View Single Post
Old 03-01-2006, 19:09   #3
ezio
Senior Member
 
L'Avatar di ezio
 
Iscritto dal: Apr 2001
Città: Giovinazzo(BA) ...bella città, riso patat e cozz a volontà!
Messaggi: 26465
Nota sull'aggiornamento dei driver sATA/RAID a Windows già installato e driver sATA/RAID nvidia già presenti
Evitate l'aggiornamento dei driver per il controller RAID su Windows Vista (soprattutto utilizzando i 10.3.0.42 del pacchetto 15.23), se avete precedentemente installato versioni meno recenti dei driver sata/raid nVidia e non avete una copia di backup dei file importanti.
Ciò può causare la corruzione dell'array e schermate blu. Se si vuole aggiornare, meglio reinstallare Windows Vista e caricare subito (tramite floppy o pendrive) i driver scelti.

Installazione di Vista (32bit o 64bit) e XP (32bit) su configurazioni in RAID con nForce 4, 5, 6, 7 --- Driver IDE SataRAID (v10.3.0.42) "WHQL"

Scaricare il nuovo pacchetto nforce 15.23 (x86 o x64 a seconda della versione di Vista utilizzata, 32bit o 64bit) ed estrarre i file in esso contenuti, quindi procedere come di seguito:

- copiare la cartella SATA_IDE e la sottocartella SATARAID (come cartella a sè) in una chiavetta usb, in un dvd di Vista trattato con vLite o in due floppy separati (SATARAID nel primo floppy, SATA_IDE nel secondo)
EDIT 22/09/08: Il buon ThePunisher ha già fatto il lavoro per voi, il seguente pacchetto contiene i driver sata/raid già estrapolati dal pacchetto 15.23 e pronti per l'uso: Download
- avviare il setup di Vista da DVD
- utilizzare la chiavetta, il dvd o i floppy precedentemente preparati per far riconoscere l'array del Raid (per i controller non legacy dovrebbe bastare la sola cartella SATARAID).
- a sistema operativo installato ed avviato evitare l'installazione della componente MediaShield dei pacchetti nVidia, in modo che vengano mantenuti i driver ide standard di Windows.


--------------------------------------------------------------------------

Installazione di Vista su configurazioni in RAID con nForce 3

- preparare sull'array Raid una partizione ntfs per l'installazione di Vista
- avviare, da un altro disco (temporaneo e non facente parte del raid, poi potrete anche disconnetterlo), una versione di Windows XP con installati i driver SataRaid del pacchetto nVidia 5.10 (o 5.11, anche se questi ultimi sono generalmente più instabili)
- inserire il dvd di Vista e avviare setup.exe
- indicare, come partizione di destinazione per l'installazione del sistema operativo, quella ntfs creata al punto 1 (verranno infatti visualizzate anche le partizioni create sui dischi in raid)
- nonostante, come detto sopra, Vista riconosca il raid, è necessario fornire al setup i driver sataRaid del pacchetto 5.10 o 5.11 per Xp. Indicare i file contenuti nella cartella IDE\WinXP del pacchetto.
- continuare normalmente con l'installazione del sistema operativo

--------------------------------------------------------------------------

Utilizzo dell'nVidia Control Panel e il tool di gestione del raid MediaShield

- Estrarre il file RAIDTOOL.cab (contenuto nella cartella Raidtool del pacchetto dei driver per il chipset) e copiare tutti i file in C:\Windows\System32
- Aprire il file RegRaidSedona.bat e avviare nvCplUI.exe
Se nel pannello di controllo non appare l'nVidia Control Panel installare nVdia nTune.

In alternativa, dopo aver avviato il bat, avviare il file NvRaidService.exe

--------------------------------------------------------------------------

Possessori Hard Disk Maxtor e nForce4 - Importante, leggere prima dell'installazione:

Molti utenti hanno avuto e continuano ad avere problemi con dischi Maxtor DiamondMax 9/10 SATA e chipset nforce4; il problema è apparso anche sul sito del produttore.
Si parla di crash e corruzione dei dati sul disco.
Tale problema dovrebbe risalire all'NCQ, feature probabilmente mal implementata (QUI una breve descrizione della stessa).
Non sono stati rilasciati firmware correttivi dalla maxtor, nè tantomento nuove release dei driver nvidia.
QUI anche un articolo di hwupgrade in merito.
Per non incorrere nel problema, seguite questa procedura:

Installare normalmente il pacchetto consigliato per nForce indicato in questo post.
Riavviare.
In gestione periferiche, individuare la voce "controller ide ata/atapi" -> "nforce 4 serial ata controller" e nelle proprietà disattivare la voce "enable command queuing" in corrispondenza degli hard disk, come da immagine:


Questa procedura dovrebbe escludere possibili corruzioni dei dati.

Nel caso si abbiano ancora problemi, disinstallare anche gli IDE nVidia e restare con i driver IDE standard di windows (si ha un leggero decadimento delle prestazioni, non influente sul normale utilizzo del sistema).

E' consigliabile aggiornare anche il bios della propria scheda madre all'ultima versione, nel thread ufficiale sulla Dfi lanparty ultra-d alcuni hanno risolto i problemi con dischi maxtor in raid aggiornando all'ultimo bios ufficiale ( NF4LDB14.EXE del 14/11/05 )

Leggere: In alcuni casi è addirittura impossibile partizionare il disco ed installare il sistema operativo.
Possibile soluzione al problema è il passaggio da s-ata2 a s-ata1 via jumper (presenti sul disco stesso).
Se la presenza dell'HD maxtor impedisce il boot e/o causa il blocco del pc, si potrebbe risolvere lasciando 5 secondi di delay (impostati da bios) al boot.
Se il problema persiste, spostare il disco su un'altra porta sAta e connetterlo ad un altro molex dell'alimentatore, possibilmente su linea non occupata da altre periferiche

- News e nuovi firmware (in ordine cronologico decrescente):

10/2006 - Nuovi Maxtor con meccanica Seagate
Come descritto in QUESTO thread, i nuovi dischi Maxtor (anche le ultime consegne per RMA) vengono prodotti da Seagate, con meccanica e caratteristiche esteriori proprie di quest ultimo marchio.
I modelli Seagate non sembrano avere i noti problemi di compatibilità con nForce4, quindi la questione è probabilmente risolta in maniera definitiva.

Nuovo Firmware - Update 6/6/06
L'utente leongohan, che ringrazio, ha gentilmente uppato il nuovo firmware per maxtor 6V300F0, aggiorna il disco dalla revisione VA111630 alla VA110900.
Qui il download: Click

Questa versione del firmware funziona correttamente anche su Maxline 7V250F0, com'è possibile leggere QUI.

Procedura per l'aggiornamento:

- estrai l'archivio zip in una cartella, copia in un floppy avviabile il file DLoad.exe, in un altro floppy il file va110900-00.dmc.
Per il primo, ti basta formattare preventivamente un dischetto con la relativa opzione da Risorse del Computer, attivando la voce "Crea Disco di Avvio MS-DOS".

Ora ti conviene disconnettere dal sistema tutti i dischi presenti, e connettere quello da aggiornare come Master sul canale primario.
Quindi procedi come di seguito:

1- avvia il sistema dal primo floppy, e a caricamento avvenuto digita dload, quindi premi Invio.
2- seleziona no power control available e premi Invio
3- seleziona automatically use first Maxtor drive e premi Invio, verranno visualizzate le informazioni del disco

4- inserisci il secondo floppy, quello con il file di aggiornamento
5- seleziona DMC package download (segmented) e premi Invio
6- seleziona download now e premi Invio, quindi seleziona il file di aggiornamento quando viene visualizzato e premi nuovamente Invio
7- premi la Barra Spaziatrice sulla tastiera per continuare il processo di aggiornamento, quindi esci dal programma ad operazione conclusa.

Per controllare che l'aggiornamento sia avvenuto correttamente, riavvia il sistema caricando nuovamente dal primo floppy, e riesegui i punti 1, 2 e 3, fino a visualizzare le informazioni sul disco. Dovrebbe essere indicata la nuova versione del firmware appena installato.

NB: come specificato nel readme, se tenterai di caricare il nuovo firmware su un disco diverso da quello per cui il firmware stesso è stato creato (vedi capacità differente), apparirà un messaggio che chiederà se forzare o meno il processo di aggiornamento, a tuo rischio e pericolo.

Ultime informazioni da Maxtor
Sul sito del produttore Maxtor/Seagate è possibile compilare un form di supporto, per richiedere, se disponibile, un nuovo firmware per il proprio disco.
QUI un'immagine esplicativa per l'individuazione del modello e del seriale del disco.
QUI i numeri telefonici per il supporto europeo.
QUI il form vero e proprio da compilare interamente per la richiesta del nuovo firmware.

Ultime informazioni da Nvidia
A QUESTO indirizzo, nelle Faq del sito, Nvidia parla del problema, rimandando possibili soluzioni al produttore di dischi rigidi.

Nuovo firmware disponibile

Nota bene: Per ammissione della stessa Maxtor, il firmware indicato nelle righe seguenti non fa altro che attivare la modalità sAta1, operazione attuabile anche via Jumper.

Tramite il form di cui sopra, l'utente puccio72 è riuscito ad ottenere un firmware aggiornato per il suo disco (Serie 6V3).
QUI il download, gentilmente ospitato da hwtweakers, se volete provarlo sul vostro hard disk.
Come specificato il firm è per la versione da 300gb della serie V3, ma presumibilmente dovrebbe andar bene anche per i tagli inferiori.

L'utente goriath l'ha provato, ecco le sue impressioni:

"Ciao, si io l' ho flashato. Ad essere sincero un miglioramento c' è stato. Flashandolo ho notato che si hanno più probabilità di portare a termine eventuali installazioni di windows ad esempio, questo perchè forse riesce ad evitare almeno che il disco vada in loop. In ogni caso non è sufficiente, perchè poi il disco non è utilizzabile al 100% (corruzioni di dati durante le installazioni dei programmi, riavvii improvvisi ecc)
Ah ecco forse un' altra cosa che potrebbe essere stata risolta è il mancato riconoscimento dell' hd al boot (dove spesso mi si piantava inesorabile)
A mio modo di vedere non sono disponibili ufficialmente firmware, perchè alla maxtor ci staranno ancora lavorando su (visto che il firm non è efficiente al 100%). Tengo a precisare che il firmware che circola è quello per 6V3, dove 6V sta per diamondmax 10 SATA e 3 sta molto probabilmente per la dimensione ovvero 300GB. Io ho un 6V200E0 da 200Gb SATA2 dunque e sembra che vada bene ugualmente (non penso che la dimensione influisca, ma a questo punto sarebbe buona cosa che tu provassi con il tuo, per vedere se ottieni risultati diversi dai miei, magari migliori)"


-----------------------------------------------

QUI trovate un'ottimo thread sui dischi Maxtor, con numerose informazioni utili, dettagli tecnici, difetti, consigli, garanzia ecc..

--------------------------------------------------------------------------

Risoluzione dei problemi con l'accoppiata 'nForce3 + Athlon 64 X2 + ATI Radeon series' su Windows Vista

Come noto, i possessori di Athlon 64 X2 con scheda video AT della serie Radeon e motherboard dotata di nforce3 non riescono ad utilizzare correttamente Windows Vista con i driver agp del pacchetto Catalyst. All'atto dell'installazione di questi ultimi viene generato un errore "code 43" che non permette di sfruttare l'accelerazione 3d della vga, come riportato anche in QUESTA news su HwUpgrade.it.

In attesa di un fix da parte di nVidia o Microsoft, è possibile aggirare il problema disattivando all'avvio del sistema un core della cpu.
NB: la disattivazione di un core comporta un calo delle prestazioni che può diventare drastico nelle applicazioni che sfruttano i multi core.

Questi i passi da seguire:
1) Installare normalmente Windows Vista e i driver delle periferiche, meno quelli video.
2) Premere Windows+R o andare su Start --> Esegui, digitare msconfig, premere INVIO, andare su "Opzioni di Avvio" e cliccare su "Avanzate".
Selezionare il flag su "Numero di Processori" e nel menu a tendina subito in basso e selezionare "1", come da screen:

3). Istallate l'ultima versione disponibile dei Catalyst.

--------------------------------------------------------------------------

Utenti Windows XP - Importante, indipendentemente dal chipset

Se, dopo aver installato sistema operativo e driver, avete usato Windows Update e riscontrate uno dei seguenti sintomi al successivo riavvio del pc:

- Mancata visualizzazione delle periferiche in "Gestione periferiche"
- Eccessivi rallentamenti nella visualizzazione del contenuto in "Risorse del Computer"
- Corruzione del file system dei volumi presenti sulla macchina

è forse stata installata sulla vostra configurazione la patch Microsoft KB905749

In QUESTO thread di nicscics sono indicati problema e soluzione.

--------------------------------------------------------------------------

Motherboard Availability List

Sul sito ufficiale Nvidia è disponibile un ELENCO aggiornato, ordinabile anche per produttore, di tutte le motherboard dotate di chipset nforce; la tabella indica vari dettagli e compatibilità con le funzionalità delle varie release nforce, qui di seguito l'elenco:
  • Chipset
  • Produttore
  • Modello
  • Socket Cpu
  • Formato
  • Nvidia Sli
  • Raid
  • Sistema allarme disco
  • Firewall
  • Network Hardware
  • Compatibilità Ntune
  • Certificazione (?) Sli

--------------------------------------------------------------------------

nVidia nTUNE

Nvidia ha reso disponibile Ntune, un'ottima e completa utility per la gestione del vostro sistema basato su chipset nforce, la quale permette di agire su numerosi parametri (tra cui molti normalmente accessibili solo da bios), ha funzioni di overclock automatico e controllo delle temperature.
Supporta tutte le generazioni nforce, dal 2 al 6, ma non è compatibile con alcune motherboard (per maggiori informazioni riferirsi alla Motherboard Availability List).
Il download del software è disponibile QUI

--------------------------------------------------------------------------

Corretta disinstallazione dei pacchetti nVidia

Per disinstallare eventuali driver nvidia precedenti utilizzare la scheda Installazione Applicazioni accessibile dal pannello di controllo di Windows (dovrebbe essere presente la voce NVIDIA Drivers).
Poi procedere come segue:
- scaricare e installare CCleaner
- scaricare e installare DriverCleanerPro 1.5
- riavviare il sistema in modalità provvisoria
- avviare DriverCleanerPro 1.5, cliccare su OK, nel menu "Cleaning Selection" selezionare "Nforce Chipset", successivamente cliccare su Start e attendere il termine del processo di pulizia
- riavviare Windows in modalità normale
- avviare CCleaner, cliccare su "Problemi" a sinistra, "Trova Problemi" e quindi "Ripara Selezionati".

Quindi installare normalmente il pacchetto di propria preferenza.

NB: Per Windows Vista, in attesa di maggiori info e tool pienamente maturi, è consigliabile utilizzare unicamente la scheda Installazione Applicazioni dal pannello di controllo di Windows

--------------------------------------------------------------------------

Informazioni utili

1a) Spesso capita di avere componenti hardware indicate come sconosciute in Gestione Periferiche. A tal proposito è disponibile Unknown Deviece Identifier, in grado di identificare le periferiche in questione.
QUI il download della versione 5.02.

1b) Per utenti Asus A8n-e:
Utilizzando WindowsXp con la suddetta scheda madre, senza installare il software e i driver in bundle, in Gestione periferiche appare una periferica sconosciuta (relativa al driver ACPI Asus) con le seguenti proprietà:

Scheda Generale: "Ubicazione: bus PCI"
Scheda Dettagli: "ID istanza periferica: ACPI\ATK0110\1010110"

Basta aggiornare manualmente il driver della periferica sconosciuta, scegliendo come fonte il file ATK2000.inf contenuto nel cd dei software della scheda madre.

EDIT: eccovi la cartella del cd con i relativi file: Download (53kb)

1c) Per utenti nforce4 410/430:
nVidia 410/430 sta ad indicare il southbridge della mobo; la parte video è gestita dal northbridge, in particolare si tratta del GeForce 6100/6150.
Vanno quindi utilizzati i normali driver video per la serie GeForce.

2) I remix 6.53, 8.22 e 9.34 sono installabili su tutte le piattaforme, sono stati però inseriti nella parte relativa all'nforce3 in quanto per gli altri due chipset, al momento, ci sono già driver che forniscono ottimi risultati (6.37mod per nforce2 e ufficiali Nvidia per nforce4).

3) Per installare nuove versioni non è necessario disinstallare le precedenti ma una pulizia del sistema è sempre consigliata (a tale scopo ci sono software quali DriverCleaner Pro e CCleaner)

4) Prima dell'installazione dei driver per il chipset della vostra motherboard, assicuratevi di avere come sistema operativo Windows xp aggiornato con ServicePack1 o 2 per attivare il supporto alla connessione USB 2.0.

5) In caso di problemi con gli IDE dei driver nforce, eliminatene l'installazione (da installazione-applicazioni è possibile disinstallare solo le parti dei driver nvidia che interessano) ed usate quelli di windows, le prestazioni sono buone e la stabilità ottima.

6) Dopo l'installazione, andate in Gestione Periferiche - Controller IDE Ata-Atapi - NVIDIA Nforce Ata Controller, controllate nelle schede "Primary Channel" e "Secondary Cannel" che siano selezionate le voci " Let Bios select Transfer Mode", "Enable Read Caching", "Enable Write Caching" (le ultime due voci sono attive solo per i dischi fissi p-ata, non per lettori e masterizzatori).
Cliccando invece sul pulsante "Speed Test" viene avviato un breve bench sulle prestazioni.
Controllate anche che sia attiva la modalità DMA.

7) Nella guida si usa spesso il termine "performance" e "prestazioni", ma ci sono alcune considerazioni di cui tener conto. Qui di seguito ecco un post dello stesso thread che dà un quadro migliore sulla scelta delle varie release nforce:

"Ho fatto il 3Dmark 05 ed il punteggio non è cambiato, nemmeno giocando a Quake 4 ho notato variazioni, probabilmente la minor performanza (esiste come termine ? ) riguarda altro genere di applicazioni. Io il pc lo uso principalmente per giocare, per ascoltare la musica e per dilettarmi con il fotoritocco. Probabilmente se facessi editing video i driver nvidia sarebbero meglio. Vedrò le future release."

Il decadimento di prestazioni che comporta l'installazione dei driver IDE di windows è comunque un fattore molto relativo e di piccola entità.
Come si può constatare nel normale utilizzo gioco-ufficio del pc gli effetti della minor velocità sono pressochè nulli.

8) Se la vostra scheda madre con nforce2 integra un controller sata raid della Silicon Image (3112 o 3114), potete scaricare i driver appositi seguendo i link a fine post.

9) Installando i driver IDE nVidia l'nForce4 supporta la rimozione a caldo delle periferiche sAta, dischi fissi compresi. E' quindi normale avere l'icona di Rimozione Sicura Hardware attiva.

Note sull'audio

1) Nel caso la scheda madre abbia l'audio integrato e vogliate usare l' NvMixer, sono richieste le directX 9.0 o superiori (9.0c è l'ultima versione).

2) Se i driver audio nvidia non funzionano correttamente (problemi soprattutto con i sistemi 5.1), conviene provare i Realtek Audio Driver, soprattutto se la mobo non ha il soundstorm.
QUI trovate il thread ufficiale di Sawato Onizuka sui driver Realtek.
Direttamente dal primo post:

"E' disponibile anche un pannello sonoro modificato ( Ngo Modded Nvmixer ) ma in virtù di suoi numerosi bug riscontrati ho scoperto tramite un semplice tweak di registro che si possono abilitare funzionalità nascoste nell'nvmixer per renderlo praticamente uguale a quello modificato.
Quindi personalmente consiglio di SBLOCCARE le funzionalità nascoste dell'NvMixer Originale con un semplice trucchetto, che ho inserito come allegato, basta che fate "unisci" (clic destro) una volta scaricato il file invece che "apri/modifica". Ora avrete qualche gingillo in più per divertirvi.

La qualità audio con questi drivers è notevolmente differente, anche impostando l'equalizzatore agli stessi parametri (ovvero manualmente, i preset di nvidia non mi piacciono tanto, preferisco quelli realtek), inutile dire sinteticamente che i driver ufficiali rtk hanno un suono più cristallino, poi fate vobis"



3) Gli ultimi driver audio nVidia (dai 4.65 in poi) limitano il buffer audio, con conseguente riduzione delle prestazioni, nelle applicazioni 2d e 3d.
Infatti:
4.62 audio driver: 52/50 nel 2d - 48/40 nel 3d
4.65 audio driver: 28/20 2d - 16/16 3d.

Tale limite è stato introdotto, e probabilmente continuerà ad essere proposto, con i nuovi pacchetti per Windows Vista.

E' comunque possibile ripristinare il buffer dei vecchi driver, eliminando dal file nvmcp.inf le seguenti stringhe:
;;VAPU voice settings
HKR,Settings\VAPU,Num2DVoices,1,14,00,00,00
HKR,Settings\VAPU,Num3DVoices,1,10,00,00,00


I driver audio Nvidia e Realtek sono scaricabili dai link sotto indicati.

--------------------------------------------------------------------------

Link utili:

Sito NVIDIA --> Link

Driver aggiornati LAN Marvell schede madri DFI ut ultra e altre motherboard (il controller è uno Yukon) --> Link

DriverCleanerPro Gratuito--> Link
In alternativa c'è Driver Sweeper di Guru3D

Ccleaner (CrapCleaner) --> Link

Download Driver Audio Realtek --> Link

Download Driver Audio Nvidia --> Link

Download DirectX 9.0c --> Link

Download WindowsXp Sp3 Italiano--> Link

Download WindowsXp Sp2 Italiano --> Link

Download Silicon Image (3112) Sata Raid driver --> Link

Download Silicon Image (3114) Sata Raid driver --> Link

--------------------------------------------------------------------------

Hwupgrade.it, il forum, il sottoscritto e tutte le persone citate in questo post non possono essere ritenuti responsabili di eventuali danni, di qualsiasi entità, dovuti all'applicazione delle procedure indicate in questo thread.
Naturalmente un backup dei vostri dati è sempre consigliabile.
Grazie.


--------------------------------------------------------------------------

Ringrazio tutti gli utenti che contribuiscono al thread

Ultima modifica di ezio : 13-06-2014 alle 09:34. Motivo: aggiornato link download firmware va111900.dmc come richiesto da alcuni utenti
ezio è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso