Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Altre discussioni sull'informatica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=8)
-   -   Guida Allo U.P.S. (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1459150)


dantess 20-10-2022 20:41

Quote:

Originariamente inviato da gaevulk (Messaggio 47981133)
Oppure come nel mio caso si può utilizzare se hai una corrente col voltaggio ballerino,io ho picchi in alto/basso che variano dai 160v in estate ai 230 v d'inverno , onestamente il mio powerwalker online mi ha risolto il problema,a scapito della rumorosità come dicevate.

ma 45 db mi sembra un'assurdità!!!soprattutto d'inverdo...penso che il powerwalker è più silenzioso...basterebbe utilizzare una ventola da 12x12 al posto di queste ces**** 6x6 bah non ho parole vorrei conoscere chi l'ha progettato un pazzo...

gaevulk 20-10-2022 21:14

Quote:

Originariamente inviato da dantess (Messaggio 47981179)
ma 45 db mi sembra un'assurdità!!!soprattutto d'inverdo...penso che il powerwalker è più silenzioso...basterebbe utilizzare una ventola da 12x12 al posto di queste ces**** 6x6 bah non ho parole vorrei conoscere chi l'ha progettato un pazzo...

Pensa che io ho pure tutto il PC a liquido quindi utrasilenzioso, però mi serviva e cmq anche il powerwalker non scherza a rumore,io lo sento da un altra stanza

simone929 20-10-2022 21:20

Ma scusate, io non capisco perché vi state fossilizzando su un aspetto (la rumorosità) di un apparato che non è progettato per uso casalingo. Se vi serve un'onda sinusoidale pura ci sono 1000 alternative di tutte le potenze, i doppia conversione sono progettati per altri scopi dove della rumorosità non frega niente a nessuno.

simone929 20-10-2022 21:22

Quote:

Originariamente inviato da gaevulk (Messaggio 47981133)
Oppure come nel mio caso si può utilizzare se hai una corrente col voltaggio ballerino,io ho picchi in alto/basso che variano dai 160v in estate ai 230 v d'inverno , onestamente il mio powerwalker online mi ha risolto il problema,a scapito della rumorosità come dicevate.

Certo il tuo è un caso limite dove sicuramente questo tipo di ups sono ottimali, però, domando, hai mai provato un line interactive buono?

gaevulk 20-10-2022 22:07

Quote:

Originariamente inviato da simone929 (Messaggio 47981235)
Certo il tuo è un caso limite dove sicuramente questo tipo di ups sono ottimali, però, domando, hai mai provato un line interactive buono?

Il line interactive anche buono ha un +- 5% sul avr,quando il voltaggio mi calava a 160v poteva risolvermi il problema?

Podz 21-10-2022 07:44

Credo che tutti gli AVR si possano impostare per attivarsi a quel valore di tensione. Il mio ups (SMT1500I) ha un punto di trasferimento basso impostabile tra 195 e 207 V, e il limite superiore tra 253 e 265 V.

gaevulk 21-10-2022 13:14

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47981457)
Credo che tutti gli AVR si possano impostare per attivarsi a quel valore di tensione. Il mio ups (SMT1500I) ha un punto di trasferimento basso impostabile tra 195 e 207 V, e il limite superiore tra 253 e 265 V.

Ok,ma parliamo di 195v, ma a 160v è un altra storia, soprattutto se un avr ti dà un +5%,non avrebbe risolto il mio problema passando da 160 a 165v

DMD 21-10-2022 21:57

Buoansera.
Una domadina, mi devo assentare per una settimana da casa, che dite è cosigliabile staccare l'UPS dalla rete?
Grazie

Podz 22-10-2022 08:58

Quote:

Originariamente inviato da gaevulk (Messaggio 47981974)
Ok,ma parliamo di 195v, ma a 160v è un altra storia, soprattutto se un avr ti dà un +5%,non avrebbe risolto il mio problema passando da 160 a 165v

In quel caso si attiva il funzionamento a batteria. Di certo l'UPS non genera in uscita una tensione inferiore a 207 V (mia configurazione) col rischio di danneggiare le apparecchiature collegate.

Quote:

Originariamente inviato da DMD (Messaggio 47982686)
Buoansera.
Una domadina, mi devo assentare per una settimana da casa, che dite è cosigliabile staccare l'UPS dalla rete?
Grazie

Io lo faccio. Idem per pc, tv, ecc... ho sempre la fobia che qualche sovratensione mi mandi a fuoco la casa :fagiano: ...anche se forse basterebbe staccare l'interruttore generale.

gaevulk 22-10-2022 14:03

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47982902)
In quel caso si attiva il funzionamento a batteria. Di certo l'UPS non genera in uscita una tensione inferiore a 207 V (mia configurazione) col rischio di danneggiare le apparecchiature collegate.


Io lo faccio. Idem per pc, tv, ecc... ho sempre la fobia che qualche sovratensione mi mandi a fuoco la casa :fagiano: ...anche se forse basterebbe staccare l'interruttore generale.

Ah sì?
Un UPS ha un +/- 5% sulla tensione, cioè aggiunge o toglie il 5%,per come dici te dovevo stare sempre a batteria in pratica,ho bypassato usando un online apposta,tensione in entrata a 160v?In uscita ho 230v,tensione in entrata 400.000v?in uscita sempre 230v,il mio caso è un caso limite,dopo svariati freeze e problemi di disconnessioni vari ho risolto così.

lupin 3rd 22-10-2022 15:24

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47981457)
Credo che tutti gli AVR si possano impostare per attivarsi a quel valore di tensione. Il mio ups (SMT1500I) ha un punto di trasferimento basso impostabile tra 195 e 207 V, e il limite superiore tra 253 e 265 V.

per avr intendi quello che qui https://www.riello-ups.it/products/1...4-sentinel-pro (nella sezione specifiche tecniche) è definito by-pass?

quando dice Tolleranza di tensione 180 / 264 V significa che la batteria entra in funzione in caso di tensione minore di 180 V e in caso di tensione maggiore di 264 V ?

ma poi rispetto a tolleranza di tensione in ingresso (che scrive 230 V ±20%) facendo i conti mi esce 184 V - 276 V .... non mi trovo con i conti

Quote:

Originariamente inviato da DMD (Messaggio 47982686)
Buoansera.
Una domadina, mi devo assentare per una settimana da casa, che dite è cosigliabile staccare l'UPS dalla rete?
Grazie

secondo me no... l'ups serve a proteggersi da sottotensioni, sbalzi, sovratensioni

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47982902)
In quel caso si attiva il funzionamento a batteria. Di certo l'UPS non genera in uscita una tensione inferiore a 207 V (mia configurazione) col rischio di danneggiare le apparecchiature collegate.

nel mio caso, che tensione e frequenza devo specificare in uscita? è sufficiente che prenda gli alimentatori di router e nas e vedo il valore che prendono in ingresso? e se il valore in ingresso è diverso poi che faccio?

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47982902)
Io lo faccio. Idem per pc, tv, ecc... ho sempre la fobia che qualche sovratensione mi mandi a fuoco la casa :fagiano: ...anche se forse basterebbe staccare l'interruttore generale.

io se mi devo allontanare per molto tempo stacco gli apparecchi più costosi e quelli che sono in funzione in stand-by di solito... con l'ups però no

stecco222 22-10-2022 15:58

Salve a tutti ho bisogno del vostro aiuto in quanto sono totalmente ignorante in questo campo.
Avrei bisogno di un gruppo di continuità da attaccare al mio router wifi (TIM HUB quello nero e grigio per intenderci) e al router delle telecamere arlo.
Grazie a tutti per i consigli

P.S se lo stesso ups potrei attaccarlo saltuariamente ad un notebook di cui si e totalmente esaurita la batteria non sarebbe male :)

Podz 22-10-2022 20:39

Quote:

Originariamente inviato da gaevulk (Messaggio 47983260)
per come dici te dovevo stare sempre a batteria in pratica,ho bypassato usando un online apposta,tensione in entrata a 160v?In uscita ho 230v,tensione in entrata 400.000v?in uscita sempre 230v,il mio caso è un caso limite,dopo svariati freeze e problemi di disconnessioni vari ho risolto così.

Ah, ma non avevo capito, pensavo avessi degli sbalzi di qualche secondo, non periodi prolungati. Certo che una tensione di 160 V per minuti è abbastanza atipico. Allora sì, un line-interactive non è un'opzione possibile.

Quote:

Originariamente inviato da lupin 3rd (Messaggio 47983374)
per avr intendi quello che qui https://www.riello-ups.it/products/1...4-sentinel-pro (nella sezione specifiche tecniche) è definito by-pass?

quando dice Tolleranza di tensione 180 / 264 V significa che la batteria entra in funzione in caso di tensione minore di 180 V e in caso di tensione maggiore di 264 V ?

E' il range entro il quale è possibile alimentare il carico direttamente con la tensione di rete (bypassando l'ups). Se la tensione scende sotto 180 V o sopra 264 V si attiva il funzionamento on-line. Quasi sicuramente sarà possibile rendere più sensibile l'intervento impostando un intervallo più ristretto (guarda il manuale). Non ti so dire se per questo tipo di funzionamento la batteria sia sempre collegata all'inverter o venga utilizzata solo durante i blackout...immagino dipenda dal modello di ups.

Quote:

Originariamente inviato da lupin 3rd (Messaggio 47983374)
nel mio caso, che tensione e frequenza devo specificare in uscita?

Quelli dello standard nazionale: 230 V, 50 Hz.

Podz 22-10-2022 20:56

Quote:

Originariamente inviato da gaevulk (Messaggio 47983260)
Un UPS ha un +/- 5% sulla tensione, cioè aggiunge o toglie il 5%

Cmq, dove l'hai letta sta cosa del 5%? Per il mio ups sicuramente non è valida.

lupin 3rd 22-10-2022 21:13

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47983691)
Ah, ma non avevo capito, pensavo avessi degli sbalzi di qualche secondo, non periodi prolungati. Certo che una tensione di 160 V per minuti è abbastanza atipico. Allora sì, un line-interactive non è un'opzione possibile.


E' il range entro il quale è possibile alimentare il carico direttamente con la tensione di rete (bypassando l'ups). Se la tensione scende sotto 180 V o sopra 264 V si attiva il funzionamento on-line. Quasi sicuramente sarà possibile rendere più sensibile l'intervento impostando un intervallo più ristretto (guarda il manuale). Non ti so dire se per questo tipo di funzionamento la batteria sia sempre collegata all'inverter o venga utilizzata solo durante i blackout...immagino dipenda dal modello di ups.

attualmente ho impostato la modalità eco e la ventola non si sente più (anche se l'altro ieri ogni tanto si accendeva) quindi immagino che venga utilizzata solo durante i blackout

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47983691)
Quelli dello standard nazionale: 230 V, 50 Hz.

quindi è sicuro che tutti i dispositivi hanno 230V e 50 Hz ingresso? Allora mi rimane da capire solo l'intervallo da impostare

Quote:

Originariamente inviato da maverick84 (Messaggio 47980435)
No, devi semplicemtne abilitare il plugin e dirgli che driver deve usare, poi stai apposto ;)

questa è la schermata che ottengo in open media vault



qui https://networkupstools.org/docs/man/riello_usb.html

sta scritto
riello_usb -h

riello_usb -a UPS_NAME [OPTIONS]

quale devo impostare tra i 2 in "Driver configuration directives"?
A "modalità" lascio standalone, giusto?

Podz 23-10-2022 00:44

Quote:

Originariamente inviato da lupin 3rd (Messaggio 47983735)
quindi è sicuro che tutti i dispositivi hanno 230V e 50 Hz ingresso?

Quelli recenti sì, anni fa lo standard era 220 V. Poi tutte le apparecchiature hanno una certa tolleranza, non è che se arrivano 230 V al posto di 220 V (o viceversa) succede chissà cosa. Tanto è vero che gli avr degli ups difficilmente hanno soglie inferiori e superiori sopra i 210 V e sotto i 250 V.

maverick84 23-10-2022 09:46

Quote:

Originariamente inviato da lupin 3rd (Messaggio 47983735)
attualmente ho impostato la modalità eco e la ventola non si sente più (anche se l'altro ieri ogni tanto si accendeva) quindi immagino che venga utilizzata solo durante i blackout


quindi è sicuro che tutti i dispositivi hanno 230V e 50 Hz ingresso? Allora mi rimane da capire solo l'intervallo da impostare


questa è la schermata che ottengo in open media vault



qui https://networkupstools.org/docs/man/riello_usb.html

sta scritto
riello_usb -h

riello_usb -a UPS_NAME [OPTIONS]

quale devo impostare tra i 2 in "Driver configuration directives"?
A "modalità" lascio standalone, giusto?

A modalità lascia standalone, su driver configuration, imposta
driver = riello_usb
port = auto

lupin 3rd 23-10-2022 20:55

Quote:

Originariamente inviato da Podz (Messaggio 47983691)
Ah, ma non avevo capito, pensavo avessi degli sbalzi di qualche secondo, non periodi prolungati. Certo che una tensione di 160 V per minuti è abbastanza atipico. Allora sì, un line-interactive non è un'opzione possibile.


E' il range entro il quale è possibile alimentare il carico direttamente con la tensione di rete (bypassando l'ups). Se la tensione scende sotto 180 V o sopra 264 V si attiva il funzionamento on-line. Quasi sicuramente sarà possibile rendere più sensibile l'intervento impostando un intervallo più ristretto (guarda il manuale). Non ti so dire se per questo tipo di funzionamento la batteria sia sempre collegata all'inverter o venga utilizzata solo durante i blackout...immagino dipenda dal modello di ups.


Quelli dello standard nazionale: 230 V, 50 Hz.

Quote:

Originariamente inviato da maverick84 (Messaggio 47983930)
A modalità lascia standalone, su driver configuration, imposta
driver = riello_usb
port = auto

all'inizio il servizio si bloccava, poi su internet ho letto che andava aggiunto
pollinterval = 10

un altra cosa: sul manuale leggo
"Questo prodotto è un UPS di categoria C2. Quando utilizzato in ambienti residenziali, questo prodotto può produrre radio-interferenza, nel qual caso può essere necessario adottare misure aggiuntive da parte dell’utilizzatore."

radio interferenze s'intende che può dare fastidio al segnale wifi del router accanto, oppure è il router che può danneggiare qualche componente dell'UPS? Può sembrare una cavolata, ma di queste cose (almeno dal punto di vista hardware) non me ne intendo.

Podz 24-10-2022 17:46

C'è scritto anche sul manuale del mio ups. Mai rilevati problemi e ho il router wi-fi accanto. Nel tuo caso eventuali disturbi potrebbero verificarsi quando passi alla modalità on-line, ma mi pare di capire che ora sia in modalità eco, per cui utilizzi direttamente l'alimentazione di rete nel 99,9% del tempo, a meno che non abbia problemi di instabilità della rete.

Cibachrome 24-10-2022 18:25

Quote:

Originariamente inviato da lupin 3rd (Messaggio 47984603)
un altra cosa: sul manuale leggo
"Questo prodotto è un UPS di categoria C2. Quando utilizzato in ambienti residenziali, questo prodotto può produrre radio-interferenza, nel qual caso può essere necessario adottare misure aggiuntive da parte dell’utilizzatore."

radio interferenze s'intende che può dare fastidio al segnale wifi del router accanto, oppure è il router che può danneggiare qualche componente dell'UPS? Può sembrare una cavolata, ma di queste cose (almeno dal punto di vista hardware) non me ne intendo.

Intende che l' UPS può emettere interferenze radio. C'è differenza tra "può emettere" ed "emettere".
Bisogna vedere che frequenza hanno queste interferenze radio. In base alla frequenza poi si vede su quali bande radio può disturbare.

In generale: le onde radio vanno dagli hertz ai terahertz.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 15:49.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.