View Single Post
Old 17-06-2008, 06:15   #1
Solertes
Senior Member
 
L'Avatar di Solertes
 
Iscritto dal: Sep 2001
Città: Sardinia - TrollKillah user
Messaggi: 3755
Class Action ancora non approvate e già rinviate

Class action, Scajola:
va rivista. Confindustria
chiede un rinvio
No dei consumatori


ROMA (16 giugno) - La legge sulla class action, l'azione di risarcimento collettiva, va rivista. «Bisogna rivedere gli aspetti a tutela del consumatore», ha detto oggi il ministro per lo Sviluppo economico Claudio Scajola, rispondendo alla proposta del presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, di prorogare l'entrata in
vigore della normativa sulla class action prevista a fine giugno.

«Riteniamo che la class action abbia degli effetti positivi, ma così com'è stata formulata è impraticabile per certi aspetti. Bisogna rivederli - ha ribadito -, serve una risposta che non sia beffarda nei riguardi di chi vuole farsi riconoscere i propri
diritti».

L'istituto della class action è in linea di principio idoneo a perseguire importanti obiettivi. Nel concreto, tuttavia, la norma approvata dalla Finanziaria 2008 «presenta aspetti problematici che richiedono un approfondimento e probabilmente una rivisitazione», ha detto anche il presidente dell'Isvap, Giancarlo Giannini, nella relazione annuale per il 2007.

Contro il rinvio si sono espresse le associazioni dei consumatori. «Sarebbe gravissimo se il Governo, come ha detto il ministro Scajola, prorogasse o cancellasse la legge sacrosanta sulla class action con la scusa di rivedere alcuni aspetti a tutela del consumatore». È quanto affermano Adusbef e Federconsumatori, aggiungendo che «assecondare i desiderata del presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, di prorogare l'entrata in vigore della normativa sulla class action prevista a fine giugno, costituirebbe una beffa per milioni di consumatori e risparmiatori truffati, che aspettano di riscattare la tutela dei loro diritti con uno strumento di grande civiltà giuridica». Aduc auspica inoltre che sia il Parlamento, piuttosto che il Governo, ad occuparsi dell'eventuale rinvio dell'entrata in vigore della class action. «Certamente non siamo nati ieri e siamo consapevoli - afferma una nota - che i poteri economici che hanno indotto il Governo a questo blocco hanno un loro peso anche il Parlamento, ma almeno verranno meglio allo scoperto e, soprattutto, sapremo chi è per i diritti dei cittadini consumatori e utenti».

http://www.ilmessaggero.it/articolo_...npl=&desc_sez=

__________________
"Il silenzio è la più perfetta espressione del disprezzo." - « Tancas serradas a muru Fattas a s'afferra afferra Si su chelu fit in terra L'aiant serradu puru » - vedere avvinazzati darsi arie da sommelier non ha prezzo -
Solertes è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso