Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Periferiche di Memorizzazione - Discussioni generali (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   SSD: thread generale e consigli per gli acquisti (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2575800)


tomahawk 01-12-2021 03:18

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 47655768)
Direi di no, almeno per le serie consumer di cui solitamente discutiamo in questo thread. Sono regolarmente in vendita ed immagino in produzione alcune linee SATA da 2.5 pollici. Forse sono in via di dismissione gli SSD SATA in formato M.2 ma questo è anche normale se vogliamo. È una tipologia di prodotto che è destinato a sparire soppiantato dai NVMe.

Semmai il contrario, rispetto a qualche anno fa i prezzi sono decisamente più bassi. Un 870 EVO da 1 TB a 111 euro, come ho ordinato uno ieri su ebay, non lo prendevo neanche in sogno :)

Ah ok, allora non c'ho capito nulla :D. Mi era sembrato un rialzo vedendo i grafici di Keepa su amazn. Oh, potrebbe essere dovuto alla crisi del chip...o non c'entra con queste memorie? Cmq sì non mi riferivo a prezzi di troppi anni fa, ma degli ultimi 2 anni.
Cmq ho un Samsung 840 120 GB che fa 9 anni a febbraio, con 54 TB di scritture su host.

Cmq, è questo il thread anche per gli nvme, no?
Volendo prendere un M.2 2280 da 500/512, buono per il gaming, con il miglior rapporto affidabilità+velocità/prezzo, devo andare su un classico Samsung? I WD black costano di più, no?

Black (Wooden Law) 01-12-2021 07:36

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 47658648)
Oh, potrebbe essere dovuto alla crisi del chip...o non c'entra con queste memorie? Cmq sì non mi riferivo a prezzi di troppi anni fa, ma degli ultimi 2 anni.

Per nostra fortuna la crisi attuale dei chip non colpisce i prezzi come lo fa con le schede video ma colpisce appunto i chip e la loro disponibilità, per questo i prezzi pian piano si stanno sempre di più abbassando (anche per le memorie QLC). Ciò comunque causa una maggiore frequenza di bait-and-switch.

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 47658648)
Cmq, è questo il thread anche per gli nvme, no?
Volendo prendere un M.2 2280 da 500/512, buono per il gaming, con il miglior rapporto affidabilità+velocità/prezzo, devo andare su un classico Samsung? I WD black costano di più, no?

Questo è un thread generale dove si parla degli SSD.

Comunque sì, valuterei l’SN750, anche se la differenza in gaming tra SSD è davvero poca (o almeno per ora che non si usa ancora DirectStorage).

s12a 01-12-2021 08:37

Comunque devo dire che con un NVMe veloce cambiano le possibilità d'uso. Ad esempio ieri mi è capitato di clonare una VM da 40GB per una veloce prova reversibile con VMWare Player (che non ha snapshot), una questione di pochi secondi. Certo, così le scritture volano via che è un piacere: fra prove, reinstallazioni e controprove sono a 5.21 TB scritti in 1 giorno e mezzo, ma credo di avere quasi finito. Ora mi chiedo quando aumenterà il contatore dell'usura a 1%; spero intorno a 25-30 TB o giù di lì invece che a circa 6 TB (l'1% dell'endurance dichiarata di 600 TB).

Detto ciò, con prestazioni così elevate credo che i limiti del filesystem (NTFS) siano raggiunti ed ho il sospetto sia il motivo principale della differenza osservata in precedenza fra partizione vuota e partizione occupata da dati, almeno nei benchmark.

Per verificare se ci fosse qualche problema con la mia installazione di Windows ho anche provato a formattare (reinizializzando anche l'SSD con un LBA size di 4kB che in teoria dovrebbe avere prestazioni leggermente migliore. Qualche differenza sembra effettivamente esserci fuori dalle prestazioni di picco), ma non c'è stata differenza in questo senso.

ChioSa 01-12-2021 11:14

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 47658648)
Ah ok, allora non c'ho capito nulla :D. Mi era sembrato un rialzo vedendo i grafici di Keepa su amazn. Oh, potrebbe essere dovuto alla crisi del chip...o non c'entra con queste memorie? Cmq sì non mi riferivo a prezzi di troppi anni fa, ma degli ultimi 2 anni.
Cmq ho un Samsung 840 120 GB che fa 9 anni a febbraio, con 54 TB di scritture su host.

Cmq, è questo il thread anche per gli nvme, no?
Volendo prendere un M.2 2280 da 500/512, buono per il gaming, con il miglior rapporto affidabilità+velocità/prezzo, devo andare su un classico Samsung? I WD black costano di più, no?

Interessante... ho comprato un samsung 840 da 240Gb a marzo dello stesso anno :cincin: e lo sto usando da allora sul vecchio notebook ma ha solo 20Tb di scritture su host :sofico:

giovanni69 01-12-2021 11:44

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47658719)
Comunque devo dire che con un NVMe veloce cambiano le possibilità d'uso. Ad esempio ieri mi è capitato di clonare una VM da 40GB per una veloce prova reversibile con VMWare Player (che non ha snapshot), una questione di pochi secondi.

Anche questa è una giusta osservazione da tener presente quando si dice che SSD e NVMe non cambia esperienza d'uso. Come tutto, dipende cosa ci si fa con uno strumento. Grazie s12a.

s12a 01-12-2021 11:45

A proposito, il WD SN850 1TB appena preso sembra riportare velocità leggermente inferiori in corrispondenza delle zone contenenti dati, con il solito test di HDTune (lettura raw del drive) usato per verificare le prestazioni nel tempo con i Samsung 840. Non credo che questo sia dovuto a cali di simile natura, ma piuttosto per la semplice presenza di dati pre-esistenti:

https://i.imgur.com/4ILneQ6.png

La linea rossa corrisponde più o meno alla fine della partizione di sistema e l'inizio di quella "storage". È evidente come le zone contenenti spazio libero riportino prestazioni più elevate e stabili.


(EDIT: l'ipotesi formulata in precedenza non era corretta)

tomahawk 01-12-2021 12:29

Quote:

Originariamente inviato da ChioSa (Messaggio 47658941)
Interessante... ho comprato un samsung 840 da 240Gb a marzo dello stesso anno :cincin: e lo sto usando da allora sul vecchio notebook ma ha solo 20Tb di scritture su host :sofico:

Ma per vedere lo stato di salute cosa devo guardare? Il grafico del wearing?

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47659003)
con il solito test di HDTune (lettura raw del drive) usato per verificare le prestazioni nel tempo con i Samsung 840.

E come sono variate queste prestazioni :D?

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47658683)
Comunque sì, valuterei l’SN750, anche se la differenza in gaming tra SSD è davvero poca (o almeno per ora che non si usa ancora DirectStorage).

Quindi appunto potrei virare su un Samsung e risparmiare qualcosa? O dici di non scendere sotto quel WD black?
Grazie cmq.

s12a 01-12-2021 12:37

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 47659002)
Anche questa è una giusta osservazione da tener presente quando si dice che SSD e NVMe non cambia esperienza d'uso. Come tutto, dipende cosa ci si fa con uno strumento. Grazie s12a.

L'importante è essere consapevoli dell'acquisto e non aspettarsi che il computer vada sempre 10 volte più veloce.

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk
E come sono variate queste prestazioni :D ?

Con i primi Samsung 840 con memorie TLC potevano scendere dopo qualche mese anche a 25 MB/s sui i dati memorizzati non modificati. HDTune era utile per verificare l'entità di questo calo nel tempo.

Black (Wooden Law) 01-12-2021 13:00

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 47659079)
Ma per vedere lo stato di salute cosa devo guardare? Il grafico del wearing?

Posta la foto dello S.M.A.R.T. che ti diciamo.

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 47659079)
Quindi appunto potrei virare su un Samsung e risparmiare qualcosa? O dici di non scendere sotto quel WD black?
Grazie cmq.

Se vuoi risparmiare con un SSD Samsung c’è solo il 980, ma non è migliore.

tomahawk 01-12-2021 13:50

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47659141)
Posta la foto dello S.M.A.R.T. che ti diciamo.

https://imgur.com/a/FfCidyk

(non mi carica direttamente l'immagine qui. Perché?)

s12a 01-12-2021 14:26

Riguardo i problemi di velocità dipendente dalla partizione che avevo riportato in precedenza in qualche post, sembra che la colpa sia di Windows 11. Un utente qui su Reddit ha riportato simili comportamenti usando un Samsung 970, ma già due mesi fa con la RTM:

https://www.reddit.com/r/Windows11/c...atly_on_small/

Posso dunque mettermi l'anima in pace ed aspettare che questo bug venga corretto oppure passare a Linux; l'SSD dovrebbe andare bene.

Black (Wooden Law) 01-12-2021 17:37

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 47659204)

Scritture del sistema: 54009GB (54TB), cicli P/E (program/erase) fatti: 744 (su 10000), scritture sulle NAND: 89280GB (89TB) (120GB x 744). L'SSD è stato scritto un bel po', ma in rapporto dei cicli P/E delle NAND ce ne vuole che muoia ancora per scritture.

Anche il WA (write amplification) è messo bene: 1.65 (89280/54009 = 1.65).

aled1974 01-12-2021 21:53

Quote:

Originariamente inviato da isomerasi (Messaggio 47658604)
ma che senso ha fare un form factor così sottile e doverci piazzare su un mattone del genere? Misteri...

anche le gpu top sono sottili pochi mm e poi sopra ci sono sberle di dissipatori da tot cm con tanto di ventolame. Quello del calore da smaltire è un qualcosa che in informatica coinvolge sempre più componenti: cpu, gpu, ram, mobo e ora anche i dischi

in passato ho perfino visto certe schede audio con l’heatsink aftermarket sopra :asd:


poi è pacifico che nella stragrande maggioranza dell'uso domestico: office-web-videogames-film il disco lavorerà talmente poco che non sarà mai necessario un dissipatore oltre quello fornito con la mobo

ciao ciao




Edit
questa l'immagine della cpu del mio primo pc:


^^ cliccami

e sì, era proprio così, senza dissipatore alcuno.... che bei lontani ricordi :cry:

s12a 01-12-2021 22:13

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47659528)
Scritture del sistema: 54009GB (54TB), cicli P/E (program/erase) fatti: 744 (su 10000), scritture sulle NAND: 89280GB (89TB) (120GB x 744). L'SSD è stato scritto un bel po', ma in rapporto dei cicli P/E delle NAND ce ne vuole che muoia ancora per scritture.

Anche il WA (write amplification) è messo bene: 1.65 (89280/54009 = 1.65).

Perché 10000? Il valore normalizzato del Wear Leveling Count sui Samsung 840 sembra dimensionato per arrivare a 0% a 1200 cicli.

Black (Wooden Law) 01-12-2021 22:37

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47659816)
Perché 10000? Il valore normalizzato del Wear Leveling Count sui Samsung 840 sembra dimensionato per arrivare a 0% a 1200 cicli.

Da come si può leggere nel loro IEEE, le Samsung 48L TLC sono da 10000 cicli P/E.

s12a 01-12-2021 22:52

Stiamo parlando dello stesso Samsung 840 debuttato sul mercato nel 2012?

Black (Wooden Law) 01-12-2021 23:05

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47659851)
Stiamo parlando dello stesso Samsung 840 debuttato sul mercato nel 2012?

Di quello del 2013: https://www.anandtech.com/show/7173/...-models-tested (i cicli P/E detti da AnandTech sono speculazioni che si sono rilevate errate).

s12a 01-12-2021 23:25

10000 cicli P/E potrebbe essere anche possibile, ma dipende in quali condizioni; dubito sia un dato per quelle standard tipiche per gli SSD consumer, che richiedono ad esempio che al 100% di usura nominale la ritenzione dei dati sia di un anno (+ altri parametri) ad una certa temperatura ambiente. Hai una fonte precisa?

I vari Samsung 840 TLC nei vari test di endurance effettuati al tempo arrivavano a circa 3500-4000 cicli P/E, poi morivano spontaneamente durante il test. Ad esempio quello da 250GB di TechReport arrivò a 900 TB scritti:

https://techreport.com/review/27909/...eyre-all-dead/

EDIT: Qui c'è un altro report da un utente che effettuò un simile test con un modello da 120GB - 432.92 TB e 3556 cicli P/E:
http://www.xtremesystems.org/forums/...=1#post5163560

Quote:

Samsung 840 - FINAL REPORT - DEAD - As of Day 52

Drive Hours: 1235
ASU GiB Written (APPROX): 443,309.73 (432.92 TiB)
Avg MB/s (APPROX): 101.10
MD5: OK

Wear Leveling Count (B1): 3556 raw (1 normalized)

Reallocated blocks (B3,05): 659 (79 normalized)
Failure count (B5, B6): 0 program, 0 erase
Uncorrectable Error Count: 0
ECC Error Rate (C3): 0

Drive is dead and does not respond to anything anymore.

The main concerning thing is that the drive said it did not trigger any smart warnings before dieing! I was not able to get any useful screenshots from ASU or crystaldiskinfo after the drive died (as neither would paint their windows trying to access the drive)

Black (Wooden Law) 01-12-2021 23:41

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47659881)
10000 cicli P/E potrebbe essere anche possibile, ma dipende in quali condizioni; dubito sia un dato per quelle standard tipiche per gli SSD consumer, che richiedono ad esempio che al 100% di usura nominale la ritenzione dei dati sia di un anno (+ altri parametri) ad una certa temperatura ambiente. Hai una fonte precisa?

Come ho già detto, l'IEEE. Vorrei linkarlo qui ma non so se mi è concesso. È il documento ufficiale di Samsung, praticamente il datasheet. Comunque non sono numeri impensabili, pensa che le 24L MLC sono da 35000 P/E e le 48L MLC 25000. Le 64L da più di 10000 a quanto pare.

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47659881)
I vari Samsung 840 TLC nei vari test di endurance effettuati al tempo arrivavano a circa 3500-4000 cicli P/E, poi morivano spontaneamente durante il test. Ad esempio quello da 250GB di TechReport arrivò a 900 TB scritti:

https://techreport.com/review/27909/...eyre-all-dead/

Ecco, questa cosa è interessante quanto allo stesso tempo strana, poiché non saprei a chi credere tra una testata che ha provato la durata di mano sua e il datasheet di Samsung che è la stessa che produce le memorie (quindi di cose false non può dirne, teoricamente). Può essere che abbiamo migliorato la durata delle memorie facendo nuove revisioni, anche se a me sono ancora sconosciute (d'altronde si parla di SSD di 7-8 anni fa, non ci sono più aggiornamenti da quando è uscito il suo successore).

s12a 02-12-2021 08:38

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47659892)
Come ho già detto, l'IEEE. Vorrei linkarlo qui ma non so se mi è concesso. È il documento ufficiale di Samsung, praticamente il datasheet. Comunque non sono numeri impensabili, pensa che le 24L MLC sono da 35000 P/E e le 48L MLC 25000. Le 64L da più di 10000 a quanto pare.

Non capisco cosa "IEEE" voglia dire qui. Riguarda https://www.ieee.org/ ? Se sì e se il documento è pubblico non penso che non si possa linkare.

Cosa rappresenta la "L" nella nella nomenclatura utilizzata qui sopra ? Solitamente l'ho vista associata al numero di layer per le 3D NAND, ma le NAND dei Samsung 840 di quel tempo erano ancora 2D.

Quote:

Ecco, questa cosa è interessante quanto allo stesso tempo strana, poiché non saprei a chi credere tra una testata che ha provato la durata di mano sua e il datasheet di Samsung che è la stessa che produce le memorie (quindi di cose false non può dirne, teoricamente). Può essere che abbiamo migliorato la durata delle memorie facendo nuove revisioni, anche se a me sono ancora sconosciute (d'altronde si parla di SSD di 7-8 anni fa, non ci sono più aggiornamenti da quando è uscito il suo successore).
Oppure l'endurance dichiarata dei singoli chip di memoria NAND non si traduce necessariamente in altrettanti cicli di P/E quando usati in prodotti fatti e finiti come gli SSD.

Black (Wooden Law) 02-12-2021 10:02

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47660010)
Non capisco cosa "IEEE" voglia dire qui. Riguarda https://www.ieee.org/ ? Se sì e se il documento è pubblico non penso che non si possa linkare.

Sì, intendo quello. Non penso che sia pubblico, bisogna pagare una quota ($30) per averli completi.

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47660010)
Cosa rappresenta la "L" nella nella nomenclatura utilizzata qui sopra ? Solitamente l'ho vista associata al numero di layer per le 3D NAND, ma le NAND dei Samsung 840 di quel tempo erano ancora 2D.

Son sempre i layer, diciamo l’”altezza”. Da quel che mi risulta l’840 EVO usa NAND 48L, anche perché le NAND Samsung a 19nm corrispondono a quelle.

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47660010)
Oppure l'endurance dichiarata dei singoli chip di memoria NAND non si traduce necessariamente in altrettanti cicli di P/E quando usati in prodotti fatti e finiti come gli SSD.

Può essere, perché i cicli P/E dipendono anche dal controller, dal suo ECC (BCH o LDPC).

Black (Wooden Law) 02-12-2021 12:05

@s12a ho contattato il mio amico dello spreadsheet e ha detto che ha sbagliato a scrivere, l’840 EVO non usa le NAND 48L 3D ma le 2D TLC; quindi sì, i cicli P/E sono sui 3000.

Chiedo venia.

s12a 02-12-2021 13:35

3000 cicli P/E sono comunque un'aspettativa di vita al limite. Se a 1000 cicli (100% media wearout) il tempo di ritenzione dati memorizzati è nominalmente di un anno (per gli SSD consumer) e da 3500 in poi l'SSD può smettere di funzionare da un momento all'altro mentre è acceso, con gli errori che aumentano esponenzialmente con l'usura delle memorie quanto lungo potrà essere il tempo di ritenzione a 3000 cicli P/E?

Black (Wooden Law) 02-12-2021 15:26

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47660457)
3000 cicli P/E sono comunque un'aspettativa di vita al limite. Se a 1000 cicli (100% media wearout) il tempo di ritenzione dati memorizzati è nominalmente di un anno (per gli SSD consumer) e da 3500 in poi l'SSD può smettere di funzionare da un momento all'altro mentre è acceso, con gli errori che aumentano esponenzialmente con l'usura delle memorie quanto lungo potrà essere il tempo di ritenzione a 3000 cicli P/E?

Con il "tempo di ritezione" tu intendi il data retention, vero? Se sì, è difficile da dire, anzi, direi impossibile.

Il data retention è una cosa che dipende da diversi fattori: l'architettura delle NAND Flash, la loro temperatura e il modello esatto; è troppo difficile dire quant'è il data retention sapendo solo che le celle sono state programma e cancellate per 3000 cicli.

Poi, il fatto che il BER (bit error rate) aumenti dai 3500 cicli P/E non so quanto sia veritiera come cosa, non l'ho mai sentita, ma non saprei che logica applicarci dietro. Forse perché i componenti delle celle si degradano sempre di più?

DakmorNoland 02-12-2021 15:29

Mi son perso leggendo gli ultimi commenti. Non ho capito cosa dobbiate fare voi con questi dischi, però se proprio siete presi così male prendetevi un NVME Enterprise piuttosto. :asd: Solo 1000 e passa euro, però almeno passa la paura. :D

Black (Wooden Law) 02-12-2021 15:58

Quote:

Originariamente inviato da DakmorNoland (Messaggio 47660618)
Mi son perso leggendo gli ultimi commenti. Non ho capito cosa dobbiate fare voi con questi dischi, però se proprio siete presi così male prendetevi un NVME Enterprise piuttosto. :asd: Solo 1000 e passa euro, però almeno passa la paura. :D

Haha, esatto, però un bell'Intel catalogato come TLC nel datasheet ma con NAND QLC realmente (frecciatina al P5510)!

Comunque non stiamo discutendo di un solo SSD e di un solo caso in tutti questi messaggi io e S12a, stiamo semplicemente parlando da appassionati. :asd:

DakmorNoland 02-12-2021 16:12

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47660663)
Haha, esatto, però un bell'Intel catalogato come TLC nel datasheet ma con NAND QLC realmente (frecciatina al P5510)!

Comunque non stiamo discutendo di un solo SSD e di un solo caso in tutti questi messaggi io e S12a, stiamo semplicemente parlando da appassionati. :asd:

Ci sta io comunque non sono ancora riuscito a rompere un disco in vita mia, compresi quelli meccanici. Se si fa un uso normale penso durino anche 20 anni senza grossi problemi, poi chiaro che le sfighe accadono.

Addirittura ho ancora un WD Black da 500GB meccanico che avrà tipo 11 anni credo :asd:

Gli SSD anche ho roba vecchiotta ma vanno ancora senza problemi, sarà che non faccio tante letture/scritture e onestamente non sto neanche a vedere quante ne ho fatte con i vari tool. L'importante è sempre tenere un backup da qualche parte delle cose importanti e amen.

Black (Wooden Law) 02-12-2021 16:44

Quote:

Originariamente inviato da DakmorNoland (Messaggio 47660691)
L'importante è sempre tenere un backup da qualche parte delle cose importanti e amen.

Frase dell'anno.

Nicodemo Timoteo Taddeo 02-12-2021 16:56

Quote:

Originariamente inviato da DakmorNoland (Messaggio 47660691)
Ci sta io comunque non sono ancora riuscito a rompere un disco in vita mia, compresi quelli meccanici.

Le ultime parole famose... :sofico:

s12a 02-12-2021 17:18

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47660612)
[...] Poi, il fatto che il BER (bit error rate) aumenti dai 3500 cicli P/E non so quanto sia veritiera come cosa, non l'ho mai sentita, ma non saprei che logica applicarci dietro. Forse perché i componenti delle celle si degradano sempre di più?

Era in riferimento ai Samsung 840 testati tempo addietro. Oltre ai 2 endurance test linkati sopra altra gente ha effettuato simili prove, ma non ho link pronti da tirare fuori, se ancora tali report sono disponibili online dopo anni. Erano tutti morti fra 3500 e 39XX cicli P/E durante il test.

Questo è solo per dire che l'indicatore di usura dai parametri SMART dell'SSD lascia ampio margine per la sostituzione da parte dell'utente, mentre il parametro riportato dai datasheet dei chip NAND sembra più un limite fisico di funzionamento (+/- un certo margine di tolleranza) a cui forse è bene non avvicinarsi troppo nella pratica.

Black (Wooden Law) 02-12-2021 17:37

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47660765)
Era in riferimento ai Samsung 840 testati tempo addietro. Oltre ai 2 endurance test linkati sopra altra gente ha effettuato simili prove, ma non ho link pronti da tirare fuori, se ancora tali report sono disponibili online dopo anni. Erano tutti morti fra 3500 e 39XX cicli P/E durante il test.

Alla fine son risultati normalissimi.

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47660765)
Questo è solo per dire che l'indicatore di usura dai parametri SMART dell'SSD lascia ampio margine per la sostituzione da parte dell'utente, mentre il parametro riportato dai datasheet dei chip NAND sembra più un limite fisico di funzionamento (+/- un certo margine di tolleranza) a cui forse è bene non avvicinarsi troppo nella pratica.

Non lo trovo un ragionamento giusto, perché finché lo S.M.A.R.T. non dia nessun "ampio margine per la sostituzione da parte dell'utente" (o almeno, se lo facesse non è un cosa volontaria ma bug - sugli SSD non è comune trovarne secondo me) i cicli P/E nei datasheet delle NAND Flash vanno a dare la durata garantita, quindi se una NAND ha 3000 cicli P/E vale a dire che garantisce il funzionamento fino a 3000 cicli P/E. Una dimostrazione è l'Interl 545s nel test di 3D News o il Reletech P400 che ha NAND YMTC 64L TLC da 3000 cicli P/E e che ha toccato i 5500 prima di morire. Poi ovvio che i produttori vanno a sforare i cicli P/E (anche in temperature diverse da quel che è riportato nel documento di Kioxia delle OLC) per vedere effettivamente i limiti.

LentapoLenta 02-12-2021 20:59

Quote:

Originariamente inviato da DakmorNoland (Messaggio 47660691)
Ci sta io comunque non sono ancora riuscito a rompere un disco in vita mia, compresi quelli meccanici. Se si fa un uso normale penso durino anche 20 anni senza grossi problemi, poi chiaro che le sfighe accadono.

Addirittura ho ancora un WD Black da 500GB meccanico che avrà tipo 11 anni credo :asd:

Gli SSD anche ho roba vecchiotta ma vanno ancora senza problemi, sarà che non faccio tante letture/scritture e onestamente non sto neanche a vedere quante ne ho fatte con i vari tool. L'importante è sempre tenere un backup da qualche parte delle cose importanti e amen.

A me è morto un Crucial C300 da 120Gb… un bel giorno non è stato più riconosciuto e amen…

giovanni69 02-12-2021 21:27

A me tempo fa un Crucial MX500 da 480. Idem. Succede, per questo..... backup.

CYRANO 03-12-2021 06:30

Già che ne state parlando, potete dirmi a che punto, secondo voi, della sua vita sta questo mio Asenno 512gb ?





Clmsknsmlksknskmnskjsklmkls

giovanni69 03-12-2021 08:42

E' un server? 305 TB di scritture NAND :eek:
A me sembra sano e tranquillo.
Certo che se è un AS25, ha le voci smart completamente diverse dai modelli 240 e 120 GB.

megthebest 03-12-2021 09:01

Quote:

Originariamente inviato da CYRANO (Messaggio 47661222)
Già che ne state parlando, potete dirmi a che punto, secondo voi, della sua vita sta questo mio Asenno 512gb ?

Clmsknsmlksknskmnskjsklmkls

eh la miseria!!
con l'A-Senno di poi ne avresti dovuti prendere a tonnellate, dubito che un qualsiasi ssd enterprise oggi riesca a fare tanto..

Nicodemo Timoteo Taddeo 03-12-2021 09:39

Sarebbe interessante conoscere l'eventuale calo di performance di quell'Asenno dopo tutte queste scritture.

Un bel benchmark minimo col solito CristalDiskMark o con SSD Atto, per quanto i benchmark non dicono effettivamente tutto. Ma meglio di niente.


ps. collegato via SATA sarebbe l'ideale, via USB meno, ovviamente :)

CYRANO 03-12-2021 09:57

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 47661272)
E' un server? 305 TB di scritture NAND :eek:
A me sembra sano e tranquillo.
Certo che se è un AS25, ha le voci smart completamente diverse dai modelli 240 e 120 GB.

No no porello l'ho messo a plottare Chia :asd: :asd:


Clmsmlsmlkmlks

Black (Wooden Law) 03-12-2021 10:14

Quote:

Originariamente inviato da CYRANO (Messaggio 47661373)
No no porello l'ho messo a plottare Chia :asd: :asd:


Clmsmlsmlkmlks

Eh beh, si nota. Da notare che il firmware "0200Sc10" corrisponde al controller ASolid AS2258 che è un rebrand del Phison S11, è uno di quei controller un po' di dubbia qualità, diciamo (anche perché l'S11 già di suo non è proprio il top), quindi già di suo questa versione non dà molte speranze come hardware, figuriamoci come performance (e soprattutto ora che ha molti TB scritti). Sarebbe anche interessante sapere che NAND monta, non penso le Kioxia BiCS4 (96L TLC) come sul Team Group GX2 (anche lui ha l'AS2258 in alcune versioni).

Apprezzo comunque il coraggio di usare un pessimo SSD per Chia.

CYRANO 03-12-2021 10:15

Quote:

Originariamente inviato da Nicodemo Timoteo Taddeo (Messaggio 47661344)
Sarebbe interessante conoscere l'eventuale calo di performance di quell'Asenno dopo tutte queste scritture.

Un bel benchmark minimo col solito CristalDiskMark o con SSD Atto, per quanto i benchmark non dicono effettivamente tutto. Ma meglio di niente.


ps. collegato via SATA sarebbe l'ideale, via USB meno, ovviamente :)

Ecco i risultati di Crystal ed Atto, se volete li rifaccio cambiando i parametri, basta che mi dite quali mettere.
Considerate che è esterno collegato via usb ed il mio vecchio pc è compatibile solo fino a Usb 3.0 ...








Ckmsknsknsknsnksnks


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 07:57.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.