Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Caricabatterie (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1288461)


c.ianelli 14-05-2012 08:53

Quote:

Originariamente inviato da redheart (Messaggio 37421315)
qualcuno conosce il mobile traveller della duracell? me l'hanno prestato x provarlo e ha pure un attacco usb!

Se non sbaglio è il nuovo nome del CEF23, canali indipendenti ma limitato a 500 mA, dovresti trovare il manuale sul sito Duracell Europeo.
mi sembra ricordare che qualcuno ha lamentato di averlo trovato con LSD Duracel scarse (anello nero anzichè bianco)

revolver83 14-05-2012 10:18

ciao! mi hano proposto questo e dato che non me ne intendo chiedo a voi:

Caricabatterie VARTA

LCD CHARGER

+

4 stilo ricaricabili Varta 2500 mAh



Novità assoluta: controlla con la massima semplicità la carica di ogni singola batteria sul display

LCD.



Funzione Power check: indica lo stato di carica iniziale o se la batteria è guasta

Carica fino 2 / 4 batterie stilo o ministilo

Carica rapida: 2/4 ore

Carica anche amperaggi superiori( AA 2700 mhA e AAA 1000 mhA )

Carica USB-IN ( via Laptop, in 5-10 ore)

Alimentazione 220 V (tramite spina incorporata) oppure 12 V tramite adattatore auto

Adattatore auto 12 volt compreso nella confezione

Timer per spegnimento automatico

Controllo della temperatura di sicurezza

Carica di mantenimento

Segnalazione pile danneggiate / alcaline / inserimento polarità errata

3 anni di garanzia

oltre questo altre 4 batterie stilo da 2700 totale 40€ spedito

p.s. ne prendo 8 xche la digitale ne usa 4 a "botta" per non essere senza batterie quando saro' in escursioni varie nei porti della crociera..

paditora 14-05-2012 11:04

Quote:

Originariamente inviato da susetto (Messaggio 37443709)
che poi le usi o meno, invecchiano ugualmente e perdono prestazioni
IMHO, usale come ti pare e piace senza farti tanti problemi

Bè si quello è ovvio.
A me basta che una pila mi duri almeno 4-5 anni e un centinaio di ricariche e già ritengo abbastanza soddisfatto.
Alla fine sono poi 2-3 euro a pila non è che vado in fallimento se ogni 4 anni devo buttarla e ricomprarne una nuova :p

paditora 14-05-2012 11:11

Quote:

Originariamente inviato da luigimitico (Messaggio 37443720)
La pila non viene danneggiata dalle ricariche classiche con apparecchi intelligenti che hanno vari sensori per il rilevamento della carica.
Cio' che causa la prematura morte di una pila è al contrario la ricarica con caricabatterie che caricano in serie in cui non si è in grado di capire se le pile sono caricate completamente. Di solito capita che una pila è al 100% ma che un'altra è arrivata magari solo al 90%. Quando queste 2 pile vengono usate, la pila che è meno carica comincia ad andare sotto la tensione di 0,9 volte e vi rimane fino a quando l'altra batteria non è pure scarica. Allora la pila poco carica viene danneggiata dato che è stata usata andando sotto la soglia oltre la quale non dovrebbbe essere usata. E' cio' ne causa una morte prematura.
Ricorda inoltre che le pile ricaricabili negli anni perdono la loro capacita' nominale quindi anche se trattate benissimo le loro prestazioni andranno degradandosi.

Appunto e allora l'MQR06 dovrebbe andare bene anche se non scarica no?
La cosa importante quindi è non sovraccaricare una pila (per cui è importante che il caricatore abbia un rivelatore di fine carica), ma ricaricarle non prima di averle scaricate completamente non è una cosa basilare insomma.

paditora 14-05-2012 11:15

Quote:

Originariamente inviato da revolver83 (Messaggio 37445352)
ciao! mi hano proposto questo e dato che non me ne intendo chiedo a voi:

Caricabatterie VARTA

LCD CHARGER

+

4 stilo ricaricabili Varta 2500 mAh



Novità assoluta: controlla con la massima semplicità la carica di ogni singola batteria sul display

LCD.



Funzione Power check: indica lo stato di carica iniziale o se la batteria è guasta

Carica fino 2 / 4 batterie stilo o ministilo

Carica rapida: 2/4 ore

Carica anche amperaggi superiori( AA 2700 mhA e AAA 1000 mhA )

Carica USB-IN ( via Laptop, in 5-10 ore)

Alimentazione 220 V (tramite spina incorporata) oppure 12 V tramite adattatore auto

Adattatore auto 12 volt compreso nella confezione

Timer per spegnimento automatico

Controllo della temperatura di sicurezza

Carica di mantenimento

Segnalazione pile danneggiate / alcaline / inserimento polarità errata

3 anni di garanzia

oltre questo altre 4 batterie stilo da 2700 totale 40€ spedito

p.s. ne prendo 8 xche la digitale ne usa 4 a "botta" per non essere senza batterie quando saro' in escursioni varie nei porti della crociera..

Il caricatore sembrerebbe buono le pile invece non essendo LSD per la digitale non vanno molto bene.

Franz.b 14-05-2012 11:30

Quote:

Originariamente inviato da revolver83 (Messaggio 37445352)
ciao! mi hano proposto questo e dato che non me ne intendo chiedo a voi:

Caricabatterie VARTA

LCD CHARGER

+

4 stilo ricaricabili Varta 2500 mAh



Novità assoluta: controlla con la massima semplicità la carica di ogni singola batteria sul display

LCD.



Funzione Power check: indica lo stato di carica iniziale o se la batteria è guasta

Carica fino 2 / 4 batterie stilo o ministilo

Carica rapida: 2/4 ore

Carica anche amperaggi superiori( AA 2700 mhA e AAA 1000 mhA )

Carica USB-IN ( via Laptop, in 5-10 ore)

Alimentazione 220 V (tramite spina incorporata) oppure 12 V tramite adattatore auto

Adattatore auto 12 volt compreso nella confezione

Timer per spegnimento automatico

Controllo della temperatura di sicurezza

Carica di mantenimento

Segnalazione pile danneggiate / alcaline / inserimento polarità errata

3 anni di garanzia

oltre questo altre 4 batterie stilo da 2700 totale 40€ spedito

p.s. ne prendo 8 xche la digitale ne usa 4 a "botta" per non essere senza batterie quando saro' in escursioni varie nei porti della crociera..

carica a coppie = no buono

Cap_it 14-05-2012 12:03

Quote:

Originariamente inviato da paditora (Messaggio 37443528)
Ma per sapere la reale capacità di una cella ho capito che è una funzione che serve.
Volevo però capire se danneggi la pila facendo ricariche con pile non del tutto scariche.

Personalmente ogni volta che un apparecchio mi da le pile scariche, per esempio il cordless ieri mi diceva che le U0239837 necessitavano di esere ricaricate.
Quindi le ho inserite nell'IQ328, ho fatto Discharge a 250mAh e dopo ha caricato a 500mAh in meno di due ore.
Così mi durano una settimana.;)

trepa 14-05-2012 14:59

Seguendo il post le mie conclusioni.

Porterebbero ad acquistare il tronic 9€(peccato averlo trovato esaurito).

il sanyo MQR06 mi sembra inferiore (bisognerebbe confrontare internamente i due cb).

La funzione di scarica con una corrente alta 500mh anche se non completa credo serva come rigenerazione batteria, nella mia esperienza correnti di scarica molto basse come quelle di un mouse finiscono per rovinare dal punto dei mA che la batteria riesce a fornire.

i 15-20€ risparmiati li investo in pile 8 lsd di marca.

un Cb con controllo dei mA pila e giustificato in usi semi pro.

Una pila di qualità dovrebbe garantire un degrado uniforme nel uso.
Io abbino sempre le stesse pile in coppie evitando di mischiarle.

SaggioFedeMantova 14-05-2012 16:23

Quote:

Originariamente inviato da trepa (Messaggio 37447364)
Seguendo il post le mie conclusioni.

Porterebbero ad acquistare il tronic 9€(peccato averlo trovato esaurito).

il sanyo MQR06 mi sembra inferiore (bisognerebbe confrontare internamente i due cb).

La funzione di scarica con una corrente alta 500mh anche se non completa credo serva come rigenerazione batteria, nella mia esperienza correnti di scarica molto basse come quelle di un mouse finiscono per rovinare dal punto dei mA che la batteria riesce a fornire.

i 15-20€ risparmiati li investo in pile 8 lsd di marca.

un Cb con controllo dei mA pila e giustificato in usi semi pro.

Una pila di qualità dovrebbe garantire un degrado uniforme nel uso.
Io abbino sempre le stesse pile in coppie evitando di mischiarle.

perchè sceglieresti il tronic? o meglio, che modello di tronic intendi?

paditora 14-05-2012 16:52

Quote:

Originariamente inviato da trepa (Messaggio 37447364)
Seguendo il post le mie conclusioni.

Porterebbero ad acquistare il tronic 9€(peccato averlo trovato esaurito).

il sanyo MQR06 mi sembra inferiore (bisognerebbe confrontare internamente i due cb).

La funzione di scarica con una corrente alta 500mh anche se non completa credo serva come rigenerazione batteria, nella mia esperienza correnti di scarica molto basse come quelle di un mouse finiscono per rovinare dal punto dei mA che la batteria riesce a fornire.

i 15-20€ risparmiati li investo in pile 8 lsd di marca.

un Cb con controllo dei mA pila e giustificato in usi semi pro.

Una pila di qualità dovrebbe garantire un degrado uniforme nel uso.
Io abbino sempre le stesse pile in coppie evitando di mischiarle.

L'ho preso io a marzo e per ora sembra che vada bene.
Escludendo le tronic argento con cui mi sono trovato malissimo, ho avuto modo di testarlo su delle Panasonic Evolta 1 ricarica e varie ricariche su delle pile per il cordless comprate a marzo.
Lasciando per un attimo perdere le Panasonic evolta che per ora ho fatto solo 1 ricarica e quindi è ancora presto per poter giudicare, con il cordless invece ci faccio mediamente 15 giorni senza mai ricaricarlo, anzi è praticamente da marzo che non l'ho più ricaricato sulla base.
Con la ricarica delle Evolta invece ci avrò fatto qualche centinaio di scatti più qualche ora di video.
Se mantengono queste prestazioni io mi ritengo più che soddisfatto.
Vedremo nel tempo se manterranno queste prestazioni o man mano caleranno.

trepa 14-05-2012 22:35

Quote:

Originariamente inviato da trepa (Messaggio 37085927)
Sto valutando di acquistare il Caricabatterie universale lidl tlg500b1.
il costo di 9,9€ con ricarica della singola batteria.(dal 15)

Qualcuno del forum può segnalare la sua esperienza con questo carica batteria.


http://www.kompernass.com/pages/_pdf...bfea610783.pdf


Per uso casalingo dovrebbe soddisfare il 99% delle esigenze.

Magari scopriamo che dispone dello stesso chip dei più blasonati, senza tasti e display.

Con i soldi risparmiati compro un po di pile da usare negli anni futuri.

Per la capacita della singola pila mi armo di pazienza e dei mie due multimetri da 130.000lire e 5€

paditora 15-05-2012 04:29

Quote:

Originariamente inviato da trepa (Messaggio 37450913)
Per uso casalingo dovrebbe soddisfare il 99% delle esigenze.

Magari scopriamo che dispone dello stesso chip dei più blasonati, senza tasti e display.

Con i soldi risparmiati compro un po di pile da usare negli anni futuri.

Per la capacita della singola pila mi armo di pazienza e dei mie due multimetri da 130.000lire e 5€

Come funzioni sarà più o meno come il Sanyo.
Ha il controllo del fine carica con il delta V, ha la carica a canali indipendenti e ha il controllo della temperatura.
Questo qui a differenza del Sanyo puoi scegliere se ricaricare a 500 mettendo 3 o 4 pile o se ricaricare a 1000 mettendo 1 o 2 pile (e la cosa è valida sia per le AA e sia per le AAA).
Un grosso difetto che ha a differenza del Sanyo ed è una cosa che proprio non mi piace è che con 1 o 2 pile ricarica a 1000 sia le AA sia le AAA per cui con le AAA per evitare di rovinarle faccio che ricaricarne sempre 4 alla volta in modo che mi sceglie la ricarica da 500.
Ho provato una volta sola a ricaricarne solo 2 (dopo averle ovviamente prima scaricate) e in circa un'ora te le ricarica per cui penso proprio che ricaricherà a 1000 che è un valore troppo alto per delle AAA.
Con 4 pile invece ci impiega circa due ore che come tempo più o meno è giusto.
In questo caso molto meglio il Sanyo che sceglie la ricarica in base al tipo di pila che gli metti.
Ha anche una funzione di scarica ma ho notato che fa schifo visto che scarica poco e niente per cui è praticamente inutile va giusto bene quando hai le pile già un bel po' scariche. Se ce le metti da quasi cariche non ti scarica quasi niente.

Quote:

Originariamente inviato da trepa (Messaggio 37450913)
Per la capacita della singola pila mi armo di pazienza e dei mie due multimetri da 130.000lire e 5€

Io ne ho uno da 5 euro. Per trovare la capacità come fai?
Per ora sono riuscito a prendere solo la tensione mentre scarica o mentre carica.

revolver83 17-05-2012 13:54

ok ora vedo un attimo.. come mai che dite che sono ciofeche?? grazie almeno mi oriento su qualcosa di ok dato che non vorrei trovarmi fuori ed avere una macchina che ogni 2 minuti e' scarica!

SaggioFedeMantova 17-05-2012 16:25

Quote:

Originariamente inviato da revolver83 (Messaggio 37468788)
ok ora vedo un attimo.. come mai che dite che sono ciofeche?? grazie almeno mi oriento su qualcosa di ok dato che non vorrei trovarmi fuori ed avere una macchina che ogni 2 minuti e' scarica!

Sono ciofeche perchè non sono pile a bassa autoscarica (Low Self Discharge), questo lo si capisce perchè pile LSD hanno capacità variabile tra i 2000 e i 2300mah, al di sopra non si sono mai viste pile LSD.

La tecnologia LSD apporta ENORMI miglioramenti in OGNI ambito di utilizzo di tali pile, per cui è SCONSIGLIATISSIMO acquistare pile non-LSD dal momento che costano poco meno o uguale.
i MAH che offrono sulla carta le pile non-LSD spesso non corrispondono al vero, quindi non hanno vantaggi ad essere acquistate.

wildfrog 28-05-2012 10:05

Caricabatterie "serio" da viaggio
 
ciao
Sono un (felice) possessore di un Maha Powerex MH-C9000.
Vorrei farvi una domanda: visto che in viaggio non ho intenzione di portarmi tutto l'ambaradan... quale caricabatterie "compatto" e serio mi consigliate?

Grazie

sandroz84 28-05-2012 10:22

Quote:

Originariamente inviato da wildfrog (Messaggio 37530470)
ciao
Sono un (felice) possessore di un Maha Powerex MH-C9000.
Vorrei farvi una domanda: visto che in viaggio non ho intenzione di portarmi tutto l'ambaradan... quale caricabatterie "compatto" e serio mi consigliate?

Grazie

Se hai a disposizione con te una presa accendisigari puoi usare il c9000, se invece sei privo di mezzo opterei per un sanyo mqr06.

wildfrog 28-05-2012 11:22

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 37530601)
Se hai a disposizione con te una presa accendisigari puoi usare il c9000, se invece sei privo di mezzo opterei per un sanyo mqr06.

L'avevo visto... ma mi "intriga" anche il Maha Powerex C204W se non altro per la marca...

grazie

trepa 31-05-2012 22:34

In arrivo un altro CB da lidl sembra peggio di quello da 9€

paditora 01-06-2012 00:17

Quote:

Originariamente inviato da trepa (Messaggio 37555380)
In arrivo un altro CB da lidl sembra peggio di quello da 9€

Sempre tronic?
Bè quello di marzo cmq non è male. Per adesso a me non sta dando nessun problema.
Il suo lavoro lo fa bene per ora.
Se inizierà a darmi problemi prendo e lo butto via, ma per ora va benissimo.
Lo sto usando per ricaricare le pile del cordless e delle panasonic evolta che uso sulla digitale.

sandroz84 01-06-2012 08:45

Quote:

Originariamente inviato da wildfrog (Messaggio 37531022)
L'avevo visto... ma mi "intriga" anche il Maha Powerex C204W se non altro per la marca...

grazie

Quello se ricordo bene carica a coppie di 2, lascia perdere e prendi qualcosa di meglio a canali separati.


Quote:

Originariamente inviato da trepa (Messaggio 37555380)
In arrivo un altro CB da lidl sembra peggio di quello da 9€

E ma questo ha l'usb..:sofico:

c.ianelli 05-06-2012 10:30

Quote:

Originariamente inviato da trepa (Messaggio 37555380)
In arrivo un altro CB da lidl sembra peggio di quello da 9€

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 37556438)
E ma questo ha l'usb..:sofico:

con adattatore per utilizzo universale, ulteriore cavo per collegare l'adattatore all'accendisigari 12 V e custodia e si nota switch manuale NiCD-NiMH.

Sembra un modello nuovo da verificare, che non ho trovato sul sito, qualcuno ha la sigla (kh...) ?

luigimitico 05-06-2012 21:21

Ma quale è la differenza tra ricaricare ni-cd e ni-mh? Questo è il primo carichino che ha lo switch per differenziare le pile.
Sara' ma io non sapevo c'e' ne fosse bisogno.

SaggioFedeMantova 05-06-2012 23:44

Quote:

Originariamente inviato da luigimitico (Messaggio 37582439)
Ma quale è la differenza tra ricaricare ni-cd e ni-mh? Questo è il primo carichino che ha lo switch per differenziare le pile.
Sara' ma io non sapevo c'e' ne fosse bisogno.

mi accodo alla domanda

sandroz84 06-06-2012 00:24

Cambia il materiale di cui è composto l'anodo, il cadmio è stato bandito perché altamente inquinante.
Il metodo di carica è il medesimo per tutte e due i tipi, forse il selettore modifica la corrente di carica perché le vecchie batterie nicd risultano molto meno capienti delle nimh, quindi una corrente di carica normale per una nimh da 2000/2500mAh, per una stilo nicd da 700mAh può diventare potenzialmente pericolosa se la cella non è progettata per sopportare correnti di carica elevate rispetto alla sua capacità.

FrancoC. 06-06-2012 17:05

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 37583233)
Cambia il materiale di cui è composto l'anodo, il cadmio è stato bandito perché altamente inquinante.
Il metodo di carica è il medesimo per tutte e due i tipi, forse il selettore modifica la corrente di carica perché le vecchie batterie nicd risultano molto meno capienti delle nimh, quindi una corrente di carica normale per una nimh da 2000/2500mAh, per una stilo nicd da 700mAh può diventare potenzialmente pericolosa se la cella non è progettata per sopportare correnti di carica elevate rispetto alla sua capacità.

Penso che quel deviatore si limiti a variare la sensibilità del -dV. E' noto che le NiCd hanno una curva, nella zona del picco, molto ben evidenziata per cui necessitano di meno sensibilità rispetto alle NiMH per le quali la sensibilità va aumentata.
Nel tuo Accucell6 puoi variarla (c'è l'opzione nel programma), ma anche nel nuovo :)

sandroz84 06-06-2012 18:06

Quote:

Originariamente inviato da FrancoC. (Messaggio 37587515)
Penso che quel deviatore si limiti a variare la sensibilità del -dV. E' noto che le NiCd hanno una curva, nella zona del picco, molto ben evidenziata per cui necessitano di meno sensibilità rispetto alle NiMH per le quali la sensibilità va aumentata.

Vero può essere, non ricordavo nemmeno che i tronic della lidl possiedono la rilevazione del dV negativo.

Quote:

Originariamente inviato da FrancoC. (Messaggio 37587515)
Nel tuo Accucell6 puoi(POTEVO):mad: :D
variarla (c'è l'opzione nel programma), ma anche nel nuovo :)

Sul nuovo ho visto che è regolabile dai 3 sino ai 30mV.;)

c.ianelli 07-06-2012 12:05

Quote:

Originariamente inviato da c.ianelli (Messaggio 37577995)
Sembra un modello nuovo da verificare, che non ho trovato sul sito, qualcuno ha la sigla (kh...) ?

sono passato kh tlb 1750 . Dalle foto non avevo capito ma è minuscolo, solo AAA e AA, e sembra un ultrarapido. Dal manuale riporta carica indipendente sui canali. Ricordo consiglia batterie AA da 1750 in su per non rischiarle, da solo tempi di ricarica di 2-3 ore max (tipo media di 90 min per AAA e 110 per AA) senza specificare le correnti ma poi afferma che dopo 2 ore va in carica di mantenimento .

sandroz84 07-06-2012 12:29

Quote:

Originariamente inviato da c.ianelli (Messaggio 37591898)
sono passato kh tlb 1750 . Dalle foto non avevo capito ma è minuscolo, solo AAA e AA, e sembra un ultrarapido. Dal manuale riporta carica indipendente sui canali. Ricordo coniglia batterie AA da 1750 in su per non rischiarle, da solo tempi di ricarica di 2-3 ore max (tipo media di 90 min per AAA e 110 per AA) senza specificare le correnti ma poi afferma che dopo 2 ore va in carica di mantenimento .

Direi che carica a 1750mA.

SaggioFedeMantova 07-06-2012 12:59

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 37592053)
Direi che carica a 1750mA.

1750ma da dividere sui canali o 1750ma per ogni canale?

sandroz84 07-06-2012 13:10

Quote:

Originariamente inviato da SaggioFedeMantova (Messaggio 37592253)
1750ma da dividere sui canali o 1750ma per ogni canale?

Ogni canale, poi non so se riesce a mantenerli se si occupano tutti gli slot, ma presumo di si.;)

redheart 08-06-2012 09:54

salve forse sono un po' OT.... cosa mi sapete dire del tester digitale per batterie della Tronic venduto al lidl?

FoxUlisse 11-06-2012 09:41

La Crosse RS-700 o MaHa C9000?
 
Ciao, sono fortemente indeciso se comperare il caricabatterie La Crosse RS-700
o MaHa C9000. Il primo perchè credo sia un buon caricabatterie a un prezzo discreto, il secondo credo sia il migliore a un prezzo alto. Spero uno che abbia esperienza in merito mi possa consigliare bene.
Grazie

metrino 11-06-2012 10:56

FoxUlisse, se non specifichi le modalità di utilizzo (saltuarie piuttosto che frequenti per uso professionale, per orologio a muro piuttosto che per flash da reflex, necessità di caricare in fretta più batterie possibile piuttosto che "non ho fretta"), difficile dare un consiglio pertinente.

Devastator III 11-06-2012 19:33

Buonasera a tutti.
Anche io ho fatto "il passo" e ho comprato il La Crosse\Technoline 700 dall'Amazzonia. Lo userò quasi esclusivamente per caricare le batterie per i flash per le mie macchine fotografiche.
Come batterie uso le Uniross Performance da 2700mah. Quando schiatteranno passerò alle Hybrio (ma finora si sono sempre comportate benissimo).
E' da circa un anno e mezzo che le carico con il cb delle Beghelli ibride (solito cb che carica a coppia). Mi consigliate di fare un refresh a tutte le batterie (sono 16 in tutto)?
Quali valori è consigliabile usare?
Grazie in anticipo :)

luigimitico 11-06-2012 21:35

Ciao Devastator, per le pile che possiedi ti suggerisco di fare 2 o 3 cicli di refresh, per "sbloccare" un po' le pile.
Per quanto riguarda la corrente puoi fare una prova caricando a 700ma se le pile non diventano troppo calde continua cosi' altrimenti scendi a 500ma.
Con il refresh vedrai quale è la loro reale capacita' di immagazzinamento di energia.

Devastator III 11-06-2012 22:59

Quote:

Originariamente inviato da luigimitico (Messaggio 37616121)
Ciao Devastator, per le pile che possiedi ti suggerisco di fare 2 o 3 cicli di refresh, per "sbloccare" un po' le pile.
Per quanto riguarda la corrente puoi fare una prova caricando a 700ma se le pile non diventano troppo calde continua cosi' altrimenti scendi a 500ma.
Con il refresh vedrai quale è la loro reale capacita' di immagazzinamento di energia.

Addirittura 3 cicli di refresh? :eek:
700mah non sono troppi per caricare le batterie? Non vorrei rovinarle prematuramente...
Per quanto riguarda appunto i valori che vengono restituiti alla fine del refresh, devo guardare i mah effettivi?

luigimitico 12-06-2012 07:45

le pile non hanno problemi con i cicli di carica, dato che nella loro vita delle discrete pile dovrebbero arrivare a oltre 500, le eneloop arrivano a 1000 cicli secondo quanto dice la sanyo (ma magari è solo pubblicita').
Questi numeri sono solo indicativi comunque.
il refresh scarica le pile ed indica i mah che possiede in quel momento la pila. Poi ricarica la pila la riscarica e visualizza il nuovo valore di scarica. il refresh si interrompe automaticamente quando il lacrosse si accorge che la pila restituisce gli stessi mah per due volte quindi capisce che non puo' piu' far aumentare la sua capacita' di immagazzinamento.
Io ho fatto cosi' con le pile che avevo, i cicli di carica e scarica servono a riattivare le pile.
Se hai paura di rovinare le pile allora caricale a 200ma, ma sappi che un ciclo di refresh potrebbe durarti anche 2 o 3 giorni visto che sono pile da 2700ma nominali; secondo me se tieni d'occhio la temperatura delle pile, toccando le pile dopo un'oretta da quando sono sotto carica, ed esse non diventano troppo calde puoi fare la ricarica anche a 700ma.

Si devi guardare i mah effettivi restituiti

FrancoC. 12-06-2012 10:06

Quote:

Originariamente inviato da luigimitico (Messaggio 37617296)
--------------------------------------------
Se hai paura di rovinare le pile allora caricale a 200ma, ------------------------------------

Consiglio giusto per caricarle ....... male.
Ormai è stato scritto e riscritto più e più volte nei vari thread in cui si parla di CB e celle. Per ottenere i migliori risultati, con CB evoluti e non ciofeche, si deve caricare mediamente fra 0,33C e 1C; le cariche a bassa intensità hanno il deleterio effetto di ingrossare i cristalli che, col tempo, portano ad un aumento della resistenza interna a scapito dell'erogazione, della capacità e della durata di vita.


@Devastator III
I 700 mA forniti come massimo dal Tecnoline, per celle da 2700 mAh corrispondono ad una corrente di 0,26C, già lontana dall'ideale 0,5C.

paditora 12-06-2012 13:09

Quote:

Originariamente inviato da luigimitico (Messaggio 37617296)
le pile non hanno problemi con i cicli di carica, dato che nella loro vita delle discrete pile dovrebbero arrivare a oltre 500, le eneloop arrivano a 1000 cicli secondo quanto dice la sanyo (ma magari è solo pubblicita').
Questi numeri sono solo indicativi comunque.
il refresh scarica le pile ed indica i mah che possiede in quel momento la pila. Poi ricarica la pila la riscarica e visualizza il nuovo valore di scarica. il refresh si interrompe automaticamente quando il lacrosse si accorge che la pila restituisce gli stessi mah per due volte quindi capisce che non puo' piu' far aumentare la sua capacita' di immagazzinamento.
Io ho fatto cosi' con le pile che avevo, i cicli di carica e scarica servono a riattivare le pile.
Se hai paura di rovinare le pile allora caricale a 200ma, ma sappi che un ciclo di refresh potrebbe durarti anche 2 o 3 giorni visto che sono pile da 2700ma nominali; secondo me se tieni d'occhio la temperatura delle pile, toccando le pile dopo un'oretta da quando sono sotto carica, ed esse non diventano troppo calde puoi fare la ricarica anche a 700ma.

Si devi guardare i mah effettivi restituiti

Curiosità mia dato che non ho un lacrosse o un maha, ma per fare un ciclo di scarica e carica a una classica pila non LSD da diciamo 2500mAh, quanto tempo impiega per farlo con i soliti valori consigliati?
E poi un'altra curiosità: ma se per caso per sfiga ti salta la corrente di casa, dopo che hai già fatto chessò 2 cicli di refresh, devi rifare di nuovo tutta l'operazione daccapo?

Devastator III 12-06-2012 13:57

Quote:

Originariamente inviato da luigimitico (Messaggio 37617296)
le pile non hanno problemi con i cicli di carica, dato che nella loro vita delle discrete pile dovrebbero arrivare a oltre 500, le eneloop arrivano a 1000 cicli secondo quanto dice la sanyo (ma magari è solo pubblicita').
Questi numeri sono solo indicativi comunque.
il refresh scarica le pile ed indica i mah che possiede in quel momento la pila. Poi ricarica la pila la riscarica e visualizza il nuovo valore di scarica. il refresh si interrompe automaticamente quando il lacrosse si accorge che la pila restituisce gli stessi mah per due volte quindi capisce che non puo' piu' far aumentare la sua capacita' di immagazzinamento.
Io ho fatto cosi' con le pile che avevo, i cicli di carica e scarica servono a riattivare le pile.
Se hai paura di rovinare le pile allora caricale a 200ma, ma sappi che un ciclo di refresh potrebbe durarti anche 2 o 3 giorni visto che sono pile da 2700ma nominali; secondo me se tieni d'occhio la temperatura delle pile, toccando le pile dopo un'oretta da quando sono sotto carica, ed esse non diventano troppo calde puoi fare la ricarica anche a 700ma.

Si devi guardare i mah effettivi restituiti

Ma per quanto riguarda il refresh, posso scegliere fino a 350mah.
Per evitare che impieghi 3 giorni di tempo, posso quindi inserire le 4 Uniross, impostare il refresh a 350 e lasciarle così?

Quote:

Originariamente inviato da FrancoC. (Messaggio 37618172)
@Devastator III
I 700 mA forniti come massimo dal Tecnoline, per celle da 2700 mAh corrispondono ad una corrente di 0,26C, già lontana dall'ideale 0,5C.

Capito grazie :)
Posso quindi tranquillamente caricare le Uniross ogni volta che voglio a 700 mah?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 01:46.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.