Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Microsoft Windows 8.1 e 10 (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=155)
-   -   [Thread Ufficiale] Le immagini di Windows 10 - Windows 10 SpotLight Images & Company (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2880469)


tallines 23-11-2019 17:03

Windows 10 SpotLight Images

Famous Waitomo

glowworm cave

New Zealand



Molto interessante, illuminata e quasi fiabesca.....l' immagine pubblicata ieri 22-Nov-2019 da Windows 10 SpotLight Images .

Ci troviamo in Nuova Zelanda, nelle grotte della località di Waitomo, che hanno qualcosa di attraente..............:)






Famous Waitomo glowworm cave, Waikato, New Zealand




Le Grotte di Waitomo


Le grotte di Waitomo (Waitomo Caves o Glowworm Caves in inglese) sono un enorme complesso di grotte calcaree visitabile.

Sono situate nell'Isola del Nord della Nuova Zelanda.

Esse si sono formate circa 30 milioni di anni fa per l'erosione delle onde dell'Oceano Pacifico.

La maggior parte delle caverne è abitata da un insetto chiamato glow-worm > click ,

che è luminescente come la lucciola.


Milioni di queste piccole creature irradiano con la loro luce bioluminescente le caverne di Waitomo, creando uno spettacolo peculiare, simile ad un cielo stellato.




Famous Waitomo glowworm cave, Waikato, New Zealand


Incredibile...ma non ci sono Tags, per questa immagine.........in Windows 10 SpotLight Images >

https://spotlight.it-notes.ru/images...1f00507338dfca

Edit > .Windows 10 SpotLight Images non è che ha tolto i TAGS Tags

li ha semplicemente spostati

Adesso si trovano sotto le tre immagini che vengono suggerite in ogni post......



I TAGS per questa immagine sono:

Tags: abstract, cave, dark, famous, glowing, landmark, nature, New Zealand, river, underground




TAGS


Waitomo Glowworm Caves:

le grotte illuminate dalle lucciole in Nuova Zelanda



Sono note come Waitomo Caves o Glowworm Caves e ospitano un fenomeno straordinario.

Queste grotte si trovano in Nuova Zelanda e sono popolate da insetti luminescenti, che emettono luce nel buio, proprio come le lucciole.

Centinaia di insetti bio-luminescenti illuminano le Waitomo Caves e creano uno spettacolo che ricorda a un cielo stellato.

Le piccole creature, simili alle lucciole, emettono dei bagliori che variano dal verde al blu

e sono presenti nel mondo solo in Nuova Zelanda.

Le grotte furono esplorate per la prima volta nel 1887 da un capo Maori locale, Tane Tinorau, e da un geometra inglese, Fred Mace.

I Maori conoscevano l’esistenza delle grotte, ma non avevano mai raggiunto le caverne sotterranee fino a quel momento.

Hanno potuto raggiungere le profondità delle grotte a bordo di una zattera che poteva galleggiare sul torrente che scorre all’interno delle grotte per poi proseguire il proprio corso sottoterra.

Nelle grotte si trovano centinaia di insetti luminescenti e interessanti formazioni calcaree.

Con le esplorazioni successive fu scoperto l’accesso superiore alle grotte, che è l’ingresso attuale.

Dal 1906 l’amministrazione della grotta è nelle mani del Governo della Nuova Zelanda.

Altri luoghi del mondo in cui si possono osservare spettacoli luminescenti sono Toyama Bay in Giappone e Goppsland Lakes in Australia.





Waitomo glowworm cave



Guardate questi 2 video, che sono video di pochi minuti, quindi non sono video lunghi, che magari stancano....

che sono a dir poco incantevoli, sembra che sia una parte di un film, invece è un Documentario..........

- Glowworms in Motion - A Time-lapse of NZ's Glowworm Caves in 4K > https://www.youtube.com/watch?v=JC41...ture=emb_title

- Waitomo's Lights - Avatar in Real Life - 4k > https://www.youtube.com/watch?v=AlLKjKgV5So

tallines 25-11-2019 10:49

Windows 10 SpotLight Images

ha Spostato i TAGS

in tutte le immagini pubblicate

Adesso sono sotto le 3 immagini

suggerite in fondo alla pagina




I TAGS i TAGS sono stati Spostati dopo la seconda immagine

o anche dopo la prima immagine >

se il post di Windows 10 SpotLight Images contiene solo una immagine, che è quella in Orizzontale

Adesso si trovano sotto le tre immagini, che vengono suggerite, pubblicate, in ogni post di Windows 10 SpotLight Images .


Prendendo come esempio, l' immagine pubblicata da Windows 10 SpotLight Images 25-Nov-2019 >


https://spotlight.it-notes.ru/images...49ec11f5bf8e73


I Tags sono questi >

Tags: architecture, bridge, day, famous, forest, fort, France, history, landmark, landscape, medieval, river, stone, town





Tags




In più, rimangono anche sulla parte destra del post dove viene pubblicata l' immagine (se solo quella in Orizzontale) o delle immagini (se ci sono sia quella in Orizzontale che quella in Verticale)



TAGS & Search in Windows 10 SpotLight Images


Cosi come rimane, ovviamente...........la Ricerca > Search


dove potete scrivere in Inglese qualsiasi parola che non ci sia già nell' Elenco che compare a destra, visto che c'è già....:)

tipo light, seaside, cityscape, seascape, green, abstract, colour, color, poster........... etc etc etc.........e vi compaiono i Risultati della Ricerca
:)

tallines 26-11-2019 09:06

Corretto la storia dei Tags e riportata anche al post n.2 di questo Thread Ufficiale :)

tallines 26-11-2019 16:57

Windows 10 SpotLight Images

On Screen

Methane bubbles

in the White Lake in Switzerland

and not only in the Swiss White Lake


L' immagine apparsa oggi On Screen, tratta un Tema che aumenta sempre di più, con il passare del tempo.........e che riguarda tutto il Mondo .

Questa immagine apparsa On Screen, che vedrete, non è stata ancora pubblicata in Windows 10 SpotLight Images

e tra l' altro è la più bella, la più interessante, indicativa, emozionale.......... di quelle che ci sono già .




Lago Bianco, Svizzera




Senza le tre (3) descrizioni, l' immagine è ancor di più interessante e impressiona benevolmente :) >>>


Lago Bianco, Svizzera - Senza Descrizioni


Perchè ho detto sopra, che l' immagine On Screen è la più bella..........di quelle che ci sono già ?

Perchè Windows 10 SpotLight Images c' è già arrivata, nel senso che il Tema è stato già trattato, in questo caso, per il Lago Abraham in Alberta, Canada .

Ci sono ben due immagini sul tema:

- 22-Feb-2018 - Methane bubbles under ice, sunset at Abraham Lake, Alberta, Canada

- 22-May-2018 - Methane bubbles under frozen Abraham Lake, Alberta, Canada




Methane bubbles under ice, sunset at Abraham Lake, Alberta, Canada


Cosa causa le bolle di metano in un lago?



Le bolle di metano sono la causa e l' effetto dell'aumento della temperatura

A causa dei cambiamenti climatici, più metano sta ribollendo da laghi, stagni, fiumi e zone umide in tutto il mondo.

Il rilascio di metano, un potente gas serra, porta ad un ulteriore aumento della temperatura, creando così un circolo vizioso.

Questa è la conclusione di un team di biologi guidato dalla Radboud University in un articolo pubblicato su Nature Communications il 22 novembre 2017 .

Ridurre i gas a effetto serra è il modo per spezzare il circolo vizioso.

"Mai prima d'ora sono state mostrate relazioni così inequivocabili e forti tra la temperatura e le emissioni di bolle di metano su una scala così ampia, che attraversa il continente", afferma il biologo Sarian Kosten della Radboud University.

Lo studio si è concentrato su laghi poco profondi, stagni, fiumi e zone umide.

Questi ambienti acquatici sono rilevanti nel contesto dei cambiamenti climatici perché sono responsabili di un'alta percentuale delle emissioni globali di gas serra .

Un fattore importante sono le bolle riempite di gas metano che si sviluppano nei sedimenti sul fondo di questi corpi idrici.

Quando le bolle raggiungono la superficie, il gas entra nell'atmosfera.


Per la ricerca attuale, un team internazionale di scienziati ha studiato la letteratura esistente e condotto un grande esperimento in stretta collaborazione con l'Istituto olandese di ecologia (NIOO-KNAW).

In primo luogo, le ricerche esistenti sulle bolle di metano sono state raccolte da varie località, che vanno da uno stagno per la pesca a Malden (una città vicino a Nimega) ai laghi postglaciali nella Svezia settentrionale e stagni forestali in Canada.

"Successivamente, abbiamo simulato la produzione di bolle di metano in" mini-laghi "da 1000 litri presso il NIOO, dove abbiamo potuto controllare accuratamente la temperatura e altre condizioni", spiega Ralf Aben, biologo dell'Università di Radboud.

"In questo modo abbiamo escluso cause diverse dall'aumento della temperatura."

In vasche aperte piene di acqua e sedimenti, i ricercatori sono stati in grado di imitare un ciclo annuale.

Quattro serbatoi avevano un clima olandese "normale" e in altri quattro serbatoi la temperatura media era di 4 gradi Celsius più alta.

Ciò ha comportato un aumento del 50% delle emissioni di bolle di metano.

I biologi prevedono che un innalzamento della temperatura di 1 grado centigrado porta a emissioni dal 6 al 20 percento più elevate di bolle di metano,

il che a sua volta porta a ulteriori gas serra nell'atmosfera e ad un ulteriore aumento della temperatura.

E adesso?

I sedimenti ricchi di nutrienti producono più metano dei sedimenti poveri di nutrienti.

Una possibilità per ridurre la produzione di metano è quindi quella di assicurarsi che i sedimenti abbiano meno nutrienti, il che significa utilizzare meno fertilizzanti.

L'aumento globale della temperatura sarà difficile da invertire, ma non impossibile.

"Ogni tonnellata di gas a effetto serra che emettiamo comporta emissioni aggiuntive da fonti naturali come le bolle di metano ", afferma Kosten.

"Fortunatamente, è anche vero il contrario: se emettiamo meno gas a effetto serra e diminuiscono le temperature , otteniamo un bonus sotto forma di meno produzione di metano .

Questo bonus dalla natura dovrebbe essere la nostra motivazione per ridurre ulteriormente le emissioni di gas a effetto serra."




Methane bubbles under frozen Abraham Lake, Alberta, Canada



Bolle di metano: la causa e l'effetto dell'aumento delle temperature


I cambiamenti climatici e le temperature in aumento stanno causando la formazione di più bolle di metano in tutto il mondo.

Questo rilascio di metano - un potente gas serra - provoca un ulteriore aumento della temperatura: è un circolo vizioso.

I ricercatori della Radboud University lo mostrano in una pubblicazione su Nature Communications.

Ridurre i gas a effetto serra è il modo migliore per interrompere il circolo vizioso.

"Mai prima d'ora è stato mostrato un rapporto così forte tra la temperatura e l'emissione di bolle di metano e mai su così grande scala", afferma il biologo Sarian Kosten dell'Università di Radboud.


Gas serra gorgogliante

La ricerca si concentra su laghi poco profondi, stagni, fiumi e zone umide.

Queste zone umide sono rilevanti nel contesto dei cambiamenti climatici perché sono responsabili di una percentuale sostanziale delle emissioni globali di gas serra.

Una quantità significativa di queste emissioni è causata da bolle di gas metano: bolle che si sviluppano nel terreno, si fanno strada sopra il suolo, emergono dalla superficie dell'acqua e viaggiano nell'atmosfera.


Dallo stagno da pesca in Malden ad un lago della foresta in Canada.

Per lo studio, un team internazionale di scienziati ha esaminato la letteratura e condotto un grande esperimento in collaborazione con l' Istituto olandese di ecologia (NIOO-KNAW) .

In primo luogo, sono state raccolte ricerche esistenti sulle emissioni di bolle di metano per varie località: da uno stagno da pesca alle Malden a laghi postglaciali nel nord della Svezia e laghi forestali in Canada. "Abbiamo quindi ricreato la produzione di bolle di metano in" mini laghi "da 1000 litri nel NIOO, dove abbiamo potuto controllare con precisione la temperatura e altre condizioni", afferma Ralf Aben, biologo dell'Università di Radboud.

"Questo è il modo in cui siamo stati in grado di escludere cause diverse dall'aumento della temperatura".


1 grado in più, dal 6 al 20% in più di metano

In vasche aperte piene di acqua e sedimenti, i ricercatori sono stati in grado di imitare un ciclo annuale.

Quattro serbatoi avevano un clima olandese "normale" e altri quattro serbatoi avevano una temperatura media che era di 4 gradi Celsius più calda.

Ciò ha comportato un aumento del 50% delle emissioni di bolle di metano.

I biologi prevedono che un aumento della temperatura di 1 grado centigrado comporti un aumento del 6-20% delle emissioni di bolle di metano, il che a sua volta porta a ulteriori gas serra e quindi a un aumento ancora maggiore della temperatura.


E adesso?

Si forma più metano in sedimenti ricchi che sono pieni di sostanze nutritive rispetto a terreni meno fertili.

Un modo possibile per ridurre le bolle di metano è creare un terreno meno fertile.

Questo significa usare meno fertilizzante!

Le temperature globali in aumento sono difficili da invertire, ma è ancora possibile.

"Per ogni tonnellata di gas serra che emettiamo, la natura in realtà aggiunge un po 'di più sotto forma di cose come le bolle di metano", afferma Kosten.

“Fortunatamente, funziona anche al contrario.

Se emettiamo meno gas serra e, a sua volta, la temperatura diminuisce, la natura ci dà un bonus sotto forma di meno bolle di metano.

Quel bonus dalla natura dovrebbe essere la nostra motivazione per continuare a ridurre ulteriormente le emissioni di gas serra ”.



Metano atmosferico > click



Lago Abraham, Canada - Methane bubbles under frozen Abraham Lake, Alberta, Canada - Windows 10 SpotLight Images On Screen


Per chiudere il post in modo scherzoso, simpatico.... ovviamente, vi posto un video e vi chiedo :):

volete prendere un caffè su un lago ghiacciato che ha delle bolle di Metano ?

Si ? Se sapete farlo......però occhio...........:D alla fine del video c' è anche il caffè :) >>>


- Fun with burning methane on a lake First experiment

tallines 27-11-2019 13:09

Windows 10 SpotLight Images

On Screen

The Devil's Bridge

Park Kromlau, Germany





Kromlau, Germania, senza le tre (3) Descrizioni


Molto interessante l' immagine in Black & White apparsa oggi On Screen, un' immagine che colpisce e che non lascia indifferenti .

Che è l' immagine già postata da jeremj .

L' immagine non è ancora stata pubblicata in Windows 10 SpotLight Images

Vedremo il ponte anche a colori nelle varie Stagioni dell' anno, partendo dalla Primavera .




Kromlau, Germania, con le tre (3) Descrizioni


Azalea e Rhododendron Park Kromlau

L'Azalea and Rhododendron Park Kromlau è un parco paesaggistico di 200 acri nel comune di Gablenz, in Germania (a meno di 6 chilometri dal confine polacco).

Fu costruito nel XIX secolo.

Il parco è un esempio di un giardino inglese e ha molti piccoli stagni e laghi.

Comprende il Rakotzbrücke (chiamato anche "ponte del diavolo"), che è stato appositamente costruito durante la metà del 19 ° secolo per creare un cerchio quando si riflette nelle acque sottostanti.

Le colonne di basalto formate artificialmente dal ponte furono spedite da cave lontane.

Il parco non ha costi di iscrizione ed è possibile accedervi in ​​qualsiasi momento.

Il Rakotzbrücke è a pochi passi dal parcheggio a pagamento.

Il parcheggio principale vicino al ponte di Rakotz si trova nel villaggio di Kromlau.




Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, Spring


Il Kromlau Park

Una volta all' interno del Parco, sarete abbagliati da un panorama fantastico .

Goditi la vista di Rakotzbrücke, scatta molte foto e passeggia lungo i sentieri intorno al lago.

Il parco Kromlau è pieno di rododendri e azalee giganti, un bel posto da visitare in primavera.

L'autunno è un altro grande momento per visitare Rakotzbrücke, per scattare foto del ponte circondato dai colori autunnali.

Nota importante: è vietato camminare su Rakotzbrücke per preservare il ponte.

Ci sono recinzioni e segni Verboten (Non entrare) alle due estremità del ponte.




Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, with blooming flowers in Spring



La storia dietro il pittoresco ponte del diavolo

nel Parco di Kromlau, Germania .



I ponti del diavolo sono numerosi in tutta Europa.

Nella sola Francia, ci sono circa 50 Ponti del Diavolo e questi possono essere trovati anche in Italia, Germania, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svizzera e in tutto il mondo.

Molti di questi ponti sono stati costruiti anni fa, tra il 1000 e il 1600 d.C., e ciascuno ha una leggenda o una leggenda relativa al Diavolo.

Tuttavia, esiste un ponte eccezionale al mondo, bello e mistico, chiamato Rakotzbrucke o il Ponte del Diavolo in Germania.

Si trova nel Kromlau Park, il più grande parco della Sassonia, a circa 120 km a nord-ovest di Dresda e vicino al confine tedesco-polacco.



Rakotzbrucke è il più panoramico di tutti i ponti del diavolo al mondo.



Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, Azalea and Rhododendron Park in Spring


Il parco fu commissionato dal cavaliere di Kromlau e da un amante della natura nel XIX secolo, Friedrich Hermann Rotschke.

È largo 200 acri e composto da uno splendido paesaggio con scenografica architettura gotica e ovviamente il misterioso Devil's Bridge.

A differenza di altri ponti del diavolo, questo nel Parco di Kromlau risale al 1860, e quindi non fu costruito tra il 1000 e il 1600 d.C.

Diverse leggende sono attribuite a questo capolavoro architettonico, tra cui quello che l'architetto che ha disegnato il ponte ha stretto un patto con il Diavolo stesso per poter costruire un ponte unico.

In cambio, il diavolo ha chiesto di prendere l'anima della prima persona che avrebbe attraversato il ponte.

Con l'obiettivo di battere in astuzia il diavolo, l'architetto lasciò che un cane attraversasse il nuovo ponte.

Ma secondo un'altra leggenda, l'architetto fedele alla sua parola, prima di tutto ha camminato sul ponte.

Un altro mito legato al Rakotzbrucke sostiene che una persona scoprirà le sue abilità mistiche, se naviga in una barca sotto il ponte del diavolo con la luna piena.

Alcune persone dicono che si vedrà il volto del Diavolo se si guarda di lato

e altri credono che il ponte è un portale per un altro mondo.




Close-up Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, Summer


Il Ponte del Diavolo nel Parco dei rododendri di Kromlau, Germania

In Sassonia, nel comune di Gablenz, al confine con la Polonia, nel florido parco naturale di Kromlauer c’è un ponte caratteristico costruito nella seconda metà dell’800 che passa sulle acque del Rakotzsee.

Le sue estremità sono costituite da roccia di basalto suddivisa in guglie sottili e in colonne ottagonali, e la sua forma a semicerchio è talmente perfetta che quando è riflesso sull’acqua forma un cerchio esatto.

Chiamato “Ponte del Diavolo” per il suo disegno, che si fatica a credere possa essere opera umana, offre uno spettacolo fantastico nel contesto dell’intero parco, specie nel mese di maggio o in autunno, quando esplode la fioritura delle innumerevoli varietà di rododendri ed azalee.

Per preservarne il più possibile la bellezza e l’integrità non è più possibile attraversarlo.




Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, Autumn


Rakotzbrücke: un ponte da favola (fairytale) in Sassonia, Germania

Rakotzbrücke, chiamato anche Ponte del Diavolo, sembra qualcosa che appartiene a una fiaba.

Questo ponte dall'aspetto unico è nascosto in un piccolo parco in Sassonia, in Germania.

Arrivare qui può essere una sfida, dal momento che Rakotzbrücke non si trova vicino a nessuna grande città.

Tuttavia, se combini un viaggio qui con altre destinazioni vicine, puoi trasformare questa visita in una fantastica gita .





Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, Winter


Che cos'è Rakotzbrücke?

Rakotzbrücke è uno dei tanti Devil's Bridges in Europa.



Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, during a winter snowfall


Cos'è un Devil's Bridge?

Numerosi ponti del diavolo furono costruiti durante il medioevo.

Questi ponti sono ponti in muratura che sono così spettacolari o così difficili da costruire che solo il diavolo avrebbe potuto aiutare con la loro costruzione.

La leggenda narra che il diavolo aiuta a costruire il ponte in cambio dell'anima del primo umano che attraversa il ponte.

Ogni ponte ha il suo racconto popolare unico.

Rakotzbrücke fu costruito nel 1860 da mani umane.

L'intero ponte è fatto dall'uomo, comprese le guglie frastagliate e rocciose su entrambe le estremità del ponte e le rocce appuntite che si trovano nel lago.

Anche se Satana non ha avuto un ruolo nella costruzione di questo ponte, prende ancora il nome di Devil's Bridge per il suo arco delicato.

È così straordinario che Satana deve averlo costruito.

Costruito quasi 150 anni fa, nel 1860, il Rakotz Bridge attira ogni Anno molti Fotografi professionisti visto il suo particolare Aspetto e Bellezza, offrendo uno scenario quasi Fiabesco.

La sua forma precisa a Semicerchio, fa si che indipendentemente dal punto di osservazione, il suo riflesso nelle acque, vada a completare l’immagine, facendo vedere un Cerchio Perfetto.




Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, Snowy


Il ponte del diavolo nel parco tedesco di Kromlau

è progettato per riflettere un cerchio perfetto nell'acqua


A differenza di monumenti come la Torre Eiffel a Parigi o la Porta di Brandeburgo a Berlino, questi siti non fanno la prima pagina di una guida turistica, ma offrono un'esperienza straordinaria.

In tutta Europa, spesso in agguato nascosto nella natura o in prossimità di alcune città meno conosciute, ci sono i cosiddetti Devil's Bridges.

Si tratta in genere di ponti ad arco molto vecchi, splendidi esempi di lavorazione in muratura e nei tempi in cui sono stati costruiti, hanno portato a un grande successo tecnologico e architettonico.

Ciò che è ancora più interessante è che questi Devil's Bridges sono associati al folklore.

Come dice il nome del ponte, uno dei personaggi principali della storia è, ovviamente, il diavolo stesso.

Come accennato, l'Europa ha molti di questi ponti.

La sola Francia ne possiede circa 50 e sono conosciuti come Pond du Diable .

Si trovano anche in Italia, sotto il nome di Ponte del Diavolo .

Si può vedere di più in quasi ogni angolo del vecchio continente, dal Portogallo sull'Oceano Atlantico all'Estonia sul Baltico, o dal Regno Unito nel nord-ovest alla Romania e alla Bulgaria nei Balcani.

Ma probabilmente l'esempio più spettacolare di questo tipo di ponte è quasi nascosto nel Kromlau Park, il più grande parco che si trova nella regione tedesca della Sassonia.

Il ponte del Parco Kromlau è anche soprannominato Rakotzbrücke, e il tratto più evidente di questo ponte è la sua parabola, progettata come tale per formare la metà di un cerchio impeccabile.

Pertanto, quando le acque sotto il ponte sono calme e la luce è giusta, si forma l'illusione di un cerchio splendidamente completo fatto di pietra, il sogno di ogni fotografo.

In queste circostanze, la vista maestosa del Rakotzbrücke offre un'esperienza da favola per gli spettatori.




Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, Reflection


La Leggenda del Ponte del Diavolo

Secondo la leggenda, questi ponti unici sono stati realizzati con l'aiuto del diavolo.

Ma si sono sviluppati tutti da soli in diversi paesi europei.

Nella maggior parte dei racconti sui ponti, c'è una dose di inimicizia tra il costruttore di ponti e Satana.

Inizialmente, il costruttore persegue un accordo in cui il diavolo aiuta la costruzione del ponte

e, in cambio, il diavolo rivendicherà l'anima del primissimo essere vivente che capita di attraversare l'arco.


Anche la fine di queste storie è prevedibile, poiché il costruttore cerca sempre un modo per ingannare il diavolo.

Di solito attira un animale, forse un cane, per attraversare il ponte e salvare la vita di un essere umano.

Ma la leggenda di Rakotzbrücke finisce presumibilmente in modo diverso.




Rakotz Bridge, in the lush Park Kromlau, Germany


Al completamento del ponte, è il costruttore stesso che cammina sul ponte e sacrifica la propria vita a Satana.

La maggior parte dei ponti del diavolo in Europa furono eretti nel Medioevo o, per essere più precisi, nel periodo tra il 1000 e il 1600 d.C.

Tuttavia Rakotzbrücke sembra essere un po 'più recente di così.

Questo ponte fu completato nel 1860, dopo che la sua costruzione era stata commissionata dalle autorità locali della città.

Il meraviglioso pezzo fonde pietra di campo e basalto in uno dei migliori esempi del suo genere.

Per comporre le colonne di basalto, i costruttori di ponti dovevano spedire il materiale da cave lontane.

Il parco Kromlau, dove si trova il Rakotzbrücke, si apre in un'area di 200 acri e si trova nel regno di Ofblenz, a poco meno di quattro miglia dal confine tedesco con la Polonia.

Il parco è un ottimo esempio di stile giardino inglese, con numerosi stagni e laghi.

Non è necessario pagare alcuna tassa per accedere al sito, ma non è consentito attraversare il ponte, la caratteristica più importante del parco, al fine di preservarlo.




Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, amazing perfect circle in the water


Rakotz Bridge - Ponte del Diavolo - Sassonia Germania

Il Rakotz Bridge, o per dirla in tedesco il Rakotzbrücke, si trova nel parco denominato “Azalea and Rhododendon Park Kromlau“, nella Municipalità di Gablenz nel distretto di Görlitz, Sassonia, Germania .

Il suo nome è dovuto alla presenza appunto di Rododendri e Azalee, pertanto il periodo migliore per visitare il Parco è sicuramente nel mese di Maggio, quando la fioritura è al suo massimo Splendore.

Il Parco dove si trova il Rakotz Bridge, è ad accesso Gratuito, senza alcun limite di tempo, infatti è possibile accedervi 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, il Rakotz Bridge è un Ponte quasi Surreale che dona uno Spettacolo indescrivibile agli occhi del visitatore.




Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, the German Bridge Was Built As An Optical Illusion


Rakotz Bridge - Ponte del Diavolo - Lastre di Basalto

Costruito quasi 150 anni fa, nel 1860, il Rakotz Bridge attira ogni Anno molti Fotografi professionisti visto il suo particolare Aspetto e Bellezza, offrendo uno scenario quasi Fiabesco.

La sua forma precisa,un perfetto Semicerchio, fa si che indipendentemente dal punto di osservazione, il suo riflesso nelle acque, vada a completare l’immagine, mostrando un Cerchio Perfetto.




Rakotz Bridge - The optical illusion of the Devil's bridge


Rakotz Bridge – Storia

Nel 1842, Friedrich Hermann Rotschke, proprietario terriero dell’intera zona, decise di investire quasi la metà di tutti i suoi averi nella realizzazione di un Parco Ricco di vegetazione, quest’area però era attraversata da un corso d’acqua e quindi fu necessaria la progettazione di un Ponte di collegamento tra le due sponde, fu così che nacque il Rakotz Bridge.

Rotschke, però aveva delle idee abbastanza inusuali, preferì un Ponte senza passamano ne barriere, ben lontano dalle tipologie di Ponti del Tempo, inoltre per la realizzazione fece pervenire dei macigni di Basalto dalle Cave Svizzere.

I lavori di realizzazione del Rakotz Bridge, furono lunghi, terminando dopo dieci Anni .

Vista la particolarità, e se vogliamo dirla tutta, l’eccentricità del Progetto, iniziarono a circolare delle “Strane” voci, che affermavano il carattere Mistico-Simbolico della Struttura .

Infatti molti, a quei tempi, credevano che il Ponte non fosse un semplice collegamento tra le due sponde, ma bensì la porta che delimitava il confine tra paradiso e Inferno, per questa ragione gli fu dato l’appellativo di Ponte del Diavolo.




Rakotz Bridge, Germany - The perfect circle


Rakotz Bridge, il ponte del diavolo in Germania

Il suggestivo ponte di Rakotz del 19esimo secolo che con il suo riflesso forma un cerchio perfetto

Immerso nel verde del parco di Kromlauer in Sassonia, il ponte di Rakotz è stato appositamente costruito per creare un cerchio perfetto quando si riflette nell'acqua.

Commissionato nel 1860 dal cavaliere di a Kromlau, l'arco costruito con pietra locale si trova sulle acque del Rakotzsee.

Come molti altri ponti in Europa, il Rakotzbrücke è anche conosciuto come il ponte del diavolo.

Le estremità del Rakotzbrücke sono formate da guglie di roccia sottili con colonne ottagonali in basalto che sostengono un arco talmente perfetto che sembra essere realizzato dal diavolo in persona.

Secondo le credenze popolari, infatti, nessuna mano umana avrebbe mai potuto costruirlo.

Potrete vedere il ponte all'interno del parco, ma per poterlo preservare è severamente vietato attraversarlo.




Rakotz Bridge, Germany - In the middle of the Green


Germania, il ponte del diavolo che fa impazzire i turisti

I turisti si innamorano di questo ponte ad arco perfetto, uno dei luoghi più fotogenici d'Europa

[size="3"]Tutti i turisti che si trovano a visitare il Parco di Kromlau non possono fare a meno di innamorarsi del Ponte di Rakotzbruke, noto anche come Ponte del Diavolo.

L’arco della sua struttura attraversa lo stagno sottostante, formando un cerchio perfetto da qualsiasi parte lo si osservi:


un’immagine quasi soprannaturale, che agli appassionati di fantascienza

dà l’impressione di trovarsi di fronte a uno stargate,

un passaggio multidimensionale pronto a trasportarli in un mondo parallelo.




Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, bridge seen up close


I visitatori impazziscono con fotocamere e cellulari alla ricerca dello scatto perfetto, tanto che l’immagine del ponte e del suo cerchio circondato dalla splendida vegetazione è diventata virale in Rete, con decine di migliaia di condivisioni.

La struttura, costruita nel 1860 e sostenuta da colonne esagonali di basalto, deve il soprannome di “Ponte del Diavolo” alla difficoltà di ottenere una creazione così perfetta.

In effetti, i lavori di costruzione durarono ben dieci anni.

Il Parco di Kromlau si trova in Germania, all’estremità orientale della Sassonia, a meno di sei chilometri dal confine con la Polonia.

Il parco è noto per i bellissimi fiori di azalea e rododendro, oltre che per l’incredibile vegetazione che fa da sfondo al ponte.

Il ponte è splendido in tutte le stagioni, sia durante l’estate che l’autunno ma anche in primavera o inverno, in quanto la vegetazione che lo circonda muta continuamente nel corso di tutto l’anno regalando allo scenario sfumature uniche di colore.




Rakotz Bridge, Germany - The inner side


Aggiornamento importante per il 2019:

il ponte è attualmente in fase di ristrutturazione

e dovrebbe continuare per diversi anni.

Il lago è stato prosciugato e recinzioni e attrezzature per l'edilizia che giacciono nel letto del lago.




Rakotz Bridge, Park Kromlau, Germany, work in progress, maintenance work

giovanni69 28-11-2019 08:05

tallines, hai fatto un lavoro del diavolo!!! :eek: :ave:

Grazie per queste chicche!

Chissà se si trovano foto dei ponti del diavolo in Italia ;)

tallines 28-11-2019 08:20

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 46506463)
tallines, hai fatto un lavoro del diavolo!!! :eek: :ave:

Grazie per queste chicche!

Grazie :)

Ho rubato i diritti di copyright a jeremj............ :asd: :asd:

Vedrai quando lo viene a sapere, madòòò......:eek: :) :asd: :asd:
Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 46506463)
Chissà se si trovano foto dei ponti del diavolo in Italia ;)

Si ci sono, ma sono quasi tutti dritti...........il ponte più particolare e più interessante di tutti è proprio quello in Germania .

Se vuoi dare un' occhiata >

I 10 Ponti Del Diavolo Più Famosi D'Italia Non Sono A Venezia (E Narrano Di Affascinanti Leggende)

Forse....il più interessante è questo, poi.....:) >

Borgo a Mozzano, il paese del misterioso Ponte del Diavolo

O anche questo >

La leggenda del ponte del diavolo di Torcello, Venezia

Però quello in Germania, secondo me....... è veramente spettacolare, il più bello e il più interessante, che colpisce :)

jeremj 28-11-2019 11:29

Quote:

Originariamente inviato da tallines (Messaggio 46506495)
Grazie :)

Ho rubato i diritti di copyright a jeremj............ :asd: :asd:

Vedrai quando lo viene a sapere, madòòò......:eek: :) :asd: :asd:

Si ci sono, ma sono quasi tutti dritti...........il ponte più particolare e più interessante di tutti è proprio quello in Germania .

Se vuoi dare un' occhiata >

I 10 Ponti Del Diavolo Più Famosi D'Italia Non Sono A Venezia (E Narrano Di Affascinanti Leggende)

Forse....il più interessante è questo, poi.....:) >

Borgo a Mozzano, il paese del misterioso Ponte del Diavolo

O anche questo >

La leggenda del ponte del diavolo di Torcello, Venezia

Però quello in Germania, secondo me....... è veramente spettacolare, il più bello e il più interessante, che colpisce :)

Tallines, sei impazzito???!!!:mad:
Gran bel lavoro, bravo!!:D ;)

Giovanni, si c'è il ponte del diavolo in Italia, fotografato dal sottoscritto, o Ponte della Maddalena, ma stai tranquillo non passerò manco una foto sennò chissà cosa combina Tallines!!!

giovanni69 28-11-2019 12:09

:p

tallines 28-11-2019 12:12

Quote:

Originariamente inviato da jeremj (Messaggio 46507006)
Tallines, sei impazzito???!!!:mad:
Gran bel lavoro, bravo!!:D ;)

:p :cincin: :mano: :flower:
Quote:

Originariamente inviato da jeremj (Messaggio 46507006)
Giovanni, si c'è il ponte del diavolo in Italia, fotografato dal sottoscritto, o Ponte della Maddalena, ma stai tranquillo non passerò manco una foto sennò chissà cosa combina Tallines!!!

Ma jeremj......:eek: .....:asd: :asd: :rotfl: :rotfl:

jeremj 28-11-2019 13:07

Quote:

Originariamente inviato da tallines (Messaggio 46507119)
:p :cincin: :mano: :flower:

Ma jeremj......:eek: .....:asd: :asd: :rotfl: :rotfl:

:D :D :D :Prrr: :Prrr:
Ascolta se ti ricordi l'avevo postata nel thread di win10.
Adesso cercare la pagina è un macello, se la trovi puoi postarla, hai il mio permesso. :) ;) :cincin:

jeremj 28-11-2019 13:25

...............

tallines 28-11-2019 13:26

Quote:

Originariamente inviato da jeremj (Messaggio 46507251)
:D :D :D :Prrr: :Prrr:
Ascolta se ti ricordi l'avevo postata nel thread di win10.
Adesso cercare la pagina è un macello, se la trovi puoi postarla, hai il mio permesso. :) ;) :cincin:

Ahhh ma è questo, che avevo postato a giò nel post sopra >

Borgo a Mozzano, il paese del misterioso Ponte del Diavolo

tallines 28-11-2019 13:26

Quoto il post n. 312 :sofico: :p

giovanni69 28-11-2019 13:46

@jeremj: grazie per la fantastica foto e la storia del ponte. :ave:

jeremj 28-11-2019 14:20

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 46507353)
@jeremj: grazie per la fantastica foto e la storia del ponte. :ave:

Figurati!!

jeremj 28-11-2019 14:37

è giusto così!.....

jeremj 28-11-2019 16:56

Quote:

Originariamente inviato da tallines (Messaggio 46507297)
Ahhh ma è questo, che avevo postato a giò nel post sopra >

Borgo a Mozzano, il paese del misterioso Ponte del Diavolo

Non ho visto l tuo post, parli di quello tedesco.

tallines 28-11-2019 18:30

Quote:

Originariamente inviato da jeremj (Messaggio 46507785)
Non ho visto l tuo post, parli di quello tedesco.

Il link parla del ponte della Maddalena di Borgo a Mezzano .

Invece volevo chiederti jeremj, le immagini che hai postato, belle :),

le hai scattate tu o le hai prese on line ?

Bene che hai messo anche la Descrizione, + :sofico: :sofico:

jeremj 28-11-2019 18:49

Quote:

Originariamente inviato da tallines (Messaggio 46507954)
Il link parla del ponte della Maddalena di Borgo a Mezzano .

Invece volevo chiederti jeremj, le immagini che hai postato, belle :),

le hai scattate tu o le hai prese on line ?

Bene che hai messo anche la Descrizione, + :sofico: :sofico:

Il link ok, ma non ho visto dove l'hai postato!
L'ho scritto prima, quelle sono le mie, le puoi vedere anche sul mio profilo Instagram! :)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 12:48.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.