View Single Post
Old 22-01-2017, 18:41   #84261
ironmark99
Senior Member
 
L'Avatar di ironmark99
 
Iscritto dal: Jan 2015
Città: Torino
Messaggi: 1416
Quote:
Originariamente inviato da mavelot Guarda i messaggi
Le derivate uccidono se sono "corte". Lui ha la "fortuna" di avere derivate lunghe 250/300 m
Come sapete se la lunghezza dello stub tende a infinito, il segnale riflesso tende a zero.


Ecco il suo HLOG....




PS: Sappiamo per CERTO quale sia il suo ONUCAB in quanto ha subito una quantità di vicissitudini per la messa in esercizio che abbiamo dovuto pregare San Gennaro affinchè i tecnici trasmissivi si decidessero a sistemare i problemi di configurazione dell'apparato (circa 60 giorni...)
Non è esatto... se le derivate sono lunghe il segnale riflesso tende a zero, questo e vero. Ma l'impedenza della linea derivata tende alla sua impedenza caratteristica (circa 100 ohm) e dunque avere una derivata penalizza sempre e comunque il segnale, a causa della divisione della potenza su più rami.

Avere 1 derivata lunghissima equivale ad avere una attenuazione aggiuntiva di 3 dB su TUTTE le portanti.
Avere 2 derivate lunghissime equivale ad avere una attenuazione aggiuntiva di 4.7 dB su TUTTE le portanti.

Allungando le derivate l'andamento a picchi della attenuazione tende a trasformarsi in una attenuazione aggiuntiva costante su tutto il range di frequenze (esattamente come se le linee derivate venissero terminate sulla loro impedenza caratteristica).

Tuttavia ciò NON porta benefici sull'ottenibile. Semplicemente la perdita concentrata ad alcune frequenze dovuta a derivate corte tende a spalmarsi su tutte le portanti, e il risultato finale non cambia (o cambia di poco, e non necessariamente in meglio). Se non fosse così per risolvere il problema derivate basterebbe terminarle alla chiostrina d'arrivo non utilizzata. Ma purtroppo così è (ossia in fisica nulla si crea e nulla si distrugge).

Il buon risultato di attenuazione, malgrado la distanza, di -Mirco- è imputabile unicamente alla bassissima attenuazione al metro del suo cavo, che o è un autoportante in bronzo di grande sezione, o è comunque un cavo molto particolare, comunque di grossa sezione (1mmq o più).

A seguire un grafico della attenuazione di un cavo autoportante tipico da 850 metri, senza derivazioni (curva verde) e con due derivate (stub) da 250 e 300 metri (curva rossa). Come si vede le due derivate aumentano l'attenuazione di circa 5 dB, e producono quelle piccole ondulazioni che si notano anche sull'HLOG (e ciò conferma l'esattezza dell'esistenza delle due derivate).

Inoltre, confrontando l'HLOG di -Mirco- con la curva rossa (cioè quella con le due derivate) si può notare che il suo cavo attenua circa 5 dB in meno dell'autoportante standard. Quindi o si tratta di un cavo di sezione insolitamente grande, o la distanza reale è di circa 750 metri.

__________________
Il mio PC autocostruito e raffreddato ad acqua: http://irom.eu/w --- Modem reader: qui l'installer e qui l'help on line --- Qui il simulatore VDSL

Ultima modifica di ironmark99 : 31-08-2017 alle 01:05.
ironmark99 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso