Google non è esattamente famosa per la sua capacità "di delivery", o di mantenere in vita un prodotto.
Vero. Ma le cose sono destinate a cambiare se Fuchsia verrà messo alla base di Android, perché è il s.o./piattaforma più diffuso. Per cui anche tante altre aziende sarebbero costrette a investirci, e quindi far diffondere la piattaforma. E una volta che Fuchsia sarà diffuso su Android, comincerà a divenire appetibile anche per sistemi non mobile, rimpiazzando Linux.

D'altra parte uno dei vantaggi principali rimane la licenza commercial-friendly.
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys

Ultima modifica di cdimauro : 31-05-2020 alle 22:21.
cdimauro è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-06-2020, 07:40   #83
PLAYsWITCH
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2020
Messaggi: 314
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro Guarda i messaggi
Ho un'esperienza diametralmente opposta.

La scorsa estate ho fatto delle prove sul MacBook Air primo modello (2008), usando delle distro "light" (ne ho provate diverse, ma al momento ricordo solo una basata su Ubuntu e che usava Mate), per cercare di usare del software moderno (visto che non ci girava più alcun browser moderno): è stato un disastro.
Oddio... provare Linux su un macbook Air del 2008 non so quanto sia rappresentativo dello stato di fatto di Linux.
Sapevo che non e' supportato al 100% per esempio e che sono necessarie molte configurazioni post install per farlo funzionare correttamente.
PLAYsWITCH è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-06-2020, 07:53   #84
PLAYsWITCH
Senior Member
 
Iscritto dal: Apr 2020
Messaggi: 314
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro Guarda i messaggi
Tra parentesi: tutte quelle distro light dell'epoca supportavano soltanto i 64 bit. Ma se uno ha bisogno di una distro light, è mai possibile che i maintainer non abbiano pensato che passare esclusivamente ai 64 bit sarebbe stato penalizzante proprio da questo punto di vista?
Non conosco Linux all'epoca, conosco Linux ora perche ho iniziato ad usarlo.
Le distro di ora su hardware recente e decente sono praticamente pronte per chiunque con sostanzialmente tutto gia pronto out of the box.
Tra l'altro mentre dopo un installazione di Windows l'utente comune deve andare in giro per internet a installarsi tutti i software di cui necessita, con distro come Ubuntu Studio ha gia tutto dentro.
Praticamente qualsiasi software per fare di tutto , da editing video , foto e audio. Ci sono gia per esempio credo Scribus e Calibre.
Quindi la fatica per l'utente e' piu o meno zero.
Il dubbio e' se questi software siano ad un buon livello e la risposta e' si.
Non so prima ma ora se installi un Darktable, un Inkscape o un Raw Therapy ti trovi applicativi praticamente semi pro.
PLAYsWITCH è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-06-2020, 08:21   #85
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24373
Quote:
Originariamente inviato da PLAYsWITCH Guarda i messaggi
Oddio... provare Linux su un macbook Air del 2008 non so quanto sia rappresentativo dello stato di fatto di Linux.
Sapevo che non e' supportato al 100% per esempio e che sono necessarie molte configurazioni post install per farlo funzionare correttamente.
No, in realtà è supportato praticamente tutto.

Il problema principale è il wi-fi (ed è un enorme problema, visto che l'unico utilizzo di quel PC è la navigazione): il driver c'è, ma alcune distro non lo vedono/utilizzo, mentre in alcune in cui appare a volte viene caricato e altre volte no, e quando viene caricato funziona ogni morte di papa. Un casino, insomma. Alla fine per disperazione ho preso una chiavetta Wi-Fi, e quella ha funzionato sempre.

Per il resto non ci sono problemi di installazione. Ovviamente bisogna installare l'estensione ReFIT (mi pare sul firmware EFI, o comunque come componente di boot), e puoi installare sostanzialmente qualunque s.o. a 64 bit.
Anche lì, con l'installazione è stato un macello, visto che una delle distro (NON Ubuntu Mate, ma un'altra di cui non ricordo il nome adesso. Ne ho provate diverse -_-) mi ha sputtanato l'avvio, cancellandomi il boot manager standard e facendo avviare soltanto sé stessa (meno male che la nomea di eliminare gli altri s.o. ce l'ha Windows).
Ho dovuto utilizzare lo speciale menù di avvio del Mac (premendo il tasto Command o roba del genere) per far ripartire MacOS, reinstallare ReFIT, e poter finalmente avere di nuovo il menù di avvio in cui potevo scegliere quale s.o. avviare. Installando altre distro, invece, non ho avuto problemi da questo punto di vista. Comunque credo che qualcosa vada storto quando si prova a installare più distro nello stesso disco.
Quote:
Originariamente inviato da PLAYsWITCH Guarda i messaggi
Non conosco Linux all'epoca, conosco Linux ora perche ho iniziato ad usarlo.
Le distro di ora su hardware recente e decente sono praticamente pronte per chiunque con sostanzialmente tutto gia pronto out of the box.
Ma io ho installato le distro più recenti disponibili all'epoca: Agosto 2019. Per cui non mi sarei aspettato la situazione che ho trovato.
Quote:
Tra l'altro mentre dopo un installazione di Windows l'utente comune deve andare in giro per internet a installarsi tutti i software di cui necessita, con distro come Ubuntu Studio ha gia tutto dentro.
Praticamente qualsiasi software per fare di tutto , da editing video , foto e audio. Ci sono gia per esempio credo Scribus e Calibre.
Quindi la fatica per l'utente e' piu o meno zero.
Il dubbio e' se questi software siano ad un buon livello e la risposta e' si.
Non so prima ma ora se installi un Darktable, un Inkscape o un Raw Therapy ti trovi applicativi praticamente semi pro.
Riproverò quest'estate con una distro "full size" anziché light, e ci smanetterò un po'. Spero soltanto di non avere di nuovo i problemi di cui sopra, perché mi scoccia enormemente rimettermi a smanettare e perdere giornate a risolvere problemi: ormai sono troppo abituato a un'esperienza "out-of-the-box".
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys
cdimauro è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-06-2020, 09:29   #86
LL1
Member
 
Iscritto dal: Jun 2015
Messaggi: 135
@ PLAYsWITCH

Hai giustamente replicato a cdimauro, utente che ha evidentemente numeri superiori alla media, ma ti sei dimenticato del volgo (vedi anche la mia risposta ad una tua osservazione, https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=67).

La mia risposta, messa in altri termini, poteva infatti essere tranquillamente del tipo "hai detto un cumulo di cazzate" ma, visto che sembravi cosi' sicuro nella tua affermazione, mi interessava sapere da dove muovevano le idee.

Grazie assai


PS: ti aspettavi magari qualche lucina in più??
LL1 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-06-2020, 12:43   #87
Unrealizer
Senior Member
 
L'Avatar di Unrealizer
 
Iscritto dal: May 2006
Città: Milano&Palermo
Messaggi: 10108
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro Guarda i messaggi
Non sono d'accordo, perché anche Android utilizza per lo più software GNU. Come si potrebbe distinguere fin dove si potrebb parlare di Linux (che come kernel è tutto GPL -> (C) FSF -> GNU) e dove subentrerebbe GNU?

Alla fine qualunque sistema basato su Linux... è Linux. Punto. D'altra parte pure Torvalds, in una discussione con Stallman, fece presente che lui ha deciso di chiamarlo Linux e non GNU/Linux.
Il fatto è che Android usa si Linux come kernel, ma il resto dell'OS non è GNU, è per questo che non lo metto sullo stesso piano di Ubuntu ecc, che sono OS con "entrambe le parti"

Quote:
Vero. Ma le cose sono destinate a cambiare se Fuchsia verrà messo alla base di Android, perché è il s.o./piattaforma più diffuso. Per cui anche tante altre aziende sarebbero costrette a investirci, e quindi far diffondere la piattaforma. E una volta che Fuchsia sarà diffuso su Android, comincerà a divenire appetibile anche per sistemi non mobile, rimpiazzando Linux.

D'altra parte uno dei vantaggi principali rimane la licenza commercial-friendly.
Dubito faranno una versione di Android basata su Fuchsia, al massimo un po' di compatibilità "limitata" alle app Android.

Poi c'è anche la questione Flutter: potrebbe essere sia uno strumento per produrre ora app facili da portare su Fuchsia come potrebbe essere semplicemente un tentativo di slegare un pezzo funzionante di Fuchsia da quel progetto

In ogni caso, c'è di mezzo un grosso SE
__________________
PC7Core i7-770032GB Vengeance LPX 3 GHzGigabyte RTX2060Samsung 960 EVO 500GBAsus Strix Z270E - PC6Core i7-6650U16GB DDR3L512 GB SSDSurface Pro 4 - PC8Core i7-8850H16GB DDR4512 GB PCIe SSDMacBook Pro 2018 - xboxlivekipters - originkipter - steamkippoz - psnkipters
Unrealizer è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-06-2020, 15:06   #88
amd-novello
Senior Member
 
L'Avatar di amd-novello
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: Novara (NO)
Messaggi: 18207
Quote:
Originariamente inviato da Unrealizer Guarda i messaggi
Il fatto è che Android usa si Linux come kernel, ma il resto dell'OS non è GNU, è per questo che non lo metto sullo stesso piano di Ubuntu ecc, che sono OS con "entrambe le parti"
this
__________________
ASUS N76VZ +crucial m500 Dell Latitude E5430 +ssd iPad2017 iPod2007 Huaweip10lite con PosteMobile samsung55m5500 ps4,wiiu
exVODA 82/18-78/16-77/13-90/11 exWIND 95/14-95/19-85/19-81/22 fritzbox 7490
su Tiscali 863/288
amd-novello è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 01-06-2020, 21:55   #89
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24373
@LL1: troppa grazia.

Ho poche conoscenze sistemistiche, per cui la mia esperienza rimane limitata. Anche se preferirei, da utente, non averne proprio di questi problemi: vorrei spendere il mio tempo soltanto a usare il PC, e non farmi usare da lui per sistemarlo.
Quote:
Originariamente inviato da Unrealizer Guarda i messaggi
Il fatto è che Android usa si Linux come kernel, ma il resto dell'OS non è GNU, è per questo che non lo metto sullo stesso piano di Ubuntu ecc, che sono OS con "entrambe le parti"
OK, capisco il perché tu preferisca effettuare questa distinzione, ma alla fine, all'atto pratico... ha senso? Perché parliamo soltanto di etichette.
Quote:
Dubito faranno una versione di Android basata su Fuchsia, al massimo un po' di compatibilità "limitata" alle app Android.

Poi c'è anche la questione Flutter: potrebbe essere sia uno strumento per produrre ora app facili da portare su Fuchsia come potrebbe essere semplicemente un tentativo di slegare un pezzo funzionante di Fuchsia da quel progetto

In ogni caso, c'è di mezzo un grosso SE
Diciamo che la mia è una grossa speranza di vedere rimpiazzato Linux con qualcosa di più efficiente e commercial-friendly (no-GPL, per la precisione).
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys
cdimauro è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-06-2020, 09:38   #90
Uncle Scrooge
Senior Member
 
L'Avatar di Uncle Scrooge
 
Iscritto dal: Oct 2010
Messaggi: 795
Vedo che in Windows 2004 c'è ancora il vecchio Edge, e non viene proposto l'update al nuovo chromium-based nemmeno da Windows Update.

L'unico modo è ancora scaricarlo dal sito web Microsoft.
A qualcuno è stato proposto da Windows Update?
Uncle Scrooge è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-06-2020, 09:42   #91
amd-novello
Senior Member
 
L'Avatar di amd-novello
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: Novara (NO)
Messaggi: 18207
ma solo a me di questi ultimi update per 1909 sia su dell che su asus rimane sul 74% per 5 minuti buoni dove sembra non succeda niente?

che cavolo fa?
__________________
ASUS N76VZ +crucial m500 Dell Latitude E5430 +ssd iPad2017 iPod2007 Huaweip10lite con PosteMobile samsung55m5500 ps4,wiiu
exVODA 82/18-78/16-77/13-90/11 exWIND 95/14-95/19-85/19-81/22 fritzbox 7490
su Tiscali 863/288
amd-novello è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-06-2020, 12:04   #92
gprimiceri
Senior Member
 
L'Avatar di gprimiceri
 
Iscritto dal: May 2002
Città: Salento
Messaggi: 1483
Sul pc con Windows 10 Pro l'update non è disponibile.
Su Windows 10 home sì.
Mah...
__________________
"Gli uomini sono semplici. Chi non è semplice non è uomo?"
Soltanto trattative positive.
gprimiceri è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-06-2020, 12:12   #93
Unrealizer
Senior Member
 
L'Avatar di Unrealizer
 
Iscritto dal: May 2006
Città: Milano&Palermo
Messaggi: 10108
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro Guarda i messaggi
OK, capisco il perché tu preferisca effettuare questa distinzione, ma alla fine, all'atto pratico... ha senso? Perché parliamo soltanto di etichette.
Beh all'atto pratico cambia tutto: non posso prendere un'applicazione Qt o Gtk che su Ubuntu funzionerebbe senza problemi e lanciarla su Android, come non posso eseguire le stesse applicazioni CLI

Sono due OS nettamente diversi, hanno solo il kernel in comune. La stessa cosa vale anche per un Azure Sphere ad esempio: usa Linux, non GNU
__________________
PC7Core i7-770032GB Vengeance LPX 3 GHzGigabyte RTX2060Samsung 960 EVO 500GBAsus Strix Z270E - PC6Core i7-6650U16GB DDR3L512 GB SSDSurface Pro 4 - PC8Core i7-8850H16GB DDR4512 GB PCIe SSDMacBook Pro 2018 - xboxlivekipters - originkipter - steamkippoz - psnkipters
Unrealizer è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-06-2020, 12:30   #94
amd-novello
Senior Member
 
L'Avatar di amd-novello
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: Novara (NO)
Messaggi: 18207
Quote:
Originariamente inviato da gprimiceri Guarda i messaggi
Sul pc con Windows 10 Pro l'update non è disponibile.
Su Windows 10 home sì.
Mah...
che scheda video integrata hanno quelli col pro?
__________________
ASUS N76VZ +crucial m500 Dell Latitude E5430 +ssd iPad2017 iPod2007 Huaweip10lite con PosteMobile samsung55m5500 ps4,wiiu
exVODA 82/18-78/16-77/13-90/11 exWIND 95/14-95/19-85/19-81/22 fritzbox 7490
su Tiscali 863/288
amd-novello è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-06-2020, 12:31   #95
biometallo
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2006
Messaggi: 3492
Quote:
Originariamente inviato da Uncle Scrooge Guarda i messaggi
Vedo che in Windows 2004 c'è ancora il vecchio Edge, e non viene proposto l'update al nuovo chromium-based nemmeno da Windows Update.

L'unico modo è ancora scaricarlo dal sito web Microsoft.
A qualcuno è stato proposto da Windows Update?
Confermo che al momento il "vecchio" Edge è ancora il programma predefinito e che non scende giù nemmeno con gli aggiornamenti di WU sia sulla home che la pro, e in effetti mi ha stupito come scelta, credevo che ormai i tempi fossero maturi per fare il passaggio completo al nuovo browser... presumo comunque sia solo questione di tempo.
biometallo è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 02-06-2020, 14:56   #96
amd-novello
Senior Member
 
L'Avatar di amd-novello
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: Novara (NO)
Messaggi: 18207
aggiorno la situazione del dell. ora lo sta installando sempre da WU. su asus aspetto.
__________________
ASUS N76VZ +crucial m500 Dell Latitude E5430 +ssd iPad2017 iPod2007 Huaweip10lite con PosteMobile samsung55m5500 ps4,wiiu
exVODA 82/18-78/16-77/13-90/11 exWIND 95/14-95/19-85/19-81/22 fritzbox 7490
su Tiscali 863/288
amd-novello è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-06-2020, 05:59   #97
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24373
Quote:
Originariamente inviato da Unrealizer Guarda i messaggi
Beh all'atto pratico cambia tutto: non posso prendere un'applicazione Qt o Gtk che su Ubuntu funzionerebbe senza problemi e lanciarla su Android, come non posso eseguire le stesse applicazioni CLI

Sono due OS nettamente diversi, hanno solo il kernel in comune. La stessa cosa vale anche per un Azure Sphere ad esempio: usa Linux, non GNU
In effetti da questa prospettiva ha perfettamente senso.
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys
cdimauro è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-06-2020, 11:58   #98
calabar
Senior Member
 
L'Avatar di calabar
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 13579
Quote:
Originariamente inviato da cdimauro;
Sì, è un po' più pesante rispetto alla 1909. Mi pare che la ISO (32+64 bit) sia circa 300MB in più.
Non mi riferivo al peso della ISO ma dell'aggiornamento. Se aggiorni con pennina ti devi scaricare tutto il malloppo e fare un'installazione completa, se usi Windows Update, nel caso della 1909, si trattava di qualche centinaio di mega e un'installazione di pochi minuti, come una normale patch mensile.

Quote:
Originariamente inviato da cdimauro;
Finché le alternativa non offriranno le stesse funzionalità e soprattutto la stessa interfaccia grafica, dubito che faranno proseliti sulla massa.
Se prendi per esempio un Libreoffice Writer rispetto ad un Microsoft word, le funzionalità per un utente base sono molto simili e l'interfaccia su Libreoffice permette di avere un sistema simil-ribbon che rende l'interfaccia piuttosto simile.
Su altri prodotti c'è più differenza, ma per l'utente comunque è già tanto se usa Word e un poco di Excel, nelle sue funzionalità di base, dove non è tanto dissimile da calc.

Quote:
Originariamente inviato da cdimauro;
Impossibile finché Microsoft continuerà a offrire gratuitamente Windows e i suoi prodotti a insegnanti e studenti. Pure mia figlia sul suo Surface ha potuto installare tutta la suite Office 365 semplicemente perché è una studentessa.
Infatti serve una scelta "politica": la scuola in generale non deve insegnare ad usare strumenti di uno specifico produttore ma dare un insegnamento più "panoramico", far conoscere i vari sistemi, non uno solo. E a mio parere deve esserci una preferenza per il software open, molto più adatto alla didattica e che non vincola lo studente all'acquisto successivo di licenze.
Un po' come l'ora di religione a scuola, dovrebbe insegnare le religioni, non essere un'ora extra di catechismo per la quale si può anche fare obiezione (ma questo è un altro discorso, era giusto per capirci meglio).

Quote:
Originariamente inviato da cdimauro;
No, lui ha scritto esplicitamente di non trovarli su Amazon.
Devo essermi perso qualche passaggio precedente allora, perchè nel passaggio che citavi parlava esplicitamente di Mediaworld e simili.
calabar è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-06-2020, 23:19   #99
cdimauro
Senior Member
 
L'Avatar di cdimauro
 
Iscritto dal: Jan 2002
Città: Germania
Messaggi: 24373
Quote:
Originariamente inviato da calabar Guarda i messaggi
Non mi riferivo al peso della ISO ma dell'aggiornamento. Se aggiorni con pennina ti devi scaricare tutto il malloppo e fare un'installazione completa, se usi Windows Update, nel caso della 1909, si trattava di qualche centinaio di mega e un'installazione di pochi minuti, come una normale patch mensile.
Capito. Mi spiace, ma non penso che quest'informazione sia disponibile.
Quote:
Se prendi per esempio un Libreoffice Writer rispetto ad un Microsoft word, le funzionalità per un utente base sono molto simili e l'interfaccia su Libreoffice permette di avere un sistema simil-ribbon che rende l'interfaccia piuttosto simile.
Su altri prodotti c'è più differenza, ma per l'utente comunque è già tanto se usa Word e un poco di Excel, nelle sue funzionalità di base, dove non è tanto dissimile da calc.
Bisognerebbe vedere quanto simili e intercambiabili siano le interfacce. Considera che già soltanto spostare un'icona sul desktop può mandare in tilt un utente...
Quote:
Infatti serve una scelta "politica": la scuola in generale non deve insegnare ad usare strumenti di uno specifico produttore ma dare un insegnamento più "panoramico", far conoscere i vari sistemi, non uno solo. E a mio parere deve esserci una preferenza per il software open, molto più adatto alla didattica e che non vincola lo studente all'acquisto successivo di licenze.
Un po' come l'ora di religione a scuola, dovrebbe insegnare le religioni, non essere un'ora extra di catechismo per la quale si può anche fare obiezione (ma questo è un altro discorso, era giusto per capirci meglio).
Non puoi conoscere tutto: alla fine devi fare delle scelte. E al momento scegliere esclusivamente un qualche ecosistema "open" (quale poi, è tutto da vedere) tagliando quello Microsoft, che è il più diffuso, creerebbe problemi sia a casa sia per il futuro lavoro.

La scuola non è e non può essere soltanto puro nozionismo, ma deve anche dei risvolti pratici e aderenti alla realtà in cui viviamo.
Quote:
Devo essermi perso qualche passaggio precedente allora, perchè nel passaggio che citavi parlava esplicitamente di Mediaworld e simili.
Ti sei perso proprio il commento a cui avevo risposto:
"la gente usa win perché ci è abituata da decenni e non ha alternative (leggasi: non ne trovi di pc con linux preinstallato al discount o su amazon, bisogna proprio andare a cercarli su siti specializzati)."
__________________
Per iniziare a programmare c'è solo Python con questo o quest'altro (più avanzato) libro
@LinkedIn Non parlo in alcun modo a nome dell'azienda per la quale lavoro
Ho poco tempo per frequentare il forum; eventualmente, contattatemi in PVT. Fanboys
cdimauro è online   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-06-2020, 07:56   #100
bonzoxxx
Senior Member
 
L'Avatar di bonzoxxx
 
Iscritto dal: Aug 2008
Città: N.P.
Messaggi: 7480
scusate, sono un pò OT, ma possibile che sto sant'Antonio di windows si riavvii in automatico anche quando sta lavorando? mi ha mandato a pallino uno spostamento dati da 2TB.. C'è un modo per non farlo riavviare in automatico oltre al classico "orario attività"?

Cose da pazzi..
__________________
Sto cercando di disintossicarmi dall'Hardware... ma non ci sono riuscito
R5 3600 - Crosshair VII - 16GB 3200 CL14 - MSI 1070 ITX - H100i GTX
bonzoxxx è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo dei notebook gaming Aorus 17G XB, l'approccio di Gigabyte al mondo d...
Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT: aspettando Zen 3 Ryzen 9 3900XT, Ryzen 7 3800XT e Ryzen 5 3600XT:...
Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed elegante – la recensione Hasselblad X1D II 50C, medio formato agile ed el...
HUAWEI P40 Pro+: costa tanto ma fa foto incredibili. La recensione HUAWEI P40 Pro+: costa tanto ma fa foto incredib...
Samsung Galaxy Book S: l'always connected PC ha ARM e connettività LTE Samsung Galaxy Book S: l'always connected PC ha ...
Windows 10 May 2020 Update ancora blocca...
Garmin sfrutta il sole per espandere le ...
100GB di Internet e tutto illimitato a s...
Mafia: Definitive Edition non più previs...
Alexa, Siri e Google Assistant attivati ...
Intel annuncia Thunderbolt 4: oltre lo s...
Halo 3 su PC: dal 14 luglio arricchisce ...
Nacon, partneship con Microsoft per acce...
I processori Ryzen 4000 con architettura...
Amazon Prime Video introduce una novit&a...
Tesla tocca quota 2.000 stazioni Superch...
Qualcomm annuncia Snapdragon 865 Plus 5G...
iPhone 12: rivelato il design. Ecco come...
Google Maps: in arrivo una novità...
Asus VivoBook S14 e S15 con CPU AMD o In...
SmartFTP
Skype
BurnAware Free
Dropbox
ICQ
3DMark
GeForce Experience
Chromium
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Update
Iperius Backup
GPU-Z
LibreOffice 6.4.5
Opera Portable
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 06:57.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v
1