View Single Post
Old 03-02-2007, 13:19   #23
Drago_dj
Junior Member
 
Iscritto dal: Feb 2007
Messaggi: 1
Per LUCREZIO chiarimenti tecnici

Innanzitutto mi presento
mi chiamo Diego e lavoro nell'ambiente chimico e piu' precisamente in una delle maggiori ditte produttrici di gas tecnici azoto,idrogeno,ossigno,CO2, ecc.
Volevo correggere alcuni errori che Lucrezio ha fatto nel suo post o imprecisioni.

"A causa della pressione elevatissima, la sua temperatura, mentre sta nella bombola, è quella ambiente; non appena esso viene però portato a pressione atmosferica inizia ad evaporare velocissimamente, raffreddandosi fino a temperature prossime a quella di ebollizione."

Questo non è azoto liquido è azoto compresso in bombola (pressione 200 bar max in italia) e come proprieta' dei gas durante la decompressione , cioe' passando da 200 bar bombola a 1 bar pressione atmosferica assorbe calore.

L'azoto liquido come hai puntualizzato tu viene tenuto in contenitori dewar che sono recipienti con intercapedine tra esterno e interno con il "vuoto spinto" per evitare scambi di calore con l'esterno. Tieni presente che l'azoto liquido è ad una temperatura di -190 °C circa ma la pressione all'interno dei contenitori dewar è pressochè 0 bar, viene tenuta a 1-2 bar solamente per evitare la gasificazione. Ma ricordati che i gas liquefatti sono tutti a pressione atmoserica salvo per esigenze tecniche di manipolazione.

Io ovviamente sconsiglio a tutti l'utilizzo di questi prodotti perchè persone non competenti sottovalutano molto il rischio che piu' che asfissia (se nell'aria c'è 80% di azoto bisogna superare questa concentrazione per arrivare all'asfissia) è il contatto tenete presente che azoto liquido su una mano o vi fa un buco o vi amputano la mano successivamente se non avete indumenti protettivi idonei.

Poi volevo sapere ma come lo utilizzereste per raffreddare un pc?
- Per contatto diretto ?
- Serbatoio a contatto co cpu e altro ?
- Tubazioni con passaggio ?

Disponibile per ulteriori chiarimenti
Ciao
Diego
Drago_dj è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso