View Single Post
Old 02-12-2014, 15:57   #688
Atars
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2006
Città: Roma
Messaggi: 1649
LLC in Haswell-E secondo Atars (che è niubbo)

LLC e il CPU Input Voltage
Come sappiamo, l'LLC ovvero il Load Line Calibration, aiuta il VRM (rectius il CPU Input Voltage) a meglio distribuire i voltaggi fissati in caso si verifichi il fenomeno del VDrop.
Perchè con Haswell-E l'LLC interviene sul CPU Input Voltage e non più solo sul VCore?
Io me la sono spiegata così.
Con Haswell-E le CPU integrano molte caratteristiche che prima erano appannaggio delle mobo. Mi riferisco, ad esempio, al controller di memoria.
Inoltre, oggi abbiamo svariate possibilità di regolare anche altre caratteristiche del processore oltre ai soli Core. Mi riferisco, sempre ad esempio, alla frequenza della Cache ed al suo relativo voltaggio.
Già da molto prima degli Haswell-E, Intel aveva inteso integrare nella CPU molte caratteristiche... sino a snaturare ed anzi eliminare definitivamente il North Bridge delle motherboard che infatti oggi contano solo sul SouthBridge, che poi è il PCH che altri non è che il chipset (nel nostro caso X99), sempre se ho capito bene.
Ma torniamo a noi.
Ora, sappiamo che il Load Line Calibration costituisce un modo per aiutare il voltaggio in caso di VDrop eccessivi. In pratica il LLC interviene quando, messa la CPU sotto stress, si verifica un calo eccessivo della tensione di voltaggio (fenomeno del VDrop) anche se questa è preimpostata a un valore fisso.
Orbene, nelle nostre CPU però, questo calo eccessivo non interessa soltanto il VCore (ossia il voltaggio erogato ai core del processore) ma anche gli altri voltaggi relativi, appunto alle altre caratteristiche del processore (quali, appunto e ad esempio, il VCache).
Facciamo proprio l'esempio della cache: perchè ti consentono di regolarne il voltaggio? perchè se aumenti la frequenza, la cache del processore necessita di un voltaggio superiore a quello predefinito. Del pari, come con il VCore, secondo me, che sono niubbo, anche la VCache è soggetta a VDrop.
E qui veniamo al punto.
Se prima avevamo uno strumento che ci consentiva di contrastare il fenomeno del Vdrop del VCore, per tutto quanto detto sopra, oggi abbiamo bisogno dello stesso strumento anche per le altre caratteristiche della CPU.
Ma chi è che si occupa di distribuire questi voltaggi? questo lo sappiamo già.... il VRM della CPU. Ossia il CPU Input Voltage! Ecco perchè, sempre secondo me, l'LLC degli Haswell-E non riguarda più soltanto il VCore bensì il CPU Input Voltage!
"Il" madre e i figli
Vedendola al contrario, e sempre se non sto scrivendo baggianate, il CPU Input Voltage, che come sappiamo regola il voltaggio erogato dal VRM del processore, altri non è che la madre di tutti i voltaggi erogati e organizzati all'interno del processore.
Allora perchè non spostare l'intervento dell'LLC direttamente sulla madre, anzichè andare a "proteggere" solo uno dei figli (il VCore appunto)?
Ecco come me la sono spiegata: l'LLC interviene direttamente sul CPU Input Voltage per questi motivi. E me lo sono spiegato così anche perchè ho esaminato per settimane il comportamento dei vari voltaggi che avevo precedentemente fissato da Bios e ho notato che, non solo il VCore variava (di poco) durante gli stress test, da un minimo ad un massimo, ma anche il VCache e il VCSSA (System Agent, che il manuale ci dice essere il voltaggio da dare al controller PCI-E del processore ma che in giro leggo essere il voltaggio da dare al controller di memoria. Boh, se qualcuno aiuta a chiarire anche questa, ben venga una spiegazione esaustiva e definitiva).
Questa variazione da cosa è consentita? Dal grado di intervento dell'LLC.
Come scegliere l'LLC giusto?
E qui veniamo anche ad un'altra questione: quale grado di intervento scegliere? Ossia quale livello di LLC o quale tra High, Super High, Extreme e via dicendo impostare tra le possibilità di LLC che abbiamo nei BIOS?
Me la sono studiata bene anche questa.
Innanzi tutto, per rispondere alla prima domanda, dipende dalla scheda madre e dal brand. Quindi, ad esempio, se io ho la mobo X e imposto un livello 8 di LLC, questo livello non coincide con lo stesso livello 8 della mobo Y anche se dello stesso brand. Perchè? perchè abbiamo scoperto che, sempre nell'esempio, l'intervento dell'LLC a livello 8 misurato in percentuale su una mobo (Ad es. la Asus REV) non corrisponde, in percentuale, all'intervento dell'LLC sull'altra mobo (Ad es. la Asus X99Dlx).
Allora, se non c'è un modo univoco da impostare per tutte le mobo, bisognerebbe capire una serie di cose, tra cui "perchè i vari brand ci lasciano scegliere i vari livelli di intervento?"
Pare che io abbia trovato una risposta. L'LLC è uno dei settaggi più stressanti per la componentistica hardware e quindi per il processore e il suo VRM.
In pratica, quando il sistema avverte che si sta verificando un calo di potenza della tensione (Vdrop), l'LLC spinge più o meno pesantemente in senso contrario e questa altalena è ancora più dannosa di un qualsiasi altro settaggio, magari anche sbagliato, che si può impostare da Bios. Il motivo? non mi è chiarissimo perchè non sono un esperto, ma questo tipo di oscillazioni e questo tipo di intervento automatico restituiscono una serie concatenata di "reazioni" che, soprattutto a lungo andare, nuocciono (come le sigarette) alla salute dell'hardware.
E qui si spiegano anche altre piccole "dicerie" se mi passate il termine, ossia che se prendi una mobo da oc devi per forza prendere anche un hw di dissipazione da oc: una Asus REV, a parità di livelli di LLC, interviene in maniera più drastica di una mobo meno dedita all'overclock come può essere la X99-A o la stessa X99Dlx. Infatti, le percentuali di intervento da 1 a 9 dei livelli di LLC corrispondono a interventi tra lo 0 e il 180% mentre, ad esempio, per le X99Dlx gli stessi livelli corrispondono a interventi tra lo 0 e il 120%. Ne consegue che la X99Dlx a livello 9 di LLC fa intervenire quest'ultimo nella misura del 120%, mentre la REV a pari livello 9, lo fa intervenire al 180%.
Ecco spiegato perché chi vuole fare OC spinto deve puntare ad una mobo che glielo consenta. Tutto questo ha un contro: l'hardware di dissipazione in primis. L'intervento dell'LLC scalda parecchio di più che, ad esempio, avere un VCore un poco più alto. E la componente che scalda, badate bene, oltre i mofset intorno al socket, non è solo la scheda madre ma anche lo stesso processore... non tanto per i core ma per il suo VRM, appunto.
Ecco ancora che, a prescindere dall'effettiva bontà o meno dell'esemplare di CPU in nostro possesso (sono il primo a dire che le Costa Rica sono in percentuale più "fortunate" delle Malesyane), non è possibile effettuare paragoni se non installando le CPU sulla medesima scheda madre e con il medesimo parametro di LLC.
Inoltre e infine, non è da sottovalutare il fenomeno dell'Overshot che può causare l'intervento dell'LLC. Ossia che per contrastare il Vdrop, l'LLC è libero di sprigionare quanta potenza desidera, nei limiti che gli abbiamo impostato noi (o se abbiamo messo su Auto, nei limiti che si da dassolo). Questo significa che se abbiamo messo un VCore da 1.3v per reggere 4.4Ghz di CPU frequency e una VCache da 1.25v per reggere 4.0Ghz di Cache frequency, un alto livello di LLC potrebbe portare quei valori anche a 0,10v in più. Quindi 1.40v di Vcore e 1.35v di Vcache.
Cosa viene consigliato in giro? Ecco il punto. In giro viene lapidariamente detto che l'LLC deve essere impostato in alto per situazioni di benchmark e di stress test pesanti, dove funziona un po' come lo speedstep del solo voltaggio, mentre nella vita di tutti i giorni occorre trovare la quadra tra i voltaggi in RS e un LLC moderato. Quindi, in daily un LLC che ti dia la certezza di star tranquillo e, soprattutto bilanciato, è nell'ordine del 70/80%.
Arriviamo al dunque con un motto: per temperature, stress HW e vera stabilità, è meglio salire di VCore (o Vcache) anzichè tenere alto l'LLC.

Grazie per l'attenzione e, ovviamente, attendo pareri, critiche e consigli a quanto sopra riportato.
Atars è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso