Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Mercati e Finanza (forum chiuso) (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=149)
-   -   Investimento, fra BOT, Fotovoltaico ed Altro (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2218800)


MiKeLezZ 08-07-2010 16:56

Investimento, fra BOT, Fotovoltaico ed Altro
 
Salve,

Ho un quesito da porre all'attenzione di chi magari ci è già passato o ha due palle grosse in finanza.

Ipotizzando di avere 12'000 euro da parte e non avere bisogni particolari, quindi poterne disporre liberamente.

Volevo capire l'effettiva convenienza di un impianto fotovoltaico, e così ho fatto un prospetto sul return on investiment.

In pratica spendendo tutti i 12'000 euro otterei un impianto da 1,8kW ovvero dimensionato rispetto la mia abitazione.

Il punto di pareggio fra ricavi e costi c'è all'inizio del 13° anno, da lì in poi ci sono solo ricavi, e mi vorrei fermare al 20° anno per due questioni: la prima è la obsolescenza, la seconda è il fatto termini l'incentivo statale (e quindi diventi ben meno conveniente, con ricavi più che dimezzati).

In totale, fra 20 anni, avrei un guadagno di 7000 euro che, considerando l'inflazione, varranno 4175 euro. In più ho il possesso di tali pannelli (ormai però a fine ciclo vita).

Il secondo caso è quindi con BOT, a fronte di sempre 12'000 euro investiti (+ qualche spicciolo come spese di commissione e acquisto titoli) otterrei 20'846 euro, ovvero 12'614 euro attualizzati, ovvero tolte le spese circa 500 euro (del valori di oggi) di guadagno.

In definitiva, mi sembrano entrambe due cazzate, ma quella del fotovoltaico è ancora più grande (a fronte di 12'000 euro investiti ne riottengo solo 4'175). Sbaglio qualcosa?

Consigli? (P.S. NO BENEFICIENZA ;) )

Johnn 08-07-2010 17:43

Qualche spunto in ordine sparso:
- come hai fatto a calcolare l'inflazione dei prossimi 20 anni?
- Veramente non so se è vero, ma teoricamente lo stato può eliminare l'incentivo (unica cosa che per ora rende conveniente il solare "casalingo"), quindi che garanzie si hanno che da adesso a 20 anni riesci a produrre energia a prezzo concorrenziale? (Questa però potrebbe essere anche una cosa positiva nel caso che il prezzo dell'energia schizzi a prezzi altissimi e la tua energia, pure senza incentivo statale ti costi meno.)
- che propensione al rischio hai?
I bot servono all'incirca a non farti erodere il capitale dall'inflazione, puoi leggere quei 500 euro in questo modo.

MiKeLezZ 08-07-2010 17:52

Quote:

Originariamente inviato da Johnn (Messaggio 32555900)
Qualche spunto in ordine sparso:
- come hai fatto a calcolare l'inflazione dei prossimi 20 anni?

Stima del 2,55% annuo (quindi un po' meno) - così almeno dicono i professori.

Quote:

- Veramente non so se è vero, ma teoricamente lo stato può eliminare l'incentivo (unica cosa che per ora rende conveniente il solare "casalingo"), quindi che garanzie si hanno che da adesso a 20 anni riesci a produrre energia a prezzo concorrenziale? (Questa però potrebbe essere anche una cosa positiva nel caso che il prezzo dell'energia schizzi a prezzi altissimi e la tua energia, pure senza incentivo statale ti costi meno.)
Per fortuna, l'impegno per 20 anni dallo Stato è sicuro (o almeno sicuro a meno che non collassi, come fu per i titoli di stato argentini).
Più che altro, non so se hai letto le ultime news, il prezzo dell'energia sta (stranamente) scendendo da un po' di tempo a questa parte, percui il vantaggio si assottiglia (si consideri anche la costrizione a una scelta come il fotovoltaico, mentre la bolletta puoi chiuderla da un momento all'altro).
La mia idea è che sia effettivamente la solita "inculata all'italiana", dove da una parte si agevola lo Stato (che deve rientrare nei parametri di inquinamento stabiliti a Kyoto, pena sanzioni milionarie), dall'altra la piccola-media impresa del fotovoltaico (che per carità, è un bene, ma se non lo è per me, tanti saluti a tutti quanti).

Quote:

- che propensione al rischio hai?
Discreta, pensavi a un cesto di azioni? O altro?

Quote:

I bot servono all'incirca a non farti erodere il capitale dall'inflazione, puoi leggere quei 500 euro in questo modo.
Praticamente sì...

dave4mame 08-07-2010 21:22

sei disposto a ipotizzare che le 12mila cocuzze non ti serviranno nei prossimi 20 anni?

te lo chiedo perchè i bot, o qualunque altro strumento finanziario lo rendi liquido in 3 giorni; non credo tu riesca invece a fare altrettanto con i pannelli solari.

DvL^Nemo 08-07-2010 21:52

Sicuramente oggi come oggi la cosa migliore e' la liquidita', senza fretta... Magari qualche obbligazione breve scadenza, PCT o conti deposito..

Fradetti 09-07-2010 18:05

Quote:

Originariamente inviato da DvL^Nemo (Messaggio 32558118)
Sicuramente oggi come oggi la cosa migliore e' la liquidita', senza fretta... Magari qualche obbligazione breve scadenza, PCT o conti deposito..

dipende dalla persona, magari quei 12.000 gli sono arrivati in modo inatteso (eredità, vincita al lotto.... chennesò) e può decidere di investirli su un orizzonte abbastanza lungo (10-15 anni) senza preoccupazioni.

Se ha valutato il fotovoltaico immagino che non abbia preoccupazioni sulla possibilità di disinvestimento in tempi rapidi.

Wizard10 09-07-2010 21:07

Quote:

Originariamente inviato da DvL^Nemo (Messaggio 32558118)
Sicuramente oggi come oggi la cosa migliore e' la liquidita', senza fretta... Magari qualche obbligazione breve scadenza, PCT o conti deposito..

negli investimenti non esiste "la cosa migliore", dipende dall'investitore, dalle sue esigenze e la sua propensione al rischio

Johnn 10-07-2010 18:32

Quote:

Originariamente inviato da MiKeLezZ (Messaggio 32555994)
Stima del 2,55% annuo (quindi un po' meno) - così almeno dicono i professori.

Senza giri di parole, imho quella stima non ha alcun valore.

Quote:

Originariamente inviato da MiKeLezZ
Per fortuna, l'impegno per 20 anni dallo Stato è sicuro (o almeno sicuro a meno che non collassi, come fu per i titoli di stato argentini).
Più che altro, non so se hai letto le ultime news, il prezzo dell'energia sta (stranamente) scendendo da un po' di tempo a questa parte, percui il vantaggio si assottiglia (si consideri anche la costrizione a una scelta come il fotovoltaico, mentre la bolletta puoi chiuderla da un momento all'altro).
La mia idea è che sia effettivamente la solita "inculata all'italiana", dove da una parte si agevola lo Stato (che deve rientrare nei parametri di inquinamento stabiliti a Kyoto, pena sanzioni milionarie), dall'altra la piccola-media impresa del fotovoltaico (che per carità, è un bene, ma se non lo è per me, tanti saluti a tutti quanti).

Ottima cosa che l'incentivo è (ragionevolmente) sicuro.
Gli incentivi statali rendono conveniente una cosa che sarebbe attualmente fuori mercato. Non penso sia una cosa italiana, ma un meccanismo simile anche da altre parti. I tedeschi per esempio non penso abbiano pannelli con rese superiori o costi energetici sensibilmente superiori, ma un qualche meccanismo di incentivazione ha creato un mercato che nel complesso e sul lungo periodo si pensa possa essere positivo.

Quote:

Discreta, pensavi a un cesto di azioni? O altro?
Beh, se non ci si accontenta dei bot ci sono milioni di prodotti finanziari che danno di più ovviamente a fronte di un rischio maggiore. Quindi anche azioni, perché no. Io però non saprei cosa consigliarti in ambito finanziario.

Però potrebbe essere interessante spostare il punto di vista: visto che la cifra non permette di fare chissà quali grandi manovre, nè mi sembri uno che prima di uscire di casa legge il Sole 24 Ore (per questo, mio umilissimo consiglio è di non sottoscrivere prodotti che non capisci, che non padroneggi, che non sai calcolare quasi a colpo d'occhio quanto ti rende, di cui non conosci il reale rischio, NON ascoltando assolutamente quanto dice il promotore finanziario di turno che non aspetta altro che la firma), si può investire quella cifra ristrutturando una casa di proprietà al fine di aumentarne il valore e/o il rendimento energetico (infissi, riscaldamento, pannelli per il riscaldamento dell'acqua che da quanto leggo sono più pratici di quelli elettrici), oppure in un corso di formazione serio che ti possa ragionevolmente garantire maggiori guadagni nell'ambito lavorativo.

marchigiano 10-07-2010 23:49

con 1800Wp ci fai circa 2600KWh all'anno se li posizioni bene... equivalgono a circa 300€ senza incentivi e un 1000 circa con incentivi (se rimangono...)

ora dopo circa 12 anni metti che ti ritrovi con 12000€ risparmiati... ma se nel frattempo avevi investito il 12k in qualcosa di remunerativo dopo il 12° anno ti ritroveresti con 15k forse di più, quindi ci rimetti altro che. considera che nei 12-20 anni può capitare di tutto ai pannelli e le assicurazioni non coprono di tutto

secondo me se i soldi non li devi usare puoi investire in un pac azionario facendo attenzione a versare quando scende e togliere quando sale

se non vuoi ste rogne vedi uno di quei conti correnti che ti garantiscono un 3% circa...

dave4mame 11-07-2010 22:02

Quote:

Originariamente inviato da MiKeLezZ (Messaggio 32555994)
Discreta, pensavi a un cesto di azioni? O altro?

nel cesto ci mette le uova... penso ti riferissi a un paniere.
e comunque no... 12000 euro non ti bastano per diversificare.


edit
non usando direttamente i titoli.
va bene che ormai i lotti non esistono più, ma comprare 1000 euro a titolo non mi sembra una gran drittata.
a quel punto comprati un paio di indici...


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 10:01.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.