View Single Post
Old 02-09-2012, 10:02   #1
Diz-Buster
Senior Member
 
L'Avatar di Diz-Buster
 
Iscritto dal: Jun 2004
Città: Roma
Messaggi: 925
BORDERLANDS GOTY (In single player)

BORDERLANDS GOTY

Giocato Singleplayer



“E’ arrivato il mio momento”.
Questa è la frase che sussurro tra me e me quando trovo queste occasioni comprensive di tutti le espansioni, DLC, goodies e patches varie che di solito costituiscono l’edizione “Tombale” di un gioco.
In questo caso l’occasione era particolarmente ghiotta in quanto STEAM mi ha proposto tutta la pappardella a soli 7 eurucci...
In un sol colpo mi sono portato a casa:

BORDERLANDS
ZOMBIE ISLAND
MAD MOXXI
SECRET ARMORY
CLAPTRAP’S ROBOT


Ciò non toglie che mi roda tantissimo quando comunque, non ritenga il gioco all’altezza.... ma non è questo certo il caso del nostro Borderlands.

Si tratta di un classicissimo “Spara a tutto quello che si muove” ma, a differenza dei suoi colleghi ha un grande difetto: E’ STRAMALEDETTAMENTE DIVERTENTE!
La storia è ambientata su Pandora, un mondo polveroso in stile post-apocalittico (alla MAD MAX per i patiti dei vecchi film di Mel Gibson), che i designers si sono divertiti a riempire con personaggi e luoghi cartooneschi

Si può scegliere di giocare con quattro personaggi diversi: tre coattoni di borgata e una Sirena, che differiscono tra loro per l'abilità principale.

Io ho scelto la Sirena, che, avendo il potere di sparire dalla scena e correre velocissimamente mi ha salvato la pelle in tantissime situazioni disagevoli, ma ho il sentore che anche con gli altri mi sarei trovato più che bene.

Comunque che Borderlands sia un prodotto di qualità lo si capisce dal fatto che sia stato concepito per minimizzare tutte le noiosita’ di maniera che di solito rende questi giochi altamente ripetitivi, vediamo alcuni esempi:

1) Mai ho trovato una vastità tale di armi, di tanti tipi pistole, fucili di precisione, shotgun, mitraglie pesanti e leggere, lancia missili, granate, che, uniti ai danni elementali e alla varietà di colore, fattura, precisione, capacità del caricatore, intensità di ripetizione del colpo, forniscono una grande plurarità di atteggiamenti offensivi.
E la cosa bella è che vi serviranno tutte! Ogni volta che avrete la fortuna di trovarne un esemplare piu’ potente (droppato dai nemici uccisi, ho scovato tra innumeverevoli cassetti armadietti, casse e mucchietti d’ossa che sempre popolano la scena) non vedrete l’ora di provarlo addosso a qualcuno. Le armi appagano grandemente l’occhio anche dal punto di vista estetico e il comparto sonoro che le accompagna è di tutto rispetto, donando all’azione realismo e grande soddisfazione.


2) Il personaggio cresce.
In stile RPG potete potenziare il vostro personaggio con le abilità che cresceranno con i punti donati dall’ aumento di livello. Anche le abilità a maneggiare le armi cresce con l’uso.
Tuttavia complicandosi anche le missioni avrete sempre un azione perfettamente bilanciata e tirata.

3) Altre chicche sono la possibilità di guidare mezzi variamente equipaggiati, trovare distributori di armi, munizioni e potenziamenti, che potrete acquistare col denaro trovato in giro o accumulato dalle ricompense delle missioni compiute.

Sinceramente non vorrei parlare della storia. A me personalmente non è dispiaciuta costituendo un contorno appropriato e mai troppo invasivo al core del gioco. Il tutto è pervaso dalla sottile ironia di un robottino che vi accoglie svolgendo le funzioni di padrone di casa.


Altra genialata dei programmatori è rendere le espansioni raggiungibili da un teletrasporto e, sopratutto, potrete iniziarle in qualsiasi momento perchè la difficoltà si adeguerà al vostro livello attuale.

Non costituiscono un contorno indispensabile ma io me le sono lo stesso godute.

In definitiva BORDERLANDS FUNZIONA, sopratutto se avrete voglia di un gioco di meccanica semplice, ma di grande efficacia.



VOTO COMPLESSIVO: 8/9

Ultima modifica di Diz-Buster : 02-09-2012 alle 13:21.
Diz-Buster è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso