Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Periferiche di Memorizzazione - Discussioni generali (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=17)
-   -   SSD: thread generale e consigli per gli acquisti (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2575800)


s12a 29-11-2021 14:57

Effettivamente non ho idea di come sia stato concluso che le nuove memorie sarebbero di tipo QLC; non ci sono dettagli approfonditi in tal senso.

Black (Wooden Law) 29-11-2021 15:10

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47656788)
Effettivamente non ho idea di come sia stato concluso che le nuove memorie sarebbero di tipo QLC; non ci sono dettagli approfonditi in tal senso.

Molto semplicemente hanno pensato: “Ah, le performance sono peggiorate e di molto, da 800-850 MB/s a 300-350 MB/s, di sicuro usano memorie QLC” quando tutti i dischi QLC (tralasciando quelli in pSLC) fanno performance peggiori e sul livello di HDD.

Casi come questi non vanno mai presi come oro colato o come qualcosa di certo perché è stato detto da alcuni recensori, spesso si sbaglia, come spesso ha fatto StorageReview con il Sabrent Plotripper/Plotripper Pro se ricordo bene (è un esempio).

makka 29-11-2021 15:14

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47656650)
Quale SSD era il precedente NVMe?

Un Intel SSD 600p

Il candidato controparte Crucial era proprio il P2 ma ho visto che in effetti risulta pessimo in molte review.

Black (Wooden Law) 29-11-2021 15:17

Quote:

Originariamente inviato da makka (Messaggio 47656824)
Un Intel SSD 600p

Assolutamente meglio l’SN550.

Comunque potevi valutare anche qualcosa di ancor di più migliore come l’A2000.

s12a 29-11-2021 15:59

Appena installato il WD SN850 1TB, sto clonando il sistema con Macrium Reflect prima di effettuare altri test. Una cosa già che non mi va giù è che di default gli attributi SMART sono piuttosto scarni e non danno informazioni approfondite sui cicli di scrittura come con altri SSD. Magari però occorre fare altro per tirare fuori questi dati.

Codice:

PS C:\Users\s12a> smartctl -x /dev/sde
smartctl 7.2 2020-12-30 r5155 [x86_64-w64-mingw32-w10-b22000] (sf-7.2-1)
Copyright (C) 2002-20, Bruce Allen, Christian Franke, www.smartmontools.org

=== START OF INFORMATION SECTION ===
Model Number:                      WDS100T1X0E-00AFY0
Serial Number:                      XXXXXXXXXXX
Firmware Version:                  614600WD
PCI Vendor/Subsystem ID:            0x15b7
IEEE OUI Identifier:                0x001b44
Total NVM Capacity:                1,000,204,886,016 [1.00 TB]
Unallocated NVM Capacity:          0
Controller ID:                      8224
NVMe Version:                      1.4
Number of Namespaces:              1
Namespace 1 Size/Capacity:          1,000,204,886,016 [1.00 TB]
Namespace 1 Formatted LBA Size:    512
Namespace 1 IEEE EUI-64:            001b44 4a49bdcb0a
Local Time is:                      Mon Nov 29 15:52:54 2021 WEST
Firmware Updates (0x14):            2 Slots, no Reset required
Optional Admin Commands (0x0017):  Security Format Frmw_DL Self_Test
Optional NVM Commands (0x005f):    Comp Wr_Unc DS_Mngmt Wr_Zero Sav/Sel_Feat Timestmp
Log Page Attributes (0x1e):        Cmd_Eff_Lg Ext_Get_Lg Telmtry_Lg Pers_Ev_Lg
Maximum Data Transfer Size:        128 Pages
Warning  Comp. Temp. Threshold:    84 Celsius
Critical Comp. Temp. Threshold:    88 Celsius
Namespace 1 Features (0x02):        NA_Fields

Supported Power States
St Op    Max  Active    Idle  RL RT WL WT  Ent_Lat  Ex_Lat
 0 +    9.00W    9.00W      -    0  0  0  0        0      0
 1 +    4.10W    4.10W      -    0  0  0  0        0      0
 2 +    3.50W    3.50W      -    0  0  0  0        0      0
 3 -  0.0250W      -        -    3  3  3  3    5000  10000
 4 -  0.0050W      -        -    4  4  4  4    3900  45700

Supported LBA Sizes (NSID 0x1)
Id Fmt  Data  Metadt  Rel_Perf
 0 +    512      0        2
 1 -    4096      0        1

=== START OF SMART DATA SECTION ===
SMART overall-health self-assessment test result: PASSED

SMART/Health Information (NVMe Log 0x02)
Critical Warning:                  0x00
Temperature:                        47 Celsius
Available Spare:                    100%
Available Spare Threshold:          10%
Percentage Used:                    0%
Data Units Read:                    29 [14.8 MB]
Data Units Written:                457,577 [234 GB]
Host Read Commands:                552
Host Write Commands:                2,769,289
Controller Busy Time:              1
Power Cycles:                      3
Power On Hours:                    0
Unsafe Shutdowns:                  0
Media and Data Integrity Errors:    0
Error Information Log Entries:      0
Warning  Comp. Temperature Time:    0
Critical Comp. Temperature Time:    0

Error Information (NVMe Log 0x01, 16 of 256 entries)
No Errors Logged


Black (Wooden Law) 29-11-2021 17:31

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47656902)
Appena installato il WD SN850 1TB, sto clonando il sistema con Macrium Reflect prima di effettuare altri test. Una cosa già che non mi va giù è che di default gli attributi SMART sono piuttosto scarni e non danno informazioni approfondite sui cicli di scrittura come con altri SSD. Magari però occorre fare altro per tirare fuori questi dati.

"Problema" che ormai hanno tutti quanti gli SSD recenti. Quelli vecchi erano quelli che mostravano molti più dati S.M.A.R.T. se non tutti, quelli attuali diventano sempre di più ristretti senza mostrare le cose più importanti (che come dici tu sono, per esempio, i cicli P/E).

s12a 29-11-2021 18:26

Neanche il software Western Digital Dashboard mostra queste informazioni, dunque probabilmente non sono disponibili da nessuna parte, peccato.

Le prestazioni sono più o meno quelle dichiarate, ma in scrittura non sembra andare oltre i 320 kIOPS. Potrebbe essere per i risparmi energetici del processore.



EDIT: l'avvio (apertura dei programmi in blocco dopo aver fatto boot) è sensibilmente più veloce, ed operazioni che prima potevano essere una seccatura (es. compressione directory) sono notevolmente più rapide, ma sebbene l'SSD possa essere impiegato quasi al massimo delle sue capacità in tali frangenti non è necessariamente detto che vada a diversi GB/s.

Meglio limitarsi, perché fra clonazione (~450GB) e test di velocità vari sono già a 1.1 TB scritti.

Black (Wooden Law) 29-11-2021 18:44

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47657087)
Neanche il software Western Digital Dashboard mostra queste informazioni, dunque probabilmente non sono disponibili da nessuna parte, peccato.

Tra l'altro non sono visualizzabili neanche con VLO visto che non supporta ancora i controller WD (come quelli Samsung, SK hynix e Toshiba).

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47657087)
Le prestazioni sono più o meno quelle dichiarate, ma in scrittura non sembra andare oltre i 320 kIOPS. Potrebbe essere per i risparmi energetici del processore.


Può essere perché il controller vada in thermal throttling perché non scalda poco.

s12a 29-11-2021 18:56

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47657107)
Può essere perché il controller vada in thermal throttling perché non scalda poco.

Non ci ho pensato perché non ho notato cali prestazionali attribuibili alla temperatura, ma ho appena controllato e l'SSD supera i 55 °C indicati durante il test. È possibile che ci sia discrepanza fra temperatura effettiva ed indicata però.

Fabiano 82 29-11-2021 19:01

Samsung 980 con e senza dissipatore
 
Ho preso come disco secondario un samsung 980 m2 da 1TB, ed il confronto di temperatura senza e con dissipatore (da 7€) è impressionante.



P.S. ho tolto l'etichetta

Black (Wooden Law) 29-11-2021 19:09

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47657122)
Non ci ho pensato perché non ho notato cali prestazionali attribuibili alla temperatura, ma ho appena controllato e l'SSD supera i 55 °C indicati durante il test. È possibile che ci sia discrepanza fra temperatura effettiva ed indicata però.

Il concetto della temperature degli SSD non è per niente semplice, perché ci sono tre casi principalmente:
1) l'SSD mostra due sensori: controller e NAND Flash. Quello più alto è il controller, e dopo 70-75 gradi va in thermal throttling, quello più basso è quello delle NAND Flash, e dopo i 60 gradi è un male;
2) l'SSD - come nella maggior parte dei casi - mostra solo un sensore: NAND Flash;
3) quella che viene mostrata da software come CrystalDiskInfo è la temperature composite, cioè un singolo valore di temperature calcolo sull'input di più sensori, i quali controller, NAND Flash, PCB e PMIC. Questa serve per determinare il margine di thermal throttling dell'SSD e non indica la temperatura di ogni componente dell'SSD.

Black (Wooden Law) 29-11-2021 19:11

Quote:

Originariamente inviato da Fabiano 82 (Messaggio 47657129)
Ho preso come disco secondario un samsung 980 m2 da 1TB, ed il confronto di temperatura senza e con dissipatore (da 7€) è impressionante.



P.S. ho tolto l'etichetta

Che dissipatore è? Già che l'abbia pagato 7 euro non mi rassicura tanto la cosa...

Fabiano 82 29-11-2021 19:15

è questo, non capisco perchè dici che non ti rassicura, la prova sul campo è quella che ti ho mostrato :D (giuro non sono ironico, vorrei capire se hai esperienze negative in merito)



s12a 29-11-2021 19:25

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law)
Il concetto della temperature degli SSD non è per niente semplice, perché ci sono tre casi principalmente:
1) l'SSD mostra due sensori: controller e NAND Flash. Quello più alto è il controller, e dopo 70-75 gradi va in thermal throttling, quello più basso è quello delle NAND Flash, e dopo i 60 gradi è un male;
2) l'SSD - come nella maggior parte dei casi - mostra solo un sensore: NAND Flash;
3) quella che viene mostrata da software come CrystalDiskInfo è la temperature composite, cioè un singolo valore di temperature calcolo sull'input di più sensori, i quali controller, NAND Flash, PCB e PMIC. Questa serve per determinare il margine di thermal throttling dell'SSD e non indica la temperatura di ogni componente dell'SSD.

La temperatura indicata da CrystalDiskInfo per il WD SN850 sembra essere la stessa di quella da smartctl. Ce ne è solo una. Dopo diversi minuti dall'aver fatto partire uno script per effettuare letture random ad 1 megaIOPS, la temperatura indicata è arrivata alla soglia di "Warning" (secondo le informazioni SMART, non di CrystalDiskInfo) di 84 °C dopo cui è iniziato il throttling. Dato che ci ha impiegato diverso tempo ed il throttling è iniziato precisamente alla soglia indicata, non credo che durante il test in scrittura random di CrystalDiskMark fosse andato in throttling.

Ho installato il dissipatore SSD in dotazione con la mia scheda madre; è poco più di blocco di alluminio senza particolari alettature e probabilmente aumenta solo l'inerzia termica del drive.

Codice:

=== START OF INFORMATION SECTION ===
[...]
Warning  Comp. Temp. Threshold:    84 Celsius
Critical Comp. Temp. Threshold:    88 Celsius
[...]


Black (Wooden Law) 29-11-2021 19:32

Quote:

Originariamente inviato da Fabiano 82 (Messaggio 47657147)
è questo, non capisco perchè dici che non ti rassicura, la prova sul campo è quella che ti ho mostrato :D (giuro non sono ironico, vorrei capire se hai esperienze negative in merito)

Non bisogna vedere esclusivamente i risultati dei testi, ma anche la qualità costruttiva. Il Glotrends è decisamente povero sotto questo punto di vista, come lo è anche il prezzo, d'altronde.

Black (Wooden Law) 29-11-2021 19:34

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47657158)
La temperatura indicata da CrystalDiskInfo per il WD SN850 sembra essere la stessa di quella da smartctl. Ce ne è solo una. Dopo diversi minuti dall'aver fatto partire uno script per effettuare letture random ad 1 megaIOPS, la temperatura indicata è arrivata alla soglia di "Warning" (secondo le informazioni SMART, non di CrystalDiskInfo) di 84 °C dopo cui è iniziato il throttling. Dato che ci ha impiegato diverso tempo ed il throttling è iniziato precisamente alla soglia indicata, non credo che durante il test in scrittura random di CrystalDiskMark fosse andato in throttling.

Ho installato il dissipatore SSD in dotazione con la mia scheda madre; è poco più di blocco di alluminio senza particolari alettature e probabilmente aumenta solo l'inerzia termica del drive.

Codice:

=== START OF INFORMATION SECTION ===
[...]
Warning  Comp. Temp. Threshold:    84 Celsius
Critical Comp. Temp. Threshold:    88 Celsius
[...]


A 'sto punto ti consiglierei di comprare un dissipatore serio nel caso ti servisse. :asd:

giovanni69 29-11-2021 19:37

E quale sarebbero i candidati di dissipatori seri?

Fabiano 82 29-11-2021 19:54

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47657167)
Non bisogna vedere esclusivamente i risultati dei testi, ma anche la qualità costruttiva. Il Glotrends è decisamente povero sotto questo punto di vista, come lo è anche il prezzo, d'altronde.

Capisco, ma a volte quelli "seri" sono sovradimensionati o si fanno pagare sono per l'estetica, nel mio caso, visti i test, ( alla fine sono fatti in alluminio, cosa dovrebbe avere di diverso?) La temperatura è più che ottima, 30 gradi in meno non mi sembrano pochi

Black (Wooden Law) 29-11-2021 20:21

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 47657179)
E quale sarebbero i candidati di dissipatori seri?

be quiet! MC1 Pro, ICY BOX, SilverStone, EK...

Black (Wooden Law) 29-11-2021 20:22

Quote:

Originariamente inviato da Fabiano 82 (Messaggio 47657202)
( alla fine sono fatti in alluminio, cosa dovrebbe avere di diverso?)

La qualità maggiore dei pad termici, oltre al fatto che alcuni - come gli icepc - sono fatti in rame, ed è superiore dell'alluminio.

Fabiano 82 29-11-2021 20:32

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47657242)
La qualità maggiore dei pad termici, oltre al fatto che alcuni - come gli icepc - sono fatti in rame, ed è superiore dell'alluminio.

Onestamente ho anche pensato di spendere di più, ma non mi sembrava il caso spendere 20€ per un oggetto che non deve dissipare 100 o più watt, i pad termici vanno comunque cambiati 1 volta l'anno, come faccio per la pasta termica di processore e VGA. È solo una mia opinione.

giovanni69 29-11-2021 21:02

Quote:

Originariamente inviato da Fabiano 82 (Messaggio 47657250)
i 1 volta l'anno, come faccio per la pasta termica di processore e VGA. È solo una mia opinione.

Cambi davvero la pasta termica una volta all'anno per la CPU?
Ho presente un PC che ha una CPU dal 2009 installatoa con artic silver 5, da allora sempre in overclock e continua a funzionare con le stesse prestazioni. Certo ha un dissi in rame, eh. E la ventola viene pulita una volta ogni due anni.

Fabiano 82 29-11-2021 21:07

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 47657275)
Cambi davvero la pasta termica una volta all'anno per la CPU? Ho presente un PC che ha una CPU dal 2009 installato con artic silver 5, da allora sempre in overclock e continua a funzionare con le stesse prestazioni.

Ti dico la verità, ho tenuto il PC,non quello in firma, senza cambiare pasta termica (artic silver come te) per 4 anni, poi 2 anni fa ho tolto il dissy, rimesso la pasta e constatato che avevo preso circa 10 gradi ( dovrei avere degli screen, se li trovo lì posto) da allora ogni anno faccio questo lavoro, VGA ogni 2, più pulizia con aria compressa.

giovanni69 29-11-2021 21:19

Se hai rimesso un'altra pasta si potrebbe spiegare perchè ora non sia più così efficiente. Quella pasta rimane morbida ed efficente per moltissimi anni. Certo, dopo 4 anni dalla prima apertura della siringa è difficile dire se un successivo utilizzo possa essere assicurato ed ottimale.

s12a 29-11-2021 22:01

Dopo prove varie, a proposito, ho "trovato" le prestazioni mancanti nel random in scrittura sul mio SN850 1TB semplicemente usandolo come drive secondario, senza OS sopra.



(stavo controllando se ci fossero differenze fra LBA a 4k o 512b facendo come suggerito qui: stesse prestazioni. Inoltre ci sono incompatibilità con i programmi di clonazione tipo Macrium Reflect Free; avrei dovuto reinstallare Windows)

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law)
A 'sto punto ti consiglierei di comprare un dissipatore serio nel caso ti servisse :asd:

Magari ci farò un pensiero se avrò problemi di throttling nella pratica in futuro.

aled1974 29-11-2021 22:10

che è il modo in cui andrebbero fatte le prove ;) perchè windows continua ad accedere al disco anche a nostra insaputa (anche con monitoraggio disco aperto) :mano:

e questa è la riprova, se vogliamo, di quanto siano più importanti gli IOPS che una sparata sequenziale (a maggior ragione col pattern standard da 1gb) nell'uso comune (il 99% di noi frequentatori del th) :)

che poi, nel tuo caso con pattern 8gb sei comunque in bench su slc-dram cache e non su nand-controller

ciao ciao


Edit
non mi preoccuperei del throttling a meno di utilizzo gravoso (database, videoediting realtime, molte vmachines ecc) quotidiano e per diverse ore consecutive ;)

s12a 29-11-2021 22:36

Quote:

Originariamente inviato da aled1974 (Messaggio 47657359)
che è il modo in cui andrebbero fatte le prove ;) perchè windows continua ad accedere al disco anche a nostra insaputa (anche con monitoraggio disco aperto) :mano:

Non dovrebbe valere anche per le letture? Eppure il valore rilevato era grossomodo quello dichiarato (nonostante la CPU al 100% durante quel test).

Quote:

e questa è la riprova, se vogliamo, di quanto siano più importanti gli IOPS che una sparata sequenziale (a maggior ragione col pattern standard da 1gb) nell'uso comune (il 99% di noi frequentatori del th) :)
Dipende. A volte fa comodo il sequenziale, in altre il random. Secondo me è più facile trovare situazioni in cui sfruttare il sequenziale che 1 MegaIOPS. Copia e salvataggio file non sono eventi così rari anche per utenti comuni.

Quote:

che poi, nel tuo caso con pattern 8gb sei comunque in bench su slc-dram cache e non su nand-controller
La cache SLC è di 277 GB secondo TPU; sarebbero stati test abbastanza lunghi. Stavo solo controllando se fosse tutto a posto.
https://www.techpowerup.com/review/w...-tb-ssd/6.html



Quote:

non mi preoccuperei del throttling a meno di utilizzo gravoso (database, videoediting realtime, molte vmachines ecc) quotidiano e per diverse ore consecutive ;)
Non prevedo uso gravoso continuativo, ma più picchi di utilizzo.

aled1974 29-11-2021 22:47

mentre tu leggi, windows sta leggendo&scrivendo per i fatti suoi (e ripeto, ormai si è capito che fa cose che in "gestione disco" non appaiono, cosa siano non te lo so dire)

sì ovvio, anche la sola immagine di backup dell'OS al prossimo aggiornamento o scheduler è aiutata dal seq. Ma in una settimana tipica è più il rnd che il seq :mano:

per me eri già a posto con disco in primario, ora con la riprova come secondario a maggior ragione, vivi sereno e goditi quello che IMHO (e solo IMHO) è il miglior disco gen4 x4 per rapporto prezzo/qualità/prestazioni* :sofico:

ciao ciao


* se ne dovessi prenderne uno, con reale motivo (che non ho) e con scheda madre compatibile (che non ho) :asd: , prenderei proprio questo disco con questo taglio dimensionale :winner:

Black (Wooden Law) 30-11-2021 07:31

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47657377)
Dipende. A volte fa comodo il sequenziale, in altre il random. Secondo me è più facile trovare situazioni in cui sfruttare il sequenziale che 1 MegaIOPS. Copia e salvataggio file non sono eventi così rari anche per utenti comuni.

Finalmente qualcuno che la pensa come me, che i trasferimenti di file (anche piuttosto grossi), download di giochi da Steam e cose così non siano eventi superiperrari.


Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47657377)
La cache SLC è di 277 GB secondo TPU; sarebbero stati test abbastanza lunghi. Stavo solo controllando se fosse tutto a posto.
https://www.techpowerup.com/review/w...-tb-ssd/6.html


Occhio che l’SSD sembri fare data folding. :rolleyes:

domthewizard 30-11-2021 08:33

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47654355)
Scalda parecchio, però. Inoltre è il 970 EVO, non l'EVO Plus al quale gli hanno messo NAND più recenti e molto efficienti...

Devo controllare meglio perchè non ricordo il modello preciso, più tardi controllo e ti dico. In ogni caso non mi sembra scaldi parecchio, dopo l'acquisto ho fatto delle prove e dopo delle sessioni di illustrator e photoshop abbastanza pesanti la temperatura stava sui 55°

Inviato dal mio Poco F3 utilizzando Tapatalk

Black (Wooden Law) 30-11-2021 10:02

Quote:

Originariamente inviato da domthewizard (Messaggio 47657531)
Devo controllare meglio perchè non ricordo il modello preciso, più tardi controllo e ti dico. In ogni caso non mi sembra scaldi parecchio, dopo l'acquisto ho fatto delle prove e dopo delle sessioni di illustrator e photoshop abbastanza pesanti la temperatura stava sui 55°

Inviato dal mio Poco F3 utilizzando Tapatalk

Vedere lo S.M.A.R.T. non è lo stesso di guardare con una pistola termica: https://www.techpowerup.com/review/s...-500-gb/7.html

s12a 30-11-2021 10:11

Quote:

Originariamente inviato da aled1974 (Messaggio 47657385)
mentre tu leggi, windows sta leggendo&scrivendo per i fatti suoi (e ripeto, ormai si è capito che fa cose che in "gestione disco" non appaiono, cosa siano non te lo so dire)

Ho provato a dare una controllata ed effettivamente l'attività in background del sistema è composta più da scritture che letture. Probabilmente quelle poche operazioni al secondo (nell'ordine di 2-5 in media) sono in qualche modo privilegiate e rovinano i risultati massimi in scrittura random nei benchmark.

Quote:

[...] se ne dovessi prenderne uno, con reale motivo (che non ho) e con scheda madre compatibile (che non ho) :asd: , prenderei proprio questo disco con questo taglio dimensionale :winner:
Io l'ho preso principalmente per cercare di ridurre tempi morti e colli di bottiglia che per reale necessità. La cosa comunque più impressionante è che i tempi di risposta rimangono quasi sempre bassi a prescindere dal carico rispetto all'MX500 che avevo in precedenza, ma non so quanto questo sia merito semplicemente del fatto di essere un SSD NVMe (che migliora le latenze rispetto ad SATA-AHCI a livello di protocollo). Il Samsung 980 Pro dovrebbe essere leggermente migliore quanto a latenze.

Certamente per accorgersene è necessario confrontare gli SSD back-to-back o farci attenzione. Se ci si abitua o si ha molta pazienza, tutti gli SSD sono nella pratica equivalenti, ma questa è un'ovvietà.

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law)
Finalmente qualcuno che la pensa come me, che i trasferimenti di file (anche piuttosto grossi), download di giochi da Steam e cose così non siano eventi superiperrari.

O anche in generale salvataggio file di grandi dimensioni ad esempio nel photo editing. Non occorre necessariamente essere pro-user per poter notare la differenza.

Se la memoria RAM per una situazione o per un'altra si esaurisce, la prima riversata di dati nel file di paging sembra essere di tipo sequenziale.

Anche, rullo di tamburi... la deframmentazione (:eek:) è, od almeno può essere principalmente carico sequenziale (a meno che il sistema sia particolarmente frammentato).

E così via. Se si usa il Performance Monitor di Windows (usando Windows) con i contatori dalla voce "PhysicalDisk" è possibile avere un'idea più dettagliata del carico subìto dall'SSD.

Black (Wooden Law) 30-11-2021 10:41

Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47657670)
Il Samsung 980 Pro dovrebbe essere leggermente migliore quanto a latenze.

Come hai detto tu, è difficile accorgersene, infatti la differenza è di massimo 0.3-0.5 ms. Più che altro il 980 PRO è migliore su altri punti di vista, ma particolarmente sull’hardware, che è una cosa un po’ preso sotto gamba a mio parere. Nel senso che troppa gente valuta l’hardware solo guardando la DRAM cache o pochi altri aspetti.

“Gli hanno la DRAM cache? sì? Allora sono uguali, prendi il più economico”. No, non sono uguali, hanno controller e NAND diverse che fanno variare durata e performance.



Quote:

Originariamente inviato da s12a (Messaggio 47657670)
O anche in generale salvataggio file di grandi dimensioni ad esempio nel photo editing. Non occorre necessariamente essere pro-user per poter notare la differenza.

Se la memoria RAM per una situazione o per un'altra si esaurisce, la prima riversata di dati nel file di paging sembra essere di tipo sequenziale.

Anche, rullo di tamburi... la deframmentazione (:eek:) è, od almeno può essere principalmente carico sequenziale (a meno che il sistema sia particolarmente frammentato).

E così via. Se si usa il Performance Monitor di Windows (usando Windows) con i contatori dalla voce "PhysicalDisk" è possibile avere un'idea più dettagliata del carico subìto dall'SSD.

Quoto. Poi in questi casi spesso i benchmark delle testate non rispecchiano la realtà non perché hanno una configurazione diversa (cioè, anche per quello) ma perché usano impostazioni di test diverse, come per esempio l’usare un’alta QD (queue depth).

D’altronde, testare gli SSD diventa sempre di più difficile visto che gli SSD recenti non riempiono eccessivamente la SLC cache per diversi motivi.

domthewizard 30-11-2021 11:19

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47657655)
Vedere lo S.M.A.R.T. non è lo stesso di guardare con una pistola termica: https://www.techpowerup.com/review/s...-500-gb/7.html

questo non lo posso sapere, ma mi sento di dire che sono pippe mentali abbastanza inutili se c'è uno spostamento di anche 10 gradi :sofico: cmq ho controllato, è l'evo plus

Black (Wooden Law) 30-11-2021 11:27

Quote:

Originariamente inviato da domthewizard (Messaggio 47657792)
questo non lo posso sapere, ma mi sento di dire che sono pippe mentali abbastanza inutili se c'è uno spostamento di anche 10 gradi :sofico: cmq ho controllato, è l'evo plus

65 gradi e 55 gradi non sono per niente la stessa cosa negli SSD… Non si parla di CPU o GPU dove finché sei sotto i 70-75 va tutto bene.

s12a 30-11-2021 15:27

Qualcuno è in grado di spiegare perché succede questo? Sembra che effettuare lo stesso test in scrittura random di CrystalDiskMark dia risultati migliori sullo stesso SSD (con OS installato e tutto il resto) su una partizione vuota appena creata da Gestione Dischi che su altre. La dimensione dei cluster è sempre 4kB.



EDIT: succede sia con CrystalDiskMark che con altri programmi più specializzati (fio - flexible I/O tester), dunque deve essere qualcosa riguardante Windows.

EDIT: non sembra essere neanche colpa di un eventuale mancato trim.

aled1974 30-11-2021 21:32

Quote:

Originariamente inviato da Black (Wooden Law) (Messaggio 47657507)
Finalmente qualcuno che la pensa come me, che i trasferimenti di file (anche piuttosto grossi), download di giochi da Steam e cose così non siano eventi superiperrari.

Occhio che l’SSD sembri fare data folding. :rolleyes:

no aspetta, tirare in ballo il download di un gioco (o di una iso) dal web non mi sembra il metro giusto per paragonare i dischi

vuoi perché se anche scaricassi a 200 mega al secondo reali (e non megabit ma megabyte) sarebbero sempre 200 mega al secondo, ovvero meno della metà della capacità di un comune, e ormai schifato un po’ da tutti, disco ssd sataIII

cosa te ne fai di un nvme gen4 x4 da 7000mb/s di sequenziale per scaricare un pacchetto dati dal web proprio non lo so :boh:

il sequenziale alto serve a movimentare grosse quantità inter-pc, e IMHO ha senso
- se c’è una reale necessità
- se il disco di destinazione (o di origine) è altrettanto veloce. Se l’altro disco fosse ad esempio un comune meccanico da XX TB…. :fiufiu:

inter-disco poi non movimenti nulla (almeno nel taglia-incolla) dato che windows cambia solo l’indice posizione del file, non lo sposta fisicamente altrove su altre celle, e lo fa già da parecchio (quindi vale anche per i settori degli hdd)

o sbaglio? :boh:

per il “data folding” penso similmente che non ci sia da fare alcuna attenzione, tutti i dischi* (con slc o senza, con cache-dram o senza) operano così nella realtà, come nei test. Una volta esaurita la biada (slc/cache dram/hmb mem) quello è quanto si ottiene lavorando su nand-controller :stordita:




* tranne gli intel optane memory (credo solo questi), che però di fatto non sono ssd ma appunto cache disks



Quote:

Originariamente inviato da domthewizard (Messaggio 47657792)
questo non lo posso sapere, ma mi sento di dire che sono pippe mentali abbastanza inutili se c'è uno spostamento di anche 10 gradi :sofico: cmq ho controllato, è l'evo plus

concordo sulle pippe mentali :mano:
tra tutti i modelli in commercio un annetto fa si era capito che la soglia media di thermal throttling era (allora) a circa 70°C con il brick >85°C

quindi se mai vedrete 70°C sul vostro cdi, e probabilmente se sarà lo sarà la prossima estate con carichi importanti, allora sostituite il dissipatore della mobo con uno più efficiente, viceversa vivete sereni senza patemi o sonde termiche ;)

il fw del disco, raggiunta la soglia programmata per il tt, opererà un taglio delle prestazioni del disco per cercare di contenere le temperature. Arrivare al punto di brick vuol dire che nonostante il taglio dentro al case avete un forno tale….. o comunque che il disco sta venendo usato in modo spropositato (da qui la sottostima iniziale degli strumenti necessari)

non a caso sabrent per il suo ex rocket 4 liscio forniva, a chi necessitava, un bel dissipatore, questo:


^^ cliccami

^^ bella sberla vero? per uso domestico non serve a nulla, per chi lo usa per davvero invece l’immagine è autoesplicativa :sofico:

ciao ciao

Black (Wooden Law) 30-11-2021 23:27

Quote:

Originariamente inviato da aled1974 (Messaggio 47658493)
no aspetta, tirare in ballo il download di un gioco (o di una iso) dal web non mi sembra il metro giusto per paragonare i dischi

vuoi perché se anche scaricassi a 200 mega al secondo reali (e non megabit ma megabyte) sarebbero sempre 200 mega al secondo, ovvero meno della metà della capacità di un comune, e ormai schifato un po’ da tutti, disco ssd sataIII

cosa te ne fai di un nvme gen4 x4 da 7000mb/s di sequenziale per scaricare un pacchetto dati dal web proprio non lo so :boh:

il sequenziale alto serve a movimentare grosse quantità inter-pc, e IMHO ha senso
- se c’è una reale necessità
- se il disco di destinazione (o di origine) è altrettanto veloce. Se l’altro disco fosse ad esempio un comune meccanico da XX TB…. :fiufiu:

inter-disco poi non movimenti nulla (almeno nel taglia-incolla) dato che windows cambia solo l’indice posizione del file, non lo sposta fisicamente altrove su altre celle, e lo fa già da parecchio (quindi vale anche per i settori degli hdd)

o sbaglio? :boh:

Qui errore mio, intendevo altro, non download di un gioco da Steam. Intendevo quando si copiano giochi dalla libreria di Steam. Chiedo venia.

Quote:

Originariamente inviato da aled1974 (Messaggio 47658493)
per il “data folding” penso similmente che non ci sia da fare alcuna attenzione, tutti i dischi* (con slc o senza, con cache-dram o senza) operano così nella realtà, come nei test. Una volta esaurita la biada (slc/cache dram/hmb mem) quello è quanto si ottiene lavorando su nand-controller :stordita:

? che c'entra scusa? Il data folding è un'altra cosa, quello nei test viene rispecchiato nella realtà, come dici te.

isomerasi 30-11-2021 23:38

Quote:

Originariamente inviato da aled1974 (Messaggio 47658493)
^^ bella sberla vero? per uso domestico non serve a nulla, per chi lo usa per davvero invece l’immagine è autoesplicativa :sofico:

ciao ciao

ma che senso ha fare un form factor così sottile e doverci piazzare su un mattone del genere? Misteri...

DakmorNoland 01-12-2021 02:14

Quote:

Originariamente inviato da isomerasi (Messaggio 47658604)
ma che senso ha fare un form factor così sottile e doverci piazzare su un mattone del genere? Misteri...

Concordo infatti il formato nvme per me è una porcheria, diciamo che è nato probabilmente per i portatili o cmq per occupare meno spazio possibile. Di sicuro su un PC Desktop si poteva fare un formato nvme più grande e più facile da dissipare. Anche se forse dipende dal processo produttivo del chip, che se è molto ridotto avrebbe dato gli stessi problemi anche su un PCB più grande.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 03:13.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.