View Single Post
Old 21-09-2016, 22:11   #4558
giovanni69
Senior Member
 
L'Avatar di giovanni69
 
Iscritto dal: Jun 2005
Messaggi: 17047
Lascio a te la scelta finale ma permettini un paio di considerazioni.
La risoluzione di stampa di una stampante non è l'unico fattore di costo.
Può essere determinante il processore, la ram al suo interno, il software/driver efficiente di gestione, il numero ed il tipo di caricatori o le vari opzioni di scansione piuttosto che sofisticazioni wi-fi.
Quindi , sì è possibile che una stampante sia più spinta di risoluzione mentre un'altra potrebbe esserlo nelle opzioni 'meccaniche' o di altra natura hardware (ad esempio esa/pentacromia vs quadricromia).
Tieni poi conto che il costo della stampante per un produttore è relativo: lo scopo finale è quello poi di vendere cartucce, tenendo relativamente contento e vicino il cliente anche per la volta successiva.
Ed è per questo che meno costa una stampante e più poi di solito costano le cartucce in genere.
Quindi al di là delle differenze oggettive, valuta se soggettivamente quelle differenze sono importanti per te o meno.
Come si diceva poco sopra, avere un'ottimo scanner ma poi non riprodurre la qualità su carta a causa di una risoluzione che si considera non all'altezza, è una questione da valutare. Oppure anche senza mettere in mezzo lo scanner (che in realtà spessissimo ha una risoluzione inferiore al componente stampante), se si hanno foto da importare direttamente da file e da stampare, chiaro che la risoluzione conta anche se non è l'unico fattore che produce una stampa fedele e lo si vede anche dalle recensioni delle stampanti stesse: magari saturano troppo un colore oppure serve una calibrazione manuale del colore.
Quanto allo sfruttare uno scanner, del resto esistono poi software esterni di terze parti che riescono a spingere al max le capacità di scansione delle multifunzione ad es VueScan Pro.

Chiarito questo veniamo al discorso cartucce che seccano.
Nella Canon - normalmente ma non sempre - non esistono delle 'cartucce' in senso stretto: sono semplicemente dei serbatoi con un tampone che poi rilascia gradualmente l'inchiostro alla testina di stampa. Non c'è niente di elettronico o con ugelli che si possono otturare. Nella Canon MX495 invece esiste dell'elettronica e per questo i ricambi costano tanto.
Quindi la cartuccia in sè per sè non rischia nulla perchè è un banale serbatoio.
Tant'è che esistono soluzioni basate sui refill che vanno a riempire quei serbatoi o cartucce/serbatoi apposite studiate per essere riempite con tanto di tappino, ovviamente dotate di un medesimo chip (oppure si deve recuperare il chip delle originali, ma quella è altra storia, vedi apposito thread sugli 'inchiostri tutti uguali..').
Semmai è il blocco testina che costa ben di più ad essere sensibile alla secchezza per mancato uso e che se dovessi cambiarla probabilmente ti costerebbe come metà stampante.
Ma qualche giorno o anche qualche settimana non fa seccare una testina.
Se anche stampi due volte al mese (e non vivi nel deserto e non tieni la stampante sopra ad un termosifone), la testina non si secca. Per questo in un post sopra scherzavo circa una macro in grado di effettuare 52 pulizie all'anno...una alla settimana.
Tieni conto che su una Canon MX925, il costo medio di un colore è di circa un euro (compatibili pure formato XL) , quindi anche se soltanto facessi una stampa di prova o una pulizia delle testine nel w.e., non sciuperesti un granchè.
Oppure una banale foto da smarphone la domenica mattina

Da quel che vedo nell'HP (ed anche alcuni modelli Canon come MX495) si continua ad incorporare la parte elettronica e della testina di stampa con il colore e quindi in media produrre anche una cartuccia compatibile costa ben di più. In sostanza quando si finisce un colore si butta anche una parte di circuito stampato, testina, oltre al serbatoio di plastica, tampone ed eventuale residuo di inchiostro. E questo rende il componente più costoso sia per il produttore della stampante che di compatibili. Il vantaggio è che ogni volta cambi testina..ma ne vale la pena? O è solo uno spreco programmato?... a voi la risposta. Altresì però vedo che esistono dei kit appositi di refill con tanichette colore.. Ma comunque per varie ragioni vedo che continuano ad essere apprezzate e quindi una ragione ci sarà. E quindi potresti anche considerare di non cambiare e di riacquistare HP.
Per la qualità costruttiva non mi pronuncio perchè non ho mai potuto fare un paragone Canon vs stampanti HP recenti.

P.S. Vedi 4 post successivi per altre considerazioni.

Ultima modifica di giovanni69 : 28-11-2016 alle 15:43.
giovanni69 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso