Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Pile/Batterie ricaricabili (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066)


Gigi Ventosa 05-11-2010 14:00

Quote:

Originariamente inviato da Miky83 (Messaggio 33553236)
Appena estratte dallo ionizzatore portatile ho provato a scaricarle per vedere la carica residua inutilizzata, e con mia immensa tristezza ho trovato più di 800 mah inutilizzati:( credo quindi che non riesca a sfuttare appineno le pile ricaricabili:muro:

E' un problema comune a molti apparecchi non espressamente nati per essere compatibili con le batterie ricaricabili a 1,2 V per cella.
In rete ci sono progetti di elevatori di tensione che funzionano a partire da pochi decimi di V, il problema di questi circuiti è, oltre al rendimento, che potrebbero scaricare le batterie al di sotto dei 0,8 - 0,9 V, e forse danneggiarle. C'è bisogno comunque di un controllo di minima tensione che stacchi le batterie.

FrancoC. 05-11-2010 16:42

Quote:

Originariamente inviato da Miky83 (Messaggio 33553236)
------------------------------------ (ho fatto qualche ricerca, alcuni vendono il solito caricabatterie La Crosse con delle stilo AA da 2000mah, quindi diverse e probabilmente più vecchie e meno potenti delle suddette) ------------------------------------------
----------------------------------------------------

Data la capacità, 2000mAh, potrebbe anche trattarsi di LSD, certamente migliori delle vecchie La Crosse da 2600mAh.

FrancoC. 05-11-2010 16:56

Quote:

Originariamente inviato da Gigi Ventosa (Messaggio 33562911)
E' un problema comune a molti apparecchi non espressamente nati per essere compatibili con le batterie ricaricabili a 1,2 V per cella.
In rete ci sono progetti di elevatori di tensione che funzionano a partire da pochi decimi di V, il problema di questi circuiti è, oltre al rendimento, che potrebbero scaricare le batterie al di sotto dei 0,8 - 0,9 V, e forse danneggiarle. C'è bisogno comunque di un controllo di minima tensione che stacchi le batterie.

Come hai detto, nella scarica delle Nixx è bene non spingersi sotto 0,8 - 0,9 Volt (come regola prudenziale), ma non è altrettanto vero che andando sotto si possano danneggiare; l'importante è che non giungano a zero e in questo caso si potrebbe verificare un'inversione di polarità.
Questa inversione, comunque, in molti casi (dipende dalla durata di permanenza nello stato di inversione e anche dalla qualità delle celle) scompare appena dopo un po' di riposo, oppure sottoponendo la cella vittima di tale "insulto" ad una carica lentissima (0,05/0,1C) per un breve periodo di tempo e, non appena recuperato lo stato normale, continuando con una carica normale.

Gigi Ventosa 05-11-2010 20:11

Quote:

Originariamente inviato da FrancoC. (Messaggio 33564751)
Come hai detto, nella scarica delle Nixx è bene non spingersi sotto 0,8 - 0,9 Volt (come regola prudenziale), ma non è altrettanto vero che andando sotto si possano danneggiare; l'importante è che non giungano a zero e in questo caso si potrebbe verificare un'inversione di polarità.

Infatti ho detto che forse si danneggiano, ovvero che potrebbero danneggiarsi se scaricate eccessivamente.
La scarica eccessiva bene non fa...

Miky83 05-11-2010 20:28

Vero, prima di leggere questo thread avevo delle stilo e ministilo ricaricabili conservate da più di qualche anno, alcune mai usate e altre più vecchie ma poco sfuttate e lasciate ferme da anni, purtroppo dopo aver tentato di rianimale non caricavano per niente, credo quindi che siano danneggiate irreparabilmente
ho notato 2 differenti tipi di effetti:

le prime inserite nel la crosse segnavano sempre null, quindi non riuscivano a caricarle, superfluo dire che ho provato a fare una piccola carica con un caricabatteria standard e successivamente inserite nel la crosse, stesso risultato

le seconde invece iniziavano la carica (appena inserite davano già una tensione di 1,4-1,5)appena estratte erano totalmente a 0, nonostante potessero rimanere all'infinito in carica, e soprattutto, quello che mi ha sorpreso, senza riscaldarsi minimamente

alla resa dei conti ho provato anche a verificare il loro livello di carica con un multimetro e un misuratore analogico portatile, medesimo risultato, totalmente vuote

FrancoC. 05-11-2010 21:49

Quote:

Originariamente inviato da Miky83 (Messaggio 33566751)
Vero, prima di leggere questo thread avevo delle stilo e ministilo ricaricabili conservate da più di qualche anno, alcune mai usate e altre più vecchie ma poco sfuttate e lasciate ferme da anni, purtroppo dopo aver tentato di rianimale non caricavano per niente, credo quindi che siano danneggiate irreparabilmente
ho notato 2 differenti tipi di effetti:

le prime inserite nel la crosse segnavano sempre null, quindi non riuscivano a caricarle, superfluo dire che ho provato a fare una piccola carica con un caricabatteria standard e successivamente inserite nel la crosse, stesso risultato

le seconde invece iniziavano la carica (appena inserite davano già una tensione di 1,4-1,5)appena estratte erano totalmente a 0, nonostante potessero rimanere all'infinito in carica, e soprattutto, quello che mi ha sorpreso, senza riscaldarsi minimamente

alla resa dei conti ho provato anche a verificare il loro livello di carica con un multimetro e un misuratore analogico portatile, medesimo risultato, totalmente vuote

Le tue celle sono "morte" non per inversione di polarità.
L'inversione si può manifestare solo se le celle sono montate, almeno due, in serie. Lasciandole ad oltranza nell'utilizzatore e posto che non siano a pari tensione, quella più bassa raggiunge per prima lo zero; a questo punto, poiché la sorella ha ancora tensione, la corrente continua a fluire nel circuito e la cella a zero comincia a caricarsi negativamente inducendo variazioni nella chimica interna, variazioni, come detto nel post precedente, in qualche caso recuperabili.
Le tue celle non erano sotto carico (impossibile l'inversione), per cui l'effetto che le ha distrutte è il Lazy Battery, il peggior nemico delle NiMH (non LSD).
Sono andate lentamente verso lo zero e l'inattività ha trasformato le sostanze chimiche all'interno rendendole inerti.
Il Lazy Battery è simile all'Effetto Memoria per le vecchie NiCd, dove il cadmio aveva il brutto vizio di cristallizzare.

Raska 06-11-2010 14:51

Ciao a tutti,

ho un dubbio.....
Nel primo post si dice che le celle delle Ni-Mh devono essere caricate con una corrente tra 0.5C e 1C: ma riferisce alla corrente dei singoli impulsi di carica o a quella media? :confused:

Grazie in anticipo dell'aiuto!

P.S. Questo dubbio mi viene perché vorrei comprare il lacrosse BC-700 (che arriva solo a 700mA) per caricare delle batterie da 2100mAh....

FrancoC. 06-11-2010 16:05

Quote:

Originariamente inviato da Raska (Messaggio 33572202)
Ciao a tutti,

ho un dubbio.....
Nel primo post si dice che le celle delle Ni-Mh devono essere caricate con una corrente tra 0.5C e 1C: ma riferisce alla corrente dei singoli impulsi di carica o a quella media? :confused:

Grazie in anticipo dell'aiuto!

P.S. Questo dubbio mi viene perché vorrei comprare il lacrosse BC-700 (che arriva solo a 700mA) per caricare delle batterie da 2100mAh....

Il rateo di carica è indicato per una corrente lineare costante per cui, in caso di corrente ad impulsi, si intende il valore medio.
La quantità di energia immessa deve essere sempre quella indipendentemente dal modo di carica.

Raska 06-11-2010 16:17

Quindi il lacrosse BC-700 (che arriva solo a 700mA) non è indicato per caricare delle batterie da 2100mAh?

FrancoC. 06-11-2010 17:57

Quote:

Originariamente inviato da Raska (Messaggio 33573031)
Quindi il lacrosse BC-700 (che arriva solo a 700mA) non è indicato per caricare delle batterie da 2100mAh?

Come regola base, che anche tu hai riportato, la corrente di carica consigliata per le NiMH va da 0,5C ad 1C, ma non è detto che 700mA per delle 2100mAh non possano andare bene in assoluto.
Certamente con una corrente così bassa è più difficile la lettura del picco, nel caso di sistema -dV.
Strano però; non conosco il BC-700, ma avevo letto qui in qualche post che la corrente di carica nei La Crosse arrivava ad 1Amp ma, forse, era riferita al BC-900.

crixx 08-11-2010 17:02

Ho un SCH-808F marchiato extreme e oggi dopo circa 6 mesi di utilizzo è morto.. si accende ma non compaie più lo stato di carica delle batterie. Ho provato ad aprirlo e dagli una soffiatina con l'aria compressa e ha funzionato per altri 2 minuti Ho letto che il caricabatterie ha problemi con i conensatori di alimentazione, ma non ho capito se posso fare qualcosa per rimediare al guasto.
Grazie

FrancoC. 08-11-2010 17:52

Quote:

Originariamente inviato da crixx (Messaggio 33590208)
Ho un SCH-808F marchiato extreme e oggi dopo circa 6 mesi di utilizzo è morto.. si accende ma non compaie più lo stato di carica delle batterie. Ho provato ad aprirlo e dagli una soffiatina con l'aria compressa e ha funzionato per altri 2 minuti Ho letto che il caricabatterie ha problemi con i conensatori di alimentazione, ma non ho capito se posso fare qualcosa per rimediare al guasto.
Grazie

Mah, 6 mesi ........ dovrebbe essere ancora in garanzia ......

nicola1985 08-11-2010 19:50

Quote:

Originariamente inviato da FrancoC. (Messaggio 33573744)
Come regola base, che anche tu hai riportato, la corrente di carica consigliata per le NiMH va da 0,5C ad 1C, ma non è detto che 700mA per delle 2100mAh non possano andare bene in assoluto.
Certamente con una corrente così bassa è più difficile la lettura del picco, nel caso di sistema -dV.
Strano però; non conosco il BC-700, ma avevo letto qui in qualche post che la corrente di carica nei La Crosse arrivava ad 1Amp ma, forse, era riferita al BC-900.

la corrente di carica dovrebbe essere 2A ad impulsi(se non ricordo male).io però ho il bc900.

crixx 08-11-2010 20:59

Quote:

Originariamente inviato da FrancoC. (Messaggio 33590818)
Mah, 6 mesi ........ dovrebbe essere ancora in garanzia ......

Comprato in UK, mi costerebbe nuovo quanto spedirlo

FrancoC. 08-11-2010 21:22

Quote:

Originariamente inviato da crixx (Messaggio 33592894)
Comprato in UK, mi costerebbe nuovo quanto spedirlo

Una raccomandata fra 250 e 350 grammi ti costerebbe 9,50€.
Prova a scrivere al venditore chiedendo se è disposto ad accollarsi le spese di spedizione; tentar non nuoce, ti dirà, magari, di no e buonanotte. Ma avrai provato.

nicola1985 09-11-2010 11:57

ragazzi avrei bisogno di comprare un caricatore economico.
attualmente ho già un superfast 600 lcd(oltre al fido lacrosse bc900).

mi sono trovato bene con il superfast solo ho visto che dove lo comprai è aumentato di molto.

mi consigliate un caricatore da max 20€?
vorrei comprare le eneloop da nkon e prendere li un caricatore economico ma il fatto è che non ne ha a canali singoli o mi sbaglio?

come posso caricare delle celle li-on cannibalizzate da lettori mp3?

FrancoC. 09-11-2010 16:58

Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 33598019)
ragazzi avrei bisogno di comprare un caricatore economico.
attualmente ho già un superfast 600 lcd(oltre al fido lacrosse bc900).

mi sono trovato bene con il superfast solo ho visto che dove lo comprai è aumentato di molto.

mi consigliate un caricatore da max 20€?
vorrei comprare le eneloop da nkon e prendere li un caricatore economico ma il fatto è che non ne ha a canali singoli o mi sbaglio?

come posso caricare delle celle li-on cannibalizzate da lettori mp3?

Come non ce l'ha, questo è a canali indipendenti e con quattro Eneloop.
Se non consideri le Eneloop sei nei 20€ ed è un ottimo carichino.

nicola1985 10-11-2010 00:11

Quote:

Originariamente inviato da FrancoC. (Messaggio 33601430)
Come non ce l'ha, questo è a canali indipendenti e con quattro Eneloop.
Se non consideri le Eneloop sei nei 20€ ed è un ottimo carichino.

il fatto è che diceva "can be used with 2 or 4 battery".
ci sono delle alternative?
magari anche non da lui...

FrancoC. 10-11-2010 12:30

Quote:

Originariamente inviato da nicola1985 (Messaggio 33606206)
il fatto è che diceva "can be used with 2 or 4 battery".
ci sono delle alternative?
magari anche non da lui...

Tu ti riferisci a questo che, effettivamente, non ha i canali separati.
Quello che ti ho segnalato io ha i canali separati. La scitta è un errore di Arian (nkon), basta che tu verifichi le caratteristiche del modello, MQR06. Nella descrizione si legge "A very special feature is the individual charging, whereas each single cell gets charged on it´s own."
Peraltro il particolare è anche evidenziato nella relazione (molto esplicativa) che ne fa l'utente "susetto", link che ti ho già postato.
In ogni caso, per tua sicurezza, puoi sempre inviare una mail a nkon; ti risponderà in pochissimo tempo.

tecno33 10-11-2010 12:44

Quote:

Originariamente inviato da Miky83 (Messaggio 33547509)
Poco tempo prima avevo visto che in vari negozi della mia zona erano sparite dai relativi reparti, quindi questo mi ha messo un po' di allarmismo, perciò le ho prese con la paura che le togliessero di mezzo :D

Gia', appena uscite, le ibride erano su tutti gli scaffali dei supermercati, non c'era posto dove non se ne trovassero in quantita', e praticamente agli stessi prezzi delle altre NiMH se non addirittura a qualcosa in meno!
Adesso sono ESTINTE!!!!!!!!
Se entro in un negozio che vende batterie, non esco senza aver scrutato per benino tutti gli espositori: le ibride non le ha piu' nessuno!!!!!
Stay charged, Infinium, Eneloop, Cycle Energy......
Boh!
A parte internet/ebay, ma voi nei negozi le trovate ancora?????


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 23:22.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.