Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Microsoft Windows 8.1 e 10 (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=155)
-   -   [Thread Ufficiale] Le immagini di Windows 10 - Windows 10 SpotLight Images & Company (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2880469)


giovanni69 19-09-2021 19:26

Che dire?! Splendido ed interessante contributo alla regata storica di Venezia.
:ave:

Riferimento alla Veduta di Venezia del 1500 di Jacopo de' Barbari

https://it.wikipedia.org/wiki/Regata_Storica#/media/File:Jacopo_De'_Barbari_-_Venetie_MD_-_Regata.JPG

tallines 23-09-2021 17:32

Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 47557788)
Che dire?! Splendido ed interessante contributo alla regata storica di Venezia.
:ave:

Era quasi un obbligo :)
Quote:

Originariamente inviato da giovanni69 (Messaggio 47557788)
Riferimento alla Veduta di Venezia del 1500 di Jacopo de' Barbari

https://it.wikipedia.org/wiki/Regata_Storica#/media/File:Jacopo_De'_Barbari_-_Venetie_MD_-_Regata.JPG

Grazie Giovanni :)

giovanni69 23-09-2021 18:05

:cincin:

Lupi22 09-10-2021 11:17

Buongiorno,
qualcuno è riuscito a salvare l'immagine del Moint Saint Michel che appariva negli ultimi giorni? Quando ho capito che l'avrei potuta salvare non l'ho più trovata..:cry:

tallines 10-10-2021 19:05

Quote:

Originariamente inviato da Lupi22 (Messaggio 47586176)
Buongiorno,
qualcuno è riuscito a salvare l'immagine del Moint Saint Michel che appariva negli ultimi giorni? Quando ho capito che l'avrei potuta salvare non l'ho più trovata..:cry:

Ma la vuoi con le scritte ?

Perchè con le scritte non ce l' ho .

E tra l' altro, quale tra queste :) ? > https://windows10spotlight.com/search/Saint-Michel

Styb 10-10-2021 19:36

Quote:

Originariamente inviato da Lupi22 (Messaggio 47586176)
Buongiorno,
qualcuno è riuscito a salvare l'immagine del Moint Saint Michel che appariva negli ultimi giorni? Quando ho capito che l'avrei potuta salvare non l'ho più trovata..:cry:

Negli ultimi giorni a me non appariva, ma qui trovi una scelta dei vari wallpaper: https://www.bing.com/images/search?q...mageBasicHover

Lupi22 11-10-2021 21:43

Quote:

Originariamente inviato da Styb (Messaggio 47587549)
Negli ultimi giorni a me non appariva, ma qui trovi una scelta dei vari wallpaper: https://www.bing.com/images/search?q...mageBasicHover

grazie per il link!

Quote:

Originariamente inviato da tallines (Messaggio 47587514)
Ma la vuoi con le scritte ?

Perchè con le scritte non ce l' ho .

E tra l' altro, quale tra queste :) ? > https://windows10spotlight.com/search/Saint-Michel

senza scritta ma non è nessuna di queste purtroppo!

tallines 12-10-2021 07:31

Quote:

Originariamente inviato da Lupi22 (Messaggio 47589043)
grazie per il link!



senza scritta ma non è nessuna di queste purtroppo!

Si vede che devono ancora pubblicarlo in Windows 10 SpotLight Images :)

Se non risolvi con il link di Styb, prova anche > qui

Lupi22 13-10-2021 07:01

Quote:

Originariamente inviato da tallines (Messaggio 47589186)
Si vede che devono ancora pubblicarlo in Windows 10 SpotLight Images :)

Se non risolvi con il link di Styb, prova anche > qui

grazie :)

tallines 17-10-2021 17:52

Quote:

Originariamente inviato da Lupi22 (Messaggio 47590595)
grazie :)

Fai sapere se hai trovato l' immagine che cercavi e dicci qual' è, postandola :)

Se vuoi anche tramite > Postimage

Lupi22 18-10-2021 19:18

Quote:

Originariamente inviato da tallines (Messaggio 47597017)
Fai sapere se hai trovato l' immagine che cercavi e dicci qual' è, postandola :)

Se vuoi anche tramite > Postimage

Volentieri, appena la trovo ve lo dico :)

tallines 30-10-2021 14:58

Windows 10 SpotLight Images

A New Season

The Summer 2021



Chiedo scusa per il leggero....ritardo nel postare le immagini dell' Estate .

Avrebbero dovuto essere postate, subito dopo la fine della Stagione stessa, ossia dopo il 23 Settembre 2021.....ma tra una cosa e un' altra........sorry :-) .

Beh...sono cosi Spettacolari, soprattutto quelle di DailyPic.......che sarò perdonato ? :-)))




Il 20 Settembre 2021, è l' ultimo giorno d' Estate, il 21 Settembre è il Primo giorno d' Autunno .

Stagioni astronomiche

Emisfero Boreale

Primavera: 21 marzo fino a 20 giugno
Estate: 21 giugno fino a 20 settembre
Autunno: 21 settembre fino a 20 dicembre
Inverno: 21 dicembre fino a 20 marzo

Emisfero Australe

Primavera: 21 settembre fino a 20 dicembre
Estate: 21 dicembre fino a 20 marzo
Autunno: 21 marzo fino a 20 giugno
Inverno: 21 giugno fino a 20 settembre




Prima vengono postate le Immagini pubblicate da Windows 10 SpotLight Images

e nel secondo Post, quelle pubblicate da DailyPic .


Le immagini che vedrete sia di Windows 10 SpotLight Images, che di DailyPic, vengono postate per Data .

Dalla più recente, alla meno recente .



PS > Tutte le immagini, avranno sotto le stesse, la Descrizione e anche la Data di Pubblicazione, evidenziata in grassetto .


Per quanto riguarda W10 SpotLight Images, c' è da Ricordare che non segue esattamente le Stagioni,

tanto che.....è possibile trovare immagini estive, anche in altri mesi, tipo a Gennaio, Febbraio.....o anche a Ottobre 2021.....

come in Estate, è possibile che vengano pubblicate da W10 SpotLight Images, come ha fatto......anche immagini Autunnali, Invernali......




Estate

L'estate è una delle quattro stagioni in cui è diviso l'anno, segue la primavera e precede l'autunno.

Nell'emisfero boreale la stagione copre l'arco di tempo che va dal solstizio di giugno (20-21 giugno) all'equinozio di settembre (23 settembre) occupando in totale 92 giorni.

In Italia, tradizionalmente, l'estate inizia il 21 giugno.

Il termine deriva dal latino aestas («calore bruciante»), mutato da aestus che come il greco aìthos significa calore.



Windows 10 SpotLight Images

The Summer 2021




22-Oct-2021 - Sunayama beach on Miyakojima island in summer, Okinawa, Japan



10-Oct-2021 - Causeway Coastal Route (Antrim Coast Road) with cars on coast of Northern Ireland, UK



21-Sep-2021 - Canoes at Moraine Lake, Banff, Alberta, Canada



18-Sep-2021 - A small red cottage on an island in the blue sea on a summer day, Finland



07-Sep-2021 - Aerial view of Manhattan Beach Pier over the Pacific Ocean at sunset, Los Angeles, California, USA



06-Sep-2021 - The town of Ponta do Sol on a summer day in August, Madeira, Portugal



03-Sep-2021 - Rock formations and empty beach Praia do Castelo near Albufeira, Algavre, Faro, Portugal



01-Sep-2021 - Aerial panoramic sea view and coastline, Phuket province, Thailand



31-Aug-2021 - Sunset on the Beach Tower, Cabo San Lucas, Baja California, Mexico



30-Aug-2021 - Surfer at “La Barra” beach at sunset, Punta del Este, Maldonado, Uruguay



26-Aug-2021 - Adirondack deck chairs on lake dock in Parc National du Mont-Tremblant, Lac-Supérieur, Quebec, Canada



24-Aug-2021 - Cuted bushes, small tree and flowers in Vrtba Garden, Prague, Czech Republic



12-Aug-2021 - Secluded tropical bay at Grand Anse beach, La Digue Island, Seychelles



11-Aug-2021 - Tropical beach in Sri Lanka



25-Jul-2021 - Background made of hydrangea flower, summer and spring vibe, extreme close-up, USA



24-Jul-2021 - Banyak Islands aerial view, tropical archipelago near Sumatra, Aceh, Indonesia



22-Jul-2021 - Cachadaço Beach with clear water, Trindade, Paraty, Rio de Janeiro, Brazil



21-Jul-2021 - Summer view of Lake Wakatipu and the road from Queenstown to Glenorchy, New Zealand



13-Jul-2021 - View from the cave at Cathedral Cove beach, Coromandel, New Zealand



29-Jun-2021 - Coral reef and the Island half underwater shoot, Maldives



Collegamento al Post n. 533>


DailyPic

A New Season

The Summer 2021

tallines 30-10-2021 14:59

DailyPic

A New Season

The Summer 2021



Questo è il Post dove vengono pubblicate le immagini di DailyPic


Oltre alla Data in grassetto e alla Descrizione,

tra la Data e la Descrizione, ci sarà anche il nome dello Stato - Paese che ha pubblicato l' immagine .


Ci sono anche immagini Estive dell' Italiaaaaaa, perchè DailyPic è DailyPic, Remember :-))))


Anche in questo caso dall' immagine più recente, a quella meno recente, publicate da DailyPic per Data .






DailyPic

The Summer 2021





19 Settembre 2021 - Stati Uniti - Le Castella at Capo Rizzuto, Italy



12 Settembre 2021 - India - Aerial view of the Venice Skatepark in Venice Beach, Los Angeles



9 Settembre 2021 - Stati Uniti - San Juan Islands, Washington USA



2 Settembre 2021 - Stati Uniti - Porto Flavia, Sardinia, Italy



27 Agosto 2021 - Regno Unito UK - Colourful cottages, fishing boats and yachts around the harbour in Weymouth, Dorset



26 Agosto 2021 - Regno Unito UK - The Broads National Park at Thurne, Norfolk



23 Agosto 2021 - Australia - Little blue heron in Cuba



17 Agosto 2021 - India - The Old Town of Dubrovnik, Croatia



15 Agosto 2021 - Regno Unito UK - Strandbad Tiefenbrunnen, an outdoor public pool on the shore of Lake Zürich, Switzerland



12 Agosto 2021 - India - Horned ghost crab, Grand Anse, Praslin Island, Seychelles



10 Agosto 2021 - Canada (Inglese) - Aerial View of Boreal Forest in summer, Quebec



8 Agosto 2021 - Australia - Elizabeth Quay Bridge, Perth, Australia



5 Agosto 2021 - Canada (Inglese) - The Sky Pool at Embassy Gardens in London, England



30 Luglio 2021 - Regno Unito UK - Beach huts on West Cliff Beach, Whitby, North Yorkshire



27 Luglio 2021 - India - School of sea goldies in a coral reef with feather stars, Great Barrier Reef, Queensland, Australia



14 Luglio 2021 - Australia - Mont Choisy Beach, Mauritius



16 Luglio 2021 - Stati Uniti - A bluethroat singing in a field



9 Luglio 2021 - Australia - Island of Ortygia, Syracuse, Sicily, Italy




23 Giugno 2021 Stati Uniti - Fireflies in Nichinan, Tottori, Japan



22 Giugno 2021 - Stati Uniti - Seljalandsfoss waterfall in the South Region of Iceland



Collegamento al Post n. 545 >

Windows 10 Spotlight Images

A New Season

Autumn & Winter 2021/2022

tallines 29-11-2021 16:29

Windows 10 SpotLight Images

Italy

Latium (Lazio)

Emilia-Romagna & Lombardy



Siamo di nuovo in Italia, andando ad interessarci delle regioni di cui non abbiamo ancora parlato .

Andando nella Ricerca di Windows SpotLight Images, dopo l' immagine del canaletto di cui abbiamo parlato, troverete altre immagini, dell' Alpe di Siusi, del Sud Tyrol....Pelmo che fa parte sempre delle Dolomiti.......Dolomiti di cui abbiamo già parlato .

Poi sti amerrrrricani sono fissati con le Dolomiti ehhhh :)

Noi andremo a vedere invece le Regioni di cui non abbiamo ancora parlato,

- il Lazio e Roma con 2 immagini,

- l' Emilia-Romagna con 2 immagini

- e la Lombardia con una sola immagine .



Riassunto delle Etimologie


Però, visto che l' Etimologia delle regioni ha una sua Valenza, dobbiamo fare prima un Riassunto delle Etimologie di cui abbiamo già parlato, in modo tale che non ci ripetiamo .

1 - Post n.482 - Dolomites (Dolomiti) - Trentino-Alto Adige >

https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=482

2 - Post n.485 - Piedmont (Piemonte) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=485

3 - Post n. 487 - Campania > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=487

4 - Post n. 488 - Tuscany (Toscana) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=488

5 - Post n. 489 - Abruzzo > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=489

6 - Post n. 500 - Veneto > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=500

7 - Post n. 511 - Sardinia (Sardegna) >https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=511


8 - Post n. 517 - Liguria > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=517




Windows 10 SpotLight Images

Latium (Lazio), Rome





Coliseum morning view, Roman Forum, Rome, Latium, Italy


Etimologia Lazio

Ancor prima della nascita di Roma, questo territorio era chiamato Latium, dai suoi abitanti latini.

Secondo un'interpretazione, l'etnonimo deriverebbe dal latino latus, ovvero "esteso", in riferimento al territorio pianeggiante abitato, messo a confronto con l'andamento soprattutto collinare e montuoso dell'Italia centrale .

Dopo il periodo dell'epoca repubblicana e con l'ordinamento di Augusto nell'epoca romana la Regione insieme alla Campania andò a formare la Regio I Latium et Campania.

Dal latino Latium, dato alla regione dal popolo dei Latini, primo nucleo etno-linguistico della Civiltà romana; a loro volta il toponimo potrebbe essere stato chiamato così in quanto si tratta di un territorio vasto, largo (latus in latino), o pianeggiante.

Il primo significato che ebbe il nome fu quello della parte dove erano infatti stanziati i latini (tra sponda sinistra del Tevere e Colli Albani), significato poi esteso alla parte conquistata da Roma dove vi erano i popoli degli Ernici, degli Equi e dei Volsci.

Un'altra possibilità sarebbe legata al culto del dio Saturno il quale, una volta cacciato dagli altri dèi, si sarebbe rifugiato (in latino questo verbo trova riscontro nell'espressione "latet") appunto nella terra del Lazio, abitata dai Latini.


La storia del Lazio è profondamente segnata dalla storia di Roma, sia per quello che questa rappresentò per la regione nel suo millenario svolgersi, sia per ciò che questa storia determinò con il consolidarsi del potere temporale della Chiesa cattolica, anche questo millenario, sia per il significato fortemente simbolico ed ideologico che Roma venne ad esercitare per il Regno d'Italia e il fascismo, ma anche per la moderna Repubblica Italiana.

La fase storica è testimoniata dalla presenza di diverse popolazioni indoeuropee che si stanziarono nell'area laziale sin dal II millennio a.C., tra cui Latini (gli abitanti del Latium e ai quali il nome è connesso),

Sabini, Volsci, Ernici, Equi e Aurunci che in epoche diverse si stanziarono nelle zone del Latium storico, mentre nella parte più settentrionale dell'attuale regione, ossia l'Etruria meridionale, si affermò la presenza degli Etruschi, la cui influenza risultò preponderante almeno fino al V secolo a.C..

Dal V secolo a.C. fino al I secolo a.C. la storia del Lazio si identifica sempre più con quella della lotta per il predominio di Roma nei confronti delle altre popolazioni, che piano, piano, verranno assoggettate, ed assimilate all'elemento latino.

L'ultimo sussulto di autonomia di queste genti si ebbe con la guerra sociale.

Per tutta la durata dell'epoca imperiale romana, il Lazio godette di una situazione di generale tranquillità, interrotta solo da episodiche guerre intestine per la conquista del trono imperiale.

Il suo ruolo di centro dell'impero venne però sempre più ridimensionato, marginalizzato, a favore di altre regioni dell'impero, fino ad arrivare all'episodio della deposizione dell'ultimo imperatore d'occidente, Romolo Augusto da parte di Odoacre nel 476, a cui si fa riferimento per segnare la fine dell'impero.

Il vuoto di potere nel Lazio, dopo alterne vicende seguenti alla caduta dell'impero, fu riempito dalla presenza della Chiesa cattolica, le cui vicende determinarono la storia di Roma e della regione fino alla presa di Roma nel 1870.

Passato nel VI secolo al Ducato di Spoleto, con il regno di Carlo Magno il Lazio fece parte del cosiddetto "Sacro Romano Impero".

Dopo la nuova disgregazione, nel 1276, durante il papato di Gregorio X, si tentò di accorpare i vari territorio laziali di Velletri, Anagni e Rieti in un unico centro nello Stato della Chiesa, con sede amministrativa nella Città del Vaticano a Roma.

Dopo un fallito tentativo di Cola di Rienzo di portare nuovamente Roma a una repubblica, il Lazio fino all'Unità d'Italia rimase una sub-regione dello Stato della Chiesa.

Dunque nel 1870, con la presa simbolica di Porta Pia, il dominio papale cadde, e Roma fu proclamata capitale del Regno d'Italia il 3 febbraio 1871.

Da questo momento la storia del Lazio si identifica quasi totalmente con la storia di Roma capitale del Regno d'Italia, con l'eccezione del periodo della grande bonifica delle paludi pontine, una epopea durata un decennio che segnerà la nascita di nuove città, prima tra tutte Littoria, l'odierna Latina, e l'acquisizione di nuove terre produttive alla regione, seppur con il contestuale sacrificio di grandi estensioni di foresta planiziale, il cui ultimo lembo è protetto dal Parco Nazionale del Circeo.



Coliseum morning view, Roman Forum, Rome, Latium, Italy


I tags per questa immagine pubblicata da Windows SpotLight Images il 24-Sep-2021 sono:

Tags: amphitheatre, ancient, archaeology, architecture, building, history, Italy, landmark, morning, outdoors, ruins, sky, sunrise, trees

https://windows10spotlight.com/image...a0549dd0f91c39



Roma

Roma è un comune italiano, capitale della Repubblica Italiana, nonché capoluogo dell'omonima città metropolitana e della regione Lazio.

Si tratta del comune più popoloso d'Italia, il terzo dell'Unione europea dopo Berlino e Madrid e il settantesimo nel mondo.

Mentre con 1287,36 km² è il comune più esteso d'Italia e la quinta città più estesa d'Europa dopo Mosca, Istanbul, Londra e San Pietroburgo, nonché la prima dell'Unione europea;

è il cinquantacinquesimo comune più esteso nel mondo.

Dotata di un ordinamento amministrativo speciale, denominato Roma Capitale, disciplinato da una legge dello Stato, è inoltre il comune europeo con la maggiore superficie di aree verdi.


È stata fondata secondo la tradizione il 21 aprile del 753 a.C. da Romolo (sebbene scavi recenti nel Lapis niger farebbero risalire la fondazione a 2 secoli prima),

nel corso dei suoi tre millenni di storia è stata la prima metropoli dell'Occidente, cuore pulsante di una delle più importanti civiltà antiche, che influenzò la società, la cultura, la lingua, la letteratura, l'arte, l'architettura, l'urbanistica, l'ingegneria civile, la filosofia, la religione, il diritto e i costumi dei secoli successivi:

Luogo di origine della lingua latina, fu capitale dell'antico Stato romano che estendeva il suo dominio su tutto il bacino del Mediterraneo e gran parte dell'Europa, dello Stato Pontificio, sottoposto al potere temporale dei papi e del Regno d'Italia (dal 1871 al 1946).

Per antonomasia, è definita l'Urbe, Caput Mundi e Città eterna.


Cuore della cristianità cattolica, è l'unica città al mondo ad ospitare al proprio interno un intero Stato, l'enclave della Città del Vaticano:

per tale motivo è spesso definita capitale di due Stati.

Il suo centro storico, delimitato dal perimetro delle mura aureliane, sovrapposizione di testimonianze di quasi tre millenni, è espressione del patrimonio storico, artistico e culturale del mondo occidentale europeo

e, nel 1980, insieme alle proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città, è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, provvedimento esteso nel 1990 ai territori compresi all'interno delle mura gianicolensi.

Luogo di fondazione della Comunità economica europea e dell'Euratom, ospita anche le sedi di tre organizzazioni delle Nazioni Unite:

l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO),

il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD)

e il Programma alimentare mondiale (PAM).



Etimologia Roma

Sull'origine del nome Roma sono state formulate diverse ipotesi; il nome potrebbe derivare da:

Roma, figlia di Italo (o di Telefo figlio di Ercole), sposa di Enea o di suo figlio Ascanio;

Romano, figlio di Odisseo e Circe;

Romo, figlio di Ematione, che Diomede fece giungere da Troia;

Romide, tiranno dei latini, che espulse gli Etruschi dalla regione;

Rommylos e Romos (Romolo e Remo), figli gemelli di Ascanio che fondarono la città;

Rumon o Rumen, nome arcaico del Tevere, avente radice analoga a quella del verbo greco ῥέω (rhèo) e del verbo latino ruo, che significano "scorrere";

Ruma che in etrusco significa "mammella", e potrebbe quindi riferirsi al mito di Romolo e Remo, oppure anche alla conformazione della zona collinare del Palatino e dell'Aventino, o ancora all'ansa del Tevere di fronte ad essi;

ῥώμη (rhṓmē) che in greco significa "forza";

Roma, una ragazza troiana che conosceva l'arte della magia, di cui troviamo accenni negli scritti del poeta Stesicoro;

Amor, cioè la parola Roma se letta da destra verso sinistra: l'interpretazione è dello scrittore bizantino Giovanni Lido, vissuto tra il V e il VI secolo.



Appellativi riferiti a Roma e loro origine

Roma possiede anche diversi appellativi. È definita per antonomasia difatti:

Urbs/Urbe (dal latino: "Città"), perché già anticamente la parola Urbs indicava Roma, che era considerata la città per antonomasia;

Caput fidei (dal latino: "Capitale della fede") e Città Santa, perché Roma da secoli è la sede principale del potere della Chiesa Cattolica (che perciò è denominata molto spesso anche come Chiesa Cattolica Romana);

Città dell'acqua o anche "regina aquarum", per i suoi acquedotti e le sue fontane, per il simbiotico rapporto con il Tevere e per la grande disponibilità di acqua in generale;

Caput mundi (dal latino: "Capitale del mondo"), spiegato dalla crescente vastità dell'Impero Romano che fece di Roma una delle città più influenti nella storia, trae origine da una frase del Pharsalia di Marco Anneo Lucano che recita:

"Ipsa, Caput Mundi, bellorum maxima merces, Roma capi facilis" (La stessa Roma, capitale del mondo, la più importante preda di guerra, agevole a soggiogarsi);

Urbs Aeterna (dal latino: "Città Eterna"), che deriva invece da una frase nel Libro delle elegie di Albio Tibullo: «Romulus aeternae nondum formaverat urbis / moenia.» («Né ancora aveva Romolo innalzato le mura dell'Eterna Urbe»)[35].


Storia di Roma >

- https://it.wikipedia.org/wiki/Storia_di_Roma

- https://it.wikipedia.org/wiki/Storia_romana

- https://www.scopriroma.com/storia

- https://www.luoghiromantici.com/in-i...a_di_roma.html

- https://www.studiarapido.it/storia-d...3-a-c-476-d-c/


Le meraviglie di Roma >

- https://ilforum.it/list/le-7-meraviglie-di-roma

- https://romanotizie24.it/2020/04/19/...-di-roma-foto/

- https://it.wikipedia.org/wiki/Le_qua...viglie_di_Roma

- https://metropolitanmagazine.it/le-q...e-roma-italia/

- https://www.il-colosseo.it/blog/mera...omano-parte-1/



Il Colosseo - Anfiteatro Flavio



Il Colosseo (Coliseum)


Il Colosseo, originariamente conosciuto come Amphitheatrum Flavium (in italiano: Anfiteatro Flavio) o semplicemente come Amphitheatrum, situato nel centro della città di Roma, è il più grande anfiteatro del mondo.

In grado di contenere un numero di spettatori stimato tra 50 000 e 87 000 unità, è il più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento dell'antica Roma che sia giunto fino a noi.

Inserito nel 1980 nella lista dei Patrimoni dell'umanità dall'UNESCO, assieme a tutto il Centro storico di Roma, le Zone extraterritoriali della Santa Sede in Italia e la Basilica di San Paolo fuori le mura,

nel 2007 il complesso, unico monumento europeo, è stato anche inserito fra le Nuove sette meraviglie del mondo, a seguito di un concorso organizzato da New Open World Corporation (NOWC).

L'anfiteatro è stato edificato in epoca Flavia su un'area al limite orientale del Foro Romano.

La sua costruzione fu iniziata da Vespasiano nel 70 d.C. e inaugurato da Tito nell'80 d.C., con ulteriori modifiche apportate durante l'impero di Domiziano nel 90.

L'edificio forma un'ellisse di 527 m di perimetro, con assi che misurano 187,5 e 156,5 m. L'arena all'interno misura 86 × 54 m, con una superficie di 3 357 m².

L'altezza attuale raggiunge 48,5 m, ma originariamente arrivava a 52 m.

La struttura esprime con chiarezza le concezioni architettoniche e costruttive romane della prima Età imperiale, basate rispettivamente sulla linea curva e avvolgente offerta dalla pianta ellittica e sulla complessità dei sistemi costruttivi.

Archi e volte sono concatenati tra loro in un serrato rapporto strutturale.

Il nome "Colosseo" si diffuse solo nel Medioevo, e deriva dalla deformazione popolare dell'aggettivo latino "colosseum" (traducibile in "colossale", come appariva nell'Alto Medioevo tra le casette a uno o due piani) o, più probabilmente, dalla vicinanza della colossale statua acrolitica di Nerone che sorgeva nei pressi.

Presto l'edificio divenne simbolo della città imperiale, espressione di un'ideologia in cui la volontà celebrativa giunge a definire modelli per lo svago e il divertimento del popolo.

Anticamente era usato per gli spettacoli di gladiatori e altre manifestazioni pubbliche (spettacoli di caccia, battaglie navali, rievocazioni di battaglie famose, e drammi basati sulla mitologia classica).

La tradizione che lo vuole luogo di martirio di cristiani è infondata.

Non più in uso dopo il VI secolo, l'enorme struttura venne variamente riutilizzata nei secoli, anche come cava di materiale. Oggi è un simbolo della città di Roma e una delle sue maggiori attrazioni turistiche sotto forma di monumento archeologico regolarmente visitabile.

Nel 2012 le condizioni della struttura del Colosseo destarono preoccupazione, in seguito a studi che avevano individuato oltre tremila lesioni e un esteso stato fessurativo.

Inoltre venne rilevata un'inclinazione di 40 cm della struttura, probabilmente a causa di un cedimento della platea di fondazione su cui poggia.

Nel 2018 il circuito archeologico Colosseo, Foro Romano e Palatino ha ottenuto 7 650 519 visitatori, risultando il secondo sito museale statale italiano più visitato (il primo tra quelli a pagamento), alle spalle del Pantheon


Foro Romano > https://it.wikipedia.org/wiki/Foro_Romano



Crack of dawn, Roman Forum ruins at early morning, Rome, Italy



Crack of dawn, Roman Forum ruins at early morning, Rome, Italy

I Tags per questa immagine pubblicata da Windows SpotLight Images il 07-Oct-2021 sono:

Tags: ancient, archaeology, architecture,
city, clouds, dawn, history, Italy, landmark, morning, outdoors, Rome, ruins, sky

https://windows10spotlight.com/image...b6a3e5f2dce38c



Windows 10 SpotLight Images

Emilia-Romagna





Torrechiara castle at twilight and the Cusna mount, Langhirano, Emilia Romagna, Italy


Emilia-Romagna Etimologia



L'Emilia-Romagna è composta dall'unione di due regioni con caratteristiche linguistiche, geografiche e storico-culturali diverse:

l'Emilia, che comprende le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara e la maggior parte della Città metropolitana di Bologna;

la Romagna, che comprende le province di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini e i comuni della Città metropolitana di Bologna situati a est del torrente Sillaro (Dozza, Imola, Mordano, Casalfiumanese, Borgo Tossignano, Fontanelice, Castel del Rio).

Emilia prende il nome dalla via Aemilia, principale via di traffici economici, che prende il nome da colui che la fece costruire, Marco Emilio Lepido, della gens Aemilia.

Romagna deriva da Romania, ovvero (territorio) appartenente ai romani: si tratta di una dizione tardo-antica e alto-medioevale, quando si concentravano i resti del cosiddetto Esarcato di Ravenna, a fronte del resto della penisola quasi tutto in mano ai Longobardi.



Langhirano

Langhirano è un comune italiano della provincia di Parma in Emilia-Romagna.

È conosciuto per la produzione del prosciutto di Parma, che viene celebrato ogni anno nel Festival del prosciutto di Parma e a cui è dedicato uno specifico museo;

è inoltre sede della Comunità montana Appennino Parma Est.


L'origine del toponimo non è accertata.

Secondo l'ipotesi prevalente potrebbe derivare dal latino Langaranus, composto da langaria, col significato di "striscia di terreno lunga e stretta" in riferimento alla posizione del paese a fianco del torrente Parma, e dal suffisso -anus.

Secondo un'altra teoria il medievale "Lagorano" avrebbe invece origine da "Lago Ariano", in riferimento alla presenza di terreni acquitrinosi all'epoca della fondazione dell'insediamento di Langhirano da parte dei Longobardi, che professavano l'arianesimo.

Esiste infine una terza interpretazione, priva di fondamenti storici, secondo la quale il toponimo deriverebbe dal latino Lacus Oranum, da cui "Lago Orano" e "Anghirano", in riferimento a un lago popolato da rane, prosciugatosi in epoca remota, che sarebbe esistito sul luogo dell'attuale centro abitato




Torrechiara castle at twilight and the Cusna mount, Langhirano, Emilia Romagna, Italy

I Tags per questa immagone pubblicata da Windiws SpotLight Images il 29-Sep-2021 sono:

Tags: architecture, autumn, building, castle, clouds, countryside, dusk, evening, forest, fortress, Italy, landscape, mountains, nature, outdoors, sky, twilight, valley

https://windows10spotlight.com/image...e2170940f55e7a




Castello di Torrechiara



Castello di Torrechiara

Il castello di Torrechiara è un maniero quattrocentesco dai tratti contemporaneamente medievali e rinascimentali;

collocato sulla cima di un colle roccioso panoramico alle porte della Val Parma, è affiancato dal piccolo borgo medievale di Torrechiara, frazione di Langhirano, in provincia di Parma.

Voluto dal conte Pier Maria II de' Rossi quale possente struttura difensiva ed elegante nido d'amore per sé e l'amante Bianca Pellegrini, è considerato uno dei più notevoli, scenografici e meglio conservati castelli d'Italia.

Dal 1911 monumento nazionale italiano, è inserito nel circuito dell'Associazione dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli.

Dal dicembre 2014 il Ministero per i beni e le attività culturali lo gestisce tramite il Polo museale dell'Emilia-Romagna, nel dicembre 2019 divenuto Direzione regionale Musei.

Regno della favola d’amore tra Pier Maria Rossi e l’amata Bianca Pellegrini: è il Castello di Torrechiara, in provincia di Parma.

Tutto parla della loro passione in stile epico-cavalleresco:

dalla Camera d’Oro, attribuita a Benedetto Bembo, alla stanza nuziale.

La Rocca d’impianto quattrocentesco, turrita ed elegante, affascinò scrittori e registi: fu set del celebre film Ladyhawke.

Il nome Torrechiara deriva da "torchio” nel cuore della valle dove si producono vini oggi ed olio nel medioevo.

Pochi sanno che il Castello fu posto sotto la protezione della Madonna, per volere di Pier Maria Rossi devoto alla Vergine:

iniziò infatti la sua costruzione nel mese di maggio del 1448.

Oggi di proprietà dello Stato è tra gli esempi più significativi dell’architettura castellare italiana.

Da notare all’interno la ricchezza degli affreschi a 'grottesche' di Cesare Baglione.

Il Castello di Torrechiara è chiamato la fortezza dal cuore affrescato: sorge "altiera et felice".

Il Castello di Torrechiara fu costruito tra il 1448 e il 1460 dal Magnifico Pier Maria Rossi:

la sua funzione difensiva è attestata da tre cerchia di mura e da quattro torri angolari, la destinazione residenziale provata dalla ricchezza degli affreschi a 'grottesche' di Cesare Baglione.




Castello di Torrechiara - La camera D' Oro



Straordinaria la "Camera d'Oro", attribuita a Benedetto Bembo, per celebrare, ad un tempo, la delicata storia d'amore tra Pier Maria e Bianca Pellegrini e la potenza del casato attraverso la raffigurazione di tutti i castelli del feudo.


Una perla di raro valore artistico e un’apparizione di incredibile suggestione per chi arriva a Langhirano risalendo l’antica “valle del Prosciutto di Parma”, tra i dolci colli ricamati a vigneti di Malvasia e Sauvignon (D.O.C.).

Perfetta coniugazione di elementi medievali e rinascimentali il castello è stato costruito dal nobile Pier Maria Rossi tra il 1448 e il 1460 per l’amante Bianca Pellegrini d’Arluno, su un’altura che domina la vallata del torrente Parma:

questa posizione, ora suggestivamente panoramica, era un tempo strategica per garantire il controllo sul territorio.

Il Castello di Torrechiara fa parte del circuito dei Castelli del Ducato.

Pier Maria Rossi, conte di Berceto, marchese di San Secondo, è certamente uno dei personaggi più interessanti del ‘400, spesso paragonato a Lorenzo il Magnifico.

Alle doti del valente condottiero militare unisce quelle di fine umanista e colto intellettuale, ama la musica e la poesia, conosce le scienze astrologiche, matematiche ed architettoniche:

è lui stesso il probabile artefice del complesso progetto del maniero di Torrechiara e pare che i bastioni e le cortine murarie del castello rivelino relazioni proporzionali rapportabili alle consonanze musicali, ispirate alla geometria pitagorico-platonica che influenzò l’arte del Rinascimento.


Nelle lunga frequentazione della corte milanese il Rossi raccoglie importanti successi militari come capitano al servizio prima dei Visconti e poi degli Sforza,

ma non sfugge al dardo fatale di Cupido! Conosce qui infatti e si innamora della nobile Bianca Pellegrini, che abbandonerà il marito e la sua terra per seguirlo.

Lui costruisce per lei l’alcova “Altiera ed felice” di Torrechiara, una rocca possente protetta da tre cinte murarie e quattro torri angolari, ma dal cuore "gentile", un'armoniosa fusione dei caratteri funzionali della fortezza con l'eleganza e le ricercatezze proprie di una residenza nobiliare:

i beccatelli sottili e lunghissimi che ornano le torri angolari, snelle e leggere sulla base maschia della fortezza, dissimulano la loro utilità difensiva e si fanno ammirare per la loro astratta bellezza.

L’interno offre al visitatore un tripudio di sale affrescate,tra le quali la splendida Camera d’Oro considerata una delle più alte espressioni pittoriche del gotico internazionale in Italia:

la stanza celebra il trionfo dell’amore di Pier Maria e Bianca, ma anche il prestigio della famiglia Rossi nel parmense, attraverso il viaggio immaginario di Bianca, “pellegrina” per amore, tra i vasti possedimenti e le terre del feudo.

Questo mirabile capolavoro attribuito a Benedetto Bembo, documento iconografico prezioso per la precisa e minuziosa descrizione “al vero” dei castelli e del territorio,

avvolge e coinvolge il visitatore in un susseguirsi dinamico quasi ‘cinematografico’ di scene, dove la protagonista avanza con soave leggiadria tra le balze appenniniche, sotto un sole che trapunta di fiammeggianti raggi dorati il cielo patinato di cobalto.




Torrechiara castle in the fog, Langhirano, Emilia Romagna, Italy



L’oro che ancora si coglie nel bagliore degli astri, nel fogliame e nei broccati degli abiti, rivestiva un tempo interamente le formelle di terracotta che ricamano la parte inferiore delle pareti, inondando di luce i visitatori della camera, che da questo ha tratto il suo nome.

Il ricordo di quella magia è adesso solo evocato nelle sobrie e “nude” formelle rosse, dove spiccano i cuori dei due amanti, avvinghiati in un abbraccio “digne et in eternum”.

Di altissima qualità anche gli affreschi “a grottesche” degli altri ambienti di rappresentanza del maniero, realizzati da Cesare Baglione e collaboratori, Giovanni Antonio Paganino e Innocenzo Martini:

il salone degli stemmi, la sala di Giove, del Pergolato, degli Angeli, dei Paesaggi, della Vittoria, del Velario, la sala di caccia e pesca e il magnifico salone degli Acrobati.

Il complesso architettonico, che alterna queste preziose sale agli ambienti di servizio quali le cucine e le scuderie,

è distribuito su due piani attorno prestigioso Cortile d’Onore, oggi teatro di importanti spettacoli ed eventi estivi.

Affacciata sul cortile anche la cappella di corte, detta di San Nicomede, che un tempo accoglieva l’importante polittico raffigurante la Madonna in trono con il Bambino e i Santi Antonio Abbate, Nicomede e Pietro martire del 1462, di Benedetto Bembo (oggi conservato al Museo del Castello Sforzesco di Milano).

La struttura castellana è dotata di un ampio ed interessante sistema sotterraneo di segrete, aperte alle visite in alcune straordinarie occasioni.

Gli ultimi restauri hanno inoltre reso nuovamente fruibili gli originari e panoramici camminamenti di ronda.

Da non perdere, all’interno delle imponenti mura fortificate che circondano il castello, una passeggiata tra le case del delizioso borgo medievale, che conserva intatto l’impianto costruttivo originale dell’antico abitato annesso al castello.




Torrechiara castle in the fog, Langhirano, Emilia Romagna, Italy


I tags per questa ultima immagine riguardante il castello di Torrechiara, in Emilia-Romagna, pubblicata da Windows 10 SpotLight Images il 17-Nov-2021 sono:

Tags: architecture, autumn, castle, clouds, dusk, evening, fog, hill, history, Italy, landmark, landscape, mist, nature, outdoors, sky

https://windows10spotlight.com/image...ca21a0d3757aec




Windows 10 SpotLight Images

Lombardy





The medieval castle Castello di Domofole at sunset, Mello, Lower Valtellina, Lombardy, Italy



Etimologia Lombardia

Il toponimo deriva dalla parola Longobardia (lat. Langobardia), utilizzata nell'Esarcato d'Italia per indicare l'area italiana che si trovava sotto il dominio della popolazione di origine germanica dei Longobardi,

ovvero la Langobardia Maior (Longobardia Maggiore),

che comprendeva i ducati longobardi dell'Italia settentrionale e quello di Tuscia,

e la Langobardia Minor (Longobardia Minore),

che includeva i due ducati longobardi dell'Italia centro-meridionale, ovvero quello di Spoleto e quello di Benevento.

La restante parte della penisola italiana, che era invece sotto il dominio dell'Impero bizantino, era chiamata Romania, termine utilizzato anche per definire genericamente questo impero: l'uso del termine "bizantino" è infatti relativamente recente.

Durante l'epoca carolingia il termine Longobardia venne invece usato per chiamare la marca del Sacro Romano Impero fondato da Carlo Magno e comprendente Milano, che aveva confini molto più estesi della moderna Lombardia. Anche nei secoli successivi il termine "Lombardia" continuò a definire un vasto territorio che comprendeva quasi tutta l'Italia settentrionale.

Il nome "Lombardia", che si ritrova nel saggio del 1553 Descrittione di tutta Italia di F. Leandro Alberti con la suddivisione in "Lombardia di qua dal Po" e "Lombardia di la dal Po",

quindi ancora con un significato che andava oltre agli attuali confini della regione, venne riportato all'uso moderno dopo la Guerra di successione spagnola

quando l'Impero austriaco, impossessatosi di questa regione nel 1717, cominciò a indicarla come Lombardia austriaca.

Da questo punto in poi con il termine "Lombardia" si iniziò a definire un territorio più limitato, corrispondente all'incirca alla moderna regione italiana.


Il nome deriva dal termine medievale Longobardia, in uso nell’Italia bizantina per designare la parte della penisola dominata dai Longobardi, in opposizione alla rimanente, allora detta Romania.

Dopo l’888 si indicò col nome di Longobardia la marca carolingia comprendente Milano.

Ma ancora nel Basso Medioevo l’accezione del toponimo valicava di molto i confini dell’attuale L., avvicinandosi a comprendere l’intera Italia settentrionale.

Solo dalla costituzione del Regno d’Italia il toponimo si riferisce all’attuale suddivisione amministrativa.




The medieval castle Castello di Domofole at sunset, Mello, Lower Valtellina, Lombardy, Italy


I tags per questa immagine pubblicata da Windows 10 SpotLight Images il 03-Oct-2021 sono:

Tags: ancient, castle, clouds, cloudscape, fort, grass, hills, history, Italy, medieval, mountains, nature, outdoors, ruins, sky, sunset, tower, valley

https://windows10spotlight.com/image...61b43dbcc13005



Mello

Mello (Mèll in dialetto valtellinese) è un comune italiano di 939 abitanti della provincia di Sondrio in Lombardia, situato in posizione soliva e panoramica.

La lontana e omonima val di Mello si chiama così perché è un pascolo di proprietà degli abitanti di Mello (che si chiamano melat) .

Le origini del paese di Mello risalgono almeno all’anno mille.

Il nome viene menzionato per la prima volta in una ”cartula venditionis ” del 1022.

Esso apparteneva alla potente famiglia feudale di origine comasca dei Vicedomini, che si estendevano dal lago di Como alla Val Masino, divisi in due rami, uno a sud dell’Adda, con centro a Cosio, e l’altro a nord, con centro il castello di Domòfole, nel territorio dell’attuale comune di Mello.

La Valtellina nel 1335 venne incorporata nei possedimenti dei Visconti di Milano che la organizzarono amministrativamente in tre terzieri.

Le prime partenze documentate dalla Costiera dei Cech e anche da Mello per Genova, risalgono ai primi decenni del trecento.

Gli emigrati di questa zona formarono una compagnia di scaricatori di porto insieme a lavoratori bergamaschi.

Il flusso migratorio proseguì nei secoli successivi, soprattutto nel seicento.
Nel 1370 Mello con altri comuni di parte guelfa, si ribellò ai ghibellini signori di Milano, riaffermando il loro dominio sull’intera valle.

Nel luglio del 1620, la tensione religiosa sfociò con l’insurrezione di alcuni nobili cattolici contro i Magnifici Signori Reti, passata alla storia con l’infelice denominazione di "Sacro Macello di Valtellina", che si tradusse in una sanguinosa caccia all’eretico.

La Guerra dei Trent’anni investì anche Mello, con il suo tragico carico di morte per le violenze e soprattutto la pestilenza alle quali seguirono decenni grami, che incrementarono il flusso migratorio.

L’allevamento e l’agricoltura non garantivano sufficienti condizioni di vita.

La ricerca di pascoli li spinse fino in Val Masino, dove una valle porta il nome del paese: Val di Mello.

Il bestiame però aveva sempre bisogno di nuovi pascoli ed ecco che anche gli alpeggi della vicina Valle dei Ratti e della Val Coderaa furono da loro utilizzati nei mesi estivi. Nei mesi invernali ci si spostava fino in Valchiavenna in quel di Samolaco e Novate.



Valtellina

La Valtellina è una regione geografica alpina, corrispondente al bacino idrico del fiume Adda a monte del lago di Como, nella regione Lombardia, con l'intera valle, assieme alla Valchiavenna che formano la provincia di Sondrio, comprese all'interno della diocesi di Como.

Raggiunge con la Punta Perrucchetti, alta 4 020 metri e appartenente al Massiccio del Bernina, la massima altitudine della regione.

Suddivisa in Alta, Media e Bassa valtellina, a occidente comincia con il Pian di Spagna, vasto pianoro un tempo paludoso, corrispondente all'innesto dell'Adda nel Lario, ora in gran parte bonificato, e confina con le province di Como e di Lecco.



Bassa Valtellina

La Bassa Valtellina, che inizia alla punta estrema del Lago di Como, offre la possibilità di apprezzare la bellezza dei monumenti e passeggiare per le vie dei piccoli borghi tra le testimonianze dell’epoca medievale.

Riconosciuta a livello internazionale per la produzione di vini pluripremiati con modalità estreme di coltivazione su muretti a secco e terrazze, testimonianza di un patrimonio storico e culturale che rende questo paesaggio unico nel suo genere, la valle è punteggiata anche da fortezze, torri e castelli.

La Bassa Valtellina è meta famosa anche per le mele;

in primavera, passeggiando tra il bianco dei meleti in fiore, è bellissimo apprezzare il contrasto di colore con il verde acceso dei prati.

Luogo ideale per gli amanti del turismo slow, la Bassa Valtellina con la Val Masino e la Val di Mello, è il meta ideale per escursionisti e climber che arrivano da tutto il mondo per conquistare le pareti di granito e percorrere i sentieri per ogni grado di esperienza.




Castello di Domofole



Castello di Domofole

Il Castello di Domofole, o “Castello della Regina”, si trova in Località Castello nel Comune di Mello, Valtellina.

si tratta di un castello alto-medioevale di cui rimane solamente la torre e la piccola chiesa (cappella di Santa Maria Maddalena) che fu però costruita alla fine del secolo XVI. La storia di questo luogo rimane tuttora incerta e sembra che fosse in realtà una prigione…


Leggende (ma non solo):

“Una regina fu imprigionata ingiustamente nel castello per colpe che non aveva commesso.

Si trattava infatti di un complotto.

Passarono molti anni e la regina alla fine morì senza che la verità venisse a galla e lei non riuscì mai a trovare pace per questa ingiustizia.

E così la regina rimase legata, suo malgrado, a questo luogo di dolore e sembra che nelle notti estive torni ad aggirarsi nei sotterranei del castello.

Qualche volta esce all’esterno e appare come una figura vestita di bianco e pallida in viso che in silenzio guarda il cielo e le montagne circostanti.”

Ma chi era questa regina che fu imprigionata nel Castello di Domofole?

Esistono due versioni:

Sembra che si trattasse della Regina Gundeberga moglie del re dei Logobardi Arioaldo che rifiutò di divenire amante di Adalolfo,

il quale per vendetta fece circolare delle voci su di un amore segreto tra la regina e il duca di Toscana.

Il re Arioaldo, venuto a conoscenza della storia, nel 634 fece rinchiudere la moglie tra le mura del castello per 3 lunghi anni fino a quando la regina riebbe la libertà.

Ma la libertà non cancellò il dolore e così anche dopo la morte la Regina Gundeberga non trovò pace e continuò a tornare nei luoghi dove fu imprigionata ingiustamente.

Ma forse non è Gundeberga il fantasma che appare nelle notti estive vicino al Castello di Domofole, ma la madre.

Sembra infatti che la Regina Teodolinda decise di abitare di sua volontà tra le mura del castello con l’intento di convertire al cristianesimo tutta la Valtellina.

E ci riuscì, tranne però tra le orgogliose genti che vivevano nelle vicinanze del castello che rimasero “cieche e sorde” alla fede.

Per questo la regina attribuì l’appellativo Cech agli abitanti della zona (Costiera dei Cech).


Ma la Regina Teodolinda non visse nel castello solo per questioni di fede!!!

Sembra infatti che le montagne e le valli che stavano proprio di fronte al castello fossero ricche di oro.

Da qui il nome Orobie (oro-bie).


Molte furono le spedizione che la regina organizzò con l’intento di trovare questo prezioso metallo e tutte furono un insuccesso.

Alla fine rinunciò, ma sembra che il non essere riuscita a convertire al cristianesimo le genti del posto e il non essere riuscita a trovare l’oro, fece si che la regina non riusci più a trovare pace neppure dopo la morte.

Così nelle notti d’estate la Regina Teodolinda torna a visitare i dintorni del castello e la si può vedere che volge lo sguardo proprio verso quelle montagne che le nascosero il loro segreto.

Sembra che il Castello di Domofole sia stato fatto realmente costruire nel VI secolo dal re Agilulfo nonchè marito della Regina Teodolinda (quella della leggenda).

E sembra anche che la figlia vi fu realmente imprigionata per adulterio.

Ma in verità il primo documento storico che parla del castello risale al 1023.

Nel XI secolo il castello era in mano alla famiglia Vicedomini di Como che dominava tutta la Bassa Valtellina.

Alla fine del XIII secolo le lotte fra guelfi e ghibellini cacciarono temporanemente i Vicedomini dalla Valtellina e il castello fu distrutto per poi essere ricostruito qualche anno dopo.

Nel 1524 la fortificazione venne nuovamente distrutta per ordine delle Tre Leghe Grigie.

In seguito il Castello di Domofole venne progressivamente abbandonato e recuperato solo negli ultimi anni ad opera del Comune di Mello.

tallines 08-12-2021 12:57

08 Dicembre

Festa Dell'

Immacolata Concezione




Oggi parliamo della festa dell' 08 Dicembre 2021, che come ogni anno si tiene appunto l' 08 Dicembre .

Ci viene in aiuto, incredibile ma vero, l' ultima immagine dell' Italia, pubblicata da Windows 10 SpotLight Images sul Tema Christmas .



Illuminated Christmas tree on central plaza in historic part of Alba, Italy



Albero di Natale e Presepe: perché si fanno l’8 dicembre ?

8 dicembre: da oggi via ai preparativi e agli addobbi natalizi in tutta Italia!


Albero di Natale e Presepe: tradizioni e 8 dicembre


L’8 dicembre è una data importante per molti Italiani: tra religione e tradizioni popolari, in questo giorno si dà il via ai preparativi e agli addobbi natalizi.

L’8 dicembre, infatti, sono molte le persone che si divertono con i propri cari addobbando casa, decorando l’albero di Natale o costruendo il presepe natalizio.

E non solo! Anche le città si “illuminano” con luminarie, luci e alberi di Natale, casette di Babbo Natale con tanto di renne, elfi e gnomi e tanto altro ancora.


Albero di Natale e Presepe: perchè proprio dall' 8 dicembre?

Il Natale è una delle ricorrenze più amate e attese da tutti e lo si celebra già a partire da qualche settimana prima con addobbi e decorazioni del periodo. Come mai proprio l’8 dicembre?

La scelta di questo giorno è legato alla religione: l’8 dicembre infatti si celebra l’Immacolata Concezione.

Una festa che in un certo senso viene identificata come l’inizio del periodo natalizio.

In questo giorno le scuole sono chiuse e i lavoratori hanno un giorno libero: anche per questo molte persone approfittano del giorno di festa per divertirsi in addobbi, decorazioni e ornamenti natalizi.




Illuminated Christmas tree on central plaza in historic part of Alba, Italy

I tags per questa immagine, pubblicata da Windows 10 SpotLight Images il 17-Oct-2021 sono:

Tags: architecture, celebration, Christmas, Christmas tree, city, dusk, evening, history, illumination, Italy, landmark, New Year, outdoors, tree

https://windows10spotlight.com/image...691b4bdd3e40c8




Sapevi che in alcune zone d’Italia e del mondo non è così?

Albero di Natale e Presepe

Se l’8 dicembre rappresenta il giorno “simbolo” per gli Italiani con cui dare il via alle preparazioni natalizie, non in tutta Italia è così: ci sono delle eccezioni su base regionale!

Ad esempio a Bari, capoluogo della Puglia, è tradizione preparare e addobbare albero e presepe il 6 dicembre, giorno in cui si festeggia il patrono della città San Nicola.

Stesso discorso spostandosi più al Nord: a Milano, le festività natalizie iniziano il 7 dicembre, con la festività di Sant’Ambrogio!

Anche negli Stati Uniti l’albero di Natale non viene preparato l’8 dicembre, ma qualche giorno prima.

Ne è un esempio l’enorme e bellissimo albero di Natale di New York, che quest’anno (nel 2020) è stato inaugurato il 4 dicembre!

Quest' anno, alis 2021 è stato inaugurato al Rockfeller center, il maestoso albero di Natale, il 02 Dicembre 2021 >

Non c’è pandemia che tenga: l’evento dell’accensione dell’albero di Natale del Rockfeller Center è una tradizione a cui non si può mancare.

L’abete da 12 tonnellate è alto oltre 24 metri ed è decorato con 50 mila luci LED e una stella di Swarovski sulla cima, che pesa 400 chili.




Giambattista Tiepolo (1696 –1770) è stato un pittore e incisore italiano, uno dei maggiori pittori del Settecento veneziano.

Data 1768 Tecnica Olio su tela Museo del Prado, Madrid



Immacolata Concezione (Giambattista Tiepolo Madrid)


L'Immacolata Concezione è un dipinto dell'artista italiano Giambattista Tiepolo (1696 - 1770).

L'opera rappresenta la Vergine, circondata da angeli, mentre viene incoronata con una corona di stelle.

È raffigurata mentre calpesta un serpente, rappresentando la sua vittoria sul diavolo.

I gigli e le rose sono riferimenti all'hortus conclusus, e simboleggiano l'amore di Maria, assieme alla sua verginità e purezza.

Il dipinto è uno delle sette pale d'altare commissionate nel marzo 1767 da Carlo III, re di Spagna, per la chiesa di San Pascual in Aranjuez, allora in costruzione.

La struttura era in origine un monastero francescano assegnato successivamente alle suore concezioniste.

Entrambi gli ordini promuovevano il culto dell'Immacolata Concezione.

Il dipinto è ora conservato al museo del Prado, a Madrid.




Perché l’8 dicembre si festeggia

l’Immacolata Concezione?

Nella stragrande maggior parte d’Italia l’8 dicembre è la data che sancisce l’apertura delle festività natalizie con la realizzazione di albero e presepe:

l’appuntamento fisso cade con l’Immacolata Concezione, ricorrenza di natura cristiana che ha origini antichissime.

Vi siete mai chiesti chi è l’Immacolata Concezione e perché si festeggia proprio l’8 dicembre? È una delle festività più importanti della religione cattolica e secondo la liturgia della Chiesa, celebra la Vergine Maria, nata senza macchia.

Ufficialmente la ricorrenza è entrata nel calendario dal 1854, quando cioè Papa Pio IX ha proclamato un dogma con la sua bolla ‘Ineffabilis Deus’. Il principio incontestabile sul fatto che la madre di Gesù Cristo venne concepita senza Peccato Originale venne emesso dal Pontefice proprio l’8 dicembre.

Da quel momento la festività dell’Immacolata Concezione ribadisce che tutta la razza umana, dopo che Adamo ed Eva mangiarono il frutto proibito, nasce con questa colpa sulla propria anima (che il Battesimo toglie), tranne la Vergine Maria che non solo nacque pura, ma venne concepita nel grembo materno priva del Peccato Originale.

“La beatissima Vergine Maria fu preservata, per particolare grazia e privilegio di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, immune da ogni macchia di peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento e ciò deve pertanto essere oggetto di fede certa ed immutabile per tutti i fedeli”.

Dunque non si tratta, come molti credono erroneamente, di festeggiare le virtù di Maria che, sempre secondo i dettami cristiani, avrebbe concepito Gesù rimanendo vergine e solo per intercessione dello Spirito Santo, ma del suo stesso concepimento, avvenuto cioè in totale purezza.

Ora che abbiamo fatto chiarezza, possiamo dedicarci con entusiasmo agli addobbi natalizi (a Milano si parte già dal 7 dicembre con la ricorrenza dedicata al patrono della città, Sant’Ambrogio), ai regali e al menù delle feste!




Giambattista Tiepolo Immacolata Concezione - 1733-1735 Tecnica Olio su tela Palazzo Chiericati, Vicenza



Immacolata Concezione (Giambattista Tiepolo Vicenza)

L'Immacolata Concezione è un dipinto del pittore veneziano Giambattista Tiepolo realizzato circa nel 1733-1735 e conservato nella pinacoteca del Palazzo Chiericati a Vicenza.

Il dipinto fu realizzato per la Chiesa di Santa Maria in Araceli a Vicenza.




Cos'è l'Immacolata Concezione

e perché si festeggia l'8 dicembre ?


La festività ha antiche origini nella tradizione cristiana ed è stata ufficializzata da Pio IX nel 1854.

Celebra il "concepimento senza macchia" della Vergine Maria .

L'Immacolata Concezione è una delle più importanti festività della religione cattolica.

Cade l'8 dicembre e con essa si celebra la figura della Vergine Maria, secondo la liturgia della Chiesa.



Il dogma di Pio IX

L'Immacolata Concezione, come spiegava il libretto della venerazione 2017 della Santa Sede dedicato all'evento, è una festività ufficiale dal 1854, quando un dogma proclamato da papa Pio IX in quell'anno, con la sua bolla "Ineffabilis Deus", mise nero su bianco un'antica tradizione cristiana che risaliva a diversi secoli prima.

In Oriente la festa era celebrata già dal VI secolo, e con la decisione di Pio IX entrò nel calendario della chiesa cattolica.


Il "concepimento senza macchia"

Immacolata Concezione significa letteralmente "concepimento senza macchia".

Benché il suo nome possa trarre in inganno, non è legata alla verginità di Maria e al concepimento di Gesù Cristo grazie all'opera dello Spirito Santo. La festività si concentra invece solo ed esclusivamente sulla figura femminile, celebrando il fatto che la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento.

Come si legge sulla bolla di Pio IX, "la beatissima Vergine Maria fu preservata, per particolare grazia e privilegio di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, immune da ogni macchia di peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento e ciò deve pertanto essere oggetto di fede certa ed immutabile per tutti i fedeli".


La Natività di Maria

L'Immacolata Concezione è dunque collegata al concepimento di Maria stessa, da parte dei suoi genitori San Gioacchino e Sant'Anna. La data dell'8 dicembre fu individuata da Pio IX proprio in relazione alla nascita della Vergine e alla festa della Natività di Maria, introdotta in Occidente da papa Sergio I nel VII secolo, e fissata all'8 settembre.

L'Immacolata Concezione anticipa così di nove mesi esatti la Natività di Maria.


L'apparizione di Lourdes

A conferma del dogma, viene citato dalla Chiesa cattolica quanto avvenuto a Lourdes nel 1858, quando la 14enne Bernadette Soubirous riferì al suo parroco di aver visto in una grotta una "piccola signora giovane" che, alzando gli occhi al cielo e unendo le mani in segno di preghiera, le aveva detto “Io sono l'Immacolata Concezione”.




Guido Reni (1575 –1642) fu un pittore e incisore italiano, fra i maggiori del Seicento.

L’opera legata all’Immacolata Concezione è del 1642.




L'8 dicembre è festa in tutta Italia.

Cosa si festeggia?

La celebrazione

dell'Immacolata Concezione!


Questo giorno apre la sequele di festività che incastonano il calendario nel periodo natalizio: non si va a scuola e anche moltissimi uffici restano chiusi.

Ma perché?

Il giorno dell'Immacolata Concezione è un momento molto importante per la Chiesa cristiana e benché l'Italia sia un paese laico (lo dice la nostra Costituzione!), le nostre tradizioni sono molto legate alla religione cattolica.




Peter Paul Rubens (1577 - 1640) Barocco The Immaculate Conception Oil on canvas Madrid, Museo del Prado



IL SIGNIFICATO DELL'IMMACOLATA CONCEZIONE


L'8 dicembre quindi si celebra il dogma religioso - ossia un principio fondamentale e incontestabile per i credenti - nel quale venne sancito che la Vergine Maria, madre di Gesù Cristo, nacque e venne concepita senza il Peccato Originale.

Secondo la religione cristiana, da quando che Adamo ed Eva disobbedirono a Dio assaggiando il Frutto Proibito, tutti i loro discendenti - ossia l'intera razza umana - nascono con tale colpa a gravare sulla loro anima.

Solo dopo il Battesimo dunque, secondo il Cristianesimo, si torna candidi e puri!

Nel 1854 però, dopo secoli di teorie e dibattiti teologici, Papa Pio IX emise la bolla Ineffabilis Deus che sanciva definitivamente "l'Immacolata Concezione" di Maria. Con questa comunicazione ufficiale si stabiliva quindi che la Madre di Gesù non solo nacque assolutamente pura, ma venne concepita nel grembo materno priva del Peccato Originale (e dunque "immacolata", senza macchie).

Il giorno in cui venne emessa tale bolla era l'8 dicembre e da lì ebbe origine la ricorrenza.



COME SI FESTEGGIA?

In tutta Italia l'8 dicembre apre definitivamente il periodo di avvicinamento al Natale.

Nelle case di quasi tutto il Paese si addobba l'albero e si prepara il presepe - tranne a Milano, dove si anticipa tutto di un giorno per festeggiare Sant'Ambrogio - mentre in alcune regioni come Abruzzo, Puglia e Umbria si accendono fuochi e si preparano le frittelle!




Luca Giordano - Immacolata Concezione 1665



Luca Giordano

Aveva 31 anni quando i Cappuccini di Cosenza gli commissionarono proprio un dipinto con l’Immacolata Concezione mettendogli in mano un anticipo di 50 ducati.

La Vergine a capo chino riceve Gesù nel grembo attraverso l’imposizione della mano sinistra del Padre Eterno mentre con la sinistra indica la Croce: il destino già segnato del Figlio.

Luca Giordano all’età di 31 compiuti ricevette in Napoli, il 17 novembre 1665, ducati 50 «in conto d’un quadro dell’Immacolata per i Cappuccini di Cosenza».

Il grandioso dipinto dell’Immacolata (m. 3 x m. 2) è ricco di significato allegorico, ma anche di sentimento religioso, reso familiare e vivo dalla luce dorata dell’arte .

In alto il Padre Eterno, con le braccia aperte a figurare il mistero del Golgota, si mostra in scorcio, con i piedi coperti da nuvole.

Ha capelli e barba bianchi.

La mano destra indica il crocifisso fatto di palma di dattero, che è simbolo di vittoria, la sinistra è sospesa sul capo della Vergine, docilmente piegato, in segno protettivo.

Maria ha un viso pieno di dolcezza, che si allea con il fresco colorito, che la rende più bella dell’argentea luna, simbolo dello svolgimento del tempo, su cui poggia i piedi, che sembrano di carne viva.

La Vergine, umile in tanta gloria, ha la veste rossa, indicante il sangue che dà la vita, e stringe tra le mani un lungo velo.

Le spalle sono coperte dal manto di colore blu, simbolo di armonia e della calma interiore.

Dalle profondità marine esce il drago dalle sette teste, con bocche di fuoco e ampie ali spiegate, che tenta, con forza mostruosa e demoniaca, di spezzare le catene e di opporsi al disegno divino.

Cori di angeli, raccolti su nubi dorate, cantano, accompagnati da strumenti musicali, le lodi della Vergine, specchio senza macchia e giglio di candore.

Divinità e umanità, mistero e verità, cielo terra e mare si fondono, per le fluide e taglienti pennellate, con le immagini sensibili del bene e del male, nella solennità del quadro, che suggerisce emozioni insolite e suscita forte devozione: ad excitandum devotionis affectum.

La bellezza cromatica si tempera nella piacevolezza del racconto, che rivela maturità espressiva, al punto che valenti critici si sono ingannati ed hanno azzardato la data dell’opera «al trapasso tra l’ottavo e il nono decennio del Seicento su committenza dei Sambiase».

L’opera fu, invece, ordinata direttamente dai Cappuccini nel novembre del 1665 (ASBN, Banco di San Giacomo, m. 303, 1665).

I Cappuccini furono così soddisfatti dell’opera, che passarono parola e i Cappuccini di Monteleone (ora Vibo Valentia) ordinarono un quadro alto sei palmi e due dita, largo cinque, raffigurante la Madonna con il Bambino e Santi Anna e Felice da Cantalice.

La bellezza cromatica del quadro si tempera nella piacevolezza del racconto, che rivela la maturità espressiva raggiunta da Luca Giordano .




Cosa vuol dire

Immacolata Concezione ?

«Dio – sottolinea il Catechismo della Chiesa cattolica – ha scelto gratuitamente Maria da tutta l’eternità perché fosse la Madre di suo Figlio; per compiere tale missione è stata concepita immacolata».

A proclamare il dogma fu l’8 dicembre 1854 papa Pio IX con la bolla “Ineffabilis Deus”.

Un testo in cui si legge:

«La beatissima Vergine Maria nel primo istante della sua concezione, per una grazia ed un privilegio singolare di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, è stata preservata intatta da ogni macchia del peccato originale».

La solennità dell’Immacolata è anche occasione per riscoprire i tratti più delicati della maternità di Maria, rappresentati in decine di immagini e dipinti.

Famosa in questo senso l’icona conosciuta come “La Theotokos (che significa madre di Dio) di Vladimir” o Madre di Dio della tenerezza, Madonna di Vladimir o Vergine di Vladimir.

Dipinta nel XII secolo, venerata come protettrice della Russia, è conservata nella Galleria Tret’jakov di Mosca.




Statua dell'Immacolata posta sulla Colonna in Piazza di Spagna a Roma, dove una corona di fiori viene messa ogni 8 dicembre da un pompiere,

come omaggio alla Vergine.



L' Immacolata Concezione, L' Iconografia > https://www.progettostoriadellarte.i...ta-concezione/




08 Dicembre - Immacolata Concezione, Omaggio dei Vigili del Fuoco, Piazza di Spagna, Roma

tallines 25-12-2021 10:02

Buon Natale 2021



Eccoci, oggi è Natale, Auguri a tutti gli Utenti .

Tutte le Descrizioni saranno in Rosso ovviamente, è NATALE !



Windows 10 SpotLight Images non ha molte immagini di Natale.....solo una dal Belgio .

DailyPic è molto di più sul Tema .




Windows 10 Spotlight Images

Christmas




Christmas decorated and illuminated Old Markt square in the center of Bruges, Belgium



Christmas decorated and illuminated Old Markt square in the center of Bruges, Belgium


I tags per questa immagine di Windows 10 SpotLihgt Images, pubblicata il 27-Apr-2021 sono:

Tags: architecture, Belgium, celebration, Christmas, city, decoration, dusk, houses, illumination, market, outdoors, street, twilight

https://windows10spotlight.com/image...aa9a709c24762a




DailyPic

Christmas



Stati Uniti 16/12/2021

The English National Ballet's 2016 production of 'The Nutcracker' at the London Coliseum in London, England


Stati Uniti 20/12/2021

Performers from the Ministry of Fun Santa School in London, England


Stati Uniti 24/12/2021

Christmas tree at Weissensee, a small lake near Ehrwald in Tyrol, Austria


Stati Uniti 25/12/2021

Trees on the northern slope of Mount Khomyak in the Carpathian Mountains, Ukraine


Germania 25/12/2021

Schwimmender Weihnachtsbaum im Museumshafen Carolinensiel, Niedersachsen - Floating Christmas tree in the museum harbor Carolinensiel, Lower Saxony



E quindi ?............

Auguriiiiiiii




Buone Feste



Buon Natale 2021



Merry Christmas 2021

tallines 31-12-2021 14:02

Happy New Year's Eve 2022

Windows 10 Spotlight Images

&

DailyPic


Eccoci arrivati all' Ultimo giorno dell' anno 2021, il 31 Dicembre 2021, per festeggiare la Fine dell' Anno e l' Inizio del Nuovo Anno, il 2022 .


Le prime 3 Immagini che vedrete, sono di Windows 10 Spotlight Images, visto che metterò anche il link .

Le successive 3 immagini sono di DailyPic .

Il Tema è sempre The Fireworks .




Fireworks over Marina Bay on Chinese New Year, Singapore

I tags per questa immagine, puibblicata da Windows 10 Spotlight Images il 20-Apr-2021 sono:

Tags: celebration, city, cityscape, event, fireworks, holyday, illumination, New Year, night, outdoors, reflection, Singapore, twilight, water

https://windows10spotlight.com/image...344e6870efc10f




Il giorno di Capodanno segna l'inizio del nuovo anno.

Per tutti è un momento di bilanci, ma anche di festeggiamenti.

La notte del 31 dicembre si organizzano feste e cene con gli amici e i parenti più cari.

Anche quest'anno vivremo il capodanno come un momento di passaggio:

per un futuro, ricco di speranze.




New Year fireworks display in Dubai, UAE

I Tags per questa immagine, pubblicata da Windows 10 Spotlight Images il 19-Jun-2021, sono:

Tags: architecture, bay, buildings, celebration, city, cityscape, coast, event, fireworks, New Year, night, sea, sky, skyline, UAE

https://windows10spotlight.com/image...36cbb5a3990b05




PERCHÉ SI FESTEGGIA CAPODANNO

Ma non in tutto il mondo il Capodanno si festeggia lo stesso giorno: che significato e origine ha la festa di San Silvestro?

Il primo giorno dell'anno corrisponde al Capodanno nel calendario gregoriano - il nostro calendario e della maggior parte dei paesi occidentali - e in quello giapponese.

La storia del Capodanno ha origini pagane: il 1 gennaio è stato considerato il primo giorno dell'anno a partire 46 a.C. con l'introduzione del calendario giuliano.

Prima dell'istituzione del calendario promulgato da Giulio Cesare, infatti, il primo giorno dell'anno coincideva con il primo giorno di marzo.




New Year's Eve Party firework on Copacabana beach in Rio de Janeiro, Brazil

I Tags per questa immagine, pubblicata da Windows 10 Spotlight Images l' 08-Oct-2021, sono:

Tags: beach, Brazil, celebration, city, coastline, fireworks, New Year, night, sea, sky

https://windows10spotlight.com/image...c4dc7fb81cf832




NOTTE DEL 31 DICEMBRE

Come mai il Capodanno si festeggia in occasione del primo dell'anno?


I festeggiamenti risalgono alla festa pagana in onore del dio romano Giano - nome da cui deriva quello del mese di Gennaio - che si festeggiava subito dopo i Saturnali, le feste romane per il dio Saturno, che chiudevano l'anno.

Durante i secoli successivi, sebbene molti paesi europei avevano adottato il calendario giuliano che fissava Capodanno il 1 gennaio, in realtà la data del 1 giorno dell'anno cambiava da zona a zona.

Per sempio in Inghilterra, Irlanda, Pisa e Firenze il Capodanno di celebrava il 25 marzo.

In Spagna, invece, il primo giorno dell'anno era fissato al 25 dicembre, in corrispondenza con il Natale.

In Puglia, Calabria e Sardegna si festeggiava il 1 settembre - che equivale al 14 settembre nel calendario gregoriano -.




04 July 2021 - Stati Uniti - Fireworks in San Francisco, California (USA)



CAPODANNO 1 GENNAIO

Le diverse date in cui si festeggiava il Capodanno nei paesi europei vennero poi fatte coincidere da papa Innocenzo XII tutte nel 1 gennaio a partire dall'anno 1691.

La data del primo giorno dell'anno fissata per il 1 gennaio venne quindi ufficializzata nel calendario gregoriano e questo diede la spinta decisiva per riconoscere il Capodanno nel 1 gennaio.

In Italia poi, durante il regime fascista, il Capodanno venne spostato al 28 ottobre - anniversario della marcia su Roma - per poi ritornare al consueto 1 gennaio dopo la caduta della Repubblica Sociale Italiana.




05 November 2021 - Regno Unito UK - Fireworks exploding over the Great River Ouse, King's Lynn, Norfolk



SAN SILVESTRO ORIGINE


È tradizione, in Italia, festeggiare il Capodanno tra la notte del 31 dicembre e il 1 gennaio. È per questo che ci si riferisce spesso alla notte del 31 dicembre, precisamente il giorno di San Silvestro, come al Capodanno.

In realtà il 31 dicembre si festeggia San Silvestro ed è da considerarsi la vigilia del vero e proprio Capodanno.




30 November 2021 - Regno Unito UK - Fireworks in Oban, Argyll and Bute, Scotland



Notte di San Silvestro

La notte di San Silvestro, o vigilia di Capodanno, corrisponde alla notte tra il 31 dicembre e il 1º gennaio (Capodanno).

Essa è celebrata in diversi modi a seconda della nazione.

Si chiama così in quanto il 31 dicembre il santo che si festeggia è appunto san Silvestro papa.

Il 31 dicembre viene spesso anche erroneamente chiamato Capodanno, pur trattandosi in realtà solo della vigilia di esso.


Può essere interessante notare come festeggiare il Capodanno a mezzanotte sia corretto,

in realtà, soltanto negli anni bisestili, in quanto la rotazione della Terra attorno al Sole (moto di rivoluzione) non ha una durata precisa di 365 dì ma 365 dì e 6 ore circa:

quindi, negli anni non bisestili, il cambio d'anno astronomico, in realtà, scatta, man mano che ci si allontana dall'ultimo anno bisestile, alle ore 6:00 o alle 12:00 o alle 18:00 circa del 1º gennaio, proprio a causa dell'accumularsi delle ore non conteggiate nel corso degli anni non bisestili;

negli anni bisestili, invece, il passaggio da un anno al successivo si verifica dal punto di vista astronomico esattamente allo scoccare della mezzanotte, dato che la somma delle 6 ore accumulate nei 3 anni precedenti più le 6 ore dell'anno bisestile stesso viene recuperata integralmente con l'aggiunta del 29 febbraio.

E' da notare, comunque, che la coincidenza astronomica con quella di calendario non ha effetti dal punto di vista pratico, trattandosi di una convenzione umana.



Le Lenticchie la Notte di Capodanno



In Italia è tradizione allestire la cosiddetta cena o cenone di Capodanno, un abbondante pasto, in cui il piatto tradizionalmente più caratteristico è lo zampone o cotechino con le lenticchie.

In genere si usa fare il veglione, cioè restare svegli fino a mezzanotte passata, per festeggiare l'arrivo del nuovo anno.

Solitamente si trascorre la serata in famiglia o con gli amici in piazza (dove si organizzano concerti o feste varie) ma anche in casa.

Generalmente, a partire da 10 secondi prima della mezzanotte, si usa fare il conto alla rovescia fino ad arrivare a zero, augurando quindi il buon anno nuovo, brindando con spumante e guardando o accendendo fuochi d'artificio.

Una tradizione, meno comune è quella di tenere in mano, durante il conto alla rovescia, oltre al bicchiere di spumante, anche dell'uva e tre monetine diverse, come portafortuna.

Ogni regione italiana possiede comunque tradizioni diverse.

In alcune regioni, per esempio, si gioca a tombola o ad alcuni giochi per intrattenersi fino allo scoccare del nuovo anno e anche dopo




Happy NewYear 2022 Backdrop Fireworks Clock



San Silvestro, le origini di questa notte:

il colore rosso è di buon auspicio


La notte della vigilia di Capodanno si parla di San Silvestro, ma molti non sanno che la festa è dedicata ad un papa che morì il 31 dicembre.


Tra il 31 dicembre e l’1 gennaio si festeggia 'la notte di San Silvestro' che precede il Capodanno.

Siamo abituati a chiamarla così ma molti non sanno il perché.

Nel calendario cristiano il 31 dicembre è il giorno dedicato alla memoria di San Silvestro che fu Papa tra il 314 e il 335 d.C., sotto l'imperatore Costantino che riconobbe ai cristiani la libertà di culto.

Ebbe il merito di ridefinire i giorni della settimana, dedicati agli dei, identificandoli con il nome generico di feria.

Il 31 dicembre è detto di 'San Silvestro' semplicemente perché morì in questa data e ricevette gli onori della Chiesa senza aver subito alcun martirio.

Negli anni, leggendo sul calendario 'San Silvestro', è nata l'usanza di chiamare così questo giorno e, di conseguenza, la notte che precede il nuovo anno.


Si narrano due racconti.

In uno il Santo avrebbe battezzato Costantino, allontanando il paganesimo e aprendo il mondo latino all’era cattolica, dando vita ad un nuovo corso della storia.

In un altro, un po' fantasioso, si dice che Silvestro sconfisse un drago, che rappresentava il paganesimo, nella grotta dove si nascondeva e per raggiungere il suo antro scese 365 scalini, il numero dei giorni che compongono un anno.

Spostandoci dalle leggende ai giorni nostri, da tempo immemore, durante la notte della vigilia di Capodanno si rispettano delle tradizioni particolari:

indossare qualcosa di rosso, mangiare lenticchie, lanciare oggetti dalla finestra, usare i petardi e baciarsi sotto il vischio.




Le lenticchie che portano denaro e fortuna nella notte di San Silvestro



La notte di San Silvestro si mangiano le lenticchie


Mangiare le lenticchie la notte di San Silvestro è un rito propiziatorio.

Questi legumi si consumano da sempre per augurarsi la prosperità economica.

Una volta cucinate aumentano di volume e ciò porterebbe fortuna a chi le mangia, quasi come fossero delle monete d'oro.

Gli oggetti vecchi si lanciano dalla finestra per allontanare le cose negative dell'anno passato,

mentre l'uso dei petardi, i famosi 'botti', serviva per spaventare gli spiriti maligni durante la notte di San Silvestro.




Happy New Year 2022 wishes with heart for friends - I Wish You Happy New Year's Eve 2022



L'usanza di indossare qualcosa di rosso nella notte di San Silvestro

si ricollega a due possibili spiegazioni



Ci sono due ipotesi legate all’usanza di indossare qualcosa di colore rosso.

La prima ci riporta ai tempi dell’Impero Romano quando si indossava un indumento rosso per il Capodanno Romano come buon auspicio e anche per favorire la fertilità sia delle donne sia degli uomini.

La seconda ipotesi si riferisce all'uso del rosso in Cina per allontanare il demone Niàn, oltre che, come sempre, per attirare su di sé un po' di fortuna.

Oltre a quest'usanza, la notte di San Silvestro ci si bacia sotto il vischio e si ricollegherebbe ad un'antica leggenda norrena che ha come protagonisti Freya, Loki e Balder.

L'usanza consiste nel baciare qualcuno che si ama o approfittare del vischio per dare un bacio a chi si vorrebbe conquistare.




Happy New Year 2022 Starlight

tallines 08-01-2022 17:48

Sicily & Marciana (Elba island)

ITALY




Iniziamo l' Anno Nuovo, il 2022, con alcune immagini dell' Italia di alcune Regioni, di cui non abbiamo ancora parlato, riguardo l' Etimologia .


Riassunto delle Etimologie


Però, visto che l' Etimologia delle regioni ha una sua Valenza, dobbiamo fare prima un Riassunto delle Etimologie di cui abbiamo già parlato, in modo tale che non ci ripetiamo .

1 - Post n.482 - Dolomites (Dolomiti) - Trentino-Alto Adige > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=482

2 - Post n.485 - Piedmont (Piemonte) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=485

3 - Post n. 487 - Campania > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=487

4 - Post n. 488 - Tuscany (Toscana) > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=488

5 - Post n. 489 - Abruzzo > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=489

6 - Post n. 500 - Veneto > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=500

7 - Post n. 511 - Sardinia (Sardegna) >https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=511

8 - Post n. 517 - Liguria > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=517


9 - Post n. 534 - Lazio (Latium), Emilia-Romagna & Lombardy > https://www.hwupgrade.it/forum/showp...&postcount=534




The megalith of Argimusco near Montalbano Elicona, Argimusco, Messina district, Sicily, Italy


La Sicilia - Etimologia


1 - L' Etimologia rimanda alla dominazione romana, quella bizantina e soprattutto quella araba. Per esempio, l'arabo gibel (montagna) è componente di molti toponimi: Gibilrossa, Gibilmanna, Mongibello, Gibellina.

2 - Dal latino Sicilia, dal greco Sikelìa, dal nome del popolo che abitava l'isola: i Siculi, in greco Sikeloi, originari del centro Italia, dove inizialmente erano stanziati insieme ai Latini, e pertanto anche loro di stirpe indoeuropea, ma poi stabilitisi nella parte orientale della Trinacria.

L'altra popolazione stanziata invece nel centro-ovest dell'isola erano i Sicani, in greco Sikenoi, i quali molto probabilmente erano di origine iberica.

Già dal II secolo a.C. il termine latino Siculus perde ogni connotato etno-linguistico e indica chi nasce o risiede nell'isola.

3 - Come è facile osservare la Sicilia ha geograficamente forma di triangolo.

Questa sua conformazione le valse l'antico nome di Trinàcria,

(greco Trinakría; latino Trinacria), con esplicito riferimento alle sue tre cuspidi, rappresentate dagli odierni Capo Boeo (o Lilibeo) a W, Punta del Faro (o capo Peloro)) a NE e Capo Isola delle Correnti a SE.

Il nome di Trinàcria fu utilizzato da Omero nell’Odissea, ma anche dagli storici Antioco da Siracusa, Timeo da Taormina e dallo stesso Tucidide.

I Romani invece tradussero il nome Trinacria in Trìquetra, che significa appunto «triangolare».

La Sicilia fu indicata nell’antichità anche come «l’isola del Sole». Il simbolo dell’Isola rappresenta, infatti, un volto attorniato da raggi solari.

Dal VII secolo avanti Cristo il volto fu circondato da tre gambe, che pur simulando i raggi del sole, rappresentano verosimilmente i tre punti estremi dell’Isola.

In periodo romano, invece, per indicare la fertilità dell’Isola furono aggiunte delle spighe, come è possibile notare nei mosaici romani di Marsala e di Tindari. A questo proposito varrebbe ricordare il mito di Cerere, dea delle messi, e il ratto di Proserpina.

In realtà però, fin dall’inizio, il volto assunse un riferimento alla Gorgone anguicrinita (cioè dalle chiome fatte o intrecciate di serpi), questo probabilmente al fine di incutere terrore ai nemici.

La Gòrgone o Gorgóne per eccellenza è Medusa. In effetti con il nome di Gorgone la mitologia greca indicava ciascuna delle tre sorelle (Steno, Euriale e appunto Medusa) figlie di Forco e Ceto.

Si racconta che avessero ali d'oro, mani artigliate di bronzo, zanne di cinghiale, serpenti al posto dei capelli.

Caravaggio, infatti, rappresenta Medusa con la testa anguicrinita.

Le tre sorelle pietrificavano chiunque le fissasse negli occhi.

Tuttavia Medusa, l’unica fra di loro ad essere mortale, venne uccisa con scaltrezza da Perseo.


Proviamo a spiegare il termine « Sicilia », che, fin all'antichità classica, prese il posto di Trinàcria e anche di Sicània (cioè terra dei Sicani, fra i primi abitatori dell’Isola).

In realtà il termine « Sicilia », in età medievale, non designò soltanto l’Isola, ma fu esteso anche alla penisola per indicare i domini normanno-svevi, dell'Italia meridionale.

Secondo il grammatico latino Marco Terenzio Varrone, il termine « Sicilia » deriverebbe dalla voce italica sica che sta ad indicare la falce.

Pertanto «Sicilia » significherebbe «terra di falciatori», questo perché i Romani consideravano la Sicilia come la regione più ricca di grano per approvvigionare Roma.

Occorre tuttavia far notare che il termine «Sicilia» è anteriore alla dominazione romana, che cominciò nell’isola solo dal 264 a.C.

Di qui si possono avanzare differenti interpretazioni del toponimo (in linguistica e geografia, il toponimo è il nome proprio di un luogo, dal greco tópos 'luogo').


Il nome «Sicilia» deriva in realtà da sik, termine di radice indo-germanica che sta a denotare l’ingrossamento e la crescita.

Nella lingua greca questa radice è usata per individuare certi frutti che si sviluppano rapidamente come il fico (siké) o la zucca (sikùs).

Quindi Sicilia significherebbe «terra della fecondità, isola della fertilità».


In periodo bizantino (secc. VI – IX) si credette che il nome «Sicilia» derivasse dall’unione di due termini greci ( siké ed elaia), che denotavano due piante tipiche dell’isola: il fico e l’olivo.

Abbiamo detto che la Sicilia fu, sin dall’antichità, legata al mito del dio Sole.

Più precisamente lo storico catanese Santi Correnti (al cui testo faremo principalmente riferimento nel corso di queste lezioni) ricorda che una parte della Sicilia, esattamente il litorale jonico che va da Taormina verso Messina, si chiamò «Vitulia», perché vi erano allevati i vitelli dedicati al dio Sole, di cui era sacrilegio cibarsi.

Dobbiamo, a questo proposito, ricordare il Primo libro dell’Odissea, quando Omero narra che tutti i compagni di Ulisse morirono per essersi cibati delle carni sacre dei vitelli.

A riprova dell’antica designazione geografica del litorale ionico, Correnti precisa che l’unico degli 8100 Comuni italiani, denominato «Itala», è ubicato proprio in provincia di Messina, laddove gli antichi indicavano la «Vitulia».

Vale ancora far notare che il termine «Vitulia», una volta oltrepassato lo Stretto di Messina si mutò in «Italia» (dando il nome alla nostra Nazione), sostituendo progressivamente lungo la Penisola, a partire dalla Calabria, i termini di Esperia, Ausonia, Vulcania, Nettunia, Saturnia ed Enotria.




The megalith of Argimusco near Montalbano Elicona, Argimusco, Messina district, Sicily, Italy


I tags per questa immagine di Windows 10 Spotlight Images, pubblicata il 09-Dec-2021, sono:

Tags: clouds, island, Italy, landscape, megalith, mist, morning, nature, outdoors, sky, sun

https://windows10spotlight.com/image...27f36b2c332911



Messina

Messina è un comune italiano capoluogo dell'omonima città metropolitana in Sicilia.

Sorge nei pressi dell'estrema punta nordorientale della Sicilia (Capo Peloro) sullo stretto che ne porta il nome.

Il suo porto, scalo dei traghetti per il continente, è il primo[6] in Italia per numero di passeggeri in transito.

Messina è importante e storica sede universitaria, la locale Studiorum Universitas fu fondata nel 1548 da Sant'Ignazio di Loyola.

Fondata dai Siculi con il nome di Zancle, che nella loro lingua significava falce, venne ripopolata da coloni greci venendo rinominata Messana.

Raggiunse l'apice della sua grandezza fra il tardo Medioevo e la metà del XVII secolo, quando contendeva a Palermo il ruolo di capitale del Regno di Sicilia.

Messa a ferro e fuoco nel 1678 dopo una storica rivolta antispagnola che comportò l'annientamento della sua classe dirigente, venne gravemente danneggiata da un terremoto nel 1783.

Fu assediata durante la rivoluzione siciliana del 1848 contro Ferdinando II di Borbone, subendo gravi danni. Nel 1908 un disastroso terremoto distrusse la città quasi per intero, provocando la morte di circa metà della popolazione.

Ricostruita a partire dal 1912, spesso in stile Liberty, la città moderna si presenta con una maglia ordinata e regolare di vie ampie e rettilinee in direzione nord-sud.




Etimologia

Dankle o Zankle (Ζάγκλης), termine siculo che designa la "falce" che caratterizza la singolare forma del porto naturale, in età pre-greca e greca fino ad Anassila;

Messene (Μεσσήνη), nome che fu dato alla città in età greca da Anassila, tiranno di Reggio, quando vi insediò dei profughi provenienti dalla Messenia agli inizi del V secolo a.C.;

Messana, in età romana;

Infine Messina, dall'età bizantina a oggi.



Argimusco

L' Argimusco è un altopiano che si trova in Sicilia, poco a nord dell'Etna, all'incirca al confine tra i monti Nebrodi e i Peloritani, ed è diviso amministrativamente tra i comuni di Montalbano Elicona, Tripi (che sorge sul sito dell'antica Abacaenum) e Roccella Valdemone.

L'altopiano è molto panoramico in quanto si possono ammirare da vicino l'Etna, le isole Eolie, le curiose montagne Rocca Salvatesta e Montagna di Vernà, capo Tindari, capo Calavà e capo Milazzo.

Esso è parte della Riserva naturale orientata Bosco di Malabotta.



Megaliti dell' Argimusco



Argimusco, la Stonehenge siciliana

Ai confini a nord del Bosco di Malabotta, un gruppo di grandi rocce di arenaria quarzosa, dalle forme curiose e suggestive, si erge oltre i mille metri di altitudine. Da una parte il Mar Tirreno, dall’altra la valle del fiume Alcantara, qui gli unici rumori sono il fruscio del vento sulle felci e il cinguettare degli uccelli.

Intraprendiamo il facile percorso a piedi tra le monumentali pietre, scoprendo le sagome della Vergine in preghiera, il monaco, il volto maschile o l’aquila .




L' Aquila di Argimusco


Tutto sembra rappresentare esattamente un “luogo sacro”, tanto da essere paragonato alla celebre britannica Stonhenge.

Passeggiando tra questi colossi ci chiediamo cosa fossero realmente i megaliti dell’Argimusco: un sito per riti sacri, un luogo di osservazioni astronomiche per le popolazioni dell’antichità, o forse soltanto bellissime e suggestive rocce di arenaria erose nei secoli dal vento dell’altipiano.

Di qualunque cosa si tratti, è un dato di fatto che queste sagome di arenaria esercitano da millenni un fascino magnetico.

Ancora oggi undici costellazioni si riflettono sui megaliti del sito dopo il tramonto, nelle serate calde estive…




Marciana (Elba island)


Scenic view of sea against clear sky, Marciana, Italy


Marciana è un comune italiano di 2 092 abitanti della provincia di Livorno, situato nella parte occidentale dell'isola d'Elba.

Il tratto costiero che rientra nel territorio comunale si affaccia ad occidente ed è bagnato dal Canale di Corsica.

Il toponimo deriverebbe dal nome personale romano Marcius, ma altre ipotesi lo fanno ricondurre all'aggettivo marcidus, in relazione a caratteristiche ambientali o agricole sulla base di altri simili toponimi dell'isola (Marcianella, Stagno marcianese, Fonte marcianese, Poggio marcianese).




Scenic view of sea against clear sky, Marciana, Italy


I Tags per questa immagine pubblicata sempre da Windows 10 Spotlight Images il 29-Dec-2021, sono:

Tags: beach, clear sky, coastline, day, horizon, island, Italy, nature, outdoors, rocks, scenery, sea, seascape, summer, sunlight, view, water

https://windows10spotlight.com/image...31d28ae8ef5fd8




Isola d' Elba

L'isola d'Elba è un'isola situata tra il canale di Piombino a est, a circa 10 chilometri dalla costa, il mar Tirreno a sud e il canale di Corsica a ovest.

È la più grande delle isole dell'arcipelago toscano, e la terza più grande d'Italia (223 km²). L'Elba, assieme alle altre isole dell'arcipelago (Pianosa, Capraia, Gorgona, Montecristo, Giglio e Giannutri) fa parte del Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano.

Amministrativamente è suddivisa in 7 comuni, facenti parte della provincia di Livorno.




Marciana

tallines 31-01-2022 13:57

I Giorni della Merla





“Quando vien la Candelora de l’inverno semo fora;

ma se piove o tira il vento de l’inverno semo dentro.”



I Giorni delle Merla

I giorni della merla, sono conosciuti come per essere i più freddi dell'anno .

Quali sono?

Gli ultimi tre di gennaio, il 29, 30 e 31.



Ma perché questi giorni si chiamano così?

Scopriamolo assieme con tre curiose leggende.


1 - La leggenda della merla e i suoi pulcini


Per difendersi dal freddo di gennaio, una merla si nascose in un camino con i suoi piccoli. Il caldo che saliva sul comignolo li coccolò per ben tre giorni.

Ma quando, il primo febbraio, tornarono a volare erano tutti neri.

Colpa della fuliggine.

Ecco spiegato il perché i merli hanno le piume nere.



2 - La guerra tra la merla e il mese di gennaio

Simile è il finale della seconda leggenda che però racconta di un gennaio dispettoso che si divertiva a perseguitare una povera merla.

Il mese ogni volta che il piccolo uccello usciva dal proprio nido scatenava neve e tempeste.

Per sfuggire alle gelate di gennaio, un anno la merla fece provviste sufficienti e si rifugiò nel proprio nido per tutto il mese, che contava solo 28 giorni.

L'ultimo giorno, pensando di essere fuggita al freddo, la merla uscì e iniziò a prendere in giro Gennaio.

Il mese però chiese in prestito al successore febbraio tre giorni nei quali scatenò la sua gelida furia.

A quel punto alla merla non rimase che rifugiarsi in un comignolo dove restò per tre giorni.

E anche questa volta la fuliggine colorò di nero le sue piume.



3 - La merla e il fiume Po'

Sulle origini del nome sono nate altre due spiegazioni, entrambe legate al fiume Po'.

Nel primo caso a chiamarsi merla era un cannone che doveva essere trasportato al di là del Po'.

E come, se non approfittando del freddo degli ultimi giorni di gennaio che trasformò il letto del fiume in una distesa di ghiaccio.

Secondo altri invece ad attraversare il fiume sarebbe stata la nobildonna De Merli che voleva raggiungere il marito all'altra sponda




Secondo un proverbio si dice che se i Giorni della merla saranno freddi, allora la primavera sarà bella;

se sono caldi, la primavera arriverà in ritardo.




tallines 14-02-2022 14:08

Saint Valentine's Day




Eccoci oggi con il giorno degli Innamorati, il 14 Febbraio 2022 .

E Voi direte, cosa c' entra questo thread con San valentino ?

C'entra, c' entra....ci vengono in aiuto sia Windows 10 Spotlight Images che DailyPic .

DailyPic ancor di più .





Windows 10 Spotlight Images

Saint Valentine




Photography of the Heart Reef on a scenic flight over the Great Barrier Reef


I Tags per questa immagine postata da Windows 10 Spotlight Images il 06-Feb-2022, sono:

Tags: aerial view, Australia, island, landscape, nature, ocean, outdoors, reef, scenery, sea, water


https://windows10spotlight.com/image...45137dc72412ff




Photography of the Heart Reef on a scenic flight over the Great Barrier Reef

- San Valentino (festa)

- Storia San Valentino festa degli innamorati: perché?



San valentino è un Santo . E' il Santo di >

San Valentino patrono di Terni



DailyPic

Saint Valentine




Tutti gli Stati di DailyPic, oggi 14 febbraio 2022, concordi su quale immagine pubblicare >





L' immagine è sempre quella, anche se..... la Descrizione di DailyPic è Migliore rispetto a.........

Con DailyPic si capisce dove ci troviamo o no ? :)





Heart-shaped island with sandy beach, offshore coral reef, Indian Ocean, Maldives



Screenshot Description > DailyPic Regno Unito UK 14/02/2022

Heart-shaped island with sandy beach, offshore coral reef, Indian Ocean, Maldives

tallines 01-03-2022 18:56

Windows 10 SpotLight Images

......for Ukraine’s Armed Forces




Tutto il Mondo, bene o male è coinvolto nella famosa guerra, purtroppo....russia - Ucraina .

E anche W10 SpotLight Images viene in aiuto alla stessa Ucraina .

E noi......Siamo da meno ?

Ehhh no.........anche Noi, cerchiamo di dare una mano all' Ucraina, come possiamo :)

Quindi posto l' Ultima Immagine pubblicata da Windows 10 SpotLight Images, il 26-Feb-2022,

con Descrizione :sofico: :cincin: :winner: :winner: :flower: :flower:




NBU Opens Special Account to Raise Funds for Ukraine’s Armed Forces


The National Bank of Ukraine has decided to open a special fundraising account to support the Armed Forces of Ukraine.

The central bank’s decision comes after the Ukrainian government imposed martial law throughout Ukraine in response to armed aggression by Russia and the renewed threat to Ukraine’s independence and territorial integrity.

The number of the special account: UA843000010000000047330992708

This account accepts multiple currencies. It has been established and opened to receive transfers from international partners and donors in both foreign currency (U.S. dollars, euros, UK pounds) and hryvnias.

Support the Armed Forces of Ukraine!

Link: NBU Opens Special Account to Raise Funds for Ukraine’s Armed Forces (bank.gov.ua)



https://windows10spotlight.com/uncat...s-armed-forces

tallines 08-03-2022 17:35

Windows 10 Spotlight Images

Ukrainian Landscapes



Cerchiamo anche Noi, nel nostro piccolo, di fare la Nostra parte per l' Ucraina stessa .

Come ?

Verranno postate quasi tutte le immagini pubblicate da Windows 10 Spotlight Images sull' Ucraina,

Inverno, Primavera, Estate e Autunno, in Ordine di data, dalla più recente, alla meno recente .



Visto che molte immagini parlano delle > Carpathian mountains, andremo a fare una Descrizione di queste .

Questo è il mio, il Nostro Omaggio all' Ucraina .

Tutte le immagini le trovate qui > https://windows10spotlight.com/search/ukraine/

Sono tutte molto belle, bellissime, Spettacolari, Scenic view poi.....è da mettersi in ginocchio per quanto è Stupenda .

Mi sembra il minimo che si possa fare..........





Forest trees, nature green wood sunlight backgrounds, Ukraine



Summer sunrise in Carpathian mountains near Rika village location, Ukraine



Beautiful green hills at dusk, Carpathian Mountains, Ukraine



Summer landscape with rainbow at sunset over wildflowers, Baryshevka, Ukraine



Pink rhododendron flowers on a summer mountain, Carpathian, Ukraine



Scenic view of rainbow over green field, Ukraine



Winter mountain landscape with hut among snowy trees, Carpathians, Ukraine



Holiday mood and illumination in the Carpathian Mountains, Ukraine



Mountain valley landscape during sunrise at summer time, Carpathian mountains, Ukraine



Carpathians satellite image


I Carpazi


I Monti Carpazi o semplicemente Carpazi, sono l'ala orientale del grande sistema montuoso centrale dell'Europa, che attraversa, con un grande arco di circa 1 500 km, i territori di Repubblica Ceca (a cui appartiene il 3% dell'intero sistema montuoso), Polonia (10%), Slovacchia (17%), Ungheria (4%), Ucraina (10%), Romania (50%) e Serbia (5%).

La sua lunghezza di 1.550 km ne fa il terzo più lungo gruppo montuoso europeo dopo gli Urali (2.500 km) e i Monti Scandinavi (1.700 km).

La catena montuosa più alta dell'intero gruppo sono i Monti Tatra, che si innalzano tra la Slovacchia e la Polonia, dove le vette più elevate superano i 2.600 m.

La seconda catena montuosa per altezza si trova nei Carpazi Meridionali in Romania, dove le cime arrivano a 2550 m.




Cabin in Carpathian mountains in winter, Ukraine



Etimologia

Il nome, molto probabilmente, deriva da "Carpi", una tribù dacica, che, secondo i documenti dell'Impero Romano d'Oriente (Zosimo), fino al 381 viveva ai pendii orientali della catena montuosa.

In alternativa, il nome della tribù sarebbe derivato da quello delle montagne.

Il nome "Karpetes" potrebbe infine venire dalla radice Indoeuropea *sker/*ker, da cui derivano la parola albanese "karpë", la parola lombarda e friulana "crap" (roccia, dirupo), "crepe" in ladino, e forse una parola di lingua dacica che significava "montagna" o "roccia".

Nei tardi documenti romani, i Carpazi orientali erano chiamati Montes Sarmatici.

I Carpazi occidentali erano chiamati Carpates.

Il nome Carpates venne registrato per la prima volta nella Geografia di Tolomeo.

Nella saga di Hervör scandinava, che descrive antiche leggende germaniche sulle battaglie tra Goti e Unni, il nome Karpates appare nella probabile forma germanica Harvaða fjöllum (vedi legge di Grimm).

In documenti ufficiali ungheresi del XIII e XIV secolo, i Carpazi sono chiamati Thorchal o Tarczal, o con il latinismo Montes Nivium




Beech tree with sunny beams at mountain valley, Carpathian mountains, Ukraine



Attraversando tutta la zona ai confini sud-occidentali dell'Ucraina, dopo un passaggio per la Polonia e prima di entrare in Romania, i Carpazi sono una catena montuosa emblematica degli spazi dell'Europa orientale.

Orgoglio dell'Ucraina, altrimenti piuttosto pianeggiante sul resto del territorio, i Carpazi ucraini offrono dei magnifici paesaggi naturali e un'importante diversità animale e vegetale.

La zona montuosa è stata collocata in un parco nazionale nel 1980, il più vasto di tutto il paese.

Vi si possono fare tantissime attività.

Del trekking in estate, ad esempio sul monte Hoverla, il tetto dell'Ucraina, che presenta un'elevazione di 2061 metri.

E dello sci in inverno, nelle numerose stazioni che offre la regione: Bukovel, Vorokhta o ancora Slavske.

E' una delle più belle regioni naturali sul posto, imperdibile nel corso di un viaggio in Ucraina.




Colorful summer sunrise in the Carpathian mountains, Ukraine



Magic pink rhododendron flowers on summer mountain, Carpathian mountains, Ukraine



Misty sunrise, Krasnik village area, Carpathian Mountains, Ivano-Frankivsk region, Ukraine



Colorful autumn sunrise in Carpathian mountains, Ukraine



Autumn morning in the Carpathian mountains, Sokilsky ridge, Ukraine



Winter field in morning, Ukraine



Nightly view in Carpathian Mountains, winter landscape, Ukraine



Snowy view in Carpathian Mountains, Ukraine


Ci sarà un ulteriore Post sempre come Omaggio all' Ucraina .

tallines 16-03-2022 15:52

DailyPic

Ukraine's National Flower




Official Flag Of Ukraine


Anche DailyPic fa la sua parte, Pro Ukraine, and i like very much :)

Posteremo un' immagine di fiori che hanno un loro significato per gli Ucraini
.




DailyPic Stati Uniti 11/03/2022


Field of sunflowers, Ukraine's national flower


Screenshot Description > DailyPic Stati Uniti 11/03/2022



Cosa dice la Descrizione ?


Ukraine grows so many sunflowers they've become regarded as the country's national flower—and recently, as a symbol of resistance. Just like sunflowers standing tall against a blue sky, the people of Ukraine are holding strong while an unlawful invasion threatens their democracy. As Ukrainians battle for their nation's existence, millions of people have been forced to flee their homes to an uncertain future.


L'Ucraina coltiva così tanti girasoli che sono stati considerati il ​​fiore nazionale del paese e, recentemente, un simbolo di resistenza. Proprio come i girasoli in piedi contro un cielo blu, il popolo ucraino resiste mentre un'invasione illegale minaccia la sua democrazia. Mentre gli ucraini combattono per l'esistenza della loro nazione, milioni di persone sono state costrette a fuggire dalle loro case verso un futuro incerto.


E come c'è scritto nel link di Peapix che Vi lascio, dove c'è una Descrizione maggiore,

We stand with Ukraine :sofico: :sofico: >>> https://peapix.com/bing/37862

tallines 22-03-2022 18:42

UNESCO UKRAINE




7 Unesco Sites In Ukraine - 7 Siti Unesco In Ucraina


Oggi, che è il Secondo giorno di Primavera, tra l' altra Primavera già introdotta dall' Immagine nel Post sopra,

continuiamo a parlare dell' Ucraina per questo motivo >

I civili vittime dei bombardamenti o costretti ad abbandonare le loro case, gli ospedali e i luoghi pubblici, lasciandosi tutto d’un tratto alle spalle una normale quotidianità, sono al centro dei pensieri e delle preoccupazioni di tutto il Mondo.

Nonostante ciò, ricordiamo che la cultura, i monumenti e il patrimonio storico di ogni Paese ne costituiscono l’ossatura, l’identità e la storia:

un bagaglio attorno al quale si costituisce una nazione e un popolo, una testimonianza di ciò che è stato e il seme di quel che sarà.




Siti UNESCO In Ucraina



I Siti Unesco in Ucraina sono 7 (sette), di cui sei Culturali e uno Naturale .

I Primi 6 che andremo a vedere sono Culturali, il Settimo è quello Naturale .





1 - Kiev: Cattedrale di Santa Sofia e relative costruzioni monastiche, Kyjevo-Pečers'ka Lavra


Cattedrale di Santa Sofia (Kiev) >>> Click



Kiev Cattedrale di Santa Sofia e relative costruzioni monastiche



Progettata per rivaleggiare con Hagia Sophia a Costantinopoli, la Cattedrale di Santa Sofia di Kiev simboleggia la "nuova Costantinopoli", capitale del principato cristiano di Kiev, che fu creata nell'XI secolo in una regione evangelizzata dopo il battesimo di San Vladimir nel 988.

La spiritualità e l'influenza intellettuale di Kyiv-Pechersk Lavra ha contribuito alla diffusione del pensiero ortodosso e della fede ortodossa nel mondo russo dal XVII al XIX secolo




2 - Leopoli - Il Complesso Del Centro Storico


Leopoli >>> Click



Leopoli - Il Complesso Del Centro Storico


La città di Leopoli, fondata nel tardo Medioevo, fu per diversi secoli un fiorente centro amministrativo, religioso e commerciale.

La topografia urbana medievale si è conservata pressoché intatta (in particolare sono testimoniate le diverse comunità etniche che vi abitavano), insieme a molti pregevoli edifici barocchi e successivi .




3 - Arco Geodetico Di Struve


Arco geodetico di Struve >>> Click



Arco Geodetico Di Struve


L'arco geodetico di Struve è una catena di triangolazioni geodetiche che vanno da Hammerfest in Norvegia al Mar Nero, attraversando 10 nazioni e per una lunghezza complessiva di circa 2.820 chilometri.

Questa catena venne ideata e utilizzata dallo scienziato baltico-tedesco Friedrich Georg Wilhelm von Struve negli anni compresi fra il 1816 e il 1855 per determinare le esatte forme e dimensioni della Terra.

All'epoca l'arco attraversava solamente due nazioni:

la Svezia-Norvegia e l'Impero Russo.


L'arco originale consisteva in 258 triangoli principali con 265 punti della stazione principale.

Il sito elencato comprende 34 dei punti della stazione originale, mediante segnali di diversi tipi: buchi scavati nelle rocce, croci di ferro, "ometti" di pietre, obelischi.

In Ucraina sono presenti quattro punti di segnalazione:

Katerinowka a Antonivka,

Felschtin a Hvardiiske,

Baranowka a Baranivka

e Staro-Nekrassowka a Stara Nekrasivka.





4 - Residenza Dei Metropoliti Bucovini E Dalmati


Residenza dei metropoliti bucovini e dalmati >>> Click



Residenza Dei Metropoliti Bucovini E Dalmati


La residenza dei metropoliti bucovini e dalmati rappresenta una magistrale sinergia di stili architettonici costruita dall'architetto ceco Josef Hlávka dal 1864 al 1882.

La proprietà, un eccezionale esempio di architettura storicista del XIX secolo, comprende anche un seminario e un monastero ed è dominata dalla chiesa cruciforme a cupola del Seminario con giardino e parco.

Il complesso esprime influenze architettoniche e culturali dal periodo bizantino in poi e incarna la potente presenza della Chiesa ortodossa durante il dominio asburgico, riflettendo la politica di tolleranza religiosa dell'Impero austro-ungarico .




5 - Antica città di Chersoneso Taurica e la sua Chora


Chersoneso Taurica >>> Click



Antica Città Di Chersoneso Taurica E La Sua Chora


Il sito presenta i resti di una città fondata dai greci dorici nel V secolo a.C. sulle rive settentrionali del Mar Nero.

Comprende sei siti componenti con resti urbani e terreni agricoli divisi in diverse centinaia di chora, appezzamenti rettangolari di uguale dimensione.

Gli appezzamenti sostenevano vigneti la cui produzione fu esportata dalla città che prosperò fino al XV secolo.

Il sito presenta diversi complessi di edifici pubblici e quartieri residenziali, nonché monumenti paleocristiani accanto a resti di insediamenti dell'età della pietra e dell'età del bronzo,

fortificazioni,

torri romane e medievali,

sistemi di approvvigionamento idrico

ed esempi eccezionalmente ben conservati di impianto di vigneti e muri divisori.


Nel III secolo d.C. il sito era conosciuto come il centro vinicolo più produttivo del Mar Nero e rimase un fulcro di scambi tra gli imperi greco, romano e bizantino e le popolazioni a nord del Mar Nero




6 - Tserkvas In Legno Della Regione Dei Carpazi In Polonia E Ucraina, Unesco dal 2013


Tserkvas in legno della regione dei Carpazi in Polonia e Ucraina >>> Click



Tserkvas In Legno Della Regione Dei Carpazi In Polonia E Ucraina



Situata nella fascia orientale dell'Europa centrale, la proprietà transnazionale conta una selezione di sedici tserkvas (chiese), di cui otto in Ucraina.

Sono state costruite con tronchi di legno orizzontali tra il XVI e il XIX secolo da comunità di fede ortodossa e greco-cattolica.

Le tserkvas testimoniano una distinta tradizione edilizia radicata nel design ecclesiastico ortodosso intrecciato con elementi della tradizione locale e riferimenti simbolici alla cosmogonia delle loro comunità.

Le tserkvas sono costruite su un piano tripartito sormontato da cupole circolari, quadrilatere o ottagonali.

Integrati nelle tserkvas sono gli schermi dell'iconostasi, le decorazioni policrome degli interni e altri arredi storici.

Elementi importanti di alcune tserkvas includono campanili in legno, sagrati, portali e cimiteri .




7 - Antiche Faggete Primordiali Dei Carpazi E Di Altre Regioni D’ Europa (Sito Unesco Ucraino Naturale)


Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa >>> Click




Antiche Faggete Primordiali Dei Carpazi E Di Altre Regioni d’ Europa


Questa proprietà transnazionale comprende 94 componenti in 18 paesi.

Dalla fine dell'ultima era glaciale, il faggio europeo si è diffuso da poche aree di rifugio isolate nelle Alpi, Carpazi, Dinaridi, Mediterraneo e Pirenei in un breve periodo di poche migliaia di anni in un processo tuttora in corso.

L'espansione di successo in un intero continente è legata all'adattabilità e alla tolleranza dell'albero alle diverse condizioni climatiche, geografiche e fisiche.

In Ucraina la serie comprende quindici foreste, situate in diverse aree protette, lungo la dorsale dei Carpazi, tra cui le faggete primordiali di Uholka-Shyrokyj Luh.



Video sui Siti Unesco In Ucraina >What does UNESCO protect in Ukraine? · Ukraїner


Questo Post è stato fatto per cercare nel nostro piccolo,

di stare vicini alla Popolazione Ucraina

Do You Agree ?


Perchè come già detto nel Post sopra,

We Stand With Ukraine :sofico: :winner: :cincin: :flower:

tallines 04-05-2022 11:04

Windows 10 Spotlight Images

A New Season

Autumn & Winter 2021/2022


Eccoci tornati alle immagini per Stagione .

Dato che siamo un pò in ritardo......in quanto ci siamo arenati, io quello....sorry...all' Estate 2021, adesso andremo a vedere 2 Stagioni insieme .

L'autunno 2021 e l'Inverno 2021-2022 .

Ci saranno 10 immagini per l' Autunno e 10 immagini per l' Inverno, sia per Windows 10 Spotlight Images, che per DailyPic .

Dalla Meno recente, alla più recente, sia per l' Autunno, che per l' Inverno, anche in DailyPic .

La Data che vedete, è la Data di Pubblicazione sia in W10 Spotlight Images, che in DailyPic .

E queste sono le famose 4 Stagioni:

Stagioni astronomiche

Emisfero Boreale


Primavera: dal 21 marzo fino al 20 giugno
Estate: dal 21 giugno fino al 20 settembre
Autunno: dal 21 settembre fino al 20 dicembre
Inverno: dal 21 dicembre fino al 20 marzo


https://www.calendario-365.it/stagioni.html

Partiamo come sempre, dalle Immagini di Windows 10 Spotlight Images




Autumn 2021



11-Jul-2021 - Mount Fuji view from Lake Kawaguchiko in autumn, Japan



24-Jul-2021 - Early morning autumn light near Killington, Vermont, New England, USA



08-Aug-2021 - Green pools with autumn coloured pine trees, Twizel, Lake Pukaki, South Island, New Zealand



09-Aug-2021 - Central Park autumn and buildings reflection in midtown, Manhattan, New York City, USA



14-Aug-2021 - The last afternoon light cast a warm glow on the Autumn country side of Vermont, USA



06-Oct-2021 - Haghartsin Monastery in a colorful autumn forest, Teghut, Tavush Province, Armenia



03-Nov-2021 - Linn Cove Viaduct on the Blue Ridge Parkway in autumn, North Carolina, USA



05-Nov-2021 - Sunrise over the Blue Ridge Mountains of North Carolina during autumn, USA



06-Nov-2021 - Autumn in Kyoto, Japan with beautiful color leaves



09-Nov-2021 - Train passing Morant’s curve at Bow Valley Parkway in autumn, Banff National Park, Canada


Winter 2021/2022

Sono sempre immagini prese da Windows 10 Spotlight Images .




28-Apr-2021 - Winter morning at river Loisach, Lake Kochel and Herzogstand mountain, Schlehdorf, Bavaria, Germany



26-May-2021 - Monte Civetta mountain in the pastel light of dawn in winter, Val Badia, Dolomites, Italy



26-May-2021 - Monte Civetta mountain in the pastel light of dawn in winter, Val Badia, Dolomites, Italy



18-Jul-2021 - Winter reflections in mist on the River Stour in the Dedham Vale, East Bergholt, Suffolk, England, UK



12-Aug-2021 - Winter landscape with snow covered trees at Mount Zaō, Yamagata Prefecture, Japan



19-Oct-2021 - Reykjavik the capital city of Iceland in winter view from above



23-Oct-2021 - Cana Island on Lake Michigan in winter, Door County, Wisconsin, USA



29-Jan-2022 - Edinburgh Castle In winter at sunset, Scotland, UK



26-Feb-2022 - Winter sunset on Ardez covered with snow, Graubunden canton, Engadine, Switzerland



22-Mar-2022 - Typical Dutch winter landscape of a polder with a frozen stream in the Netherlands




Collegamento al Post n. 546 >

DailyPic

A New Season

Autumn & Winter 2021/2022

tallines 04-05-2022 11:09

DailyPic

A New Season

Autumn & Winter 2021/2022


Eccoci con le immagini di DailyPic .

Il nome stesso del programma significa Daily Picture, as Immagine quotidiana, giornaliera .

Anche qui sempre dalla Meno recente, alla più recente, sia per l' Autunno, che per l' Inverno .

La Data che vedete, è la Data di Pubblicazione in DailyPic .

E queste sono le famose 4 Stagioni:

Stagioni astronomiche

Emisfero Boreale


Primavera: dal 21 marzo fino al 20 giugno
Estate: dal 21 giugno fino al 20 settembre
Autunno: dal 21 settembre fino al 20 dicembre
Inverno: dal 21 dicembre fino al 20 marzo


https://www.calendario-365.it/stagioni.html




Autumn 2021



28 Settembre 2021 - Australia - The Broads National Park, Thurne, Norfolk, England



3 Ottobre 2021 - Germania - Reife Früchte einer Edelkastanie, Nordrhein-Westfalen - Ripe fruits of a sweet chestnut, North Rhine-Westphalia



6 Ottobre 2021 - Stati Uniti - Dallas Divide in southwest Colorado (USA)



7 Ottobre 2021 - Stati Uniti - Huay Mae Khamin Waterfall in Khuean Srinagarindra National Park, Thailand



11 Ottobre 2021 - Australia - Wapizagonke Lake, La Mauricie National Park, Quebec, Canada



11 Ottobre 2021 - Canada (Inglese) - Least Chipmunk (Tamias minimus) adult, feeding on berries in Autumn, Jasper National Park, Alberta, Canada



12 Ottobre 2021 - Australia - Saint-Malo, Brittany, France



15 Ottobre 2021 - Regno Unito UK - Farra di Soligo in the Prosecco Hills of Veneto, Italy




26 Ottobre 2021 - Australia - Red fox, Black Forest, Germany



1 Novembre 2021 - Canada (Inglese) - A lone wolf standing tall amid autumn colours near Montebello, Quebec - Canada



Winter 2021/2022



26 Dicembre 2021 - Canada (Inglese) - Royal Pavilion Ice Rink in Brighton, England



27 Dicembre 2021 - Australia - Snow buntings, New York, USA



28 Dicembre 2021 - Regno Unito UK - Kjell Henriksen Observatory in Svalbard, Norway



6 Gennaio 2022 - Stati Uniti - Kochelsee and Heimgarten Mountain in Bavaria, Germany



8 Gennaio 2022 - Stati Uniti - American bison in Yellowstone National Park, Wyoming (USA)



7 Febbraio 2022 - Stati Uniti - Rideau Canal Skateway during Winterlude in Ottawa, Canada



9 Febbraio 2022 - Regno Unito UK - The Flower of Life symbol drawn in the snow by artist Michael Uy, Jacobsdorf, Brandenburg, Germany



25 Febbraio 2022 - Francia - Saint-Etienne-de-Tinée, Vallée de la Tinée, Parc national du Mercantour, Alpes Maritimes France



27 Febbraio 2022 - Regno Unito UK - Polar bear mother with cubs in Wapusk National Park, Manitoba, Canada



28 Febbraio 2022 - Australia - Cotswolds, England


Ooohhh ecco....e cosi siamo arrivati finalmente nel 2022, con le Stagioni :-))))


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 01:03.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.