Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Piazzetta Fotografica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=31)
-   -   [Thread Ufficiale] Pile/Batterie ricaricabili (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1486066)


silky.music 14-05-2009 23:37

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 27467463)
Ciao, ma su che caricatore riesce a regolare il deltaV?
Sul C9000??

no....

se non ricordo male lui ha il lacrosse e anche un caricatore da modellismo :ave:

y0tsuya 15-05-2009 09:38

Quote:

Originariamente inviato da CarloR1t (Messaggio 27466161)
Le ibride AAA dovreebbero andare, e male che vada serviranno per altri usi.
E' anche possibile che non hai caricato abbastanza le tue nimh, per quante ore le lasci inserite?

ho usato la formula:

capacità batt mAh / valore caricatore mAh * 1,4

Le mie ricaricabili sn da 850 mAh, e il caricatore 2x(2,8V---75ma)0,42VA max, quindi:

(850/75 * 1,4) * 2 = 31,7

32 ore :D

sandroz84 15-05-2009 12:16

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27453455)
Una batteria può avere 2700mAh erogati in 10 ore ad una tensione media di 1.2V quindi in totale la CAPACITA' sarà di 3,24Wh

Non avevo letto questo tuo messaggio scusa.

Praticamente stiamo dicendo la stessa identica cosa, cioè io intendo dire che la potenza è direttamente proporzionale alla capacità dell'accumulatore stesso, detto in termini più semplici all'aumentare della capacità della batteria, in questo caso espressa in ampere orari, aumenterà anche la potenza erogabile in una costante di tempo predefinita.

Se vogliamo fare proprio i pignoli è sbagliato anche chiamare "capacità" il valore 2700mah, (perchè a me hanno insegnato che la capacità si misura in Farad), dovremmo chiamarla invece "Corrente erogabile in condizione di assorbimento costante e per un l'asso di tempo predefinito in questo caso 1ora".

Seguendo questo metodo potremmo calcolare la capacità anche in termini di potenza erogabile in 1ora, quindi in questo caso 3.24W orari.

In definitiva io uso la parola "Potenza erogabile" per esprimere anche volgarmente la sua capacità.;)

Debian-LoriX 15-05-2009 13:42

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 27455204)
Non so se hai letto un po' sopra, ma con le ni-mh ibride, appena caricate, ho fatto 12 foto, poi batterie scariche.

Sono uscito stamattina per fare un po' di foto alle auto della Millemiglia; con la sola batteria della mia d300, una litio 7,4V 1,5A, in un paio d'ore ho fatto 754 scatti e l'indicatore sul display segna ancora 4 su 5 tacche, incredibbbileee!
:sofico:

Lordalbert, con la tua macchina dovresti fare ALMENO 100 scatti!

gpelli 15-05-2009 14:41

Ciao a tutti, ho appena acquistato un pacco di pile AA e uno di AAA varta ready2use :)

vorrei sapere a quanti mA devo caricare le AA (2100 mah) e le AAA (800 mah) :confused:

Ho il La Crosse rs 900 come carica batteria...

Grazie mille

Ciao :D

lordalbert 15-05-2009 19:15

Quote:

Originariamente inviato da Debian-LoriX (Messaggio 27472965)
Sono uscito stamattina per fare un po' di foto alle auto della Millemiglia; con la sola batteria della mia d300, una litio 7,4V 1,5A, in un paio d'ore ho fatto 754 scatti e l'indicatore sul display segna ancora 4 su 5 tacche, incredibbbileee!
:sofico:

Lordalbert, con la tua macchina dovresti fare ALMENO 100 scatti!

quindi la prossima macchina che comprerò, sarà con batteria proprietaria al litio!! :D

Eh, lo so, ma non li faccio. Da quello che si è capito è colpa del caricatore. Adesso non ho molta fretta, cmq ho in previsione di cambiarlo. Devo solo decidere quale prendere..

Debian-LoriX 15-05-2009 20:56

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 27477974)
quindi la prossima macchina che comprerò, sarà con batteria proprietaria al litio!! :D

Beh si, conviene! Anche perché così hai anche il caricabatterie apposito in dotazione, il mio ha una corrente di 0.9A e in un'oretta e mezza è già bella che pronta e perfettamente carica
:cool:

thorndyke 15-05-2009 21:20

Quote:

Originariamente inviato da sandroz84 (Messaggio 27446093)
Mi servirebbe saperlo perchè ho delle lampade frontali che uso per pescare la notte che assorbono tantissimo, in particolar modo una a 56led

Per le lampade frontali ti consiglio di farti prestare una a singolo led superluminoso della petzl, sono certo che cambierai idea rispetto alla tua. Sono tutta un'altra cosa rispetto alle cinesi, prima pensavo che fossero tutte uguali, invece no. A parità di potenza consumata la mia petzl fa molta + luce di una cinese che avevo preso per 5sterline. (le petzl le trovi per 30-40sterline in UK).

Le ibride sono migliori delle altre anche con carichi che assorbono molta corrente.



Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 27453524)
Beh, paragonare l'808 all'uniross lcd 15 per quanto "stress alle pile" mi sembra azzardato. Ho letto che il picco massimo di corrente dell'uniross è di 8A

è di 6.5A. Mi trovi un testo serio che ti dice che caricare nella fase iniziale le batterie con questa corrente è dannoso? Hai forse usato questo tipo di caricabatterie e hai constatato danneggiamenti in una prova comparativa rispetto all'altro? No, e allora perchè scrivi cosi?
Io alcuni non li capisco, scrivono di batterie rovinate e poi non hanno idea di cio' di cui parlano.
Se ricordo bene eri tu che da + di un mese andavi cercando un caricabatterie perchè la tua macchina non va bene con quelle che hai attualmente, non pensi sarebbe stato meglio sceglierne uno ed iniziare ad usarlo? (ad esempio come quella ragazza che lo ha ordinato dopo di te ed è da un pezzo che lo usa)

Quote:

Poi, se devo essere sincero, una marca che dice "carica in 15 minuti" quando il tempo reale è 30/45 minuti... beh, ti sta imbrogliando.
non c'è scritto da nessuna parte che la ricarica completa è in 15minuti. Ma dice chiaramente che se hai fretta puoi prenderle tiepide e cariche al 90% al massimo in 15min (il nome sprint 15min deriva da questo).

marchigiano 15-05-2009 22:22

Quote:

Originariamente inviato da thorndyke (Messaggio 27479423)
Mi trovi un testo serio che ti dice che caricare nella fase iniziale le batterie con questa corrente è dannoso?

c'è il test di silverfox che ho linkato anche nel primo post: in pratica, con un uso gravoso anche in scarica, lo stato della batteria caricata col 15min (energizer, ben più agressivo del uniross lcd) dopo 100 cariche è circa pari a quello di una batteria caricata con un simil-808F dopo 125 cariche

questo con scariche effettuate poco dopo la carica, invece manca un vero test dell'autoscarica, ce n'è solo uno che è alquanto negativo, però non è abbastanza attendibile quindi aspettiamo campioni più ampi

thorndyke 15-05-2009 22:39

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27480032)
c'è il test di silverfox che ho linkato anche nel primo post: in pratica, con un uso gravoso anche in scarica, lo stato della batteria caricata col 15min (energizer, ben più agressivo del uniross lcd) dopo 100 cariche è circa pari a quello di una batteria caricata con un simil-808F dopo 125 cariche

mah... io le ho superate da parecchio le 100cariche, ed ancora funzionano.

IL brillo 15-05-2009 22:42

spero di non beccarne uno fallato, ma ho voluto rischiare e ho preso l'808 (più 8 recyco) da rpt visto che qd non me lo voleva vendere :asd:. Appena arriva vi faccio sapere :D

marchigiano 15-05-2009 22:53

Quote:

Originariamente inviato da thorndyke (Messaggio 27480179)
mah... io le ho superate da parecchio le 100cariche, ed ancora funzionano.

se non hai attrezzatura per analizzarle è difficile dire quanto si sono degradate rispetto a quando erano nuove e come si sarebbero degradate con un caricatore più lento

lordalbert 16-05-2009 10:10

Quote:

Originariamente inviato da thorndyke (Messaggio 27479423)
Se ricordo bene eri tu che da + di un mese andavi cercando un caricabatterie perchè la tua macchina non va bene con quelle che hai attualmente, non pensi sarebbe stato meglio sceglierne uno ed iniziare ad usarlo? (ad esempio come quella ragazza che lo ha ordinato dopo di te ed è da un pezzo che lo usa)


Diciamo che per ora non è la mia preoccupazione :) E 10 giorni fa non mi sembra sia "più di un mese" :) Anche perchè non devo fare foto, se non un paio sporadiche qua a casa... quindi non ho fretta di comparlo. Preferirei aspettare un po' più di tempo, informarmi, e poi decidere quale prendere, per fare una scelta giusta.

Quote:

non c'è scritto da nessuna parte che la ricarica completa è in 15minuti. Ma dice chiaramente che se hai fretta puoi prenderle tiepide e cariche al 90% al massimo in 15min (il nome sprint 15min deriva da questo).
allora è pubblicità ingannevole. Perchè io avevo capito (e tu avevi anche scritto) che caricava in 15 minuti.
E cmq, chi lo ha appena preso, non può dire quanto dureranno le pile. 100 ricariche sono tante, è difficile tenerne il conteggio. Se con gli altri dovessi arrivare a 200? Vuol dire che ho avuto un risparmio del 100% sulle pile che ho comprato. Ti sembra poco?

lordalbert 16-05-2009 10:16

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27480332)
se non hai attrezzatura per analizzarle è difficile dire quanto si sono degradate rispetto a quando erano nuove e come si sarebbero degradate con un caricatore più lento

purtroppo la attrezzatura è costosa... altrimenti, avrei potuto aiutarvi con i test con il caricatore che prenderò (visto che ho scoperto che probabilmente mi finanzia mio padre, possono spendere di più :D quindi o la crosse o maha)

burundz 16-05-2009 10:51

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 27482454)
allora è pubblicità ingannevole. Perchè io avevo capito (e tu avevi anche scritto) che caricava in 15 minuti

Difatti è così, sul libretto di istruzioni e sulla scatola è scritto chiaramente, dopo una decina di minuti i led sul display lampeggiano in modo diverso il che sta ad indicare che sono pronte all'uso, se invece si vuole caricarle completamente bisogna attendere circa altri 45 minuti, sarebbe stata pubblicità ingannevole se tutto ciò non fosse stato scritto sulla confezione.

Debian-LoriX 16-05-2009 11:45

Quote:

Originariamente inviato da IL brillo (Messaggio 27480211)
spero di non beccarne uno fallato, ma ho voluto rischiare e ho preso l'808 (più 8 recyco) da rpt visto che qd non me lo voleva vendere :asd:. Appena arriva vi faccio sapere :D

Evviva, finalmente ce l'hai fatta! Tienici aggiornati, mi raccomando!
:sofico:

marchigiano 16-05-2009 13:42

Quote:

Originariamente inviato da lordalbert (Messaggio 27482505)
purtroppo la attrezzatura è costosa... altrimenti, avrei potuto aiutarvi con i test con il caricatore che prenderò (visto che ho scoperto che probabilmente mi finanzia mio padre, possono spendere di più :D quindi o la crosse o maha)

vai col maha, o se vuoi provare il "ipowerus GC-60"

il maha lo utilizzi anche come analizzatore così potremo mettere insieme i test delle nostre batterie

lordalbert 16-05-2009 13:53

Quote:

Originariamente inviato da marchigiano (Messaggio 27485310)
vai col maha, o se vuoi provare il "ipowerus GC-60"

il maha lo utilizzi anche come analizzatore così potremo mettere insieme i test delle nostre batterie

ah, si? bene allora! Così mi metto pure io a fare dei test :)

dex 17-05-2009 19:50

[quote=
In trepida attesa...

[/QUOTE]


Ciao CarloR1t....

Bene, ho provato a caricare e scaricare, ma senza esagerare. Al momento tutto ok. Russel di Qd mi ha garantito che ha fatto 8 cicli completi scarica/carica e non ha dato nessun segno di cedimento. Onestamente non mi sento di esagerare con le prove, temo possa "cedere" allo stress, mi limito ad un utilizzo normare carico e scarico quando mi serve e ripeto al momento tutto ok.

marchigiano 18-05-2009 13:48

Quote:

A typical Ni-MH cell will loose its cycling ability due to excess of charge, and/or excess of temperature.
The dumb charge at 0.1 C for 16 hours provides, on average, 40 -50 % more charge at every cycle. This kills the cell faster, even if there is no raise in temperature.
Please note that the situation with Ni-CD and dumb charge is completely different. Ni-Cd accepts dumb charge and overtemperature much better than Ni-MH.
Standard Ni-MH cells are built with a negative electrode which has 20% more capacity than the positive electrode. At the end of charge,the positive electrode stop nickel oxidation, while the negative has still capacity in storing hydrogen.
The drop in voltage rise (-dV/dt) is due to the end of charge at the positive electrode. Actually, when the voltage stops rising, the cell is already slightly overcharged.
An excess of charge creates nickel dendrides that damage the fiberglass separator. In the new "hybrid" technology, this behavior is reduced considerably.
At C+20% overcharge, the negative electrode overcharges too, and hydrogen gas is being released within the cell. It migrates to the positive electrode, where is reacts reforming water. The combination of hydrogen and oxygen produces a lot of heat, it is like a "flameless combustion". This heat dries the electrolyte and pulverize the negative electrode, which is made of an alloy of lanthanium and nickel.
Ni-CD has no known limitations on overcharge. If the seal of the cell is perfectly tight, they can take a moderate overcharge almost forever.
The key in long life cycle is to provide the cell with the right amount of charge. More the overcharge, less the cycles. If the cell is overheated too, it last even less cycles.
I tried to use a Li-Ion type charger with Ni-MH. Those chargers typically measures the power provided from each cell during discharge, and recharges them with the same amount of energy. They also keeps a table in the flash memory for each cycle. In this setup, a set of Ni-MH (charged at 1 C) lasts over a 1000 cycles.
Another consideration. The negative electrode of the cell is more delicate and degrades faster than the positive one. At a certain point of the cell life, its capacity will be less than the positive one.
The overcharged negative electrode will start releasing hydrogen that cannot be oxydized, so the cell will vent hydrogen. And if the cell is being fast charged, the charger will miss the termination signal since the cell voltage will keep raising nonetheless.
This will lead to a catastrophic failure of the cell. The end-of-life for a Ni-MH is when the capacity of negative electrode becomes less than the positive, or when the electrolite dries up... whichever comes first.
I want to mention another thing. In critical or dangerous applications, Ni-CD are still preferred to Ni-MH, even if they may have only a third of the initial capacity. In case of failure or improper design of the charger, and in case of short circuit for that matter, they vent oxygen, not hydrogen. I have some underwater lights that, based on this consideration, I still feed with Ni-CD.

.............................

1. Any overcharge will decrease the lifecycle of Ni-MH. You're right that faster is worse. The 0.1 C /16 hrs was OK for Ni-CD but produced increased damages on Ni-MH due to the mulecular interstitial structure on the NH electrode. Basically overcharge will pulverize it at any rate.

2. The voltage plateau in Ni-MH is a combined effect between the ongoing reactions at positive and negative electrode. There is no free oxygen in NiMH cells, only free hydrogen. When I say the cell is fully charged right before the plateau is reached, I meant the positive electrode (nickel metal) has already reached its full oxidated potential. Any further charge will create super-oxidized states of nickel, that disappears after few hours the charge has been terminated. Creation of super-oxydes produces a jump forward of the termination voltage.
Manufacturer are not honest to include this extra capacity in the nominal cell capacity. Since the nickel superoxydes are dangerous to the separator, they had to limit their formation in the new "hybrid" LSD cells, which are more honestly rated.

3. I have seen separators made with everything. Glass is still the king material for superior cells, but its thickness limit the capacity of the cell. Polypropilene is the second best. I believe separators have greatly benefited from advances in the sport textile industry.
Cheap china NiMH cells uses PVC. It melts with slight overtemperature.

..............................

There are two alloys that can store hydrogen. The first is the AB5. While the composition of the alloy is known generically, the EXACT mix and the its processing are somewhat kept secret.
For AB5, manufacturers declare:
A= lanthanium, cerium, neodymium, praseodymium.
B= nickel, cobalt, manganese, aluminium.
Please note that the definition of AB5 alloy, for each A and B part, is "and/or".
I can add to this that A (the rare earth) is the active portion of the alloy, while B is a metallurgic co-formulant.

For AB2, another alloy of higher capacity but more prone to disgregate under electrochemical stress, the manufacturers declare:
A = titanium and/or vanadium
B = zirconium or nickel, chromium, cobalt, iron, and/or manganese.

Consider that Vanadium is one of the preferred catalyst used in the oil and plastic industry, and in the form of VnO5 was the first catalyst used in fuel cells. VnO5 has many of the catalytic properties of the platinium, at a fraction of the cost.

The metallurgic co-formulant of AB alloys, coupled with a specific cooling behavior after it is molten, is only required to form the right spatial orientation of alloy mulecules, to permit part A to "operate". More sophisticate is che cooling cycle, less co-formulant are required.
I'm not deep inside metallurgy. All I can tell you is the specialist tries to replicate the behaviour of palladium, at a fraction of the cost. Palladium can store up to 900 times of its volume in hydrogen. It is a physical phenomena called "adsorbtion".
From more first hand information, I can tell that AB5 is made, for the majority of it, of nickel and lanthanium. Cobalt, if present, is one of the non-active co-formulant.
:eek:

e per quest'estate da leggere sotto l'ombrellone vi consiglio "Battery reference book terza edizione" :D è un po datato come libro ma contiene delle informazioni interessanti, poi sono appena 770 pagine :D


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 16:35.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.