View Single Post
Old 22-10-2020, 01:26   #4
vbs
Junior Member
 
Iscritto dal: Mar 2020
Messaggi: 7
Quote:
Originariamente inviato da LMCH Guarda i messaggi
Molto interessante, decisamente ora che venga avviata una nuova serie di iniziative per inviare sonde e droni su Venere.
Ora possibile sviluppare microcontroller, sensori (incluse fotocamere che operano nell'ultravioletto) ed altri componenti elettronici in carburo di silicio (SiC) che funzionano senza problemi sui 600C, quindi diventa possibile costruire anche rover capaci di operare sulla superficie di Venere molto pi a lungo che in passato. Superato il problema dei componenti elettronici, tutto il resto complicato ma fattibile.
Sarebbe un gran' bel traguardo, purtroppo le problematiche stanno -oltre le temperature elevate- anche nella pressione "atmosferica" (92-95 atm) nonch all'ambiente altamente corrosivo (senza contare gli oceani di metano, ergo gas liquido: pV=nRT). L'unica sonda che riuscita a mandare qualche foto parziale del suolo di venere stata "Venera 13" che comunque non riuscita a toccare il suolo.
vbs  offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 
1