View Single Post
Old 02-07-2020, 15:58   #13
Mparlav
Senior Member
 
L'Avatar di Mparlav
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 17616
L'idrogeno non è stato abbandonato, riceve cospicui finanziamenti soprattutto dalle società petrolifere che vogliono riconvertirsi (cito solo Shell e BP).

L'idrogeno viene sperimentato da almeno 30 anni nel campo dei trasporti ma non sono ancora riusciti a renderlo competitivo nei confronti degli altri sistemi di propulsione, compreso l'elettrico a batterie.
A causa dei costi di produzione dell'idrogeno, tant'è che si sfruttano gli idrocarburi per tenerlo basso.
A causa degli enormi costi infrastrutturali.
A causa dei costi delle batterie fuel cell, ma ancor più, dell'intero sistema di propulsione (la combinazione del costoso serbatoio, fuel cell e motori elettrici), da cui consegue il prezzo della auto più alto rispetto a tutti gli altri sistemi.
Toyota resiste con la Mirai da 80.000 euro prossima alla seconda generazione dopo 5 anni, ma Mercedes ha già bloccato dopo appena 1 anno la produzione della GLC fuel cell, perchè non è competitiva.

Tutti gli investimenti sull'idrogeno sono ben più onerosi dell'infrastruttura elettrica, che non serve solo per le auto.

Sono possibilisti per l'uso dell'idrogeno nei trasporti pesanti e nei mezzi pubblici (ruota o rotaia), ma lì rischia di fermarsi.

Tesla è salita soprattutto dopo aver finalizzato l'accordo con CATL per produrre le batterie ferro-fosfato che costeranno molto meno di qualsiasi altro concorrente e per il ripristino degli incentivi sulle auto elettriche in Cina.

Anche per oggi, non fallisce
__________________
Ormai Internet e' un territorio anarchico dove si puo' dire di tutto senza essere smentiti. Pero', se e' difficile stabilire se una notizia in rete sia vera, e' piu' prudente supporre che sia falsa. (cit. U. Eco R.I.P. 19/02/16)
Mparlav è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 
1