Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Editing e Codec video (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=29)
-   -   TV digitale terrestre...anche sul pc (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=542121)


Zip80 19-10-2003 12:27

TV digitale terrestre
 
Aggiornato il 23/5/04

Panoramica generale

Nonostante lo scetticismo di molti utenti la tv digitale allo stato attuale è una realtà...sia pure con segnali ballerini a seconda delle zone ed una interattività non ancora a livelli elevati.

Al fine di incentivare la diffusione di questa che si presenta come la maggior rivoluzione tecnologica in campo televisivo da 50'anni a questa parte il governo, con la Legge Finanziaria del 2004, ha previsto un contributo di 150 Euro per circa 700.000 abbonati TV che intendano acquistare un decoder per la Televisione Digitale Terrestre (T-DVB/C-DVB) con funzioni di piena interattività. Per usufruirne occorre essere abbonati Rai in regola con il pagamento del canone. Informazioni di fruizione in dettaglio sono presenti direttamente sul sito appositamente allestito dal ministero delle comunicazioni:
http://decoder.comunicazioni.it/


Aggiungo i link più interessanti postati nella discussione:




E riguardo al digitale terrestre sul pc?

Allo stato attuale si trovano in commercio diverse schede pci che consentano di visualizzare il segnale digitale sul pc al prezzo di 100-140€ circa, anche se giganti quali Terratec e Pinnacle non hanno ancora un prodotto dedicato. Accanto ad aggressive marche "made in Taiwan" (che comunque hanno realizzato dei prodotti validi) l'unica marca con un certo blasone ad aver commercializzato la propria proposta è la tedesca Hauppauge.
Circa la potenzialità effettiva di queste schede e la loro flessibilità si può tracciare un profilo proprio grazie alle risposte che, con molta disponibilità, l'assistenza Hauppauge ha fornito a me e ad altri utenti del forum.
  • Anzitutto c'è da sottolineare che le attuali schede per pc hanno solo decoder digitale a differenza di alcuni decoder stand alone che consentono anche di visualizzare il vecchio segnale analogico, cosa peraltro cmq possibile grazie al decoder integrato nel televisore, quindi prima di procedere con l'acquisto consiglio di verificare quali mux siano effettivamente disponibili nella vostra zona.
  • La qualità del segnale è buona anche se non paragonabile a quella di un dvd in quanto, benchè il formato rispetti le specifiche mpeg2, il bitrate è inferiore e cmq funzione dell'emittente la quale avrebbe anche l'opportunità (per adesso non sfruttata) di trasmettere audio in dolby digital. Inoltre la Hauppauge (ma credo sia una politica comune anche agli altri produttori) ha scelto per le registrazioni eseguite via pc un formato proprietario (.pva da circa 1,6gb x ora di reg.) che, benchè sostanzialmente simile a livello qualitativo all'mpeg2, necessita di riconversione per realizzare un svcd o un dvd.
  • Nessuno dei software in bundle con le schede nè esterni permette di registrare con codec terzi quali divx, xvid, huffyuv, picvideo etc.
  • Le attuali schede non sono in grado di sfruttare la reale innovazione introdotta del digitale, ovvero l'interattività, sfuttabile invece con i decoder stand alone MHP.

La mia personale considerazione, traendo le somme, è che il digitale sicuramente sarà lo standard del futuro ma al momento gli attuali prodotti per pc, a fronte di una qualità di immagine senz'altro superiore, presentano limiti legati alla flessibilità d'uso oltre a patire l'assenza di software terzi e magari free (uno su tutti....virtual dub) che spesso consentono di eludere le falle di software e driver buggati o non sufficientemente sviluppati anche delle schede tv analogiche più economiche...il tutto abbinato ad un costo d'aquisto superiore del 50-100% rispetto alle più blasonate e collaudate tra le schede tv analogiche.

Adric 19-10-2003 13:17

Da quello che so la sperimentazione sta partendo per Mediaset, che aveva annunciato la distribuzione a settembre-ottobre di un campione di 2000 decoder tra Milano e Varese. La RAI si appresta a fare altrettanto.

Tuttavia parlare di date certe per il definitivo passaggio dalla tv terrestre dall'analogico al digitale e' impossibile. Anni fa si propose la fine del 2006 come data del definitivo passaggio dall'analogico al digitale terrestre. Questa data oggi appare troppo ottimistica, pertanto attualmente si parla di date variabili tra il 2007 e il 2012, e non solo in Italia, ma anche in altri paesi europei.
Quello che appare evidente agli analisti del settore e' che ci sara' una lunga transizione e coesistenza forzata, almeno per qualche anno, tra analogico e digitale terrestre. Secondo alcuni addirittura la televisione digitale terrestre potrebbe non arrivare mai.

In Gran Bretagna, la prima nazione a partire in Europa, la tv digitale terrestre e' una realtà gia' da almeno tre anni, ma segna il passo;
a) esistono solo 4 emittenti digitali terrestri; il consorzio che doveva gestirlo si trova in serie difficolta' ed e' rimasto schiacciato tra BBC, SKY (Murdoch) ed ITV.
b) il numero degli utenti alla televisione digitale terrestre in quel paese e' ampiamente inferiore alle aspettative.

In Italia il Libro Bianco sulla Televisione Digitale Terrestre
http://www.agcom.it/provv/libro_b_00/librobianco00.htm , e' il resoconto scritto dell'attivita' del Comitato per lo Sviluppo dei Sistemi Digitali, istituito dall'Autorita' per le Garanzie delle Comunicazioni, che ha chiuso i propri lavori il 18 maggio 2000; pertanto tale pubblicazione, di cui possiedo la versione cartacea di 176 pagine, di fatto e' stata sia in parte recepita dal'approvazione del piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione televisiva terrestre in tecnica digitale (PNAF-DVB) http://www.agcom.it/PNAF-DVB_2003/d_15_03_CONS.htm,
nonche' dalla precedente approvazione del piano nazionale di assegnazione delle frequenze per la radiodiffusione sonora in tecnica digitale (PNAF DAB - T)
http://www.agcom.it/provv/d_249_02_CONS.htm
ma in buona parte contiene anche numerosi elementi obsoleti, superati o scartati.

Ho parlato con un mio amico esperto, il quale mi ha fatto presente la situazione di caos. Il problema grosso sarà per gli impianti centralizzati; molte centraline attualmente presenti negli edifici non sono compatibili con una distribuzione simultanea di due tipi di segnali - analogici e digitali; qualora vi siano anche quelli satellitari si e' in presenza di tre tipi di segnali - per cui andranno rifatte; in molti casi potrebbe esserci la necessita' di sostituire anche i cavi.

Il problema poi e' che se questo passaggio dall'analogico al digitale si spalma su troppi anni, il business per le aziende del settore rischia di essere modesto, con maggiori costi sia per l'utenza finale che per gli operatori del settore (emittenti ecc.).

Anche senza il graduale passaggio alla tv digitale terrestre, in ogni caso in molte grandi e piccole citta' prima o poi si dovranno comunque ripuntare le antenne, perche' le norme sull'inquinamento elettromagnetico impongono lo spostamento di molti ripetitori delle emittenti nazionali e locali, che nella maggioranza dei casi non e' ancora avvenuto (per esempio per Roma, sia il ripetitore RAI di Monte Mario che quelli di molte emittenti a Monte Cavo dovranno essere spenti e trasferiti altrove). E di piani di localizzazione dei ripetitori ne sono stati stilati piu' di uno; il problema e' che sono di non facile attuazione. Tra Comuni, Province, Regioni, Associazioni abitanti e utenti, operatori del settore e ricorsi al TAR, mancano in molti casi date certe sullo spostamento dei ripetitori.

Last but not least (ultimo ma non meno importante), va poi considerata la forte concorrenza della tv satellitare e quella potenziale di quella via cavo o/e via internet.

Insomma; un situazione di gran caos che non si dipanera' tanto presto :rolleyes:


Aggiornamento 26/1/04
Sono disponibili i seguenti libri sul digitale terrestre:

- Benoit Hervé: Manuale della televisione digitale. MPEG-1, MPEG-2, principi del sistema DVB (Hoepli)
- Pugliese Luigi: Next Tv. La via italiana al digitale terrestre (Fres-Edizioni Olivares)
- Palombini G. Piero: Digital T.V. La Tv del futuro (Editrice Cinetecnica)
- La Tv diventa digitale. Scenari per una difficile transizione (Franco Angeli)

Ho escluso i libri pubblicati prima del 2002, per evidenti ragioni. Se avete notizia di altri libri disponibili in italiano sull'argomento digitale terrestre, segnalatelo in questo thread.



Zip80 19-10-2003 19:31

Quote:

Originariamente inviato da Adric
Insomma; un situazione di gran caos che non si dipanera' tanto presto :rolleyes:

Da come hai descritto la situazione è gia tanto se la vedranno i nostri figli!!!:cry:


:D :D :D

Adric 20-10-2003 19:51

Dimenticavo: un altro problema e' che di queste cose i media non specializzati ne parlano troppo poco, pertanto l'uomo della strada o la casalinga di Voghera spesso non sanno nulla del digitale terrestre.
Ed e' decisamente ora che se ne cominci a parlare.

Fenomeno85 20-10-2003 19:59

mi avevano chiamato se la volevo ma ho rifiutato :D

y4mon 04-11-2003 09:47

Scusate ma ho postato su quest'argomento in un'altra discussione:
http://forum.hwupgrade.it/showthread...51#post2602851

Chiedo scusa ai moderatori.
Riepilogo x i prigri:

Digitale terrestre (fonti interne):
Stanno già facendo i test, da gennaio in molte delle principali città italiane (avendo il decoder...) sarà possibile ricevere in digitale terrestre Canale 5-Italia 1-Rete 4 (finalmente stereo) e BBC World.
Cmq c'è tempo, non acquistate ancora i decoder...

Zip80 hai scritto:
"il 1° gennaio 2007 dovrebbe piuttosto sancire il definitivo abbandono delle trasmissioni analogiche"

Assolutamente non vero:
si stima in almeno 10 (dieci) anni a partire dal 2004 il tempo necessario affinchè tutti gli utenti passino alla ricezione digitale.
per il 2007 si stima (e si spera...) sia completata la copertura del territorio in digitale.

Come ben ha fatto notare Adric le famose "casalinghe di Voghera" ci metterano un pò prima di passare al digitale.

Per quanto riguarda il ri-puntamento delle antenne il problema è minore di quel che potrebbe sembrare:
Nella maggior parte dei casi i ripetitori sono installati negli stessi siti dell'analogico.
Nei casi d'inquinamento elettromagnetico (Roma sopratutto) verranno spostati, ma nel digitale, se come si dice verrà adottato il sistema del canale unico, il problema sarà minore.

Mi spiego (anche se a quanto so è solo un'ipotesi):

Oggi in analogico (sparo nomi e numeri a caso, non sono di Roma ma è tanto x capire) se io ricevo Canale 5 da M.te Mario sul ch 50, se dovessero spegnere M.te Mario dovrei magari ricevere dal Palatino sul ch 45 spostando l'antenna.
Questo xchè nell'analogico x non disturbarsi i ripetitori trasmettono su ch diversi.
Nel digitale esiste la possibilità di trasmettere sullo stesso ch senza disturbarsi a vicenda.
Quindi se so che il ch di trasmissione digitale è il 55 x Canale 5 posso anche non sapere da dove ricevo xchè tanto tutti i ripetitori della mia zona trasmetteranno il 55.
Ci penserà poi il ricevitore a prendere il segnale + forte.
E' chiaro che se conosco la direzione e punto l'antenna è meglio, ma in teoria in presenza di buona copertura non dovrebbe essere necessario, xchè il digitale non soffre dei disturbi dell'analogico.

Sarà un pò come x il satellite io ho un segnale migliore (ho puntato io la parabola...) di quello di mio cugino (gliel'ha puntata un'antennista... :D ), ma vediamo con la stessa qualità.
Il problema si potrebbe porre solo in caso di situazioni atmosferiche difficili e con bassi segnali (mio cugino vedrebbe ogni tanto qualche squadrettamento o il pallino rosso).


Ciao
Y4mon

y4mon 04-11-2003 11:52

P.S.
A Bari x esempio già oggi se aveste un decoder terrestre, potreste vedere i sopramenzionati canali in digitale.

Ciao
Y4mon

ziozetti 04-11-2003 13:14

Quote:

sarà possibile ricevere in digitale terrestre Canale 5-Italia 1-Rete 4 (finalmente stereo)
Da satellite mediaset trasmette in mono o stereo?

xxx Alcatraz xxx 09-11-2003 19:04

mediaset in digitale?!?
 
Salve!
Ho appena visto la pubblicità di un decoder che arriverà presto che serve per vedere i canali mediaset in digitale.
Qualcuno mi sa dire qualcosa di più? I vantaggi? Il prezzo?
Magari avete qualche link dato che io non ho trovato niente.



byez!

spyuz85 09-11-2003 19:05

http://www.tvdigitaleterrestre.it/la_tv.php

bluelake 09-11-2003 19:07

http://forum.hwupgrade.it/showthread...hreadid=543088 ;)

xxx Alcatraz xxx 09-11-2003 19:14

Più veloci della luce, grazie ragazzi! ;)

Guren 09-11-2003 19:39

ma questi decoder a cosa si interfacciano?
come viene distribuito questo digitale terrestre :confused:
si sa se sarà in alta definizione? (non ci spero ma non si sa mai... in fondo in america e giappone l'hdtv ce l'hanno solo da qualche anno... noi europei possiamo aspettare ancora :rolleyes: :muro: )

Guren 09-11-2003 21:41

si ma che me ne faccio dell'interattività mi chiedo io :rolleyes:
potevano iniziare a sperimentare l'hdtv invece di queste cavolate :muro: :muro:

ma si sa' a noi italiani della qualità importa poco o niente (vedi successo dei divx) :(

Adric 09-11-2003 22:18

L'HDTV (o tv ad alta definizione, che non e' sinonimo di tv digitale) venne sperimentata a Torino dalla Rai durante i mondiali di calcio del 1990. Da allora sono passati 13 anni quasi invano... :rolleyes:
La qualita' va contro la convenienza economica: su di una stessa frequenza piu' emittenti ci sono e piu' è conveniente per gli operatori televisivi. E le frequenze non sono infinite; militari e altri tipi di telecomunicazioni esigono le loro porzioni di GHz...
Passare all'alta definizione implica non solo cambiare televisore o/e ricevitori per gran parte del pubblico, ma soprattutto sostituire buona parte delle attrezzature di ripresa e di trasmissione (telecamere ecc) con costi enormi per le emittenti, non ammortizzabili in pochi anni. Ecco perche' penso che ci vorranno decenni, specialmente per le tv pubbliche a passare all'alta definizione. Non c'è nessuna convenienza economica.
Non dimentichiamo che negli Usa la tramissioni regolari a colori sono iniziate nel 1954; in Italia nel 1976 (anche grazie a pesanti interferenze politiche ed industriali), cioè 22 anni dopo! :ncomment:
Ma se sono poche tuttora le emittenti che trasmettono in stereofonia, figuriamoci l'alta definizione, che segna il passo in tutta Europa...
Il formato Blue Ray è stato pensato proprio per l'alta definizione televisiva, in quanto il DVD e' insufficiente. Ma il Blue Ray c'è solo in Giappone; non e' un caso che la NHK (la tv pubblica giapponese) da 30 anni è la numero uno al mondo per attrezzature e contenuti tecnologici.

Guren 09-11-2003 22:28

il problema è che dopo averla vista non riesci più a farne a meno... e purtroppo io l'ho vista :(:muro: :muro: :muro:

fortuna che almeno su sat sembra che qualcosa si stia muovendo (il canale euro1080) ma non andiamo off topic :p

Er Paulus 20-11-2003 13:35

non so se per digitale intendono il canale di trasmissione...

se così fosse solo con la fibra si potrebbe fare.

oppure se si intende il modo di trasmissione; cioè invece di campionare per linee( tv analogica), si scompone l'immagine in pixel e ad ogni pixel si associano un certo numero di bit che poi però vengono trasmessi attraverso un canale analogico( aria, cavo coassiale)....ma penso che vista la mancanza di fibra nella maggior parte dell'Italia, si tratti del secondo caso

Freeride 20-11-2003 13:54

Quote:

Originariamente inviato da Er Paulus
oppure se si intende il modo di trasmissione; cioè invece di campionare per linee( tv analogica), si scompone l'immagine in pixel e ad ogni pixel si associano un certo numero di bit che poi però vengono trasmessi attraverso un canale analogico( aria, cavo coassiale)....ma penso che vista la mancanza di fibra nella maggior parte dell'Italia, si tratti del secondo caso
Canale di trasmissione con modulazione digitale, audio/video digitalizzati e compressi in circa 10 MHz a canale.
Per quel modo che accenni ci vorrebbero una marea di bit è una marea di banda (~100MHz) per singolo canale, invece bisogna far stare tutto tra circa 300 e 900 MHz.

enrico 24-11-2003 19:02

Digitale Terrestre!?
 
SCUSATE MA QUALCUNO Sà COS'è STA NOVITà? VEDO SU CANALE5 LA PUBBLCITà DEL DIGITALE TERRESTRE A GRATIS E LA COSA MI HA INCURIOSITO.
COME FUNZIONA STA COSA?

SALUTONI

ENRICO

ercolino 24-11-2003 20:00

Entro il 2006 in Italia entro il 2008-2010 in tutta Europa,verrà abbandonato l'analogico terrestre,ci sarà solo il digitale terrestre

La Rai,Mediaset e La 7 hanno già incominciato alcuni test di trasmissioni in alcune zone ,entro la fine del 2003 circà il 50% del territorio verrà coperto dal digitale terrestre.

X poterlo usare ci vorrà un opportuno decoder(a Natale)dovrebbero uscire i primi televisori con decoder integrato.

Sono già pronti i decoder è già in vendita

Alcuni modelli x il DDT(digitale terrestre):

Hanno tutti l'uscita audio digitale

Pace DT-420 MHP
Humax 8140T
Echostar F2-1001T
Pace TD-450(doppio Tuner,invia due canali differenti a due televisori)

Philips DTR 4600

Kaon KTSC7500(doppio tuner uno x il digitale terrestre uno x la ricezione dei canali satellitari)

La vecchia antenna va bene,bisogna solo verificare il corretto funzionamento dell'impianto centralizzato ed eventualmente regolarlo.

I canali digitali terrestri usano le stesse frequenze di quello analogico 47-862MHz,la differenza sta nella maggiore qualità(non esisterà + l'effetto della doppia immagine,dell'effetto neve o di qualsiasi disturbo)l'audio potrà anche essere in dolby digital 5.1


Un'altra differenza è che mentre adesso ogni canale ha una propria frequenza con il digitale terrestre sulla stessa frequenza ci potranno essere anche 4-5 canali(quindi maggio numeri di canali)

Ci saranno anche canali interattivi


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 03:28.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.