View Single Post
Old 15-10-2008, 20:43   #1172
CarloR1t
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2000
Città: MI
Messaggi: 9820
Quote:
Originariamente inviato da marchigiano Guarda i messaggi
interessantissimo

ecco spiegato perchè o carica tutte o scarica tutte, non è come il lacrosse o il maha che hanno 4 canali indipendenti con 4 uscite dall'alimentazione principale

questo per contenere i costi ha una linea unica che penso arrivi a 7V e passa volts e tiene tutte le batterie in serie, però ha quei 4 IC che riescono a controllare singolarmente la batteria e staccarla lasciando funzionare le altre, probabilmente dopo staccata per non fare sbalzi di tensione potrebbe dirigere la corrente verso una resistenza per disperdere potenza

la carica con la AC e la 12V DC arriva dicevo a 7V ed è a impulsi da 1000ma che però facendo media con i momenti a zero fa circa 780ma di media

quando invece si connette la 5V DC non c'è un circuito di step-up di tensione e quindi i 5V non sarebbero sufficienti a dare 4 impulsi in serie alle batterie, quindi vengono dati in sequenza come se fosse un motore a 4 cilindri, in questo caso la media di carica si abbassa a 250ma mentre con 2 batterie a 500ma (a occhio e croce)

la carica di mantenimento è sempre a impulsi da 1000ma ma molto brevi per fare una media di 33ma

se la batteria da ricaricare sta sotto i 0.5V non la accetta (quindi occhio alle tue due ibride, erano scese parecchio)

la scarica è abbastanza complessa, le sei resistenze sono 3 in parallelo x2, il x2 lo fa nel caso di scarica di più di 2 celle

quindi con una cella la corrente è 138ma, con 2 o 4 275ma, con 3 207ma circa, comunque tutte scaricate in serie, non so come interviene l'IC

sarebbe interessante provare a caricare e scaricare insieme una AA e una AAA, se ti va...
Quindi riassumendo la linea di alimentazione è unica e questo impedisce di gestire separatamente carica e ricarica delle singole pile, ma sono indipendenti i 4 controlli delta-v e di rilevazione della soglia minima di 1,0v della scarica per staccare ciascuna delle pile.

Farò più attenzione la volta prossima a non scaricare troppo le pile nella radio, ma spero le 2 hybrio si siano riprese bene...
Considera che ormai saranno 4-5 utilizzi in cui la radio si scarica del tutto con la voce che si affievolisce fino a scomparire alzando al max il volume (cosa che eviterò di fare la volta prossima) e l'autonomia di 2 mesi è rimasta tale (anche di piò stavolta avendola usata meno) e così il bilanciamento a giudicare dal raggiungimento della carica in tempi pressochè identici al minuto. Quindi direi che hanno resistito bene alle scariche profonde ma come giustamente dici è bene evitarlo.

Come pensavo ci impiega più tempo via usb, ma almeno così è meno a rischio di guastare il pc, sarebbero non più di 1A sulla porta. Resta da capire come va il caricatore 12v, in teoria uguale dato che lo spinotto incorpora un convertitore dcdc 12-5vcc anche se potrebbe fornire più corrente.

Per la scarica ecco spiegato l'arcano della pila infinita... ti posso già dire di aver provato una AAA hybrio carica insieme alla uniross 2300 la prima volta. L'AA stava con 2 tacche residue da ore, non ce la facevo più ad aspettare e ho provato a inserire la piletta se serviva a dargli una mossa e appena l'ho inserita la AA è scesa a una tacca certamente per il maggior carico di corrente e perchè stava in bilico tra le 2 tacche. In ogni caso non vedo come possa distinguere tra AA o AAA inserita dato che il contatto è unico, a meno di percepire una diversa resistenza interna ma dubito data la semplicità costruttiva.
Proverò certamente a caricare AA e AAA insieme per vedere come procede anche se da quanto sopra non mi aspetto differenti sorprese.
__________________
✌️☮️🇺🇦❤️🇷🇺 ☮️✌️
Videoproiettore Epson TW5350, Darbee DVP-5000S, Himedia Q5 Pro, Sony BDP-S6700 BD3D, Fuji FinePix REAL 3D W3, LG Otimus 3D Max, 3D TV Samsung 40UED8000, 3D Tablet. Forum AVM: Videoproiezione, Blu-ray 3D

Ultima modifica di CarloR1t : 16-10-2008 alle 14:16.
CarloR1t è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso