View Single Post
Old 13-03-2009, 10:25   #1
il menne
Senior Member
 
L'Avatar di il menne
 
Iscritto dal: Oct 2005
Città: Anor Londo
Messaggi: 22550
SEAGATE 7200.11 - ES2 - MAXTOR DMAX 22 A RISCHIO BLOCCO : FIRMWARE DA AGGIORNARE

La notizia oramai è nota ai più: alcune unità Seagate 7200.11, Seagate ES2 e Maxtor diamondmax22 prodotte nel 2008 hanno un bug nel firmware che può portare al blocco del disco.
Seagate ha rilasciato dei fw update risolutivi da qualche tempo.

La cosa grave è, però, che in alcuni casi quando si manifesta il problema il disco NON è più rilevato in alcun modo dal bios della scheda madre, col risultato che la procedura di upgrade del firmware diventa impossibile da eseguire.

Ecco che è IMPORTANTISSIMO per i possessori delle unità potenzialmente affette eseguire l'upgrade del firmware PRIMA che si manifesti il problema.

In questo thread metterò un riassunto e dei link alle risorse disponibili per risolvere tale problema.


PREMESSA:

L'aggiornamento del firmware non dovrebbe compromettere i dati presenti sul disco, ma, specialmente se si hanno unità in RAID: PRIMA DI ESEGUIRE L'UPDATE E'FORTEMENTE CONSIGLIATO FARE IL BACKUP DEI DATI



COME VERIFICARE SE IL PROPRIO DRIVE E'POTENZIALMENTE AFFETTO:

Piccola utility rilasciata da seagate per controllare model number - serial e fw rev delle unità :

Scarica drivedetect

Link al check attraverso Serial Number del drive : QUI



AGGIORNARE IL FIRMWARE:

Scaricare il firmware corretto per il proprio drive.
Il file è una ISO che crea un cd avviabile. NON DOVETE APRIRE IL FILE: IL FILE VA MASTERIZZATO SU CD DA ISO : ES. NERO - SCRIVI IMMAGINE.

LINK AL THREAD DEI 7200.11 CON I FIRMWARE UPDATE

LINK FAQ SEAGATE ( potete trovare i firmware anche qui )

Miniguida rilasciata da seagate per l'utilizzo del programma di fw update : QUI



NOTA BENE:
In alcuni casi quando si manifesta il bug il disco non solo è inaccessibile ma NON viene rilevato dal bios, nel qual caso la procedura di fw update non va a buon fine ( in alcuni casi sì, staccando tutto fuorchè hd interessato e lettore cd/dvd, e impostando l'hd come ide ).

In questo malaugurato caso si hanno due strade da potere seguire per tentare di recuperare i propri dati:

- Contattare il servizio di recupero dati di Seagate ( I365 company ) perchè in questi casi Seagate dovrebbe effettuare il recupero dati gratuitamente. ( il condizionale è d'obbligo, visto che ci sono voci discordanti su tale operazione, ad oggi )
La procedura è lunga e laboriosa e implica il passare per un call center europeo parlando in inglese... ciò dopo che però si è contattato seagate support ( QUI ) per avere un auth code.
Tempi lunghi e garanzia di riavere il proprio disco funzionante coi propri dati incerta.

- Utilizzare una procedura di sblocco del disco artigianale, che pare avere funzionato con alcuni utenti del forum, attraverso interfacca rs232 to TTL, reperibile in rete, e seguendo alla lettera le istruzioni che si trovano ugualmente in rete.

E'però una procedura che comporta alcuni rischi, se eseguita non correttamente il disco e i dati sono irrimediabilmente compromessi, e la stessa garanzia a quel punto è a rischio... non mi sento di consigliarla con leggerezza...io userei i canali ufficiali Seagate, se proprio si vuole provare con questa procedura lo si faccia a proprio rischio e pericolo.
__________________
IL MENNE i7 2600k@Kuhler920 - Asus Maximus IV Extreme - 4*4gb Corsair Vengeance Ddr3 1600 - Nvidia SLI 2*GTX980 - 2*Cheetah 15k.7 300gb SAS (Raid0) on Perc6/i - 2*Vertex 3 MI 120gb (Raid0) - 3*Wd RE4 2tb (Raid5) - 2*WD Velociraptor 150gb (Raid0) - PX-LB950SA - Corsair Hx-1000w - Haf-X - Panasonic 50AX800 4k - iPhone X sg 256gb
il menne è offline