Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Pile/Batterie ricaricabili (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066)


Debian-LoriX 12-05-2009 19:51

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 27439405)
Esistono alcaline ricaricabili Alcava da 1,5v e bassissima autoscarica, ma hanno solo 1000mA e no nreggono carichi pesanti come fotocamere.

Carlo, ma queste si caricano anche con l'808?

EDIT: mi rispondo da solo, NO, occorre l'apposito caricatore ACS-02/4
:)

marchigiano 12-05-2009 20:07

Quote:

Originariamente inviato da loredanar75 (Messaggio 27435871)
Grazie infinite marchigiano !
Mi era sembrato già di capire, leggendo il manuale che se non tocco nulla per 5 secondi parte la ricarica automatica a 1000mA, ma il mio problema e che ho anche batterie precedenti (Panasonic Infinium) che vorrei rigenerare e quindi volevo sfruttare meglio le enormi capacità del caricatore. A tale proposito Le sarei grata se mi volesse indicare i passi da seguire per impostare la funzione break-in e settare la capacità consigliatami di 1900mAh .
Grazie ancora

ma non mi dare del lei :D qua siamo tutti amici, poi siamo anche quasi coetanei...

quando inserisci una batteria viene fuori la scritta mode, con le frecce sposti il cursore sui tipi di ricarica e vai su break-in e premi enter. a quel punto ti chiede la capacità e con le frecce la porti a 1900mAh e di nuovo enter. ora parte il break-in e dura fino a che non compare done. durante l'operazione puoi caricare altre batterie negli slot liberi e osservare come procede la carica dal display che a rotazione visualizza i dati delle batterie nei vai slot

Quote:

Originariamente inviato da rischio0 (Messaggio 27438047)
una cosa che non mi piace del maha,premetto che ho anche il lacrosse 900:
il test iniziale mi e' capitato spesso che non mi permettesse di caricare alcune pile che con il lacrosse carico ed uso regolarmente....in altri termini se avessi avuto solo il maha non avrei potuto caricare in alcun modo quelle pile (e forse le avrei anche buttate) che non superano il suo test automatico iniziale...considerato che invece quelle pile le carico regolarmente col lacrosse e le uso regolarmente nel mio lettore mp3...mi-vi chiedo: ma secondo voi non sarebbe stato 100 volte meglio se il maha dopo l'esito negativo del test facesse ugualmente scegliere manualmente se caricare o meno la batteria che non supera il test?

è vero, non so perchè ma in ogni caricatore (anche quelli da modellismo da 500€) ci mettono sempre una cassatina che non ti sai spiegare... poi questo test come funge con le AAA dato che il caricatore non distingue tra i due formati? con le AAA è ancora più facile incorrere in batterie giù di corda...

prova a scaldarle un po con le mani vedi se riesce a passare il test. comunque sia una batteria così già di corda rischia di non calare di tensione durante la carica e nel peggiore dei casi potrebbe surriscaldarsi per sovraccarica ed emettere acido che danneggia il caricatore, quindi alla maha non hanno tutti i torti

emiliano1975 12-05-2009 20:36

Grazie mille per i consigli CarloR1t!

Emiliano

CarloR1t 12-05-2009 20:44

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 27439596)
Carlo, ma queste si caricano anche con l'808?

EDIT: mi rispondo da solo, NO, occorre l'apposito caricatore ACS-02/4
:)

Hai fatto bene a chiederlo, ho aggiunto la risposta, non si sa mai. ;)

Quote:

Originariamente inviato da emiliano1975 (Messaggio 27440182)
Grazie mille per i consigli CarloR1t!

Emiliano

Prego! :) In genere se un caricatore non è ventilato non mi sembra opportuno fare cariche più veloci abitualmente.

y0tsuya 13-05-2009 11:43

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 27439405)
In un apparecchio del genere dovrebbero quindi andare bene le ibride, vedi le altre marche nella mia firma. Tieni conto che la maggioranza degli apparecchi che non siano fotocamere con alti consumi, indicano solo di usare pile da 1,5v solo perchè questa è l'indicazione classica, ma si sono da sempre usate le nicd e nimh da 1,2v ben sapendo che hano una tneisone minore. Inoltre è vero che la loro tensione è più bassa, ma tende a mantenersi per quasi tutta la carica per crollare alla fine, mentre le alcaline hanno un calo di tensione progressivo man mano che si scaricano, anche sotto gli 1,2v, a cui un apparecchio quindi deve essere progettato per funzionare ancora, anche con le alcaline.

il problema è questo:
l'elettrostimolatore appena arrivato a casa funzionava bene.
dopo pochi utilizzi ha cominciato a "pompare" un solo canale (su 4): subito partivano tutti i canali impostati dal programma, poi automaticamente scendevano a 0 tutti quanti tranne uno, che pompava normalmente.
Subito ho pensato alle 4 ministilo allegate nella confezione scariche, sapendo ke le batterie allegate solitam sn delle ciofeche, anke se sul monitorino dell'apparecchio nn compare nessuna icona "low batt" (prevista nelle caratteristiche).
Poi provo le batterie suddette su una radiolina fm, di quelle ke ti regalano in giro, ke mangia 2 ministilo: la radio funziona.
Allora invece di comprare 4 ministilo nuove x l'elettrostimolatore compro un caricabatt da 16€ con funzione scarica e 2x(2,8V---75ma)0,42VA max
sì lo so un po' lentino..
provo con 4 aaa ricaricabili da 1,2V ke avevo già in casa, l'elettrostimolatore all'inizio pare reggere poi resta un solo canale, gli altri "crollano" a 0.

Quindi nn mi resta ke comprare 4 aaa alkaline, e se funziona bene, altrimenti è rotto, a qto punto..

sandroz84 13-05-2009 12:18

Raga, una domanda semplicissima.
Ma ad oggi secondo le vostre esperienze, quali sono le batterie non ibride sempre nimh che accumulano + carica sia stilo che ministilo?? (logicamente reale si intende, non quelle che ce l'hanno solo scritto ma in realtà non accumulano neanche il 50% del dichiarato:sofico:)
Mi servirebbe saperlo perchè ho delle lampade frontali che uso per pescare la notte che assorbono tantissimo, in particolar modo una a 56led, ci vorrebbe un gruppo elettrogeno per alimentarla!!:D

iron84 13-05-2009 12:22

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 27446093)
Raga, una domanda semplicissima.
Ma ad oggi secondo le vostre esperienze, quali sono le batterie non ibride sempre nimh che accumulano + carica sia stilo che ministilo?? (logicamente reale si intende, non quelle che ce l'hanno solo scritto ma in realtà non accumulano neanche il 50% del dichiarato:sofico:)
Mi servirebbe saperlo perchè ho delle lampade frontali che uso per pescare la notte che assorbono tantissimo, in particolar modo una a 56led, ci vorrebbe un gruppo elettrogeno per alimentarla!!:D

A questo punto non puoi andare di batteria al piombo?

IL brillo 13-05-2009 12:34

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 27446093)
Raga, una domanda semplicissima.
Ma ad oggi secondo le vostre esperienze, quali sono le batterie non ibride sempre nimh che accumulano + carica sia stilo che ministilo?? (logicamente reale si intende, non quelle che ce l'hanno solo scritto ma in realtà non accumulano neanche il 50% del dichiarato:sofico:)
Mi servirebbe saperlo perchè ho delle lampade frontali che uso per pescare la notte che assorbono tantissimo, in particolar modo una a 56led, ci vorrebbe un gruppo elettrogeno per alimentarla!!:D

come mai non consideri le ibride ? Te lo domando perchè anche io sono capitato in questo thread alla ricerca di batterie per la mia lampada frontale per la pesca :asd:, e sto per prendere uno dei caricatori consigliato più delle ibride.

marchigiano 13-05-2009 12:52

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 27446093)
Raga, una domanda semplicissima.
Ma ad oggi secondo le vostre esperienze, quali sono le batterie non ibride sempre nimh che accumulano + carica sia stilo che ministilo?? (logicamente reale si intende, non quelle che ce l'hanno solo scritto ma in realtà non accumulano neanche il 50% del dichiarato:sofico:)
Mi servirebbe saperlo perchè ho delle lampade frontali che uso per pescare la notte che assorbono tantissimo, in particolar modo una a 56led, ci vorrebbe un gruppo elettrogeno per alimentarla!!:D

cos'è quelle patacche cinesi? buttatala e comprane una con un led ad alta potenza con batteria al li-ion

quelle cinesi di solito hanno 3 o 4 batterie in serie e scaricano molto profondamente, quindi ti prendi una sanyo 2700 per dire e dopo 10 ricariche le hai già bruciate... conviene?

sandroz84 13-05-2009 12:53

Quote:

Originariamente inviato da iron84 (Messaggio 27446157)
A questo punto non puoi andare di batteria al piombo?

Ci ho pensato ma risulta un pochino pesante!:p

Quote:

Originariamente inviato da IL brillo (Messaggio 27446315)
come mai non consideri le ibride ? Te lo domando perchè anche io sono capitato in questo thread alla ricerca di batterie per la mia lampada frontale per la pesca :asd:, e sto per prendere uno dei caricatori consigliato più delle ibride.

Perchè a me non interessa avere una bassa autoscarica, cioè non serve che durino mesi, mi serve avere la capacità maggiore per quelle 5-6 ore di utilizzo ad una tensione stabile ed accettabile, tanto le ricaricherei prima di ogni uscita.
Poi ti posso assicurare che questa non si può considerare una lampada frontale semplice come quelle che ci sono in giro a 10-15led, è un vero e proprio faretto! però come tale vuole una certa potenza di alimentazione.(I mie colleghi di pesca si meravigliano ogni volta che la porto, in confronto alle loro non c'è proprio paragone:sofico: ).

Gli ho già fatto una modifica alimentandola con una batteria al litio di un cellulare, ma non dura ancora abbastanza!

sandroz84 13-05-2009 12:57

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27446609)
cos'è quelle patacche cinesi? buttatala e comprane una con un led ad alta potenza con batteria al li-ion

quelle cinesi di solito hanno 3 o 4 batterie in serie e scaricano molto profondamente, quindi ti prendi una sanyo 2700 per dire e dopo 10 ricariche le hai già bruciate... conviene?

Bo non sò se sia cinese, comuque una di quelle lampade con led ad alta potenza ce l'ha un mio amico, ed è molto più potente la mia!;)

marchigiano 13-05-2009 13:01

ma se già l'hai modificata con una li-ion basta proseguire su quella strada, ti prendi su ebay 4-5 batterie 18650 e le colleghi in parallelo, è come avere una grande batteria da 10Ah. poi se vuoi calare l'intensità luminosa mettici pure una resistenza, così magari fai i vari livelli

per caricarla lo stesso caricatore di quella del cellulare, solo che impiegherà più tempo

(il led ad alta potenza del tuo amico è una ciofeca :D)

sandroz84 13-05-2009 13:29

Ma non ci stanno 4-5 batterie al litio da quella potenza!
Poi infatti sto vagliando le varie possibilità, stavo pensando una al litio da 2000mah o più, oppure 3AA le più potenti(in questo caso devo comprarmi il porta batterie da 3 stilo), le mini stilo mi sà che le devo scartare..
Comunque marchigiano quali sono le stilo più potenti in circolazione?
E per pura curiosità mi potresti dire anche le AAA + potenti?

IL brillo 13-05-2009 13:59

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 27446624)
Ci ho pensato ma risulta un pochino pesante!:p



Perchè a me non interessa avere una bassa autoscarica, cioè non serve che durino mesi, mi serve avere la capacità maggiore per quelle 5-6 ore di utilizzo ad una tensione stabile ed accettabile, tanto le ricaricherei prima di ogni uscita.
Poi ti posso assicurare che questa non si può considerare una lampada frontale semplice come quelle che ci sono in giro a 10-15led, è un vero e proprio faretto! però come tale vuole una certa potenza di alimentazione.(I mie colleghi di pesca si meravigliano ogni volta che la porto, in confronto alle loro non c'è proprio paragone:sofico: ).

Gli ho già fatto una modifica alimentandola con una batteria al litio di un cellulare, ma non dura ancora abbastanza!

Si ma ,almeno da quello che ho capito, le ibride oltre ad avere una bassa autoscarica sono anche più efficienti e di fatto durano di più delle ricaricabili classiche. Comunque se ha tutti quei led è sicuramente cinese :D, ne ho una anche io, costano poco e fanno davvero tanta luce, ma non avevo pensato alla questione della scarica in serie :(.

sandroz84 13-05-2009 14:11

Quote:

Originariamente inviato da IL brillo (Messaggio 27447860)
Si ma ,almeno da quello che ho capito, le ibride oltre ad avere una bassa autoscarica sono anche più efficienti e di fatto durano di più delle ricaricabili classiche. Comunque se ha tutti quei led è sicuramente cinese :D, ne ho una anche io, costano poco e fanno davvero tanta luce, ma non avevo pensato alla questione della scarica in serie :(.

A quanto ne so le ibride sono molto più performanti nelle sessioni lunghe, nell'ordine di molti mesi, ma se si prendono in considerazione sessioni molto brevi ed intense , tipo 5-6 ore, penso siano meglio delle nimh oneste ma con capacità maggiore, comunque ora che mi hai fatto venire il dubbio aggiungo un'altra domanda al mio quesito!:confused: :D
Quali sono le ibride più capienti ed oneste sia stilo che ministilo?
Come sopra stessa domanda per le nimh normali sia stilo che ministilo.

marchigiano 13-05-2009 14:28

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 27447299)
Ma non ci stanno 4-5 batterie al litio da quella potenza!
Poi infatti sto vagliando le varie possibilità, stavo pensando una al litio da 2000mah o più, oppure 3AA le più potenti(in questo caso devo comprarmi il porta batterie da 3 stilo), le mini stilo mi sà che le devo scartare..
Comunque marchigiano quali sono le stilo più potenti in circolazione?
E per pura curiosità mi potresti dire anche le AAA + potenti?

mi sa che stai confondendo potenza con capacità

le 18650 più capienti ora si trovano a 2600mAh ma se vuoi risparmiare un pochino ne prendi 5 da 2200mAh le metti in parallelo ed è come se hai una grossa batteria da 11Ah

ma la cosa più importante è che in scarica non ti si rovineranno, mentre se prendi le AA (ma a questo punto prendi anche delle C che arrivano sui 4Ah o D che arrivano a 11Ah) se non hai l'attrezzatura per fare il matching prima rischi di doverle buttare dopo 10 ricariche

sandroz84 13-05-2009 14:43

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27448283)
mi sa che stai confondendo potenza con capacità

le 18650 più capienti ora si trovano a 2600mAh ma se vuoi risparmiare un pochino ne prendi 5 da 2200mAh le metti in parallelo ed è come se hai una grossa batteria da 11Ah

ma la cosa più importante è che in scarica non ti si rovineranno, mentre se prendi le AA (ma a questo punto prendi anche delle C che arrivano sui 4Ah o D che arrivano a 11Ah) se non hai l'attrezzatura per fare il matching prima rischi di doverle buttare dopo 10 ricariche

Ma io sò che in continua la potenza è direttamente proporzionale alla corrente erogata di conseguenza alla capacità stessa della batteria.
Comunque questo non c'entra niente, di 18650 penso ce ne stiano al massimo tre, che in parallelo sono intorno ai 7ah, ma nel mio caso penso siano anche troppi, considerando che i 56led assorbono circa 500-600mA orari, comunque potrebbe essere un'idea, però non ho ancora ricevuto risposta alla domanda sopra!:p

Debian-LoriX 13-05-2009 14:53

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27448283)
mentre se prendi le AA (ma a questo punto prendi anche delle C che arrivano sui 4Ah o D che arrivano a 11Ah) se non hai l'attrezzatura per fare il matching prima rischi di doverle buttare dopo 10 ricariche

Da un po' sto pensando di autocostruirmi un adattatore per sostituire le 2 alcalinone contenute all'interno della MAG 2D; la lampadina allo xenon che usa ha una tensione di 2.4V(0.8A 1.92W) e quindi le ibride sono perfette, il problema è l'amperaggio (2AA eneloop durerebbero poco più di 2 ore). Quindi, ipotizzavo di mettere 4AA collegandole a coppia in parallelo e le 2 coppie ottenute in serie (su forum di candlepower ho visto alcuni esempi).

Per ricaricarle, ovviamente, smonterei l'adattatore e ricaricherei le 4AA con il fido 808.
:sofico:

C'è qualcosa che potrebbe andare storto, magari rovinando le Eneloop?
:rolleyes:

iron84 13-05-2009 14:59

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 27448508)
Ma io sò che in continua la potenza è direttamente proporzionale alla corrente erogata di conseguenza alla capacità stessa della batteria.
Comunque questo non c'entra niente, di 18650 penso ce ne stiano al massimo tre, che in parallelo sono intorno ai 7ah, ma nel mio caso penso siano anche troppi, considerando che i 56led assorbono circa 500-600mA orari, comunque potrebbe essere un'idea, però non ho ancora ricevuto risposta alla domanda sopra!:p

56 led non dovrebbero assorbire 800/900mA ? un singolo led non dovrebbe assorbire 16mA ?

IL brillo 13-05-2009 15:13

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 27448034)
A quanto ne so le ibride sono molto più performanti nelle sessioni lunghe, nell'ordine di molti mesi, ma se si prendono in considerazione sessioni molto brevi ed intense , tipo 5-6 ore, penso siano meglio delle nimh oneste ma con capacità maggiore, comunque ora che mi hai fatto venire il dubbio aggiungo un'altra domanda al mio quesito!:confused: :D
Quali sono le ibride più capienti ed oneste sia stilo che ministilo?
Come sopra stessa domanda per le nimh normali sia stilo che ministilo.

beh per la verità le ibride vengono consigliate per chi ha macchine fotografiche molto esose, e in genere con le macchine fotografiche le batterie durano massimo 1 2 uscite (ovvio in base al numero di foto) più o meno come con le lampade da pesca. Poi non so , aspetto la risposta di qualcuno più esperto.
Intromettendomi nell'altro discorso, ma non ti vengono scomode tutte queste modifiche ? Dovresti mettere le batterie tipo in un marsupio e collegarle con un cavo, tutto questo per avere cosa ? Un pò più di luce ? Non fai prima a comprare una lampada che consumi meno ? Alla fine l'importante è avere la luce, oltre un certo limite avere più o meno luce non cambia niente, almeno per come la vedo io, visto che la lampada serve più che altro quando c'è da fare qualche lavoro manuale. Questo è il mio parere eh :D

sandroz84 13-05-2009 16:17

Quote:

Originariamente inviato da iron84 (Messaggio 27448703)
56 led non dovrebbero assorbire 800/900mA ? un singolo led non dovrebbe assorbire 16mA ?

Bo io ho fatto un calcolo aprossimativo per 10-12mah a led, però può essere che hai ragione, dovrei provare con l'amperometro per vedere quanto in realtà assorbono in totale.

Quote:

Originariamente inviato da IL brillo (Messaggio 27448896)
beh per la verità le ibride vengono consigliate per chi ha macchine fotografiche molto esose, e in genere con le macchine fotografiche le batterie durano massimo 1 2 uscite (ovvio in base al numero di foto) più o meno come con le lampade da pesca. Poi non so , aspetto la risposta di qualcuno più esperto.
Intromettendomi nell'altro discorso, ma non ti vengono scomode tutte queste modifiche ? Dovresti mettere le batterie tipo in un marsupio e collegarle con un cavo, tutto questo per avere cosa ? Un pò più di luce ?

No no! niente marsupio, le modifiche che ho già fatto e quelle che sto preventivando sono tutte interne alla lampada, la lampada in origine veniva alimentata da 3 AAA che con tutti i 56 led accesi non duravano praticamente niente, ma lo spazio interno è molto più ampio, con un pò di modifiche ci stanno perfettamente 3 stilo munite di portabatterie, oppure ancora meglio 3 18650 in parallelo, certo in quest'ultimo caso dovrei preventivare anche un piccolo circuitino di ricarica ma questo non è un problema.

Quote:

Non fai prima a comprare una lampada che consumi meno ? Alla fine l'importante è avere la luce, oltre un certo limite avere più o meno luce non cambia niente, almeno per come la vedo io, visto che la lampada serve più che altro quando c'è da fare qualche lavoro manuale. Questo è il mio parere eh
Ti posso assicurare che in condizioni di buio totale e sopratutto in certi momenti dove ti serve vedere bene cosa stai facendo e dove stai mettendo i piedi, hai bisogno di più luce possibile!:cool:

Però non ho ancora ricevuto risposta alle mie domande precedenti!:muro: :confused: :D

lordalbert 13-05-2009 18:09

Oggi sono andato a farmi un girettino alla coop e ho dato un'occhiata. Un caricatore Sony con deltaV, termometro di sicurezza, funzione refresh delle pile. Però costa 45€, a questo punto a quella cifra mi compro il La Crosse.

Poi, di più interessante ho visto un caricatore Coop (sembrerà strano, ma dalle mie esperienze passate, i prodotti marchio coop sono di qualità! costano poco e sono ottimi prodotti). Dicevo questo caricatore coop da 13€, con deltaV, carica a 1000mAh, le pile sembrano in parallelo, quindi sembra le carichi in modo individuale, però ha soltanto 2 led. quindi non so, magari va a 2 alla volta. Se qualcuno ha maggiori info.
Non ha però funzione di scarica. Ma a quel prezzo non è male secondo me (non hai neanche le spese di spedizione che avresti comprando da internet)

Debian-LoriX 13-05-2009 18:37

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 27451367)
Oggi sono andato a farmi un girettino alla coop e ho dato un'occhiata. Un caricatore Sony con deltaV, termometro di sicurezza, funzione refresh delle pile. Però costa 45€, a questo punto a quella cifra mi compro il La Crosse.

Appunto, MOLTO meglio il La Crosse!
:cool:

Quote:

Dicevo questo caricatore coop da 13€, con deltaV, carica a 1000mAh, le pile sembrano in parallelo, quindi sembra le carichi in modo individuale, però ha soltanto 2 led. quindi non so, magari va a 2 alla volta.
Credo di aver capito a cosa ti riferisci, spesso quando vado a fare spesa alla coop passo dalle batterie e dò un'occhiata ai caricatori... stendiamo un velo pietoso... vai tranquillo con il La Crosse!
:sofico:

lordalbert 13-05-2009 18:46

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 27451781)
Appunto, MOLTO meglio il La Crosse!
:cool:



Credo di aver capito a cosa ti riferisci, spesso quando vado a fare spesa alla coop passo dalle batterie e dò un'occhiata ai caricatori... stendiamo un velo pietoso... vai tranquillo con il La Crosse!
:sofico:

Beh, ma era una potenziale alternativa al Fujicell :)
Visto che alcuni sono difettati, e per evitare di spendere 50€ per un caricabatterie... Alla fine non ha particolari funzioni, però non dovrebbe rovinare le pile

Debian-LoriX 13-05-2009 19:11

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 27451878)
Beh, ma era una potenziale alternativa al Fujicell :)
Visto che alcuni sono difettati, e per evitare di spendere 50€ per un caricabatterie...

La statistica è una scienza esatta, gli 808 difettosi sono solo una partita difettosa, infatti come peraltro ha confermato Marchigiano ci sono stati tanti casi di La Crosse bacati; il negoziante di QD si è comunque dimostrato più che disponibile a sostituirli. Resta il fatto che gli 808 funzionanti si stiano davvero dimostrando dei buoni caricatori, purtroppo ben lontani da quelle schifezze che puoi trovare alla coop e negli altri negozi in Italia...
:muro:

Quote:

Alla fine non ha particolari funzioni, però non dovrebbe rovinare le pile
Su questo non sono d'accordo; se proprio non vuoi prendere l'808, il 600 o un simil-Magnex, almeno prendi l'Uniross da 15 minuti su Mymemory, ampiamente testato da Thorndyke.
;)

marchigiano 13-05-2009 20:21

questi caricatori "15 minuti" sembrano essere meglio di quanto si possa pensare (15 minuti tra virgolette perchè in 15 min fanno solo una carica parziale, per una al 100% alcuni impiegano anche 4 ore)

silverfox ha testato l'energizer 15min contro uno simil-magnex ed è venuto fuori che le batterie ad alta capacità (oltre 2400mAh) tengono almeno 100 cicli, mentre quelle sui 2000mAh reggono molto di più, solo l'autoscarica aumenta notevolmente

comunque sia l'energizer è uno dei più "violenti" 15min, cioè è quello che carica di più in questi minuti, mentre l'uniross è tra quelli che carica meno, quindi dovrebbe essere solo lievemente più stressante del 808F o simili. peccato solo che non trovo analisi precise in rete altrimenti lo metterei nel primo post

se girate nei supermercati vedete anche se trovate qualche GP, alcuni sono fatti bene, ci sono sia i 15min i 30min ma anche tipo-magnex e tipo-808F...

x sandroz

ancora non ho capito che lampada hai e sopratutto con cosa è alimentata in origine

se è la solita cinesata tipo questa



stai tranquillo che te non hai mai visto una torcia luminosa :D prendi una zebralight H60 se vuoi stupire gli amisci ;)

scherzi a parte, se ha un vano per 3 AAA meglio che usi un vano esterno magari da mettere dietro la testa per bilanciare il peso della lampada frontale

dato che fai tutto sto ambaradan tanto vale che punti alle li-ion, se vuoi rimanere sulle ni-mh va bene ma tieni conto che il rischio di rovinarle in 10 ricariche è alto. tra l'altro le AA più capienti hanno bisogno di caricatori davvero precisi altrimenti le bruci, come marche prova le sanyo 2700, le powerex 2700 o le duracell 2650. tra le AAA, data la differenza minima, resta sulle eneloop che con 800mAh la differenza con quelle da 900-1000 è minima (specie quella reale)

marchigiano 13-05-2009 20:40

per il discorso potenza... è ben diverso dalla capacità

una batteria può avere 2700mAh erogati in 10 ore ad una tensione media di 1.2V quindi in totale la CAPACITA' sarà di 3,24Wh

ma in 10 ore la POTENZA istantanea che erogherà sarà di 324mW

se alla stessa batteria gli chiedi una potenza di 10W non è detto che sarà in grado di erogarla, se ci riesce si scaricherà in circa 19 minuti, ma se non ci riesce calerà di tensione perchè ha una resistenza interna non abbastanza bassa e parte dell'energia la convertirà in calore.

comuqnue sia la tua lampada se assorbe meno di 1A non hai problemi con nessuna AA... inoltre la tua lampada dovrebbe essere sensibile alla tensione, cioè tipo a 3.8V assorbe 1.2A e a 3.5V assorbe 0.7A quindi una batteria che ti cala un po di tensione ti garantisce più autonomia anche se a discapito di un po di luce

lordalbert 13-05-2009 20:44

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27453205)
questi caricatori "15 minuti" sembrano essere meglio di quanto si possa pensare (15 minuti tra virgolette perchè in 15 min fanno solo una carica parziale, per una al 100% alcuni impiegano anche 4 ore)

silverfox ha testato l'energizer 15min contro uno simil-magnex ed è venuto fuori che le batterie ad alta capacità (oltre 2400mAh) tengono almeno 100 cicli, mentre quelle sui 2000mAh reggono molto di più, solo l'autoscarica aumenta notevolmente

comunque sia l'energizer è uno dei più "violenti" 15min, cioè è quello che carica di più in questi minuti, mentre l'uniross è tra quelli che carica meno, quindi dovrebbe essere solo lievemente più stressante del 808F o simili. peccato solo che non trovo analisi precise in rete altrimenti lo metterei nel primo post

se girate nei supermercati vedete anche se trovate qualche GP, alcuni sono fatti bene, ci sono sia i 15min i 30min ma anche tipo-magnex e tipo-808F...

Beh, paragonare l'808 all'uniross lcd 15 per quanto "stress alle pile" mi sembra azzardato. Ho letto che il picco massimo di corrente dell'uniross è di 8A, poi cala, ma intanto ha correnti assai elevate. Quando sui testi di elettronica dicono che non è una buona cosa caricarle a più di 1C, quindi qua siamo ben 4 volte superiori come potenza. Poi, se devo essere sincero, una marca che dice "carica in 15 minuti" quando il tempo reale è 30/45 minuti... beh, ti sta imbrogliando. Non importa che alla fine sia meglio così, che qua e che la, resta il fatto che è una azienda/marca poco seria, che mente.
Inoltre, sempre sulla questione della corrente di carica, se i produttori stessi consigliano una corrente di carica tra 1-2A, è inutile dargli 8 volte il valore consiglaito.
Leggevo in questo topic, qualcuno che diceva, a riguardo di un caricatore economico "si, ha la ventola, ma è solo per la salvaguardia del caricatore, non è come quelli più avanzati che raffreddano anche le pile. quindi non conviene quel caricatore". Ma cavolo, se c'è bisogno di raffreddare le pile, c'è qualcosa che non va. E' evidente che stai sforzando troppo. Se poi uno ha esigenze particolari ed ha necessità di caricarle in breve tempo è un discorso che ci può stare, ma se, come nel mio caso, non me ne frega la durata, allora non vedo il senso di forzare eccessivamente la pila.

@Debian-Lorix: Beh, io ho citato il caricatore coop perchè ha caratteristiche molto simili al tanto elogiato 808 :) ovvio che non possa competere con gli altri da 50€, ma se carica correttamente, senza sovraccaricare (infatti è deltaV), con un controllo temperatura e timer per sicurezza, le carica in parallelo e non in serie. Ha cmq le stesse caratteristiche del 808 :) Tranne per la funzione di scarica (ma da quel che ho capito l'808 non ha la funzione di scarica, ma solo refresh, cioè scarica+carica, quindi una conservazione delle pile scariche non è possibili da fare con quel caricatore).

marchigiano 13-05-2009 20:53

l'uniross lcd carica a 6.5A che poi col duty cycle saranno 6A di media... ma questo solo nella prima fase, poi passa a 2.6A che effettivi saranno 2.5A quindi niente di trascendentale...

il duracell 15min carica a impulsi da 8.3A anche le AAA :eek: tutti questi caricatori mantengono l'impulso elevato anche per le AAA sebbene per periodi più brevi, quindi se una batteria da 800mAh regge impulsi da 8.3A le AA dovrebbero stare molto più tranquille

sul fatto che una carica a 1000mA sia più leggera non c'è dubbio, di quanto non lo so di preciso, farò dei test

intanto posso dirti che carico le AA ni-cd a 2A e le ni-mh a 1.5A e il calore ce n'è un po solo alla fine, durante la carica poco più della temperatura ambiente perchè tengo le batterie lontane dal caricatore, per questo consiglio, specie ora che arriva l'estate, di mettere una ventolina sotto i vari maha e lacrosse, ripeto SOTTO perchè bisogna raffreddare l'elettronica non le batterie

Debian-LoriX 13-05-2009 21:07

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 27453524)
ovvio che non possa competere con gli altri da 50€, ma se carica correttamente, senza sovraccaricare (infatti è deltaV)

Il problema è proprio questo, molti caricatori economici indicano il rilevamento fine carica con questo metodo, se leggi il primo post di Marchigiano ti rendi conto che sono pochi quelli che non sovraccaricano le batterie (a causa del rilevamento a coppie di pile, oppure a batterie non perfettamente efficienti, ecc.); anche il sensore di temperatura, su tutti i caricatori economici serve esclusivamente a raffreddare l'elettronica e non le batterie...
E' ovvio che tu sei liberissimo di fare come credi, questa è solamente la mia opinione
:)

Quanto all'808, è ben lungi dall'essere elogiato... :doh:
si tratta semplicemente di un apparecchio cinese economico, che però si è dimostrato ben progettato ed affidabile (il fine carica infatti non è solo a -dV, ma anche al rilevamento del 0dV); tutte cose che peraltro hanno anche i La Crosse o i Maha, oltre a diverse caratteristiche aggiuntive.
:)

sandroz84 13-05-2009 22:23

:p
Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27453205)
x sandroz

ancora non ho capito che lampada hai e sopratutto con cosa è alimentata in origine

se è la solita cinesata tipo questa



stai tranquillo che te non hai mai visto una torcia luminosa :D prendi una zebralight H60 se vuoi stupire gli amisci ;)

Si la lampada e simile a questa, diciamo che ho visto una zebralight o simili non frontali però, quella che ho visto io era torcia a mano, in base alla grandezza faceva veramente molta luce però la stessa si concentrava molto sullo stesso punto, a me serve che faccia un fascio più ampio e luminoso allo stesso tempo, per questo cerco di perfezionare quella che ho!
Poi vuoi mettere una lampada di quelle costa dai 60-70 in su, io mi sembra che l'ho pagata sui 5 euro!

Quote:

scherzi a parte, se ha un vano per 3 AAA meglio che usi un vano esterno magari da mettere dietro la testa per bilanciare il peso della lampada frontale
Questo non è un problema, il vano originale delle 3AAA l'ho già tolto quando ho fatto la prima modifica, spazio ce ne tanto 3AA ci stanno tranquillamente forse anche 4 ma a me ne servono 3!

Oppure adatto una batteria al litio più capiente di quella che ho già, stavo pensando a quella di una psp, che come misure è perfetta.
Le 18650 se non sbaglio hanno lo stesso diametro delle stilo, sono solo un pò più lunghe, quindi devo controllare se c'entrano, ma se non sbaglio c'è anche un formato molto simile alle stilo..
Ora vedo cosa mi conviene di più, che tu sappia esistono formati rettangolari di batterie al litio non comerciali?

marchigiano 13-05-2009 22:48

una stilo è 14x50mm la 18650 è 18x65mm non ti ci va

puoi provare una li-poly, ce ne sono di tutte le dimensioni vadi quella che fa più per te

qui una lista ma ce ne sono molte altre

http://www.batteryspace.com/index.as...S&Category=869

lordalbert 13-05-2009 23:20

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 27453810)
Il problema è proprio questo, molti caricatori economici indicano il rilevamento fine carica con questo metodo, se leggi il primo post di Marchigiano ti rendi conto che sono pochi quelli che non sovraccaricano le batterie (a causa del rilevamento a coppie di pile, oppure a batterie non perfettamente efficienti, ecc.); anche il sensore di temperatura, su tutti i caricatori economici serve esclusivamente a raffreddare l'elettronica e non le batterie...
E' ovvio che tu sei liberissimo di fare come credi, questa è solamente la mia opinione
:)

Quanto all'808, è ben lungi dall'essere elogiato... :doh:
si tratta semplicemente di un apparecchio cinese economico, che però si è dimostrato ben progettato ed affidabile (il fine carica infatti non è solo a -dV, ma anche al rilevamento del 0dV); tutte cose che peraltro hanno anche i La Crosse o i Maha, oltre a diverse caratteristiche aggiuntive.
:)

Alla fine, quello che mi interessa, è poter avere un sistema di pile/ricaricabatterie che mi permetta di fare un numero decente di scatti con la macchina fotografica. Senza dover cambiare pile ogni 10-20 foto. E ovviamente, visto che ci sono, un qualcosa che mi faccia durare il più possibile le pile.
Non so se hai letto un po' sopra, ma con le ni-mh ibride, appena caricate, ho fatto 12 foto, poi batterie scariche.
Adesso devo valutare se comprare un 808 oppure un la crosse. Alla fine dovrebbero entrambi caricare nel modo corretto le pile... senza rovinarle e facendole durare per un certo tot di tempo. Da questo punto di vista credo non ci siano troppe differenze... sbaglio?

sandroz84 14-05-2009 10:07

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27454861)
una stilo è 14x50mm la 18650 è 18x65mm non ti ci va

puoi provare una li-poly, ce ne sono di tutte le dimensioni vadi quella che fa più per te

qui una lista ma ce ne sono molte altre

http://www.batteryspace.com/index.as...S&Category=869

Le 18650 ci stanno, a pelo di lunghezza ma ci stanno.
Però il formato rettangolare mi risulta più comodo da assemblare, mi sapresti dire dove posso trovare qui in italia queste celle che mi hai postato senza elettronica?

Debian-LoriX 14-05-2009 10:23

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 27455204)
Alla fine, quello che mi interessa, è poter avere un sistema di pile/ricaricabatterie che mi permetta di fare un numero decente di scatti con la macchina fotografica. Senza dover cambiare pile ogni 10-20 foto.

Mica stai chiedendo la luna, mi pare sacrosanto!
:D

Quote:

Adesso devo valutare se comprare un 808 oppure un la crosse. Alla fine dovrebbero entrambi caricare nel modo corretto le pile...
infatti è proprio così, a te la scelta
:sofico:

lordalbert 14-05-2009 10:31

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 27457871)
Mica stai chiedendo la luna, mi pare sacrosanto!
:D

eh lo so, ma per me sarebbe tanto! :D E' ciò che mi ha spinto in questa discussione.


Sul mio caricabatterie c'è scritto che carica le ni-mh AA fino ad un massimo di 2100mAh. Può essere che le ni-mh ibride ci mettano più tanto tempo a caricarsi? E che quindi scatta il timer, ma non sono ancora completamente cariche, e quindi durano poco?

marchigiano 14-05-2009 13:53

alla quarta ricarica della duracell 2650 a 1500mA ho settato il -dV a 5mV invece di 8 e la batteria ne è uscita molto meno calda... il calore comunque inizia a generarsi solo quando inizia la curva del -dV, in pratica sul picco di tensione

mi chiedo se da soli non possiamo farci un bel carichino con sonda di temperatura? economico ed efficace. dove si può trovare un termometro con soglie di temperatura regolabili e magari allarme sonoro?

loredanar75 14-05-2009 19:18

Consigli per MaHa Powerex MH-C9000
 
Anche se in ritardo ti ringrazio per aver risposto in merito all'utilizzo del Maha. Spero di poter contare ancora sul tuo prezioso aiuto.
Grazie a marchigiano

CarloR1t 14-05-2009 20:30

Quote:

Originariamente inviato da y0tsuya (Messaggio 27445606)
il problema è questo:
l'elettrostimolatore appena arrivato a casa funzionava bene.
dopo pochi utilizzi ha cominciato a "pompare" un solo canale (su 4): subito partivano tutti i canali impostati dal programma, poi automaticamente scendevano a 0 tutti quanti tranne uno, che pompava normalmente.
Subito ho pensato alle 4 ministilo allegate nella confezione scariche, sapendo ke le batterie allegate solitam sn delle ciofeche, anke se sul monitorino dell'apparecchio nn compare nessuna icona "low batt" (prevista nelle caratteristiche).
Poi provo le batterie suddette su una radiolina fm, di quelle ke ti regalano in giro, ke mangia 2 ministilo: la radio funziona.
Allora invece di comprare 4 ministilo nuove x l'elettrostimolatore compro un caricabatt da 16€ con funzione scarica e 2x(2,8V---75ma)0,42VA max
sì lo so un po' lentino..
provo con 4 aaa ricaricabili da 1,2V ke avevo già in casa, l'elettrostimolatore all'inizio pare reggere poi resta un solo canale, gli altri "crollano" a 0.

Quindi nn mi resta ke comprare 4 aaa alkaline, e se funziona bene, altrimenti è rotto, a qto punto..

Le ibride AAA dovreebbero andare, e male che vada serviranno per altri usi.
E' anche possibile che non hai caricato abbastanza le tue nimh, per quante ore le lasci inserite?

sandroz84 14-05-2009 22:26

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27460917)
ho settato il -dV a 5mV invece di 8 e la batteria ne è uscita molto meno calda...

Ciao, ma su che caricatore riesce a regolare il deltaV?
Sul C9000??


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 13:01.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.