View Single Post
Old 16-09-2017, 20:18   #100472
ironmark99
Senior Member
 
L'Avatar di ironmark99
 
Iscritto dal: Jan 2015
Città: Torino
Messaggi: 1416
Simulatore VDSL

Ragazzi, ne ho "combinata" una delle mie....



Si tratta di un foglio Excel che potete scaricare QUI.

Ho cercato di rendere il più semplice possibile la sua compilazione. Ovviamente si tratta di un "simulatore" abbastanza rudimentale, e i suoi risultati andranno guardati con un pizzico di buon senso. Tuttavia, più che fare previsioni accuratissime su quanto potreste ottenere con una connessione VDSL che ancora non avete (cosa per altro non vietata, eh, intendiamoci, basta che sappiate che valori inserire) può essere utile a chi un VDSL ce l'ha già, per confronto/conforto.

Il foglio, che si presenta come nella immagine qui sopra, è diviso in quattro quadranti.
I due superiori sono quelli dove dovrete inserire i vostri valori. Potete scrivere solo nelle caselle a sfondo bianco (il foglio è protetto senza password, giusto per imperdirvi di sovrascrivere involontariamente qualche casella contenente una formula); le altre sono "informative". Il simulatore si occupa solo delle prestazioni DS. Troppo lavoro per calcolare anche quelle US (c'è di mezzo l'UPBO) per un risultato che alla fin fine è poi sempre lo stesso.

Nel quadrante in alto a SX avete a disposizione solo 3 caselle editabili, sulla riga "Attenuazioni DS imposte". Se siete in 17a probabilmente il vostro modem vi fornisce solo un valore di attenuazione DS. Va inserito nella casella più a SX, quella per il DS1, lasciando in bianco (ossia vuote, mi raccomando) le altre due. Il foglio si calcola le altre attenuazioni sulla base di un cavo ipotetico con attenuazione crescente in radice frequenza. Vedrete apparire i valori delle tre attenuazioni medie usate dal calcolo sulla riga a sfondo giallo immediatamente superiore.

Se non avete ancora un VDSL e non avete idea della attenuazione da inserire, potete inserirne una a caso e osservare le due caselle più in basso sempre nel quadrante denominate "Distanza corrispondente 0.4mm" e "Distanza corrispondente 0.6mm", cercando di approssimare la distanza del vostro armadio (più facilmente il cavo sarà quello da 0.4mm, a meno che non sia su palificazione). Sappiate comunque che 3.39dB danno 100m di cavo da 0.4mm, mentre 2.21 dB danno 100m di cavo da 0.6. Partendo da questi due dati, con una banale proporzione potrete simulare la lunghezza di cavo che più vi aggrada.

Se invece siete in 35b dovreste conoscere i tre valori di attenuazione DS1, DS2 e DS3, che ovviamente vanno inseriti nelle altre due caselle. Come bonus potrete vedere entrambe le attenuazioni DS3 (quella calcolata sino a 17MHz per il 17a e quella calcolata sino a 35MHz per il 35b).

Il concetto è che se lasciate vuota una delle caselle il corrispondente valore viene calcolato sulla base degli altri con un gradiente in radice frequenza.

Sempre nel primo quadrante poi avrete alcuni dati informativi:
  • due lunghezze, corrispondenti a quelle di un cavo da 0.4mm ed uno da 0.6mm che avrebbero una attenuazione pari a quella DS1 che avete inserito.
  • due attenuazioni medie calcolate su tutte le bande, in 17a e in 35b, così come le mostrano alcuni modem non Technicolor. Se avete uno di questi modem potrete inserire nella casella per il DS1 un valore che faccia apparire l'attenuazione mostrata dal vostro modem nella casella tra queste due relativa al vostro profilo.

Nel quadrante in alto a DX potrete sbizzarrirvi a inserire i rispettivi dati e osservare come cambiano le prestazioni.
La casella "Qualità del cavo" è un menù a tendina che permette di scegliere un cavo più o meno buono dal punto di vista della diafonia. Scommetto che molti di voi convinti di avere un cavo "marcio" si dovranno ricredere.
La casella "Distanza dall'armadio" è auto-esplicativa. Se siete certissimi della distanza reale del vostro armadio usate quella, altrimenti usate una delle due (quella che vi torna di più) suggerite nel quadrante di SX.

Per il resto potrete provate ad inserire dei numeri di disturbanti che facciano tornare le vostre prestazioni. Vi esorto a sperimentare e ad osservare come cambino le prestazioni al variare del numero di disturbanti... credo che avrete qualche sorpresa, soprattutto per numeri elevati. Nei fogli successivi al primo troverete tutte le formule usate... Dateci una occhiata se siete curiosi.

Dato che il foglio calcola sempre sia le prestazioni in 17a che in 35b, dopo aver impostato i parametri che vi facciano tornare le prestazioni che avete col 100M, potrete anche prevedere quelle avreste passando al 200M.

Un ultimo suggerimento: è perfettamente lecito usare numeri di disturbanti con i decimali: un disturbante che affianca la vostra linea solo per il 60% della sua lunghezza, di fatto vale 0.6 disturbanti, ad esempio. Quindi potete tranquillamente scrivere cose come "2.5 disturbanti ADSL", "1.1 disturbanti 17a" e "0.3 disturbanti 35b".

Ovviamente nel quadrante in basso a DX potete dare una occhiata alle curve di bitloading.

Divertitevi!

P.S. Una cosa che mi pare nessuno abbia ancora notato... È vero che il profilo 35b prevede una potenza TX DS di 17.5dBm. Finora però non ne ho ancora vista una. Tutti i modem si limitano a inviare i 14.5dBm soliti. Come pronosticavo un po' di tempo fa.
__________________
Il mio PC autocostruito e raffreddato ad acqua: http://irom.eu/w --- Modem reader: qui l'installer e qui l'help on line --- Qui il simulatore VDSL

Ultima modifica di ironmark99 : 16-09-2017 alle 23:21.
ironmark99 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso