View Single Post
Old 01-09-2013, 20:01   #5
Romagnolo1973
Senior Member
 
L'Avatar di Romagnolo1973
 
Iscritto dal: Nov 2005
Città: Cervia (RA)
Messaggi: 14239
GUIDA ALL'USO CORRETTO DELLA BATTERIA, INIZIALIZZAZIONE E CALIBRAZIONE
Questa guida by Morrigan91 spiega benissimo come comportarsi sia nella prima accensione, prime ricariche e buon uso della batterie durante la vita di uno smartphone. Se vi attenete a quei consigli avrete una buona durata, % giusta indicata da android e una vita decente della batteria stessa.


AUMENTARE L'AUTONOMIA

Il nostro mattoncino grazie ad una batteria di grande capienza già di suo ha una autonomia superiore alla media, ma si può ulteriormente migliorare.
I moduli o parti del telefono che consumano di più sono nell'ordine:
Schermo
3G
WiFi
GPS
CPU\GPU
Fasi di scrittura e lettura in memoria

Di seguito i consigli per prima quelli fruibili per tutti e poi quelli ulteriori per chi ha il root, cosa che permette un più profondo controllo del nostro Y300 grazie a rom custom o applicazioni che aiutano a controllare i processi in background o a gestire il modulo 3G.

CONSIGLI VALIDI PER TUTTI
  • Usare il caricatore da parete: cercate quando possibile di caricare la batteria tramite il caricatore da parete originale o altro disponibile. Se caricate da macchina o da computer via usb la batteria sebbene indichi il 100% avrà una durata inferiore.
  • Schermo:come detto sopra lo schermo è il componente col maggior dispendio energetico, per ridurne il consumo dovete per prima cosa agire sul tempo in cui resta acceso, fate delle prove sulle seguenti 2 tempistiche, 15 secondi, 30 secondi e 1 minuto e scegliete quella più comoda al vostro uso. Lasciare lo schermo attivo oltre il minuto dopo l'ultimo tocco porta ad un notevole dispendio energetico sostanzialmente inutile.
    Fatto questo dovete anche tenere la luminosità su Auto che va bene se accendete poco lo schermo, oppure abbassarla assai verso il valore minimo (che corrisponde al 20%). Vi viene in aiuto il widget controllo risparmio energia che trovate sia sulla stock che sulle custom e che ha come ultima voce proprio la luminosità, consiglio non solo di usare il widget ma anche di tenerlo nella pagina principale. Basta cliccare quella voce e il display passa a luminosità massima in pochi secondi.
  • Modulo 3G: installate 2G-3G OnOff e Auto3G i cui link sono al post precedente. Con questi 2 riuscirete a gestire comodamente a mano o automaticamente lo switch tra 2G e 3G e quando deve verificarsi. Il modulo 3g sempre attivo pregiudica notevolmente l'autonomia di ogni smartphone e va quindi usato solo quando serve. Chiaramente gli utenti 3 e H3G sanno già che è lo svantaggio dell'avere scelto questo tipo di operatore.
  • GPS: disattivate dal menu delle impostazioni le 3 voci dei servizi di localizzazione, per attivarle solo quando serve (google maps), se come me usate un navigatore offline e non vi importa nulla dei servizi di google geolocalizzati allora disattivate le 3 voci e poi attivate il gps dal widget controllo risparmio energetico tappando sulla apposita icona.
  • Evitate di installare applicazioni tanto per averle e attivate solo i widget fondamentali: le app sono scritte da cani spesso e altre volte si attivano per dare agli sviluppatori vostri dati statistici (si spera anonimi). Per esempio a volte i giochi si attivano quando entrate nel playstore. Non avendo root potete fare ben poco per contenerli se non appunto instalare solo i must have. Idem i widget che consumano ram e batteria essendo sempre attivi, usate solo quelli necessari ed eliminate quelli che avete nelle ultime pagine e che non controllate mai.
  • Evitate di installare task killer e applicazioni salva batteria varie: non servono a nulla e a maggior ragione se non avete i permessi di root. JellyBean di suo gestisce la ram e se killate una app poi dopo qualche minuto ritorna attiva poichè richiamata da una altra applicazione che magari mai vi sognereste sia ad essa collegata. Senza root non potete in alcun modo andare a incidere su questi fattori. I vari "Battery qualcosa" che promettono di allungare la vita della batteria sono ugualmente inutili e anzi controproducenti poichè restano attivi in background quindi maggior consumo cpu e ram. Lasciate perdere queste app "miracolose". Vi basta alla fine della giornata prima di metterlo in modalità aereo agire tenendo premuto a lungo il tasto Home e cancellare le applicazioni in background, in modo da mandare subito la cpu in deep-sleep.

    I consigli per chi ha la stock finiscono qui, nel caso abbiate un consumo che ritenete anomalo e anche in modalità aereo vedete un dispendio energetico eccessivo, probabilmente avete qualche applicazione che impedisce il deep-sleep, cioè evita alla cpu di andare al voltaggio minimo di standby. Per scoprire quale sia occorre installare CPU Spy dallo store. Può essere utile anche Wakelock Detector che analizza con precisione quali processi e app abbiano usato cpu e schermo aiutandovi così a capire chi è il colpevole dei vostri consumi. Utile se volete sapere quali app e processi consumano la batteria in modo più selettivo di quanto non dica android allora potete usare BetterBatteryStats che è a pagamento ma è disponibile free per gli iscritti al forum di xda, basta scaricare la versione più recente da questa discussione al secondo post, ovviamente occorre prima fare sign-in per vedere i file.


CONSIGLI ULTERIORI PER CHI HA I PERMESSI ROOT
Se avete i permessi di superuser potete avere un controllo completo del dispositivo installando tool atti a sfruttare questo vostro "superpotere" e tra questi risulterà comodo poter gestire meglio i vari programmi che a volte si aprono in background senza che ne abbiamo idea e che inevitabilmente incidono sull'autonomia.
  • GUIDA A SYSTEMCLEANUP: SCU è focalizzato proprio sul eliminare, bloccare, congelare le applicazioni sia al boot che successivamente, comprese quelle di sistema che però è bene lasciare agire per non incorrere in problemi poi. Io uso SD Maid che ha le stesse funzioni e vi aggiunge opzioni per la pulizia del sistema (disinstalla le app lasciando zero residui o quasi), ha però lo svantaggio di non avere una funzione backup quindi è da usare dopo aver fatto pratica con SCU.
  • Disable Service: focalizzato nella disattivazione dei servizi che sono generati dalle app sia utente che di sistema. Una volta disattivato però non è detto che la applicazione relativa funzioni a dovere e non è presente nessun backup o log che ci ricordi le modifiche, quindi se volete usarlo è d'obbligo creare un file di testo con i nomi delle app in cui si è intervenuti e su quali servizi relativi si è agito. I problemi si possono verificare nel momento del bisogno ed è utile poter tornare indietro. Certi servizi Google possono essere disattivati senza tanti problemi e qui ve ne sono indicati alcuni. Usarlo in accoppiata con SCU o SD Maid è l'ideale e avrete una accoppiata di app da "smanettoni" che permetteranno un controllo notevole del vostro device. Se volete ancora più funzioni provate My Android Tools che oltre ai servizi disattiva anche receivers e avvii vari, però può essere più pericolosa se non siete esperti. In quel link ci sono anche una serie di consigli e servizi di google da disattivare senza perdere funzionalità.
  • Android Firewall: consuma pochissimo ed è fondamentale a mio avviso. Apritelo dandogli i relativi permessi root e attivatelo, usatelo in Lista Nera che è più facile e non in lista bianca, ovvero le applicazione a cui metterete il ticket saranno bloccate dall'uscire in wifi e/o in 3G. Aiuta a non avere sorprese nel traffico dati e app che in background vanno in rete.
  • Greenify: l'unica vera applicazione il cui uso allunga la durata della carica di una batteria. Nel link è spiegata brevemente la sua funzione, ricordate che applicazioni quali messaggistica, widget meteo, sveglia e altre applicazioni di sistema, non devono essere tra quelle di cui si occupa l'app, altrimenti non funzionano, necessitano di girare in background. Inoltre se usate Xposed Framework (Fusion X quindi o una stock su cui lo avete installato) greenefy ha un modulo da attivare e che consente alcune funzionalità ulteriori sfruttando appunto Xposed. Vi riporto anche questo trucchetto che io uso e che trovo molto comodo.
  • Rescan Media Root: il processo media scansiona il telefono e la sd ad ogni avvio (e anche ogni tot o se richiamato a farlo da una applicazione quale lettore mp3 o video) e questo consuma molta cpu e quindi si mangia parecchia batteria. Basta dargli i permessi di root al primo avvio, disattivate il servizio Media e riavviate. Ora la scansione è bloccata e resterà bloccata fino a che voi non interverrete o una app richieda al servizio di partire. Se aggiungete file senza la scansione non li vedreste quindi dovete riaprire Rescan Media e riattivare il servizio, se non subito allora al successivo riavvio avrete i nuovi file in lista. Vi ricordo che se usate KitKat questo tipo di app non funziona.
    Una ottima alternativa se avete Xposed (e funziona anche su KitKat oltre che su JB) è data da Xposed Media Scanner Optimizer , seguite le istruzioni presenti in quella pagina per capire come funziona e qui c'è il mio settaggio.
  • Intervenire sul Build.prop: il file in questione sta in /System e va modificato usando o il gestore file (ES o MiXplorer hanno l'editor di testo) o con Performance Control che ha la funzione apposita. Dipende da quale rom e quindi build.prop sia attivo ma le righe da cambiare o inserire sono queste 3:
    wifi.supplicant_scan_interval=180 (in genere è settato su 60 e comporta più dispendio di energia cercando più spesso le reti che sono nel raggio del device)
    pm.sleep_mode=1 (in genere è su 0 quindi non attiva, attivarla implica che in depsleep il processore è veramente a frequenza ridotta al minimo, quindi garantisce maggiore autonomia)
    ro.ril.disable.power.collapse=0 (spesso non è presente e va quindi aggiunta in fondo, o se presente ha il valore 1, prima di aggiungerla controllate bene che non vi sia)

Ultima modifica di Romagnolo1973 : 02-10-2015 alle 08:25.
Romagnolo1973 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso