View Single Post
Old 12-06-2009, 13:41   #2793
Debian-LoriX
Senior Member
 
L'Avatar di Debian-LoriX
 
Iscritto dal: Jan 2009
Città: nordest
Messaggi: 1249
SPK 808F versione "cabrio" :-)



Ho acquistato questo caricatore evoluto a microprocessore (carica ad impulsi fissa 1A, canali individuali con rilevamento fine carica -dV/0dV, refresh, ecc.) a gennaio 2009, stanco di consumare ogni anno 15-20 alcaline (tra telecomandi, svegliette e flash della fotocamera); fino ad allora, da quando ero piccolo ho utilizzato (e buttato) tantissime ricaricabili, senza però mai interessarmi al loro funzionamento ed a capire perchè durassero così poco.

Dopo essermi imbattuto per caso in questo forum, ho cominciato a leggere dall'inizio questo thread e mi sono appassionato (nonostante non sia più un ragazzino!); onestamente, debbo dire che da quando ho questo caricatore, abbinato alle ottime pile ibride (nella foto 2 AAA Uniross Hybrio) ho dismesso tutte le alcaline che avevo in casa!

Avendolo pagato pochissimo(15 sterline!), posso tranquillamente affermare che si tratta di un prodotto dall'ECCELLENTE rapporto qualità/prezzo, peccato che lo si possa comprare solo all'estero... comunque sia, se volete che le vostre batterie vi durino a lungo, non cedete alla tentazione di comprare presso i nostri negozi di elettronica o grandi magazzini quei caricatori da 20-30 euro spesso in bundle con le batterie, l'alternativa reale a questo caricatore (oltre all'SPK 600, che ha praticamente le stesse caratteristiche tecniche) sono i più evoluti Lacrosse RS700, RS900, Maha C9000 oppure, salendo decisamente di grado (e di prezzo, nonchè di difficoltà di utilizzo), quelli da modellismo quali il Triton, l'iCharge, ecc.

Il caricatore (rimarchiato come Extreme, Fujicell, ecc.) viene venduto assemblato con uno sportellino azzurro apribile, io ho preferito rimuoverlo per favorire una miglior ventilazione delle batterie: ora a fine carica queste si scaldano veramente pochissimo (40-45° C) e sono perfettamente cariche!


Consumi rilevati con un misuratore:
Caricamento di 4 AA: 8.5W
Finale in trickle charge: 3W

QUI il link del negozio inglese dove l'ho acquistato. Tuttavia, tenete presente che ultimamente diversi venditori britannici si rifiutano di spedire oggetti verso l'Italia, a causa di truffe da parte di nostri "furbi compatrioti".

[ OT ]
Recentemente mi è capitato di ordinare su eBay un paio di led dalla Cina per 5 euro(spedizione compresa!), ma dopo 2 mesi non era ancora arrivato nulla; contattato il venditore cinese, mi ha IMMEDIATAMENTE rimborsato, pregandomi però di ri-pagarlo qualora mi giungesse il pacco. Epilogo: dopo altri TRE mesi il pacchetto è misteriosamente arrivato, io ho avvertito subito il venditore cinese e l'ho pagato nuovamente. Siate SEMPRE onesti e leali anche su internet, ne va della credibilità di TUTTI!
[ FINE OT ]

Batterie (OTTIME) che ho testato con l'SPK 808F:
- Uniross Hybrio AA (2100 mAh) e AAA (800 mAh)
- Sanyo Eneloop AA (2000 mAh)

Ecco un'ultima foto dall'alto; purtroppo, causa fretta, le foto non sono venute benissimo, il caricatore acceso ha il display retroilluminato blu e il led rosso (in alto a destra, vicino al tasto di refresh) che indica lo stato di accensione.



EDIT: ecco altre due foto di entrambi i lati dell'elettronica dell'spk808





Visto i noti problemi di molti alimentatori scadenti (dovuto all'impiego di condensatori di bassa lega), dopo quasi un anno di utilizzo la cosa che mi premeva di più era verificare appunto lo stato dei condensatori dello stadio di alimentazione 220V: perfetti!
__________________
Iliad FTTH 5000/700 - Linux Mint, OpenWrt - KENAmobile - ILIADmobile

Ultima modifica di Debian-LoriX : 14-12-2009 alle 10:51. Motivo: Aggiunte le foto dell'elettronica dell'spk808
Debian-LoriX è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso