View Single Post
Old 01-11-2016, 02:08   #80276
ironmark99
Senior Member
 
L'Avatar di ironmark99
 
Iscritto dal: Jan 2015
Città: Torino
Messaggi: 1416
Quote:
Originariamente inviato da Axoduss Guarda i messaggi
Se lui ha montanto Cabinet completi di permutatore e ONU in centrale per dare VDSL anche a quelli che sono in rete rigida allora mi fido (io mi sono occupato solo della primaria di altro OLO). Ad ogni modo, non ho trovato nessun grafico con la linea della VDSL sopra quella ADSL per distanze di 1000 metri.
Che TIM non equipaggi tutte le centrali per fornire VDSL in rigida è vero.
Che non ci siano centrali equipaggiate per dare VDSL in rigida invece no, e su questo forum molti in rigida sono stati attivati in VDSL.

Il profilo spettrale usato per dare VDSL in rigida è l'8b, perché ha una potenza aggregata di +21.5dBm (come l'ADSL), data l'esistenza di sistemi ADSL che usano quella potenza nelle coppie adiacenti.

l'8b non usa tutte le bande del 17a (si ferma infatti a 8.5MHz, per limiti legati alla efficienza e distorsione armonica dei driver di linea a quella potenza) e dunque ha un bitrate massimo teorico di circa 96Mbit/s in DS e di circa 21Mbit/s in US.

Di questa limitazione (rispetto al profilo 17a) soffre più l'US, dato che perde una porzione di spettro più ampia di quella che perde il DS. Tuttavia tutto lo spettro tra i 3.75MHz e i 5.2MHz è comunque aggiuntivo rispetto a quello dedicato all'US nei sistemi ADSL (che è poco più che 100kHz), e dunque a parità di lunghezza percorsa, un US in VDSL in rigida sarà sempre uguale o superiore ad un US di un ADSL. La distanza in cui i due sistemi si uguagliano in US sarà quella in cui attenuazione e diafonia saranno tali da impedire l'uso delle frequenze superiori ai 3.75MHz, ed è tipicamente superiore ai 1000 metri. Lo stesso ragionamento si può fare per il DS. Tutte le frequenze tra i 2.2MHz e gli 8.5MHz sono aggiuntive rispetto ai sistemi ADSL. Quindi a parità di lunghezza percorsa le prestazioni di un VDSL in rigida saranno uguali o superiori a quelle di un ADSL. La distanza in cui i due sistemi si uguagliano in DS sarà quella in cui attenuazione e diafonia saranno tali da impedire l'uso delle frequenze superiori ai 2.2MHz, che è tipicamente ben superiore ai 1000 metri.

Per quel che riguarda la diafonia, non c'è particolare differenza tra un disturbante ADSL patito dalla centrale ed uno patito dall'armadio, poiché in armadio si applica il DPBO (e in centrale no, salvo errori di configurazione).
Nella porzione di banda tra i 2,2MHz e gli 8,5MHz contano solo i disturbanti VDSL nello stesso settore di cavo.

Per quel che riguarda il numero di disturbanti possibili (sia ADSL che VDSL), dato che la centrale serve i propri utenti in rigida su tutti i 360 gradi della propria area cavo, la probabilità di avere disturbanti VDSL nel proprio stesso settore di cavo, è più o meno simile a quella di averne nello stesso proprio cavo per i clienti in FTTCab.

Se qualcuno su questo forum era in rigida in ADSL e a meno di 1000 metri dalla centrale, ha provato a passare in VDSL ed è tornato all'ADSL perché in VDSL aveva prestazioni inferiori, con grande probabilità aveva un guasto sul cavo. Mi risulta che molti tra quelli che ci hanno provato, anche a distanze vicine al limite di installazione per TIM, invece, dal passaggio hanno avuto beneficio.

Quote:
Originariamente inviato da Axoduss Guarda i messaggi
Se si fosse potuto fornire 100mbps e oltre installando solo in centrale lo avrebbero fatto, invece tutti hanno realizzato la primaria in fibra.
Il motivo principale per la FTTCab è ovviamente quello di poter fornire bit rate superiori a quelli dell'ADSL anche a grandi distanze. Entro i 1000 metri dalla centrale, tuttavia, chi è in rigida ha molto spesso comunque beneficio a passare in VDSL, come dice peraltro anche l'ottimo Yrbaf (che inizio a sospettare mi legga nel pensiero... ).
__________________
Il mio PC autocostruito e raffreddato ad acqua: http://irom.eu/w --- Modem reader: qui l'installer e qui l'help on line --- Qui il simulatore VDSL
ironmark99 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso