View Single Post
Old 19-03-2019, 12:27   #16
GoFoxes
Senior Member
 
L'Avatar di GoFoxes
 
Iscritto dal: May 2016
Messaggi: 6946
Quote:
Originariamente inviato da kamon Guarda i messaggi
Non si nasce per odiare qualcuno o qualcosa, è sempre una cosa indotta, e se nessuno può togliere via legislativa l'odiare (in privato), perché è una cosa che sta dentro di te e non si può proibire per legge, si può e si deve proibire la propaganda e l'incitamento che tendono a generare altro odio.

Poi, a tutti possono stare sulle palle certe questioni religiose o culturali che limitano la libertà degli individui, succede anche a me e con la maggioranza delle religioni (obbligo di vestire o di mangiare in una certa maniera, la sottomissione o il ruolo prestabilito delle donne, il giudicare quello che due persone consensualmente fanno nel proprio letto ecc..), ma questo non significa che io abbia il diritto di esprimere e promuovere concetti che possano spingere altre persone ad avere sentimenti negativi.

A tutto questo si risponde da un lato con la tolleranza, la laicità (inflessibile) dello stato, la cultura ecc... Dall'altro con le leggi che vigilano sull'irrazionalità e sui tentativi di prevaricazione di un individuo su un'altro.
Non è una questione religiosa o altro, è un questione di "salute".
Se uno non può manco più dire "quello mi sta sul caxxo", allora ci saranno sempre più repressi e frustrati, che prima o poi esploderanno.

Mark Twain era solito scrivere lettere ingiuriose, roba da costringere l'altro a sfidarti a duello, verso chi gli "stava sulle balle". Le scriveva, buttava giù tutto quello aveva dentro e poi appena spedita, si sentiva meglio, soddisfatto, calmo e tranquillo. Le lettere chiaramente non arrivavano mai a destinazione, perché la moglie le toglieva dalla buca, senza dire nulla al marito.

Ecco, se non si lasciano sfogare le persone, se si soffoca il "diritto all'odio", poi magari qualcuno sbrocca. Tant'è che il presunto sentimento "razzista" che molti dicono stia nascend tra gli italiani, mica nasce perché c'è qualche politico che lo incita, ma nasce perché c'è gente che impone agli altri di non odiare. Per intenderci, fa più danni (molti più danni) uno che dice "gli immigrati ci servono", piuttosto che uno che dice "bisogna fermare gli sbarchi".

Semmai le persone vanno cresciute ed educate al non odiare, e quello non deve farlo lo Stato, ma imporre per legge di non provare ed esternare un sentimento legittimo (finché non si fanno danni fisici), è un'assurdità a parer mio.

Ultima modifica di GoFoxes : 19-03-2019 alle 12:32.
GoFoxes è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 
1