View Single Post
Old 13-12-2018, 15:04   #1
TheOneiros
Junior Member
 
Iscritto dal: Dec 2014
Messaggi: 29
PC possibilmente compromesso

Vi espongo il mio caso. Portatile relativamente nuovo con win10.

Un paio di giorni fa ho eseguito un programma che si rivelato infettato da un trojan. Kaspersky (KIS 19) mi ha segnalato la cosa, interrotto l'esecuzione del programma e ripulito tutto, con una serie di riavvii e altre procedure.
Mi rimasto il dubbio, ma sembrava davvero tutto risolto.

Successivamente windows update ha installato l'ultimo aggiornamento, il 1809, che avevo procrastinato... al riavvio tutto tranquillo.

Oggi riaccendo il pc e noto che qualche minuto dopo l'avvio windows mi manda una notifica per segnalarmi che KIS e relativo firewall sono disattivati. Dopo varie operazioni ho capito che Windows Defender si era attivato forzatamente, costringendo l'altro a disattivarsi. Quindi ho disattivato Defender e riattivato tutto il pacchetto KIS.

Ho googlato e mi sembrato di capire che windows ha questa polemica con kaspersky sull'attivazione dell'antivirus.

Dunque mi chiedo: tutto regolare? O un segno che il portatile stato compromesso, nonostante la pulizia operata facilmente dal KIS?

Al momento non vedo altri sintomi preoccupanti: il pc fila liscio, non ci sono programmi strani in esecuzione, tutto normale e tranquillo...
Ho fatto svariate scansioni col KIS e risulta tutto regolare.

Si pu confermare che tutto regolare senza bisogno di passare per altri antivirus e altre lunghe scansioni? Se il dubbio solido, preferisco tagliare la testa al toro e formattare, ci metto meno tempo che a passare pomeriggi a fare scansioni e installare programmi e programmini rimanendo poi sempre col dubbio e l'angoscia...

Grazie anticipatamente a chiunque voglia darmi una mano.
TheOneiros  offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso