Discussione: Due conti sul solare
View Single Post
Old 13-07-2010, 22:45   #102
jumpermax
Senior Member
 
L'Avatar di jumpermax
 
Iscritto dal: Mar 2001
Messaggi: 1854
Quote:
Originariamente inviato da pacasa Guarda i messaggi
L'ho già detto, o non sei stato attento o non hai capito: Portogallo, Spagna e Danimarca hanno una conformazione geografica differente e una rete di produzione e distribuzione differente da quella italiana.

La rete italiana è costituita da mglie che si dipartono da una dorsale, quella dei paesi che hai citato invece no, è una rete più uniforme e distribuita.

P.S. non è la mia visione, ma anche quella del CESI, dell'ENEL, del GRTN, etc...mica bruscolini
Il problema della rete elettrica sulle grandi distanze lo potrai avere con l'eolico che gestisce grandi potenze a distanza dai centri urbani, ma è molto difficile che tu ce l'abbia col fotovoltaico che produce energia nelle zone di prelievo e negli orari di massimo consumo. Chiaro che poi la rete dovrà essere adeguata perché non pensata per ricevere energia da alcune zone, ma che questo costituisca una barriera insormontabile e che questa barriera sia il 10% mi pare francamente campato per aria. Questo almeno finché non vedo qualche conticino o qualche fonte a supporto
jumpermax è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso